close

Enter

Log in using OpenID

1 Il canto e la ricerca delle sue fonti: questo il

embedDownload
Il canto e la ricerca delle sue fonti: questo il tema che unifica le due parti che compongono Musica
nei Luoghi dello Spirito di quest’anno, un tema in linea con le finalità e le molteplici attività dell’ente che
promuove la rassegna. L’Accademia Maghini si pone infatti come fine primario l’educazione al canto, sia
attraverso corsi di formazione che mediante la pratica del canto corale, con esiti professionali di alto
profilo, quali la collaborazione con altre prestigiose compagini e la partecipazione a rassegne di rilievo
internazionale.
Riguardo alla prima parte (romantica), la ricerca delle fonti consiste nel riproporre le versioni
originali di lavori in seguito rimaneggiati: l’oratorio da camera Il pellegrinaggio della rosa di Robert
Schumann e la Messa in re maggiore di Antonin Dvořák videro la luce rispettivamente col pianoforte e con
l’organo; solo in seguito, e senza troppa convinzione, gli autori li abbigliarono di una veste orchestrale. Essi
ritroveranno il fascino dell’originaria semplicità.
La dimensione leggendaria e fiabesca, elemento essenziale dell’oratorio schumanniano e più in
generale dell’immaginario romantico, sarà amplificata dalla presentazione di opere vocali e strumentali
nate sotto l’egida di casa Schumann: a composizioni di Robert Schumann e della moglie Clara (che sedeva al
pianoforte in occasione della prima esecuzione del Pellegrinaggio della Rosa), saranno affiancate pagine
cameristiche di Brahms, amico e discepolo di Schumann. Il pubblico potrà contare di volta in volta su guide
rassicuranti, volte ad abbattere eventuali barriere linguistiche e concettuali: gli arcani del Pellegrinaggio
della rosa saranno raccontati e rivelati dagli allievi della Scuola di Scrittura Holden.
Nella seconda parte della rassegna la ricerca procederà ancor più in profondità. Le fonti saranno
costituite dalla monodia medievale e dalle sue prime elaborazioni polifoniche, che continuano ad
affascinare sia gli ascoltatori, sia i compositori contemporanei: fonti inesauribili d’ispirazione musicale e di
spiritualità. La dialettica antico/contemporaneo vedrà protagonisti due ensemble vocali provenienti
rispettivamente da Lugano (repertorio medievale) e da Hannover (coralità contemporanea) e sarà
affrontata in altri due appuntamenti in cui saranno eseguiti lavori recentissimi ispirati alla musica antica.
Chiuderà il festival un concerto dedicato al madrigale italiano, frutto anch’esso dell’intenso lavoro
di studio svolto quest’anno dall’Accademia Maghini.
1
Giovedì 19 giugno, h. 18
TORINO, CIRCOLO DEI LETTORI
ATTORNO A SCHUMANN
Presentazione della Rassegna e Concerto Anteprima
ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
da Myrten op. 25 (1840)
- Widmung
- Aus den östlichen Rosen
- Zwei Venetianische Lieder
Der Arme Peter op. 53 n. 3
- Der Hans und die Grete
- In meiner Brust
- Der arme Peter wankt vorbei
Drei Zweistimmige Lieder op. 43 (1840)
- Wenn ich ein Vöglein wär’
- Herbstlied
- Schön Blümelein
Arianna Stornello soprano *
Giulia Beatini mezzosoprano *
Davide Pirroni pianoforte *
Fantasiestücke op. 73 per clarinetto e pianoforte (1849)
- Zart und mit Ausdruck
- Lebhaft, leicht
- Rasch und mit Feuer
Andrea Albano clarinetto
Luca Canneto pianoforte
* Conservatorio di Torino, Classe di Musica Vocale da Camera - prof. Erik Battaglia
2
Giovedì 26 giugno, h. 21
CARMAGNOLA, CHIESA COLLEGIATA DI SAN PIETRO E PAOLO
Organo Vegezzi Bossi del 1959
in collaborazione con la PARROCCHIA DI SAN PIETRO E PAOLO
Venerdì 27 giugno, h. 21
ALESSANDRIA, CHIESA DI SAN GIOVANNI EVANGELISTA
Organo Mascioni del 2010
in collaborazione con la PARROCCHIA DI S. GIOVANNI EVANGELISTA
ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
Tre Studi in forma di canone dall’op. 56 per organo (1845)
JOHANNES BRAHMS (1833-1897)
Preludio-corale e fuga su O Traurigkeit, o Herzeleid per organo (1856)
ANTONIN DVOŘÁK (1841-1904)
Messa in re magg. op. 86 per soli, coro e organo (versione originale, 1887)
-
Kyrie
Gloria
Credo
Sanctus, Benedictus
Agnus Dei
Luca Benedicti organo
Coro Maghini
Chiara Albanese *
Martina Bonomo, Maria Grazia Calcagno, Cristina Camoletto, Paola Destefanis,
Francesca Lecca, Teresa Nesci, Silvia Prot, Arianna Stornello, Nozomi Sugiura
soprani
Annalisa Mazzoni*
Sabrina Appendino, Giulia Beatini, Elisa Brizzolari, Eliana Laurenti,
Vittoria Novarino, Maria Russo, Svetlana Skvortzova
contralti
Alessandro Baudino *
Pasquale Bottalico, Federico De Marchi, Massimo Lombardi, Fabrizio Nasali,
Corrado Margutti, Phillip Peterson, Adriano Popolani, Roberto Vernassa
tenori
Dario Previato*
Riccardo Bertalmio, Cesare Costamagna, Luciano Fava, Marco Milanesio
bassi
*solisti
Claudio Chiavazza direttore
3
Sabato 5 luglio, h. 21
MONDOVÌ, ORATORIO DI SANTA CROCE (SALA GHISLIERI)
In collaborazione con la FONDAZIONE ACADEMIA MONTIS REGALIS
Domenica 6 luglio, h. 17
AVIGLIANA, SANTA MARIA MAGGIORE IN BORGO VECCHIO
In collaborazione con l’ ASSOCIAZIONE VITA E PACE DI AVIGLIANA
ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
Der Rose Pilgerfahrt
Il Pellegrinaggio della Rosa op. 122
per soli, coro e pianoforte (versione originale, 1851)
Il Pellegrinaggio della Rosa è raccontato dagli allievi della SCUOLA HOLDEN
Saskia Giorgini pianoforte
Karin Selva soprano
Alessio Tosi tenore
Mauro Borgioni baritono
Solisti e Coro dell’ Accademia Maghini
Chiara Albanese, Arianna Stornello , Nozomi Sugiura *
Martina Bonomo, Eleonora Briatore, Maria Grazia Calcagno, Paola Destefanis,
Stefania Gariglio, Stefania Gerbaudi, Francesca Lecca, Teresa Nesci,
Alessia Novelli, Cristina Rubinetto, Antonella Tozzi
soprani
Giulia Beatini , Annalisa Mazzoni*
Sabrina Appendino, Veruska Capra, Nicoletta Ciari, Luisa Grosso, Eliana Laurenti,
Svetlana Skvortzova
contralti
Alessandro Baudino , Massimo Lombardi, Federico De Marchi, Corrado Margutti,
Samuele Sarotto, Giuseppe Senatore, Roberto Vernassa
tenori
Luciano Fava *
Daniele Bouchard, Stefano Elia, Andrea Davit, Andrea Jacod,
Cristiano Marchisella, Marco Milanesio, Dario Previato, Mauro Penso
bassi
*solisti
Elena Camoletto direttore
4
Martedì 8 luglio, h. 20,30 TORINO, CHIESA DI SANTA PELAGIA
In collaborazione con OPERA MUNIFICA ISTRUZIONE
CASA SCHUMANN
CLARA WIECK (1819-1896)
Cinque Lieder (1840/53)
-
Warum willst du andre fragen? op. 12 n. 11
Die stille Lotusblume op. 13 n. 6
Der Mond kommt still gegangen op 13. n. 4
Was weinst du, Blümlein op. 23 n. 1
Geheimes Flüstern hier und dort op. 23 n. 3
Karin Selva soprano
Valter Protto pianoforte
ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
Märchenbilder op. 113 per viola e pianoforte (1851)
-
Nicht schnell
Lebhaft
Rasch
Langsam, mit melancholischem Ausdruck
Francesco Vernero viola *
Gianluca Guida pianoforte *
JOHANNES BRAHMS (1833-1897)
Sechs Gesänge op.3 (1852)
-
Liebestreu n. 1
Lied n. 6
Zwei Gesänge op.91 per contralto, viola e pianoforte (1878/84)
-
Gestillte Sehnsucht
Geistliches Wiegenlied
Christine Streubühr contralto
Francesco Vernero viola *
Valter Protto pianoforte
Vier Gesänge op. 17 per coro femminile, 2 corni e arpa (1860)
-
Es tönt ein voller Harfenklang
Lied von Shakespeare
Der Gärtner
Gesag aus Fingal
Stefano Fracchia, Daniele Navone corni *
Eleonora Murgia arpa *
Voci Femminili del Coro Maghini
Chiara Albanese, Martina Bonomo, Eleonora Briatore, Maria Grazia Calcagno,
Cristina Camoletto, Paola Destefanis, Stefania Gariglio, Francesca Lecca,
Teresa Nesci, Silvia Prot, Arianna Stornello, Nozomi Sugiura soprani
Sabrina Appendino, Giulia Beatini , Elisa Brizzolari, Veruska Capra, Luisa Grosso,
Eliana Laurenti, Annalisa Mazzoni, Vittoria Novarino, Maria Russo,
Svetlana Skvortzova contralti
Claudio Chiavazza direttore
* Conservatorio di Torino, Classi di Viola - prof. Enrico Massimino, Pianoforte - prof. Claudio Voghera,
Corno - prof. Natalino Ricciardo, Arpa - - prof.ssa Gabriella Bosio
5
MUSICA NEI LUOGHI DELLO SPIRITO 2014
Seconda parte: ANTICONTEMPORANEO
Giovedì 28 agosto, h. 21 AVIGLIANA, CERTOSA DI SAN FRANCESCO
SALVE VIRGO
Una messa e mottetti per la Beata Vergine dal Codice Las Huelgas (sec. XII e XIV)
Studium Ensemble di Lugano
Domenica 31 agosto, h. 21 PINEROLO, TEMPIO VALDESE
MUSICA CORALE CONTEMPORANEA
Tra Europa e America
Junges Vokalensemble di Hannover
Mercoledì 3 settembre, h.21 CASALE MONFERRATO, DUOMO DI SANT’EVASIO
VETERA ET NOVA CANTICA
Il linguaggio contemporaneo incontra le antiche monodie:
Daniele Bertotto, Giulio Castagnoli, Elena Camoletto, Corrado Margutti
(prima esecuzione)
Accademia Maghini
Giovedì 18 settembre, h. 21 CHIESA PLEBANA DI SAN MAURIZIO CANAVESE
STELLA DEL NOSTRO MAR
Mottetti mariani nel repertorio del Quattrocento e Cinquecento,
con brani composti ad hoc da due protagonisti della musica d’oggi:
Carlo Galante, Yakov Gubanov
Cantica Symphonia
Domenica 12 ottobre, h.17 CHIESA DEL COLLETTO, ROLETTO DI PINEROLO
MADRIGALI
Festa, Marenzio, De Wert, De Maque, Da Monte
Accademia Maghini
GLI ESECUTORI
19/6
ARIANNA STORNELLO si avvicina alla musica all’età di quattro anni all’interno della scuola dei Piccoli Cantori di Torino.
Studia clarinetto presso il Conservatorio di Torino e si dedica in seguito alla pratica del canto esibendosi in formazioni
quali Coro G, Torino Vocalensemble, Coro Giovanile Italiano, Vox Libera, l’Ensemble del Giglio ed Eos Ensemble; consegue
a pieni voti la laurea di “Comunicazione Interculturale” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Torino. Studia canto e
tecnica vocale sotto la direzione di Alessandra Cordero e partecipa a corsi di perfezionamento con Yva Barthélémy, Carla
Giometti, Mirella Freni e si avvicina al repertorio cameristico con Erik Battaglia e Valentina Valente. Approfondisce lo
studio e la prassi del repertorio antico con Sara Mingardo, Barbara Zanichelli e Deda Cristina Colonna, e si aggiudica il
terzo premio nella IX edizione del prestigioso concorso “F. Provenzale” presso la Pietà dei Turchini (Napoli). Con
l’ensemble “Le Humane Virtù” partecipa all’allestimento di “Dido and Aeneas” di Henry Purcell (First Witch) con repliche in
Italia, Austria e Slovenia. Collabora con il Coro Filarmonico “R. Maghini” e con altre formazioni quali RossoPorpora
Ensemble ed Ensemble Euridice. Attualmente frequenta il corso di Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio di
Torino sotto la guida del M° Erik Battaglia.
GIULIA BEATINI si avvicina alla musica all'età di sei anni grazie all'esperienza del canto polifonico, esperienza che influirà
profondamente sulla sua formazione. Parallelamente coltiva l'interesse per il teatro, la libera espressione e
l'improvvisazione. Con le formazioni corali amatoriali Genova Vocal Ensemble e Janua Vox dirette da Roberta Paraninfo si
esibisce sin da piccola in Italia e in altri paesi d’Europa. Consegue la Laurea Triennale in Filosofia con il massimo dei voti e
6
la lode all'Università degli studi di Genova e subito dopo si iscrive al Conservatorio N. Paganini di Genova. Attualmente
frequenta il primo anno del Triennio di Musica Vocale da Camera al Conservatorio G. Verdi di Torino sotto la guida del
Maestro Erik Battaglia. Come corista e solista svolge attività concertistica con le formazioni Ars Cantica Choir di Milano, I
Nuovi Solisti del Madrigale e Coro Maghini di Torino.
DAVIDE PIRRONI nasce a Torino nel 1989 e inizia lo studio del pianoforte all’età di sette anni sotto la guida della pianista
Maria Teresa Immormino. Durante gli anni di studio universitario presso il Conservatorio della stessa città approfondisce
lo studio della musica da camera con il Maestro Marco Zuccarini e si esibisce in diverse serate ed eventi organizzati
dall’istituzione. Consegue in seguito il diploma Accedemico di I livello con il Maestro Luigi Dominici. Attualmente si sta
specializzando in musica da camera con il Maestro Bruno Canino alla Scuola di Musica di Fiesole, e prosegue gli studi nella
classe di musica vocale da camera del Maestro Erik Battaglia presso il Conservatorio di Torino. Nel recente mese di
Maggio si è esibito per l’Unione Musicale di Torino.
ANDREA ALBANO, nato nel 1993 ha studiato Clarinetto presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino sotto la guida
del m.o Claudio Chiavazza, diplomandosi nel 2013 con il massimo dei voti. Ha partecipato a numerosi progetti del
Conservatorio quali le "Lezioni concerto", le "Serate musicali", il ciclo "il Conservatorio per Santa Pelagia" e a
manifestazioni esterne, tra cui la maratona musicale "Nacht und Tag" dove ha suona brani mozartiani col corno di
bassetto; ha inoltre collaborato con varie istituzioni culturali fra cui il festival jazz di Moncalieri, il Circolo dei lettori di
Torino, "Libera", "Marcovaldo" e l'associazione " Torino-Chambery" con concerti sia in Italia che in Francia. Nel
frattempo ha seguito diverse masterclass dei più affermati clarinettisti del panorama internazionale, tra cui Alessandro
Carbonare, Alessandro Dorella, Massimo Mazzone, Luciano Meola, Sergio Delmastro, Francisco Josè Fernandéz Vicedo. Da
settembre 2013 è studente al Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano sotto la guida del docente Francois Benda.
LUCA CANNETO, pianista, nato a Novara nel 1987, si è laureato con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Guido
Cantelli”. Ha approfondito svariati aspetti della interpretazione pianistica, frequentando i corsi di alto perfezionamento
tenuti dai Maestri Vincenzo Balzani, Aquiles Delle Vigne ed Ettore Borri. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali,
vanta un'intensa attività concertistica in Italia e all’estero sia come solista che come pianista accompagnatore; collabora
con l’Oberwalliser Vocalensemble di Brig (CH), l’Orchestra Sinfonica Carlo Coccia di Novara e il Teatro degli Arcimboldi di
Milano Ha studiato Organo sotto la guida del M° Marco Ruggeri, perfezionandosi successivamente con i Maestri Andrea
Macinanti e Pier Damiano Peretti. Nel 2013 riceve una borsa di studio per l’incarico di pianista accompagnatore nelle
classi di Canto, Arte Scenica, Archi e Fiati indetta dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “Conservatorio Guido Cantelli” di
Novara. Frequenta il Master of Art in Music Pedagogy in Pianoforte nella classe di Nora Doallo presso il Conservatorio
della Svizzera Italiana di Lugano.
26, 27/6 Il CORO MAGHINI si è costituito nel giugno 1995 in occasione di una produzione con l’ Orchestra Sinfonica Nazionale
della RAI; da allora ad oggi ha collaborato più volte con la stessa orchestra affrontando le pagine più significative del
repertorio sinfonico-corale. Nel gennaio 2006, ha preso parte all’esecuzione della Seconda Sinfonia di Mahler sotto la
direzione di Rafael Fruehbeck de Burgos. Nel marzo 2008 ha partecipato alla 47ª Semana de Musica Religiosa di Cuenca
(Spagna) con l’esecuzione del War Requiem di Britten e della Messa da Requiem di Verdi. Nel mese ottobre 2012 ha
collaborato per la prima volta con il Teatro Regio di Torino per l’allestimento di Der Fliegende Holländer di Wagner. Più
recentemente, sempre a con l’OSN della Rai, ha eseguito La Creazione di Haydn (a fianco del Coro della Radio Svedese) e
Il Messia di Haendel, la Messa in mi bemolle di Schubert. Accanto alla produzione con orchestra il Coro Maghini ha
affrontato una buona parte del più significativo repertorio per coro a cappella dal barocco alla musica contemporanea. Da
qualche anno collabora stabilmente anche con l’ Academia Montis Regalis e negli ultimi 3 anni ha partecipato
all’Innsbrucker Festwochen der Alten Musik.
CLAUDIO CHIAVAZZA ha studiato presso il Conservatorio di Torino diplomandosi in Clarinetto, Musica Corale e Direzione
di coro. Si è poi perfezionato in direzione corale con Peter Erdei presso l’“Istituto Kodály” di Kecskemét in Ungheria; in
qualità di direttore ha tenuto concerti in Italia, Austria, Belgio, Belgio, Ungheria, Francia, Svizzera, Grecia, Repubblica
Ceca, Ex Yugoslavia, affrontando un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla polifonia vocale contemporanea con
diverse prime esecuzioni. Fin dalla sua fondazione, è direttore del Coro Maghini con cui ha affrontato le più importanti
pagine del repertorio sinfonico-corale collaborando con direttori quali Rafael Frühbeck De Burgos, Yuri Ahronovitch, Kirill
Petrenko, Gerd Albrecht, Kristian Jarvi, Serge Baudo, Simon Preston, Jeffrey Tate, Juanio Mena, Gianandrea Noseda,
Wayne Marshall, Helmuth Rilling, Cristopher Hogwood, Robert King, Ottavio Dantone, Alessandro De Marchi. Ha diretto
diversi complessi partecipando ad importanti festival quali MiTo-Settembre Musica, Tempus Paschale di Torino, 50°
Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale (Pa), Armoniche Fantasie, Musica Recercata di Genova, Festival dei
Saraceni, 5° Festival Musicale della Via Francigena, Les Baroquiales di Sospel, Musique Sacrèe en Avignon.
LUCA BENEDICTI si è diplomato in Organo e Composizione Organistica ed in Musica Corale e Direzione di Coro presso il
Conservatorio Statale “G.F. Ghedini” di Cuneo. Ha quindi seguito master classes con E. Kooiman, M. Radulescu, L. Rogg e
J. Guillou. Concertista dal 1988, si esibisce in Italia e all’estero (Francia, Germania, Danimarca, Belgio, Finlandia, Svizzera,
Austria, Inghilterra e Spagna) in importanti Festival Organistici Nazionali e Internazionali. Nel 2012 ha tenuto un concerto
nella Cattedrale di Bruges e nella Sinagoga Centrale di New York e, nel 2013, si è esibito nella Lincoln Cathedral (Organ
Recital 2013) ed ha effettuato una tournèe di concerti in Australia (Melbourne). Nell’aprile 2014 ha in programma un
7
concerto nella Cattedrale di Barcellona (Tercer Cicle dels Concerts d’Orgue).Dal 2004 collabora con l’Orchestra Sinfonica
Nazionale della RAI e si esibisce con artisti di fama internazionale tra i quali il flautista catalano Claudi Arimany. E’
organista del Coro Maghini, con cui negli ultimi sei anni ha eseguito diversi concerti nel contesto del Festival Musica nei
Luoghi dello Spirito. Ha fatto parte della commissione per il restauro e l’ampliamento del grande organo Carlo VegezziBossi (1897) situato nella Chiesa del Sacro Cuore; è direttore artistico di due importanti Rassegne Organistiche
Internazionali che si svolgono ogni anno a Cuneo e ad Alba.
5, 6/7
L’ ACCADEMIA MAGHINI è sorta nel 2005 fianco del Coro Filarmonico quale centro di aggiornamento permanente, punto
di riferimento per la formazione di nuovi cantanti e coristi, sia amatoriali che professionisti, allo scopo di individuare e
mettere in luce le nuove eccellenze emergenti nello scenario musicale regionale e nazionale; la sua attività istituzionale è
quindi indirizzata all’ organizzazione di corsi, seminari e master class, nonché alla realizzazione di eventi quali la rassegna
Musica nei luoghi dello spirito. L’ Ensemble e il Coro dell’ Accademia, che sono diretti da Elena Camoletto coordinatrice
delle attività didattiche, hanno già partecipato a diverse edizione del festival Musica nei Luoghi dello Spirito e a concerti
nell’ambito di MiTo Settembre Musica, con progetti sulla musica inglese del rinascimento, l’oratorio barocco italiano.
ELENA CAMOLETTO ha svolto gli studi musicali presso il Conservatorio G. Verdi di Torino diplomandosi in Pianoforte,
Musica Corale e Direzione di Coro, Composizione. Si è perfezionata nella Direzione di Coro con i maestri Gary Graden,
Peter Erdei e Kurt Suttner. Dal 2007 svolge le mansioni di Docente presso i corsi di formazione corale per cantanti
dell’Accademia Musicale Ruggero Maghini e di Maestro assistente presso il Coro Maghini; in questa veste ha collaborato
alla preparazione del coro in occasione di importanti produzioni dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (Haydn,
Britten, Holst; direttore Jeffrey Tate, Juanjo Mena, Rafael Fruebeck de Burgos) e dell’Academia Montis Regalis (Bach,
Haendel, Telemann; direttore Alessandro De Marchi, Claudio Chiavazza). Ha diretto diverse formazioni corali: Vocalis
Concentus di Torino, Coro Lorenzo Perosi di Biella, Musicanova Ensemble, Corale Polifonica di Sommariva Bosco, Ensemble
Vocale NovAntiqua. Le sue composizioni sono state eseguite nell'ambito di rassegne e stagioni concertistiche in Italia,
Francia, Spagna, Germania, Irlanda, Giappone, Singapore, Stati Uniti. È stata premiata in diversi concorsi nazionale e
internazionali di composizione corale; ha ricevuto numerose commissioni da parte della Feniarco (Federazione Nazionale
Associazioni Corali Regionali), di cori italiani e stranieri ed esecuzioni in vari stage europei sulla musica corale
contemporanea (Fano, Alpe Adria Cantat, Europa Cantat, Sondbridge). Già insegnante presso i Conservatori di Palermo,
Alessandria e Firenze, è attualmente docente di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Cuneo ove è
anche direttrice del Coro di Voci Bianche.
SASKIA GIORGINI, torinese di origine e di studi - laureatasi con massimo dei voti, lode e menzione speciale «per
particolari capacità strumentali e straordinarie doti artistiche» - ha partecipato all’Accademia del Festival di Lockenhaus,
sotto la direzione artistica di Gidon Kremer, alle masterclass di Aldo Ciccolini, Pavel Gililov, Zoltán Kocsis, Alexander
Lonquich, Andrea Lucchesini, Benedetto Lupo, Joaquín Soriano, Elissò Virsaladze. Dal 2000 al 2008, grazie al supporto
della De Sono Associazione per la Musica, frequenta l’Accademia Pianistica Internazionale di Imola, studiando, con
Riccardo Risaliti, Louis Lortie e Leonid Margarius; attualmente studia con Enrico Pace e Pavel Gililov. E’ ospite di
importanti festival e istituzioni, tra i quali Festival di Vancouver, International Piano Stars Festival in Lettonia, Unione
Musicale, MITO SettembreMusica, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Concerti del Quirinale (con diretta su Radio3),
Holland International Music Sessions, Società dei Concerti di Milano, Polincontri Classica, Amici della Musica di Padova,
Amici della Musica di Palermo, Amici della Musica di Trapani. Ha recentemente eseguito il concerto n.1 di Rachmaninov
diretta Matthew Oberlin per il suo debutto a New York e si è esibita con la CBC Radio Orchestra, Liepaja Symphony
Orchestra, L’Orchestra Archi De Sono, l’Orchestra Giovanile Italiana, la Arthur Rubinstein Philarmonic Orchestra. Attiva
anche nell’ambito della musica da camera: si è esibita più volte in duo con partners quali Gilles Apap, Thomas Demenga,
Dora Schwarzberg, eseguendo un repertorio ampio che comprende tra gli altri opere di Britten, Enescu, Debussy, Ravel,
Brahms, Schubert.
KARIN SELVA, soprano, nata a Bolzano ha iniziato la formazione musicale a cinque anni. Diplomata in violoncello e
canto lirico, si è perfezionata con Carmen Vilalta, Helga Müller-Molinari, Barbara Schlick, Marius van Altena, Patrizia
Vaccari, Bianca Maria Casoni. Come solista e membro stabile del Ghislieri Choir & Consort, ha partecipato ai più
importanti festival in ambito europeo di Musica Antica: Ambronay, La Chaise-Dieu, Pontoise, Sablé, Utrecht,
Royaumont, Bucarest, Torino, Milano, Brescia, Mantova. Ha collaborato con i cori professionali Athestis Chours di
Este e Ars Cantica Choir di Milano, Ricercare Ensemble di Mantova e il Coro Maghini di Torino. Nel 2009 è stata
invitata dal prestigioso gruppo spagnolo Capella de Ministrers a cantare presso importanti festival di musica antica a
Valencia e Oslo; inoltre ha cantato con il Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini al Festival Resonanzen 2012 a
Vienna, con l’ensemble Delitiae Musicae di Marco Longhini al Festival Monteverdi 2013 di Cremona, con il Coro
della Radio Svedese nel 2013 e con l’Accademia Hermans, nei ruoli di Minerva, Amore e Melanto ne Il Ritorno di
Ulisse in Patria di Monteverdi, di Melia nell’Apollo et Hyacinthus di Mozart al Carlo Felice di Genova. A Stresa ha
debuttato come Prima Dama ne Il Flauto Magico di Mozart sotto la direzione di Gianandrea Noseda. A Pavia e Como
è stata Tamiri ne Il Re Pastore e sempre a Pavia ha debuttato il ruolo di Belinda in Dido & Aeneas di Purcell. Nel 2011
è stata Ester ne Il gioco delle sorti di Gilberto Bosco proposto a Torino con l’Ensemble Fiarì; è tornata a Torino nel
2013 nella stagione dell’Unione Musicale, aprendo la sezione Atelier Parigi con un concerto in duo con Ferruccio
Demaestri. Ha inciso per Sony-Deutsche Harmonia Mundi, Amadeus, Stradivarius, Philharmonia e Chandos.
8
ALESSIO TOSI, tenore, diplomato in canto e musica vocale da camera presso il Conservatorio “L.Campiani” di Mantova, ha
approfondito il repertorio liederistico tedesco con maestri di chiara fama quali Ulf Baestlein, Ulrich Eisenlhor, Dalton
Baldwin, Irwin Gage, Walther Moore, Helge Dorsch e Charles Spencer. Collabora stabilmente con La Venexiana, il Centro
di musica antica Pietà de’ Turchini di Napoli, Collegium 1704 di Praga e la Cepella Reyal de Catalunya diretta da J.Savall. Si
è esibito in importanti festivals internazionali: MITO, Ravenna Festival Giovani; Tage Alte Musik
Regensburg(Germania);Barokfest Stuttgart e Berlino (Germania); Mechelen (Belgio); Santander (Spagna); Stresa; Misteria
Paschalia Cracovia (Polonia); Styriarte Graz (Austria); Dias do Musica Lisbona (Portogallo); Tournon e Lyon (Francia),
Anversa (Belgio) e in prestigiose sale da concerto: Parigi, Cité de la Musique; Amsterdam, Concertgebouw; S.Pietroburgo,
Palazzo Puskin; Mozarteum di Salisburgo; Wiener Konzerthaus. Ha inciso per Sony, Dynamic, Classic Voice, Naxos, Philips,
Brilliant Classics, Tactus e per diverse emittenti radiofoniche quali Rai Radio3, BBC, NDR, Orf1, Radio France. Nel 2011 è
risultato vincitore di concorso, per titoli ed esami, per l’insegnamento di canto barocco presso il conservatorio “Santa
Cecilia” di Roma.
MAURO BORGIONI, baritono, ha studiato canto al Conservatorio di Perugia per poi specializzarsi nella vocalità antica e
nel canto barocco presso la Scuola Civica di Milano e successivamente al Conservatorio di Cesena. Si esibisce come solista
con un repertorio che spazia dal madrigale al lied, dall’oratorio barocco all’opera, lavorando con La Venexiana, Il Canto di
Orfeo, Cantar Lontano, Concerto Italiano, Coro della Radio Svizzera, LaVerdi Barocca, Orchestra da Camera di Mantova,
Cappella della Pietà dei Turchini, Academia Montis Regalis, La Stagione Armonica, Accademia Hermans, Odecathon,
Micrologus. E’ stato invitato nell’ambito di festival e istituzioni musicali internazionali quali: Festival di Santander, Cité de
la Musique di Parigi, Tage Alte Musik Regensburg, Concertgebouw di Amsterdam, Musikfest Stuttgart, Sinfonia en
Perigord, MITO Milano, Festwochen der Alten Altemusik di Innsbruck, Segni Barocchi di Foligno, Copenaghen Renaissance
Music Festival, Teatro Bonci di Cesena, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Verdi di Gorizia, Teatro Comunale di Belluno,
Sagra Musicale Umbra.
8/7
KARIN SELVA, soprano, nata a Bolzano ha iniziato la formazione musicale a cinque anni. Diplomata in violoncello e
canto lirico, si è perfezionata con Carmen Vilalta, Helga Müller-Molinari, Barbara Schlick, Marius van Altena, Patrizia
Vaccari, Bianca Maria Casoni. Come solista e membro stabile del Ghislieri Choir & Consort, ha partecipato ai più
importanti festival in ambito europeo di Musica Antica: Ambronay, La Chaise-Dieu, Pontoise, Sablé, Utrecht,
Royaumont, Bucarest, Torino, Milano, Brescia, Mantova. Ha collaborato con i cori professionali Athestis Chours di
Este e Ars Cantica Choir di Milano, Ricercare Ensemble di Mantova e il Coro Maghini di Torino. Nel 2009 è stata
invitata dal prestigioso gruppo spagnolo Capella de Ministrers a cantare presso importanti festival di musica antica a
Valencia e Oslo; inoltre ha cantato con il Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini al Festival Resonanzen 2012 a
Vienna, con l’ensemble Delitiae Musicae di Marco Longhini al Festival Monteverdi 2013 di Cremona, con il Coro
della Radio Svedese nel 2013 e con l’Accademia Hermans, nei ruoli di Minerva, Amore e Melanto ne Il Ritorno di
Ulisse in Patria di Monteverdi, di Melia nell’Apollo et Hyacinthus di Mozart al Carlo Felice di Genova. A Stresa ha
debuttato come Prima Dama ne Il Flauto Magico di Mozart sotto la direzione di Gianandrea Noseda. A Pavia e Como
è stata Tamiri ne Il Re Pastore e sempre a Pavia ha debuttato il ruolo di Belinda in Dido & Aeneas di Purcell. Nel 2011
è stata Ester ne Il gioco delle sorti di Gilberto Bosco proposto a Torino con l’Ensemble Fiarì; è tornata a Torino nel
2013 nella stagione dell’Unione Musicale, aprendo la sezione Atelier Parigi con un concerto in duo con Ferruccio
Demaestri. Ha inciso per Sony-Deutsche Harmonia Mundi, Amadeus, Stradivarius, Philharmonia e Chandos.
CHRISTINE STREUBÜHR nata a Essen (Germania), è diplomata in canto, in pianoforte e laureata in Lettere con indirizzo
Storia della Musica. Collaboratrice della Sezione di Storia della musica dell’Istituto Storico Germanico di Roma, ha inoltre
cooperato in ambito musicologico con diversi progetti di ricerca e l’enciclopedia Die Musik in Geschichte und Gegenwart.
Dal 2004 al 2007 è stata docente presso il Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” di L’Aquila. Ha studiato canto con
Sergio Foresti, Rosanna Rossoni e Alessandro Quarta perfezionandosi ulteriormente con Monica Bacelli, Monica Piccinini,
Claudine Ansermet, Anne Lünenbürger, Stephan Kohlenberg, Hans Christoph Begemann e Wolf Matthias Friedrich. Si
dedica in particolar modo alla musica vocale da camera, disponendo di un vasto repertorio liederistico, ed è molto attiva
nell’ambito della musica sacra ed oratoriale. Ha inoltre un’ampia esperienza nel campo della musica medievale,
rinascimentale e barocca, collaborando con diversi ensembles specializzati (Concerto Romano, l’Academia Montis Regalis,
La dolce vista ecc.) ed esibendosi, tra gli altri, in rinomati festival internazionali (Rheingau Musik Festival, Tage Alter Musik
a Herne ecc.) e al Konzerthaus di Vienna. Come membro del Coro Filarmonico “Ruggero Maghini” ha partecipato a
numerosi concerti nell’ambito di prestigiosi festival e in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.
VALTER PROTTO ha studiato pianoforte sotto la guida di Paola Bosio diplomandosi nel 1990 presso il Conservatorio di
Torino. Nello stesso anno partecipa al X Concorso Pianistico Nazionale "Città di Genova" aggiudicandosi il II Premio.
Partecipa a diversi corsi internazionali di perfezionamento e ha conseguito ulteriori diplomi presso il Conservatorio di
Cuneo in musica corale e direzione di coro sotto Elena Camoletto, didattica della musica, musica jazz con Riccardo Zegna,
didattica strumentale – diploma accademico di II livello. Collabora sin dalla fondazione con il Coro Maghini. Svolge attività
concertistica in varie formazioni da camera e come pianista accompagnatore; spesso collabora con l'Orchestra Sinfonica
Nazionale della RAI in qualità di maestro di sala al pianoforte. Ha inoltre collaborato con la Scuola di Alto
Perfezionamento Musicale di Saluzzo; già docente presso i Conservatori di Genova e Venezia, svolge intensa attività
didattica.
9
28/8
STUDIUM ENSEMBLE di Lugano è un gruppo di voci femminili con arpa e organo medievale, nato dall'esperienza musicale
e vocale di Barbara Zanichelli, che spinta dalla passione per il suono delle voci a cappella, riunisce alcune colleghe e
amiche, cantanti professioniste, avviandole in un percorso attraverso la bellezza musicale del Medioevo. Il risultato è un
ensemble con una grande carica energetica, messa al servizio di un repertorio che va dal canto gregoriano alle forme
musicali del tardo medioevo a partire dalle fonti manoscritte e dai più recenti studi filologici, uscendo tuttavia dai confini
della ricostruzione storica, al fine di indagare le relazioni che questo repertorio ha con il presente. Il gruppo ha tenuto
concerti in diverse rassegne e prestigiose manifestazioni tra cui: XLIII Settimana Agostiniana Pavese presso la Basilica di
San Pietro in Ciel d'Oro; XXII Convegno Sacrense presso la Sacra di San Michele ad Avigliana; Musica nei Luoghi nello
Spirito 2012, Certosa di Avigliana; Kalendamaya 2011; Congresso Internazionaledi Canto Gregoriano 2006 e Rinascimento
in Valdarno a Firenze; Festival “Ancilla Domini” di Bologna presso la Basilica di S.Stefano; Primavera Musicale in Abbazia a
Seregno.
BARBARA ZANICHELLI, nata a Parma, diplomata in Violino e successivamente in Canto Performance e Pedagogia del
Canto, con lode, presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano, sotto la guida di Luisa Castellani. Si è perfezionata
nella prassi esecutiva della musica barocca con Cristina Miatello, Claudine Ansermet e Roberto Gini, nel repertorio
belcantistico con Luciana Serra, Sergio Bertocchi e Sherman Lowe. Svolge intensa attività concertistica sia come solista
che in ensemble, come interprete del repertorio antico, barocco e contemporaneo in importanti sale e festival italiani ed
esteri; ha cantato sotto la direzione di T.Fisher, G.Bernasconi, M.W.Chung, P.Memelsdorff, B.Kujken, P.Németh,
O.Dantone, interpretando anche partiture in prima esecuzione assoluta di compositori come K.Stockhausen, F.Hoch,
G.Bryars, S.Gervasoni, W.Blank, approfondendole con gli autori stessi. Dal 2007 è docente presso il Conservatorio della
Svizzera Italiana.
31/8
JUNGES VOKALENSEMBLE HANNOVER, coro composto da 60 voci femminili e maschili, è stato fondato nel 1981 dal suo
direttore artistico Prof. Klaus -Jürgen Etzold . Molti dei membri sono studenti attivi ed ex allievi dell'Università di Musica
di Hannover . Il repertorio comprende di una vasta gamma di opere a cappella , specialmente nel settore della musica
contemporanea, che costituisce un tratto distintivo di questo gruppo corale . Oltre alla sacra e profana musica a cappella
dal 15 ° secolo fino ad oggi, il coro esegue cantate , messe, oratori e passioni . Molte esecuzioni sono state trasmesse per
radio o pubblicate su CD . Il coro ha inciso 13 CD; nel 2010 il coro ha ricevuto il premio ECHO KLASSIK per il CD "
Glaubenslieder " , il più importante riconoscimento per nuove registrazioni di CD in Germania. Il coro ha effettuato un
gran numero di tour di concerti , che ha lo hanno portato in molti paesi europei , ma anche in Egitto, Messico, Russia ,
Israele, Cina , Venezuela , Turchia , Filippine , Singapore e Stati Uniti; ha partecipato con successo a diversi concorsi corali
internazionali e ha vinto diversi premi , tra cui Middlesbrough-Inghilterra , 1994 Riva del Garda-Italia , 1995 LlangollenGalles , 1997 Budapest -Ungheria , 1997 Marktoberdorf -Germania , 2001 Spittal -Austria , 2006 Torrevieja –Spagna, 2010
Panyu-China, 2011 Tallinn-Estonia , 2012 Venezuela.
18/9
CANTICA SYMPHONIA nasce nel 1995 e fin dalla sua fondazione si dedica al repertorio polifonico del XIV e XVI secolo, con
particolare attenzione a Guillaume Dufay. Il gruppo è composto da cantanti e strumentisti con una consolidata esperienza
su questo repertorio, acquisita collaborando con i gruppi più affermati a livello internazionale. Le esecuzioni di Cantica
Symphonia sono il risultato di un approfondito lavoro di analisi condotto sulla base delle fonti originali, con una ricerca
particolarmente attenta a sviluppare un’interazione fra voci e strumenti totalmente finalizzata a far emergere tutta la
ricchezza strutturale ed espressiva presente nel brano eseguito. Dal 2005 Cantica Symphonia incide in esclusiva per
Glossa, con la quale ha pubblicato una serie di cinque CD, tutti premiati con il Diapason d'or. Il primo, dal titolo
Quadrivium, ha ricevuto il prestigioso Diapason d'or de l'année 2005 e lo Choc di Le Monde de la Musique. In precedenza
il gruppo ha inciso inciso un CD per Opus 111 - il Codice di Ivrea - e cinque CD per Stradivarius - Costanzo Festa e Dufay con la collaborazione di Kees Boeke in qualità di "direttore ospite. Lo stesso caloroso consenso di pubblico e critica è stato
ottenuto nei numerosi concerti in Italia, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Estonia, Slovenia e Marocco, e nelle
partecipazioni ai prestigiosi Rencontres de Musique Médiévale du Thoronet (2003, 2004 e 2012) al Festival van
Vlaanderen, ai Tage alter Musik di Regensburg, a Les Concerts Parisiens, a Mito - Settembre Musica, Ravenna Festival e
all’Unione Musicale di Torino. Cantica Symphonia si è esibito inoltre nella Cappella Sistina e al College des Bernardins di
Parigi, ha partecipato al Festival Oude Muziek di Utrecht nel 2011 con tre concerti. I compositori Filippo Del Corno, Carlo
Galante e Yakov Gubanov hanno scritto dei brani per Cantica Symphonia.
12/10
GIUSEPPE MALETTO, svolge un’intensa attività concertistica come cantante dedicandosi prevalentemente alla polifonia
rinascimentale e alla musica di Claudio Monteverdi. La Petite Bande, Hespèrion XXI, Ensemble Gilles Binchois, Concerto
Italiano, Mala Punica, La Risonanza, La Venexiana, sono alcuni tra i prestigiosi gruppi con cui ha collaborato, con
numerose tournée in Europa, Stati Uniti, Israele, Giappone Messico e Argentina. Ha inciso più di 60 cd, premiati con
"Diapason d'Or de l'Année", "Deutscher Schallplattenpreis", "Prix Cecilia", "Premio Cini" e "Gramophone Award". È il
fondatore e direttore del gruppo Cantica Symphonia, riconosciuto come uno dei più accreditati interpreti della musica del
quattrocento e in particolare di Guillaume Dufay. Sempre con Cantica Symphonia ha diretto il Vespro della Beata
Vergine e la Missa In Illo Tempore di Monteverdi, il Requiem di Cavalli, Jephte di Carissimi, Odi e Anthem di Purcell e
Cantate di Buxtehude e Bach. Ha fondato nel 2008 con Rossana Bertini e Daniele Carnovich la Compagnia del Madrigale.
Nel 2011 è stato "Artist in Residence" al Festival Oude Muziek di Utrecht. Nel 2013 ha vinto nuovamente il prestigioso
premio della critica discografica “Diapason d’Oro”.
10
I NUOVI COMPOSITORI
3/9
DANIELE BERTOTTO (Torino, 12 febbraio 1947 – Avigliana, 31 maggio 2007) compositore torinese, allievo dei maestri G.
Ferrari e R. Maghini, è stato maestro sostituto del Teatro Regio (Torino) nel 1976 e docente di Composizione al
conservatorio Giuseppe Verdi di Torino dal 1985 al 2007. Fra i suoi vasti interessi musicali, citiamo l'attenzione riservata
alla musica popolare piemontese, con un ciclo di concerti in veste di pianista dedicati alle raccolte di Leone Sinigaglia.
Preparò lui stesso degli adattamenti per coro a quattro voci di canzoni popolari piemontesi. Le prime esecuzioni di sue
composizioni sono state spesso proposte in importanti festival di musica contemporanea. Fra le sue composizioni,
ricordiamo: Settimino d'autunno (1984) per violino, violoncello e pianoforte, ...con libere ali... (1985) per violino,
violoncello e pianoforte, Capriccio per clarinetto solo (1985), dove tra l'altro si esplorano le possibilità degli armonici per
ottenere un effetto polifonico da un clarinetto, Toccata (1990) per chitarra, Kinderlied (1993) per pianoforte a quattro
mani, viola e percussioni, De sancta Maria Magdalena (1995) sequenza per coro, 4 fiati e percussione, Vom Tode Mariae
(2000) per coro, orchestra e basso, da "Das Marien-Leben" di R.M. Rilke, Concerto spirituale (2002) su laudi, canti e
sequenze religiose medioevali, O dulcissimum puerum (2006) per coro a 4 voci, flauto, 2 clarinetti, fagotto, arpa, organo e
archi, De Sancta Maria Magdalena (2006) sequenza per coro, flauto, 2 clarinetti, fagotto, organo e archi, Violet pages
(2006) per viola e ensemble, Tre liriche su testi di H.Hesse (2007) per soprano e pianoforte.
CORRADO MARGUTTI, nato a Torino nel 1974, ha svolto gli studi musicali al Conservatorio di Torino in Composizione,
Musica Corale e Direzione di Coro, Strumentazione per Banda e Didattica della Musica con il M° Gilberto Bosco, il M°
Daniele Bertotto e il M° Roberto Cognazzo. È vincitore per gli anni dal 2007 al 2009 di una borsa di studio
dell'Associazione De Sono di Torino utilizzata per intraprendere un rapporto di collaborazione con il M° Gary Graden
direttore del St. Jakob Chamber Choir di Stoccolma. Nell’ambito della composizione ha ottenuto numerosi premi in
concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Concorso di Composizione Corale - Las Palmas (Spagna), il 29° “Florilège Vocal
de Tours” (Francia). Molti dei suoi lavori sono editi dalle case editrici “Carrara” di Bergamo, “A Coeur Joie” di Lione,
“Gobierno de Canarias” di Las Palmas, “Astrum” di Trzic (Slovenia), Walton (USA). Sempre come compositore ha
partecipato al progetto “L’arte della fuga” di Luciano Berio presso il Teatro lirico sperimentale di Spoleto ed ha scritto su
commissione dell’Orchestra Filrmonica di Torino, del Trio Debussy (Torino), del Singapore Youth Choir, del St. Jacob's
Chamber Choir (Stoccolma), dei Mornington Singers (Dublino), dell'Ensemble Var's Musica (St. Raphael-France), del Coro
Città di Roma, del Torino Vocalensemble, della Miami University (Ohio-USA) e del coro dell’ambasciata statunitense a
Nova Delhi (2013). È direttore artistico della "Corale Roberto Goitre" di Torino; svolge inoltre attività concertistica come
cantante solista in Italia e all’estero. Nel marzo 2012 è stato invitato dal SYC Ensemble a tenere un masterclass a
Singapore sulla sua musica e sulla musica corale italiana. E’ attualmente docente presso il Conservatorio “G. F. Ghedini” di
Cuneo.
ELENA CAMOLETTO ha svolto gli studi musicali presso il Conservatorio G. Verdi di Torino diplomandosi in Pianoforte,
Musica Corale e Direzione di Coro, Composizione. Si è perfezionata nella Direzione di Coro con i maestri Gary Graden,
Peter Erdei e Kurt Suttner. Dal 2007 svolge le mansioni di Docente presso i corsi di formazione corale per cantanti
dell’Accademia Musicale Ruggero Maghini e di Maestro assistente presso il Coro Maghini; in questa veste ha collaborato
alla preparazione del coro in occasione di importanti produzioni dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (Haydn,
Britten, Holst; direttore Jeffrey Tate, Juanjo Mena, Rafael Fruebeck de Burgos) e dell’Academia Montis Regalis (Bach,
Haendel, Telemann; direttore Alessandro De Marchi, Claudio Chiavazza). Ha diretto diverse formazioni corali: Vocalis
Concentus di Torino, Coro Lorenzo Perosi di Biella, Musicanova Ensemble, Corale Polifonica di Sommariva Bosco, Ensemble
Vocale NovAntiqua. Le sue composizioni sono state eseguite nell'ambito di rassegne e stagioni concertistiche in Italia,
Francia, Spagna, Germania, Irlanda, Giappone, Singapore, Stati Uniti. È stata premiata in diversi concorsi nazionale e
internazionali di composizione corale; ha ricevuto numerose commissioni da parte della Feniarco (Federazione Nazionale
Associazioni Corali Regionali), di cori italiani e stranieri ed esecuzioni in vari stage europei sulla musica corale
contemporanea (Fano, Alpe Adria Cantat, Europa Cantat, Sondbridge). Già insegnante presso i Conservatori di Palermo,
Alessandria e Firenze, è attualmente docente di Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Cuneo ove è
anche direttrice del Coro di Voci Bianche.
GIULIO CASTAGNOLI, nato nel 1958 in una famiglia di fisici, dopo aver studiato lettere antiche
ed archeologia all'università di Torino, si laurea in storia della musica e si diploma in composizione con Gilberto Bosco,
Carlo Pinelli e Ruggero Maghini e in pianoforte con Maria Golia presso il conservatorio G. Verdi di Torino. Si perfeziona poi
alla Hochschule für Musik di Friburgo con Brian Ferneyhough (1984/1986) e con Franco Donatoni all'Accademia nazionale
di Santa Cecilia di Roma (1986–1987). Dal 1984 è docente di composizione al conservatorio Giuseppe Verdi di Torino;
inoltre, dopo aver tenuto corsi per tre anni all'Università di Torino – D.A.M.S., dal 2002 al 2004 ha insegnato presso
la Scuola Nazionale di Cinema. Negli anni ottanta collabora con il compositore Sergio Liberovici nel campo della didattica
musicale, incontra John Cage (1983) e Giacinto Scelsi (1987), alla cui opera dedica un importante saggio analitico
(pubblicato in Germania nel 1991), vince numerosi concorsi internazionali di composizione (Oscar-Back-Preis del
Concertgebouw di Amsterdam nel 1987, Premio Valentino Bucchi a Roma nel 1987). La sua radio–opera prodotta per
la RAI – Radiotre Al museo in volo & a zompi è premiata al Prix Italia nel 1991. Tra gli anni ottanta e novanta fonda e dirige
i Quaderni di Musica Nuova, cura trasmissioni per la RAI, collabora con i pittori Ugo Nespolo e Marco Gastini, il poeta
Carlo Cignetti, lo scrittore Dario Voltolini, e Luciano Berio, che dirige i suoi Madrigali per orchestra d'archi.
11
18/9
CARLO GALANTE (Trento,1959) si è diplomato in composizione sotto la guida di Niccolò Castiglioni e Paolo Castaldi,
presso il Conservatorio di Milano. Nel 1993 ha scritto il Dies Irae del Requiem per le Vittime della Mafia, realizzato nella
Cattedrale di Palermo. Ha scritto per il teatro le opere Byzanthium (Musica nel Nostro Tempo 1991), Corradino (Teatro
Comunale di Bologna, 1992), Il combattimento con l'Angelo (Teatro Massimo di Palermo, 1997), Messer Lievesogno e la
Porta Chiusa più volte rappresentato (Teatro Comunale di Bologna 1997, Teatro Palazzina Liberty, Milano 1998, Teatro
Nuovo di Verona e Teatro Sociale di Trento, 2000), Ghost Cafè (Teatro Donizetti di Bergamo, 2000), Racconto di Natale
(Teatro Comunale di Modena, 2002) e i balletti Fandango (Teatro Filarmonico di Verona, 1992), Il fantasma di Canterville
(Teatro Regio di Torino, 1995 e più volte riproposto), Notturno a Milano (Teatro Filarmonico di Verona 2004). Per
l'Ensemble Sentieri Selvaggi ha scritto il brano La formula del fiore che da’ titolo al CD; altri lavori precedenti sono editi nel
CD "Yeliel" (Tirreno). Recentemente ha registrato il Sanctus per la Missa Solemnis Resurrectionis del Giubileo 2000. Ha
scritto per il Teatro Regio di Torino e il Teatro stabile La Tempesta su libretto di Luca Fontana, che ha debuttato al Teatro
Carignano nel 2006. Per I Pomeriggi musicali di Milano ha composto il brano sinfonico Percorso notturno con carillon
eseguito sotto la guida di Corrado Rovaris nel febbraio del 2006. I Violoncellisti della Scala gli hanno richiesto il brano Due
sono le porte del sogno eseguito alla Scala nel maggio del 2006. Nel 2007 ha composto fra l’altro INRI passione secondo
anonimo per soprano, attore e quartetto d'archi eseguita a Bolzano e al XXXII Cantiere d’Arte di Montepulciano, e Stella
del nostro mar per Cantica Symphonia La sua musica è stata eseguita più volte negli Stati Uniti, in Svizzera, Spagna,
Brasile, Germania, Regno Unito, Francia .
YAKOV GUBANOV nasce a Kiev, Ucraina, nel 1954. Si diploma in composizione al Conservatorio di Mosca nel 1976.
Durante gli anni del conservatorio studia privatamente con Dmitiri Shostakovich. Al termine degli studi inizia
l’insegnamento presso il Conservatorio di Kiev, e prosegue la carriera all’ Accademia di Musica Franz Liszt di Weimar. Dal
1996 è consulente musicale presso l’archivio cinematografico dell’Univeristà di Harvard. Nel 2002 diventa Professore
Associato di Composizione al Berklee College of Music di Boston, dove ad oggi insegna. Le sue composizioni di maggior
rilevanza comprendono 24 Etudes per Orchestra, Concerto per Violino, Trio per Violino, Viola e Pianoforte, Nachtmusik
per Oboe, Violoncello e Pianoforte (Musikverlag Hans Sikorski, 2003): Ha al suo attivo varie composizioni di musica sacra
tra cui un Magnificat per Coro e Orchestra (1998), Psalmus XXVII (2003), Videntes Magi Stellam per coro a capella (2005),
ed il mottetto Benedicta et Venerabilis a quattro voci (2007) scritto appositamente per Cantica Symphonia.
MUSICA NEI LUOGHI DELLO SPIRITO 2014
CON LA COLLABORAZIONE DI
STAFF
Conservatorio “G.Verdi” di Torino
Circolo dei Lettori di Torino
Scuola Holden di Torino
Coro G di Torino
Parrocchia di San Pietro e Paolo di Carmagnola
Parrocchia di S. Giovanni Evangelista di Alessandria
Fondazione Academia Montis Regalis di Mondovì
Associazione Vita e Pace di Avigliana
Associazione Archeologica Aviglianese
Opera Munifica Istruzione
Coro Turba Concinens di Pinerolo
Chiesa Valdese di Pinerolo
Comune di Avigliana
Certosa 1515
Comune di San Maurizio Canavese
Ideazione e progetto artistico
Claudio Chiavazza
Paolo Tonini Bossi
Coordinamento logistico-organizzativo
Luca Benedicti
Gino Spessa
Stesura progetto
Annalisa Chiavazza
Gestione concerti
Giancarlo Cicero
Stefania Gariglio
Chiara Meistro
Segreteria e amministrazione
Maria Grazia Calcagno
Luciano Fava
Antonella Margaria
Ufficio stampa e comunicazione
Giorgio Gaido
Promozione
Alessandra Sciabica
Amici del Maghini
Luisa Grosso
Progetto grafico
Caffeina Design
Opera dei ragazzi e Casale Coro di Casale Monferrato
Musica Antica al Colletto
INFO E CONTATTI
[email protected]
329.4383035
www.coromaghini.it
12
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
354 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content