close

Enter

Log in using OpenID

Comunicato Stampa

embedDownload
Ancora successi, i nostri ragazzi continuano a stupire Come ogni anno ci troviamo per tessere elogi ai nostri ragazzi. Un appuntamento fisso, che non ci stanca mai. Anche la scorsa stagione agonistica ci ha regalato tantissime soddisfazioni. Sia dai campioni che dai giovani, che ormai sembrano pronti ad entrare nel mondo dei grandi. Partiamo dalla campionessa per eccellenza che ormai da anni è ai vertici del nuoto di fondo mondiale. Martina Grimaldi, strepitosa campionessa del mondo nella 25 Km di Barcellona e nominata miglior Atleta europea dell'anno nel fondo femminile dal Len. Successi internazionali che hanno messo quasi in secondo piano l'incredibile en plein fatto nelle acque libere nostrane, con la conquista di 3 titoli italiani nella 5, 10 e 25 Km, impresa mai riuscita prima. L'altra punta di diamante del nostro nuoto, Marco Orsi viene da una stagione super. Queste premiazioni riguardano la scorsa e quindi non tengono conto degli europei in vasca corta dove il nostro Bomber ha conquistato podi a ripetizione. L'anno scorso i principali traguardi sono stati i due ori ai giochi del Mediterraneo (individuale nei 50 e staffetta 4x100) un bronzo, sempre in staffetta ai mondiali indoor di Istanbul e due medaglie oro e bronzo agli assoluti italiani nella velocità, 50 e 100. La terza stella del firmamento Cn Uisp è sicuramente Sara Sgarzi dal 2005 in pianta stabile nella nazionale di nuoto sincronizzato. Oltre all’argento e al bronzo in Coppa Europa, Sara ha ottenuto 3 sesti posti ai mondiali di Barcellona con la squadra azzurra. Simone Geni è un altro talento plasmato da Matteo Cortesi (tecnico anche di Marco Orsi). L'anno scorso ha conquistato un sorprendente, quanto meritato bronzo ai campionati italiani assoluti nei 200 misti, dopo svariati piazzamenti nei campionati primaverili e invernali. Tenete d'occhio questa ragazza: Lucia Martelli, classe '96, (allenata da Andrea Scalambra), che lo scorso anno ha fatto una stagione praticamente perfetta. Oro nei 50 dorso ai campionati giovanili primaverili, oro nella farfalla ai giovanili sia primaverili che estivi, e già finalista al 7 colli nei 400 misti: sentiremo parlare di lei. Un'altra atleta allenata da Matteo Cortesi è la poliedrica Ilaria Manzella, classe '97, che l'anno scorso è stata protagonista in diverse gare dei campionati assoluti giovanili. Piazzata sempre che si trattasse di un 200 misto, di un 400 stile o una gara di fondo di 5 km. Un altro che sta crescendo bene è il classe '98 Alessandro Belinelli già nel giro della nazionale giovanile di fondo, convocato per la Coppa Comen e argento al team Event nella 2,5 Km. Passiamo al nuoto Pinnato che di soddisfazioni ne da sempre tantissime. La Record team di Federico Nanni è la miglior formazione italiana da 3 anni di fila. Tra le fila della Record team c’è il fondista più forte del mondo. Davide De Ceglie nella scorsa stagione si è consacrato. Ai Mondiali di Kazan ha dominato vincendo sia la 6 kilometri che la 20, e il bronzo nella staffetta 4x3 Km, chiedere di più era veramente impossibile. Il compagno di squadra Alex Battista è il veterano del gruppo. Da un decennio è ai vertici del nuoto italiano e l’anno scorso ha vinto la sua prima medaglia internazionale individuale, argento nella 20 km a Kazan dietro proprio a De Ceglie. Anche lui è stato bronzo nella staffetta. Silvia Baroncini continua a stupire. Lo scorso anno ha ottenuto 2 primati nazionali nei 50 e 100 di nuoto Pinnato, mentre ai mondiali di Kazan è stata splendido bronzo nella staffetta 4x3000 metri. Cosa dire di Noemi Melotti, tornata dai mondiali in Russia con due medaglie al collo. Quella d’oro pesantissima nella 20 km individuale e il bronzo in staffetta. In più tanti piazzamenti di prestigio in una manifestazione dominata dai nostri atleti. La scorsa stagione di Riccardo Campana ha visto due record italiani juniores di velosub che gli sono valsi ottimi piazzamenti ai primi mondiali assoluti della sua carriera, e la medaglia di bronzo nella staffetta di Kazan. E’ un ’94 e il futuro è suo. Hanno partecipato agli europei juniores in Polonia Serenza Monduzzi e Giulia Bologna ben comportandosi. Sono entrambe classe 96 attese al salto di qualità. 
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
334 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content