close

Enter

Log in using OpenID

Contratto integrativo di Istituto a.s. 2013-14

embedDownload
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “JACOPO DI PORCIA”
Via Cartiera, 20 - 33080 PORCIA - Tel. 0434 360470 Fax 0434 554635
www.scuoleporcia.it
Mail: [email protected]
CONTRATTO INTEGRATIVO D’ISTITUTO RELATIVO ALLE
MODALITA’ ED AI CRITERI PER LA RIPARTIZIONE DEL FONDO
DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA E PER L’ATTRIBUZIONE DEI
COMPENSI ACCESSORI
L’anno 2014, il mese di aprile il giorno 14, presso l’Istituto Comprensivo Statale “Jacopo di
Porcia”, in sede di contrattazione a livello di singola istituzione scolastica,
VISTO il CCNL 29/11/2007 (2006/2009);
VISTO l’art. 7 del CCNL 07 dicembre 2005;
VISTO il CCNL 23/01/2009 (biennio economico 2008/2009);
VISTO il Contratto integrativo di Istituto stipulato in data 24/09/2013 relativo a “Criteri e modalità
di applicazione dei diritti sindacali, nonché determinazione dei contingenti di personale previsti
dall'accordo sull'attuazione della legge n. 146/1990, così come modificata e integrata dalla legge n.
83/2000 - attuazione della normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro”;
RITENUTO che nell’istituto possano e debbano essere conseguiti risultati di qualità, efficacia ed
efficienza nell’erogazione del servizio attraverso un’organizzazione del lavoro del personale
docente ed ATA fondata sulla partecipazione e valorizzazione delle competenze professionali,
definite nei piani delle attività predisposti dal Dirigente Scolastico e dal Direttore dei Servizi
Generali ed Amministrativi;
in coerenza con quanto stabilito nel piano dell’offerta formativa
tra
la delegazione di parte pubblica e la R.S.U. d’Istituto si stipula il seguente contratto integrativo
d’istituto.
PARTE GENERALE
ART. 1 – CAMPO DI APPLICAZIONE
Il presente accordo riguarda le materie oggetto di contrattazione decentrata di istituto
relativamente all’impegno delle risorse finanziarie riferite al fondo d’istituto ed ad ogni altra risorsa
a qualsiasi titolo pervenuta nella disponibilità dell’istituto che venga parzialmente o totalmente
finalizzata per corrispondere compensi, indennità o altro a tutto il personale dell’area docente ed
ATA in servizio presso l’istituto stesso con contratto di lavoro, sia esso a tempo indeterminato che
determinato.
ART. 2 – DECORRENZA E DURATA
Il presente contratto decorre dal 1° settembre 2013 e conserva validità fino al 31 agosto 2014;
resta comunque salva la possibilità di modifiche e/o integrazioni a seguito di innovazioni
legislative, contrattuali e/o organizzative non previste.
Rispetto a quanto non espressamente indicato nel presente contratto integrativo, la normativa
di riferimento primaria in materia è costituita dalle norme legislative e contrattuali come sopra
detto.
1
CRITERI GENERALI DI RIPARTIZIONE DELLE RISORSE
DEL FONDO DELL’ISTITUZIONE SCOLASTICA E PER L’ATTRIBUZIONE DEI
COMPENSI ACCESSORI
Lordo dipendente
FONDO DI ISTITUTO A.S. 2013/14 (organico diritto n°149 – punti erogazione
servizio n°8)
residuo docenti a.s. 2012/13
residuo A.T.A. a.s. 2012/13
Indennità di direzione (€ 750,00 + € 30,00x149)
Indennità di direzione ai sostituti
TOTALE FONDO DISPONIBILE 2013/14
F.I.S. (n°119 docenti) (1)
FONDI NON F.I.S.
(2)
PERSONALE
TOTALE QUOTA PERSONALE DOCENTE (1)+(2)
DOCENTE
FUNZIONI STRUMENTALI
ORE ECCEDENTI PRATICA SPORTIVA
F.I.S. (n°30 ATA) (3)
PERSONALE FONDI NON F.I.S. (4)
A.T.A.
TOTALE QUOTA PERSONALE A.T.A. (3)+(4)
INCARICHI SPECIFICI
38.495,28
636,74
1.531,12
5.220,00
780,00
34.663,14
26.588,74
13.869,00
40.457,74
4.839,89
1.443,80
8.074,40
1.923,50
9.997,90
2.182,85
ART. 3 – RISORSE DESTINATE AL PERSONALE DOCENTE
Per assicurare un’equilibrata ripartizione delle risorse, si conviene che la quota del corrente
a.s. 2013/14 del fondo dell’istituzione scolastica da assegnare al personale docente sia
proporzionata al numero degli stessi, precisamente n°119 unità (pari all’79,86%) a cui si
aggiungono i fondi per le funzioni strumentali, per le ore eccedenti pratica sportiva e quelli di
diversa provenienza (aree a rischio e forte processo immigratorio, fondi regionali bando lingue
comunitarie e sviluppo competenze).
ART. 4 – RISORSE DESTINATE AL PERSONALE ATA
Per assicurare un’equilibrata ripartizione delle risorse, si conviene che la quota del fondo
dell’istituzione scolastica da assegnare al personale ATA sia proporzionata al numero degli stessi,
precisamente n°30 unità (pari al 20,14%) a cui si aggiungono i fondi per gli incarichi specifici e
quelli di diversa provenienza (fondi regionali).
ART. 5 – DEFINIZIONE DELLE ATTIVITA’ DI SERVIZIO
Le attività didattiche ed educative sono previste nel POF (personale docente e ATA).
ART. 6 – CRITERI PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE ATTIVITA’
1.
2.
3.
In sede di Collegio dei Docenti ed assemblee ATA si identificano le attività comuni a tutte le
sedi.
In sede di singola scuola o plesso si identificano le ore necessarie per realizzare ogni progetto
proposto.
Il Collegio dei Docenti e l’assemblea A.T.A. propongono.
ART. 7 – ADOZIONE DEL POF
Il Consiglio di Istituto delibera in merito alla compatibilità economica del POF.
2
ART. 8 – VERIFICA DELL’ADEGUATEZZA DELLE RISORSE
A fine anno scolastico, nelle sedi che hanno contribuito ad assumere le decisioni, si verifica
l’adeguatezza del piano di distribuzione delle risorse.
ART. 9– UTILIZZAZIONE DEL PERSONALE ESTERNO ALL’ORGANICO D’ISTITUTO
Nel caso in cui tra il personale non vi siano figure professionali idonee allo svolgimento delle
attività del POF rientranti nel curricolo obbligatorio, viene stipulato un contratto di lavoro con
esperti esterni all’istituzione scolastica, finanziati con altri fondi.
Tali esperti producono il proprio curriculum che attesta il possesso dei requisiti richiesti dalla
scuola.
ART. 10 – FONDO D’ACCANTONAMENTO
Non viene accantonata nessuna somma, ma qualora si verificassero delle economie, queste
verranno utilizzate per retribuire attività aggiuntive del personale docente e ATA non previste
all’inizio dell’anno scolastico, previa intesa con la RSU e le OO.SS.
PERSONALE DOCENTE
ART. 11 – COLLABORATORI DEL DIRIGENTE SCOLASTICO
I compensi forfetari dei due docenti che svolgono attività di collaborazione continuativa con il
Dirigente Scolastico sono determinati, in riferimento alle deleghe assegnate, con apposito decreto.
La cifra destinata dal Dirigente Scolastico viene fissata in € 2.092,00, somma ripartita in parti
uguali. Il compenso è liquidato in modo forfetario.
ART. 12 – ATTIVITA’ AGGIUNTIVE DEL PERSONALE DOCENTE
Ai docenti che svolgono in orario aggiuntivo le attività di insegnamento e funzionale
all’insegnamento previste dal Piano dell’Offerta Formativa sono corrisposti i compensi a carico del
fondo d’istituto in base alle seguenti partecipazioni, che dovranno comunque essere debitamente
documentate per essere liquidate:
a) partecipazione alle commissioni di lavoro
b) rapporti con enti e organismi esterni
c) attività di gruppi/progetto
d) attività dei referenti
e) altri incarichi di coordinamento.
ART. 13 – ATTIVITA’ RETRIBUITE CON IL FONDO
Al personale incaricato di svolgere le attività aggiuntive previste nell’articolo viene
corrisposto il sottoelencato compenso:
ore
Coordinatore di plesso:
Coordinatore Scuola dell’Infanzia di Palse (3)
Coordinatore Scuola dell’Infanzia di Roraipiccolo (6)
Coordinatore Scuola dell’Infanzia di S.Antonio (4)
Coordinatore Scuola Primaria Palse (5)
doc. ore comp.
totali orario
totale
9
2
18
€ 17,50
€ 315,00
22
10
21
1
2
1
22
20
21
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 385,00
€ 350,00
€ 367,50
3
Coordinatore Scuola Primaria Porcia (10)
Coordinatore Scuola Primaria Roraipiccolo (10)
Coordinatore Scuola Primaria S.Antonio (10)
Coordinatore Scuola Secondaria “G. Zanella” (18)
compenso lordo totale previsto
28
28
28
19,5
1
1
1
2
ore
doc.
Commissioni
28
28
28
39
204
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
ore comp.
totali orario
€ 490,00
€ 490,00
€ 490,00
€ 682,50
€ 3.570,00
totale
continuità anni ponte asilo nido - sc.dell’infanzia - sc. primaria
19
40
€ 17,50
€ 700,00
continuità anni ponte sc. primaria - sc. sec. di 1° e 2° grado
referente
continuità anni ponte sc. primaria - sc. sec. di 1° e 2° grado
1
7
€ 17,50
€ 122,50
1
3
€ 17,50
€ 52,50
12
6
10
3
9
4
10
3
13
13
59
42
69
94
22
14
21
54
28
28
39
4
0
25
15
11
34
€ 17,50
€ 227,50
€ 17,50 € 1.032,50
€ 17,50
€ 735,00
€ 17,50 € 1.207,50
€ 17,50 € 1.645,00
€ 17,50
€ 385,00
€ 17,50
€ 245,00
€ 17,50
€ 367,50
€ 17,50
€ 945,00
€ 17,50
€ 490,00
€ 17,50
€ 490,00
€ 17,50
€ 682,50
€ 17,50
€ 70,00
€ 17,50
€ 0,00
€ 17,50
€ 437,50
€ 17,50
€ 262,50
€ 17,50
€ 192,50
€ 17,50
€ 595,00
€
10.885,00
continuità anni ponte sc. primaria - sc. sec. di 1° e 2° grado
P.O.F.
GLI (gruppo lavoro per l'inclusione)
Orario (formazione orario e piano ann.att.)
Gruppi Difficoltà di apprendimento IPDA sc. inf.
Gruppi Difficoltà di apprendimento sc. primaria
Gruppi Difficoltà di apprendimento sc. secondaria
Gruppi Difficoltà di apprendimento sc. secondaria
IN 2012 CURRICOLO da nov. a febbr.
Legge 104/92
Gruppo di lavoro SNV analisi (referenti)
gruppo di lavoro prove SNV
Commissione iscrizioni
gruppo scuola territorio
gruppo di lavoro per materie
gruppo di lavoro per materie
Gruppo di lavoro rev. comportamento pagellina secondaria
Orientamento e dispersione
compenso lordo totale previsto
2
28
3
9
11
4
8
622
ore
doc.
Responsabile/ Referente
Responsabile biblioteca di plesso
Referenti alle nuove tecnologie
Referenti sito e piattaforma istituto
Subconsegnatari
Responsabile progettazione e rendicontazione bandi reg.
Responsabile rete ambito per i diritti dell'infanzia
Referente salute
Scuola aperta
Responsabile laboratorio di scienze
compenso lordo totale previsto
Programmazione
dell’Infanzia
didattica
Scuola
ore comp.
totali orario
totale
29
€ 17,50
€ 507,50
1,5
4
6
€ 17,50
€ 105,00
7
1
7
€ 17,50
€ 122,50
21
1
21
€ 17,50
€ 367,50
4
4
4
6
6
7
2
1
1
4
1
24
10
8
4
6
0
4
119
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 420,00
€ 175,00
€ 140,00
€ 70,00
€ 105,00
€ 0,00
€ 70,00
€ 2.082,50
ore doc.
ore comp. totale
totali orario
4
28
293
€
17,50
€ 5.127,50
€ 5.127,50
compenso lordo totale previsto
ore
PROGETTI
20
Attività para –extra scolastiche Giocosport e ed. stradale sc.
Infanzia/primaria/secondaria
Attività para –extra scolastiche – Pedibus
doc. ore comp.
totali orario
25
1
6
1
1
1
3
8
2
7
5
6
7
4
14
P01 - Progetto intercultura
P02 - Lingue Comunitarie
P03 -Progetto Biblioteca Scolastica
P06 - Progetto Sicurezza T.U. 81/2008
20
25
7
4
14
17
45
50
70
44
21
42
P07 - Scuola sec. I grado "G. Zanella"
P08 - Scuola dell’Infanzia di Palse
P09 - Scuola dell’Infanzia di Roraipiccolo
P10 - Scuola dell’Infanzia di S.Antonio
P11 - Scuola Primaria di Palse
P12 - Scuola Primaria di Porcia
P13 - Scuola Primaria di Roraipiccolo
P14 - Scuola Primaria di S.Antonio
compenso lordo totale previsto
totale
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 35,00
€ 35,00
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 17,50
€ 35,00
€ 350,00
€ 437,50
€ 122,50
€ 70,00
€ 245,00
€ 297,50
€ 787,50
€ 1.750,00
€ 2.450,00
€ 770,00
€ 367,50
€ 735,00
€ 2.250,00
€ 1.443,80
€ 402,00
€ 855,00
€ 551,00
€ 510,00
€ 1.308,00
€ 1.257,00
€ 1.171,00
€ 18.130,30
FUNZIONI STRUMENTALI
Come deliberato dal Collegio Docenti unitario in data 16/10/2013 sono state individuate le
funzioni da attivare, con i relativi obiettivi e risultati. Alla luce di quanto previsto dall’accordo
nazionale, che rimette alla contrattazione di istituto il compito di stabilire il compenso forfetario per
ciascuna funzione, si stabilisce di determinare la quota pro-capite dividendo la somma complessiva
in base alle priorità stabilite dal Collegio Docenti per ogni area. A seguito dell’erogazione dei fondi
i compensi spettanti sono stati determinati come segue:
Funzioni strumentali al P.O.F.
Coordinamento delle attività del P.O.F. /AUTOVALUTAZIONE
ore
n° docenti
69
3
totale
€ 1.207,50
5
Coordinamento delle attività per la prevenzione del disagio
scolastico
69
3
€ 1.207,50
Coordinamento CURRICOLO IN 2012
69
2
€ 1.207,50
Coordinamento Orientamento/dispersione scolastica
34
2
€ 595,00
Coordinamento Scuola-territorio
34
3
€ 595,00
compenso lordo totale previsto
€ 4.812,50
275
E’ prevista la compensazione all’interno della stessa funzione e/o tra le cinque aree delle
otto funzioni strumentali in base alla dichiarazione finale dei singoli docenti. Le ore effettivamente
svolte dalle commissioni saranno rilevate dalla relazione finale di verifica e di valutazione
presentata dal personale docente alla fine dell’anno scolastico, nonché dalle dichiarazioni rilasciate
dai docenti appositamente nominati dal Dirigente Scolastico.
PERSONALE ATA
ART.14 – ATTIVITA’ AGGIUNTIVE DEL PERSONALE ATA
Costituiscono attività aggiuntive le prestazioni di lavoro, non necessariamente oltre l’orario
d’obbligo prestabilito, richiedenti maggior impegno professionale. Le attività, individuate in sede di
assemblea del personale e proposte dal Direttore S.G.A., sono retribuite per il numero di ore
predeterminato in sede di conferimento dei relativi incarichi.
Le attività sono assegnate al personale che opera nei settori di lavoro coinvolti dalle stesse attività e
prevalentemente a coloro ai quali non verranno assegnati incarichi di cui all’art. 47 del CCNL/2007.
Nel caso in cui nel settore sia presente più di un’unità di personale, l’attività sarà assegnata
prioritariamente al personale disponibile con una ripartizione equa fra gli interessati. In caso di
richiesta di assegnazione integrale di un incarico non frazionabile da parte di più addetti,
l’assegnazione avverrà sulla base delle competenze e della professionalità dei richiedenti, nonché
del possesso di requisiti documentati (titoli specifici). A parità dei requisiti sopra riportati, al fine di
di consentire una rotazione tra il personale, si procederà al sorteggio escludendo dallo stesso chi ha
svolto il medesimo incarico nell’anno precedente.
Tutte le attività aggiuntive del personale ATA possono essere svolte:
a) nell’ambito del proprio orario, come lavoro intensivo (es. attività per sostituzione di personale
assente, intensificazione attività lavorativa) fermo restando il lavoro ordinario assegnato con
l’organizzazione di inizio anno; in questo caso, il lavoro ordinario non potrà generare ore
eccedenti da retribuire. Le attività aggiuntive svolte nell’ambito del proprio orario saranno
retribuite e non possono essere riconosciute con riposi compensativi.
b) fuori dal proprio orario di lavoro: in questo caso potrà essere riconosciuto il riposo
compensativo da usufruire nei periodi di minor intensità di lavoro, vista la riduzione delle
risorse assegnate.
Tutte le attività aggiuntive da pagare e le ore di impegno effettuate saranno rilevate dalle schede
mensili di registrazione delle presenze del personale A.T.A. nonché da apposite dichiarazioni
rilasciate dal personale interessato. Per gli incarichi con compensi determinati a forfait, lo
svolgimento dell’incarico è rilevato da apposita dichiarazione allegata alla nomina.
Assistenti amministrativi
ore
n°
persone
totale
ore
Compenso
orario lordo
Lordo totale
6
collaborazione gestione p.o.f./corsi di
form./aggiorn./visite guidate e corsi di nuoto,
progetti, intensificazione
collaborazione area alunni, area gestione finanziaria,
visite guidate, assicurazione integrativa, infortuni,
progetti, intensificazione
gestione area retribuzioni, inserimento dati e invii
telematici, ricostruzioni carriera, intensificazione
gestione infortuni, collab. gestione finanziaria,
progetti, assicurazione integrativa, intensificazione
gestione area personale docente e a.t.a., neo immessi
in ruolo, intensificazione
servizi esterni banca, posta, convocazione OO.CC.,
cedole librarie
gestione alunni divers. abili e stranieri, comodato
libri, invalsi, registro elettronico, esami, progetti
intensificazione
attività intensificazione progetti
20
1
20
€ 14,50
€
290,00
10
1
10
€ 14,50
€
145,00
30
1
30
€ 14,50
€
435,00
30
1
30
€ 14,50
€
435,00
30
1
30
€ 14,50
€
435,00
24
1
24
€ 14,50
€
348,00
40
1
40
€ 14,50
€
17
4
68
€ 14,50
580,00
€
986,00
€
3.654,00
compenso lordo totale previsto
252
ore
Collaboratori scolastici
attività di assistenza alla persona, assistenza
disabili, collaborazione con il personale docente
(intens.)
collaborazione con il personale docente scuola
infanzia (intens.)
coordinamento acquisto materiale di pulizia e
pronto soccorso (intens.)
collaborazione
attività
“scuola
aperta”
(attiv.aggiuntiva)
Predisposizione locali per riunioni (intens.)
Pulizia biblioteca di istituto (attiv.aggiunt.)
Pulizia uffici e orario spezzato su edifici diversi
Collaborazione ufficio alunni
Progetti
Sostituz. colleghi assenti altro plesso (intens.)
Comodato libri di testo
compenso lordo totale previsto
coll. scol. tot. ore
Compenso Lordo totale
orario
lordo
12
4
7
8
9
7
1
2
3
4
84
4
14
24
36
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 1.050,00
€ 50,00
€ 175,00
€ 300,00
€ 450,00
12
1
12
€ 12,50
€ 150,00
2
8
8
4
3
2
2
1
tutti
8
24
16
16
4
110
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 12,50
€ 100,00
€ 300,00
€ 200,00
€ 200,00
€ 50,00
€ 1.375,00
20
3
80
75
507
€ 12,50
€ 12,50
€ 1.000,00
€ 937,50
€ 6.337,50
4
INCARICHI SPECIFICI
Su proposta del D.S.G.A., il Dirigente stabilisce il numero e la natura degli incarichi
specifici di cui all’art. 47, comma 1, lettera b del CCNL, da attivare nell’istituzione scolastica.
Il Dirigente conferisce tali incarichi sulla base dei seguenti criteri, in ordine di priorità:
a) Comprovata professionalità specifica
b) Disponibilità degli interessati
c) Anzianità di servizio
7
Le assegnazioni ai singoli incarichi, che prevedono la liquidazione con appositi fondi ministeriali
assegnati alla scuola, saranno disposti nei confronti del personale che non risulta beneficiario della
posizione economica ai sensi dell’art. 2 della sequenza contrattuale 25/07/08.
Per il corrente anno scolastico, gli incarichi specifici vengono assegnati al personale che non fruisce
del beneficio di cui all’articolo 7 del C.C.N.I. 07/12/2005, precisamente ad un assistente
amministrativo per l’attività di referente affari generali e ai collaboratori scolastici della scuola
primaria e secondaria per l’assistenza agli alunni disabili e per il primo soccorso. Il compenso
previsto per l’incarico all’assistente amministrativo è pari ad € 331,57, mentre per un collaboratore
scolastico ammonta ad € 198,94. Per il personale con orario part-time, tale compenso è rapportato
all’orario di servizio.
ART.15 – CRITERI E MODALITA’ DI UTILIZZO DELLE RISORSE
La prestazione di attività aggiuntive oltre l’orario ordinario giornaliero può essere effettuata
solo previa autorizzazione, salvo nei casi imprevedibili e/o urgenti. Il dipendente potrà chiedere il
recupero delle ore effettuate secondo le modalità previste dall’art. 54 del CCNL 2007.
ASSEGNAZIONE DEGLI INCARICHI
ART.16 – CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI
Il Dirigente conferisce individualmente e in forma scritta gli incarichi relativi allo
svolgimento delle attività aggiuntive retribuite con il salario accessorio.
Nell’atto di conferimento dell’incarico sono indicati, oltre ai compiti e agli obiettivi assegnati,
anche il compenso spettante e i termini di pagamento, previa verifica dell’effettiva assegnazione dei
fondi e della disponibilità di cassa dell’Istituto. La liquidazione dei compensi sarà successiva alla
verifica dell’effettivo svolgimento dei compiti assegnati e alla valutazione dei risultati conseguiti.
TERMINI E MODALITA’ DI PAGAMENTO
ART.17 – LIQUIDAZIONE DEI COMPENSI
I compensi di cui al presente contratto sono al lordo delle trattenute previdenziali ed
assistenziali, a carico del lavoratore, ed al netto degli oneri a carico dell’amministrazione.
Essi saranno liquidati entro il mese di agosto dell’anno scolastico in cui si sono svolte le attività. I
compensi con l’indicazione di “forfetari” (collaboratrici del D.S., incarichi specifici, coordinatore di
plesso, ecc…) verranno liquidati in proporzione al servizio prestato, così come previsto dalla
vigente normativa, ad eccezione di quelli relativi alle funzioni strumentali per le quali viene
valutato il risultato.
NORME FINALI
ART. 18 - CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA FINANZIARIA
In fase di consuntivo, è possibile effettuare una compensazione tra le attività che non hanno
esaurito tutte le ore stabilite in sede di preventivo e le attività per le quali, al contrario, si sono rese
necessarie delle ore in più rispetto a quelle programmate.
ART. 19 – INFORMAZIONE, MONITORAGGIO E VERIFICA
Il Dirigente Scolastico fornirà alla RSU:
l’informazione preventiva circa le attività aggiuntive da retribuire con il fondo dell’istituzione
8
scolastica, dopo aver acquisito le assegnazioni a saldo del MOF da parte del ministero per
l’anno in corso.
l’informazione successiva, una volta che gli incarichi siano stati svolti e retribuiti.
Per affrontare nuove esigenze/o problemi applicativi ed interpretativi del presente contratto,
su richiesta di una delle parti firmatarie, le stesse si incontreranno entro dieci giorni dalla richiesta.
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
(dott.ssa Cinzia MELLONI)
__________________________
LA
R. S. U._
LUCCHETTA Flavia
________________________
PES Daniela
________________________
PESCAROLLO Maria Teresa
________________________
I RAPPRESENTANTI LE OO. SS. PROVINCIALI
C.I.S.L. SCUOLA
(__________________________________) _____________________
FLC C.G.I.L.
(__________________________________) _____________________
GILDA/U.
(CORAZZA Loretta)
S.N.A.L.S.
(____________________________________) _____________________
U.I.L. SCUOLA
(____________________________________) _____________________
_____________________
9
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
144 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content