close

Enter

Log in using OpenID

CAFFE CORTO Lunedì 12 Maggio -22.00

embedDownload
CAFFE CORTO Lunedì 12 Maggio -22.00
Valerio (Gabriele Rossi), un promettente futuro avvocato internazionalista di stanza a Bruxelles, torna a
Roma per le vacanze. Incoraggiato dall’ex ragazza Marta (Sara Cardinaletti), va a trovare la madre Anna
(Daniela Poggi) con la quale non ha più un buon rapporto da quando i genitori si sono separati. All’arrivo
inaspettato del figlio, Anna si presenta claudicante. La donna minimizza e lo invita a trascorrere qualche
giorno da lei. Valerio, non del tutto convinto, accetta l’invito. Nei giorni seguenti il ragazzo nota una serie di
stranezze: medicinali e lacrime finte nel frigo, bottiglie di acqua ovunque e strane reticenze. Marta lo spinge
ad approfondire: evidentemente la storia dell’amante è un’illazione di Valerio che non accetta la
separazione dei genitori, e Anna nasconde qualcosa di serio. Alla scoperta del vero segreto della madre,
Valerio capisce di averla giudicata in modo superficiale e sbrigativo, e che non è mai tardi per tornare a
essere un figlio presente.
Cast artistico (in ordine di apparizione):
interprete
ruolo
GABRIELE ROSSI
Valerio
SARA CARDINALETTI
Marta
DANIELA POGGI
Anna
PROSPERO RICHELMY
Medico
Cast tecnico:
Regia
Soggetto e sceneggiatura
Direttore della fotografia
Montaggio
Musiche originali
Scenografia
Costumi
Fonico di presa diretta
Segretaria d’edizione
Organizzatore generale
Aiuto regia
Trucco
Parrucco
Segretario di produzione
Amministrazione
Assistente alla regia
Aiuto operatore
Microfonista
Elettricista
Macchinista
Grafica titoli
Fonico di mix
MAURIZIO RIGATTI
ALESSANDRA ARCIERI e MAURIZIO RIGATTI
FERRAN PAREDES RUBIO
PATRIZIA CERESANI
LUIGI RUBINO
MARTA ZANI
ANGELA CAPUANO
PIERPAOLO BRAMONTI
CAMILLA PERCUOCO
AIDE CAMARDA
BARBARA LALOE’
ROMANO DONATI
MICHELA CINGOLANI
GIANLUCA TUCCIARONE
STUDIO GIAMMARCO ROSSETTI
ANTONIO IANNUCCI
DARIOPAOLINI
NICCOLO’ LAMORGESE
EDOARDO SCOTTO D’ABBUSCO
ROLAND MARCO KLEIN
LUCIANO VITTORI
PIERPAOLO BRAMONTI
MICHELE BALDI
Backstage
SILVIA MAIONE
Fotografo di scena
MATTEO FUSACCHIA
Macchina da presa
D-VISION s.r.l.
Mezzi tecnici
RENTAL CINE TV s.r.l.
Autonoleggio
MAGIC RENT s.r.l.
Catering
PIZZERIA DEL GESU’
Assicurazione
ASSIMOVIE s.r.l.
Grafica materiale promozionale
SCRIBBLE s.r.l.
Realizzato con il patrocinio di: Comune di Frascati (RM)
Città di ambientazione del film: Roma, Ostia e Frascati (RM)
Prodotto da: A.N.I.Ma.S.S.Onlus in collaborazione con UNICORNO visioniparallele
Formato di ripresa: 4K
Telecamera utilizzata: RedOneMysterium X
Sistema di montaggio: AVID
2013 17’30’’
Note del regista:
L’importanza per un’ONLUS di aprire la propria attività non solo alla ricerca, al sostegno dei pazienti e delle
famiglie e alla raccolta fondi, ma anche alla comunicazione e alla promozione, si rende oggi necessaria per
fornire un’informazione sempre più capillare, mirata e dettagliata, e per assolvere il fondamentale compito
d’in-formazione della popolazione.
La realizzazione diquesto cortometraggio, com’è stato confermato dai riscontri più che positivi avuti in
precedenti campagne pubblicitarie dedicate alle malattie rare, significaquindi uno strumento
assolutamente efficace, probabilmente necessario, per sensibilizzare l’opinione pubblica e gettare un fascio
di attenzione sulle diseguaglianze che in campo sanitario esistono tra persone affette da Sindrome di
Sjogren e resto dei pazienti.
Attraverso la narrazione filmica si possonotrasmettere e veicolare informazionisulla malattie e sulle
problematiche ad essa associate ad un vasto pubblico, sfruttando l’immediatezza dell’impatto visivo e la
percezione del messaggio che colpisce direttamente l’individuo e lo sensibilizza verso l’argomento.
“L’amante Sjogren” si pone quindi come obiettivo di raccontare la vita del malato, la malattia, le relazioni
sociali e l’importanza dell’associazionismo attraverso una storia, quella diAnna e Valerio,una madre
separata che scopre e vive nella solitudine il dramma di una malattia rara, la “Sindrome di Sjogren”, e un
figlio che fraintende il distacco della madre pensando addirittura- e con superficialità - che questa abbia un
amante.
E’ una storia di vita, di affetti, e di malattia. Di cose non dette e non chiarite. Annatace al figlio la scoperta
della subdola e tentacolare malattia da cui è affetta, e si trova a convivere con questa senza l’aiuto e il
sostegno della famiglia, costrettanei periodi di acuzie a chiudere il negozio di decorazioni floreali di sua
proprietà,a farsi portare la spesa a casa dalla vicina, a dovercela fare da sola. Anna lo fa col cuore di
mamma: un figlio è una ragione di vita da custodire e proteggere, eper lei è istintivo fare di tutto per
preservarlo dalla sua difficile condizione esistenziale che forse lo vedrebbe rinunciare agli studi all’estero e
agli ambiziosi progetti di lavoro come avvocato internazionalista. Valerio ha già vissuto la separazione dei
genitori mentre viveva a Bruxelles, e di questo Anna si sente in colpa. Nel silenzio tra i due si generano
incomprensioni e supposizioni inutili. Alla scoperta della malattia della madre Valerio dimostra
invecegrande comprensione. E con un filo di rabbia per non aver capito prima, e per aver ingenuamente
creduto nella presenza di un amante, dichiara alla madrel’intenzione di restare fintanto le cose non si
saranno sistemate. La piccola vacanza di Valerio a casa di sua madre ha trovato così un suo perché: aiutarla
a riprendere a vivere come una persona sana e innamorata della vita, aiutarla a dedicarsi alla sua attività e
a se stessa, avvicinarla all’Associazione che si occupa della malattia. Perché anche una madre può e deve
essere la ragione di vita di un figlio.
Il film corto “L’amante Sjogren” rappresenta così una piccola lezione di vita in cui la malattia è un pretesto
per parlare di relazioni e sentimenti. Lo spunto per una riflessione. L’occasione per porsi delle domande e
per cercare le risposte. Per quelle persone che si sentono sole nel combattere quotidianamente contro una
malattia rara. Per chi può fare qualcosa perché questo non avvenga, e invece non fa niente.
Il regista :
MAURIZIO RIGATTI - Poliedrico regista e sceneggiatore toscano. Una continua ricerca espressiva che spazia
dal teatro al circo, dall’opera lirica al cinema, è la sintesi del suo stile creativo. Già autore e regista di
numerosi progetti artistici a scopo sociale.E’ direttore artistico di Unicorno visioniparallele, una giovane e
dinamica produzione che si occupa di comunicazione sociale.
Alcune tra le più significative e esperienze professionali:
- realizza le riprese video del back stage del film “Le fate ignoranti” di F.Ozpetek, utilizzate per i titoli di coda
e per i contributi extra nel DVD;
- autore e regista dello spot tv “Mai più colo” testimonial Nino Frassica, patrocinato dalla Fondazione
Pubblicità Progresso e trasmesso dalle reti RAI nell’aprile 2010; vincitore del premio “Il volo di Pegaso”
dell’Istituto Superiore di Sanità e del Centro Nazionale Malattie Rare.
- autore e regista del film corto “L’agnellino con le trecce” con Nino Frassica. Coprodotto da Diva Universal
e Unicorno visioniparallele per conto dell’Associazione Sclerosi Tuberosa Onlus. Vincitore del premio
miglior cortometraggio, miglior attore protagonista e miglior giovane interprete sezione DivAbili - ArTelesia
Film Festival 2012. Finalista al Tracce Cinematografiche e al Tulipani di Seta Nera Un Sorriso Diverso.
- autore e regista del film corto “Santallegria” prodotto da MKM con Serena Grandi e la voce di Monica
Scattini.
Gli attori principali :
DANIELA POGGI - Attrice di numerosi film e fiction televisive, Daniela Poggi inizia la sua carriera negli anni
80 dove si divide tra cinema, teatro e televisione.
Ha debuttato a teatro con “Hai mai provato nell'acqua
calda?”, regia di Walter Chiari, “Felici e contenti” di Pietro Garinei. Recentemente in giro per l’Italia con lo
spettacolo “Tutto per bene” con la regia di Gabriele Lavia.
Tra i film più celebri, che l’hanno consacrata al
pubblico del grande schermo: “Viola bacia tutti” regia di Giovanni Veronesi, “La cena” diretto da Ettore
Scola, “Notte prima degli esami” diretto da Fausto Brizzi, “Il passato è una terra straniera”, regia di Daniele
Vicari e “L'ultima estate” di Eleonora Giorgi.
Per la televisione sono numerose le fiction e i film in cui ha
recitato. Alcune tra queste sono: “L'occhio di Giuda” regia di Paolo Poeti, “Un caso d'incoscienza” regia di
Emidio Greco, “Incantesimo 2” per la regia di Alessandro Cane e Tomaso Sherman, ”Capri” regia di Enrico
Oldoini, “Nebbie e delitti 2” regia di Riccardo Donna.
Nota al piccolo schermo per la conduzione del
programma televisivo di Rai 3 “Chi l'ha visto?”.
Sensibile alle tematiche sociali nel maggio 2001 è stata
nominata ambasciatrice dell'Unicef e come tale ha partecipato ad alcune missioni per aiutare i bambini in
Africa.
GABRIELE ROSSI - Gabriele Rossi nasce in Italia, ad Alatri (FR), nel 1988. Inizia a studiare danza classica
all’età di sette anni per poi avvicinarsi a quattordici anni alla danza contemporanea. A sedici anni entra
nella Scuola del Teatro dell’Opera di Roma.
Alla carriera di ballerino si affianca nel 2008 quella di attore,
interpretando numerosi ruoli in fiction di successo come: “Amiche mie” con la regia di Paolo Genovese e
Luca Miniero, “L'onore e il rispetto - Parte seconda”, regia di Salvatore Samperi, “Tutti pazzi per amore 2”
regia di Riccardo Milani e “Tutti pazzi per amore 3” con la regia di Laura Muscardin. Il regista Alberto Negrin
lo dirige nella serie “L'isola”. “Un passo dal cielo”, regia di Enrico Oldoini e “Un passo dal cielo 2”, regia di
Riccardo Donna e Salvatore Basile.
Nel 2009 debutta sul grande schermo con il film “Meno male che ci sei”
(tratto dall'omonimo romanzo di Maria Daniela Raineri), regia di Luis Prieto.
La sua ultima apparizione in
televisione è stata all’interno del cast del talent show di Rai1 condotto da Milly Carlucci “Altrimenti ci
arrabbiamo” in cui è riuscito a classificarsi secondo.
Altre informazioni particolarmente rilevanti:
Il cortometraggio è stato realizzato per sostenere le attività dell’Associazione di Volontariato
A.N.I.Ma.S.S.ONLUS – www.animass.org/sjogren - La Sindrome di Sjodren è una malattia definita auto
immune, nella quale il sistema immunitario attacca le ghiandole del proprio corpo che producono liquidi
causando soprattutto disidratazione a bocca e occhi.
Nelle sintomatologie più gravi, la Sindrome di Sjodren può essere altamente invalidante poiché colpisce
altre ghiandole vitali come, ad esempio, quelle dello stomaco, del pancreas, dell'intestino, e può causare
secchezza in altre zone del corpo che richiedono idratazione, come naso, gola, vie respiratorie, pelle, vagina
e vescica.
Diva Universal (Sky 128):
Le iniziative Diva Universal rivolte al sociale sono targate “Diva Social”, un brand che rivolge la propria
attenzione a temi di utilità sociale rivolte in particolare all’universo femminile, ai bambini e alla famiglia e
spazia tra prestigiose collaborazioni, come quella con WWF, Komen Italia per la lotta ai tumori del seno e
AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro).
THE EYES OF THE SOUL
Regia, Sceneggiatura, Fotografia, Montaggio: Valerio Ciaccia
Soggetto: Giorgio Farnè
sound design: Roberto Rossi, Massimo Massimi.
musiche: Michael Brook, Lahiru Pereira, Awurudu Kuamriya.
cast: Marylou Grey, Lahiru Abeysinghe, Marco Antonini.
durata: 14,50 min
Formato: digital Full HD
Lahiru è un giovane autista che viene contrattato per portare un'anziana signora
in giro turistico. Durante il tragitto i due entrano in confidenza fino a che Lahiru
capisce chi è realmente la sua cliente.
Valerio Ciaccia, videomaker diplomato a Barcelona presso la ECIB (Escuela
de Cine de Barcelona) in Direzione Cinematografica.
EPPURE IO L'AMAVO!
Regia: Cristina Puccinelli
Cast: Cristina Puccinelli, Michele Crestacci, Attilio Fontana, Mariagrazia Aldovrandi, Giada
Benedetti, Niccolò Battistini, Rugiada Salom, Paolo Giommarelli, Valentina Bischi
Sceneggiatura: Cristina Puccinelli
Fotografia: Giulio Pietromarchi
Montaggio: Francesco De Matteis
Scenografia: Marcello Di Carlo, Lorenzo Scelsi
Costumi: Cristina La Parola, Carolina Paterni
Musica: Enzo Casucci
Suono: Paolo Giuliani, Pierpaolo Bramonti
Produttore: Cristina Puccinelli
Produzione: Experia
Paese: Italia Anno: 2013 Formato: Hd 16:9 Colore: Colore Durata : 17'14''
Una ragazza tradita e abbandonata dal fidanzato cerca vendetta, ma senza successo.
Ogni azione che compie è strampalata e la trascina in un vortice tragicomico. Il senso
delle parole e delle persone intorno a lei cambia continuamente. Come può trovare pace?
Si può perdonare? Forse la definizione di amore non è quello che lei credeva.
Cristina Puccinelli
Diplomata al Liceo Scientifico Sperimentale Linguistico "A. Vallisneri" di Lucca.
Laureata in Scienze della Comunicazione presso l'Università "La Sapienza" di Roma.
Attrice di Cinema, Teatro e Tv dal 2000.
Regista di cortometraggi, documentari, videoclip e spot dal 2007.
MODIGLIANI
Soggetto: Enzo Musmanno
Regia e sceneggiatura: Enzo Musmanno e Alberto Vianello
Direttore della fotografia: Marimar H. Pliego, James Skerritt
Montaggio: Alberto Vianello
Musiche: Nicola Landozzi
Attori: Enzo Musmanno, Marimar H. Pliego, Elisa Mirani, Alberto Barone.
6’ 29’’
Un ragazzo non vedente cammina per la città. Grazie ai suoi unici altri sensi che può
utilizzare, soprattutto udito e olfatto, immagina tutto quello che avviene di bello
intorno a sé ma che purtroppo non riesce a vedere.
Un giorno riacquista la vista, ma si accorge che tutto quello che lo circonda non è
così bello come la sua immaginazione faceva supporre…
Il cortometraggio è stato girato in due giorni ad agosto 2013, durante il Festival Internazionale di
cinema itinerante CinemadaMare, durante la tappa di Muro Lucano (Potenza).
CAST
alessia
francesco
marito
sorella
cameriere
amica
figuranti
PARADISO Agata
RUTA Michele
BARILE Donato
GUGLIELMI Monica
CARACCIOLO Amedeo
PARADISO Patrizia
BRUNO Michele
BUONVINO Barbara
CARACCIOLO Marina
CASAFINA Domenico
CITO Michele
CONVERSANO
DI NICCOLO Francesco
FORLANO Savino
FUCCI Giovanni
IEVA Nicola
LAMESTA Fabio
LOSAPPIO Adriana
PANZA Anastasia
PISTILLO Riccardina
RUOTOLO Cinzia
RUOTOLO Maria
SACCOTELLI Maria
CREW
soggetti
sceneggiatore
assistente di prod.
RUTA Michele
PARADISO Agata
SPIONE Nicola
CARACCIOLO Amedeo
segretaria di prod.
segretario AsktTV
edizione dialoghi
riadattamento dial.
segretario S.A.S.
agenzia di stampe
timelapse trani
operatori di ripresa
supervisore scene
editing video
editing audio
pubblicazione dvd
aiuto regia
regia
PARADISO Agata
SPIONE Nicola
RUTA Michele
PARADISO Agata
SPIONE Nicola
MASTROLILLO Pietro
COMUNICANDO SPA
SANTOMAURO Luigi
MARTINELLI Emanuele
SPIONE Nicola
CARACCIOLO Amedeo
SPIONE Nicola
MARTINELLI Emanuele
STUDIO TECNICO LORUSSO NICOLA
MARTINELLI Emanuele
SPIONE Nicola
PATROCINIO Città di Andria, Provincia Barletta-Andria-Trani
UNA PRODUZIONE AsktTV
LOCATION RISTORANTE MàMa - la stazione del gusto
LOCATION INTERNI fam. PAADISO
STUDIO REGISTRAZIONE E POST-PRODUZIONE AUDIO Sweet Angels Studio
Trailer https://www.youtube.com/watch?v=k-LhTN5r9yg
https://www.youtube.com/watch?v=Z6Yu663IgKM&feature=youtu.be
MY HERO
regia FEDERICA BAGLIONI
Cast
Tiger Bomm:Pietro Morachioli
Jerico:Andrea Cavallaro
Allibratore:Roberto Rainoni
Ragazza:Amy di Corso
Malvivente 1: Mario Russo
Malvivente 2: Angelo Franzò
Lottatore1:Lorenzo Garufo
Lottatore 2:Alfio Motta
crew
Segretari di Produzione: Roberto Rainoni Davide Truchclek Roberto Vergine
Dop: Gianluca Calicchio
Operatore: Jacopo Ligozzi
Aiuto operatore Gianluca Granocchia
Fonico: Francesco Giorgi
Segretaria di edizione e ciak : Rosa Pirito
Trucco: Soraya Artese
sceneggiatura: Roberto Rainoni, Davide Trucleck, Roberto Vergine
assistente regia Roberto Vergine
aiuto regia Giacomo biscosi
MY HERO è un cortometraggio accademico (esame di fine anno),la sceneggiatura essendo di stampo molto
maschile è stata appositamente testata su una donna per vedere che risultato poteva ottenere e ha
riscontrato commenti molto positivi a livello di regia e fotografia dai professori.
FEDERICA BAGLIONI
Ho 21 anni vivo a Roma sono diplomata all'accademia di Cinema Griffith con specializzazione in Regia e
frequento il Dams all'università Roma Tre ,sono l'assistente personale di un regista italiano e lavoro in una
nota casa di produzione ,questa estate sarò impegnata su un set di un film che uscirà al cinema.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
504 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content