close

Enter

Log in using OpenID

Al via le Stagioni di Passioni e Storchi

embedDownload
Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
A Teatro
Al via le Stagioni di Passioni e Storchi
C0051014
Musica
Al Comunale
due opere
un concerto
e il ritorno del
musical
BALLETTO
Appuntamento
dal 2 al 7
dicembre
con la rassegna
Passioni in danza
TEATRO
Per il Festival
Andante:
Margini al TeTe
e La corsa dei
fuochi di Drama
o
pag. 06 - 07 Al Teatro Comunale sono in cartellone due opere liriche, il Rigoletto di
Verdi e La rondine di Giacomo Puccini. Per la concertistica il 21 novembre sale sul
palco l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai mentre il 23 novembre e il 3 dicembre
si consuma la rassegna del Musical. Concerti anche per gli Amici della Musica e per
la Gmi e ultimo mese per il festival Grandezze & Meraviglie.
TEaTRO
Per il Festival
Andante:
Margini al TeTe
e La corsa dei
fuochi di Drama
o
In redazione:
Marina Leonardi, Micol
Lombardi, Mirna Loren
Per informazioni e contatti
Redazione de Il Mese di Modena:
Erika Varesi - Edicta
via Torrente Termina 3/b
43124 PARMA
Tel. 0521251848
Fax 0521907857
[email protected]
Editore
Edicta p.s.c.
via Torrente Termina 3/b
n. iscrizione ROC: 9980
43124 PARMA
www.edicta.net
Per la pubblicità
Tel. 0521258210
Tiratura 12.000 copie
Stampa
Stamperia s.c.r.l. - PARMA
i
[email protected]
n
Art director
Pietro Spagnulo,
[email protected]
s
Cinema
.
Direttore responsabile
Simone Simonazzi,
[email protected]
Musica
pag. 08 Il Teatro Comunale propone per il 2, 5 e 7 dicembre una rassegna di danza
contemporanea al Teatro delle Passioni. Alla Tenda invece proseguono gli appuntamenti
di jazz con Arts & Jam #3.
pag. 09 Prosegue la programmazione della Sala Truffaut con le sue rassegne. Ha preso
il via al 7B la rassegna del Cinema Invisibile con l’imperdibile The look of silence.
Arte
pag. 10 - 11 Proseguono al Foro Boario le mostre di Fondazione Fotografia e alla Galleria Civica la mostra di Jamie Reid, Ragged Kingdom. Alla Biblioteca Poletti è ancora
allestita la mostra dedicata a Enrico Baj, al Museo della Figurina prosegue Celebrity.
Incontri
pag. 12 - 13 Tante le iniziative autunnali ai Musei legate alle mostre in corso mentre
alla Biblioteca Delfini proseguono gli incontri di Autori in zona. Tante anche le iniziative
nel cartellone della Tenda. Due le fiere nel periodo: 7.8 Novecento dal 14 al 16 novembre e Curiosa dal 5 all’8.
Carpi
pag. 14 - 15 Per i bambini carpigiani e le loro famiglie tanto divertimento con Dove
Carpi Gioca e i Pomeriggi animati. Ricco il cartellone del Teatro Comunale a novembre.
Proseguono le mostre ai Musei di Palazzo dei Pio mentre all’Auditorium Loria si consuma
il Live Show, quattro serate con i conduttori di K-Rock.
il Mese Modena
Distribuito gratuitamente in città:
Comune di Modena, Informagiovani/IAT,
Biblioteca Delfini, Provincia di Modena,
Teatro Storchi, Teatro delle Passioni,
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena,
Sala Truffaut. Musei Civici, Biblioteca Facoltà di
Lettere, Biblioteca Facoltà di Giurisprudenza,
Facoltà di Economia e Commercio, Facoltà di
Ingegneria, La Tenda, Forum Monzani, Fusi
Orari, Baluardo
In provincia a Carpi:
Comune, Biblioteca Arturo Loria, IAT,
Urp QuiCittà
VIE
Dal 9 al 25 ottobre torna la grande vetrina
della scena contemporanea internazionale
Musica
A TeATro
Spedizione in
a.p. -45% - art.2
comma 20/b
legge 662/96
- filiale di Parma
Aut. Tribunale di Parma
n. 9 del 24.03.2003
ISSN 1827-5958
Il Mese di Modena n.134
Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
Appuntamento
dal 2 al 7
dicembre
con la rassegna
Passioni in danza
Musica
m
BaLLETTO
r
C0051014
Al Comunale
due opere
un concerto
e il ritorno del
musical
pag. 04 - 05 Partono le Stagioni di Emilia Romagna Teatro: il 13 novembre con Sulla
sabbia alle Passioni e il 25 con Falstaff allo Storchi. Su il sipario anche al Teatro di via
Buon Pastore 57 con La corsa dei fuochi e al Te-te con Margini. Prosegue la Stagione
del Michelangelo.
a
i
A TeATro
m
Spedizione in a.p. -45% - art.2 comma 20/b legge 662/96 - filiale di Parma
Teatro
Al via le Stagioni di Passioni e Storchi
Musica
in sommario
Al via le Sta
gioni di Passi
oni e Storch
i
B9820814
ciNEMa
La Stagione
del Comunale
prende il via il 12
con un concerto
di Wikiclassica
iNcONTRi
La Sala Truffaut
riapre il 16
con Felice chi è
diverso di Gianni
Amelio
Musica
Al Comunale
due opere
un concerto
e il ritorno del
musical
Tante iniziative
ai Musei Civici
con incontri
installazioni
e workshop
C0051014
BaLLETTO
Appuntamen
to
dal 2 al 7
dicembre
con la rasse
gna
Passioni in danza
TEaTRO
Per il Festival
Andante:
Margini al TeTe
e La corsa dei
fuochi di Dram
a
di Micol Lombardi
Ert Fondazione al via la Stagione
Si parte alle Passioni il 13 con Sulla Sabbia. Lo Storchi apre invece il 25 col Falstaff di De Rosa
S
i alza il sipario sulla Stagione 2014-15 di Emilia Romagna
Teatro Fondazione. Si parte dal Teatro delle Passioni (viale
Carlo Sigonio 382), dove il 13 e il 14 novembre va in scena
Sulla Sabbia di Albert Ostermaier, un testo mai rappresentato in
Italia che mette in luce l’analogia tra il meccanismo della guerra
e quello della coppia. Sulla sabbia è messo in scena dagli allievi
della Scuola Paolo Grassi di Milano e della Scuola di Scenografia
dell’Accademia di Belle Arti di Brera con la collaborazione tra
gli altri di Ert.
Dal 18 al 30 novembre arriva il nuovo spettacolo di Nanni Garella, una produzione Ert dal titolo, La persecuzione e l’assassinio
di Jean-Paul Marat, rappresentati dagli internati dell’ospedale
di Charenton sotto la guida del Marchese di Sade. Per questo
nuovo spettacolo, Garella ha scelto di lavorare su un classico
dell’avanguardia teatrale del secondo Novecento firmato da Peter
Weiss, nel quale il Marchese de Sade, rinchiuso in manicomio,
mette in scena un lavoro teatrale sull’assassinio di Marat, affidando ai pazienti del manicomio i ruoli dei personaggi.
In scena, accanto agli attori di Arte e Salute, lo stesso Garella e
una delle più amate attrici italiane, Laura Marinoni. Per la rassegna Conversando di teatro, incontro con la compagnia sabato
22 novembre a termine recita, al Teatro delle Passioni.
Il Teatro Storchi, apre i battenti il 25 novembre (fino al 30) con
Falstaff, da Enrico IV/Enrico V di William Shakespeare, nella
traduzione di Nadia Fusini con adattamento e regia di Andrea
De Rosa; sul palco il bravo Giuseppe Battiston. Millantatore,
sbruffone, vorace, vitalista, furfante, Falstaff è un personaggio
così dirompente da essere ripreso in due drammi di Shakespeare e diventare protagonista della irriverente commedia lirica di
Arrigo Boito musicata da Giuseppe Verdi. Falstaff ha affascinato
i più grandi talenti della scena, come Orson Welles, che riservò
per sé il ruolo di protagonista nella versione teatrale e in quella
cinematografica. Questo nuovo allestimento si preannuncia come
una delle proposte più significative della stagione 2014/2015.
Per Conversando di teatro incontro con la compagnia di Falstaff,
sabato 29 novembre alle 16 presso il Teatro Storchi.
Dal 4 al 7 dicembre, è la volta di un classico di Aristofane, Le
rane portato in scena dal nucleo storico dell’Ensemble di attori del
Teatro Due che affronta con comicità e leggerezza le tematiche
dell’opera e cioè il ruolo politico della cultura, dell’arte, della poesia
e del teatro nella società civile. Come si può salvare una città che
non sa distinguere il bene dal male? si chiede Aristofane.
E infine il teatro incontra il cinema, nella nuova collaborazione
tra Emilia Romagna Teatro Fondazione e Associazione Circuito
Cinema che ha dato vita alla rassegna Schermi e palcoscenici.
Primo appuntamento alla Sala Truffaut il 26 novembre alle ore
21.15 con la proiezione di Falstaff di Orson Welles.
Info: www.emiliaromagnateatro.com
Mariangela Gualtieri apre La corsa dei fuochi di Artisti Drama
La Stagione di Artisti Drama apre
a novembre nel Teatro di via Buon
Pastore 57 con la nuova edizione de
La corsa dei fuochi. Si parte con un
appuntamento imperdibile, il 19 alle 21
con la bravissima poetessa, attrice e
drammaturga della Valdoca Mariangela
Gualtieri, nello spettacolo Mantenere
il passo conquistato (con gratitudine
sulle tracce dei poeti che l’hanno
preceduta).
Il 21 alle ore 18 incontro con il danzatore e coreografo parigino Dominique
Dupuy che presenta il suo libro “La saggezza del danzatore” a cura di Cristina
Negro. Il 22 alle ore 21 il bravo danzatore sarà il protagonista dello spettacolo “Passeurs de Solitude” e sempre
[04] - il mese novembre \ 2014
Dupuy il 22 e il 23 terrà un Seminario di
danza contemporanea aperto a danzatori,
attori, musicisti, artisti, educatori, non
necessariamente professionisti.
Il cartellone de La stagione dei fuochi
prosegue il 23 novembre alle ore 18 con
lo spettacolo Piccole Meraviglie, quando
i bambini diventano performer di Takla.
Il 29 novembre alle 21 l’appuntamento
è con lo spettacolo La vita ha un dente
d’oro, con la drammaturgia di Rita Frongia e la regia di Claudio Morganti. La
rassegna prosegue a dicembre, il 5 alle
ore 21 con lo spettacolo di Chantaride È
con la donna che il male è entrato nel
mondo, mentre il 7 alle 18 è in programma lo spettacolo La Madre adattamento
dal romanzo Lettere di una novizia di
Guido Piovene messa in scena e interpretazione di Maria Grazia Mandruzzato. La
drammaturgia è di Luca Scarlini con la
stessa Mariagrazia Mandruzzato.
Info: http://artistidrama.over-blog.it,
tel. 3281827323 [email protected]
p r i m o p i a n o
Ai Margini tra impegno e poetica
Ecco l’ultima (purtroppo) rassegna di Peso Specifico al Te-Te
giovani donne che lottano contro le
convenzioni sociali nell’Italia del ‘500.
Ancora in cartellone l’8, Gioco di
specchi - Uthopia/tra Cielo e Terra, di
Stefano Massini, regia di Ciro Masella
con Marco Brinzi e Ciro Masella e il 9
Racconti dal diluvio con l’Amorevole
Compagnia Pneumatica e la regia di
Riccardo Paccosi. Il 13 novembre è la
volta de Il meritato riposo un ritratto
di Ipazia di Roberta Spaventa portato
in scena da Peso Specifico Teatro, con
Lisa Severo; segue poi About the Prayer... primo studio/performance di e
con Veronika Aguglia. Il 14 alle ore 21
Dio Valzer sulla canzone anarchica con
Mara Redighieri, il 15, Mutu di Primaquinta Teatro con Aldo Rapè e Marco
Carlino, regia Lauro Versari e chiude il
16 Libero nel Paese della Resistenza
della Compagnia Arditodesìo/Teatro
Portland di e con Andrea Brunello.
Buonumore di casa al Michelangelo
P
rosegue a novembre
la programmazione del
Teatro Michelangelo (via
Giardini 255).
Si comincia il 7 con la
rassegna Teatro per passione e la compagnia modenese Il triangolo ne La
marmotta, la versione
teatrale dell’esilarante film
Ricomincio da capo con
Bill Murray che interpreta
un giornalista intrappolato
in un interminabile “giorno
della marmotta”. La stagione della prosa riprende
dall’11 al 13 con Maratona di New York, di Edoardo Erba, con Cristian Giammarini
e Giorgio Lupano, che firmano anche la regia. Due uomini si allenano per la maratona
di New York e mentre corrono le loro storie si intrecciano fino ad un finale inatteso.
Dal 18 al 20 arriva Luigi De Filippo, che porta in scena e firma la regia di La lettera
di mamma, di Peppino De Filippo. Una lettera postuma impedisce che un vantaggioso
matrimonio vada in porto. Un anziano barone riesce a risolvere la situazione con una
trovata geniale. Il 25-26-27 novembre è la volta di Venerdì 17, di e con Antonio Grosso e la regia Paolo Triestino nella storia di due sacerdoti che tentano di riavvicinare la
gente di un quartiere del casertano a una chiesa abbandonata.
Dal 2 al 4 dicembre Nicola Pistoia e Paolo Triestino portano in scena Scacco Pazzo
con testo e regia di Vittorio Franceschi. Un gioco dell’assurdo che coinvolge due fratelli
dopo un incidente stradale che ha cambiato radicalmente la loro vita.
A novembre è in programma anche un appuntamento della Rassegna comici, il 6 con
Eva, Diario di una costola con Rita Pelusio. Una prima donna, nel senso letterale,
unica nello sperimentare un dialogo con Dio, il mondo e l’uomo costruito sul fascino
dell’interrogazione al “femminile”.
Info: tel. 059.343662, www.cinemateatromichelangelo.com
Agli spettacoli si aggiunge, l’8 e il 9
novembre, un seminario intensivo di
scrittura teatrale, un viaggio nella
drammaturgia dell’onirico, a cura di
Stefano Massini.
Info: tel. 059 8752068 – 380 3696993,
www.teatrotempio.it
Al Teatro Nero con Evil
Il visitatore e buon jazz
Tra teatro e jazz prosegue la programmazione del Teatro Nero di via
Bolzano 31. Si parte il 2 novembre
alle ore 21 con Il visitatore scritto
da E.E. Schmitt e diretto da Claudio
Calafiore con Marco
Alterio, Claudio Calafiore, Marco Pifferi,
Francesca R. Severi.
Sullo sfondo del nazismo, le vicende di
un Sigmund Freud,
scienziato ma soprattutto uomo, finito e dunque fragile.
Il 16 novembre è la
volta di Evil, recital
scritto da Marzia
Schenetti e diretto
da Marco Alterio
dove la rappresentazione teatrale vuole essere uno
strumento culturale d’informazione
sociale sulla tematica della violenza
alla donna nelle varie sfaccettature e
intrecciando teatro, musica e pittura.
Anche quest’anno il Teatro Nero apre
le porte alla rassegna Nero in Jazz!
Sul palco, sabato 8 alle 20 apre la
rassegna il Mario Parisini quartet.
Segue il 15 il Sax Life Quartet, il
22 Giuliano Vignoli Quintet e il 29
novembre R.V 5et.
Info: www.teatronero.it, tel. 349 1476756
primopiano
Si intitola Margini la nuova rassegna che
dal 7 al 16 novembre, Peso Specifico
propone per l’ultima stagione del TeTeTeatro di Viale Caduti in guerra, gestito in
questi anni dalla compagnia modenese che
purtroppo presto dovrà lasciare.
Margini per Peso Specifico diventa quindi
l’occasione per riflettere sulla situazione
culturale italiana ma soprattutto un momento per sostenere il Teatro Tempio che
“ristrutturato con i soldi di tutti i cittadini
modenesi – come spiega la compagnia dopo quattro anni dalla rinascita, viene
tolto a chi ha contribuito, con energia,
impegno e serietà, alla creazione di questo spazio di condivisione, di cultura, di
aggregazione”.
La rassegna, da non perdere quindi, si
apre il 7 novembre alle 21 con Eco delle
Terre di e con Simona Boni a cui segue
alle 21.30 La semplicità ingannata, di
Marta Cuscunà che dà voce ad alcune
>musica
DI Mirna Loren
Verdi, Puccini e non solo
Al Comunale anche l’Orchestra Sinfonica della Rai con Valcuha
S
ono tre gli appuntamenti
a novembre delle stagioni
di Concertistica e d’Opera del
Teatro Comunale. Venerdì 21
alle ore 21 salirà sul palco
di Corso Canalgrande l’Orchestra Sinfonica Nazionale
della Rai diretta da Juraj Valcuha e con Arcadi Volodos al
pianoforte. In programma: di
Piotr Ilic Ciaikovskij il Concerto
n. 1 in si bemolle minore op.
23 per pianoforte e orchestra
e di Ottorino Respighi i poemi
sinfonici: Fontane di Roma e
Pini di Roma. Un appuntamento che porta a Modena due giovani interpreti che svolgono
la loro intensa attività concertistica ai vertici della vita musicale internazionale.
Due gli appuntamenti con l’Opera a novembre. Mercoledì 12 e poi il 14 fuori abbonamento
e il 16 in pomeridiana si terrà il Rigoletto di Giuseppe Verdi, melodramma in tre atti su
libretto di Francesco Maria Piave, dal dramma Le roi s’amuse di Victor Hugo. Si tratta
di una coproduzione del Teatro Comunale, con l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna
e il Coro Lirico Amadeus sempre della Fondazione modenese. Lo spettacolo, firmato da
Giandomenico Vaccari, si muoverà nel contesto di una scenografia di impianto naturalistico nata dai bozzetti storici di Lorenzo Ghiglia. “Rispetterà un immaginario condiviso per
quanto concerne la sostanza visiva dell’opera, e descriverà la contraddizione fra il nitore
estetico di quel che si vede e la natura oscura e violenta del racconto e dell’anima dei
personaggi” racconta il regista. Martedì 11 novembre alle ore 18, per Invito all’opera,
incontro con il direttore Giovanni Di Stefano e il regista Giandomenico Vaccari.
Sabato 29 e domenica 30 novembre è in cartellone La rondine di Giacomo Puccini,
opera mai rappresentata a Modena, che riprende un allestimento curato dal Teatro del
Giglio di Lucca e andato in scena nel 2008. Lo spettacolo di Gino Zampieri, di impronta
tradizionale, è ambientato dalle scene di Rosanna Monti di ispirazione liberty. Venerdì
28 novembre alle ore 18 per Invito all’opera, incontro con Oreste Bossini giornalista e
collaboratore di Rai Radio 3.
Novembre: al Pavarotti
è il trionfo del Musical
Ritorna il Musical al Teatro Comunale. Sono due gli appuntamenti programmati dalla Fondazione Teatro
Comunale di Modena per la Stagione
in corso. Si parte domenica 23 novembre alle ore 21 con Sette spose
per sette fratelli vicenda, ambientata in un villaggio sulle montagne dell’
Oregon, ed ispirata alla leggenda
romana del Ratto delle Sabine. Si
tratta di uno dei più celebri esempi
dell’epoca classica del musical, qui
con Flavio Montrucchio e Roberta
Lanfranchi. Si prosegue con Tutti
insieme appassionatamente, ispirato alla vera storia della famiglia Von
Trapp, opera
che debuttò
nel 1954 affermandosi
come uno
dei più grandi
successi teatrali di Broadway, complice anche
la splendida
colonna sonora con canzoni divenute
celebri come
My Favourite
Things. L’opera sarà in programma mercoledì 3
dicembre e vedrà come protagonisti
Luca Ward e Vittoria Belvedere,
affiancati dal cast della Compagnia
Stabile del Musical.
Info: www.teatrocomunalemodena.it
Info: www.teatrocomunalemodena.it
AdM riparte da Note di passaggio
La stagione 2014-15 degli Amici della
Musica di Modena si apre al Teatro
Troisi di Nonantola con Note di Passaggio 2014-15. Domenica 2 alle 17
Alberto Miodini sarà il protagonista di
un recital pianistico solistico con musiche di Mozart e Schubert. Domenica
16 sempre alle 17 salirà sul palco del
[06] - il mese novembre \ 2014
Troisi il Quartetto Rêves (col pianista Filippo Farinelli, la mezzosoprano Elisabetta
Lombardi, la flautista Claudia Giottoli e il
violoncellista Giacomo Menna), impegnato
in un programma musicale sulla Parigi di
inizio ‘900. Sabato 29 alle 21.15 Note
di Passaggio proporrà invece l’Histoire
du soldat di Igor Stravinskij, eseguita
dalla Piccola Orchestra del Baraccano,
diretta da Giambattista Giocoli e con la
partecipazione di Angela Malfitano come
voce recitante. L’ingresso ai tre concerti
è gratuito.
Il Teatro S. Carlo di Modena domenica
23 alle 17 ospita l’inaugurazione dei Concerti d’Inverno, con il Phoenix Ensemble
Basel, il sestetto svizzero che proporrà
quattro immagini musicali dal XX secolo
firmate da Schönberg, Kyburz, FurrerMünch e Xenakis. Anche in questo
caso, l’ingresso è gratuito. Riservato
ai soci Adm è invece la mini-rassegna
Passioni per la Musica, che prende il
via domenica 9 alle 17 al Teatro Troisi
di Nonantola con “Chi ben comincia...
Viaggio tra gli incipit musicali di ogni
epoca”, lezione con pianoforte e audiovisivi condotta da Claudio Rastelli e Nicola Straffelini. L’ingresso è riservato
ai Soci AdM.
La stagione degli Adm è realizzata con
il contributo della FCRMO, di BPER della
Regione Emilia Romagna e il sostegno
finanziario e organizzativo dei Comuni di
Modena, Nonantola e altri ancora.
Info: http://amicidellamusicamodena.it
Quei Concerti fuori con la Gioventù Musicale
L
a Gioventù Musicale di Modena
prosegue a novembre con la bella
rassegna Musica fuori ovvero concerti
fuori abbonamento, fuori dalle programmazioni “monomusicali” e fuoriclasse tutti
i musicisti. Fuori prezzo, perché il biglietto
è a discrezione dello spettatore, che potrà scegliere, con la formula Faidaté, se
contribuire con 2 o 5 o 10 euro.
Domenica 2 alle 17.30 presso l’ Officina
Windsor Park, Samuele Telari alla fisarmonica è protagonista di un concerto con
musiche, tra gli altri, di Vivaldi, Janacek,
Moskovsky, Mozart. Segue brindisi.
Domenica 9 al Teatro San Carlo è in
programma una Serata Richard Strauss
con Joo Cho soprano, Marino Nahon
Tra sonorità antiche
Un ultimo intenso mese per Grandezze & Meraviglie
I
l 7 novembre nella Rocca di Vignola alle
ore 21 “Bologna 1676” con l’Ensemble
strumentale Coro d’Arcadia diretto da
Alessandro Ciccolini offre un omaggio alla
scuola violinistica bolognese e in particolare
a Pietro degli Antonii, Tommaso Antonio
Vitali e Antonio Montanari i quali non solo
hanno esportato in Europa i modelli originali
emiliano-romagnoli, ma erano spesso legati
anche alla corte modenese. L’Ensemble condce una lezione-concerto la mattina stessa,
rivolta alle scuole. Martedì 11 novembre
nel Teatro S. Carlo di Modena si esibisce
l’Ensemble austriaco Con Grazia con un
confronto virtuoso fra Italia & Francia: triosonate di Locatelli, Leclair e Rameau a due
violini e clavicembalo concertante. Giovedì 20 novembre, nella Chiesa di S. Pietro, una
chicca estense: Santa Pelagia oratorio per voci e strumenti di Alessandro Stradella, la
cui fonte manoscritta si trova presso la collezione musicale della Biblioteca Estense. A
presentarlo è l’Academia Aquilana con strumenti d’epoca, diretta da Andrea De Carlo
che è anche direttore artistico del Festival Stradella di Nepi, quindi indissolubilmente
legato alla collezione documentaria estense che possiede il maggior numero di produzioni del compositore barocco. Venerdì 28 novembre, nella Chiesa di San Barnaba
alle ore 21, si conclude la XVII edizione del Festival, con un nuovo progetto: i giovani
compositori Maria Stella Andreacchio, Simone di Benedetto e Ignazio Sfraga dell’Istituto
Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli, sotto il titolo di Antico/Futuro, si cimentano
nella creazione di brani con linguaggio contemporaneo, traendo stimolo dall’analisi di
brani musicali antichi e barocchi conservati nella Biblioteca Estense di Modena, i quali
verranno poi eseguiti alternativamente alle nuove composizioni. A eseguire le musiche
è l’Academia Mutinensis del Vecchi-Tonelli.
Info: tel. 059214333
Officina Windsor Park, appuntamento con
Regina di fiori e di perle, letture da storie
etiopiche e musiche tradizionali e d’autore
con Gabriella Ghermandi voce recitante
e Massimo Nalbandian chitarra classica.
Segue aperitivo etiope (a offerta).
Info: www.gmimo.it
Coi Linguaggi delle arti
dal passato al futuro
Tra le attività collaterali di Grandezze
e Meraviglie c’è una serie di imperdibili incontri interdisciplinari dal titolo
I linguaggi delle arti: antico futuro,
a cura di Enrico Bellei e Sonia Cavicchioli, in programma al Foro Boario,
presso Fondazione Fotografia ad
ingresso libero. Martedì 4 novembre
alle 17.30 Marco Pierini, direttore
della Galleria Civica, con Dopo Michelangelo: amori e tradimenti mostra
le tracce del magistero artistico e
della dignità morale di Michelangelo
nell’arte, architettura e cultura pop,
alla ricerca del mito del grande artista.
Martedì 18 novembre alle 17.30
Antonio Giacometti, compositore e
direttore del Vecchi-Tonelli, con Antichi
futuri: le antiche e le nuove musiche
mostra come antico/moderno, popolare/colto abbiano esercitato grande
fascino sui compositori europei, con
evidenza in progetti e contenuti musicali di composizioni contemporanee.
musica
incontri
pianoforte e Carlida Steffan
parole e immagini. Si parte
alle 17.30 con una conferenza video, alle 19.30 segue un
buffet ad offerta e alle 20.30
chiude il concerto.
Domenica 23 alle 17.30,
all’Auditorium Spira Mirabilis
di Formigine, Riccardo Cellacchi flauto, Andrea Cellacchi
fagotto e Francesco Granata
pianoforte si esibiscono in
musiche di Chaminade, Tansman, Prokof’ev, Gaubert,
Gabaye, Borne. Giovedì 27 alle 21.30 a
La Tenda è la volta di Tracce d’Africa, musiche tradizionali da Africa e Sudamerica,
arrangiamenti e musiche originali di Carlo
Maver bandoneon e flauti, Achille Succi
sassofono, Stefano De Bonis pianoforte,
Davide Garattoni basso, Roberto Rossi
drums. Domenica 30 alle 17.30, alla Sala
Cinque begli appuntamenti
tra classica, contemporanea
ritmi jazz e incroci africani
>musica
DI Micol Lombardi
Dal Comunale le Passioni in danza
Nuova edizione per la mini rassegna dedicata al contemporaneo
Appuntamento il 2, 5 e 7 dicembre nel Teatro di via C. Sigonio
D
a alcuni anni il Teatro
Comunale di Modena
propone con successo
una piccola rassegna,
concentrata nell’arco di
una settimana come un
piccolo festival, dal titolo
Passioni in Danza, realizzata al Teatro delle Passioni, in collaborazione
con Aterdanza e dedicata
a coreografi e compagnie
affermate ed emergenti
nel campo della danza
contemporanea e del teatro danza.
Si parte martedì 2 dicembre alle ore 21
con Giulio D’anna/Fattoria Vittadini/
Versiliadanza nello spettacolo O O O O
O O O. Giulio D’Anna, brillante coreografo
italo-olandese, presenta la versione italiana dell’omonimo progetto che trae ispirazione dal “Museo delle relazioni interrotte”
di Zagabria per orbitare attorno al tema
delle relazioni fallite e delle sue rovine.
Venerdì 5 dicembre alle ore 21 vanno
in scena gli Umma Umma Dance in
Stuntman / Loser Kings. La regia e la
coreografia sono di Guido Sarli talento
emergente della danza europea, emigrato prima in Olanda poi a Bercellona,
dove nel 2010 ha fondato la sua com-
pagnia Umma Umma Dance. Con Loser
Kings, brano pluripremiato in concorsi
internazionali esplora l’essenza autentica
e primitiva dell’essere umano mentre
Stuntman parla dell’adrenalina dell’azione
in equilibrio fra virilità dell’attore e fragilità esistenziale. Ultimo appuntamento
domenica 7 dicembre alle ore 21 con
Cristiana Morgani in Jessica and Me.
In questo suo nuovo spettacolo, la storica
danzatrice del Tanztheater Wuppertal di
Pina Bausch, si ferma a riflettere su se
stessa sul rapporto con il proprio corpo
e con la danza, sul significato dello stare
in scena, sul senso dell’altro da sé che
implica il fare teatro.
Info: www.teatrocomunalemodena.it
Alla Tenda il jazz di Arts & Jam# 3
Si riparte Il 6 novembre con l’Enrico Zanisi trio Keywords
Prosegue alla Tenda (Viale Molza angolo Viale Monte Kosica) la rassegna Arts & Jam #3 realizzata
dall’associazione Muse col contributo della FCRMO.
Giovedì 6 è la volta dell’ Enrico Zanisi trio Keywords.
Il giovane pianista romano, classe 1990 Top Jazz
come “miglior nuovo talento” 2012, stupisce ancora
una volta con i brani dell’atteso nuovo album realizzato in trio con il contrabbassista americano Joe
Rehmer e il batterista Alessandro Paternesi.
Giovedì 20 novembre è la volta di A modo mio.
Omaggio a Lucio Dalla, lo spettacolo di musica e
danza con coreografie di Elisa Balugani e Veronica
Sassi realizzate dalle Compagnie MDdanza e BlakSoulz dancecrew. Uno spettacolo in cui, alcuni dei
brani più significativi della carriera di Lucio Dalla, vengono reinterpretati e rielaborati
da Na Isna, Enrico Mescoli, Gianluca Magnani ed Elisa Meschiari La rassegna prosegue giovedì 4 dicembre con l’Andrea Pozza UK Connection trio. UK Connection
Trio è la nuova formazione internazionale voluta e ideata dal pianista jazz con due
tra i più importanti e quotati musicisti della scena jazzistica inglese ed americana,
Andy Cleyndert al contrabbasso e Mark Taylor alla batteria.
Info: tel. 059/214435 - 059/2034808
[08] - il mese novembre \ 2014
in breve
Per la Corale Rossini
un cartellone di concerti
Riprende a novembre l’attività della Corale Rossini. L’8 alle
ore 21 in Accademia il Serial Singers
Gospel Choir, partecipa al Concerto
in occasione delle
Celebrazioni per il 150º anniversario
della fondazione dell’Orazio Vecchi.
Il 15 alle ore 21 presso l’Auditorium
della Corale, in via Livio Borri 30, si terrà
Modena e il suo dialetto con brani cantati e recitati di Ugo Preti. Il 6 dicembre
alle ore 21 presso il Teatro Comunale si
tiene il tradizionale Concerto di Natale
con la Corale Rossini, il coro di voci
bianche La Giovane Rossini e il coro
gospel Serial Singer. Sul palcoscenico
si alterneranno i cori diretti rispettivamente dai Maestri Direttori: Luca
Saltini, Francesca Nascetti e Massimo
Carpegna e dai Maestri Collaboratori:
Lucio Carpani, Stefano Colò e Roberto
Penta. Presenterà Daniele Rubboli. La
serata è a invito.
Info: tel. 059 270649
e-mail: [email protected]
Con Arte nei monasteri
un convegno a San Pietro
Il 28 e 29 novembre presso la Sala
Santa Scolastica
del monastero di
San Pietro si tiene
il convegno Arte
nei monasteri,
arte per i monasteri: immagini
e musica presso i benedettini e altri
ordini, curato da Sonia Cavicchioli e
Vincenzo Vandelli, e organizzato dal
monastero in collaborazione con Grandezze & Meraviglie e la Delegazione
FAI di Modena. Il convegno prosegue
le attività di studio intorno al monastero benedettino ed esplora i metodi di
ricerca sulla cultura prodotta nei monasteri. Oltre al punto di vista economico,
documentale e della preghiera musicale
in S. Pietro, si toccano temi quali la
tradizione iconografica, gli scriptoria
dell’Italia meridionale e committenze
aristocratiche, riconducibili a protagonisti o luoghi modenesi: i monasteri dei
carmelitani, di San Pietro e San Paolo
a Modena, il convento delle Visitandine
di Aix-en-Provence, quello delle Clarisse
di Carpi.
>cinema
DI Marina Leonardi
Appuntamento alla Truffaut
P
rosegue la bella programmazione della
Sala Truffaut con le sue tante rassegne: si parte mercoledì 5 con The best
bar in America (Usa 2009) di Damon e
Eric W. Ristau, prima visione in versione
originale, la storia di Sanders, uno scrittore che in sella a un sidecar ha l’arduo
compito di recensire tutti i bar del west.
Il 6, altra prima visione per La voce di
Berlinguer (Italia 2013) di Mario Sesti e
Theo Teardo, tra filmati d’epoca e tracce
di memoria. Venerdì 7 alle 17.30 in versione originale e restaurato dalla Cineteca
di Bologna, arriva Gioventù bruciata (Usa
1955) mitico film, del mitico Nicholas Ray,
col mitico James Dean. Segue alle 21.15
Pelo malo (Venezuela 2013) di Mariana
Rondón, prima visione modenese del film
accolto molto favorevolmente al Torino
Film Festival.
Giovedì 13, Nuovi comizi d’amore (Italia
2014) di Italo Spinelli che quasi cinquant’
anni dopo il documentario di Pasolini,
ripercorre il nostro paese, da Palermo a
Milano. Venerdì 14 arriva restaurato (v.o)
Chinatown (Usa 1974) di Roman Polanski
con Jack Nicholson. Il film verrà riproposto
anche mercoledì 19 alle 17.30 con l’introduzione di Leonardo Gandini, docente
di Storia del cinema. Seguirà alle 21.15
Corpo a corpo (Italia 2014) di Mario
Brenta e Karine De Villers, prima visione
di questo documentario dedicato al regista
Pippo Delbono e al bellissimo spettacolo
Orchidee. Giovedì 20 alle ore 21, arriva
il nuovo film di Davide Ferrario, La zuppa
del demonio (Italia 2014) sull’idea del
progresso nel Novecento. Al termine della
proiezione incontro con il regista. Altro
restauro eccellente venerdì 21 è Per un
pugno di dollari di Sergio Leone (venerdì
28 è la volta di Per qualche dollaro in più
e il 5/12 Il buono, il brutto e il cattivo
sempre di Leone), mentre mercoledì 26 va
in scena il mitico Falstaff di Orson Welles
(1965) in occasione dell’omonimo spettacolo al Teatro Storchi. Giovedì 27, prima
visione per Il segreto
(2013) di cyop&kaf ,
documentario girato
da writers nella Napoli
che celebra “o cippo di
Sant’Antonio”. Mercoledì 3 dicembre prima
visione per il documentario-conversazione con
Alda Merini, La pazza
della porta accanto
(2013) di Antonietta
De Lillo, mentre giovedì
4 si va Sul vulcano
(2014) con Gianfranco
Pannone, tre storie per
raccontare il Vesuvio. Al
termine della proiezione
incontro con il regista.
Nei fine settimana, verranno proiettati i film dello Spazio aperto,
la cui programmazione è consultabile sul
Classici restaurati, prime
visioni, film dai festival,
incontri con l’autore,
documentari e molto altro
nel ricco cartellone della
sala di via degli Adelardi
sito:
www.salatruffaut.it, tel. 059 236288,
www.facebook.com/SalaTruffautModena.
Per la rassegna Il cinema invisibile,
pellicola imperdibile il 4 e il 5 novembre alle 21. Si tratta di The Look of
Silence (Danimarca/Indonesia 2014)
il docufilm di Joshua Oppenheimer che
si è meritato il Gran premio della giuria
a Venezia. Film complementare del
precedente The Act of Killing, racconta
della sanguinosa repressione condotta
in Indonesia contro gli oppositori del
regime. L’11 e il 12 è la volta di Pinuccio Lovero - Yes I can, (Italia 2013) di
Pippo Mezzapesa nuova avventura del
becchino Pinuccio Lovero.
Il 18 e il 19 arriva Padre Vostro
(Croazia 2013) di Vinko Bresan, film
spiazzante, avvolto nella cinica ironia
a tratti agrodolce tipicamente balcanica, e che con indubbia originalità
affronta tematiche scomode, per lo
più irrisolte, della società occidentale
contemporanea.
Il 25 e il 26 è la volta de The Congress,
(USA/Francia/Belgio 2013) di Ari Folman, film live, geniale e inquietante del
regista israeliano del film d’animazione
Valzer con Bashir. Il 2 e 3 dicembre
è la volta del documentario prodotto
dal British Museum, Pompei (Gran
Bretagna 2013) di Neil MacGregor,
v.o. sottotitolata in italiano.
Info: tel. 059 236291
cinema
incontri
Metti due sere con il Cinema invisibile del 7Bis
>arte
Di Marina Leonardi
Jodice, Izu e antiche Ande
P
roseguono le mostre di Fondazione
Fotografia Modena al Foro Boario
che puntano su due grandi nomi della
fotografia contemporanea internazionale
Mimmo Jodice e Kenro Izu, e sul fascino
esercitato dalla cultura peruviana sui
fotografi sudamericani tra ottocento e
novecento.
Reduce da una serie di prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, Jodice torna a Modena, con
Arcipelago del mondo antico a cura di
Filippo Maggia, un percorso di cinquanta
opere fotografiche, in maggior parte mai
esposte sinora, in cui Jodice ricompone
l’immagine delle civiltà che hanno attraversato la storia antica del mare nostrum,
facendo rivivere statue e templi, eroi e
miti, in un tempo sospeso in cui passato
e presente sembrano convivere.
Fondamentale per comprendere la poetica di Jodice è il suo rapporto con la città
natale, Napoli, per lui continuo stimolo
creativo accanto alla sua incessante sperimentazione di tecniche e materiali.
La raffinata ricerca artistica del giapponese Kenro Izu è al centro della personale Kenro Izu. Territori dello spirito
curata da Filippo Maggia per Fondazione
Fotografia e interamente dedicata al
lungo lavoro che ha spinto l’artista ad
esplorare i più importanti luoghi sacri
del mondo, dalle piramidi d’Egitto alle
antiche pietre di Stonehenge, dalla città
di Angkor in Cambogia ai templi buddisti
di India e Indonesia, dal deserto della Siria
Fino a gennaio nella sede espositiva del Foro
Boario sono allestite le mostre di Fondazione
Fotografia curate da Filippo Maggia per FCRMO
alle alte vette del Tibet. In un percorso di
oltre sessanta opere, la mostra presenta
l’evoluzione della sua personale visione:
dalle prime opere realizzate in Egitto ai numerosi viaggi dove per la prima volta nella
sua ricerca sulla spiritualità dei luoghi
trova spazio anche la rappresentazione di
figure umane raccolte in preghiera.
Accanto a due mostre
che guardano al presente, come di consueto
Fondazione Fotografia ne
presenta una di respiro
storico: Fotografia de
los Andes.
A cura di Jorge Villacorta, la mostra collettiva
con le sue 60 fotografie
conduce il visitatore in
un viaggio nella straordinaria ricchezza della
cultura peruviana, raccontata attraverso il
lavoro di numerosi fotografi che, tra la seconda
metà dell’Ottocento e la
prima metà del Novecento, lavorarono fra le
città di Cusco, Arequipa
e Puno.
Info: Kenro Izu. Territori dello spirito, Mimmo
Jodice. Arcipelago del mondo antico
Fotografia de los Andes 1897-1950 Foro
Boario, via Bono da Nonantola, 2.
Fino all’11 gennaio 2015.
Orari di apertura: martedì-venerdì 15-19
sabato-domenica 11-19, lunedì chiuso.
Ingresso: € 5, libero i martedì.
www.fondazionefotografia.org
Ecco i giovani vincitori del Premio Davide Vignali
Sabato 8 novembre presso l’Atelier della sede
didattica di Fondazione Fotografia Modena (via
Giardini 160) inaugura la mostra dei migliori progetti 2013-2014 con la premiazione dei vincitori
del Premio Davide Vignali per la fotografia. Il
Premio, nato nel 2011 in seno all’Istituto d’Arte
A. Venturi di Modena e poi esteso agli istituti superiori dell’Emilia Romagna, è dedicato a Davide
Vignali, studente scomparso prematuramente
nel 2011. Il premio è promosso da Fondazione
Fotografia, dall’Istituto d’Arte A. Venturi e dalla
famiglia Vignali, con il sostegno di FCRMO e il
patrocinio del Comune di Modena.
All’edizione 2013/2014 del concorso hanno
partecipato 47 studenti dall’intera regione,
[10] - il mese novembre \ 2014
che hanno presentato i loro lavori sotto forma
di serie fotografiche o video. Alla cerimonia di
premiazione interverranno la Famiglia Vignali,
Davide Benati, presidente di giuria, Andrea
Landi, presidente Fondazione Fotografia Modena e Giovanna Morini, dirigente scolastico
dell’Istituto Venturi.
La mostra rimarrà aperta fino al 28 novembre
con ingresso libero, negli orari di apertura della
sede (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 20).
Contestualmente alla mostra verrà presentato
il nuovo bando di concorso 2014/2015, che
scadrà l’ 8 maggio 2015. Informazioni e bando
di concorso su: www.fondazionefotografia.org
e su www.isaventuri.it
Jamie Reid è Ragged Kingdom
Prosegue alla Galleria Civica la mostra dedicata all’artista del punk
Alla Palazzina il 6 dicembre si inaugura invece Nobel Explosion
rosegue a Palazzo Santa Margherita la
mostra Jamie Reid. Ragged Kingdom,
dedicata a Jamie Reid (1947), artista britannico, che si occupò della grafica dei Sex
Pistols, per i quali dette vita a immagini radicalmente rivoluzionarie, divenute simbolo
Info: www.galleriacivicadimodena.it
Poletti: Baj e gli incontri di Andar per mostre
Alla Biblioteca d’arte Poletti (Palazzo Musei) prosegue
la mostra Dames et Généraux, che prende il nome
dall’opera di Enrico Baj qui esposta, assieme ad alcuni
libri d’artista, a fogli sciolti, incisioni plaquettes e altri
materiali. Alla Poletti ritorna poi il ciclo di presentazioni di mostre in corso in Italia, ospitando curatori e
studiosi. Sabato 8 alle 17, al Palazzo dei Musei, Sala
Ex Oratorio con La fortuna dei primitivi. Tesori d’arte
dalle collezioni italiane fra Sette e Ottocento si presenta la mostra in corso a Firenze con Gianluca Tormen,
curatore e Marcello Toffanello, curatore dipinti secoli
XIV-XV della Galleria Estense. Sabato 15 sempre alle
17 si parlerà di Manzù / Marino. Gli ultimi moderni
con Paola Campolongo che presenta la mostra in corso
alla Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma).
Gli “Este e la Gloria”
al Palazzo dei Musei
Prosegue la mostra Gli
Este e la gloria. Ambizioni e rinunce a cura
di Museo Civico d’Arte, Galleria Estense
e Biblioteca Estense
Universitaria incentrata sulle figure di quattro duchi estensi
che in diverse epoche, hanno incarnato
modi diversi di conseguire la gloria e
valori connessi al governo. Si possono
ammirare dipinti, disegni, libri e bozzetti
di monumenti dedicati agli Este.
Info: tel. 059 2033101
Imageless Seeing
novembre
Doppia personale
alla Galleria Mazzoli
(Via N.Sauro 62),
che con Imageless
Seeing, curata da
Angela Madesani
pone in dialogo gli artisti Carlo Benvenuto
e Emanuele Cavalli, che utilizzano o
hanno utilizzato la fotografia per la
loro ricerca.
Info: www.galleriamazzoli.com
PhBroking
dal 22 novembre
La galleria PhBroking (via Poletti
16/a) propone Let
Them Show Their
Faces, una mostra
personale del fotografo Aldo Soligno,
che racconta la
drammatica condizione delle persone
omosessuali in Uganda,
Info: www.artbroking.com/it/
In Between
fino al 22 novembre
Info: tel. 059 2033372
Celebrity: 350 figurine
che han fatto la storia
È interessante osservare come, fin dagli
inizi del Novecento
gli album di figurine
con i ritratti di grandi
personalità abbiano
creato dei veri e propri testimonial ante litteram, fissando un
modulo iconico che si è poi enormemente
diffuso nel corso del secolo. È questo il tema
della mostra Celebrity. Icone in figurina
realizzata dal Museo della Figurina e curata
da Paola Basile che resterà allestita fino al
22 febbraio 2015.
Info: www.museodellafigurina.it
Fino al 22 a Metronom (viale Amendola
142) è allestita la
collettiva in Between, una riflessione
sul “gesto” con i lavori di dodici artisti
italiani e internazionali.Visite da martedì a sabato, ore
15 - 19 e su appuntamento.
Info: www.metronom.it
Opere al nero
dal 15 novembre
Sabato 15 alle 18
presso la galleria
Art Ekyp (via Torre
65) si inaugura la
personale di Arnaldo Vignali dal titolo:
“Opere al nero” con
i dipinti a tempera su cotone nero
dell’artista modenese.
Info: www.artekyp.com
arte
incontri
P
della prima ondata del punk inglese. Disegni, dipinti, collage, fotografie per raccontare i migliori esiti del talento di un artista
da sempre contrario al potere costituito,
che ha aperto nuove strade nel mondo
dell’immagine e della comunicazione. La
sala principale di Palazzo Santa Margherita
ospita la grande installazione che dà anche
il titolo alla mostra (“Ragged Kingdom”)
composta da alcuni tepee indiani – figure
di accoglienza, rifugio, protezione, dunque
di pace e dialogo – dipinti dall’artista
Sabato 6 dicembre alle 18 si inaugura alla
Palazzina dei Giardini la mostra curata da
Marco Pierini: Robert Pettena. Noble Explosion, un’ampia ricognizione fotografica
sui siti SIPE-Nobel.
in breve
>incontri
Di Micol Lombardi
Un Autunno molto vivace ai Musei
Proseguono a novembre gli incontri con gli esperti legati alle
mostre in corso al Civico d’Arte e all’Archeologico Etnologico
A
i Musei proseguono gli incontri a ingresso gratuito collegati alle raccolte e
alle mostre in corso presso il Civico d’Arte
e l’Archeologico. Domenica 9, dalle 16 alle
18 col gioco per bambini Se ti prende il
biribisso... (su prenotazione). Alle 16.30
segue l’incontro Le voci della Piazza con
la storica Grazia Biondi e un divertente
dialogo tra la Potta e la Bonissima con
gli attori Clod e Paola Fogliani. Sabato 15
novembre alle 16.30, approfondimento
della mostra Gli Este e la gloria con Federico Fischetti e Marcello Toffanello della
Soprintendenza. Domenica 16 alle 16.30
le storiche Daniela Rigato e Laura Parisini,
affrontano il tema della condizione femminile in età romana nell’incontro Vetilia e
le altre: storie di donne dalla città e dal
territorio di Mutina. Sabato 22 alle 16.30
sarà la volta di Sic Transit... Francesco
III e Francesco IV, una conversazione tra
Davide Gasparotto, direttore della Galleria
Estense e Lorenzo Lorenzini, curatore
del Museo Civico d’Arte, mentre sabato
29 sempre alle 16.30 la storica dell’arte
Sonja Testi affronterà il tema La Regia di
Piazza, una porta per San Geminiano.
Domenica 30 ancora un appuntamento
con l’archeologia: Barriere fragili. Ceramica e mentalità nei monasteri femminili.
Testimonianze dal monastero di San Paolo
a Modena in compagnia di Mauro Librenti,
archeologo e la storica Cecilia Moine. Voce
recitante di Lina Velardi. Gli incontri si tengono presso la Sala Crespellani dei Musei
Civici e sono accompagnati da aperitivo.
Info: tel. 059 2033101/125
Quel ricco cartellone alla Tenda
Molte le tematiche toccate: dal femminile ai migranti alla memoria
Entra nel vivo la programmazione della
nuova stagione de La Tenda, la struttura di
viale Molza (angolo Monte Kosica) gestita
dall’assessorato alle Politiche Giovanili del
Comune di Modena.
Dalla memoria alla donna, dal migrante
alla mafia: tante e diversificate le tematiche che caratterizzano gli appuntamenti
in cartellone. La nuova stagione dell’Associazione culturale ‘L’Asino che vola’
riprenderà il 13 novembre alle ore 21
con Daniele Sanzone autore di Camorra
Sound, per proseguire il 26 novembre con
Non diamoci pace di Alessandro Gallo e
Giulia di Girolamo. Il mese di novembre
vedrà, come di consueto, ospitata a La
Tenda la rassegna Follia e dintorni a cura dell’Associazione La Rosa Bianca. Non
mancano i concerti jazz (che potrete trovare a pag. 6 e pag. 8) e tanto spazio ai
live rock, come il 22 con i Summer Of Hoaxes e il 29 gli ED in compagnia degli
Ofeliadorme. Nuova stagione, nuovi laboratori e nuove collaborazioni. Il mese di
novembre vedrà l’inizio di due laboratori di danza in collaborazione con Modena
Danza e BlakSoulz dance crew. L’appuntamento è in Tenda la domenica pomeriggio
dalle 15 alle 18 il 16 novembre e il 7 dicembre.
“Urban Lab – spazio ricerca”, è un laboratorio di ricerca di movimento e contaminazioni con musica dal vivo finalizzato alla creazione di una performance. Ideato da
Elisa Balugani si terrà la domenica, dalle 15 alle 17 a partire dal 30 novembre.
Info: www.comune.modena.it/latenda, tel. 059 214435
[12] - il mese novembre \ 2014
In breve
7.8.Novecento
14-16 novembre
Dal 14 al 16
novembre ModenaFiere ospita
la ventottesima
edizione di 7.8
Novecento il
Gran Mercato
dell’Antico. La
manifestazione,
completamente
rinnovata, propone quest’anno anche
un’area dedicata alle stampe e ai libri
antichi. Con 15.000 mq di esposizione sui due padiglioni della fiera e
nel grande atrio centrale, oltre 250
antiquari italiani e stranieri proporranno statue antiche, sontuosi mobili del
Settecento, gioielli, arredi per la casa
e il giardino e anche modernariato con
complementi d’arredo ispirati all’estetica d’avanguardia del Novecento. La
novità dell’edizione di quest’anno è la
Mostra mercato della stampa e del
libro antico: un viaggio nella storia della
stampa, dalle origini ai giorni nostri.
Orari: da venerdì 14 a domenica 16
dalle 10.00 alle 19.00.
Info: tel. 059/848380
www.7-8novecento.it
Curiosa in fiera
5-8 dicembre
Ritorna Curiosa
la mostra-mercato di Natale
organizzata da
ModenaFiere
che ritorna con
le tante idee regalo, creatività
ed eno-gastronomia, forte degli oltre 45.000 visitatori del 2013. Tra le novità di questa
quinta edizione, il Santa Claus Festival
e Re di Torte Christmas Edition. Tra
le novità un vero e proprio Villaggio
di Natale in puro stile americano e
un’area dedicata al Cake Design con
corsi e laboratori specifici sui dolci
natalizi. Non soltanto un luogo dove
trovare tutto ciò che fa Natale, ma
anche una manifestazione sempre
più interattiva e coinvolgente dove il
visitatore è protagonista. Orari: 5, 6
e 7 dalle ore 10 alle ore 23, lunedì
8 dicembre dalle 10 alle 20. Biglietto intero 8 euro, ridotti 6 e 5 euro;
ingresso gratuito bambini e ragazzi
fino a 14 anni.
Info: www.curiosainfiera.it
in breve
Un nuovo appuntamento per la bella iniziativa. Il 15 novembre
incontro con le scrittrici Altamura, Cereda e Silvestri e i loro libri
Cena per MoXa
P
Ritorna l’appuntamento annuale con la cena
sociale di finanziamento di Moxa-Modena
per gli altri che si
terrà il 29 presso la
Polisportiva Gino Nasi
in via Tarquinia 55.
Un’occasione per conoscere da vicino i
progetti passati e futuri dell’attivissima
associazione
rosegue alla Biblioteca
Delfini (Corso Canalgrande
103) la rassegna Autori in
Zona con un nuovo incontro.
Sabato 15 alle ore 17, sarà
la volta di tre autrici: Giuliana
Altamura, Paola Cereda e
Raffaella Silvestri che si sono
misurate con storie intense e
familiari, quelle dei loro tre romanzi: Corpi di Gloria (Marsilio
2014), Se chiedi al vento di
restare (Piemme 2014) e La
distanza da Helsinki (Bompiani 2014).
In Corpi di Gloria Giuliana Altamura descrive una gioventù eccessiva e bloccata in
uno stato di perenne immobilismo da cui
uscirà solo con un fatto tragico, innesco per la maturazione
di tutti. Se chiedi al vento di
restare di Paola Cereda è una
fiaba dolceamara con protagonista Agata, cresciuta su
un’isola nel mezzo del Mediterraneo con personaggi singolari
e originali, ciascuno con la
propria forza e dignità.
La distanza da Helsinki di Raffaella Silvestri è un romanzo
sulle occasioni che la vita ci
offre e non sempre riusciamo a cogliere.
L’incontro è a ingresso libero e senza
prenotazione
Info: www.comune.modena.it/biblioteche
Al Forum Eventi con Maraini, Mancuso, Caroli…
Prosegue con grande successo la rassegna di Incontri
con l’autore del Forum Eventi (c/o Forum Monzani, via
Aristotele 33). Apre il cartellone il 1 novembre alle 17
Massimo Recalcati con il libro L’ora di lezione. Il 9 alle
ore 17 la scrittrice Sveva Casati Modignani presenta
il suo romanzo Il bacio di Giuda. Domenica 16 sempre
alle ore 17 sarà Dacia Maraini a scendere in campo
con il suo nuovo libro Chiara d’Assisi. Sabato 22 alle
ore 17 è la volta di Daria Bignardi di parlare del suo
romanzo L’amore che ti meriti. Chiudono la rassegna
due saggi. Domenica 30 alle 17 lo storico dell’arte
Flavio Caroli presenta il suo Anime e volti. L’arte dalla
psicologia alla psicoanalisi mentre venerdì 5 dicembre
alle ore 21 il teologo Vito Mancuso parlerà del libro Io
amo. Piccola filosofia dell’amore.
Info: www.forumguidomonzani.it/
Corso di formazione
“Anche tu in Cda”
La Fondazione dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ha organizzato un corso di
sei incontri dal titolo
Anche tu in Cda con
l’intenzione di perfezionare la preparazione di professionisti in
special modo le donne, che siederanno
o già siedono in consigli di amministrazione e collegi sindacali. Prima lezione
venerdì 14 novembre presso il Dipartimento di Economia Marco Biagi, Viale
Berengario, 51.
Così il Palazzo Ducale
“di” Roberto Franchini
Sabato 22 novembre alle ore 17.30,
presso l’Aula Magna del Palazzo
Ducale di Modena il giornalista e
scrittore Roberto
Franchini presenta
il suo libro C’era una
volta il palazzo Ducale – Once upon a time.
Storie, aneddoti, notizie e curiosità, ma anche e soprattutto immagini nel bel progetto
editoriale che ha visto anche un’accurata
ricerca iconografica condotta su documenti,
oggetti d’arte e fotografie storiche.
29 novembre
Info: www.modenaperglialtri.org
Salotto magico
novembre
L’Università per tutte
le età Salotto magico: arte, scienza e
fantasia propone a
novembre le seguenti
iniziative: giovedì 6 alle
ore 21, l’incontro Il teatro dell’assurdo. Da
E. Ionesco a S. Beckett, da H.Pinter a
K.Valentin al Teatro Nero di via Bolzano
31. Contributo spese euro 5.
Mercoledì 12 alle ore 17 il professor
M. Ardovini relazionerà sul tema Chiesa, Struttura, Gerarchia in via Pomposa n.1. L’incontro è gratuito.
Info: www.salottomagico.net
Amici del libro
novembre
All’Associazione Culturale Amici del Libro
(Via S. G. Bosco 153)
dall’1 al 30 novembre mostra Disegni
e Pitture”con gli artisti Augusto Candini
e Massimo Riccò;
inaugurazione sabato
8 alle ore 18,15. Sabato 15 e 22 alle ore
17 con Noris Cametti Ponzana si parla
di Tre grandi donne del ‘900, Eleonora
Duse, Alda Merini, Maria Callas (contributo di 3 euro a incontro per spese
organizzative). Sabato 8 alle ore 17 Ezio
Bompani, presidente dell’Associazione
Nazionale Mutilati Invalidi di Guerra,
presenta il libro Le scelte di una vita.
Sabato 29 alle 17 primo incontro a
cura di Valter Frazzoli su Tommasino de
Bianchi detto de Lancellotti, cronachista
del ‘500. Il ciclo prosegue il 6 e il 13
dicembre. Proseguono i vari corsi e il
tesseramento 2015.
Info: tel. 059217530
incontri
Alla Delfini con Autori in zona
DI Mirna Loren
Dove Carpi Gioca: due serate per divertire la città
Ritorna Dove Carpi Gioca la settimana del gioco di società, due
serate, sabato 8 e sabato 15 novembre dalle ore 21 alle ore 24
organizzate dal Castello dei ragazzi e dallo Spazio Giovani Mac’è! per
ritrovare il piacere di stare insieme, alla scoperta del variegato mondo
dei giochi di società.
Il primo appuntamento è allo Spazio giovani Mac’è! (via De Amicis, 59)
l’8 alle 21 con una serata all’insegna del gioco e della creatività. Grandi
e piccini potranno sfidarsi allegramente nell’accogliente contesto di
questo spazio. Sabato 15, sempre dalle 21 per i bambini, i ragazzi e le
loro famiglie si aprono le porte della Ludoteca del Castello dei ragazzi
(Palazzo dei Pio, Piazza Martiri, 59), con gli animatori che proporranno
una selezione dei migliori giochi di società, dai più classici ai meno noti,
con particolare attenzione ai più originali, curiosi, divertenti.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con i partecipanti al 4° Corso
Nazionale per Animatori di Ludoteca realizzato da ALI per Giocare.
Info: www.castellodeiragazzi.it, tel. 059.649983
www.carpidiem.it , tel. 059.649271
Metti una sera al Comunale
Ricco cartellone tra Moliere, Shakespeare, De Andrè e lo swing
P
rosegue la stagione del
Teatro Comunale di Carpi
con il suo variegato cartellone.
Per quanto riguarda la prosa
il 14-15 novembre alle 21 e
il 16 alle ore 16 va in scena
Don Giovanni di Molière con
Alessandro Preziosi che firma
anche la regia e con Nando
Paone nel ruolo di Sganarello.
Alessandro Preziosi, affascinante e tormentato, veste
perfettamente i panni del seduttore senza scrupoli…
Per la rassegna Nonsoloteatro
giovedì 20 novembre alle ore 21 va in scena Le cattive strade - Casale-Scanzi per
De Andrè di e con Giulio Casale e Andrea Scanzi. Due artisti di grande personalità
raccontano con passione il grande Faber, intellettuale irrequieto, scomodo, irripetibile.
Per La vita è sogno domenica 23 novembre alle ore 16, Sing and swing con Massimo
Lopez e la Jazz Company. L’attore veste i panni di cantante e rivisita le pietre miliari di
autori quali Cole Porter, George Gershwin,Richard Rodgers e molti altri, in una carrellata
di successi che vanno dagli anni 30 agli anni 50.
A novembre anche un appuntamento con i Concerti aperitivo. Domenica 30 alle ore
17 salirà sul palco del Comunale l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da
Maurizio Zanini e con Carlo Guaitoli al pianoforte. Un programma sinfonico di grande
fascino dedicato al Nord Europa, composto dal famoso “Concerto per pianoforte e
orchestra” del norvegese Edvard Grieg e dalla “Sinfonia n. 3 di Felix Mendelssohn, la
Scozzese”, una delle vette del sinfonismo ottocentesco.
Dicembre si apre con la prosa, il 5 e il 6 alle ore 21 e il 7 dicembre alle ore 16, arriva Il mercante di Venezia di William Shakespeare con Silvio Orlando e e la Popular
Shakespeare Kompany. Musiche originali di Arturo Annecchino per la regia di Valerio
Rinasco. Il capolavoro di Shakespeare in cui tutto si vende, anche un brandello di carne
umana; in scena Silvio Orlando in una grande prova d’attore.
Info: Teatro Comunale di Carpi, piazza Martiri 72. Biglietteria: tel. 059649263
e-mail: [email protected] www.carpidiem.it/teatrocomunale
[14] - il mese novembre \ 2014
Appuntamento a teatro
con i Pomeriggi animati
Tornano i Pomeriggi animati, appuntamenti di cinema, teatro, laboratori
per bambini, ragazzi e famiglie. All’Auditorium S. Rocco domenica 16 novembre alle 16.30 è in cartellone
Il gioco del lupo, spettacoli d’attore e
oggetti con il Teatro Distinto mentre
venerdì 28 alle 21 la compagnia spagnola Yllana presenta lo spettacolo
comico Far west. Domenica 23 alle
16.30 alla Sala Conferenze Scuola
Media Novi La Compagnia Teatro
d’Aosta presenta Pinocchio mentre il
30 novembre alle 15,30, al Circolo
G. Graziosi per bambini di 5/9 anni
arriva Epic- Il mondo segreto. Per
Natale in favola, sabato 29 novembre
alle 16.30, al Castello dei ragazzi, va
in scena , narrazione con musica
ispirata alla fiaba dei fratelli Grimm,
col Teatro dell’Orsa, per bambini dai
3 anni.
Info: www.castellodeiragazzi.it,
tel. 059 649961
c
a
r
p
i
È Radio Loria Live Show
Quattro serate dal vivo condotte da Immovilli, Colombo e Moser di K-Rock
Tanta musica, incontri con ospiti, novità discografiche, ascolti e video
P
rosegue il bel progetto Radio Loria, con il Radio Loria Live
Show. Presso l’Auditorium della Biblioteca Loria (via Rodolfo
Pio 1) per tutto il mese di novembre sono in programma serate
dal vivo con il pubblico in sala, condotte da Lorenzo Immovilli,
Mirko Colombo e Marco Moser, storici conduttori di K-Rock di
Scandiano e curate da Giampaolo Violi.
Durante le serate ci saranno interviste con ospiti, presentazione
di novità discografiche, ascolti e visioni di video musicali.
Gli appuntamenti sono in programma i venerdì alle ore 21 e seguiranno il seguente calendario: si parte venerdì 7 con Il blues
emiliano e i musicisti della Kaiman Records, Martin Iotti, Follon
Brown & Oscar Abelli. Venerdì 14 è di scena il combat-folk con
Massimo Ghiacci (bassista dei Modena City Ramblers). Venerdì
21 novembre il panorama si allarga dal punk alla musica d’autore con Massimo Zamboni, chitarrista e autore, ex CCCP e
CSI. Ultimo appuntamento venerdì 28 novembre col titolo War
is over, l’eredità di John Lennon, con Bruno Vagnini, fotografo
al bed-in di John Lennon
e Yoko Ono a Montreal
nel 1969 e Giancarlo Frigieri, cantautore
(finalista Targhe Tenco
2014).
Le serate con pubblico
sono in diretta e in onda
su K-Rock Radiostation
(fm 104.35 MHz /
streaming www.krock.
it/diretta.htm) dalle
21.00 alle 22.30. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti. Dalle ore 20.50,
per esigenze di programmazione, non sarà più possibile accedere all’auditorium.
Info: tel. 059 649950-649368, www.bibliotecaloria.it
In Biblioteca Al di là del muro e Mondi a parte
Due iniziative a novembre alla Biblioteca
Loria. Partiamo dalla mostra Al di là del
muro, tra gli alberi che resterà allestita
da sabato 8 novembre a sabato 10 gennaio nella Sala espositiva della Biblioteca
e ospiterà le immagini del bravo fotografo
reggiano Ivano Bolondi.
Inaugurazione alle ore 18 a cura di Gabriele Bartoli. Ingresso libero. Per la chiusura,
sabato 10 gennaio alle ore 21 all’interno
degli Incontri con l’autore si terrà un
Omaggio a Ivano Bolondi con Sandro Parmiggiani. Orari d’apertura della mostra:
lunedì dalle 15 alle 20, dal martedi al
sabato dalle 9 alle 20, chiuso domenica
e festivi. Info: tel. 059/685726.
Si tiene presso presso l’Auditorium
Biblioteca Loria (alle ore 21) la rassegna cinematografica Mondi a parte,
curata da Pietro Marmiroli che indaga
i temi dei luoghi separati, progettati per
custodire, proteggere, segregare come
carceri, istituti, conventi.
In programma sabato 8 il film La zona,
sabato 15 Uomini di Dio, sabato 22
Quattro minuti e sabato 29 La pecora
nera.
Info: tel. 059 649368
Prosegue fino al 6 gennaio nei Musei di
Palazzo dei Pio, la mostra Il segno di
Petrarca nella Corte dei Pio di Carpi.
I Trionfi di Francesco Petrarca costituiscono il soggetto di un ciclo affrescato,
datato intorno al 1460-1470, nella
Camera dei Trionfi di Palazzo dei Pio
a Carpi. Tema consueto in quel tempo
su oggetti di ambito nuziale, il ciclo
carpigiano per la sua ampiezza e rarità
costituisce un unicum.
Realizzati in occasione del matrimonio di
Lionello Pio e Caterina Pico, gli affreschi
sembrano rappresentare una traccia
della prima corte che nasce a Carpi,
dietro i modelli delle due principali corti
di riferimento dell’area, la Mantova dei
Gonzaga e soprattutto la Ferrara di Borso
ed Ercole d’Este.
La mostra, prodotta dal Comune di Carpi
- Musei di Palazzo dei Pio, propone una
nuova lettura del ciclo decorativo e una più
ampia contestualizzazione dell’iconografia
dei Trionfi tra Quattro e Cinquecento, attraverso dipinti, cassoni nuziali, oggetti di
corredo, manoscritti, cinquecentine, stampe antiche. Orari: giovedì, sabato domenica
e festivi ore 10-13 e 15-19
martedì, mercoledì, venerdì ore 10-13,
lunedì chiuso
Info: tel. 059 649955 e www.palazzodeipio.it
carpi
Quel segno di Petrarca nella Corte dei Pio
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 065 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content