close

Enter

Log in using OpenID

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale Regolamento

embedDownload
Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale
Regolamento integrativo
riguardante la Tesi e la Prova Finale di Laurea Magistrale
Tipologie del lavoro di laurea Magistrale
Il lavoro finale di laurea magistrale può essere TESI (senza Controrelatore) o TESI CON
CONTRORELATORE
Nel caso di Tesi senza Controrelatore gli elementi che dovrà valutare il Relatore sono:
a) accuratezza e completezza del lavoro svolto,
b) l’impegno richiesto al Laureando,
c) la rilevanza dei temi trattati relativamente agli argomenti e alle metodologie dell’ingegneria
gestionale.
Nel caso di Tesi con Controrelatore i criteri sui quali sono chiamati ad esprimersi Relatore e
Controrelatore sono:
a) il livello di originalità del lavoro svolto e dei risultati ottenuti;
b) l'interesse e la rilevanza del tema trattato,
c) la significatività delle metodologie teoriche ed empiriche impiegate,
d) l'impegno richiesto al Laureando,
e) l'accuratezza con cui è stato svolto il lavoro.
Sui suddetti elementi e criteri il Relatore baserà la decisione di sottoporre il lavoro di laurea alla
Commissione con la classificazione di Tesi (senza Controrelatore) o di Tesi con Controrelatore.
Per il solo CCS in Ingegneria Gestionale del Polo di Como è prevista una terza tipologia di lavoro
finale, definita “Project”. Questo lavoro, di lunghezza e impegno minore rispetto ai due tipi di tesi
e centrato su un lavoro applicativo o un’analisi bibliografica, viene valutato sulla base di questi
elementi:
a) accuratezza e completezza del lavoro svolto,
b) l’impegno richiesto al Laureando.
Formato e lunghezza di Tesi e Tesi con Controrelatore e del Project
Regolamento integrativo riguardante la Prova finale di Laurea MAGISTRALE in Ingegneria Gestionale
1
I lavori di TESI e TESI CON CONTRORELATORE hanno dimensioni indicative non eccedenti
le 150 pagine e le 200 pagine, rispettivamente. Il Project ha una lunghezza massima di 15000
parole. Le versioni elettroniche dei lavori finali vengono caricate sul sito web del Politecnico
mediante procedura informatica appositamente predisposta. Almeno una copia cartacea deve
essere messa a disposizione della commissione di laurea al momento della discussione.
Sul frontespizio della tesi (con o senza Controrelatore) dovrà essere posta la denominazione ‘Tesi
di Laurea Magistrale’. Sul frontespizio del Project, la dicitura dovrà essere “Project”.
Tutti e tre i tipi di documento, e indipendentemente dalla lingua in cui sono redatti, dovranno
contenere un Sommario in Italiano e uno in Inglese di dimensioni comprese tra le 3 e le 10 pagine
ciascuno. Indicativamente, il sommario dovrà illustrare la rilevanza scientifica e/o applicativa del
lavoro, la metodologia adottata, e i principali risultati ottenuti.
Criteri e modalità di valutazione
La Commissione di Laurea attribuisce al lavoro di laurea un punteggio che costituisce
l’incremento rispetto alla media delle votazioni conseguite nel corso degli studi. Tale incremento è
compreso tra -1 e 4/110 per le Tesi e tra - 1 e 7/110 per le Tesi con Controrelatore. Per il Project la
valutazione è compresa tra -1 e 2/110.
In casi eccezionali la Sottocommissione può assegnare un ulteriore incremento fino a un
massimo di 1 (uno) punto, per un totale quindi di 5(cinque) punti per la Tesi (senza controrelatore)
e 8 (otto) punti per la Tesi con Controrelatore. La richiesta di incremento eccezionale deve essere
formulata e resa nota alla Commissione in antecedenza rispetto alla seduta di laurea, e la sua
attribuzione dovrà rispettare le condizioni poste nel Regolamento della Prova Finale della Scuola
di Ingegneria Industriale e dell’Informazione.
L’attribuzione dell’incremento è effettuata sulla base di una media ponderata delle valutazioni del
Relatore, del Controrelatore (se esistente) e della Commissione, anche sulla base della qualità
dell’esposizione orale. La Commissione potrà anche tenere conto di elementi della carriera
documentati. Nella valutazione si terrà conto del contributo proprio dello studente (o degli
studenti) e del fatto che al lavoro altrui eventualmente utilizzato venga dato adeguato
riconoscimento attraverso espliciti riferimenti bibliografici. Il plagio di lavori altrui non
adeguatamente riconosciuti verrà sanzionato.
Gli incrementi di voto vengono stabiliti attraverso una media pesata ottenuta utilizzando le
seguenti strutture di pesi:
(a) nel caso di tesi con controrelatore:
0,3 è il peso attribuito al voto del Relatore
0,2 è il peso attribuito al voto del Controrelatore
0,5 è il peso attribuito al voto degli altri membri della Commissione.
(b) nel caso di tesi senza controrelatore:
0,5 è il peso attribuito al voto del Relatore
0,5 è il peso attribuito al voto degli altri membri della Commissione.
(c) nel caso di project
0,7 è il peso attribuito al voto del Relatore
0,3 è il peso attribuito al voto degli altri membri della Commissione.
Regolamento integrativo riguardante la Prova finale di Laurea MAGISTRALE in Ingegneria Gestionale
2
L’incremento di voto proposto dal Relatori deve essere indicato negli appositi moduli
predisposti per le rispettive relazioni. I membri della Commissione si esprimono attraverso la
modalità del voto segreto. Prima della votazione, sarà cura del Segretario della Commissione
dichiarare il voto di partenza del laureando e delineare brevemente il profilo dello stesso con
riferimento ad elementi integrativi di valutazione che risultino dalla documentazione ufficialmente
allegata (quali stages riconosciuti dal Politecnico e/o esami in soprannumero), in modo che la
Commissione ne possa tenere adeguatamente conto.
La Sottocommissione, solo per Tesi con Controrelatore, può anche assegnare la Lode nel caso
sussistano le condizioni descritte nel suddetto Regolamento. In particolare si richiama la formula
per la definizione della soglia V da superare prima dell’arrotondamento:
V = max(113 -0.5L, 111)
dove L è il numero di lodi conseguite in carriera.
Relazioni e controrelazioni
Per esprimere i giudizi di merito, Relatore e Controrelatore (se esistente) utilizzano i moduli
all'uopo predisposti e disponibili on line.
Nel caso di Tesi e di Project la relazione compilata e firmata dal Relatore dovrà essere caricata on
line sul sito web dedicato del Politecnico o consegnata in forma cartacea alla Segreteria Didattica
almeno due giorni lavorativi prima della sessione di Laurea.
Nel caso di Tesi con Controrelatore la relazione deve essere firmata dal Relatore e depositata nel
sito web del Politecnico entro i termini indicati dalla Segreteria Didattica, generalmente una
settimana prima della seduta di laurea. Nel sito andrà anche indicato il nome di almeno tre
Controrelatori suggeriti. Il Controrelatore è nominato dal Segretario della Commissione di laurea.
Il Segretario, sentito il Presidente del CCS, si riserva di poter designare persone diverse da quelle
suggerite, in particolare di fronte a richieste di incremento eccezionale.
Il Controrelatore firmerà e depositerà la controrelazione della tesi, o delle tesi a lui assegnate,
almeno due giorni lavorativi prima della sessione di Laurea.
L’eventuale caratteristica di eccezionalità e la conseguente richiesta di incremento eccezionale
dovranno essere evidenziate dal Relatore nell’apposito spazio predisposto nel modulo di
Relazione. Nel caso di richiesta di incremento eccezionale, la relazione va depositata almeno due
settimane prima della seduta di laurea e la richiesta va segnalata al Segretario della Commissione
di laurea, perché ne possa tenere conto nella nomina del Controrelatore.
Tempi e modalità di presentazione
La presentazione orale avviene di norma con l’ausilio di schermo e videoproiettore. I tempi
indicativi assegnati a ciascuna presentazione (escluse le eventuali domande della Commissione)
sono i seguenti:
Tesi senza controrelatore: 12 minuti
Tesi con controrelatore: 15 minuti
Project: 5 minuti
Regolamento integrativo riguardante la Prova finale di Laurea MAGISTRALE in Ingegneria Gestionale
3
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
108 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content