close

Enter

Log in using OpenID

AREA TRIBUTI CDR 1008 Ufficio Tributi

embedDownload
AREA TRIBUTI
C.D.R. 1008
Ufficio Tributi – COD. 1008 – Proposta n. 339
del 11/03/2014
N. 16 /Reg. Ufficio
DETERMINAZIONE del Capoarea
N. _____ / Reg. Generale del ________
OGGETTO: Servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della rilevazione sul territorio
comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento
del servizio de quo. – Procedura negoziata ex articolo 122, comma 7 del decreto legislativo n. 163 del
2006 con il criterio dell'offerta del prezzo più basso mediante ribasso sul prezzo a corpo posto a base
di gara, ai sensi dell'articolo 82, comma 2 lettera b), prima fattispecie, decreto legislativo n. 163 del
2006. Approvazione della lettera di invito, disciplinare di gara, capitolato speciale e modello di
domanda.: CIG Z540E2E01E;
L’anno Duemilaquattordici il giorno 11 del mese di Marzo nel proprio Ufficio
IL RESPONSABILE
PREMESSO CHE con propria determina n. 81 del 30/01/2014 si è provveduto ad approvare la lettera
di invito, il disciplinare di gara, il capitolato speciale e il modello di domanda relativamente
all’affidamento del “Servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della rilevazione sul territorio
comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento
del servizio de quo. – Procedura negoziata ex articolo 122, comma 7 del decreto legislativo n. 163 del
2006 con il criterio dell'offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull'elenco dei prezzi unitari posti
a base di gara, ai sensi dell'articolo 82, comma 2 lettera a), prima fattispecie, decreto legislativo n. 163
del 2006.
CONSIDERATO CHE con propria determina n. 166 del 24/02/2014 la procedura è stata annullata
perché alla data di scadenza non è pervenuta nessuna offerta;
VISTA la tipologia del servizio la quale prevede che gli spazi dedicati vengono venduti dall’ente con
largo anticipo, per consentire il regolare svolgimento del servizio attacchinaggio senza interruzioni;
AVENDO PROVVEDUTO ad un affidamento del servizio temporaneo e urgente con determina n.192
del 27/02/2014 dal 01/03/2014 al 31/03/2014 alla Società Cooperativa Leonardo da Vinci, con sede
in Bellizzi alla Via G. Garibaldi n. 1 P. iva 03351210657 per l’importo di €. 671,00 IVA COMPRESA;
PREMESSO CHE con la presente determina si è approva la lettera di invito, il disciplinare di gara, il
capitolato speciale e il modello di domanda relativamente all’affidamento del Servizio di attacchinaggio
dei manifesti pubblicitari, della rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive,
nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento del servizio de quo. – Procedura
negoziata ex articolo 122, comma 7 del decreto legislativo n. 163 del 2006 con il criterio dell'offerta del
prezzo più basso mediante ribasso sul prezzo a corpo posto a base di gara, ai sensi dell'articolo 82,
comma 2 lettera b), prima fattispecie, decreto legislativo n. 163 del 2006.
TENUTO CONTO che la precedente gara è andata deserta, si è proceduto ad un esame puntuale dei
possibili motivi; Si è proceduto ad un attento esame del numero dei tabelloni installati aumentati nel
corso degli ultimi anni, delle ore necessarie per l’affissione, delle aumentate richieste di affissione
soprattutto dei poster formato 6 metri x 3 metri, che richiedono maggior lavoro, dalla tendenza di
sostituire detti poster ogni 15 giorni invece che un a volta al mese e delle spese vive da sostenere per
il carburante dell’automezzo utilizzato e per la colla necessaria. Dall’esame della situazione sopra
evidenziata, si rende necessario pertanto aumentare la base d’asta da euro 650,00 mensili a euro
1.000,00 oltre IVA;
Dato atto che l’importo complessivo necessario, pertanto, posto a base di gara, è pari a € 24.000,00,
oltre IVA del 22%;
Visti gli artt. 11 del D.lgs 12.04.2006, n. 163 e 192 del D.lgs 18.08.2000, n. 267;
Ritenuto di attivare le procedure necessarie onde conseguire nei tempi e con le modalità ritenute
migliori gli obiettivi che l'ente si è posti;
Rilevato che l’appalto in oggetto risulta disciplinato nel titolo II art. 27 del codice dei contratti pubblici
approvato con D.lgs 12.04.2006, n. 163;
Rilevato altresì che per raggiungere tale scopo si rende necessario individuare il sistema di
affidamento dei lavori;
Dato atto che per la natura del particolare appalto il sistema più rispondente alle esigenze dell'ente
viene individuato nella procedura negoziata da affidare con il criterio del prezzo più basso e quindi ai
sensi del combinato disposto di cui agli artt. 57, 82 e 121 del D.lgs 12.04.2006, n. 163 ed art. 120 del
d.P.R. 05.10.2010, n. 207;
Precisato che l'appalto stesso sarà assoggettato a tutte le condizioni previste dalla lettera di invito;
Visto l'articolo 107 del Dlgs 18.08.2000, n.267;
Visti la legge n.241 del 7-8-1990, lo Statuto Comunale ed il vigente Regolamento Comunale di
Contabilità, il Decreto Legislativo n. 267 del 18-8-2000 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli
enti locali”;
Visto il Decreto Sindacale n. 10 del 9/01/2014;
DETERMINA
1. Di far luogo all'affidamento del servizio, nel rispetto di tutte le condizioni previste nell’allegata lettera
di invito e di tutte quelle ulteriori previste dalla legislazione vigente a mezzo di procedura negoziata
con il criterio del prezzo più basso, ai sensi dell'articolo 82 e quindi ai sensi del combinato disposto di
cui agli artt. 57, 82 e 121 del D.lgs 12.04.2006, n. 163 ed art. 120 del D.P.R. 05.10.2010 n. 207;
2. Di approvare l’allegata lettera di invito,(allegato 1), il disciplinare di gara (allegato 2), il capitolato
speciale (allegato 3) istanza e dichiarazione (allegato 4) che vengono allegati alla presente
determinazione a formarne parte integrante e sostanziale;
3. Di individuare gli ulteriori elementi previsti dagli artt. 11 del D.lgs 12.04.2006, n. 163 e 192 del D.lgs
18.08.2000, n. 267 come sotto specificati:
 Fine che il contratto intende perseguire: gestione servizio attacchinaggio;
Oggetto del contratto: servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della rilevazione sul territorio
comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento
del servizio de quo;
Forma del contratto: Pubblica Amministrativa.
IL CAPO AREA
Dott. Gianfranco Bassi
ComunediBELLIZZI
‐‐‐‐‐‐ PROVINCIA DI SALERNO ‐‐‐‐‐‐ CAP 84092 - Codice Fiscale e Partita IVA: 02615970650
Tel. 0828/358011 ‐ Fax 0828/355849 UFFICIO TRIBUTI
(allegato 1)
Lettera di invito a cottimo fiduciario
(offerta del prezzo più basso)
art. 125 D.Lgs n. 163/2006; art,. 334 D.P.R. n.207/2010
Prot. N.
Bellizzi, 11/03/2014
Spett.le ____________
Anticipata a mezzo fax
Oggetto: invito a procedura di cottimo fiduciario ai sensi dell’art. 125 D.Lgs. 163/2006 e dell’art. 334
DPR 207/2010 per l’affidamento del servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della
rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie
al corretto svolgimento del servizio de quo.– CIG Z540E2E01E
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Comunica che con propria determina n.
del
ha determinato di procedere all’affidamento
del SERVIZIO DI ATTACCHINAGGIO DEI MANIFESTI PUBBLICITARI, DELLA RILEVAZIONE
SUL TERRITORIO COMUNALE DI AFFISSIONI E INSEGNE ABUSIVE, NONCHE’ DELLE
OPERAZIONI NECESSARIE AL CORRETTO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DE QUO, mediante
cottimo fiduciario ai sensi dell’art. 125 DLgs. 163/2006 e dell’art. 334 DPR 207/2010 e dell’art. 8 del
vigente “Regolamento per i lavori, le forniture e i servizi in economia”, con aggiudicazione secondo il
criterio dell'offerta del prezzo più basso mediante ribasso sull'elenco dei prezzi unitari posti a base di gara, ai
sensi dell'articolo 82, comma 2 lettera b), prima fattispecie, decreto legislativo n. 163 del 2006.
INVITA
Codesta Ditta, ferma restando la dimostrazione del possesso dei requisiti di ammissibilità, a
partecipare alla procedura negoziata mediante gara ufficiosa per l’affidamento dei servizi in oggetto,
presentando apposita offerta, intendendosi, con l’avvenuta partecipazione, pienamente riconosciute
ed accettate tutte le modalità, le indicazioni, le prescrizioni e quant’altro previsto nell’allegato
capitolato d’oneri. Resta fermo che il presente invito non costituisce presunzione assoluta di
ammissibilità del concorrente e che la stazione appaltante può procedere all’esclusione del medesimo
anche in ragione di cause ostative intervenute in qualunque momento.
Si forniscono di seguito le seguenti informazioni:
ACQUISIZIONE IN ECONOMIA MEDIANTE PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO DI
ATTACCHINAGGIO DEI MANIFESTI PUBBLICITARI, DELLA RILEVAZIONE SUL TERRITORIO
COMUNALE DI AFFISSIONI E INSEGNE ABUSIVE, NONCHE’ DELLE OPERAZIONI
NECESSARIE AL CORRETTO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DE QUO. (MESI 24) CIG:
Z540E2E01E
1. Soggetto appaltante:
COMUNE DI BELLIZZI
VIA MANIN, 23 84092 BELLIZZI
p.iva 02615970650
tel. 0828358011 – fax 0828355849
PEC: protocollo [email protected]
Responsabile del procedimento: Dott. BASSI Gianfranco – Responsabile Area Entrate e
Risorse.
2. Oggetto dell’appalto:
SERVIZIO DI ATTACCHINAGGIO DEI MANIFESTI PUBBLICITARI, DELLA RILEVAZIONE
SUL TERRITORIO COMUNALE DI AFFISSIONI E INSEGNE ABUSIVE, NONCHE’ DELLE
OPERAZIONI NECESSARIE AL CORRETTO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DE QUO.
L’Oggetto e le relative caratteristiche tecniche sono puntualmente definite nel capitolato
tecnico allegato sub “2” al presente invito.
Servizi Cat. 27 CPV assente; All II B al D.Lgs 163/06 e s.m.e.i.
3. Procedura di aggiudicazione:
acquisizione in economia mediante procedura di cottimo fiduciario, ai sensi del D.Lgs.
163/2006 e del Regolamento Comunale dei Contratti. Non sono ammesse offerte in
aumento.
L’aggiudicazione avverrà secondo il criterio dell'offerta del prezzo più basso mediante ribasso
sull'elenco dei prezzi unitari posti a base di gara, ai sensi dell'articolo 82, comma 2 lettera b), prima
fattispecie, decreto legislativo n. 163 del 2006.
Il prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, è determinato, trattandosi di
contratto da stipulare a corpo, mediante ribasso sull’importo dei lavori posto a base di gara.
Il prezzo più basso è determinato al netto delle spese relative al costo del personale, valutato
sula base dei minimi salariali definiti dalla contrattazione collettiva nazionale di settore tra le
organizzazioni sindacali dei lavoratori e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente
più rappresentative sul piano nazionale, delle voci retributive previste dalla contrattazione
integrativa di secondo livello e delle misure di adempimento alle disposizioni in materia di
salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. (comma introdotto dalla Legge n. 98/2013, di
conversione del D.L. 69/2013, in vigore dal 21/08/2013).
Qualora non venissero rispettati i termini di presentazione dei documenti richiesti, oppure
venissero riscontrate difformità fra le dichiarazioni rese e la documentazione probatoria,
oppure l’impresa aggiudicataria non ottemperasse al versamento del deposito cauzionale
definitivo nei termini fissati, la stazione appaltante ha facoltà di revocare l’aggiudicazione e di
procedere al aggiudicare la gara alla ditta che segue in graduatoria.
4. Luogo di esecuzione e durata dell’appalto:
a) Luogo di esecuzione: Territorio Comunale
b) Durata : inizio presunto 01/04/2014 fine 31/03/2016
E’ facoltà dell’Amministrazione procedere al rinnovo del contratto, per analogo periodo.
L’esecutore, a richiesta dell’Amministrazione, è comunque tenuto ad assicurare la continuità
del servizio per un massimo di 6 mesi oltre la scadenza contrattuale, qualora non fossero
concluse le procedure per un nuovo affidamento.
La consegna nelle more della stipula del contratto d’appalto potrà avvenire esclusivamente
una volta decorso il termine dilatorio di trentacinque giorni di cui all’art. 11, comma 10 del
D.Lgs 163/2006.
L’Amministrazione si riserva la facoltà di affidare al concorrente aggiudicatario nuovi servizi
consistenti nella ripetizione di servizi analoghi a quelli in oggetto di affidamento per i successivi
12 mesi, per un importo pari a quello previsto nel successivo articolo ai sensi dell’art. 57,
comma 5^, lettera b) DEL d.Lgs. n. 163/2006.
5. Importo a base di affidamento:
L’importo netto totale, posto a base di gara, è pari a € 24.000,00 oltre IVA del 22%.
L’Amministrazione si riserva di aumentare o diminuire le prestazioni, alle stesse condizioni
contrattuali, nei limiti del 10% della spesa dell’appalto, avvalendosi in caso di aumento dell’art.
57, comma 5 lett. A del D.Lgs N. 163/2006.
Non sono ammesse offerte in aumento. Non è ammesso il subappalto.
6. Finanziamento:
L’appalto è finanziato con risorse proprie.
7. Modalità esecuzione del servizio:
Come indicato nel capitolato speciale e suoi allegati.
8. Documentazione:
Le regole che disciplinano lo svolgimento della gara sono contenute nel Capitolato speciale,
nella presente lettera invito e ulteriormente specificate ed integrate nell’elaborato “Disciplinare
di gara”.
9. Termine di ricezione, modalità di inoltro e data di apertura delle offerte:
Le offerte dovranno pervenire al
COMUNE DI BELLIZZI
Ufficio tributi
Via Manin, 23
Entro le ore 12,00 del giorno 28/03/2014
nel rispetto delle modalità previste nella lettera invito e nell’allegato “Disciplinare di gara”
La gara verrà esperita in una sala aperta al pubblico presso il Comune di Bellizzi, via Manin,
23 alle ore 12,30 dello giorno previsto per la scadenza la presentazione delle offerte, in seduta
pubblica nella quale verrà effettuata la verifica della documentazione amministrativa e
l’ammissione delle ditte, in successione si procederà all’apertura delle offerte
economiche. Qualora fosse necessario, la data della eventuale seduta pubblica per
l’esame dell’offerta economica verrà comunicata successivamente a tutti i concorrenti.
10. Soggetti ammessi all’apertura delle offerte:
Alle sedute di gara aperte al pubblico può assistere chiunque, ma solo i legali rappresentanti
dei concorrenti o i soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita
dai legali rappresentanti stessi hanno diritto di parola e di chiedere che le loro dichiarazioni
vengano inserite a verbale.
11. Soggetti ammessi e requisiti richiesti:
Si rinvia al disciplinare di gara.
12. Periodo di validità dell’offerta:
L’offerente rimarrà impegnato per centottanta giorni (180) alla data di presentazione
dell’offerta.
13. Obblighi dell’aggiudicatario in materia di salvaguardia dei posti e delle condizioni di
lavoro:
L’aggiudicatario è obbligato, a pena risoluzione del contratto, a ricollocare i lavoratori già
impegnati in forma stabile nell’appalto a condizioni normative e retributive non peggiorative
rispetto a quelle preesistenti, sia nel caso di lavoratori dipendenti, sia nel caso di soci
lavoratori, compresi i lavoratori in forza con contratti flessibili. Ove l’impresa sia costituita in
forma cooperativa, la stessa assumerà in qualità di dipendenti i lavoratori impiegati in forma
stabile nell’appalto; resta impregiudicata la successiva facoltà del lavoratore di richiedere
l’adesione in qualità di socio senza che la stessa diventi condizione obbligatoria per
l’assunzione con il nuovo soggetto gestore.
14. Adempimenti in caso di aggiudicazione e stipula contratto
La ditta aggiudicataria dovrà produrre, entro quindici giorni dalla comunicazione di
aggiudicazione definitiva:
Eventuale ulteriore documentazione
aggiudicazione definitiva.
che
sarà
richiesta
nella
comunicazione
di
Il contratto sarà stipulato mediante scrittura privata che potrà anche consistere in apposito
scambio di lettere con cui la stazione appaltante dispone l’ordinazione del servizio, che riporta i
medesimi contenuti previsti dalla presente lettera di invito e relativi allegati.
15. Responsabile del procedimento:
Ai sensi dell’art. 125 c.2 D.Lgs 163/2006 e della L.241/1990 e s.m.i. il Responsabile del
Procedimento è il dott. Gianfranco Bassi responsabile dell’Area Entrate e Risorse del Comune
di Bellizzi.
16. Obblighi dell’appaltatore relativi alla tracciabilità dei flussi finanziari:
Ai sensi della Legge 13 agosto 2010, n. 136 e s.m.e i., l’appaltatore assume, sotto la propria
personale responsabilità, a pena di nullità assoluta del contratto, gli obblighi di tracciabilità dei
flussi finanziari di cui alla predetta legge. In tutti i casi in cui le transazioni non vengono
eseguite senza avvalersi di banche o della Società Poste Italiane S.p.A., il contratto sarà
ritenuto espressamente risolto, ai sensi dell’art. 3 comma 8, della legge 136/2010. Nel caso in
cui l’Ente appaltante abbia notizia dell’inadempimento dell’appaltatore sugli obblighi di
tracciabilità finanziaria di cui all’art. 3 della legge sopra citata, procederà all’immediata
risoluzione del rapporto, informandone, contestualmente, la Prefettura – Ufficio Territoriale del
Governo territorialmente competente.
A tale scopo l’appaltatore comunicherà i seguenti dati bancari: COD. IBAN. N. DI C/C
ISTITUTO DI CREDITO E FILIALE SULLA QUALE SI OPERA, LA PERSONA DELEGATA AD
OPERARE SUL DETTO C/C E IL N. DI CODICE FISCALE.
17. Altre informazioni:
a) Non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali previsti
dall’art. 38 del D.Lgs n. 163/2006 e ss.mm.ii. e dalla legge 68/1999.
b) La mancanza dei requisiti previsti dalla lettera invito e dal disciplinare di gara e suoi allegati
comporterà l’esclusione dalla gara; il mancato rispetto delle formalità e delle modalità
prescritte per la partecipazione potrà comportare l’esclusione dalla gara, qualora le stesse
abbiano rilievo sostanziale;
c) Per partecipare alla gara dovranno essere presentate tutte le dichiarazioni, certificazioni e
documentazioni previste nell’allegato “Disciplinare di gara” con le modalità ivi descritte. E’
fatta salva la facoltà per l’Ente appaltante di richiedere eventuali integrazioni e/o
chiarimenti, compatibilmente alla irregolarità riscontrata ed ai tempi del procedimento;
d) Si procederà all’aggiudicazione anche in caso di una sola offerta pervenuta, purchè valida
e ritenuta congrua;
e) Nel caso di offerte uguali si procederà ai sensi dell’art. 77 de Lr.d. 23/05/1924 N. 827;
f) L’Ente appaltatore si riserva la facoltà prevista dall’art. 140 del D.Lgs n. 163/2006 e
ss.mm.ii.;
g) Acquisizione della documentazione:copia della lettera di invito, del disciplinare di gara e
relativa modulistica, del Capitolato speciale d’appalto e relativi allegati sono disponibili sul
sito internet www.comune.bellizzi.sa.it nella sezione Bandi;
h) Richieste di chiarimenti: eventuali informazioni complementari e/o chiarimenti sulla
lettera invito, sul presente Disciplinare di Gara e su Capitolato Speciale di Appalto,
potranno essere richieste alla Stazione Appaltante esclusivamente per iscritto, anche a
mezzo fax /numero 0828355849) e posta elettronica certificata (indirizzo:
[email protected]),
indirizzate
al
Responsabile
del
Procedimento dott. Gianfranco Bassi.
IL CAPO AREA
(dott. Gianfranco BASSI)
ComunediBELLIZZI
‐‐‐‐‐‐ PROVINCIA DI SALERNO ‐‐‐‐‐‐ CAP 84092 - Codice Fiscale e Partita IVA: 02615970650
Tel. 0828/358011 ‐ Fax 0828/355849 UFFICIO TRIBUTI
Allegato 2
DISCIPLINARE DI GARA
1. Premessa e oggetto dell’appalto
Il presente Disciplinare di gara ed i relativi allegati, che costituiscono parte integrante della
lettera invito, regolano le modalità di partecipazione alla procedura di cottimo fiduciario avente
ad oggetto l’affidamento del servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della
rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni
necessarie al corretto svolgimento del servizio de quo. – CIG Z540E2E01E come individuati e
meglio specificati nel Capitolato Speciale di Appalto.
In considerazione di ciò, le imprese interessate dovranno formulare la propria offerta, redatta in
lingua italiana, alle condizioni, termini e modalità di seguito descritti.
2. Durata dell’appalto e importo a base di gara
L’appalto avrà una durata pari a 2 (due) anni a decorrere dalla data di avvio dell’esecuzione
del contratto. La data di avvio è fissata al primo aprile 2014 anche nelle more della stipula del
contratto. Da quella data, decorreranno tutti gli oneri e gli adempimenti a carico
dell’Aggiudicatario previsti dai documenti contrattuali.
L’esecutore a richiesta dell’Amministrazione, è comunque obbligato ad assicurare la continuità
del servizio per un massimo di 6 mesi oltre la scadenza contrattuale, qualora non fossero
concluse le procedure per un nuovo affidamento.
L’importo complessivo netto, posto a base di gara, è pari a € 24.000,00 (pari ad euro 1.000,00
mensili) oltre IVA del 22%.
Per quanto attiene gli oneri connessi all’esercizio dell’attività svolta dall’impresa, quest’ultima
deve tenerne conto all’interno dei corrispettivi economici offerti.
Gli importi indicati tengono conto di tutti gli oneri sia riguardo all’espletamento dei servizi che
alle modalità di pagamento previste; in particolare essi sono comprensivi degli oneri finanziari
che l’Assuntore deve sostenere in relazione alle modalità di pagamento previste.
Non sono ammesse offerte in aumento rispetto all’importo posto a base di gara.
Non sono ammesse offerte parziali o condizionate. Non è ammesso il subappalto.
L’Amministrazione si riserva di aumentare o diminuire le prestazioni, alle stesse condizioni
contrattuali, nei limiti del 10% della spesa dell’appalto, avvalendosi in caso di aumento dell’art.
57, comma 5 lett. A del D.Lgs N. 163/2006.
3. Soggetti ammessi e requisiti richiesti:
Sono ammessi a presentare offerta i soggetti di cui all’art. 34 del D.Lgs n. 163/2006 nel
rispetto di quanto previsto dall’art. 34, comma 2 e degli artt. 35, 36 e 37 del medesimo D.Lgs,
n. 163/2006, con la precisazione che l’elenco riportato nel suddetto art. 34 non è da
considerarsi esaustivo, secondo quanto chiarito nella determinazione n. 7 del 21 ottobre 2010
dell’Autorità per la vigilanza sui contratti Pubblici.
Sono quindi ammessi a partecipare alla procedura, fatto salvo quanto riportato in seguito in
materia di requisiti, i soggetti che esercitano un’attività economica consistente nell’offerta di
beni e servizi su un determinato mercato, a prescindere dallo status giuridico e dalle modalità
di finanziamento.
Requisiti richiesti: gli operatori economici interessati a partecipare alla gara
essere in possesso di:
dovranno
a) Requisiti di ordine generale consistenti nell’assenza di cause di esclusione previste
dall’art. 38 del D.Lgs 163/2006.
b) Requisiti di idoneità professionale:
1. Iscrizione alla C.C.I.A.A.;
2. Iscrizione all’Albo delle società cooperative istituito presso il Ministero delle Attività
Produttive;(iscrizione richiesta per le società cooperative di produzione e lavoro e per le
cooperative sociali e loro consorzi);
c) Requisiti di capacità economico-finanziaria:
1. Avvenuta esecuzione di contratti nel settore dei servizi di cui al presente disciplinare
effettuati negli ultimi tre anni.
2. Presentazione di una referenza bancaria, da produrre in originale dalla quale risulti
specificamente che il concorrente dispone di mezzi finanziari adeguati ad assumere ed
eseguire il servizio di cui alla presente gara. In caso di R.T.I. di tipo orizzontale i
requisiti di carattere finanziario devono essere posseduti da ogni singola impresa che
costituisce o costituirà il raggruppamento temporaneo o il Consorzio Ordinario.
d) Requisiti di capacità tecnico-professionale:
1. Aver gestito con esito positivo, nell’arco dell’ultimo triennio, per almeno un anno in
maniera consecutiva, servizi analoghi a quello oggetto dell’appalto documentato da
specifico contratto sottoscritto nei confronti del committente, pubblico e/o privato
(riportare elenco dettagliato dei contratti indicando: committente, anno di esecuzione,
servizi resi ed importo contrattuale).
In caso di Raggruppamenti temporanei o consorzi ogni componente del Raggruppamento o
Consorzio (nonché il Consorzio stesso, se già formalmente costituito con atto notarile): per
quanto riguarda il requisito di cui al punto d.1) la capogruppo dovrà possedere il suddetto
requisito nella misura del 60% e le mandanti in misura non inferiore al 20%. Ai consorzi stabili si
applica quanto previsto dall’art. 277 del DPR 207/2010.
A pena di esclusione, i requisiti di cui al presente paragrafo devono essere posseduti alla data
del termine per la presentazione delle offerte.
Subappalto
E’ vietato il subappalto e la cessione del contratto.
L’accertata violazione della presente disposizione comporterà l’immediata risoluzione del rapporto
contrattuale senza alcuna formalità dell’amministrazione comunale, con diritto al risarcimento del
danno.
Fatto salvo gli obblighi previsti dall’art. 2 del presente disciplinare, in materia di garanzia del servizio.
Si ricorda che, a pena di esclusione, le dichiarazioni di cui al presente punto dovranno essere
corredate da fotocopia di un documento di identità in corso di validità del sottoscrittore.
4.Modalità di acquisizione della documentazione e richieste di chiarimenti
Acquisizione della documentazione: la lettera invito, il presente Disciplinare, il capitolato speciale
d’appalto e la modulistica relativa alla procedura sono disponibili sul sito internet
www.comune.bellizzi.sa.it nella sezione bandi;
Richieste di chiarimenti: eventuali informazioni complementari e/o chiarimenti sulla lettera invito, sul
presente Disciplinare di Gara e su Capitolato Speciale di Appalto, potranno essere richieste alla
Stazione Appaltante esclusivamente per iscritto, anche a mezzo fax /numero 0828355849) e posta
elettronica certificata (indirizzo: [email protected]), indirizzate al
Responsabile del Procedimento dott. Gianfranco Bassi;
5. Modalità di presentazione dell’offerta
Per partecipare alla gara, le ditte dovranno far pervenire, sotto pena di esclusione, a
Comune di Bellizzi, area entrate e risorse
Via Manin, 23 – 84092 Bellizzi
Entro le ore 12,00 del giorno 28/03/2014
la propria offerta, redatta in lingua italiana. L’offerta dovrà essere contenuta, a pena di
esclusione dalla gara, in un unico plico chiuso che dovrà essere sigillato con ceralacca o
nastro adesivo e controfirmato sui lembi di chiusura da un legale rappresentante dell’impresa
ovvero, nel caso di imprese riunite, da un legale rappresentante dell’impresa mandataria
(capogruppo).
L’invio del plico contenente l’offerta è a totale ed esclusivo rischio del mittente; restando
esclusa qualsivoglia responsabilità della Stazione Appaltante ove per disguidi postali o di altra
natura, ovvero per qualsiasi altro motivo, il plico non pervenga entro il previsto termine
perentorio di scadenza all’indirizzo di destinazione,
facendo fede esclusivamente l’ora e la data di recapito attestati dall’ufficio Protocollo
della Stazione Appaltante. Non saranno in alcun caso presi in considerazione i plichi
pervenuti oltre il suddetto termine perentorio di scadenza, anche indipendentemente dalla
volontà del concorrente ed anche se spediti prima del termine medesimo; ciò vale anche per i
plichi inviati a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, a nulla valendo la data di
spedizione risultante dal timbro postale dell’agenzia accettante. Tali plichi non verranno aperti
e verranno considerati come non consegnati.
Sull’esterno del plico dovrà apporsi la seguente dicitura:
NON APRIRE – contiene documenti ed offerta Procedura cottimo fiduciario per
l’affidamento “servizi attacchinaggio”.
Si consiglia inoltre di segnalare, sull’esterno del plico, la data e l’ora limite fissata per la consegna.
All’interno del plico dovranno essere inserite a pena di esclusione dalla gara, due diverse buste chiuse
non trasparenti (tali da non rendere conoscibile il loro contenuto), sigillate con ceralacca o nastro
adesivo e controfirmate sui lembi di chiusura da un legale rappresentante dell’impresa ovvero, nel
caso di imprese riunite dal legale rappresentante dell’impresa mandataria (capogruppo).
Le tre buste, identificate dalle lettere “A” e “B” ” dovranno riportare le seguenti diciture:
-
Busta A: “Procedura cottimo fiduciario per l’affidamento del servizio di attacchinaggio, documentazione amministrativa”
Busta B:Procedura di cottimo fiduciario per l’affidamento del servizio di attacchinaggio, offerta economica”
I contenuti delle buste A e B sono indicati nel successivo paragrafo del Disciplinare di gara. Sul plico
contenente l’offerta e su ogni busta dovrà apporsi la ragione sociale dell’impresa concorrente. Per le
imprese che intendano presentare offerta in Raggruppamento Temporaneo di imprese o con
l’impegno di costituire un Raggruppamento temporaneo di imprese, il plico contenente l’offerta e le
buste A e B dovranno riportare all’esterno l’intestazione di tutte le imprese raggruppate o
raggruppande.
DOCUMENTAZIONE RICHIESTA
La documentazione richiesta da inserire all’interno delle DUE buste è la seguente:
- BUSTA A –
DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA
La documentazione amministrativa è costituita dalle seguenti dichiarazioni:
A) Domanda di partecipazione da rendere in conformità al modello allegato “1” al presente
invito.
L’istanza potrà essere sottoscritta anche da un procuratore del titolare o legale rappresentante
del concorrente ed in tal caso dovrà essere allegata copia autentica della procura notarile.
Detta istanza dovrà altresì contenere dichiarazione resa dal titolare, legale rappresentante o
procuratore con sottoscrizione non autentica, ma con allegata (a pena di esclusione)copia
fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del
sottoscrittore, ai sensi dell’art. 38, comma 3, del DPR 445/2000, successivamente
verificabile, in cui lo stesso:
a) Attesta l’assenza di cause di esclusione di cui all’art. 38 del D.lgs 163/2006;
b) Attesta l’assenza di cause di incapacità a contrarre di cui alla vigente disciplina antimafia;
c) Attesta il possesso dei requisiti speciali di partecipazione di cui al punto 3 del disciplinare di
gara;
d) Attesta il possesso dei requisiti di idoneità tecnico-professionali di cui all’art. 26, c.1. lett. A)
D.Lgs. n. 81/2008;
e) Dichiara le proprie posizioni previdenziali ed assicurative;
f) (per le cooperative sociali): indica il numero di iscrizione all’albo delle cooperative sociali;
g) Elenca i servizi prestati nell’ultimo triennio, con indicazione di committente, anno di
esecuzione, servizi resi ed importo contrattuale, il tutto distinto tra enti pubblici e privati, da
cui risulti la gestione di servizi analoghi a quelli oggetto della procedura e svolti per almeno
un anno;
h) Dichiara il fatturato degli ultimi tre esercizi;
i) Dichiara di impegnarsi a mantenere valida e vincolante la propria offerta per 180 giorni
consecutivi a decorrere dalla scadenza del termine per la presentazione delle offerte;
j) Dichiara di aver formulato l’offerta esclusivamente in proprio, senza averla posta a
conoscenza di alcun altro soggetto;
k) Dichiara di applicare integralmente tutte le norme contenute nel contratto collettivo
nazionale di lavoro e nei relativi accordi integrativi, applicabili alle prestazioni in appalto, in
vigore per il tempo e nella località in cui si svolge l’appalto;
l)
Dichiara di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni
contenute nella lettera di invito, nel disciplinare di gara, nel capitolato e negli allegati allo
stesso;
m) Dichiara di accettare l’eventuale avvio dell’esecuzione del contratto sotto riserva di legge
nelle more della stipulazione del contratto.
n) Per ogni comunicazione relativa alla presente procedura di gara, ai sensi degli artt. 77 e 79
del D.Lgs n. 163/2006, indicando i propri recapiti: il recapito postale, il numero di fax,
l’indirizzo di posta elettronica e di posta elettronica certificata.
Nel caso in cui siano previste più opzioni alternative, dovrà essere chiaramente indicata
l’opzione scelta (ad esempio: apponendo una crocetta sull’opzione scelta o sbarrando
l’opzione che non riguarda il concorrente, riportando, nel caso non si utilizzi il modello 1, la
sola opzione che riguarda il concorrente).
B) (per la consorziata per la quale un Consorzio di cui all’art. 34, comma 1, lett. b, c, D.Lgs
163/2006 ha dichiarato di concorrere):
- Dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 445/2000, redatta preferibilmente utilizzando il
modello allegato n. 2 al presente disciplinare, sottoscritta dal titolare/legale rappresentante o
procuratore della concorrente consorziata (per la quale il Consorzio di cui all’art. 34, comma 1,
lett. b,c, D.Lgs 163/2006, ha dichiarato di concorrere), corredata (a pena di esclusione) da
copia fotostatica non autenticata di un documento di identità in corso di validità del
sottoscrittore, contenente le attestazioni di cui al precedente punto A;
Tale dichiarazione dovrà essere (a pena di esclusione) corredata da fotocopia di un documento
d’identità in corso di validità del sottoscrittore.
Nel caso in cui siano previste più opzioni alternative, dovrà essere chiaramente a pena di
esclusione indicata l’opzione scelta (ad esempio: apponendo una crocetta sull’opzione scelta o
sbarrando l’opzione che non riguarda il concorrente; riportando, nel caso in cui non si utilizzi il
modello 3, la sola opzione che riguarda la consorziata).
C) (nel caso di raggruppamenti, consorzi ordinari o GEIE di cui all’art. 34, comma 1, lett. d,e,f D.Lgs.
163/2006, già costituiti):
-
Mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto
pubblico o scrittura privata autenticata (art. 37, comma 15 D.Lgs 163/2006) ovvero, in caso di
consorzi ordinari, l’atto costitutivo del consorzio da cui dovrà risultare l’indicazione
dell’operatore economico consorziato con funzioni di capogruppo; qualora l’atto costitutivo non
contenesse tale indicazione, dovrà essere prodotto altro atto del consorzio dal quale risulti la
designazione dell’operatore economico consorziato con funzione di capogruppo.
D) (nel caso di raggruppamenti, consorzi ordinari o GEIE di cui all’art. 34 comma 1 lett. d, e,f, D.Lgs
163/2006, da costituirsi o già costituiti):
- Dichiarazione redatta utilizzando preferibilmente il modello allegato 3 al presente disciplinare
con la quale dovranno essere precisate le quote percentuali del servizio che saranno assunti
da capogruppo e mandanti o consorziate nell’ambito dell’importo delle singole componenti del
servizio. In caso di raggruppamenti o consorzi ordinari(art. 34, comma 1, lett. d, e, D.Lgs
163/2006) da costituirsi, la dichiarazione dovrà essere sottoscritta dal titolare/legale
rappresentante o procuratore di ciascun soggetto componente il raggruppamento temporaneo
o il consorzio. In caso di raggruppamenti, consorzi ordinari o GEIE (art. 34 comma 1, lett. d,e,f,
D.Lgs 163/2006), già costituiti, la dichiarazione (cui andrà allegata copia fotostatica del
documento d’identità dei sottoscrittori) dovrà essere sottoscritta dal titolare/legale
rappresentante o procuratore del soggetto designato capogruppo oppure, in caso di consorzi,
dal legale rappresentante o procuratore de consorzio.
- Nel caso di raggruppamenti o consorzi non ancora costituiti, dovrà essere compilata anche
l’apposita dichiarazione contenuta sempre nel modello 3 , sottoscritta da tutti i soggetti che
intendano riunirsi o consorziarsi, con cui le stesse:
o (nel caso di raggruppamenti temporanei di cui all’art. 34, comma 1 lett. d) del D.Lgs
163/2006) si impegnano a conferire in caso di aggiudicazione mandato collettivo
speciale di rappresentanza ad uno di essi qualificato come mandatario;
o (nel caso di consorzi ordinari di cui all’art. 34 comma 1 lett. e) del D.Lgs 163/2006) si
impegnano a costituire il consorzio in caso di aggiudicazione, indicando il soggetto che
assumerà il ruolo di capogruppo.
Salvo quanto disposto ai commi 18 e 19 dell’art. 37 del D.Lgs 163/2006, è vietata qualsiasi
modificazione alla composizione dei raggruppamenti temporanei e dei consorzi ordinari di concorrenti
rispetto a quella risultante dall’impegno presentato insede di offerta.
E) Cauzione provvisoria e cauzione definitiva
Secondo quanto previsto dal regolamento per i lavori, le forniture ed i servizi in economia di
Questo Ente, approvato con Delibera di C.C. n. 21 del 12/06/2012, e precisamente dall’art.
28 comma 1 che testualmente recita:…” I soggetti candidati agli affidamenti sono esonerati
dalla costituzione della cauzione provvisoria nelle procedure di affidamento di importo
inferiore a euro 40.000,00….”, non è richiesta alcuna cauzione provvisoria;
Altresì’ secondo quanto previsto dallo stesso art. 28 comma 2 che testualmente recita:….”I
soggetti affidatari sono esonerati dalla costituzione della garanzia fideiussoria per tutti gli
affidamenti di lavori di importo fino a euro 40.000,00….”, non è richiesta alcuna cauzione
definitiva.
F) Capitolato d’Appalto firmato in modo leggibile ed in ogni foglio per accettazione. A pena di
esclusione, dal titolare della ditta, se trattasi di azienda individuale o dal legale rappresentante
della Società., Ente., Consorzio o Cooperativa;
G) Documentazione prevista in caso di Avvalimento dall’art. 49 del D.Lgs 163/2006.
Le dichiarazioni saranno successivamente verificate dalla Stazione Appaltante in capo al
soggetto aggiudicatario. Qualora, per effetto della verifica, si rileva l’insussistenza di
alcuno dei requisiti richiesti per la partecipazione alla gara, la Stazione Appaltante
segnalerà il fatto all’Autorità di Vigilanza, all’Autorità Giudiziaria competente ed escuterà
la cauzione provvisoria. In tale eventualità, la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di
aggiudicare il servizio al concorrente che segue nella graduatoria alle condizioni
economiche e tecniche da quest’ultimo proposte in sede di offerta.
La Stazione Appaltante si riserva comunque la facoltà di procedere alla verifica delle
medesime dichiarazioni anche per altri soggetti oltre a quelli indicati.
Si precisa sin d’ora che, per gli effetti dell’art. 11 del D.Lgs. 163/2006, l’aggiudicatario
sarà sottoposto alla verifica d’ufficio sul possesso de requisiti di ordine generale. Con
riferimento ai requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale. Lo
stesso aggiudicatario dovrà produrre la documentazione probatoria a conferma di quanto
dichiarato in sede di gara entro il termine di dieci giorni dalla richeista che la Stazione
Appaltante invierà a mezzo fax.
Al fine di accelerare le procedure di gara è facoltà del concorrente allegare già al
momento della presentazione delle offerte anche la documentazione amministrativa
prevista dall’art. 48 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. attestante il possesso dei requisiti di
capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa,e pertanto:
1. Requisiti di capacità economico-finanziaria:
1.1 società di capitali: copia conforme all’originale ai sensi del DPR 445/2000 dei
seguenti atti:
bilanci degli ultimi tre esercizi., redatti ai sensi degli artt.2423 e segg. c.c.
comprensivi della nota integrativa e corredati dalla documentazione attestante
l’avvenuto deposito;
1.2 società di persone: copia conforme all’originale ai sensi del DPR 445/2000 dei
seguenti atti:
bilanci degli ultimi tre esercizi, redatti ai sensi degli art. 2423 e segg. C.c.
comprensivi della nota integrativa e corredati dalla documentazione attestante
l’avvenuto deposito;
(ovvero in alternativa)
Modello unico, completo di tutti gli allegati, relativo ai redditi prodotti negli ultimi
tre esercizi corredato dalla relativa ricevuta di presentazione;
(ovvero in alternativa)
Dichiarazioni annuali IVA corredate dalla relativa ricevuta di presentazione;
1.3 Impresa individuale: copia conforme all’originale ai sensi del DPR 445/2000
dei seguenti atti:
Modello Unico, completo di tutti gli allegati relativo ai redditi prodotti negli ultimi
tre esercizi corredato dalla relativa ricevuta di presentazione;
(ovvero in alternativa)
Dichiarazioni annuali IVA corredate dalla relativa ricevuta di presentazione;
1.4 consorzi di cooperative e consorzi stabili: copia dichiarata conforme
all’originale ai sensi del DPR 445/2000 dei seguenti atti:
bilanci degli ultimi tre esercizi, redatti ai sensi degli artt. 2423 e segg. C.c.
comprensivi della nota integrativa e corredati dalla relativa nota di deposito;
(ovvero in alternativa)
Dichiarazioni annuali IVA relative agli ultimi tre esercizi corredate da ricevute di
presentazione.
I bilanci e i modelli Unico devono riferirsi al medesimo triennio finanziario ed
essere rispettivamente depositati e trasmessi alla data di presentazione
dell’offerta.
-
-
2)requisiti di capacità tecnico-professionale
2.1. Dichiarazione sostitutiva dei certificati emessi dai rispettivi committenti
attestanti la regolare esecuzione di servizi analoghi prestati nei tre anni (36 mesi)
antecedenti la data della domanda.
Le dichiarazioni sostitutive, pena l’inammissibilità delle stesse, devono:
Descrivere il servizio;
Indicare le date di inizio e termine delle attività, o la percentuale di avanzamento per i
contratti in corso alla data di presentazione della domanda;
Indicare il valore del contratto e il compenso corrisposto per l’oggetto cui si riferiscono,
o per la parte eseguita nel caso di contratto ancora in corso alla data di presentazione
della domanda, e riportando gli importi riferiti ai servizi rientranti nella categoria
richiesta;
Indicare l’ammontare e la natura della eventuale quota di servizio o di fornitura per i
quali è stato autorizzato il subappalto, se previsto, ed i nominativi dei subappaltatori;
(ovvero in alternativa)
copia, dichiarata conforme all’originale, dei contratti e delle relative fatture emesse da
cui si evincono gli incarichi per l’espletamento di servizi analoghi, eseguiti nei tre anni
(36 mesi) antecedenti la data dell’offerta, nonchè riportante i dati sopra menzionati,
laddove applicabili.
-
- BUSTA B –
OFFERTA ECONOMICA
L’offerta economica dovrà, a pena di esclusione, essere costituita da quanto di seguito specificato:
-
-
Offerta economica redatta utilizzando preferibilmente il modello allegato n. 4°(per i soggetti
che concorrono in forma singola) o il modello allegato n. 4b (per i soggetti che concorrono in
forma di raggruppamento) compilata in tutte le sue parti e sottoscritta, a pena di esclusione,
dal legale rappresentante del soggetto concorrente;
Il concorrente dovrà indicare, in cifre e in lettere, l’offerta al netto dei costi per la sicurezza.
Contestualmente all’offerta il concorrente dovrà altresì dichiarare ai sensi dell’art. 87 comma 4
del D.Lgs 163/2006 i costi relativi alla sicurezza connessi con la propria attività, rientranti
nell’ambito dei prezzi offerti.
Non sono ammesse offerte al rialzo o alla pari.
Tutti i documenti costituenti l’offerta economica dovranno essere timbrati e firmati da un legale
rappresentante o da persona legalmente autorizzata ad impegnare l’operatore economico con firma
leggibile e per esteso (nome e cognome).
-
Nel caso di raggruppamenti, consorzi ordinari o GEIE (art. 34, comma 1, lett. D,e, D.Lgs
163/2006) da costituirsi o già costituiti, da ciascun operatore che costituirà il raggruppamento o
il consorzio;
Nel caso di raggruppamento, consorzi ordinari o GEIE (art. 34, comma 1 lett. D, e, f, D.Lgs
163/2006) già costituiti, dovrà essere integralmente resa dall’operatore economico capogruppo
(se raggruppamenti o GEIE) oppure dal consorzio stesso (se consorzi ordinari) nonché dalle
mandanti o da tutte le consorziate;
6. PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE
La Commissione di gara appositamente nominata, il giorno fissato per l’apertura delle offerte, in
seduta pubblica, verifica se i soggetti presenti siano o meno legittimati e, quindi, procede
pubblicamente alla verifica della regolarità formale dei plichi presentati dalle Imprese offerenti entro il
termine indicato nel presente Disciplinare.
Quindi, ciascun plico, risultato conforme a quanto prescritto nella lettera invito e nel Disciplinare di
Gara, viene aperto e la Commissione procede ad esaminare la documentazione prodotta nella busta
A, recante la documentazione amministrativa: sulla base di questa, essa provvede all’ammissione alla
successiva fase di gara, oppure ove ricorrano le cause previste, alla dovuta esclusione.
I plichi contenenti l’offerta economica non vengono aperti ma semplicemente siglati sui lembi di
chiusura e quindi custoditi in luogo sicuro sino alla prossima seduta pubblica nel corso della quale
verranno aperti.
La Commissione procede quindi all’apertura delle Buste “B” – offerta Economica” dandone lettura.
Nel caso non vi sia corrispondenza tra i valori espressi in cifre e in lettere, sarà considerato valido
quello più vantaggioso per la Stazione Appaltante.
In pubblica seduta, infine la Commissione procederà alle operazioni di valutazione delle offerte
economiche, infine, la Commissione procederà alla formazione della graduatoria provvisoria finale
delle offerte. Il Presidente del seggio di gara darà quindi lettura della graduatoria provvisoria
predisposta dalla Commissione.
In caso di offerte che presentino il medesimo ribasso, si procederà mediante pubblico sorteggio.
Le sedute di gara potranno essere sospese o aggiornate ad altra ora o ad un giorno successivo, salvo
che nella fase di apertura delle buste contenenti le offerte economiche.
7. Criteri per l’aggiudicazione
L’appalto verrà aggiudicato in base al criterio del prezzo più basso, così come indicato all’art. 82 del
D.Lvo 163/2006.
Il prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, è determinato, trattandosi di contratto da
stipulare a corpo, mediante ribasso sull’importo dei lavori posto a base di gara.
Il prezzo più basso è determinato al netto delle spese relative al costo del personale, valutato sula
base dei minimi salariali definiti dalla contrattazione collettiva nazionale di settore tra le organizzazioni
sindacali dei lavoratori e le organizzazioni dei datori di lavoro comparativamente più rappresentative
sul piano nazionale, delle voci retributive previste dalla contrattazione integrativa di secondo livello e
delle misure di adempimento alle disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
(comma introdotto dalla Legge n. 98/2013, di conversione del D.L. 69/2013, in vigore dal 21/08/2013).
Cause di esclusione
Si avverte che ai sensi dell’art. 46 comma 1 bis D.Lgs 163/2006 si procederà all’esclusione di tutti quei
concorrenti per i quali vi sia incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta, per
difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali ovvero in caso di non integrità del plico
contenente l’offerta o altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le
circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte.
Si chiarisce in particolare che è ritenuta in contrasto con le disposizioni del Codice dei Contratti e di
legge vigente (art. 2 D.lgs 163/2006, art. 1 legge 241/1990), e che pertanto comporta esclusione dalla
gara, la mancata osservanza delle prescrizioni del presente disciplinare sulla ripartizione dei
documenti richiesti all’interno della busta B: Ciò infatti pregiudicherebbe lo svolgimento imparziale
della gara, comportando il condizionamento della Commissione nella fase di attribuzione dei punteggi
sugli elementi dell’offerta da valutarsi in modo “discrezionale”, derivante dalla previa conoscenza della
documentazione concernente gli elementi dell’offerta economica, il cui punteggio si attribuisce in
modo “automatico”.
ALTRE INFORMAZIONI RELATIVE ALL’AGGIUDICAZIONE
a) I modelli allegati al presente disciplinare fanno parte integrante e sostanziale dello stesso;
b) In caso di Raggruppamenti temporanei o di Consorzi ordinari (non già formalmente costituiti), ogni
comunicazione inerente il presente appalto, verrà inoltrata all’impresa designata quale
capogruppo;
c) Non è ammessa la presentazione di offerte aggiuntive o sostitutive dopo la scadenza del termine
per la presentazione delle offerte;
d) Non è ammesso il subappalto;
e) La stazione appaltante si riserva la facoltà di non aggiudicare e di aggiudicare anche in presenza
di un’unica offerta valida;
f) Saranno esclusi dalla gara i concorrenti che presentino offerte condizionate o espresse in modo
indeterminato o con riferimento ad offerta di altri;
g) In caso di eventuale contrasto tra le prescrizioni del capitolato speciale d’appalto e quelle della
lettera invito e del disciplinare di gara, prevalgono le disposizioni contenute nella lettera invito e nel
disciplinare di gara;
h) Le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o
corredati di traduzione giurata;
i) Qualora sia prescritto nel presente disciplinare di gara che un documento sia in corso di validità, si
intende che lo stesso deve essere in corso di validità alla data della scadenza del termine per la
presentazione delle offerte;
j) I corrispettivi saranno pagati con le modalità previste nel capitolato speciale d’appalto;
k) E’ esclusa la competenza arbitrale;
l) Il contratto sarà stipulato secondo quanto previsto dal regolamento per i lavori, le forniture ed i
servizi in economia di Questo Ente, approvato con Delibera di C.C. n. 21 del 12/06/2012, e
precisamente dall’art. 27 comma 2 che testualmente recita:…” I contratti di cottimo fino all’importo
di 40.000,00 euro possono essere conclusi per scrittura privata, o lettera commerciale,
m) Ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 26.10.1972, n. 672 le offerte non in regola con l’imposta di bollo
saranno inviate all’Agenzia delle Entrate per la regolarizzazione;
n) I plichi viaggiano a rischio del mittente e, pertanto, non sono ammessi reclami in caso di mancato
recapito o danneggiamento;
o) La Stazione Appaltante si riserva di applicare quanto previsto dall’art. 140 del D.Lgs 163/2006;
Informativa sulla privacy
Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs 196/2003, si informa che il titolare del trattamento è il Comune di
Bellizzi, con sede in Via Manin, 23, e che i dati personali forniti e raccolti in occasione del
presente procedimento verranno trattati, anche con l’ausilio di strumenti elettronici idonei a
garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi, e saranno utilizzati esclusivamente in
funzione e per i fini necessari alla scelta del contraente, all’instaurazione del rapporto
contrattuale e per la gestione del rapporto medesimo. Tali dati saranno conservati presso
l’Ufficio Gare e contratti del Comune, nella responsabilità del funzionario Responsabile
dell’ufficio medesimo. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria: un eventuale rifiuto a
rendere le dichiarazioni previste comporterà l’esclusione dalla procedura di gara. Per
l’aggiudicatario il conferimento è obbligatorio ai fini della stipulazione del contratto e
dell’adempimento di tutti gli obblighi ad esso conseguenti ai sensi di legge, I dati raccolti
potranno essere oggetto di comunicazione al personale dipendente dell’Ente coinvolto per
ragioni di servizio ed agli eventuali soggetti esterni all’Ente comunque coinvolti o aventi titolo ai
sensi della L. 241/90 e ss.mm.ii. In relazione ai suddetti dati l’interessato può esercitare i diritti
sanciti dall’art. 7 del citato decreto Lgs 196/2003. Rimangono salve le disposizioni sull’accesso
di cui alla L.241/90 e ss.mm.ii.
ComunediBELLIZZI
‐‐‐‐‐‐ PROVINCIA DI SALERNO ‐‐‐‐‐‐ CAP 84092 - Codice Fiscale e Partita IVA: 02615970650
Tel. 0828/358011 ‐ Fax 0828/355849 UFFICIO TRIBUTI
Allegato 3
CAPITOLATO SPECIALE
1.Obbiettivi del servizio e oggetto dell’appalto
Il servizio attacchinaggio dei manifesti pubblicitari svolge, per una Amministrazione attenta alla
comunicazione sia con la cittadinanza che con le imprese, un ruolo di non poca importanza tra
i canali usati dalla stessa per essere sempre più trasparente ed efficiente relativamente alle
attività istituzionali, e sempre più vicina alle imprese la cui visibilità e crescita influisce
positivamente sull’economia della stessa cittadina. Il Servizio pertanto da espletarsi, per la sua
peculiarità, necessita di una attività attenta, organizzata e senza interruzioni e lo svolgimento
dei seguenti compiti:
-
Relazioni giornaliere con l’ufficio tributi;
attività di attacchinaggio manifesti pubblicitari;
attività di rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive;
attività ausiliarie e necessarie al corretto svolgimento del servizio de quo.
2.Durata dell’appalto
L’appalto decorre dalla data di sottoscrizione del contratto ed avrà una durata pari a 2 (DUE)
anni senza possibilità di tacito rinnovo. Il Comune si riserva di risolvere unilateralmente il
contratto a suo insindacabile giudizio e con effetto immediato in caso di gravi inadempienze da
parte dell’aggiudicatario.
Si riserva la facoltà inoltre di rinnovare o affidare mediante procedura negoziata diretta, il
contratto in oggetto per un periodo massimo di un anno, qualora se ne ravvisino condizioni di
opportunità per l’ente ed in ottemperanza alle disposizioni di legge in vigore.
3.Servizi e prestazioni richieste
Il servizio prevede lo svolgimento dei compiti previsti al punto 1 del presente
speciale ed inoltre:
-
capitolato
Il servizio di attacchinaggio dovrà essere effettuato dal lunedì al sabato;
I manifesti ordinari dovranno essere affissi entro le ore 8,00 del mattino secondo il
calendario predisposto presso l’ufficio affissioni;
-
I manifesti 6 x 3 dovranno essere affissi il primo del mese ed anche il 16 del mese se si
rendesse necessario per cambio del committente, entro le ore 13,00;
I manifesti, in caso di pioggia, e/o se trattasi di giorno festivo, saranno affissi il giorno
successivo;
Per i manifesti 6 x 3 che necessitano di affissione con più pannelli, sarà cura del
committente, prevedere frecce direzionali per una corretta affissione.
4. Importo contrattuale
L’importo totale netto, posto a base di gara, è pari a € 24.000,00 oltre IVA del 22%.
L’Amministrazione si riserva di aumentare o diminuire le prestazioni, alle stesse condizioni
contrattuali, nei limiti del 10% della spesa dell’appalto, avvalendosi in caso di aumento dell’art.
57 comma 5 lett A del D.Lgs n. 163/2006.
Il corrispettivo dell’appalto compensa la ditta aggiudicataria di qualsiasi avere e di ogni altra
pretesa verso il Comune, in dipendenza ed in conseguenza del servizio appaltato, senza alcun
diritto e nuovi maggiori compensi.
Il servizio sarà finanziato con i fondi propri del bilancio comunale.
5. Spazi, attrezzature e materiali
Gli spazi pubblicitari sono:
-
circa 350 impianti per affissioni manifesti cm.70x100, dislocati per la maggior parte in
territorio urbano;
n. 11 impianti di dimensioni mt. 6 x mt. 3, dislocati, tutti in territorio urbano;
6. Modalità e condizioni di effettuazione del servizio
Il servizio dovrà essere eseguito secondo quanto già stabilito al punto 3 del presente capitolato
speciale.
Il servizio verrà svolto, relativamente alle operazione di raccordo con l’ufficio affissioni ed il
materiale ritiro dei manifesti da apporre negli spazi, negli orari d’ufficio.
I manifesti ordinari e quelli speciali (6 x 3) dovranno essere ritirati presso l’ufficio affissioni il
giorno precedente a quello dell’affissione.
7. Modalità gestionali del servizio
Dovrà essere individuato il personale da attribuire al servizio de quo, al fine di garantire la
continuità del servizio oggetto del presente appalto, in caso di sostituzione definitiva del
personale va garantito comunque, a carico della ditta, l’affiancamento per la durata di almeno
una settimana.
Ogni altra assenza temporanea dovrà essere comunicata per iscritto e le sostituzioni dovranno
avvenire immediatamente al fine di garantire il funzionamento del servizio.
La ditta dovrà inoltre garantire la tempestiva sostituzione del personale qualora, a giudizio
motivato dell’Amministrazione Comunale, sia ritenuto non idoneo allo svolgimento del servizio.
8. Corrispettivo e liquidazione
Il Comune di Bellizzi, in relazione alle prestazioni oggetto del presente appalto, si impegna a
corrispondere i compensi dovuti, sulla base delle fatture mensili posticipate emesse dalla ditta,
riportanti precisa indicazione delle prestazioni svolte. Dal pagamento del corrispettivo sarà
detratto l’importo di eventuali spese per esecuzioni d’ufficio, le penalità a carico della ditta
appaltatrice e quant’altro dalla stessa dovuto.
Qualora l’impresa affidataria risulti inadempiente con il versamento dei contributi previdenziali,
assistenziali ed infortunistici e con il pagamento delle retribuzioni in favore del personale
addetto al servizio appaltato, l’Amministrazione procederà alla sospensione del pagamento del
corrispettivo che sarà effettuato ad avvenuta regolarizzazione comprovata da idonea
documentazione.
9. Responsabilità assicurazioni e sinistri
Il servizio si intende esercitato a tutto rischio e pericolo dell’impresa esercente. La ditta si
impegna a far fronte ad ogni e qualsiasi responsabilità inerente lo svolgimento delle
prestazioni, che possano derivare da inconvenienti e danni causati all’utente o a terzi,
esonerando il Comune da qualsiasi responsabilità penale, civile ed amministrativa, purché,
queste non siano imputabili o derivanti da inadempienza da parte del Comune stesso.
Sarà obbligo della ditta adottare tutti i provvedimenti e le cautele necessarie per garantire la
corretta esecuzione delle prestazioni e per evitare ogni rischio agli utenti e al personale,
nonché per evitare danni a beni pubblici e privati.
La ditta dovrà, in caso di danno materiale, provvedere senza indugio ed a proprie spese alla
riparazione e sostituzione dei danni causati; in caso di mancata reintegrazione dei danni
causati, nel termine fissato nella relativa lettera di notifica, l’Amministrazione Comunale è
autorizzata a rivalersi delle spese sostenute trattenendo l’importo sul corrispettivo di prima
scadenza;
E’ fatto obbligo di provvedere da parte della ditta, all’assicurazione obbligatoria stabilita dalle
leggi in vigore, con particolare riferimento alla responsabilità civile verso terzi per danni a
persone o a cose conseguenti l’attività prestata, con un massimale non inferiore a 500.000,00
euro.
L’impresa esercente è tenuta a dare al Comune, di volta in volta, immediata comunicazione dai
sinistri verificatisi qualunque importanza essi rivestano ed anche quando nessun danno si
fosse verificato. L’impresa aggiudicataria è tenuta altresì a dare immediata comunicazione al
Comune di qualsiasi interruzione, sospensione o variazione di servizio.
10.
Rispetto del TUSL L’impresa aggiudicataria è tenuta all’osservanza di tutte le
disposizioni previste dal D.Lgs 81/2008 e ss.mm.ii. L’appaltatore dovrà comunicare in sede di
gara il nominativo del Responsabile della Sicurezza.
11. Rispetto del D.Lgs 196/2003
L’impresa aggiudicataria è tenuta all’osservanza di quanto stabilito dal D.Lgs 196/2003
“Codice in materia di protezione dei dati personali” e ss.mm.ii. Il personale è tenuto a
mantenere il segreto d’ufficio su fatti e circostanze di cui sia venuto a conoscenza
nell’espletamento dei propri compiti. L’appaltatore dovrà comunicare il nominativo del
responsabile della Privacy. L’appaltatore acconsente che i suoi dati personali resi per la
stipulazione e per tutti gli eventuali ulteriori adempimenti che si dovessero rendere necessari
durante l’esecuzione del contratto medesimo siano trattati dalla Committente ai sensi del
decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e successive modifiche ed integrazioni; egli altresì
prende atto dei diritti e delle condizioni che conseguono alla disciplina del predetto decreto
legislativo e successive modifiche ed integrazioni.
12. Cessione del contratto e subappalto
E’ fatto divieto all’appaltatore di cedere in parte il contratto o ricorrere al subappalto.
13. Obblighi dell’impresa in materia di personale
E’ fatto obbligo all’impresa aggiudicataria di garantire il servizio descritto nel presente
contratto, organizzando il lavoro del proprio personale secondo le disposizioni impartite dal
competente servizio comunale.
L’impresa aggiudicataria, ancorché non aderente ad associazioni firmatarie, si obbliga ad
applicare nei confronti dei lavoratori dipendenti, e se cooperative anche nei confronti dei soci
lavoratori, condizioni contrattuali, normative, retributive e previdenziali non inferiori a quelle
risultanti dai contratti collettivi nazionali di lavoro e dagli accordi integrativi territoriali sottoscritti
dalle organizzazioni imprenditoriali e dei lavoratori maggiormente rappresentative, nonché
rispettare le norme e le procedure previste dalla legge, alla data dell’offerta e per tutta la
durata dell’incarico.
L’obbligo sussiste in capo alla ditta aggiudicataria, ancorchè non aderente ad associazioni
firmatarie i predetti contratti collettivi ed accordi integrativi. L’obbligo permane anche dopo la
scadenza dei suindicati contratti collettivi fino al loro rinnovo. L’impresa aggiudicataria è tenuta,
inoltre all’osservanza e all’applicazione di tutte le norme relative alle assicurazioni obbligatorie
e anti infortunistiche, previdenziali ed assistenziali nei confronti del proprio personale e dei soci
lavoratori nel caso di cooperative. Questa Amministrazione potrà richiedere all’impresa
aggiudicataria in qualsiasi momento l’esibizione del libro matricola DM10 e foglio paga al fine
di verificare la corretta applicazione degli obblighi inerenti l’applicazione del CCNL di
riferimento e delle leggi in materia previdenziale assistenziale e assicurativa. Qualora l’impresa
non risulti in regola con gli obblighi di cui sopra, questa Amministrazione procederà alla
risoluzione del contratto e all’affidamento del servizio all’impresa che segue immediatamente
in graduatoria l’aggiudicatario.
Alla parte inadempiente saranno addebitate le maggiori spese sostenute da questa
Amministrazione.
L’esenzione in danno non esclude eventuali responsabilità civili o penali della ditta.
In materia di personale, è inoltre fatto obbligo all’impresa di:
-
-
Trasmettere all’Amministrazione Comunale, prima dell’inizio del servizio, la
documentazione di avvenuta denuncia agli Enti Previdenziali, assicurativi e antinfortunistici,
nonché periodicamente copia dei versamenti contributivi, previdenziali, assicurativi e di
quelli dovuti agli organismi paritetici previsti dalla contrattazione collettiva;
Garantire la piena osservanza delle disposizioni legislative e regolamentari che, a qualsiasi
titolo, disciplinano l’attività svolta;
Garantire che il personale impiegato abbia i requisiti prescritti dalla legge;
Dare, in caso di sciopero dei propri operatori, preavviso minimo di 10 giorni, mediante
lettera raccomandata o fax indirizzato al Responsabile del servizio, nel caso in cui lo
sciopero possa causare inconvenienti al servizio;
Sottostare alle verifiche disposte, in qualsiasi momento dai responsabili
dell’Amministrazione Comunale, allo scopo di controllare la corretta esecuzione e l’esatto
adempimento degli obblighi assunti col presente contratto;
Raccordarsi con il responsabile del Servizio e con il responsabile della sicurezza del
Comune di Bellizzi per la corretta applicazione del D.Lgs 626/94 relativo alla sicurezza sul
lavoro;
14. Obbligo dell’Amministrazione Comunale
L’Amministrazione Comunale è tenuta a:
-
Mettere a disposizione della Ditta la disponibilità di un impiegato addetto al servizio
affissioni per le operazioni di raccordo con l’operatore attacchino;
Ad utilizzare i dati personali e quelli delle imprese partecipanti alla gara, esclusivamente
per l’espletamento della stessa e sottoporli al trattamento previsto dalla legge n. 196/2003.
15. Cauzione
Come già evidenziato nel disciplinare di gara, all’art. 28 del regolamento per i lavori, le
forniture ed i servizi in economia di Questo Ente, approvato con delibera di C.C. n. 21 del
12/06/2012, relativamente ad affidamenti di importi fino ad euro 40.000,00, vengono esonerati
da tale obbligo sia i candidati per la cauzione provvisoria, che gli affidatari per la cauzione
definitiva.
16. Penalità
Qualora nell’esecuzione del servizio si verifichino inadempienze sono applicate le seguenti
penalità:
-
Nel caso in cui si dovessero verificare disagi di ogni tipo che possano portare a reclami da
parte dell’utenza (ad esempio mancata o tardiva affissione di manifesti o affissione di
numero inferiore a quelli stabiliti), tali da provocare un’inevitabile lesione dell’immagine e
della capacità di organizzazione della struttura comunale si applica una penale da euro 100
a euro 500;
- Penale di € 100,00 per ogni giorno di ritardo rispetto a quanto previsto dall’ufficio;
- Penale di € 200,00 per ogni mancato singolo servizio;
- Penale di € 300,00 in caso di prestazione di servizio giornaliero con personale privo di
requisiti richiesti e/o non attestati;
- Penale di € 400,00 per danni alle attrezzature e all’utilizzo personale delle stesse;
- Penale di € 500,00 per comportamenti scorretti o impropri nei confronti dell’utenza, che
diano luogo a reclami da parte degli utenti stessi o del personale della biblioteca.
In caso di recidiva per la medesima infrazione, la penalità è raddoppiata.
In caso di inadempimenti parziali diversi da quelli sopra riportati, l’Amministrazione ha la
facoltà di corrispondere un prezzo contrattuale inferiore a quello pattuito, tuttavia non inferiore
al 50% del compenso orario stabilito, tenuto conto delle prestazioni effettuate e del danno
derivante dall’inadempimento.
L’unica formalità preliminare per l’applicazione delle penalità sopra elencate è la contestazione
degli addebiti tramite lettera raccomandata. Alla contestazione della inadempienza la ditta
appaltatrice ha la facoltà di presentare le proprie controdeduzioni entro e non oltre 10 giorni
dalla data di ricevimento della lettera di addebito. Il Comune procede al recupero della penalità
mediante trattenuta sul mandato di pagamento delle fatture emesse dalla ditta aggiudicataria.
17. Recesso per attivazione convenzioni CONSIP
Ai sensi dell’art. 1, c. 13, L. 135/2012, l’amministrazione ha il diritto di recedere in qualsiasi
tempo dal contratto, previa formale comunicazione al contraente con preavviso non inferiore a
quindici giorni e previo pagamento delle prestazioni già eseguite oltre al decimo delle
prestazioni non ancora eseguite, nel caso in cui, tenuto conto anche dell’importo dovuto per le
prestazioni non ancora eseguite, i parametri delle convenzioni stipulate da Consip S.p.A ai
sensi dell’articolo 26, comma 1. L.488/1999 successivamente alla stipula del predetto contratto
siano migliorativi rispetto a quelli del contratto stipulato e il contraente non acconsenta ad una
modifica delle condizioni economiche tale da rispettare il limite di cui all’art. 26, comma 3,
L.488/1999.
18. Tracciabilità
L’appaltatore è vincolato ad assolvere agli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla
legge 136 del 13 agosto 2010 e nello specifico si impegna, per le motivazioni finanziarie
relative al presente appalto ad utilizzare uno o più conti correnti bancari o postali dedicati,
anche non in via esclusiva, accesi presso banche o presso la società Poste Italiane S.p.a.
L’appaltatore si obbliga altresì a comunicare gli estremi identificativi di tali conti correnti alla
stazione appaltante entro gg.7 dalla loro accensione o, nel caso di conti correnti già esistenti,
dalla loro prima utilizzazione in operazioni finanziarie relative ad una commessa pubblica,
nonché nello stesso termine le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad
operare su di essi e ad effettuare tutti i movimenti finanziari tramite bonifico bancario o postale,
ovvero con altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle
operazioni, fatte salve le deroghe previste dalla legge n. 136 del 13 agosto 2010 e ss.mm.ii.
Le parti dichiarano di essere perfettamente a conoscenza che il mancato utilizzo del bonifico
bancario o postale, ovvero degli atri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle
operazioni determina la risoluzione di diritto del contratto.
19. Controversie
Tutte le controversie che dovessero insorgere nell’interpretazione ed esecuzione del presente
contratto verranno risolte di comune accordo tra le parti. In mancanza di accordo, competente a
giudicare sarà il Foro di Salerno. Le eventuali spese di giudizio saranno a carico della parte
soccombente.
20 Spese contrattuali
Ai sensi dell’art. 27 comma 2 del “Regolamento per i lavori, le forniture e i servizi in
economia” approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 12/06/2012, non sono
previste spese contrattuali, trattandosi di scrittura privata;
21. Ai fini fiscali si dichiara che il presente contratto stipulato mediante scrittura privata a
seguito di procedura di cottimo fiduciario sarà registrato in caso d’uso ai sensi dell’art 5 del
D.P.R. 26/04/1986 N. 131.
22.Norma finale
Per quanto non espressamente indicato nel presente contratto, si fa riferimento alla
normativa vigente regolante la materia.
Modello - ALLEGATO N.4 – ISTANZA E DICHIARAZIONE
Spett.le
Comune di Bellizzi
Via Manin, 23
84092 BELLIZZI
OGGETTO: COTTIMO FIDUCIARIO PER L’AFFIDAMENTO del servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della
rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento
del servizio de quo. –
Il sottoscritto ………………………………………………………………………………
nato il………………………..a………………………………………………………………………
in qualità di………………………………………………………………………
dell’operatore economico
……………..……………………………………………….……………………………………
con sede in ………………………………………………………
con codice fiscale n…………………………………………………………………………………….
con partita IVA n …………………………………………… tel .…………………………
eventuale firma digitale SI NO
eventuale iscrizione m.e.p.a. SI NO
FA ISTANZA
Di ammissione alla gara per l’affidamento dell’appalto in oggetto, come (barrare la casella corrispondente):
_ operatore economico singolo
_ Capogruppo di un raggruppamento temporaneo o di un consorzio o di un GEIE già costituito
…………………………………………………………………………………………………………
(oppure: da costituirsi fra gli operatori economici ………………….……..……………………… ..
…………………………………………………………………………………………………………..)
_ Mandante di un raggruppamento di imprese o di un consorzio o di un GEIE già costituito fra gli operatori economici
……………………………………..………………………………………………
(oppure da costituirsi fra gli operatori economici…………
…………………………………………………………………………………………)
_ Consorzio di tipo ………………….. ai sensi dell’art. 34 del D.Lgs. 163/2006
Marca da bollo Euro 14,62
Ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R.445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste all’art.76 e delle conseguenze
previste dall’art.75 del medesimo D.P.R., per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci
DICHIARA
a) di essere abilitato ad impegnare l’operatore economico;
b) che titolari (per le imprese singole), soci (per le società in nome collettivo), soci accomandatari per le società in
accomandita semplice), amministratori muniti di poteri di rappresentanza o socio unico o socio di maggioranza per le società
con più di quattro soci (per ogni altro tipo di società o consorzio),dell’operatore economico sono i Signori:
- legali rappresentanti:
_ Cognome/ nome __________________________________ nato il___________ a
_____________________ e Residente in __________________________, Via
______________________ Codice fiscale_______________________________ in
qualità di___________________________________________________
_ Cognome/ nome __________________________________ nato il___________ a
_____________________ e Residente in __________________________, Via
______________________ Codice fiscale_______________________________ in
qualità di___________________________________________________
_ Cognome/ nome __________________________________ nato il___________ a
_____________________ e Residente in __________________________, Via
______________________ Codice fiscale_______________________________ in
qualità di___________________________________________________
Direttore tecnico:
_ Cognome/ nome __________________________________ nato il___________ a
_____________________ e Residente in __________________________, Via
______________________ Codice fiscale_______________________________ in
qualità di___________________________________________________
che nell’anno anteriore alla pubblicazione del bando di gara per l’affidamento della concessione in oggetto sono cessati
dalla carica i Signori:
________________ (nome e cognome) _____________ (luogo e data di nascita)
______________________________________________________(carica)
________________ (nome e cognome) _____________ (luogo e data di nascita)
______________________________________________________(carica)
________________ (nome e cognome) _____________ (luogo e data di nascita)
______________________________________________________(carica)
c) che l’Impresa non si trova in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla gara di cui all’art. 38 del D.Lgs.
n. 163/2006, ed in particolare:
1. che l’impresa non si trova in stato di liquidazione coatta, concordato preventivo, salvo il caso di cui
all'articolo 186-bis del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, fallimento ovvero a carico dell’impresa non è
in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
2. che nei confronti del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale, dei soci o del
direttore tecnico se si tratta di SNC, dei soci accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di SAS, degli
amministratori muniti di poteri di rappresentanza o del direttore tecnico o del socio unico persona fisica,
ovvero del socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci se si tratta di altro tipo di
società, non è pendente alcun procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui
all’art. 3 della Legge 27/12/1956 n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’art. 10 della Legge
31/05/1965 n. 575 e che anche in assenza nei loro confronti di un procedimento per l’applicazione di una
misura di prevenzione o di una causa ostativa ivi previste, pur essendo stati vittime dei reati previsti e
puniti dagli articoli 317 e 629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del Decreto-Legge 13
maggio 1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla Legge 12 luglio 1991, n.203, non risultino aver
denunciato i fatti all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma,
della Legge 24 novembre 1981, n. 6891;
3. che nei confronti dei soggetti di cui al punto b) ed anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica
nell’anno antecedente la data di iscrizione all’albo2 non è stata pronunciata sentenza di condanna
passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di
applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del c.p.p., per reati gravi in danno dello Stato o
della Comunità che incidono sulla moralità professionale; è comunque causa di esclusione la condanna,
con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale,
corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, direttiva CE
2004/183; a tal fine sono di seguito indicate tutte le condanne penali riportate dai soggetti dai predetti
soggetti, ivi comprese per le quali abbiano beneficiato della non menzione (indicare tutte le condanne
ricevute i dati identificati dell’interessato dalla sentenza, la fattispecie criminosa, la pena comminata, il
tempo del reato):
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
4. di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all’art. 17 della Legge 19/03/1990 n. 555;
5. di non aver commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni
altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio;
6. di non aver commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate da questa
amministrazione e di non aver commesso un errore grave nell'esercizio della propria attività professionale;
7. di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al
pagamento delle imposte e delle tasse secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è
stabilito;
8. che nei confronti dell’Impresa rappresentata, ai sensi del comma 1-ter, non risulta l’iscrizione nel
casellario informatico di cui all’articolo 7, comma 10 del D.Lgs. n. 163/2006, per aver presentato falsa
dichiarazione o falsa documentazione in merito ai requisiti e condizioni rilevanti per la partecipazione a
procedure di gara e per l’affidamento dei subappalti;
9. di non aver commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi
previdenziali ed assistenziali, secondo la legislazione italiana o quella dello Stato in cui è stabilito;
10. l’assenza a proprio carico di procedimento pendente per l'applicazione di una delle misure di prevenzione
o di una delle cause ostative previste dal D.Lgs. 159/2011 (Codice antimafia);
11. che l’Impresa è ottemperante in riferimento agli obblighi di cui all’art. 17 della L. n. 68/99, salvo il disposto
del comma 2, in quanto (barrare l’opzione che si riferisce alla propria situazione aziendale)
_ non assoggettata agli obblighi in essa indicati, trattandosi di concorrente che occupa non più di 15 dipendenti;
_ non assoggettata agli obblighi in essa indicati, trattandosi di concorrente che occupa da 15 a 35 dipendenti ma che non ha
effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000;
_ assoggettata agli obblighi previsti dalla Legge n. 68/1999 ed in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei
disabili.
12. Ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, art. 47, comma 2, le dichiarazioni sostitutive di atto notorio possono
anche riguardare stati, fatti e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui il cittadino abbia diretta
conoscenza. Le dichiarazioni relative ai punti b) e c) della presente dichiarazione si intendono pertanto
rilasciate ai sensi del predetto art. 47 comma 2: il dichiarante che sottoscrive l'istanza, secondo il disposto
del D.P.R. n. 445/2000, dichiara stati, fatti e qualità da lui conosciuti degli eventuali altri soggetti indicati ai
punti b) e c).
13. Se del caso, per i soggetti cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di iscrizione all’albo l'impresa
deve dimostrare che vi sia stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente
sanzionata;
14. L’esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è
intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna ovvero in
caso di revoca della condanna medesima.
15. Il dichiarante non è tenuto ad indicare le condanne quando il reato è stato depenalizzato ovvero per le
quali è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna
ovvero in caso di revoca della condanna medesima.
16. L’esclusione ha durata di un anno decorrente dall’accertamento definitivo della violazione a va comunque
disposta se la violazione non è stata rimossa.
17. . che nei confronti dell’Impresa non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all’art. 9, comma 2,
lettera c), del D.Lgs. 8/06/2001 n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica
amministrazione, compresi i provvedimenti interdittivi di cui all'articolo 36-bis, comma 1, del DecretoLegge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla Legge 4 agosto 2006, n. 248;
18. . che i soggetti di cui alla lettera b), pur essendo stati vittime dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 e
629 del codice penale aggravati ai sensi dell’articolo 7 del decreto-legge 13 maggio 1991, n. 152,
convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203, non risultino aver denunciato i fatti
all’autorità giudiziaria, salvo che ricorrano i casi previsti dall’articolo 4, primo comma, della legge 24
novembre 1981, n. 689.
19. (barrare l’opzione che si riferisce alla propria situazione)
_ che l’impresa non si trova in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359
del codice civile rispetto ad alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente;
_ che l’impresa non è a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano in una delle
situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente;
_ che l’impresa è a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di
soggetti che si trovano in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta
autonomamente.
20. che l’impresa è iscritta nel registro della C.C.I.A.A. :
- numero di iscrizione_____________________________________________
- data di iscrizione________________________________________________
- sede _________________________________________________________
- forma giuridica attuale ___________________________________________
- costituita con atto in data _________________________________________
- capitale sociale in euro __________________________________________
- durata della società _____________________________________________
- Oggetto attività _________________________________________________;
21. di aver preso piena ed integrale conoscenza della lettera di invito e del capitolato speciale di ritenere
l’offerta remunerativa;
22. che l’impresa è in possesso dei requisiti di idoneità tecnico-professionali in materia di sicurezza di cui
all’art. 26, c.1, lett. a) Dlgs. 81/2008;
23. che l’operatore economico ha n. _________ dipendenti e che applica agli stessi il seguente
contratto collettivo nazionale di lavoro: _____________________________________________;
24. (nel caso di consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettere b, c, D.Lgs. 163/2006)
_ di concorrere per conto dei seguenti consorziati
____________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________
o, in alternativa
_ che il consorzio non concorre alla gara per conto di alcuna consorziata, intendendo
eseguire direttamente la concessione;
25. che l’operatore economico mantiene le seguenti posizioni previdenziali ed assicurative:
INPS: sede di ______________________________________________ matricola n° ________
INPS: sede di ______________________________________________ matricola n° ________
INPS: sede di ______________________________________________ matricola n° ________
________(nel caso di iscrizione presso più sedi, indicarle tutte)
INAIL: sede di _________________________________________ codice cliente n° ________
INAIL: sede di ________________________________________ codice cliente n° ________
INAIL: sede di ________________________________________ codice cliente n° ________
(nel caso di iscrizione presso più sedi, indicarle tutte)
26. (per le cooperative sociali): che la cooperativa è iscritta al registro delle Cooperative Sociali
presso ______________________ al n. _____________;
27. dichiara di aver svolto i seguenti servizi nel triennio 2011-2012-2013:
Committente Periodo di esecuzione Servizi resi Importo contrattuale
28. che il fatturato degli ultimi esercizi 2011-2012-2013 è pari a:
euro _________________(in cifre) ________________________________________________
(in lettere);
euro _________________(in cifre) ________________________________________________
(in lettere);
euro _________________(in cifre) ________________________________________________
(in lettere);
29. di impegnarsi a mantenere valida e vincolante la propria offerta per 180 giorni consecutivi a decorrere dalla scadenza del
termine per la presentazione delle offerte;
30. di aver formulato l’offerta esclusivamente in proprio, senza averla posta a conoscenza di alcun altro soggetto;
31. di applicare integralmente tutte le norme contenute nel contratto collettivo nazionale di lavoro e nei relativi accordi
integrativi, applicabili alle prestazioni oggetto della concessione, in vigore per il tempo e nella località in cui si svolge la
concessione;
32. dichiara di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nella lettera invito, nel
disciplinare di gara, nel capitolato e negli allegati allo stesso;
33. di accettare l’eventuale avvio dell’esecuzione del contratto sotto riserva di legge nelle more della
stipulazione del contratto;
34. per ogni comunicazione relativa alla presente procedura di gara, ai sensi degli artt.. 77 e 79 del D.Lgs. n° 163/2006, si
indicano i seguenti recapiti:
1.
2.
3.
4.
indirizzo di posta elettronica certificata: __________________________;
fax: n. __________________;
recapito postale: ____________________________________________________________ ;
indirizzo di posta elettronica certificata: _______________________.
DATA TIMBRO E FIRMA DEL CONCORRENTE
Modello ALLEGATO N. 4b – OFFERTA ECONOMICA
AL COMUNE DI BELLIZZI
Via D. Manin n. 23
84092 Bellizzi (SA)
OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO del servizio di attacchinaggio dei manifesti pubblicitari, della
rilevazione sul territorio comunale di affissioni e insegne abusive, nonché delle operazioni necessarie al corretto svolgimento
del servizio de quo. –
Il sottoscritto ……………………………………………………………….………….
nato il…………………..a……………………………………………………………..
in qualità di…………………………………………………………….………………
dell’operatore economico …………………………………………….………………
con sede in……………………………,Via …………………..…………………..n...
codice fiscale n………………………….partita IVA n………….……………………
Il sottoscritto ……………………………………………………………….………….
nato il…………………..a……………………………………………………………..
in qualità di…………………………………………………………….………………
dell’impresa…………………………………………….……………………………...
con sede in……………………………,Via …………………..…………………..n...
codice fiscale n………………………….partita IVA n………….……………………
Il sottoscritto ……………………………………………………………….………….
nato il…………………..a……………………………………………………………..
in qualità di…………………………………………………………….………………
dell’impresa…………………………………………….……………………………...
con sede in……………………………,Via …………………..…………………..n...
codice fiscale n………………………….partita IVA n………….……………………
Il sottoscritto ……………………………………………………………….………….
nato il…………………..a……………………………………………………………..
in qualità di…………………………………………………………….………………
dell’impresa…………………………………………….……………………………...
con sede in……………………………,Via …………………..…………………..n...
codice fiscale n………………………….partita IVA n………….……………………
Il sottoscritto ……………………………………………………………….………….
nato il…………………..a……………………………………………………………..
in qualità di…………………………………………………………….………………
dell’impresa…………………………………………….……………………………...
con sede in……………………………,Via …………………..…………………..n...
codice fiscale n………………………….partita IVA n………….……………………
OFFRONO
Per l’esecuzione dell’appalto in oggetto:
Il prezzo a corpo pari a euro ________________ (in cifre) __________________________________
Data
FIRME__
Ricopiare il tutto su carta intestata del committente
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
618 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content