close

Enter

Log in using OpenID

03- BANDO_DI_GARA

embedDownload
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
PALAZZO MARTINENGO
VIA MUSEI N. 32
BANDO DI GARA
In esecuzione delle determinazioni dirigenziali n. 1355/2012 e n. 148 /2014, la Provincia di Brescia
intende appaltare mediante procedura aperta ai sensi del combinato disposto dell’art. 3 p.to 37 e
dell’art. 55 del D.Lgs. 163/06 gli interventi di SISTEMAZIONE IDROGEOLOGICA DELLA
VAL GRANDE E VAL BIGHERA - OPERE DI COMPLETAMENTO - IN COMUNE DI
VEZZA D’OGLIO (BS) da eseguire a corpo e misura con il criterio del prezzo più basso, mediante
offerta a prezzi unitari, ai sensi dell’art. 82 comma 3 del D.Lgs 163/2006.
Si procederà all'esclusione automatica delle offerte, ai sensi dell'art. 122, comma 9, del D.lgs. n.
163/2006.
La gara avrà luogo il giorno di MARTEDI’ 15 APRILE 2014 alle ore 9.30 presso la Sala Gare
di Palazzo Martinengo, via Musei, 32, I piano – Brescia, in seduta pubblica.
In tale seduta la Commissione di gara verificherà la regolarità dei plichi pervenuti entro i termini
stabiliti dal bando di gara e procederà alla verifica della documentazione ai fini dell’ammissibilità
alla gara. Definita la fase di ammissione alla gara dei concorrenti, procederà all’apertura delle buste
contenenti le offerte economiche.
Le sedute di gara potranno essere sospese ed aggiornate ad altra ora o ad un giorno successivo, ai
sensi dell'art. 117, D.P.R. n. 207/2010.
TERMINE PRESENTAZIONE OFFERTE:
ORE 12,00 MARTEDI’ 08 APRILE 2014
Sono ammessi a partecipare alle procedure di affidamento i soggetti di cui all’art. 34 del D.Lgs n.
163/2006 ed in possesso dei requisiti di cui agli artt. 38 e 39 del medesimo D.Lgs.
Il presente bando e la “lista lavorazioni e forniture ” (lista predisposta e vidimata dalla stazione
appaltante) sono disponibili sul sito internet www.provincia.brescia.it.
Gli altri elaborati progettuali sono scaricabili collegandosi al seguente link:
http://edes.provincia.brescia.it/get.php?rnd=bh7w9xa85qgmepwxft7vkl5757lkvx
1
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
L’aggiudicazione provvisoria sarà pubblicata, entro un termine non superiore a 5 giorni, sul sito
internet www.provincia.brescia.it.
Nella home page selezionare il link “BANDI DI GARA” (a destra); si aprirà una schermata con
l’elenco dei bandi pubblicati, selezionare “AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA” in basso a
destra.
L’aggiudicazione definitiva rimarrà subordinata al rispetto delle norme di finanza pubblica di
cui all’articolo 31 della legge 12 novembre 2011, n.183 e all’articolo 1, comma 432 e seguenti
della legge 24 dicembre 2012, n.228.
VALIDAZIONE DEL PROGETTO: verbale di validazione di progetto redatto in data 24.01.2014.
INFORMAZIONI
Per informazioni di natura tecnica, sulla lista ed elaborati progettuali contattare il Settore Edilizia
Scolastica Ufficio Segreteria – via Cefalonia, n. 70, Crystal Palace – 25124 Brescia al n. 0303748807.
Per eventuali informazioni relative al bando di gara, contattare la Dott.ssa Giovanna Liberini,
Settore Contratti e Appalti, tel. 030/3749341, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì.
TITOLO I - TEMPO ESECUZIONE LAVORI
Il tempo utile per l’esecuzione dei lavori è di 84 (ottantaquattro) giorni dalla data di sottoscrizione
del contratto.
TITOLO II - IMPORTO DELL’APPALTO -. CATEGORIE
Importo lavori a corpo
Importo lavori a misura
TOTALE LAVORI
Di cui
Costo del personale (CP)
€ 38.505,32
€ 385.494,68
€ 424.000,00
A corpo
A misura
8.927,11
114.107,69
Costi di sicurezza aziendali (CS)
A corpo
A misura
Lavori a base d’asta
al netto di (CP + CS)
Oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso
d’asta
IMPORTO
TOTALE
DELL’APPALTO
classifica II
889,87
8.917,09
€ 291.158,24
€ 8.000,00
€ 432.000,00
2
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
CATEGORIA PREVALENTE OG8
€ 329.192,58
Si evidenzia che gli esecutori di eventuali opere previste dall’art. 1 del D.M. 22/01/2008 n. 37 (ex
Lege n. 46/90 opere da elettricista, da idraulico, ecc.) dovranno essere abilitati secondo quanto
disposto dal suddetto decreto.
Categoria scorporabile /subappaltabile: «OS 1» lavori di terra per un importo di € 58.459,92
GLI INTERVENTI SONO FINANZIATI CON: fondi regionali.
Come disposto Dall’art. 26ter della L. 98/2013, è prevista la corresponsione in favore
dell’appaltatore di un’anticipazione pari al 10 per cento dell’importo contrattuale. Si applicano gli
articoli 124, commi 1 e 2, e 140, commi 2 e 3, del regolamento di cui al D.P.R. 5 ottobre 2010, n.
207.
TITOLO III - CRITERIO E PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE
L’appalto sarà affidato mediante procedura aperta ex art. 3 comma 37 del D.Lgs. 163/2006 e
dell’art. 55 comma 5 e con il criterio del prezzo più basso ai sensi dell'art. 82 comma 3 del D.Lgs.
163/2006 determinato mediante offerta a prezzi unitari.
Ai sensi del combinato disposto degli articoli 122 comma 9, e 253 comma 20/bis del Dl.gs
163/2006, si procederà all’esclusione automatica delle offerte che presentano una percentuale di
ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia.
Nel caso in cui il numero delle offerte ammesse sia inferiore a dieci, non si procede alla
determinazione della soglia di anomalia fermo restando il potere della stazione appaltante di
valutare la congruità dell'offerta ai sensi dell'art. 86 comma 3 del D.lgs. 163/2006 e s.m.i..
Le medie e la soglia di anomalia saranno calcolate fino alla sesta cifra decimale, arrotondata
all’unità superiore qualora la settima cifra decimale sia pari o superiore a cinque.
Si procederà all'aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.
Le offerte recapitate non possono essere ritirate e non è consentita, in sede di gara, la presentazione
di altra offerta.
TITOLO IV - SCADENZA, MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA E
DOCUMENTI RICHIESTI
I soggetti che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire all’Ufficio Protocollo della
Provincia di Brescia - P.zza Paolo VI n.29 – piano terra - entro le ore 12.00 del giorno martedì 08
aprile 2014, un plico contenente la busta dell’offerta economica e i documenti sfusi sotto indicati:
3
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
DOCUMENTI AMMINISTRATIVI
1) ricevuta di versamento del contributo all’AVCP;
2) garanzia provvisoria;
3) certificato di qualità ((solo ai fini della riduzione della cauzione);
4) attestazione SOA;
5) Mod. A;
6) Mod. B;
7) Mod. C;
8) Mod. D;
9) Mod. GAP;
10) eventuale procura;
11) eventuale atto costitutivo nel caso di Consorzio;
12) eventuale documentazione prevista dall’art. 49 D.Lgs. 163/06;
13) nel caso di R.T.I dichiarazione di impegno che le stesse imprese
conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una
di esse;
14) informativa sulla privacy
BUSTA CONTENENTE
L’OFFERTA ECONOMICA
Modulo offerta “lista
delle lavorazioni e
forniture” da scaricare dal
sito internet della
Provincia di Brescia
Il plico e la busta dell’offerta economica in esso contenuta dovranno entrambi essere
opportunamente sigillati e controfirmati o timbrati sui lembi di chiusura.
Il PLICO dovrà riportare all’esterno le seguenti indicazioni:
denominazione completa ed aggiornata per esteso della ditta offerente completa di sede
legale, P.I. e C.F. (nel caso di R.T.I.: per tutte le ditte costituenti il raggruppamento, con la
specificazione della capogruppo);
numero telefonico, numero di fax ed indirizzo di posta elettronica al quale far pervenire
le eventuali comunicazioni;
oggetto della gara: “SISTEMAZIONE IDROGEOLOGICA DELLA VAL GRANDE E
VAL BIGHERA - OPERE DI COMPLETAMENTO - IN COMUNE DI VEZZA
D’OGLIO (BS)”;
destinatario: Provincia di Brescia, Ufficio Protocollo, Palazzo Broletto, Piazza Paolo VI, n.
29 - 25121 - Brescia.
La busta contenente L’OFFERTA ECONOMICA dovrà riportare all’esterno:
la dicitura “offerta economica”:
denominazione completa ed aggiornata per esteso della ditta offerente;
oggetto della gara: “SISTEMAZIONE IDROGEOLOGICA DELLA VAL GRANDE E
VAL BIGHERA - OPERE DI COMPLETAMENTO - IN COMUNE DI VEZZA
D’OGLIO (BS)”.
Il plico potrà essere consegnato direttamente a mano all’Ufficio Protocollo della Provincia di
Brescia - P.zza Paolo VI n.29 – piano terra (dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e
dalle ore 14.15 alle ore 16.30 ed il venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00), o inviato a mezzo del
Servizio di Poste Italiane S.p.A. (posta celere compresa) o tramite agenzie di recapito autorizzate.
(SI INVITANO LE DITTE A PINZARE LA RICEVUTA DELLE AGENZIE DI RECAPITO SUL
RETRO DELLA BUSTA PER NON COPRIRE I DATI UTILI PER LA PARTECIPAZIONE
ALLA GARA). L'invio del plico avverrà ad esclusivo rischio del mittente ed i plichi, anche se
4
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
sostitutivi o integrativi di offerte già pervenute, che perverranno per qualsiasi motivo dopo la
scadenza sopra specificata, saranno considerati pervenuti, a tutti gli effetti, fuori termine anche se
postalizzati entro le ore 12.00 del giorno martedì 08 aprile 2014.
DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA:
1) CONTRIBUTO AUTORITÀ PER LA VIGILANZA
Il concorrente dovrà effettuare, a pena di esclusione, il versamento del contributo a favore
dell’Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di € 35,00 con una delle seguenti modalità:
•
online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express,
collegandosi al portale web sistema di riscossione all’indirizzo http://contributi.avcp.it. se
già accreditati, oppure effettuare la registrazione ed il successivo pagamento.
A riprova dell'avvenuto pagamento, il concorrente otterrà tramite posta elettronica la ricevuta di
pagamento, da stampare e inserire tra la documentazione amministrativa;
•
in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione
dell'Autorità di Vigilanza, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al
pagamento di bollette e bollettini. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovrà essere
inserito in originale tra la documentazione amministrativa.
La causale di versamento deve indicare esclusivamente:
- codice fiscale del partecipante;
- il numero di codice CIG identificativo della gara.
Nel caso di RTI costituita e non ancora costituita e consorzi, il versamento è unico ed effettuato
dalla capogruppo o dal consorzio.
2) GARANZIA PROVVISORIA:
ai sensi dell’art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006, i concorrenti dovranno produrre, a pena di esclusione,
una cauzione provvisoria di € 8.640,00 pari al 2% dell’importo complessivo dell’appalto (oneri per
la sicurezza compresi) intestata a: “Provincia di Brescia, P.zza Paolo VI n. 29 – 25121 Brescia”,
da presentare in uno dei seguenti modi:
1. fideiussione bancaria o polizza assicurativa o polizza rilasciata da intermediari finanziari, iscritti
nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del D.Lgs. 1/9/93 n.385, che svolgono in via esclusiva
attività di rilascio garanzie, a ciò autorizzate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.
2. versamento presso il Tesoriere Provinciale Banca Popolare di Sondrio Società Cooperativa per
Azioni - Succursale di Brescia - Via Benedetto Croce, 22 - 25121 Brescia (ABI 05696 CAB
11200 C/C 13340/48 IBAN IT 68 C 05696 11200 000013340X48). Le concorrenti che
effettueranno il versamento della cauzione tramite bonifico, dovranno allegare alla
documentazione di gara copia, rilasciata dalla propria banca, dell’avvenuta esecuzione del
bonifico sul conto succitato, fermo restando che l’effettivo introito da parte della Tesoreria
Provinciale dovrà avvenire entro e non oltre il termine ultimo per la presentazione delle offerte,
nonché indicare le proprie coordinate bancarie.
3. titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una
sezione di Tesoreria Provinciale a favore della Provincia di Brescia.
Qualora il deposito cauzionale venga costituito nei modi di cui ai punti 2) e 3), gli offerenti
dovranno produrre una dichiarazione di istituto bancario o compagnia di assicurazioni o
5
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
intermediario finanziario, iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del D.Lgs 1/9/93 n. 385,
contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, e a richiesta del
concorrente, una fideiussione bancaria o polizza assicurativa, come cauzione definitiva, in favore
della stazione appaltante, valida sino all’approvazione del certificato di regolare esecuzione.
La garanzia dovrà prevedere espressamente l’impegno a rilasciare la cauzione definitiva, la rinuncia
al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui
all’art. 1957 comma 2 del Codice Civile, nonché l’operatività della garanzia medesima entro 15
giorni a semplice richiesta scritta della Provincia di Brescia ed avere validità per almeno 180
giorni, a decorrere dalla data di scadenza prevista dal bando di gara.
I concorrenti in possesso della certificazione di qualità potranno beneficiare della riduzione del
50% (€ 4.320,00) dell’importo cauzionale, ai sensi dell’art. 75 comma 7 del D.Lgs 163/2006.
Si precisa che, in caso di R.T.I., la riduzione della garanzia sarà possibile solo se tutte le imprese
costituenti sono in possesso della certificazione di cui sopra.
Per i Raggruppamenti Temporanei di Imprese non ancora costituiti, la cauzione, pena l’esclusione,
deve essere unica e cointestata a tutte le imprese del Raggruppamento.
Le suddette garanzie potranno essere conformi allo schema tipo 1.1 previsto dal Decreto 12/03/2004
n. 123 del Ministero delle Attività Produttive.
Ai sensi dell’art. 75 comma 9 del D.Lgs. 163/2006, ai non aggiudicatari la cauzione provvisoria
non verrà restituita, ma sarà svincolata contestualmente alla comunicazione di avvenuta
aggiudicazione definitiva e, comunque, entro un termine non superiore a trenta giorni
dall’intervenuta efficacia dell’aggiudicazione definitiva.
3) CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ:
Il possesso della certificazione viene richiesto solo ai fini della riduzione del 50% dell’importo
cauzionale. Il certificato dovrà essere prodotto, in originale o in copia conforme.
4) ATTESTAZIONE SOA i partecipanti devono presentare, l'attestazione SOA di cui al D.P.R.
207/2010, regolarmente autorizzata, che documenti il possesso della qualificazione nella categoria e
classifica adeguata ai lavori da assumere, in originale o copia conforme, o copia fotostatica
dell'attestato, timbrata e firmata dal legale rappresentante della ditta e corredata di documento di
identità del sottoscrittore, o dichiarazione sostitutiva ai sensi dell’art.46 del D.P.R. 445/2000, in
carta semplice sottoscritta dal titolare o legale rappresentante dell’impresa, corredata da copia
fotostatica del documento d'identità del sottoscrittore, riportante tutte le indicazioni contenute nel
certificato di attestazione rilasciato dalla SOA, compresi i termini di validità della stessa, (data di
scadenza del bando di gara).
5) DICHIARAZIONE (Mod. A):
in carta semplice, sottoscritta dal legale rappresentante dell’impresa, concernente l’inesistenza delle
cause di esclusione dalle gare di appalto per l’esecuzione dei lavori pubblici di cui all’art. 38,
comma 1, lett. a), d), e), f), g), h) i), l), m), m-bis) ed m-quater) del predetto D.Lgs. n. 163/2006,
redatta preferibilmente utilizzando l’allegato Mod. “A”;
6) DICHIARAZIONE (Mod.B):
sostitutiva in carta semplice ai sensi dell’art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (redatta preferibilmente
utilizzando l'allegato Mod. "B" ed accompagnata da fotocopia del documento di identità del
sottoscrittore, concernente l'inesistenza di cause di esclusione dalle gare d'appalto di cui alle lettere
b) c) ed m-ter) del comma 1 dell'articolo 38 del D.Lgs. n. 163/2006, nonché l’assenza a proprio
carico e nei confronti dei propri conviventi delle cause di divieto, sospensione o decadenza
previsti dall’art. 67 del D.Lgs. 6.9.2011 n. 159.
6
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
La dichiarazione dovrà essere effettuata da ogni soggetto che rivesta il ruolo di:
-
titolare e direttore/i tecnico/i per le imprese individuali;
tutti i soci e il direttore/i tecnico/i per le società in nome collettivo;
solo i soci accomandatari e direttore/i tecnico/i per le società in accomandita semplice;
tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza, i direttore/i tecnico/i, il socio unico,
ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro
tipo di società;
institore e/o procuratore/i con poteri di rappresentanza.
7) DICHIARAZIONE (Mod. C) obbligatoria in presenza di soggetti cessati dalla carica nell’anno
antecedente la data di pubblicazione del bando di gara:
sostitutiva in carta semplice ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 (redatta preferibilmente
usando l'allegato Mod. "C") ed accompagnata dalla fotocopia del documento di identità del
sottoscrittore, concernente l’inesistenza delle cause di esclusione dalle gare d'appalto di cui alla
lettera c), comma 1 dell'articolo 38 del D. Lgs. n. 163/2006, relativa ai soggetti cessati dalla carica
nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara.
Il modello dovrà essere compilato per tutti i soggetti elencati al precedente punto 6.
La dichiarazione potrà essere resa dal legale rappresentante dell'impresa o personalmente da
ciascuno dei predetti soggetti interessati.
Qualora sia stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile, oppure di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'articolo
444 c.p.c., ai sensi della lett. c), comma 1, art. 38, del D.Lgs. 163/2006, nei confronti dei soggetti
cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando, il concorrente dovrà
dimostrare di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente
sanzionata. A tale proposito si considera il verbale del C.d.A. da cui si evince che il soggetto è
cessato dalla carica e l’esperimento di un’azione giudiziaria nei confronti dello stesso soggetto.
8) DICHIARAZIONE (Mod. D) dati per richiesta documento unico di regolarità contributiva;
9) MODELLO GAP debitamente compilato in ogni sua parte. In caso di R.T.I., il modello GAP
deve essere prodotto da tutte le imprese facenti parte il raggruppamento.
10) EVENTUALE PROCURA:
in copia conforme a sensi di legge, nell’eventualità che l’offerta economica e/o la documentazione
presentata sia sottoscritta da un Institore o da un Procuratore.
11) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE NEL CASO DI CONSORZI DI CUI ALL’ART.
34, COMMA 1 LETT. B) E C) DEL D.LGS. 163/2006:
Tali consorzi devono dichiarare in sede di offerta, ai sensi dell’art. 36 comma 5 e dell’art. 37,
comma 7 del D.Lgs. suddetto, per quali consorziate concorrono e, quindi, deve essere compilato
l’allegato modello “A”di autodichiarazione. Devono, altresì, indicare se intendono eseguire i lavori
direttamente con la propria organizzazione consortile o se ricorrono ad uno o più operatori
consorziati e, in quest’ultimo caso, devono indicare il consorziato o i consorziati esecutori per i
quali il Consorzio concorre. A questi ultimi è fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma alla
medesima gara. Gli stessi dovranno, inoltre, presentare copia conforme ai sensi di legge, ovvero
autocertificazione completa di tutti gli elementi dell’atto costitutivo, dal quale risultino tutti gli
operatori economici facenti parte del consorzio.
Il consorziato o i consorziati indicato/i nel modello “A” come esecutori devono possedere i requisiti
di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e presentare, a pena di esclusione, le dichiarazioni previste ai
7
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
punti 5, 6, 7 e 8.
In materia di requisiti per la partecipazione dei Consorzi alle gare, si richiama quanto stabilito
all’art. 35 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.
12) IN CASO DI AVVALIMENTO, dovrà essere prodotta, a pena di esclusione, la
documentazione ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs 163/2006.
13) IN CASO DI RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D’IMPRESE: dichiarazione di
impegno che le stesse imprese conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad una
di esse;
14) INFORMATIVA SULLA PRIVACY allegata al presente bando, sottoscritta da chi legalmente
rappresenta la ditta.
BUSTA CONTENENTE L’OFFERTA ECONOMICA
Per la compilazione e la presentazione dell'offerta economica i concorrenti dovranno utilizzare, a
pena di esclusione, il modulo predisposto dalla stazione appaltante, vidimato e firmato, da scaricare
dal sito internet della Provincia di Brescia, denominato “lista delle lavorazioni e forniture” che,
dovrà essere debitamente compilata in ogni parte, e riportare il prezzo complessivo offerto in cifre
ed in lettere, unitamente al conseguente sconto percentuale, sempre in cifre e in lettere, rispetto
all’importo soggetto a ribasso d’asta.
In caso di discordanza prevarrà il ribasso indicato in lettere.
Il ribasso percentuale dovrà essere espresso con un massimo di tre cifre decimali; non si terrà conto
delle eventuali cifre decimali successive alla terza.
L'offerta economica, con apposto il timbro dell’impresa, dovrà essere sottoscritta a pena di
esclusione, con firma leggibile e per esteso dal Titolare della ditta o dal Legale Rappresentante della
società o ente cooperativo in ciascun foglio. Il modulo dell’offerta dovrà inoltre essere sottoscritto
in ciascun foglio e non potrà presentare correzioni alle singole voci che non siano espressamente
confermate e sottoscritte da lui stesso.
L’offerta dovrà essere in regola con l’imposta di bollo (va applicata una sola marca da bollo di €
16,00 sulla prima pagina).
Eventuali errori di calcolo incorsi nella compilazione delle liste non sono eccepibili da parte delle
ditte.
Sarà motivo di esclusione dalla gara la mancanza dell’indicazione in cifre ed in lettere del ribasso
offerto.
Ai sensi dell’art. 119 comma 7 del Dpr 207/2010, l’Amministrazione procederà alla verifica dei
conteggi presentati dall’affidatario tenendo per validi e immutabili i prezzi unitari offerti, espressi in
lettere, correggendo, ove si riscontrino errori di calcolo i prodotti o la somma di tutte le offerte
presentate e di provvedere di conseguenza agli atti relativi, compresa l’aggiudicazione.
Per quanto concerne in particolare la parte dei lavori da contabilizzare a corpo, si precisa
espressamente:
la lista delle voci e delle quantità relative ai lavori a corpo ha validità ai soli fini della
determinazione del prezzo complessivo in base al quale effettuare l’aggiudicazione;
l’impresa è tenuta a verificare, sia le voci di lavoro che richiede l’esecuzione del progetto, sia le
rispettive quantità ed ad apportare alla lista le integrazioni, sia di voci di lavoro che di quantità
che ritiene necessarie ai fini della formulazione della propria offerta.
8
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
TITOLO V - RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI CONCORRENTI E CONSORZI
ORDINARI DI CONCORRENTI
Le imprese riunite in RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO devono eseguire il lavoro nella percentuale
corrispondente alla quota di partecipazione al raggruppamento. Tale quota dovrà essere indicata nel
mandato conferito alla capogruppo.
L’impresa capogruppo dovrà eseguire la prestazione in misura maggioritaria.
Le dichiarazioni previste ai punti 5, 6, 7, 8 e 9 devono essere presentati sia per la capogruppo che
per le mandanti.
È consentita la presentazione di offerta da parte di raggruppamenti temporanei di imprese, ai sensi
dell’art. 37, comma 8 del D. Lgs n. 163/2006, anche se non ancora costituiti. In tal caso l’offerta
economica, deve essere sottoscritta da tutti gli operatori economici che costituiranno il
raggruppamento e la documentazione amministrativa deve contenere l’impegno che, in caso di
aggiudicazione della gara, le stesse imprese conferiranno mandato collettivo speciale con
rappresentanza ad una di esse, da indicare in sede di offerta e indicata come capogruppo, la quale
stipulerà il contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti.
E’ vietata qualsiasi modificazione della composizione del raggruppamento temporaneo rispetto a
quella risultante dall’impegno presentato in sede di offerta.
I CONSORZI di cui all’art. 34, comma 1 lett. b) c) ed e) del D. Lgs. 163/06 e s.m.i., devono
dichiarare nel modello “A” allegato al presente bando, per quali consorziate concorrono, ai sensi
dell’art. 36 comma 5 e dell’art. 37, comma 7 del D.Lgs. suddetto. Devono altresì indicare il
consorziato o i consorziati esecutori per i quali il Consorzio concorre. A questi ultimi è fatto divieto
di partecipare in qualsiasi altra forma alla medesima gara.
Il consorziato o i consorziati indicato/i nel modello “A” come esecutori devono possedere i
requisiti di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/2006 e presentare le dichiarazioni previste ai punti 5,
6, 7 e 8.
In materia di requisiti per la partecipazione dei Consorzi alle gare, si richiama quanto stabilito
all’art. 35 del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.
Per i consorzi non ancora costituiti, l’offerta deve essere sottoscritta da tutti gli operatori economici
che costituiranno il consorzio e dovrà essere presentata specifica dichiarazione sottoscritta da tutte
le imprese che intendono consorziarsi, contenente l’impegno a costituire il consorzio in caso di
aggiudicazione, l’indicazione della quota di partecipazione di ciascuna impresa al costituendo
consorzio, nonché l’individuazione dell’impresa consorziata con funzioni di capogruppo.
È fatto divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o
consorzio, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora partecipi alla gara
medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti.
TITOLO VI - AVVALIMENTO
E ammesso avvalimento tra operatore economico finanziatore e operatore economico costruttore. Ai
sensi dell’art. 49 D.Lgs.163/2006, il concorrente, singolo o consorziato o raggruppato ai sensi
dell’art. 34 D.Lgs.163/2006, può soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti di carattere
9
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
economico, finanziario, tecnico e organizzativo, avvalendosi anche dei requisiti di un altro soggetto
dimostrabili con l’attestazione della certificazione SOA dello stesso.
In caso di avvalimento, il concorrente deve allegare, a pena di esclusione, oltre all’eventuale
attestazione SOA propria e dell’impresa ausiliaria, quanto previsto all’art. 49, co. 2:
a) una sua dichiarazione verificabile ai sensi dell’articolo 48, attestante l’avvalimento dei requisiti
necessari per la partecipazione alla gara, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell’impresa
ausiliaria;
b) una sua dichiarazione circa il possesso da parte del concorrente medesimo dei requisiti generali
di cui all’articolo 38 ( modelli A,B e C);
c) una dichiarazione sottoscritta da parte dell’impresa ausiliaria attestante il possesso da parte di
quest’ultima dei requisiti generali di cui all’articolo 38 ( modelli A,B e C), nonché il possesso dei
requisiti tecnici e delle risorse oggetto di avvalimento;
d) una dichiarazione sottoscritta dall’impresa ausiliaria con cui quest’ultima si obbliga verso il
concorrente e verso la stazione appaltante a mettere a disposizione per tutta la durata dell’appalto le
risorse necessarie di cui è carente il concorrente;
e) una dichiarazione sottoscritta dall’impresa ausiliaria con cui questa attesta che non partecipa alla
gara in proprio o associata o consorziata ai sensi dell’articolo 34;
f) in originale o copia autentica il contratto in virtù del quale l’impresa ausiliaria si obbliga nei
confronti del concorrente a fornire i requisiti e a mettere a disposizione le risorse necessarie per
tutta la durata dell’appalto;
g) nel caso di avvalimento nei confronti di un’impresa che appartiene al medesimo gruppo in luogo
del contratto di cui alla lettera f) l’impresa concorrente può presentare una dichiarazione sostitutiva
attestante il legame giuridico ed economico esistente nel gruppo, dal quale discendono i medesimi
obblighi previsti dal comma 5.
Il contratto all’art. 49, co. 2, lettera f) del Codice deve riportare, ai sensi dell’art. 88 del DPR
207/2010:
-
l’oggetto: le risorse e i mezzi prestati in modo determinato e specifico;
-
la durata;
-
ogni altro utile elemento ai fini dell’avvalimento.
Tutte le dichiarazioni devono essere sottoscritte dal Legale Rappresentante e di data non anteriore
alla pubblicazione del presente bando;
Nel caso di dichiarazioni mendaci, ferma restando l’applicazione dell’articolo 38, lettera h) del
D.Lgs. 163/2006, nei confronti dei sottoscrittori, la stazione appaltante esclude il concorrente e
escute la garanzia. Trasmette inoltre gli atti all’Autorità per le sanzioni di cui all’articolo 6, comma
11, D.Lgs. 163/2006.
Il concorrente e l’impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti della stazione
appaltante in relazione alle prestazioni oggetto del contratto d’appalto.
Gli obblighi previsti dalla normativa antimafia a carico del concorrente si applicano anche nei
confronti del soggetto ausiliario.
Il concorrente può avvalersi di una sola impresa ausiliaria per ciascuna categoria di qualificazione.
Non è consentito, a pena di esclusione, che della stessa impresa ausiliaria si avvalga più di un
concorrente, o che partecipino alla medesima gara sia l’impresa ausiliaria che quella che si avvale
dei requisiti.
Ai sensi dell’art. 49, comma 11 D.Lgs. 163/2006, la stazione appaltante trasmetterà all’Autorità di
vigilanza sui contratti pubblici tutte le dichiarazioni di avvalimento, indicando altresì
10
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
l’aggiudicatario, per l’esercizio della vigilanza e per la pubblicità sul sito informatico presso
l’Osservatorio.
TITOLO VII - ESCLUSIONE DALLA GARA
La stazione appaltante esclude dalla gara imprese che si trovino rispetto ad un altro partecipante alla
medesima procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice
civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione
comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale.
Inoltre, ai sensi dell’art. 36 comma 5 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i è vietata la partecipazione alla
medesima gara del consorzio stabile e dei consorziati; in caso di inosservanza di detto divieto si
applica l’art. 353 del Codice Penale.
TITOLO VIII – ACCESSO AGLI ATTI
Le eventuali richieste di accesso agli atti di gara potranno essere accolte, secondo quanto disposto
dall’art. 13 del D.Lgs. 163/2006 e dalla normativa vigente in materia.
L’accesso è sempre consentito al concorrente che lo chiede “in vista della difesa in giudizio dei
propri interessi in relazione alla procedura di affidamento del contratto nell’ambito della quale
viene formulata la richiesta di accesso.” (Art. 13, comma 6, D.Lgs. 163/2006)
Si precisa, ai sensi dell’art. 13, comma 2 c)-bis del Codice dei Contratti, che il diritto di accesso alla
documentazione relativa ad un’eventuale verifica di anomalia dell’offerta, è esercitabile solo dopo
l’aggiudicazione definitiva.
TITOLO IX –
AVVERTENZE GENERALI PER L’OPERATORE ECONOMICO
AGGIUDICATARIO
La procedura di gara si conclude con l’aggiudicazione provvisoria dichiarata in sede di gara.
L’aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti.
Il contratto sarà stipulato non prima di trentacinque giorni dalla comunicazione ai controinteressati
del provvedimento di aggiudicazione definitiva.
Il soggetto aggiudicatario dovrà inoltrare alla stazione appaltante, nel termine assegnato e previa
richiesta, tutti i documenti necessari per il perfezionamento del contratto.
La stazione appaltante, in caso di fallimento dell’appaltatore o di risoluzione del contratto per grave
inadempimento del medesimo, eserciterà la facoltà di cui all'art. 140 del D.Lgs n. 163/2006.
L’appaltatore dovrà, entro dieci giorni dall’aggiudicazione, presentare una dichiarazione con la
quale indica le modalità di pagamento e designa le persone autorizzate a riscuotere, ricevere e
quietanzare le somme ricevute in acconto o a saldo anche per effetto di cessioni di credito
preventivamente riconosciute dalla stazione appaltante ai sensi dell’articolo 3 della legge 13 agosto
2010, n. 136 e ss.mm.ii..
Entro trenta giorni dall’aggiudicazione (comunque prima della consegna dei lavori) l’appaltatore od
il concessionario redige e consegna alla Provincia quanto stabilito all’art. 131, co. 2 del D.Lgs. n.
163/2006.
11
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
-
eventuali proposte integrative del piano di sicurezza e di coordinamento quando previsti dal
D.Lgs. 81/2008;
-
un piano si sicurezza sostitutivo del piano di sicurezza e di coordinamento quando non previsto
dal D.Lgs. 81/2008;
-
un piano operativo della sicurezza per quanto attiene alle proprie scelte autonome e relative
responsabilità nell’organizzazione del cantiere e nell’esecuzione dei lavori come disposto dal
comma 2, lett. C) dell’art. 131 del D.L.vo n. 163/2006.
Il concorrente aggiudicatario ha l’obbligo di costituire una garanzia fideiussoria definitiva ai sensi
dell’art. 113 del D.Lgs. n. 163/2006 e dell’art. 123 del DPR 207/2010.
Il contratto sarà stipulato, in formato elettronico, non prima di trentacinque giorni
dall’ultima comunicazione di cui all’art. 79 comma 5 lett. a) del D.Lgs. 163/2006 e sottoscritto
digitalmente dalle parti, ai sensi dell’art. 11 comma 13 del Dlgs. 163/2006. Pertanto, il soggetto
deputato alla sottoscrizione del contratto dovrà essere munito di firma digitale.
TITOLO X – REGOLAMENTAZIONE DEL SUBAPPALTO
La quota subappaltabile della categoria prevalente non può essere superiore al 30% dell'importo
derivato dall'applicazione delle corrispondenti voci di computo.
L'affidamento in subappalto è disciplinato dall'art. 118 del D.Lgs. n. 163/2006 ed è subordinato a
quanto previsto dal capitolato speciale d’appalto. In particolare si ricorda:
a) che i concorrenti abbiano indicato i lavori da subappaltare all’atto dell’offerta. La mancata
indicazione di tali lavori produce la non autorizzazione al subappalto;
b) che il contratto di subappalto venga depositato almeno venti giorni prima della data di effettivo
inizio dell'esecuzione delle relative lavorazioni;
c) che al momento del deposito del contratto venga trasmessa la certificazione attestante il
possesso da parte del subappaltatore dei requisiti necessari per l'esecuzione delle lavorazioni;
d) che l'affidatario del subappalto possegga i requisiti di legge richiesti dalla vigente normativa;
e) che non sussista nei confronti del subappaltatore alcuno dei divieti di cui alla Legge 31.05.1965
n.575 e successive modificazioni.
I controlli relativi ai bilanci, al fine di verificare il possesso dei requisiti di capacità economico
finanziaria e tecnica dell'impresa, verranno effettuati altresì nei confronti delle imprese
subappaltatrici di parti di lavori, antecedentemente alla autorizzazione del subappalto da parte del
Dirigente responsabile.
La Provincia procederà ai pagamenti diretti nei confronti di eventuali subappaltatori o
cottimisti.
L’impresa è responsabile, in rapporto all’Ente appaltante, delle disposizioni di cui all’art. 2
quinquies della Legge 18.10.1982 n.726.
TITOLO XI – TUTELA DEI LAVORATORI
Nell’esecuzione dei lavori che formano oggetto del presente appalto, l’impresa è obbligata ad
applicare integralmente le norme di cui al D.M. 145/2000 per le parti non abrogate, il D.Lgs.
81/2008 e le norme contenute nel contratto collettivo nazionale di lavoro per gli operai dipendenti
delle aziende industriali edili ed affini e negli accordi locali integrativi dello stesso, in vigore per il
12
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
tempo e nella località in cui si svolgono i lavori anzidetti. L’impresa è obbligata, altresì, ad
applicare il contratto e gli accordi medesimi anche dopo la scadenza e fino alla loro sostituzione e,
se cooperative, anche nei rapporti con i soci. I suddetti obblighi vincolano l’impresa anche se non
sia aderente alle associazioni stipulanti o receda da esse e indipendentemente dalla natura
industriale ed artigiana, dalla struttura e dimensione dell’impresa stessa e da ogni altra sua
qualificazione giuridica, economica e sindacale.
TITOLO XII – DISPOSIZIONI FINALI
La Provincia si riserva la facoltà insindacabile di non dar luogo alla gara o di prorogarne i termini
senza che i concorrenti possano vantare alcuna pretesa al riguardo.
Per quanto non previsto dal presente bando si fa riferimento e si intende richiamato il vigente
Regolamento dei Contratti della Provincia di Brescia.
Il responsabile del procedimento: Ing. Carlo Lazzaroni.
Brescia, 11.04.2014
IL DIRETTORE DEL SETTORE
CONTRATTI E APPALTI
(Dott. Ivano Corini)
Allegati:
modello “A”;
modello “B”;
modello "C";
modello “D”;
modello GAP;
Informativa sulla Privacy
13
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
MODELLO A
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA
resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000
Il/La
sottoscritto/a
...........................…………………………...……………………….nato/a
a
...............………………...………..... il .....……….......................…….., in qualità di:
❏ Legale Rappresentante
❏Procuratore (come da allegata procura in data …………………avanti al Notaio………………...
………………………con Studio in …………………………………… N.di repertorio …………..
della
Ditta
.………….....................................………………………………………...
in………………………………
via……………………………
P.Iva………………………………………….
n°………
con
cap
sede legale
………………
Codice fiscale …………………………………….. in nome
e per conto della stessa, consapevole della responsabilità penale cui può andare incontro in caso di
dichiarazione mendace,
CHIEDE
DI PARTECIPARE ALLA GARA:
SISTEMAZIONE IDROGEOLOGICA DELLA VAL GRANDE E
VAL BIGHERA - OPERE DI COMPLETAMENTO - IN COMUNE DI VEZZA D’OGLIO
(BS)
DICHIARA
che la Ditta è iscritta, con oggetto sociale inerente alla tipologia dell’appalto in argomento, al registro
imprese
della
C.C.I.A.A.
di………………………………………………………….-
numero
iscrizione: ………………………………… data di iscrizione:………………………..
che l’impresa partecipa alla gara (barrare l’ipotesi che interessa):
Come Concorrente singolo
In R.T.I.:
❏ di tipo orizzontale
❏ di tipo misto
❏
❏
❏
❏
❏ di tipo verticale
❏ di cooptazione
Capogruppo ……..……………….…………….. quota di partecipazione pari al ……%
Mandante ……..……………..……………….. quota di partecipazione pari al ……%
Mandante ………..…………..……………….. quota di partecipazione pari al ……%
Mandante ………..…………..……………….. quota di partecipazione pari al ……%
Per Avvalimento:
14
di
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
❏ impresa avvalente: ……………………………..
❏ impresa ausiliaria: ………………………...……
Come Consorzio:
❏ consorzio stabile
❏ consorzio ordinario
❏ consorzio tra imprese artigiane ❏ consorzio fra cooperative di produzione e lavoro
❏ indica, quale/i consorziata/e esecutrice/i:
…….………………………………………………………………………………………
……….………………………………………………………………………………………….
❏ intende eseguire in proprio i lavori di cui trattasi.
Inoltre,
DICHIARA
che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 38 - comma 1, lett. a), d), e), f), g), h), i), l), m), m-bis) m-quater)
e comma 2 del D.Lgs. 163/2006, l’impresa stessa e/o il sottoscritto e/o ogni altro soggetto munito dei
poteri di rappresentanza:
lett. a) non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo e nei suoi
riguardi non è in corso alcun procedimento per la dichiarazione di una delle situazioni succitate;
lett. d) non ha violato il divieto di intestazione fiduciaria posto all’art. 17 della legge 19.3.1990 n. 55, che
comporta l’esclusione per un anno, decorrente dall’accertamento definitivo della violazione e va
comunque disposta solo se la violazione non è stata rimossa;
lett. e) non ha commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e ad
ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio;
lett. f) non ha commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate dalla
stazione appaltante che bandisce la presente gara; non ha inoltre commesso un errore grave
nell’esercizio della propria attività professionale, accertato con qualsiasi mezzo di prova da parte
della Provincia di Brescia;
lett. g) non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al
pagamento delle imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o quella dello stato in cui sono
stabiliti;
lett. h) non risulta avere a proprio e a loro carico, ai sensi del comma 1-ter del citato art. 38, l'iscrizione
nel casellario informatico di cui all'articolo 7, comma 10, del codice dei contratti, per aver
presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione in merito ai requisiti e condizioni rilevanti
per la partecipazione a procedure di gara e per l'affidamento dei subappalti;
lett. i) non ha commesso violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi
previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o quella dello stato in cui sono
stabiliti;
lett. l) con riguardo agli obblighi di cui alla legge 68/1999, si trova nella seguente situazione:
è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili e non è assoggettabile
agli obblighi di assunzione obbligatoria di cui alla L. 68/99 (imprese con meno di n. 15 dipendenti e
quelle da n. 15 a n. 35 dipendenti che non hanno effettuato nuove assunzioni dopo il 18.01.2000);
è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili ed ha ottemperato alle
norme di cui all’art. 17 della legge 68/1999 (imprese con più di n. 35 dipendenti e quelle che
occupano da n. 15 a n. 35 dipendenti e che hanno effettuato una nuova assunzione dopo il
18.01.2000);
lett. m) non è stata applicata la sanzione interdittiva di cui all'articolo 9, comma 2, lettera c), del D.Lgs. 8
giugno 2001, n. 231 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la P.A., compresi i
provvedimenti interdittivi di cui all’art.14 del DLgs n. 81/2008;
lett m-bis) non risulta avere a proprio e a loro carico, ai sensi dell’art. 40, comma 9-quater del D.Lgs.
163/2006, l’iscrizione nel casellario informatico, di cui all’art. 7, comma 10 del medesimo
decreto, per aver presentato falsa dichiarazione o falsa documentazione ai fini del rilascio
dell’attestazione SOA;
lett m-quater e comma 2 ) (barrare l’ipotesi che interessa):
15
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
non essere in una situazione di controllo ex art 2359 del c.c. con alcun partecipante alla
procedura e di aver formulato autonomamente l’offerta;
non essere a conoscenza della partecipazione alla procedura di soggetti che si trovano,
rispetto alla scrivente, in una situazione di controllo ex art 2359 del c.c. e di aver
formulato autonomamente l’offerta;
trovarsi in una situazione di controllo ex art 2359 del c.c., nei confronti del/dei
concorrente/i ………………………………………………………………………………
……………………………………….…, ma di aver formulato autonomamente l’offerta;
che la composizione societaria dei soggetti attualmente in carica con poteri di rappresentanza è la
seguente:
Legali rappresentanti:
cognome e nome
nato a
data
carica ricoperta
Procuratori e/o institori (eventuali):
cognome e nome
nato a
data
carica ricoperta
Direttori tecnici (eventuali):
cognome e nome
nato a
data
carica ricoperta
che nel corso dell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara (barrare ipotesi che
interessa):
non vi sono soggetti cessati dalla carica di legale rappresentante, di direttore tecnico, di socio unico
o di socio di maggioranza (in caso di società di capitale con meno di quattro soci);
sono cessati dalla carica i seguenti soggetti (solo in questo caso va compilato anche il Mod.C):
cognome e nome
nato a
Data
carica ricoperta
Infine,
DICHIARA
16
cessato in data
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
1) di accettare, in ogni sua condizione e senza riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute
nel bando di gara, nel capitolato speciale d’appalto e in tutti gli elaborati del progetto1;
2) di essersi recati sul luogo di esecuzione dei lavori, di avere preso conoscenza delle condizioni
locali, della viabilità di accesso, di aver verificato le capacità e le disponibilità, compatibili con i
tempi di esecuzione previsti, delle cave eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate,
nonché di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione
dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione dei lavori e di aver giudicato i lavori
stessi realizzabili, gli elaborati progettuali adeguati ed i prezzi nel loro complesso remunerativi e
tali da consentire il ribasso offerto;
3) di avere effettuato una verifica della disponibilità della mano d'opera necessaria per l'esecuzione
dei lavori nonché della disponibilità di attrezzature adeguate all'entità e alla tipologia e categoria
dei lavori in appalto;
4) di aver tenuto conto nella preparazione dell'offerta, degli oneri previsti per i piani di sicurezza;
5) (solo per gli appalti in cui la lista infra citata si presenta) di dare atto che, per le sole opere a
corpo, la “Lista delle lavorazioni e forniture ” non ha valore negoziale e che, pertanto, il prezzo
determinato attraverso la stessa resta fisso ed invariabile;
6) di applicare tutte le norme contenute nel contratto collettivo nazionale di lavoro di categoria e nei
relativi accordi integrativi, in vigore nel tempo e nella località ove si svolge il servizio, e di
impegnarsi all’osservanza di tutte le norme anzidette anche da parte degli eventuali
subappaltatori nei confronti dei loro rispettivi dipendenti;
7) di non essersi avvalsi di piani individuali di emersione oppure di essersi avvalsi di piani
individuali di emersione di cui alla legge n. 383 del 2001, come modificato dalla legge n. 266 del
22.11.2002 di conversione del D.L. 25.9.2002 n. 210, ma che il periodo di emersione si è
concluso;
8) di impegnarsi ad assolvere a tutti gli obblighi previsti dall’art. 3 della L. 136/2010 “Piano
straordinario contro le mafie, nonché delega al Governo in materia di normativa antimafia” al
fine di assicurare la tracciabilità dei movimenti finanziari relativi all’appalto in questione;
9) che in caso di aggiudicazione dell’appalto intende subappaltare, ai sensi dell’art. 118 del D.Lgs.
163/2006, le seguenti quote parti:
a) ……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
b) ……………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………
10) di essere in regola su tutto il territorio nazionale con la posizione contributiva relativa all’INPS,
INAIL e (per le imprese iscritte) alla CASSA EDILE:
INAIL sede di
Posizione n°
INPS sede di
Matricola n°
CASSA EDILE di
Codice impresa n°
1
17
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
Altro:
11) l'avvenuto adempimento, all'interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla
normativa vigente, D.Lgs 81/08;
12) che le informazioni fornite nell’ambito dell’offerta o a giustificazione della medesima (barrare l’ipotesi
che interessa):
non costituiscono segreti tecnici o commerciali ai sensi delll’art. 13 del dlgs 163/2006 e successive
modificazioni e integrazioni;
costituiscono segreti tecnici o commerciali ai sensi delll’art. 13 del dlgs 163/2006 e successive
modificazioni e integrazioni, come da dettagliata motivazione allegata alla presente;
13) di autorizzare la Stazione Appaltante all’utilizzo del fax, dell’e-mail, ovvero della posta
elettronica certificata se posseduta, per l’invio di ogni comunicazione, con particolare
riferimento alle comunicazioni di cui all’art. 79 dlgs 163/2006, con pieno effetto di legge:
Referente:
Indirizzo al quale far pervenire
eventuali comunicazione:
Numero di telefono / cellulare:
Numero di fax:
Indirizzo e-mail
Indirizzo di posta elettronica
certificata
………….…………….……...….. lì ….….…..……………
(luogo)
(data)
FIRMA
(leggibile e per esteso)
……………………………………..
Nota: la firma in calce alla presente dichiarazione può essere non autenticata ai sensi dell’articolo 38 del D.P.R. 28 dicembre
2000, n. 445. In tal caso va allegata copia di un documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore, pena l’esclusione
dalla gara.
Allegato (in caso di firma non autenticata):
- fotocopia documento d’identità del dichiarante. (carta di identità, patente di guida o passaporto, ecc…)
18
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
MODELLO B
Dichiarazione sostitutiva
concernente l’inesistenza di cause d’esclusione dalle gare d’appalto
ex art. 38 comma 1, lettere b), c) e m-ter) e comma 2 del D.Lgs. 163/2006 e successive modificazioni e
integrazioni
(Ex artt.46 e 47 del DPR n. 445/2000)
Il/La sottoscritto1 …………….……………………….……………………………………nato/a a
…………………………………………………….il ……….………………………………residente in
…………………….……………...codice fiscale……………….…………………… nella sua qualità
di …….………………..……………………….dell’impresa…………………………………
…………………………………………………………………………………………………………..
consapevole delle sanzioni previste dall’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci,
sotto la propria responsabilità
2
DICHIARA
l’assenza a proprio carico e nei confronti dei propri conviventi delle cause di divieto,
sospensione o decadenza previsti dall’art. 67 del D.Lgs. 6.9.2011 n. 159;
che, ex art. 38, lettera b), del D.Lgs. 163/2006, non è pendente alcun procedimento per
l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui agli artt. 6 e 67 del D.Lgs. 159/11;
che (barrare ipotesi che interessa):
non è stata pronunciata sentenza definitiva di condanna passata in giudicato o emesso
decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, ovvero sentenza di applicazione della pena
su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del c.p.p., né condanne con sentenza passata in giudicato
per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione, frode,
riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, Direttiva Ce
2004/18.;
è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto
penale di condanna divenuto irrevocabile, ovvero sentenza di applicazione della pena su
richiesta, ai sensi dell’art. 444 del c.p.p.; indicare tutte le condanne penali riportate, ivi
1
La dichiarazione dovrà essere effettuata per ogni soggetto sottoelencato:
- titolare e direttore/i tecnico/i per le imprese individuali;
- tutti i soci e il direttore/i tecnico/i per le società in nome collettivo;
- solo i soci accomandatari e direttore/i tecnico/i per le società in accomandita semplice;
- tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza, direttore/i tecnico/i, socio unico persona fisica, ovvero
socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;
- institore e/o procuratore/i con poteri di rappresentanza.
2
Si rammenta che nel certificato del casellario giudiziale rilasciato ai soggetti privati interessati non compaiono tutte le
condanne subite, per cui è opportuno effettuare, presso il competente Ufficio del Casellario Giudiziale, una “visura” ai
sensi dell’art. 33 del D.P.R. 313/2002, mediante la quale l’interessato prenderà visione di tutti i propri eventuali
precedenti penali riportati su tutto il territorio nazionale.
19
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
comprese quelle per le quali è stato concesso il beneficio della non menzione ai sensi
dell’art. 175 del c.p.:
Sentenza/decreto ……………………………………..…………del.……………….…………
Organo giurisdizionale………………………………………………………………………
Reato………………………………………………………………………………………….
Sanzione comminata:…………………………………………………..………………………
…………………………………………………………………………………..……………..
Sentenza/decreto ……………………………………..…………del……………….…………..
Organo giurisdizionale………………………………………………………………………….
Reato……………………………………………………………………………………………
Sanzione comminata:…………………………………………………………………………...
………………………………………………………………………………………………….
Sentenza/decreto ……………………………………..…………del……………….………….
Organo giurisdizionale…………………………………………………………………………
Reato…………………………………………………………………………………………..
Sanzione comminata:…………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………..
La dichiarazione riporta tutte le condanne subite, senza limiti temporali.
Inoltre,
DICHIARA
l'insussistenza delle situazioni contemplate dall'articolo 38, comma 1, lett. m-ter), del D. Lgs. n.
163/2006, non essendo stato vittima dei reati di concussione o estorsione da parte della criminalità
organizzata e più precisamente vittima dei reati previsti e puniti dagli articoli 317 (concussione) e
629 (estorsione) del codice penale, aggravati ai sensi dell'articolo 7 del decreto-legge 13 maggio
1991, n. 152, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 1991, n. 203 (lotta alla criminalità
organizzata).
………….…….. lì ….….…..……………
(luogo)
(data)
FIRMA
(leggibile e per esteso)
Allegato (in caso di firma non autenticata):
- fotocopia documento d’identità del dichiarante.
(carta di identità, patente di guida o passaporto, ecc…)
**********************************************
Note:
L’esclusione e il divieto di partecipazione alla gara in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato
ovvero quando è intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna,
ovvero in caso di revoca della condanna medesima.
Il giudizio relativo alla incidenza delle condanne riportate sull’affidabilità morale e professionale è rimesso alla
Commissione di gara.
La firma in calce alla presente dichiarazione può essere non autenticata ai sensi dell’articolo 38 del D.P.R. 28
dicembre 2000, n. 445. In tal caso va allegata copia di un documento d’identità in corso di validità del
sottoscrittore, pena l’esclusione dalla gara.
20
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
MODELLO C
Dichiarazione sostitutiva
concernente l’inesistenza di cause d’esclusione dalle gare d’appalto,
ex art.38 comma 1, lettera c) del D. Lgs. 163/2006, nei confronti dei soggetti
“cessati dalla carica”
Il/La sottoscritto/a ……….………………………………………nato/a a ……………………………
il……….………………..residente in………………………………………………...………………….
Via…………………………………………….codice fiscale…………………………………nella sua
qualità di………………………………..……… dell’impresa…………………………………………
consapevole delle sanzioni previste dall’art. 76 del DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni mendaci,
sotto la propria responsabilità
DICHIARA
che nei confronti del/della sig./ra1 ………………………………………………………., cessato/a
dalla carica in data………………………., (barrare l’ipotesi che interessa)
non è stata pronunciata sentenza definitiva di condanna passata in giudicato o emesso
decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, ovvero sentenza di applicazione della
pena su richiesta, ai sensi dell’art. 444 del c.p.p., né condanne con sentenza passata in
giudicato per uno o più reati di partecipazione ad un’organizzazione criminale, corruzione,
frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’art. 45, paragrafo 1, Direttiva
Ce 2004/18;
è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di
condanna divenuto irrevocabile, ovvero sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai
sensi dell’art. 444 del c.p.p.; indicare tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle
per le quali è stato concesso il beneficio della non menzione ai sensi dell’art. 175 del c.p.:
Sentenza/decreto ………………………………………….del……………….……………………..
Organo giurisdizionale ……………………………………………………………………………….
Reato………………………………………………………………………………………………….
Sanzione comminata:…………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………...
Sentenza/decreto ………………………………………….del……………….…………………...
Organo giurisdizionale ……………………………………………………………………………..
1
La dichiarazione dovrà essere effettuata per ogni soggetto sottoelencato:
- titolare e direttore/i tecnico/i per le imprese individuali;
- tutti i soci e il direttore/i tecnico/i per le società in nome collettivo;
- solo i soci accomandatari e direttore/i tecnico/i per le società in accomandita semplice;
- tutti gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza, direttore/i tecnico/i, socio unico persona fisica, ovvero il
socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;
- institore e/o procuratore/i con poteri di rappresentanza.
21
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
Reato………………………………………………………………………………………………….
Sanzione comminata:…………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………...
e che vi è stata da parte dell’Impresa completa ed effettiva dissociazione dalla condotta penalmente
sanzionata, comprovata da2 ……………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………..
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………
La dichiarazione riporta tutte le condanne subite, senza limiti temporali.
………….…….. lì ….….…..……………
(Luogo)
(Data)
FIRMA
(leggibile e per esteso)
Allegato (in caso di firma non autenticata):
- fotocopia documento d’identità del dichiarante.
(carta di identità, patente di guida o passaporto, ecc…)
****************************************************
Note:
L’esclusione e il divieto in ogni caso non operano quando il reato è stato depenalizzato ovvero quando è
intervenuta la riabilitazione ovvero quando il reato è stato dichiarato estinto dopo la condanna, ovvero in caso di
revoca della condanna medesima.
Il giudizio relativo alla incidenza delle condanne riportate sull’affidabilità morale e professionale è rimesso alla
Commissione di gara.
La firma in calce alla presente dichiarazione può essere non autenticata ai sensi dell’articolo 38 del D.P.R. 28
dicembre 2000, n. 445. In tal caso va allegata copia di un documento d’identità in corso di validità del
sottoscrittore, pena l’esclusione dalla gara.
2
Non è sufficiente una generica dichiarazione di dissociazione, dovendosi comprovare l’adozione di misure
concrete, in grado di evidenziare la piena e totale volontà dell’impresa di dissociarsi dalla condotta penalmente
sanzionata (TAR Lazio Roma sez. III ter 17/07/2007, n. 602).
22
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
MODELLO “D”
Acquisizione dati per richiesta documento unico di regolarità contributiva
(da inserire nei documenti di gara)
Ai fini della richiesta di rilascio del DURC - Documento unico di regolarità contributiva, ogni concorrente
deve compilare il presente modello (uno per ogni Ditta in caso di Consorzio o RTI) in ogni sua parte e
inserirlo nella documentazione di gara..
IMPRESA APPALTATRICE
Codice Fiscale
E-mail
Denominazione / Ragione Sociale
Sede legale
Comune
Indirizzo
Sede operativa
Comune
Indirizzo
Recapito corrispondenza
sede legale
sede operativa
Tipo impresa
impresa
lavoratore autonomo
Lavori
eseguiti
da eseguire
C.C.N.L. applicato
Edile Industria
Edile Piccola Media Impresa
Edile Cooperazione
Edile Artigianato
Altro non edile (specificare a quale categoria appartengono)
Dimensione aziendale n. dipendenti:
(specificare l’incidenza % di manodopera)
Quota percentuale subappalto
INAIL - codice ditta
INAIL – Posiz. assicurative territoriali
INPS - matricola azienda
INPS - sede competente
INPS - posizione contributiva
INPS - sede competente
individuale titolare / soci imprese artigiane
CASSA EDILE - codice impresa
CASSA EDILE - codice cassa
____________________lì______________
(Luogo)
(data)
firma del legale rappresentante della ditta
--------------
23
Gara del: 15/04/2014
CUP H68G08001750002
CIG: 463748098D
MODELLO GAP
N.B.: SI INVITA LA DITTA CONCORRENTE A VOLER COMPILARE E SOTTOSCRIVERE
IL PRESENTE MODELLO RELATIVO ALL’ACQUISIZIONE DI ALCUNI DATI
CONCERNENTI L’APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA ANTIMAFIA.
(da inserire nella documentazione di gara)
IMPRESA PARTECIPANTE
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
Partita IVA
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
Ragione Sociale
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
└┴┘
Luogo (Immettere il Comune italiano o lo Stato estero dove ha sede l’Impresa)
Prov.
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
Sede legale
CAP/ZIP
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘
Codice attività Tipo Impresa: Singola
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘,└┴┘
Volume affari
Consorzio
└┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┴┘,└┴┘
Capitale Sociale
Raggr.Temporaneo Imprese
Tipo Divisa:
Si conferma la veridicità dei dati sopra riportati.
L’IMPRESA
TIMBRO E FIRMA
(leggibile e per esteso)
……………………………….., lì ……………………….
24
Lira
Euro
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
Informativa sulla privacy ai sensi dell’art. 13 D.Lgs. 196/2003
Il decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito
indicato “Codice privacy”) ha la finalità di garantire che il trattamento dei Suoi dati avvenga nel rispetto dei
diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone, con particolare riferimento alla riservatezza ed
all’identità personale.
In relazione alla raccolta dei dati personali che la Provincia di Brescia si appresta a fare nel rispetto di quanto
previsto dal Codice privacy, La rendiamo edotta, ai sensi dell’art. 13 del decreto citato, di quanto segue:
TRATTAMENTO
Considerando che per trattamento si intende “Qualunque operazione o complesso di operazioni, effettuati
anche senza l'ausilio di strumenti elettronici, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la
conservazione, la consultazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto,
l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di
dati, anche se non registrati in una banca di dati” [art. 4 co. 1 lett. a) del Codice privacy], a seguito della
raccolta dei suoi dati personali, avrà inizio un trattamento sugli stessi da parte di questo Ente.
FINALITÀ
Le assicuriamo che i Suoi dati personali verranno trattati esclusivamente per lo svolgimento di funzioni
istituzionali e, precisamente, per le finalità di appalto di lavori, servizi e forniture e relativa gestione
contrattuale.
MODALITÀ
La informiamo anche che il trattamento dei Suoi dati personali potrà essere effettuato sia con strumenti
elettronici sia senza il loro ausilio, su supporti (secondo i casi) di tipo cartaceo o elettronico e ciò potrà
avvenire per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui le informazioni personali sono
state raccolte e con modalità atte a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati medesimi ed ogni altro
diritto a Lei spettante. All’uopo specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei
dati, usi illeciti o non corretti dei dati ed accessi non autorizzati alla banca dati. A questo ultimo proposito,
La informiamo che l’Ente ha adottato uno specifico “Documento Programmatico sulla Sicurezza”.
NORMA DI RIFERIMENTO PER DATI SENSIBILI E/O GIUDIZIARI
Il trattamento di eventuali dati sensibili e/o giudiziari inerenti alla Sua persona avverrà esclusivamente in
relazione agli obblighi ed ai compiti previsti dalle normative vigenti nonché dal Regolamento prov.le per il
trattamento dei dati sensibili e giudiziari (d.c.p. n. 47 del 23/11/2005)
NATURA FACOLTATIVA OD OBBLIGATORIA DEL CONFERIMENTO DEI DATI E
CONSEGUENZE DI EVENTUALE RIFIUTO
Il conferimento dei Suoi dati è obbligatorio. L’eventuale rifiuto ovvero il parziale conferimento determina
l’impossibilità a partecipare alle procedure di affidamento di lavori, servizi e forniture.
I Suoi dati potranno essere comunicati ai seguenti soggetti esterni all’Ente: enti/organi/istituzioni/uffici
competenti, qualora sia previsto ovvero necessario ai fini del regolare svolgimento della procedura d’appalto
e della gestione/esecuzione contrattuale.
Essi potranno anche essere comunicati a:
tutti quegli altri soggetti pubblici che li richiederanno e siano espressamente autorizzati, da
norme di legge o di regolamento, a trattarli o comunque ne abbiano necessità per finalità
istituzionali e, in tale ultima ipotesi, si sia seguita la procedura di cui all’art. 39, co.2 del Codice
e/o
ulteriori soggetti anche privati che siano legittimati a conoscerli in base a specifiche norme di
legge o di regolamento, ma non individuabili allo stato attuale del trattamento.
Dei Suoi dati potranno venirne a conoscenza il Responsabile del trattamento del Settore/Servizio proponente,
nonché gli altri Responsabili ed Incaricati del trattamento della Provincia di Brescia ed in particolare: Area
Servizi Finanziari, Servizio Contratti e Appalti, Ufficio Protocollo, nonché gli addetti interni e/o esterni al
servizio smistamento posta.
DIFFUSIONE DEI SUOI DATI
La diffusione dei Suoi dati personali avverrà solo quando prevista da una norma di legge o di regolamento e
mediante i mezzi di pubblicità di volta in volta ritenuti più idonei dall’Ente quali, in particolare, l’albo
pretorio, il sito internet della Provincia di Brescia e le bacheche site negli spazi provinciali aperti al pubblico.
La diffusione degli eventuali dati sensibili idonei a rivelare il Suo stato di salute nonché di dati giudiziari da
Lei forniti non è ammessa.
DIRITTI DELL’INTERESSATO EX ART. 7
25
Gara del: 15/04/2014
CIG: 463748098D
CUP H68G08001750002
1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano,
anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi
dell'articolo 5 co. 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che
possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di
responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a)
l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b)
la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione
di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i
dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c)
l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza,
anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi,
eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi
manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a)
per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti
allo scopo della raccolta;
b)
al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di
vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
L’esercizio da parte Sua dei diritti menzionati potrà avere luogo con le modalità previste dagli artt. 8 e 9 del
Codice privacy. In particolare, secondo il testo attualmente vigente, potrà rivolgere la relativa richiesta al
Titolare o al Responsabile dello specifico trattamento (di seguito indicato), anche per il tramite di uno degli
Incaricati del trattamento o mediante raccomandata, telefax o posta elettronica o altro mezzo idoneo
individuato dal “Garante per la protezione dei dati personali”. Ai fini dell’esercizio dei diritti di cui ai punti 1
e 2 la richiesta potrà essere formulata anche oralmente ed in tal caso verrà annotata sinteticamente a cura
dell’Incaricato o del Responsabile sotto indicato.
TITOLARE
Il Titolare del trattamento è la Provincia di Brescia con sede in Brescia P.zza Paolo VI n. 29.
RESPONSABILI
Il Responsabile dello specifico trattamento dei Suoi dati qui raccolti, in quanto designato dal Titolare, è il
Direttore del Settore/Servizio proponente.
Per quanto non menzionato nella presente informativa si fa espresso richiamo alle disposizioni del
Codice privacy.
Data _____________________
Firma per presa visione dell’informativa ___________________________________
26
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
301 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content