close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI PISA - Direzione Ambiente

embedDownload
COMUNE DI PISA
TIPO ATTO ORDINANZE SINDACO
N. atto DN-16 / 57
Codice identificativo
del 05/09/2014
1051902
PROPONENTE Ambiente - Emas
GARZELLA LIANA. ORDINANZA PER ELIMINAZIONE INSORGENZA
INCONVENIENTI IGIENICO-SANITARI IN AREA POSTA IN PISA, TRA VIA ANTONIO
FRATTI E VIA ALESSANDRO DELLA SPINA
OGGETTO
Dirigente della Direzione
MARTINI GHERARDO
ID. 1051902
COMUNE DI PISA
OGGETTO: GARZELLA LIANA. ORDINANZA
AREA POSTA IN
PISA,
TRA
PER ELIMINAZIONE INSORGENZA INCONVENIENTI IGIENICO-SANITARI IN
VIA ANTONIO FRATTI
E
VIA ALESSANDRO
DELLA
SPINA.
IL SINDACO
VISTA la nota dell’Azienda USL 5, UF Igiene Pubblica e Nutrizione, del 21 agosto 2014 (prot.
47813) pervenuta alla Direzione Ambiente in data 28 agosto 2014 (prot. 55929), ad oggetto
“Esposto per degrado causato dallo stato di abbandono del terreno e della vasca posta in via
della Spina n. 13”;
RILEVATO che nella suddetta nota, l’Ufficio “ha accertato più volte, a partire dal 2001, le
condizioni di insalubrità di tale area causate sia dalla presenza di una vasca continuamente
ripiena d’acqua piovana, sia dalla abbondante vegetazione che ricopre il terreno” e “dopo il
2001 ulteriori lettere sono state inoltrate negli anni successivi (2002, 2004, 2007, 2010 e
2012), ivi compresa la segnalazione alla Procura della Repubblica per inottemperanza alla
Ordinanza comunale n. 332 del 3 agosto 2007” e che “la situazione in essere rappresenta
indubbiamente un problema di igiene pubblica”;
CONSIDERATO inoltre che nella suddetta nota l’Azienda USL 5 ritiene necessario proporre
l’emissione di atto impositivo nei confronti del proprietario del terreno affinché esegua i
seguenti interventi:
-
Sfalcio e rimozione della vegetazione in eccesso;
-
Copertura della vasca natatoria previa rimozione di eventuale materiale di rifiuto;
-
Verifica della presenza di topi e/o di insetti e, in caso affermativo, esecuzione di
derattizzazione e/o disinfestazione;
-
Periodica manutenzione dei luoghi per evitare il ripresentarsi della malsania attualmente
esistente ripetendo con congrua frequenza gli inteventi di cui ai punti precedenti;
-
Oltre agli interventi sopracitati, che rivestono carattere di urgenza, la necessità che la
vasca sia smantellata al fine di eliminare definitivamente una evidente causa di malsania
e degrado;
PRESO ATTO che, dalle visure catastali agli atti d’ufficio, proprietario dell’area in oggetto –
identificata nel N.C.T. di Pisa al fg. 39, part. 674 – risulta essere Garzella Liana, nata a Pisa il
01/03/1936 (codice fiscale GRZLNI36C41G702O) e residente in Pisa, via Card. Pietro Maffi n. 6;
RITENUTO di fare propria la richiesta d’intervento dell’Azienda Usl n. 5;
OMESSA la comunicazione di avvio di procedimento prevista dall’art. 7 della Legge 241/90 in
ragione della contingibilità ed urgenza del presente procedimento assunto per motivazioni di
tutela della salute pubblica;
PRESO ATTO della necessità di adottare un provvedimento contingibile ed urgente a
preventiva salvaguardia della salute pubblica ai sensi dell’art. 50, 5° comma del D.Lgs.
267/2000 “Testo Unico degli Enti Locali”;
ORDINA
alla sig.ra Garzella Liana, nata a Pisa il 01/03/1936 e ivi residente, in Via Card. Pietro Maffi, n.c.
6, in qualità di proprietaria dell’area compresa tra Via Alessandro Della Spina e Via Antonio
Fratti, identificata nel N.C.T. di Pisa fg. 39, part. 674:
-
di provvedere entro 30 giorni dalla notifica del presente atto:

alla bonifica dell’area sopra individuata mediante sfalcio e rimozione della
vegetazione in eccesso;

alla copertura della vasca natatoria previa rimozione di eventuale materiale di
rifiuto;

alla verifica di eventuali infestazioni (insetti, roditori, serpenti e altri animali
molesti etc..) e all’esecuzione, in caso affermativo, di interventi di disinfestazione
e/o derattizzazione;

alla periodica manutenzione dei luoghi per evitare il ripresentarsi della malsania
attualmente esistente ripetendo con congrua frequenza gli inteventi di cui ai punti
precedenti;
-
di presentare, entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla notifica della presente ordinanza,
alla Direzione Ambiente-Emas e all’Azienda USL 5, UF Igiene Pubblica e Nutrizione idonea
documentazione attestante l’avvenuta esecuzione di quanto sopra ordinato.
AVVERTE CHE
-
la responsabilità civile e penale derivante da danni a persone e/o cose ricadrà direttamente
ed esclusivamente sulla persona sopracitata e suoi eventuali aventi causa;
-
il Responsabile del Procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 6 della Legge 241/90 e
successive modifiche ed integrazioni è il Dr. Marco Redini,
Responsabile P.O. della
Direzione Ambiente-Emas.
INFORMA CHE
-
avverso il presente provvedimento il destinatario del presente atto potrà presentare ricorso
straordinario al Capo dello Stato o ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale,
rispettivamente entro 120 o 60 giorni dalla data di notifica del provvedimento stesso;
-
il mancato rispetto della presente ordinanza comporta l’adozione dei provvedimenti di
legge, con denuncia all’autorità giudiziaria ai sensi dell’art. 650 Codice Penale.
DEMANDA
all’Azienda USL N.5 la verifica dell’avvenuta ottemperanza del presente provvedimento.
DISPONE
la notifica della presente ordinanza, a cura dei Messi Comunali, alla sig.ra Garzella Liana, nata a
Pisa il 01/03/1936 e ivi residente, in Via Card. Pietro Maffi n.c. 6.
La Direzione emanante curerà la partecipazione della presente Ordinanza a:
-
Azienda USL 5, UF Igiene Pubblica e Nutrizione
-
Comando di Polizia Municipale.
IL SINDACO
Marco Filippeschi
“Documento firmato digitalmente ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 23ter del decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 - Codice
dell'Amministrazione digitale. Tale documento informatico è memorizzato digitalmente su banca dati del Comune di Pisa.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
218 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content