close

Enter

Log in using OpenID

Com.N.266_Prove_INVALSI_2014_Indicazioni

embedDownload
ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “ATESTINO”
Via Garibaldi, 23 – 35042 Este (PD)
Tel. 04292031 – Fax 04294345 – Sito Internet www.atestino.it
e.mail [email protected] – PEC [email protected]
Prot.2288/A1
Este 05.05.2014
COMUNICAZIONE DELLA PRESIDENZA N.266
AI DOCENTI, AI GENITORI E AGLI
ALUNNI DI TUTTE LE CLASSI
SECONDE
DELL’ISTITUTO ATESTINO
Ai Docenti Coordinatori delle
classi Seconde
SEDE -SUCCURSALE
OGGETTO: INVALSI 2014 - Rilevazione degli apprendimenti A.S.
2013-2014 - CLASSI SECONDE dell’ISTITUTO in data
13 MAGGIO 2014 – MARTEDI’ .
Le prove sì svolgeranno il 13 maggio 2014 nelle classi seconde degli Istituti superiori, con modalità
sostanzialmente immutate rispetto allo scorso anno, seguendo l’ordine:
- Prova di Italiano (90 minuti)
- Prova di Matematica (90 minuti)
- Questionario dello studente (30 minuti).
La misurazione degli apprendimenti va effettuata obbligatoriamente e la partecipazione alle
rilevazioni nazionali degli apprendimenti degli studenti, come previsto dall'articolo l, comma 5,
del decreto-legge 7 settembre 2007, n. 147, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 ottobre
2007, n. 176, rientra, anche ai sensi dell' art. 51c. 2 della legge 35/2012, nell'attività ordinaria
d'istituto.
In tal modo tutte le scuole potranno ottenere informazioni sugli apprendimenti distinti per
ciascuna delle loro classi e comparabili con la situazione del sistema nel suo complesso.
Si ricorda che per Italiano la prova è volta ad accertare la capacità di comprensione del testo
e le conoscenze di base della struttura della lingua italiana. Per Matematica la prova
verificherà le conoscenze e le abilità nei sotto-ambiti disciplinari di Numeri Spazio e Figure,
Dati e Previsioni e Relazioni e Funzioni.
Le prove mirano a verificare il grado di raggiungimento degli attuali obiettivi di apprendimento
stabiliti a livello nazionale per i diversi cicli scolastici (cfr. www.istruzione.it).
Per le classi campione (due nel nostro Istituto: 2ASC e 2BSC dell’ex Duca), la
somministrazione e la correzione avverrà sotto la supervisione degli osservatori esterni
presenti alle prove; per tutte le altre, la scuola, oltre a provvedere direttamente alla
correzione delle prove, dovrà curare la trasmissione dei connessi risultati.
Si richiama come di consueto all'esigenza di garantire l'affidabilità dei dati. Per consentire
alla scuola di confrontarsi col sistema, ma anche per rendere comparabili le diverse classi di
una stessa scuola, è essenziale che le rilevazioni siano svolte ovunque con le stesse modalità.
L'INV ALSI predispone una serie di misure e di controlli, anche su base statistica, a garanzia
dell’affidabilità dei dati.
Nelle classi campione gli osservatori esterni vigileranno sulla corretta applicazione del protocollo di
somministrazione. Anche quest'anno scolastico saranno posti in essere e potenziati controlli ex post,
sempre su base campionaria, per verificare, nelle classi campione così come nelle altre, la
correttezza delle modalità di correzione delle prove e dell'invio dei dati. Anche per questo, la
documentazione cartacea, che grazie all'anzidetto uso di una maschera elettronica rimarrà nelle
scuole, dovrà essere comunque conservata per almeno dodici mesi successivamente alla conduzione
delle prove. I controlli previsti serviranno a migliorare la qualità dei dati restituiti al sistema
scolastico e a ciascuna scuola. La prima garanzia della predetta qualità è però fornita dalle azioni
positive e responsabili messe in atto da ogni istituzione scolastica in un'ottica di condivisione degli
obiettivi generali del Sistema nazionale di valutazione, così come definito dal recente D.P.R.
80/2013. Si richiamano in particolare le scuole a seguire le indicazioni volte a prevenire forme
d'indebita collaborazione tra gli alunni.
Un'attenzione particolare va dedicata al rispetto della normativa in materia di protezione dei dati
Personali, all’Invalsi andranno inviati i dati abbinati ad un codice identificativo.
Ulteriori sviluppi del sistema di rilevazioni:
si segnala l'estensione progressiva a tutte le classi in cui si svolgono le prove dei risultati ancorati
diacronicamente e valutati in termine di valore aggiunto.
In particolare:
• l'ancoraggio verrà effettuato per la prova di terza secondaria di primo grado a partire dalle prove
2013-14 (con possibilità di confronto diacronico coi risultati 2012-13) e per la prova di II
secondaria di secondo grado a partire dalle prove 2014-15.
• nel prossimo anno scolastico 2014-15, si programma di informare le scuole secondarie di secondo
grado sui risultati nel precedente ciclo scolastico dei propri allievi del I anno.
• a seguito delle rilevazioni condotte nel 2014-15, sarà possibile fornire alle scuole secondarie di
primo grado e alle scuole secondarie di secondo grado, informazioni in termini di valore aggiunto
dei propri allievi che stiano rispettivamente concludendo il ciclo secondario di primo grado
(adoperando le rilevazioni terminali di tale ciclo del 2 O 14-15 e quelle della I secondaria di primo
grado dell'anno 2012-13) e il I biennio della secondaria di secondo grado (adoperando la rilevazione
della II secondaria di secondo grado dell'anno 2014-15 e la prova inserita nell'esame conclusivo del
I ciclo d'istruzione dell'anno 2012-13).
Sempre a partire dal 'anno scolastico 2014-15. dovrebbe inoltre entrare a regime la rilevazione nella
V secondaria di secondo grado, in relazione alla quale I'INVALSI sta continuando il percorso per la
definizione di prove universali da condurre su computer e programmate per il gennaio-febbraio del
2015. Nel corrente anno scolastico si sta procedendo a pre-testare un ampio insieme di possibili
quesiti. La sperimentazione in questione non ha solo la finalità di validare le singole domande e la
loro formulazione, ma anche quella di definire il grado di equivalenza tra queste - in modo da
consentire la costruzione di un ampio insieme di quesiti da cui poi in maniera casuale scegliere
quelli rivolti ai singoli studenti - e di strutturare una prova che abbia un certo grado di
differenziazione tra i diversi percorsi di studi secondari di secondo grado. Inoltre, la predetta
sperimentazione servirà anche all'individuazione delle possibili soluzioni tecniche e operative
idonee per lo svolgimento delle prove stesse mediante computer.
La mattina del 13 maggio gli alunni dovranno avere con sé tutti gli
strumenti necessari per effettuare le prove in piena serenità.
Premessa
La prova di matematica per la classe II della scuola secondaria di secondo grado è stata
progettata e realizzata seguendo metodi e criteri analoghi a quelli delle altre prove di matematica
per le classi del primo ciclo d’istruzione. Tuttavia, poiché essa si rivolge ad allievi che hanno già
frequentato la scuola per almeno dieci anni, i contenuti proposti richiedono l’uso di strumenti in
parte diversi da quelli previsti perle altre prove di matematica del SNV.
Gli strumenti consentiti:
Penna nera o blu
Durante lo svolgimento della prova di matematica è consentito l’uso dei seguenti strumenti:
1. Righello (*).
2. Squadra.
3. Compasso.
4. Goniometro.
5. Calcolatrice (*). È consentito l’uso di qualsiasi tipo di calcolatrice a condizione che essa
NON sia quella dei telefoni cellulari e che NON sia collegabile né alla rete internet né a qualsiasi
altro strumento (ad esempio, tramite bluetooth, wireless, ecc.).
Gli strumenti contrassegnati da un asterisco sono fortemente consigliati per un adeguato
svolgimento della prova.
Durante la prova di italiano NON è consentito l’uso del dizionario (per nessun motivo).
Il Dirigente Scolastico, fornisce le seguenti indicazioni relative alla somministrazione
delle PROVE INVALSI.
 Data della rilevazione: Martedì 13 maggio 2014 a partire dalle ore 8:35.
 La mattina della prova, alle ore 7.55, gli alunni troveranno già i banchi disposti in file
allargate e segnati con il Cognome_Nome e il Codice identificativo dell’alunno. Per nessun
motivo i banchi andranno spostati o le etichette rimosse.
 Dalle 7.55 alle 8.35 gli alunni seguiranno regolarmente la prima ora di lezione.
 Le prove si svolgono in questo ordine: Italiano, Matematica e Questionario dello studente.
 La prova di Italiano si effettua dalle ore 8:35 alle ore 10:25 (5 minuti per la distribuzione dei
fascicoli, 15 m. per la lettura delle istruzioni e 90 minuti per svolgere la prova dalle 8:55 alle
10:25).
 Dalle ore 10.25 alle 10.40 Intervallo. Gli alunni potranno uscire dalla classe per recarsi in
bagno o al bar.
 La prova di Matematica si svolge dalle 10.40 alle 12.25 (15 minuti per la consegna e la
lettura delle istruzioni e 90 minuti per lo svolgimento della prova dalle 10:55 alle 12:25). Al
termine della prova di Matematica gli alunni compileranno il Questionario-studente (10
minuti per la consegna e 30 minuti per la compilazione del questionario dalle 12.35 alle
13.05).
 Gli alunni potranno uscire dall’Istituto solo alle 13:10 al suono della campanella.
Si raccomanda a tutti gli studenti la presenza a scuola e di effettuare le
prove con la massima serenità, senza ansia, ma con il dovuto impegno e la
dovuta correttezza. Buon lavoro a tutti.
N.B. il docente che riceve la presente comunicazione è pregato di far trascrivere
sul libretto dello studente e contemporaneamente annotare nel registro di classe la
data della somministrazione .
Este, 05/05/2014
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Claudio Gambalonga
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
176 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content