close

Enter

Log in using OpenID

1) “LARI 2014” e storia della Misericordia

embedDownload
CORSO di FORMAZIONE
per SOCCORRITORI
di livello BASE e AVANZATO
“LARI 2014”
Sala convegni della “Casa della Misericordia”
Misericordia”
Lari / Sant’
Sant’Anna
dal 17 Febbraio al 30 Maggio 2014
Direttore del corso: dott. Giovanni Geri, Medico C. O. 118 Pisa
Coordinatore del corso: Benedetto Deri, Formatore Misericordie Regione
Regione Toscana
NUMERO UNICO DELLA
MISERICORDIA
1
[email protected]
BENEDETTO DERI, F.M.R.T.
CAPOGRUPPO “SOCCORRITORI DELLA MISERICORDIA”
MISERICORDIA”
328 - 051.76.35
[email protected]
GIACOMO FANTOZZI, F.M.R.T.
320 - 032.23.41
[email protected]
LA MISERICORDIA SU INTERNET
www.misericordialari.org
www.facebook.com/misericordia.lari
2
UN PO’ DI STORIA…
La nostra Misericordia è una Confraternita che è stata fondata
il 29 Maggio 1346.
Quindi è tra le più antiche d’Italia: per la precisione, è la
settima dopo Firenze (1244), Siena (1250), Pontremoli (1262),
Rifredi (1280), Volterra (1290) e Pisa (1330).
Le Confraternite, sin dalle origini, hanno avuto carattere
popolare e -oltre al soccorso- provvedevano anche a fornire
alloggio ai pellegrini.
3
UN PO’ DI STORIA…
Ad oggi, le Confraternite, ormai note generalmente come
Misericordie, costituiscono una delle principali componenti del
servizio di ambulanze in convenzione con il 118 (Emergenza
sanitaria) e sono attive nella fornitura di servizi socio-sanitari
(ambulatori, trasporti, assistenza disabili, residenze sanitarie
assistite) e nelle attività di onoranze funebri.
Moltiplicatesi nel corso dei secoli, dapprima in Toscana, zona
d’origine, e poi, nel secolo scorso, in quasi tutto il territorio
italiano, dal 1899 sono guidate dalla Confederazione
nazionale delle Misericordie d'Italia, Ente morale con sede a
Firenze.
UN PO’ DI STORIA…
La Confederazione riunisce oggi oltre 700 Confraternite, alle
quali aderiscono circa 670.000 iscritti, dei quali oltre centomila
sono impegnati permanentemente in opere di carità (i
confratelli cosiddetti “attivi”).
Sono diffuse in tutta la Penisola ed anche all’estero (una delle
ultime nate è a Betlemme) e la loro azione è diretta, da
sempre, a soccorrere chi si trovi nel bisogno e nella
sofferenza, con ogni forma di aiuto possibile, sia materiale che
morale.
Durante la festa di San Sebastiano, il 20 Gennaio, le
Confraternite sono solite donare dei “panellini”, come da
tradizione secolare.
4
UN PO’ DI STORIA…
Nel 1346, Lari era un importante centro di scambio culturale e
commerciale: vi era, perciò, un notevole flusso di persone. In
caso di bisogno, però, non esisteva alcun locale per
accogliere e prestare delle cure a chi si fosse sentito male.
Fu per sopperire a tale necessità che dodici “bononimi” (così è
scritto) fondarono la “Misericordia di Lari”, all’interno della
esistente “Compagnia di San Martino”. Il suo responsabile, sin
da allora, si chiamava “Priore” e durava in carica sei mesi.
Il Priore è la guida, il capo di un gruppo. Il termine “priore”,
infatti, deriva dal latino “prior”, che significa “chi sta prima,
avanti” (quindi il capo, la guida di un gruppo di persone).
UN PO’ DI STORIA…
Nel Medioevo, in alcuni Comuni i Priori erano i componenti
dell’organismo di governo della città. E’ per tale ragione che,
ad esempio, il nome originario del palazzo della Signoria di
Firenze era proprio “Palazzo dei Priori”.
Inoltre, fino al XIX secolo, in molti Stati preunitari d’Italia, il
Comune era chiamato “Priorato municipale”ed il Sindaco era
detto “Priore municipale”.
Tra le curiosità legate a queste figure, si ricorda che nel 1300
Dante Alighieri fu Priore del Comune di Firenze.
5
UN PO’ DI STORIA…
I dodici “bonomini” iniziarono la loro opera di carità allestendo
e organizzando uno “spedale”, in pratica uno stanzone in cui
vi erano posti dei giacigli; in questo semplice luogo si cercava
di curare -come si poteva- chi stava male.
Esso era posto nel centro di Lari, dove ora c’e un locale della
farmacia e dove nel 1996, in occasione del 650° anniversario
della fondazione della nostra Confraternita, venne posta una
lapide a ricordo di tale evento.
DODICI BVONOMINI
NELL’ANNO 1346
FONDARONO LA MISERICORDIA DI LARI
ASSISTENDO CON CRISTIANA CARITA’
MALATI, MENDICANTI E PELLEGRINI,
NELL’OSPIDALE CHE IN QVESTO EDIFICIO SORGEVA.
NEL 650°DELLA PROPRIA FONDAZIONE LA
MISERICORDIA NEL COMUNE DI LARI
POSE A RICORDO
LARI 22 DICEMBRE 1996
6
UN PO’ DI STORIA…
La nostra Misericordia, in tutti questi secoli, ha risentito
ovviamente delle evoluzioni sociali legate al proprio territorio,
ma è riuscita fino ad oggi ad essere viva e a dare solidarietà
alle nostre genti.
La nostra Confraternita, volendo riunire immaginariamente
tutta la popolazione del nostro Comune, nel 1988, ha assunto
la denominazione di “Misericordia nel Comune di Lari”,
provvedendo a diversificare e riorganizzare i vari servizi.
Normalmente, le Misericordie si identificano nel territorio della
singola parrocchia: ad esempio, nel vicino Comune di
Crespina ci sono due Misericordie, mentre in quello di
Terricciola addirittura tre.
Il gonfalone
della Misericordia
Insegna storica
posta all’ingresso della
Sede Comunale
“Alfio Merotoi”
7
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
La nostra Confraternita è suddivisa in tredici gruppi.
Dieci gruppi sono detti “locali”: Boschi, Casciana Alta, Casine
e Spinelli, Cevoli, Lari, Lavaiano, Perignano, Quattro Strade,
San Ruffino e Usigliano.
La funzione di questi gruppi, composti principalmente da
Volontari del paese, è di svolgere i normali servizi con le
ambulanze ed il trasporto con i mezzi attrezzati.
Le urgenze vengono attivate su richiesta del 118 e
coinvolgono equipaggi «misti», mentre i servizi ordinari
vengono effettuati dietro presentazione di una richiesta del
Medico di famiglia. Questi gruppi hanno, inoltre, il compito di
intraprendere quelle iniziative che contribuiscano a far meglio
conoscere, nel proprio paese, la Misericordia.
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Tre gruppi sono detti “comunali”: “Soccorritori della
Misericordia”, Protezione Civile “Emergentisti”, Sociale
“Auxilium”.
Questi gruppi si occupano di settori specifici e sono detti
comunali perché la loro area di competenza comprende tutto il
territorio larigiano; i Volontari che ne fanno parte provengono
indistintamente dai vari paesi del nostro Comune.
Vediamo nello specifico i compiti di ogni gruppo…
8
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo “Soccorritori della Misericordia”
Questo gruppo ha lo scopo basilare di istruire, preparare e
tenere costantemente aggiornati i nostri Volontari in merito a
tutte le operazioni ed i protocolli da attuare durante il
soccorso. Esso organizza corsi e retraining di livello Base,
Avanzato e BLSD.
Oltre alla formazione dei nostri Volontari, il gruppo si occupa
dei servizi di prevenzione e supporto in occasione delle varie
feste paesane e delle manifestazioni culturali, sportive e
folcloristiche che si svolgono frequentemente sul nostro
territorio comunale.
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo “Soccorritori della Misericordia”
Con l’entrata a pieno regime della nuova “Casa della
Misericordia” e lo spostamento di tutti i servizi di
emergenza/urgenza a Sant’Anna, il gruppo cura la
composizione e l’organizzazione delle squadre presenti in
sede “H24”, predisponendo a disposizione della Centrale 118
Pisa e dell’intera collettività almeno due ambulanze “BLSD” ed
un mezzo per il Soccorso Avanzato, sempre prontamente
efficienti per qualsiasi evenienza.
9
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo Protezione Civile “Emergentisti”
E’ il gruppo che interviene, soprattutto a livello locale, per tutte
quelle piccole o grandi calamità che possono accadere sul
nostro territorio comunale. I casi più frequenti sono gli incendi
e le nevicate, ma, in questi anni, purtroppo, gli interventi
riguardanti altre grandi calamità, come terremoti o alluvioni,
sia a livello nazionale che estero (Albania), sono stati
numerosi e molteplici: tra quelli più recenti, si ricordano le
partecipazioni coordinate dalla Protezione Civile Nazionale
durante l’emergenza post terremoto a L’Aquila, l’alluvione ad
Aulla ed i recenti eventi sismici in Emilia Romagna.
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo Sociale “Auxilium”
Si suddivide principalmente in cinque branche.
• Ambulatori - Per questo ambito, i Volontari si adoperano
affinché i nostri ambulatori siano costantemente efficienti e
tenuti in ordine, rispondendo in tal modo alle varie necessità
della nostra popolazione.
• Telesoccorso - Questo servizio viene offerto a quei cittadini
che, vivendo da soli, utilizzano un apparecchio che consente
di avvisare telefonicamente, in maniera automatica e
contemporanea, un familiare e la Misericordia in caso di
malore o difficoltà, semplicemente premendo il pulsante di un
telecomando collegato al telefono.
10
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo Sociale “Auxilium”
• Libera Università della Misericordia (L.U.M.) - Questa
recente istituzione ha lo scopo di arricchire culturalmente le
nostre genti; essa organizza una serie di incontri-lezioni,
tenute da preparati ed esperti docenti, che trattano
principalmente di letteratura, storia, musica, prevenzione
sanitaria, ecc.; queste si tengono gratuitamente il Mercoledì
pomeriggio (temporaneamente presso la sede posta sotto
l’ambulatorio di Lari) e sono aperte a tutti i cittadini.
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
Gruppo Sociale “Auxilium”
• Banca Alimentare della Misericordia (B.A.M.) - Nata solo da
pochi mesi, è un’iniziativa che ha l’obiettivo di essere ancora
più vicini alle persone bisognose che vivono nel nostro
Comune. A quelle famiglie o persone sole che, visto il delicato
e difficile periodo, stanno affrontando un momento difficile, il
servizio offre un piccolo ma concreto aiuto con una
distribuzione mirata di generi alimentari e di prima necessità.
• Sociale - E’ il settore che si occupa in generale di tutte quelle
altre problematiche che possono scaturire dalle varie
necessità di disagio giovanile, familiare o collettivo.
11
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
L’organizzazione amministrativa
Priore: è il Rappresentante Legale della Confraternita.
Magistrato: è composto dal Priore, dal Vice Priore,
dall’Appuntatore, dal Camarlingo e dal Provveditore; in
pratica, è la «Giunta» della Misericordia.
Consiglio Generale: è composto dai membri del Magistrato e
dai tredici Capigruppo, ai quali si aggiunge il Correttore;
sostanzialmente è paragonabile al ruolo del Consiglio
Comunale.
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
L’organizzazione amministrativa
Collegio dei Probiviri: vigila sull’esatta osservanza delle norme
statutarie e regolamentari da parte degli organi della
Misericordia, interpretandole in caso di divergenze.
Collegio dei Sindaci Revisori: controlla l'amministrazione della
Misericordia, verificandone i bilanci e gli atti economicofinanziari; presenta annualmente un apposito rendiconto sulla
situazione economica della Confraternita.
12
COME E’ COMPOSTA LA NOSTRA MISERICORDIA…
L’organizzazione amministrativa
Assemblea dei Confratelli: convocata almeno una volta
all’anno, è costituita da tutti i Confratelli e si raduna sia in
forma “Ordinaria” che “Straordinaria”; principalmente, essa
delibera sul resoconto morale predisposto dal Priore,
sull’approvazione del bilancio consuntivo e sulle altre materie
poste all’Ordine del Giorno dal Magistrato o dal Consiglio
Generale.
Correttore: nominato dall’Ordinario Diocesano, rappresenta
l'Autorità Religiosa all'interno della Confraternita per le materie
spirituali e cura la preparazione spirituale e morale dei
Confratelli. Partecipa alle riunioni del Magistrato e
dell'Assemblea con voto consultivo.
MAGISTRATO 2011 - 2015
Priore
cav. Dino MARTELLI
Vice Priore
Saida GALLUCCI
Appuntatore
Aldo CECCANTI
Camarlingo
Ettore BENNATI
Provveditore
Andrea BACCI
13
CONSIGLIO GENERALE 2011 - 2015
Capogruppo “Soccorritori della Misericordia”
Benedetto DERI
Capogruppo Protezione Civile “Emergentisti”
Ismaele CAPRAI
Capogruppo Sociale “Auxilium”
Franca MENCACCI
Correttore (con solo ruolo consultivo)
don Paschal MUTEGAYA
CONSIGLIO GENERALE 2011 - 2015
Capogruppo “Boschi”
Divo DAL CANTO
Capogruppo “Casciana Alta”
Giampaolo BARGAGNA
Capogruppo “Casine e Spinelli”
Remo FRIONI
Capogruppo “Cevoli”
Franca BRACHINI
Capogruppo “Lari”
Giacomo FANTOZZI
Capogruppo “Lavaiano”
Nicola ORAZZINI
Capogruppo “Perignano”
Raffaello RICCIARDI
Capogruppo “Quattro Strade”
Nicolò BENDINELLI
Capogruppo “San Ruffino”
Alessandro DONATI
Capogruppo “Usigliano”
Luigi D’ALONZO
14
CONSIGLIO GENERALE 2011 - 2015
Collegio dei Probiviri
Probiviro (Presidente)
Martino MIOLA
Probiviro
Alfredo FRESCHI
Probiviro
Guglielmo TREMOLANTI
Collegio dei Sindaci Revisori
Sindaco Revisore (Presidente)
Paolo FREGOLI
Sindaco Revisore
Anna CASTELLANO
Sindaco Revisore
Nello SALVADORI
CONSIGLIO GENERALE 2011 - 2015
Deleghe aggiunte e collaboratori esterni
Responsabile Formazione
Benedetto DERI
L.U.M. - Libera Università della Misericordia
Erica BALLATORI
Magazzino vestiario e attrezzature
Euro DEL SEPPIA
Magazzino vivande
Antonio NICOLAIS
Efficienza dei mezzi (vice Provveditore)
Fiorello BURGALASSI
Medicinali e presidi 118
Benedetto DERI
Ossigeno
Alberto MARINO
Soccorso Avanzato
Morando MEINI
Settore giovanile
Saida GALLUCCI
15
VOLONTARI al 31 Dicembre 2013: 339
I 18 MEZZI DELLA MISERICORDIA:
6 ambulanze tipo “A”
7 mezzi per trasporto disabili
1 automedica
1 moto da ricognizione
1 fuoristrada per Soccorso Avanzato
1 fuoristrada antincendio
1 postazione di Primo soccorso su roulotte
Il Crocifisso della Misericordia
presso la Sede Comunale
“Alfio Merotoi”
16
21-12-2013: inaugurazione della “Casa della Misericordia”
21-12-2013: inaugurazione della “Casa della Misericordia”
17
21-12-2013: inaugurazione della “Casa della Misericordia”
21-12-2013: inaugurazione della “Casa della Misericordia”
18
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
13 418 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content