close

Enter

Log in using OpenID

approvazione piano miglioramento efficienza dei servizi di polizia

embedDownload
COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO
DELIBERAZIONE N. 01
PROVINCIA DI CATANIA
REGISTRO PROPOSTE N.03 DEL 24/01/2014
ASSESSORATO O UFFICIO PROPONENTE: VIGILI URBANI
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI DI POLIZIA
MUNICIPALE ED EROGAZIONE DELLA RELATIVA INDENNITÀ 1 (ART. 13 L.R. N. 17/90) PER L'ANNO 2013
L'anno 2014, addì 30 del mese di GENNAIO alle ore 18,30 in Piedimonte Etneo, presso la sala delle
Adunanze, sita in Via Vittorio Emanuele II, n. 34, convocato per decisione del Presidente del Consiglio,
con avviso prot. n. 1013 del 24/01/2014 notificato per iscritto per mezzo del messo comunale, si è
riunito il Consiglio Comunale in sessione ORDINARIA. All'adunanza risultano intervenuti, ad
apertura di seduta, i seguenti Consiglieri:
CONSIGLIERI
PALAZZOLOALFIO
CATANZARO ALFIA
POLLICINAGIUSI
MAUGERI MARIO
ROMEO SERENA
NUCIFORA MARIA ALFIA
VASTA CARMELA
VALASTRO GIUSEPPE
BELFIORE FELICE CARMELO ROSARIO
ALAMPI VANESSA CATENA
VALASTRO SARA
LEVA LUIGI GERALDO
COCO FRANCESCO ANTONIO
LA ROCCA ALFIO GIUSEPPE ROSARIO
CONTARINO GLORIA
PRESENTI
ASSENTI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Consiglieri assegnati n. 15; Consiglieri presenti n. 14; Consiglieri assenti n. 1;
-
Assume la Presidenza il Presidente del Consiglio Palazzolo
Partecipa il Segretario Comunale, dott.ssa Anna Bongiorno
E' presente il Sindaco;
Comune di Piedimonte Etneo
(Provincia di Catania)
PUNTO 1O.D.G. -DELIBERA CONSILIARE N. 01 DEL 30/01/2014
OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO DI MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA
DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE ED EROGAZIONE DELLA RELATIVA
INDENNITÀ' (ART. 13 L.R. N. 17/90) PER L'ANNO 2013.
Il Presidente dopo avere dato lettura della proposta invita i Sigg.ri Consiglieri al dibattito.
Interviene il Sindaco, il quale relaziona sulle finalità del Piano, facendo rilevare
prioritariamente che esso è volto essenzialmente al miglioramento dei servizi che i VV. UU
svolgono nell'ambito delle loro attività. Fa altresì rilevare che il Piano oggetto di discussione si
riferisce all'anno 2013. Rammenta ai presenti, che quando l'attuale maggioranza era all'opposizione,
spesso ha fatto rilevare che era necessaria una approfondita relazione da parte del Comandante dalla
quale si potesse effettivamente evincere il raggiungimento degli obiettivi previsti da tale Piano. Fa
poi riferimento alla circolare n. 17 del 2013, la quale ha modificato da triennale ad annuale il Piano
di Miglioramento dei Servizi della P.M. e quindi, anche in questo caso è stato chiesto al
Comandante di relazionare sulla materia adeguandosi ai contenuti della citata circolare. Il relatore
ha poi dato lettura di una nota della S.I.L.P.O.L datata 24 Gennaio 2014, nella quale è stato
esplicitato che per l'anno 2013 ai Comuni verranno assegnate le somme derivanti dall'indennità di
cui all'art. 13 L.R. 17/90, secondo la previgente procedura e pertanto gli operatori potranno ricevere
la relativa indennità senza particolari ostacoli normativi, nelle more che l'Assessore Regionale
competente emanerà una nuova circolare che sostituirà la n. 17/2013. Alla luce di quanto sopra, il
Sindaco fa presente, che l'Amministrazione Comunale ha ritenuto di proporre un emendamento, di
cui parlerà il Presidente. Fa altresì presente, che nella nota della S.I.L.P.O.L è scritto che
l'Assessore Regionale ha prospettato, per l'anno 2014 che le somme relative al Piano verranno
inserite nel più generale "fondo globale per le autonomie locali", lasciando che siano i Sindaci a
stabilire e decidere se e quanto assegnare alla Polizia Municipale. Precisa il relatore, che se tutto ciò
avverrà sarà chiesto al Comandante la predisposizione di un Piano dettagliato delle attività che il
Corpo di P.M. Dovrà svolgere nel 2014 e la corresponsione della relativa indennità rimarrà
subordinata, al reale raggiungimento degli obiettivi.
Il Presidente da lettura dell'emendamento proposto, che espressamente recita: " Dare atto
che non si darà seguito alla presente deliberazione nel caso di successive diverse comunicazioni da
parte della Regione Siciliana in ordine all'appi i ca/ione della circolare n. 17/2013".
Interviene il Capo Gruppo di opposizione Alfia Catanzaro, la quale fa rilevare che non
si comprende l'emendamento presentato, stante che l'indennità relativa al Piano di Miglioramento
dei Servizi della P.M. si riferisce all'anno 2013.
Interviene il Sindaco, il quale precisa che la Circolare n. 17/2013 è intervenuta proprio
per l'anno 2013. Per quanto attiene l'anno 2014 si dovranno invece fare specifiche verifiche, nelle
more di acquisire nuove notizie da parte del Legislatore. Fra l'altro, conclude dicendo che il Piano
per il 2014 è molto articolato e prevede una serie di importanti attività.
Constatato che non ci sono altri interventi, il Presidente invita i Capi Gruppo Consiliari ad
esprimere la propria dichiarazione di voto sulla proposta e sull'emendamento, il cui esito è i]
seguente:
Interviene il Consigliere di opposizione Felice Belfiore, il quale, a nome del Gruppo,
preannuncia di essere favorevoli al Piano di Miglioramento dei Servizi, così come presentato dal
Comandante dei Vigili Urbani, tenuto conto che essi, non hanno mai contestato il lavoro svolto dai
Vigili Urbani, a differenza di chi, come ha detto prima lo stesso Sindaco, sedeva nei banchi
dell'opposizione durante la passata legislatura ed ha sempre criticato il Corpo di Polizia Municipale,
salvo però ora smentirsi, e ciò perché di fatto i Vigili Urbani operano e continuano a svolgere il loro
lavoro e le stesse mansioni che hanno sempre svolto, anche con la passata Amministrazione, tranne
per una unità, che sottraendola ai propri compiti istituzionali, viene impiegata per guidare i pulmini.
Interviene il Capo Gruppo di Maggioranza, Carmela Vasta, la quale preannuncia voto
favorevole alla proposta, ed al relativo emendamento, auspicando che si possano raggiungere
sempre maggiori e migliori risultati da parte del Corpo di P.M.
A questo punto il Presidente invita i Sigg.ri Consiglieri a procedere con la votazione
relativa all'emendamento presentato, il cui esito è il seguente:
PRESENTI E VOTANTI N. 14 CONSIGLIERI COMUNALI - Palazzolo-NuciforaCoco-Leva-Valastro G.-Vasta-Alampi-Romeo-Contarino-Belfiore-Catanzaro-Valastro
S.Pollicina-La Rocca.
Si procede ora con la votazione definitiva sulla proposta emendata, il cui esito è il
seguente:
PRESENTI E VOTANTI N. 14 CONSIGLIERI COMUNALI: Palazzolo, Nucifora,
Leva, Coco, Valastro G., Vasta, Romeo, Contarino, Alampi, Belfiore, Catanzaro, Valastro S.,
Pollicini!, La Rocca.
Si procede ora con la votazione per la immediata esecutività dell'atto, il cui esito è il
seguente:
PRESENTI E VOTANTI N. 14 CONSIGLIERI COMUNALI: Palazzolo, Nucifora, M,
Leva, Coco, Valastro G., Vasta, Romeo, Contarino, Alampi, Belfiore, Catanzaro,VaIastro S.,
Pollicina, La Rocca.
IL CONSIGLIO COMUNALE
VISTA la proposta di delibera allegata alla presente, che ne costituisce parte integrante e
sostanziale;
PRESO ATTO dell'emendato, approvato ad unanimità di voti, resi dai n. 14 Consiglieri
Comunali presenti e votanti, come sopra riportati e che qui si intendono riportati e trascritti;
PRESO ATTO dell'esito delle votazioni, come sopra riportate, che qui si intendono
anch'esse integralmente ripetute e trascritte;
VISTI i pareri favorevoli formulati sulla proposta, in ordine alla regolarità tecnica e
contabile;
VISTO l'ORAEL nel testo vigente;
DELIBERA
APPROVARE, come approva l'unita proposta di deliberazione, così come emendata, che
allegata alla presente ne costituisce parte integrante e sostanziale.
DICHIARARE il presente atto immediatamente esecutivo ai sensi di legge.
03
'
COMUNE DI PIE4DIMONTE ETNEO
PROVINCIA DI CATANIA
ti 2Jtj$f jwile
Proposta di deliberazione da sottoporre al Consiglio Comunale
UFFICIO PROPONENTE: COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE
OGGETTO; APPROVAZIONE DI UN PIANO DI MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI
r\ t-tfi.t »•*•<* *«c t*.»n—<rt*i
ut trv/t-tic.ir\t
90) PER L'ANNO 2013.
FORMULAZIONE:
CONSIDERATO che con la Legge 07 Marzo 1986,n°65 denominata "Le
suirOrdin^nto della PoJian Municipi" sono sfefe Canate no^ generi
la materia della Polizia Municipale;
'
CHE la Regione Siciliana, con la Legge 1 Agosto 1990, n°17 ha adottato nonne esecutive
sopracitata Legge Quadro:
ATTESO CHE l'arti 3 della Legge Regionale 01.08.1990 n°17 prevede che la Regione
Siciliana è autorizzata a concedere un contributo, determinato sulla base del corrispondente
onere finanziano, a iavore dei Comuni che abbiano deliberato un Piano di Miglioramento
dell'Efficienza dei Servizi della Polizia Municipale e abbiano contestualmente previsto
l'erogazione di una indennità a favore degli addetti che partecipano alla realizzazione del
Piano e svolgano le funzioni di cui all'art.5 della Legge Quadro sulla P.M. n°65/86:
CONSTATATO che con Delibera C.C. N 40 del 30/10/2012 è stato approvato un Piano di
Miglioramento dell'efficienza dei Servizi del Corpo di P.M. prevedendo l'erogazione della
relativa nlucmìità ai COmponcrlu dèlta FAVI, che esercitano le funzioni di Olii aH'art.5 ucììà
Legge n°65/86;
TENUTO CONTO che l'indennità
in questione, avente natura incentivante, è stata
regolarmente erogata alla Polizia Municipale da diversi anni- con regolare richiesta di
finanziamento alla Regione Siciliana;
VISTA la Circolare n°17 del 6 Dicembre 2013 emessa dall'Assessorato delle Autonomie
Locali e delia Funzione Pubblica - Dipartimento Regionale delle Autonomie Locali - di
Palermo con la quale sono state emanate delle nuove direttive in ordine al finanziamento del
contributo relativo ali' ari. 13 della Legge Regionale n°17/90 ed, in particolare, che i Comuni
dovranno farsi carico di finanziare almeno il 10% del Progetto;
ATTESO CHE la maggior parte degli obiettivi inseriti nel Piano di Miglioramento
dell'Efficienza dei Servizi della Polizia Municipale (Allegato "A") sono finalizzati alla
sicurezza urbana ed alla sicurezza stradale;
CHE con Determinazione del sottoscritto n°46 del 30.12.2013 è stato assunto
er la copertura del 10% dell'importo totale del P.M.S. per l'anno
un impegno di spesa per la copertura
RJLr, v n. i v^* v-.
2013;
PROPONE
che il Consiglio Comunale deliberi sui seguenti punti :
1. APPROVARE, ai sensi dell'arti3 della L.R. 17/90 ed alla luce delle nuove direttive
dell'Assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica — Dipartimento
Regionale delle Autonomie Locali - di Palermo con la Circolare n° 17/2013, il Piano di
Miglioramento dei Servizi del Corpo di Polizia Municipale per l'anno 2013 allegato al
presente provvedimento quale Allegato "A " ;
2. DARE ATTO che il numero degli addetti della Polizia Municipale che ha partecipato al
P.M.S., con a fianco indicati la qualifica ricoperta e le giornate che ha visto impiegati i
singoli addetti, ivi compreso l'importo dell'indennità pari alla parte eccedente gli importi
previsti dal D.P.R. 13 Maggio 1987, n°268 e s.m.i., relativi all'indennità di cui all'art. 10
della Legge n°65/86, è quello che si evince nelV Allegato "B", a firma del Comandante del
Corpo di P.M.;
3. PRENDERE ATTO che la quota del 10% del costo del Piano a carico
dell'Amministrazione Comunale come previsto dalla Circolare n°17/2013 dell'Assessorato
delle Autonomie Locali di Palermo, è stata prevista nel Bilancio 2013 ai Codice 1.03.01.02;
4. DISPORRE, ad avvenuto finanziamento da parte dell'Assessorato Regionale EE.LL.,
l'assunzione dell'impegno di spesa e la contestuale erogazione dell'indennità relativa ai
„„.-„.-.„_.,,-.«.; ,4~i j^^.-™^ J,' r* * & „(— !_„„„„ -_„„>„„;_,.,,.!„ .
n^ m ^^^ -^f\\ ,.it?^ „
_•
= i-
<j*jm[j<JHCtiiL uci ^«Jipu ui r.wi. <juc iiamtv (jai(.c«Jt^ctt.u ucit mtiuj A\JLJ mi cscCuZiOuc dei
Piano di Miglioramento dei Servizi ex art. 13 L.R. n°17/90 ed esercitato le funzioni di cui
all'art.5 della Legge n°65/86, mediante Determina di liquidazione dell'incentivo spettante
ivi compresa la quota del 10% prevista nel Bilancio Comunale e posta a carico dell'Ente;
5. DICHIARARE la presente Deliberazione immediatamente esecutiva stante i tempi
tecnici ristretti er la trasmissione della documentazione all'Assessorato
6. TRASMETTERE copia della presente Delibera di C.C. al Comandante del Corpo di
P.M. per il successivo inoltro all'Assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione
T*,,UUC —
rx.' --- >-: — ~~,+~ r>~^.: --- 1~ J^u^ A ,.* __ .„„-.;,, i ___ ;.-
j; T*— ( __ ™ ,
.• „ •< •
>
= i
ruuumju ~ L/i^janiuicnwj tvegujumc «acne rt.ucuti*jtiuc Lu^au — tit riuciunj cnuO iì tcrTut(16 uci
20 Febbraio 2014.
)mune di PiedimonteEtneo
(Provincia di Catania)
c.c.p. 15833957 - C.F. e P.l. 00671800878 - Tei. e Fax 095/644344
- cap. 95017
PARERI SU PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI
CONSIGLIO COMUNALE
Al SENSI DlìLL'ART. 53, DELLA LEGGE 8.6.1990, N° 142, COME RECEPITA DALL'ART. 1, COMMA 1°, LETT. I), DELLA LEGGE
REGIONALI- 11.12.1991, N. 48 COME SOSTITUITO DALL'ART. 12, COMMA 1°, PUNTO 0.1, DELLA L.R. 23.12.2000, N. 30 CHE
TESTUALMENTE RECITA:
]
"SU OGNI PROPOSTA DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTA ALLA GIUNTA E AL CONSIGLIO, CHE NON SIA MERO ATTO DI
INDIRIZZO. DEVE ESSERE RICHIESTO IL PARERE IN ORDINE ALLA SOLA REGOLARITÀ TECNICA DEL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO INTERESSATO E, QUALORA COMPORTI IMPEGNO DI SPESA O DIMINUZIONE DI ENTRATA, DAL
RESPONSABILE DI RAGIONERIA IN ORDINE ALLA REGOLARITÀ CONTABILE".
SULLA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE I SOTTOSCRITTI ESPRIMONO IL PARERE DI CUI AL SEGUENTE PROSPETTO:
OGGETTO: APPROVAZIONE DI UN PIANO DI
MIGLIORAMENTO
DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI DI POLIZIA MUNICIPALE ED
EROGAZIONE DELLA RELATIVA INDENNITÀ' (ART. 13 L.R. N° 17 - 90) PER
L'ANNO 2013
PARERE DI REGOLARITÀ' TECNICA
Area: COMANDO POLIZIA MUNICIPALE
OSSERVAZIONI
Si esprime parere favorevole
Dalla Sede Minicipale, lì
II Comandate P.M.
Giuseppe! Qassaniti
PARERE DI REGOLARITÀ CONTABILE
Servizio: Ragioneria
Area: Finanziaria
Per quanto concerne la regolarità contabile si esprime parere favorevole, ai sensi delle leggi sopraindicate.
Dalla Sede Municipale, lì
II Resp
COMUNE DI PIEDIMONTRE ETNEO
Provincia di Catania
COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE
Allegato "A"
PIANO DI MIGLIORAMENTO DELL'EFFICIENZA DEI SERVIZI
DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
( ART.13 L.& 17/90)
ATTESO CHE la Legge Quadro sull'Ordinamento della Polizia Municipale n°65/86 recepita dalla
Regione Siciliana con la Legge Regionale 1 Agosto 1990, ha individuato in modo chiaro ed
inequivocabile funzioni e compiti del personale in Forza ai vari Servizi o Corpi di Polizia
Municipale e Locale presenti in ogni Comune;
CHE l'ari 13 della L.R. n°17/90, ferme restando le attribuzioni previste dagli articoli 3 e 5 della
Legge Quadro sulla P.M. n°65/86, prevede che gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale
possano partecipare ad un Piano di Miglioramento dell'Efficienza dei Servizi destinato a
valorizzare ed ottimizzare il non facile rapporto cittadino - Società - Istituzione;
PRESO ATTO che con Circolare n°17 del 6 Dicembre 2013 emessa dall'Assessorato delle
n°3 del 31.05.1998, n°4 del 09.04.2002 e n°ll del 12.06.2003 e che, alla luce delle nuove direttive,
l'istanza per l'ammissione al contributo per il finanziamento del P..M.S. della Polizia Municipale
,..„
Vd
^-•_^r,,x_rt^-tA
m/twjJóatct
.v*^*-,-*wiini/
*^A
<jir
.^'-..w^'
guyixi
,4 A!!.*.
uctitd
l'esclusione della domanda;
RILEVATO CHE il P.M.S. va rielaborato sulla base del numero degli addetti che partecipa al Piano
.
.
. . . . » r .
.
,
. .
.
.
.
n
.rt
-.-i^-f
._^..
(,<j(,dn O«JK uti ^ctt^wnj u^it ulipisiivs giwttietii^nj iiodvettv t ^ictiouiaiv/ »J<àtì ìrìuCTiìiìiH
che si evince nel Modello 4 allegato alla Circolare;
CONSIDERATO CHE la vastità dei Settori Operativi nei quali opera la Polizia Municipale è
Si/uSSisìizs sìnptS. G, pcfuìtìtC, si nticrìc GitC ri^i i. ì$.ti(} tii iviigiiorsTtìGììto uCi UÈTVÌZÌ «È* Corpo <ii
Polizia Municipale possono essere previsti dei Servizi che si formalizzano con il raggiungimento
dei seguenti obiettivi:
A) Miglioramento dei Servizi di P.M. sul territorio connessi ali' espletamento delle funzioni di
Polizia Giudiziaria, di Polizia Stradale e di Pubblica Sicurezza di cui all'art. 5 della Legge
Quadro sull'Ordinamento della Polizia Musioipals 7 Marzo 1986 «°65'
B) Miglioramento delle funzioni ausiiiarie di Pubblica Sicurezza ai sensi dell'art. 3 della Legge
Quadro n°65/86 nell'ambito delle proprie attribuzioni, in collaborazione con le Forze di
a^t +-.;*.
^,>H~
C4.-,4-.
^^^,,;^
sì+f-^,^i^s.~..-.
^<wt«=
fì.^t
uti
cf,'*..-4-s,--^.
utttuaoo,
.-— ^.^.A^.
^wctituw
-*.,-,
ne
,,,w— v,*.
vtttgci
^.4*
Ì3ttS
-.*j*
SppGSÌicì
domanda e per specifiche operazioni, su motivata richiesta delie Autorità competenti
C) Miglioramento dei Servizi di viabilità e di vigilanza disposte dall'Autorità di Pubblica
Sicurezza (Questura) con proprie Ordinanze di Servizio in occasione di particolari
pGutSiJCnij,
servizi al Campo Sportivo, ecc. . . );
D) Organizzazione del Servizio di Polizia Municipale in modo tale da garantire periodicamente
tattici un «ai [jet i (. (guitti t vnjta.£.t*j<tt
OLI
casco, cinture di sicurezza, obbligo della Polizza assicurativa, guida sotto l'influenza
dell'alcool o di sostanze stupefacenti, ecc...) sull'intera rete stradale del territorio
-
J~
-T^A--*^
-
I
l
i
'
COtttui EctlC^
E) Educazione stradale nelle Scuole in collaborazione con il Dirigente Scolastico;
F) Attività di prevenzione e vigilanza per gli incendi su tutto il territorio comunale;
—
„
*jj i_iDjjiciatncnw/ uct ociviiii ut vigticui^o. itene ctMJajui.,
H) Espletamento dei Servizi di vigilanza, controllo e prevenzioni delle attività soggette alle
Autorizzazioni di Polizia;
^,^
t^,',,,'l^
- , ^
„„„ —i;
, , , ,„!..„•
^ „„„
T —
J \. —.,' — ~ ,'« -- 4^^,'^ -i,' D-~*^-,,'^^^
J
„.„
n,
„„... „ „ . „ , „ „„
v^wti«<joicti.«jiiG (ti ittottcìict <Ji ir t^/ic^Luiic »—iviit; *jv/tt gii «tu i uim/t t^uitiuiioti i q; CGti to cìttr£
Strutture Pubbliche e Private in occasione di calamità, esercitazioni ed in relazioni agli
adempimenti posti a carico dell'Ente e costituzione stabile dell'Ufficio di Protezione Civile
se* r\ & r* r\ x \y^.
.*_/ .^ . u *_*,*J,IVL/,
J) Espletamento dei Servizi di Ordine Pubblico in occasione di Manifestazioni varie, in
Ausilio alle altre Forze di Polizia;
L) Raccolta ed infomiazioni di notizie utili atte a prevenire fenomeni di particolare rilievo e
gravita,
con
riguardo
all'uso
di
sostanze stupefacenti
nell'ambiente
giovanile,
alle
-..H.V.Ì.
—„,',..-»*..•« j™,-,u ,-ì,t-.ì, ...i,.; n<v.~,fi--.v«4-ìA-i A! ^t.*«AA-i<<. .1.J ,,HA ,j,^-,,-irti*'__... & - • r .-...'_____.i.'-t.i -^^.j-i^-^t^ ^n^
v iw(d£,iw(tc utgti t/t/t/tigni a^uiaau^t, <xt uoctgiv ^ci emci uc v ita.nf.ci e c-i itii«ìt3tlt5. lììilìGnìo, SìlS
collaborazione con le Autorità Scolastiche e Socio - Assistenziali per la lotta alla
dispersione scolastica;
*.x\ --- ,-u^i- - 4A „(!* ---- a,- m --- ,; 4 — „-•„; ^^^^4,- — +,• „( f;^.^ J-; ~^^^,___,„ i-^^,- u •
j- r*_i- •
LT^ Lyi»[X/titt/((iu» «ti uso ut ii(Ct^.t (.eotttot svjttstii^citi, «i tute ut «uc^wcuc i ttUZvXug Ut irOttZìS
Municipale all'evoluzione tecnologica;
N) Vigilanza, controllo e prevenzione di particolari fenomeni che si registrano sul territorio, nel
O) Gestione ed uso dellAutovelox per prevenire i sinistri stradali
e miglioramento della
sicurezza della circolazione veicolare.
J j oCTViZtC ut VlgìioLiìZa i3 CGfìtrOttG plifìtUStc uut
integrato d'igiene urbana da parte della Ditta affidataria dell'appalto, nonché sul corretto
conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini;
Del raggiungimento degli obiettivi si redigerà apposita Relazione di Servizio indirizzata
all'Assessorato Regionale- delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica — Dinartmi
Regionale delle Autonomie Locali - Servizio 4° "Finanza Locale" - Via Trinacria, n.ri 34/36
V; ,--..-—*=.U*.s. -1 A f - 1 ~ —. f '
-
sarà erogato dalla Regione Siciliana nella misura del 90%, mentre l'altro 10% dovrà essere
previsto nel Bilancio Comunale.
IL COMAMbANTE DELLA P.M.
Giuseppe CtlssAiiti
COMUNE DI PIEDIMPONTE ETNEO
PROVINCIA DI CATANIA
COMANDO DI POLIZIA MUNICIPALE
Modello
U2
II sottoscritto Cassaniti Giuseppe Comandante del Corpo di Polizia
Municipale,
ATTESTA
che "i percettori dell'indennità di cui all'ari. 13 della L.R. n°17/90, di cui all'elenco
sottostante, partecipano per l'Anno 2013 al Piano di Miglioramento dei Servizi di
sull'Ordinamento della Polizia Municipale 7 Marzo 1986, n°65".
Cassaniti Giuseppe
Cassaniti Angelo
Maugeri Salvatore
Pollicina Leonardo
Brischetto Grazio
Pidoto Domenica
Comandante P.M.
Ispettore P.M.
Ispettore P.M.
Ispettore di P.M.
Ispettore di P.M.
Ispettore P.M
Dalla Residenza Municipale
IL COMANDANTE DELLA P.M,
GiUScc
11 Responsabile del Servizio Finanziario
Rag. Rosaria Sgroi
IL
SINDACO
Aw. Ignazio Pvigìisi
COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO
PROVINCIA DI CATANIA
COMANDO POLIZIA MUNICIPALE
Addetti partecipazione al Piano Miglioramenti Servizi
Anno 2013
Cat Nominativo
qualìfica Giornate totali
Import
lordo
giorn. Importo
lordo
annuale
D
CASSANITI GIUSEPPE
.COM.TE
312
17,96
5.603,04
C
CASSANTI! ANGELO
ISTRUTT.
312
15,54
4.848,48
C
MAUGERI SALVATORE
ISTRUTT,
312
15,54
4.848,48
C
POLLIC1NA LEONARDO
ISTRUTT
312
15,54
4.848,48
C
BRISCHETTO GRAZIO
ISTRUTT.
312
15,54
4.848,48
PIDOTO DOMENICA
ISTRUTT,
312
15,54
4.848,48
C
TOTALE
Oneri riflessi
€
33,51%
Totale Complessivo
29.845,44
10.001,20
€
39.846,64
Contributo a carico dell'Ente
3.984,66
no
EL COMANOANTE P.M.
afesaniti
Comune di PiedimonteEtneo
(Provincia di Catania)
c.c.p. 15833957 - C.F. E P.I. 00671800878cap. 95017
Tel.:0957644500-
Fax 095/644344
Emendamento alla proposta : Piano di Miglioramento dell'Efficienza dei Servizi di
Polizia Municipale anno 2013 (art. 13 L.R. 17/90).
Dare atto che non si darà seguito alla presente deliberazione nel caso di successive
diverse comunicazioni da parte della Regione Siciliana in ordine alla applicazione della
circolare n. 17/2013
IL SEGRETARIO QOMUNALE
Dott.s^Anna^Songiori
JGLIERE ANZIANO
atanzaro
ATTESTAZIONE DI PUBBLICAZIONE DEL MESSO COMUNALE
La pubblicazione del presente atto all'Albo Pretorio on Une è iniziata, ai sensi degli artt. 11 così come modificato dall'art.
127, co. 21 della L.R. n. 17/2004 e art. 12, co. 1°, della L.R. 44/91, nonché ai sensi dell'ari. 32, della legge 18 giugno
2009, n. 69 e dell'ari. 2 della legge 26 febbraio 2010, n. 25 il
come dal Registro delle pubblicazioni al
Il presente atto è stato pubblicato all'Albo Pretorio on line dal <*?/£> "Z/^r
al &
fè/Oj
ESSO
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
II sottoscritto Segretario Comunale certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo Pretorio on line
dal
al
a norma dell'ari. 11 della L.R. 3.12.1991, n. 44/91 così come modificato dall'art. 127, co.
21 della L.R. n. 17/2004 e art. 12, co. 1° della L.R. 44/91, nonché ai sensi dell'ari, 32, della legge 18 giugno 2009, n. 69 e
dell'ari. 2 della legge 26 febbraio 2010, n. 25 e che contro la stessa non sono stati presentati reclami.
IL SEGRETARIO COMUNALE
ATTESTAZIONE DI ESECUTIVITÀ
Si attesta che la presente deliberazione è divenuta esecutiva dal "
ai sensi dell'ari 12, comma 2, o dell'ari. 16 della L.R. n. 44/91 (immediata esecutività)
ai sensi dell'ari. 12, comma 1, della L.R. n. 44/91 (11° giorno di pubblicazione)
IL SEGRETARIO COMUNALE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 011 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content