close

Enter

Log in using OpenID

Clicca per scaricare il numero sette di Aprile

embedDownload
DODICIULSS
Persone al servizio della persona: un mese di lavoro dell’Azienda
Aprile 2014
I vaccini salvano la vita, e costruiscono
un muro contro il ritorno di malattie gravi
Giuseppe Dal Ben
Giornate della Salute:
un ciclo di incontri
al servizio dei cittadini
L’incontro sul tema delle Vaccinazioni, di cui si parla in questa prima pagina di DODICIULSS, è il primo di una serie di “Giornate della
Salute” che la nostra Ulss organizza, con il sostegno di Gente Veneta e
di Cassa di Risparmio di Venezia.
L’intento è quello di parlare di temi
medici con serietà, andando incontro alle domande e ai dubbi dei cittadini, proprio così come è stato fatto
nelle prima Giornata al Laurentianum, parlando di vaccinazioni
Riproporremo l’iniziativa con cadenza mensile, con appuntamenti a
Mestre e a Venezia, per affrontare
altri argomenti importanti insieme ai
cittadini, nello stile del servizio che
l’Azienda sanitaria intende mantenere sempre nei confronti dei suoi utenti.
Nel mese di maggio si parlerà di
obesità e e dei disturbi dell’alimentazione, anche quelli estremi; a giugno una Giornata della Salute sarà
dedicata alle vacanze e a come affrontarle senza rischi. Altri appuntamenti saranno proposti per spiegare i temi cruciali della salute e della
malattia: cercheremo di illustrare al
meglio le opportunità che la sanità
moderna offre ai cittadini; opportunità che, se colte, cambiano in meglio la vita delle persone e rendono
migliore il rapporto tra utenti e
Azienda sanitaria, a vantaggio della salute dei cittadini, che sono i primi destinatari del nostro lavoro, dei
servizi offerti, delle innovazioni introdotte. (G.D.B.)
Vaccinarsi salva la vita. Vaccinarsi significa allontanare il rischio del ritorno di
malattie che sembrano scomparse come il
morbillo, la polio e la difterite: lo ha spiegato l’Ulss 12 nel confronto pubblico intitolato appunto “Vaccinarsi salva la vita”,
che si tenuto al Laurentianum di Mestre,
martedì 15 aprile, primo appuntamento
delle “Giornate della Salute” organizzate
dall’Azienda sanitaria veneziana.
Gli esperti dell’Ulss non hano dubbi: i
vantaggi della vaccinazione, da quella
pediatrica a quella in età adulta, sono infinitamente maggiori rispetto ai rischi. Eppure, dopo l’abolizione dell’obbligatorietà
avvenuta in Veneto nel 2008, la copertura
vaccinale è scesa dal 95,5% al 93% (dati
del primo trimestre del 2012). “Più di
qualcuno – commenta il dott. Rocco
Sciarrone, uno dei relatori al convegno di
martedì – teme reazioni alla vaccinazione, probabilmente influenzato da informazioni poco scientifiche e soprattutto
non aggiornate sugli attuali vaccini. Ma
difendere e diffondere la cultura delle
vaccinazioni è il solo modo per evitare che
tornino a diffondersi malattie gravi, che
erritorio
ntri sul t itori
o
c
in
2
1
i gen
Altri
nter per
portare la
e 2 callce
pegnata a
el
è im
che n
L’Ulss 12 a vaccinazione an a fine
ll
e
q
d
a
a
tti d ui
cultur
ropone infa volti ai genitori
p
:
o
ri
o
it
terr
i, ri
ranti in
ici incontr
anno dod ti: si terranno itine r e d a
a
ia
n
c
i
v
dei nuo
a c o m in
inoltre,
r r it o r io ,
tu tt o il te enezia. L’Ulss 12, formaV
in
Mestre e due callcenter per ti posn
to
te
a
u
iv
li
tt
g
a
i:
a
h
inazion
c
c
a
2 e lo
v
3
lle
8
u
1.260 1 nerdì,
zioni s
4
0
lo
re
ve
ma
sono chia 57, dal lunedì al
8
5
9
2
.5
1
04
mattutino.
in orario
avevamo sconfitto proprio con i vaccini”.
Il dottor Sciarrone, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 12
Veneziana, ha presentato al Laurentianum
dati e tendenze, e insieme al dottor Vittorio Selle, del Servizio Igiene e Sanità pubblica. Al loro fianco, il dottor Giovanni
Battista Pozzan, Primario di Pediatria dell’Angelo, che ha spiegato l’utilità e gli effetti della vaccinazioni in età pediatrica.
L’Aula Magna
del Laurentianum
durante i lavori
della prima
“Giornata della Salute”,
dedicata al tema
delle vaccinazioni.
Ne seguiranno altre,
a cadenza mensile,
per informare
i cittadini sui temi
della sanità
e della medicina
Fratture da fragilità, successo per il convegno al Laguna Palace
Grande successo di partecipazione, con
un autorevole tavolo dei relatori, per il convegno sulla frattura del femore organizzato al Laguna Palace, sabato 12 aprile. Si
sono dati appuntamento ortopedici,
geriatri, anestesisti, fisiatri, medici di Pronto Soccorso e di medicina generale, infer-
mieri e medici legali, che hanno affrontato, nelle quattro sessioni, tutti gli aspetti
del tema. “Motore” del convegno, è stato
il Reparto di Ortopedia dell’Ospedale Civile
di Venezia, diretto dal dottor Stefano
Freguja, riconosciuto polo di eccellenza nel
settore delle “fratture da fragilità”.
DODICIULSS
Aprile 2014
La consegna
del nuovo ecografo
per l’Oculistica
dell’Ospedale Civile
Arriva al Civile un ecografo oftalmico,
dono dei Lions al Reparto di Oculistica
E’ in funzione all’Ospedale Civile di Venezia, grazie all’impegno dei Lions Club cittadini, un nuovo ecografo oftalmico
per la diagnosi delle patologie dell’occhio. La nuova attrezzatura consente diagnosi ad ampio spettro, anche in età pediatrica
e nel prematuro, da quelle relative alla cataratta, alle infiammazioni dell’orbita e ai distacchi della retina, fino a quelle sui
tumori endooculari ed endorbitari, dalle analisi a seguito di
trauma fino a quelle in previsione di interventi di chirurgia
refrattiva.
Per raggiungere l’obiettivo della donazione, il Lions Club
Venezia Host ha dato vita ad una vera e propria catena solidale, con l’impegno ingente anche personale dei membri e con il
coinvolgimento degli altri Lions Club della città insulare e di
ulteriori sponsor: il risultato è stata la raccolta di complessivi
30.000 euro necessari per l’acquisto dell’ecografo. L’impegno è
giustificato – come ha detto il presidente Novarini – dal grande amore dei Lions per la città: “La donazione si ripromette –
spiega – di essere stimolo e sprone perché l’Ospedale Civile
possa totalmente recuperare in breve tempo quei livelli di eccellenza che ne hanno fatto la sua storia: un Ospedale ovviamente più piccolo in posti-letto, come dispongono modernità
tecnologica e nuovi criteri organizzativi ospedalieri, ma che
speriamo sempre sufficienti a fronteggiare realmente i bisogni
di salute dei cittadini di Venezia, Lido ed isole e della massa
ingente e crescente dei suoi ospiti a vari titoli (studenti, lavoratori pendolari, ecc). Un ospedale comunque degno di una grande Città universale quale è la nostra straordinaria Venezia”.
“Verso il nuovo Jona”: le idee
degli studenti dello IUAV
L’Ospedale Civile di Venezia ospita
la mostra “Verso il nuovo Jona”, allestita nello spazio nobile della Sala delle Colonne. La mostra - visitabile fino a metà
maggio - raccoglie gli studi e i progetti
realizzati dallo IUAV per un sistema
segnaletico di accoglienza per il nuovo
padiglione dell’Ospedale. I progetti esposti sono il risultato del lavoro dei 38 giovani laureandi del Corso magistrale di
Design dell’Università di Architettura,
coordinati dal professor Gianluigi
Pescolderung.
Un sito per sapere e per capire
Tutte le informazioni e le notizie dal grande
mondo della sanità veneziana sono online nel
sito dell’Azienda www.ulss12.ve.it
Un concerto celebra
il crocifisso ritrovato
La Scuola Grande di San
Marco torna al centro della
vita culturale della città: tutto esaurito per il concerto
“per il crocifisso ritrovato”,
organizzato dall’Ulss 12 Veneziana per la sera di giovedì
10 aprile, tanto che si è dovuto replicare con un secondo concerto nella stessa serata, anche quello partecipatissimo.
L’evento in onore del “crocefisso ritrovato” si è svolto
nella Sala capitolare della
Scuola con lo scopo di celebrare il grande crocifisso
ligneo recuperato e collocato
proprio in questa sede, e di
finanziarne il restauro. In programma “Le ultime sette parole di Cristo sulla croce” di
Haydn e lo “Stabat Mater” di
Peregolesi, eseguiti dai solisti dell’Orchestra Antonio
Vivaldi di Venezia, diretti da
Stefano Zanchetta, con il soprano Barbara ZamekGliszczynska e il mezzosoprano Myriam Albano.
L’evento è stato sostenuto da Italia Nostra Venezia e
dalla Soprintendenza ai Beni
artistici e storici di Venezia.
Vertigine: al Civile,
due scuole a confronto
Medici francesi e medici
italiani a confronto a Venezia sui disturbi dell’equilibrio:
due “scuole” di otorinolaringoiatria si sono incontrati e
si sono confrontati, per due
giorni, alla ricerca delle migliori terapie contro la vertigine. Il corso internazionale
si è svolto il 4 e il 5 aprile
nella Sala San Domenico dell’Ospedale Civile di Venezia,
organizzato e diretto dal dott.
Cohen, dell’Ospedale StAntoine di Parigi, e dal dott.
Bordin, Direttore del Dipartimento Chirurgico e della
Otorinolaringoiatria del Civile. I sessanta medici partecipanti (per metà francesi e
per metà italiani) hanno potuto esercitarsi con i più moderni strumenti diagnostici
per lo studio dei disturbi dell’equilibrio giunti a Venezia da
tutta Europa.
Un nuovo Centro Prelievi (e un nuovo “spazio bimbi”):
l’Ospedale Civile diventa sempre più a misura d’utente
Un nuovo Centro Prelievi per l’Ospedale Civile, e dentro al nuovo Centro Prelievi, un nuovo “spazio bimbi”, che lo
arricchisce con un tocco di attenzione ai
più piccoli. E’ questa la promessa
dell’Ulss 12 ai cittadini di Venezia, che
si realizzerà prestissimo, perché la nuova struttura e l’annesso angolo bambini
saranno realizzati entro giugno.
Il nuovo Centro Prelievi costituisce
un’importante novità nei servizi dell’Azienda sanitaria. Viene realizzato al
piano terra, adiacente al grande chiostro
dell’Ospedale; e già il trasferimento rispetto all’attuale collocazione al primo
piano va nella direzione di un più accogliente trattamento degli utenti. Il nuovo Centro sarà più grande dell’attuale
(301 mq anziché 280), avrà un ampio
front office per l’accoglienza e le operazioni di sportello - dove il colloquio av-
verrà senza vetri tra operatori e utenti - e
una sala d’attesa organizzata come open
space.
La nuova collocazione collega inoltre
il Centro Prelievi agli spazi del Centro
Prenotazioni e alla sala in cui è possibile
il pagamento delle prestazioni, consentendo all’utente di trovare servizi affini
debitamente connessi.
“Proseguiamo il cammino di
modernizzazione dell’Ospedale Civile ha spiegato il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben -. La parola d’ordine è sempre la stessa: maggiore accoglienza e insieme razionalizzazione dei servizi, guardando la sanità dal punto di vista degli
utenti, e migliorandola per loro”.
Lo “spazio bimbi” del nuovo Centro
Prelievi sarà realizzato grazie ad una donazione del Rotary Club di Venezia, che
ha consegnato un contributo di 3000 euro.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
997 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content