close

Enter

Log in using OpenID

comunicato definitivo imu-tasi 2014

embedDownload
COMUNE DI SAN PIETRO CLARENZA
PROVINCIA DI CATANIA
COMUNICATO ALIQUOTE E
DETRAZIONI TASI-IMU PER L’ANNO 2014.
TASI
Si specifica che la TASI va versata:
1. sulle abitazioni principali (c.d. prime case) più pertinenza|e annesse
(esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7,
nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie
catastali indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso
abitativo).
2. sulle seconde abitazioni (altri fabbricati), sulle aree fabbricabili sui fabbr.
gruppo catastale D.
3. Il Comune non invia bollette. Essendo il metodo di calcolo identico a quello
dell'IMU, il contribuente calcola l’imposta e la versa con modello f24.
4. Si può pagare in una rata unica entro il 16 ottobre oppure in due rate
rispettivamente il 16 ottobre ed il 16 dicembre.
5. Per le seconde case (altri fabbricati) affittate con regolare contratto d'affitto il
proprietario versa il 90% dell’importo dovuto a titolo di TASI. Il restante 10%
viene corrisposto dall'inquilino.
6. Vanno versate anche le piccole cifre (l’imposta non va versata solamente se
inferiore ad 1 euro)
7. Le aliquote TASI si riassumono nel seguente modo:
Fattispecie
Aliquota
Abitazione principale e relative pertinenze (escluse categorie A/1, A/8 e A/9)
2,5 per mille
Abitazione principale e relative pertinenze (solo categorie A/1, A/8 e A/9). Per queste
fattispecie si continua a versare l’IMU.
Altri Fabbricati, aree fabbricabili, fabbr. gruppo catastale D ecc..
0
2,5 per mille
Fabbricati rurali strumentali
1 per mille
Beni merce (fabbricati destinati alla vendita da parte delle imprese costruttrici)
0
Euro 50
Detrazione abitazione principale (escluse categorie A/1, A/8 e A/9)
8. I codici tributo da utilizzare sono i seguenti:
3958 Abitazione principale e pertinenze
3959 Fabbricati rurali ad uso strumentale
3960 Aree edificabili
3961 Altri fabbricati e fabbricati gruppo catastale D
CODICE ENTE  I098
ESEMPIO DI CALCOLO TASI ABITAZIONE PRINCIPALE
RENDITA
CATASTALE
Procurarsi la Rendita
Catastale riportata
nella Visura Catastale
Aggiornata
RIVALUTAZIONE DEL 5%
BASE IMPONIBILE
La base imponibile si calcola
moltiplicando
la
rendita
catastale rivalutata (nel caso
€ 512,40)
per
uno
dei
moltiplicatori sotto riportati,
diversi per categoria catastale.
Trattandosi
di
A/2
il
moltiplicatore è 160
Rivalutare la rendita catastale del
5%
Nel nostro caso bisogna rivalutare
esempio : fabbricato A/2 la rendita catastale di € 488.
con rendita catastale di €
488. Unico proprietario al calcolo da effettuare
100%
(488 x 5/100) + 488= € 512,40
calcolo da effettuare
512,4 x
Gruppo A (escluso A/10) e
cat. C/2 – C/6 – C/7
moltiplicare X 160
Gruppo B e cat.
C/3 – C/4 – C/5
X 140
160
= € 81.984
Cat. A/10
Cat. C/1
X 80
X 55
CALCOLO TASI
Il calcolo TASI si effettua
moltiplicando la Base
Imponibile per l’Aliquota TASI
e dividendo per 1000
Aliquota deliberata 2,5 ‰
calcolo da effettuare:
(81.984 x 2,5)/1000 = € 205,00
A questo punto si applica la
detrazione di euro 50
205-50= TASI dovuta € 155,00
(tasi se si paga in una sola
soluzione altrimenti bisogna
dividere per 2)
Gruppo D escluso
D/5
X 65
Cat. D/5
X 80
Compilazione f24 in caso di pagamento in unica soluzione entro il 16 ottobre:
Compilazione f24 in caso di pagamento della prima rata entro il 16 ottobre:
IMU
1. L'IMU sulle prime case non si paga più (tranne categorie A1, A8 e A9).
2. L’aliquota IMU su altri fabbricati e aree fabbricabili scende dal 9,50‰ al 7,90‰.
3. L’aliquota IMU sul gruppo gruppo catastale D scende dal 1,9‰ al 0,3‰.
4. Le aliquote IMU si riassumono nel seguente modo:
Descrizione
Aliquota
Abitazione principale A/1-A/8-A/9 e
pertinenze
6 per mille
Detraz. Euro 200
Altri fabbricati e aree fabbricabili
7,9 per mille
Gruppo catastale D escluso cat. D10
0,3 per mille
5. L’IMU va versata entro il 16 dicembre 2014.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
238 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content