close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI SANLURI

embedDownload
COMUNE DI SANLURI
PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
N. 57
Data 21.03.2014
OGGETTO: L.R. 21.04.1955 N. 7, ART. 1 LETT. C) CONTRIBUTI PER
MANIFESTAZIONI PUBBLICHE DI GRANDE INTERESSE
TURISTICO – ANNUALITÀ 2014. APPROVAZIONE DEL
PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE "19^ FESTA
DEL BORGO" EDIZIONE ANNO 2014 [NETWORK
DELL'ARTIGIANATO ARTISTICO] E RICHIESTA DI
CONTRIBUTO ALLA REGIONE AUTONOMA DELLA
SARDEGNA
ASSESSORATO
AL
TURISMO,
ARTIGIANATO E COMMERCIO.
L'anno DUEMILAQUATTORDICI il giorno VENTUNO del mese di MARZO alle ore 09,00 Sala delle
Adunanze, convocata con apposito avviso la Giunta municipale si è riunita con la presenza dei signori:
COLLU ALESSANDRO - SINDACO
URPI ALBERTO - ASSESSORE
CONGIA CARLO - ASSESSORE
FENU VINCENZANGELA - ASSESSORE
LEANZA MANTEGNA SALVATORE CARLO - ASSESSORE
MEDDA CARLA - ASSESSORE
STERI DONATELLA - ASSESSORE
Con l'assistenza del SEGRETARIO COMUNALE Giorgio Sogos.
Il Sindaco Alessandro Collu, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la riunione
e invita i medesimi a deliberare sull'oggetto sopraindicato;
L’ASSESSORE ALLA CULTURA, SPETTACOLO E ISTRUZIONE
PREMESSO
−
che l’Amministrazione Comunale di Sanluri ha come obiettivo anche quello
di promuovere e programmare eventi culturali e turistici che oltre a valorizzare le
tradizioni e le arti radicate nella comunità sanlurese, possano divenire iniziative utili
per favorire lo sviluppo e la conoscenza del territorio;
−
che tali iniziative rappresentano importanti occasioni di promozione del
territorio e offrono l’opportunità di creare azioni che favoriscono i flussi turistici, lo
sviluppo delle attività produttive e la conoscenza dei luoghi della cultura;
VISTE
−
la Legge Regionale 21.04.1955 n. 7, art. 1 lett. c) “Provvedimenti per
manifestazioni, propaganda e opere turistiche” che autorizza la Regione Sardegna
ad erogare contributi per manifestazioni aventi rilevanza turistica da svolgersi in
territorio regionale, con particolare riguardo a quelle che determinino particolare
afflusso di turisti nelle località ove la manifestazione ha luogo;
−
la Del. G.R. n. 9/11 del 09.03.2005, con la quale sono stati approvati i criteri
e le modalità di concessione e di rendicontazione dei contributi previsti ai sensi
dell’art. 1, lett. c) della predetta Legge Regionale;
−
la Del. G.R. n. 28/59 del 26.07.2007 avente ad oggetto “L.R. 21.04.1955 n°
7, art. 1, lett. c). Contributi per manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico.
Capitoli SC06.0169 e SC06.0178 UPB S06.02.002. Bilancio regionale 2007.
Modifiche ed integrazioni alla deliberazione della Giunta regionale n° 9/11 del 9
marzo 2005” con la quale, in particolare, sono state modificate ed integrate le norme
inerenti la modulistica da utilizzare per la presentazione del preventivo finanziario e
del consuntivo della manifestazione da realizzare, sono stati apposti limiti in
relazione ai contributi eventualmente concessi da altri Uffici dell’Amministrazione
regionale, diversi dall’Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio, sono state
dettate specificazioni in merito alla concessione di eventuali anticipazioni ed
all’eventuale riduzione, in sede di consuntivo, della misura del contributo concesso in
relazione alle minori spese sostenute, nonché, parziale modifica delle norme inerenti
la rendicontazione;
−
la Det. n. 1700 del 20.08.2007 della Direzione Generale - Servizio turismo,
con la quale è stata approvata la modulistica da utilizzare, per la presentazione della
domanda di contributo e del rendiconto finanziario, ai sensi della L.R. n° 7 del
21.04.1955, art. 1, lett. c), in esecuzione della Del. G.R. n. 28/59 del 26.07.2007;
−
la Del. G.R. n. 32/2 del 15.07.2009 avente ad oggetto: “L.R. 21.4.1955 n. 7,
art. 1, lett. c. Contributi per manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico.
Bilancio regionale 2009. Modifiche ed integrazioni alla Delib. G.R. n. 9/11 del 9
marzo 2005” con la quale sono stati modificati i criteri di concessione dei contributi;
−
la Del. G.R. n. 41/18 del 15.10.2012 con la quale, nelle more
dell’approvazione dei nuovi criteri di concessione dei contributi di cui alla L.R. n.
7/1955, si prevede di stabilire un nuovo termine di presentazione delle istanze di
contributo in luogo del precedente termine fissato al 31 ottobre dell’anno precedente
a quello di svolgimento della Manifestazione;
PRESO ATTO
che la Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato al Turismo, Artigianato e
Commercio, con successiva Del. G.R. n. 10/42 del 21.02.2013 ha stabilito di
semplificare i requisiti e i criteri di concessione dei contributi al fine di dare maggiore
celerità all’azione amministrativa e al contempo valutare i diversi organismi che
hanno presentato l’istanza sulla base di una serie di criteri di valutazione oggettivi
che possano premiare la capacità organizzativa dei soggetti proponenti;
1
ACCERTATO
che con la citata Del. G.R. n. 10/42 del 21.02.2013, è stata introdotta un serie di
novità e semplificazioni, fra le quali:
−
l’individuazione di una serie di “Network” omogenei all’interno dei quali
collocare le varie istanze pervenute (network del Jazz, del turismo enogastronomico,
dell’artigianato artistico, degli eventi di spettacolo, del grande folk, del turismo
culturale, del turismo equestre, dello sport);
−
la valutazione delle istanze pervenute sulla base di un punteggio, secondo
una “Griglia di valutazione” e quindi la redazione di una Graduatoria di soggetti
idonei;
−
l’obbligo di utilizzare almeno il 50% del contributo a valere sulla L.R. n.
7/1955 per attività promozionali e pubblicitarie nei diversi media (locali, nazionali,
internazionali);
RICHIAMATA
la Del. G.R. n. 5/54 del 11.02.2014 con la quale, sulla base dell’esperienza dell’anno
2013 e dei feedback pervenuti da parte dei soggetti organizzatori di Manifestazioni,
l’Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio ha inteso apportare alcuni
correttivi ai suddetti criteri, che permettano di semplificare e di chiarire ulteriormente i
parametri di valutazione delle istanze nonché di creare una sinergia con il sito
istituzionale della Regione attraverso l’obbligo, in capo ai soggetti beneficiari, di
pubblicizzare la propria iniziativa sul sito istituzionale della Regione trasmettendo,
con un congruo anticipo, tutti i dati necessari;
VISTI
gli All. 1 e All.2 (Griglia di valutazione) della citata Del. G.R. n. 5/54 del 11.02.2014
con i quali sono stati modificati e stabiliti i nuovi requisiti e i nuovi criteri di
ammissibilità e rendicontazione dei contributi per Manifestazioni pubbliche di grande
interesse turistico a valere sulla L.R. 7/1955;
VALUTATA
la possibilità di definire e sviluppare gli Eventi e le Manifestazioni da inserire
nell’ambito della programmazione dell’attività turistica, culturale, artistica e di
spettacolo per l’anno 2014;
ACCERTATA
la volontà dell’Amministrazione Comunale di Sanluri – Assessorato alla Cultura,
Spettacolo e Istruzione di realizzare anche per l’anno 2014 la Manifestazione “Festa
del Borgo”, giunta alla 19a edizione, tesa a valorizzare i luoghi, le arti, i mestieri, i
costumi e le tipiche tradizioni del borgo e dei suoi abitanti, e in generale l’artigianato
artistico;
ESAMINATA
la proposta progettuale, corredata dalla Relazione illustrativa sull’Iniziativa e di tutte
le informazioni necessarie previste nella “Griglia di valutazione”, predisposta dal
Servizio Affari Generali – Ufficio Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo;
CONSIDERATO
−
che scopo della Manifestazione è perseguire l’obiettivo di rafforzare e
implementare il richiamo turistico della comunità di Sanluri, destagionalizzando
l’offerta turistica delle zone interne della Sardegna con un Programma che dia luce al
patrimonio storico e culturale di interesse per l’intera Provincia e Regione;
−
che il principale contesto storico e artistico nel quale si svolge la
Manifestazione è luogo e occasione per favorire un notevole afflusso di visitatori che
produca vantaggi e opportunità economiche di sviluppo turistico ed economico;
2
−
che come nelle precedenti edizioni, si ritiene che la Manifestazione “La
Festa del Borgo” - 19a edizione anno 2014i sia occasione di particolare promozione,
richiamo e accoglienza dei numerosi turisti provenienti da ogni parte della Sardegna
e anche dalla Penisola, che saranno accolti con la consueta ospitalità dei Sanluresi;
RILEVATO
−
che la Manifestazione “Festa del Borgo”, giunta alla 19a edizione anno 2014
possa essere individuata e collocata all’interno del [Network dell’artigianato
artistico], in quanto Manifestazione che comprende varie Iniziative di valorizzazione
e promozione delle produzioni artigianali tipiche sarde quali la filatura, i gioielli,
l’intreccio, la ceramica, l’intaglio, il coltello, i tappeti, il ricamo e in generale
l’artigianato artistico, così come previsto dall’All. n. 1 – Del. G.R. n. 5/54 del
11.02.2014;
−
che è obiettivo dell’Ente inoltrare istanza alla Regione Autonoma della
Sardegna - Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio al fine di ottenere un
contributo per la Manifestazione ai sensi della L.R. n. 7 del 21.04.1955, art 1, lett. c);
−
che, come nelle precedenti edizioni, l’Amministrazione Comunale intende
avvalersi della collaborazione di Associazione qualificata, nella promozione,
diffusione di iniziative culturali, turistiche e di spettacolo, alla quale affidare
l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione;
ATTESO
che si rende necessario procedere all’adozione degli atti di competenza, al fine di
inoltrare l’istanza di contributo alla Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato
al Turismo, Artigianato e Commercio nel rispetto dei criteri e delle direttive emanate
in materia;
RITENUTO
opportuno e necessario, per le motivazioni esposte:
−
approvare la proposta progettuale della Manifestazione “Festa del Borgo”,
giunta alla 19a edizione, che si intende realizzare nell’anno 2014 come descritta nella
Relazione illustrativa sull’Iniziativa e nelle informazioni fornite come richieste nella
“Griglia di valutazione”;
−
stabilire le modalità di organizzazione della Manifestazione, prevedendo a
riguardo di avvalersi della collaborazione di Associazione qualificata, alla quale
affidare l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione secondo lo schema
di Convenzione allegato;
−
quantificare le Entrate e le Uscite necessarie per la realizzazione, secondo
quanto contenuto nel Preventivo finanziario allegato;
−
provvedere ad inoltrare la domanda di richiesta del contributo e la
documentazione necessaria alla Regione Sardegna - Assessorato al Turismo,
Artigianato e Commercio entro il fissato termine di presentazione;
VISTI
−
lo Statuto Comunale vigente;
−
il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e ss.mm.ii.;
−
la Del. G.R. n. 5/54 del 11.02.2014 con la quale sono stati fissati i termini di
presentazione delle istanze di cui alla L.R. n. 7/1955, art. 1, lett. c nel 20 febbraio
2014 (termine iniziale) e nel 24 marzo 2014 (termine finale);
−
l’Avviso del Direttore del Servizio Sviluppo dell'Offerta e Disciplina di Settore
dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, in pubblicazione sul sito
istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna
3
PROPONE
per le motivazioni esposte in narrativa e che qui si intendono interamente richiamate:
−
DI APPROVARE la Relazione illustrativa e il Preventivo finanziario contenuti nella Proposta progettuale relativa
alla Manifestazione denominata “19a Festa del Borgo” da includere nel [Network dell’artigianato artistico], che il
Comune di Sanluri intende organizzare e realizzare nell’anno 2014 composta dai seguenti elaborati che si allegano al
presente atto per costituirne parte integrante e sostanziale:
a.
Domanda di contributo, secondo l’Allegato A-2014
b.
Relazione illustrativa della Manifestazione, nella quale si indicano:
il Programma delle attività da svolgere
il Programma dettagliato con indicazione dei giorni e delle località di effettuazione della Manifestazione
il contesto turistico di riferimento
eventuali rapporti con le altre iniziative di promozione sia pubbliche che private
la capacità dell’Iniziativa proposta di qualificare e incrementare l’offerta turistica
nonché tutte le informazioni necessarie al fine della valutazione secondo i punteggi e i parametri richiesti nella
“Griglia di valutazione”
c.
Dettagliato Preventivo finanziario “a pareggio”, secondo l’Allegato B-2014
d.
Schema della Convenzione di affidamento dell’organizzazione e realizzazione della Manifestazione
−
DI QUANTIFICARE il Preventivo finanziario, relativo all’attuazione della Manifestazione, in complessivi €
20.500,00;
−
DI RICHIEDERE alla Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio
per l’anno 2014 un contributo pari a € 7.500,00, ai sensi della L.R. 21.04.1955, n. 7 art. 1 lett. c) nell’ambito del
[Network dell’artigianato artistico], pari al 36,59% del totale complessivo delle spese preventivate per la
realizzazione della Manifestazione;
−
DI DARE ATTO che il Preventivo finanziario della Manifestazione ”19a Festa del Borgo” – edizione anno 2014
comporta una spesa complessiva di € 20.500,00, di cui € 13.000,00 a carico del Comune di Sanluri (VS);
−
DI PROVVEDERE alla copertura finanziaria delle spese eccedenti l’eventuale contributo regionale mediante
istituzione di apposito capitolo del redigendo Bilancio di Previsione anno 2014;
−
DI STABILIRE che, sulla base del contributo concesso dalla Regione Autonoma della Sardegna e delle
effettive risorse finanziarie a disposizione del Bilancio di Previsione anno 2014, verrà predisposta un’apposita
pianificazione attuativa – finanziaria apportando, qualora necessario, gli opportuni adeguamenti al Programma
approvato con il presente atto - nel rispetto di quanto stabilito dai criteri e dalle direttive della Regione Autonoma della
Sardegna per l’assegnazione dei contributi della L.R. 21.04.1955, n. 7;
−
DI STABILIRE le modalità di gestione prevedendo a riguardo di avvalersi della collaborazione di Associazione
qualificata nella promozione dell’artigianato artistico, diffusione di iniziative culturali, turistiche e di spettacolo, alla quale
affidare l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione secondo lo schema di Convenzione allegato;
−
DI DARE MANDATO al Responsabile del Servizio Affari Generali - Ufficio Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo
affinché provveda sia alla trasmissione via PEC dell’istanza di contributo ai sensi della L.R. 21.04.1955, n. 7 completa di
tutti gli allegati necessari e sia alla trasmissione in formato elettronico della documentazione entro il termine ultimo del
24 marzo 2014, così come richiesto dalla Regione Autonoma della Sardegna nonché all’adozione di tutti gli atti
gestionali e i provvedimenti amministrativi necessari e conseguenti nel rispetto delle disposizioni legislative e
regolamentari.
4
COMUNE DI SANLURI
PROVINCIA DI MEDIO CAMPIDANO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
Numero Delibera 57
Ufficio
Del 21/03/2014
UFFICIO CULTURA, TURISMO, SPORT E SPETTACOLO
OGGETTO
L.R. 21.04.1955 n. 7, art. 1 lett. c) Contributi per Manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico
– annualità 2014. Approvazione del Programma della Manifestazione "19^ Festa del Borgo" edizione
anno 2014 [Network dell'artigianato artistico] e richiesta di contributo alla Regione Autonoma della
Sardegna - Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio.
PARERI DI CUI ALL' ART. 49 E ART. 147 BIS D.Lgs. n. 267 del 18/08/2000
IL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO
INTERESSATO
Per quanto concerne la REGOLARITA' TECNICA esprime parere :
FAVOREVOLE
IL Responsabile
Zedda Marco
Per quanto concerne la REGOLARITA' CONTABILE esprime parere :
IL RESPONSABILE
DEL SERVIZIO
FINANZIARIO
FAVOREVOLE
la proposta di bilancio di previsione 2014/2016 in approvazione prevede la
realizzazione del progetto con fondi propri per un importo complessivo di euro
IL RESPONSABILE SERVIZI FINANZIARI
Frau Anna Maria
COMUNE DI SANLURI
Provincia del Medio Campidano
Servizio Affari Generali
Ufficio Cultura, Turismo, Sport e Spettacolo
Contributi per Manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico
Legge Regionale n. 7 del 21.04.1955, art. 1 lett. c)
NETWORK DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA 19ª FESTA DEL BORGO
Relazione generale sull’iniziativa a cura di:
Dott. Alessandro Carlo Careddu
Dott.ssa Roberta Concu
Dott. Luca Puddu
COMPLIANCE DELLA RELAZIONE GENERALE ALLA GRIGLIA DI VALUTAZIONE
Riferimento Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 5/54 del 11.2.2014
MACROVOCE
ESEMPIO
RIFERIMENTO NELLA
RELAZIONE GENERALE
SULL’INIZIATIVA
CONSOLIDAMENTO DELLA
MANIFESTAZIONE
Numero di edizioni della manifestazione
Pag. 3
ORGANISMO PROPONENTE
SEDE DELLA MANIFESTAZIONE
DESTAGIONALIZZAZIONE
PREVENTIVO FINANZIARIO
PIANO PUBBLICITARIO
PREVENTIVO
RISONANZA DELLA
MANIFESTAZIONE E CAPACITA’ DI
ATTRARRE FLUSSI TURISTICI
EXTRAREGIONALI
Numero manifestazioni organizzate
nell’anno precedente
Location della manifestazione:
- In Comune facente parte della Ass.Naz.
Città delle Vino o Città del Bio Grotte o
Città della Terra Cruda o Città dell’Olio
Periodo di svolgimento della
manifestazione
Costo totale della manifestazione
Durata della manifestazione
Pubblicità in stampa quotidiana o
periodica internazionale
Pubblicità in stampa quotidiana o
periodica nazionale
Pubblicità in stampa quotidiana o
periodica locale (es. L’Unione
Sarda, La Nuova Sardegna)
Spot televisivi: emittenti nazionali o
internazionali
Spot televisivi: emittenti regionali o locali
Spot radiofonici
Presenza di dettagliato piano pubblicitario
sul web
Affissioni nella Provincia di svolgimento
della manifestazione
Affissioni nella Regione
Risonanza della manifestazione nella
stampa nazionale nell’anno
precedente o nell’anno
Pag. 5,6,7,8,9,10,11,12,13,14,15,16
Pag. 4; 26; 35
Pag. 3; 4; 24
Pag. 36, 37, 38
Pag. 24
Non presente
Non presente
Pag. 32; 37
Non presente
Pag. 32; 37
Non presente
Pag. 32; 33; 37
Pag. 33; 38
Pag. 34; 38
Non presente
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
1
COINVOLGIMENTO DEL
TERRITORIO NELLA
REALIZZAZIONE DELLA
MANIFESTAZIONE
PREMIALITA’ DI PUNTEGGIO PER
AZIONI COLLATERALI
Partecipazione delle associazioni Pro
Loco a:
- eventi/serate in programma
- azioni collaterali
Azioni e programmi sinergici con specifici
comparti produttivi e culturali del territorio
Azioni di accoglienza turistica e di
creazione di pacchetti turistici dandone
rilevanza nelle attività di pubblicità
Pag. 29
Pag. 29; 30
Pag. 34; 35
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
2
1. Titolo/Nome della Manifestazione
19ª Edizione della Festa del Borgo
2. Descrizione della Manifestazione: origine e motivazioni
Tra le principali Manifestazioni di grande interesse turistico che si svolgono in Sanluri particolare importanza e
rilevanza ha la Festa del Borgo, della quale nel 2014 si svolgerà la 19ª edizione.
La nascita di questa iniziativa trova le sue principali motivazioni nelle peculiarità del centro storico, che è
insieme testimonianza della storia giudicale sarda e dell’architettura rurale del Campidano. Si tratta di una
Manifestazione cittadina, nata nel 1995 con l’intento di promuovere e far conoscere agli abitanti e ai numerosi
visitatori i prodotti dell’artigianato, la cultura, gli antichi mestieri e le tradizioni sanluresi racchiuse tra i
suggestivi spazi delle antiche mura.
Inizialmente era un’iniziativa curata quasi esclusivamente dagli abitanti del borgo che si organizzavano per
allestire alcune delle case più tipiche del centro storico di Sanluri affinché potessero essere visitate e percepite
nel pieno della loro vitalità. Al loro interno, infatti, venivano realizzati i prodotti delle maestranze sanluresi,
accompagnati dai sapori tipici della tradizione gastronomica.
In pochi anni questa Festa, che si svolge la quarta domenica di settembre, si è trasformata in un vero e
proprio evento lungo le vie medioevali della città, con l’esposizione di opere di artigiani locali, commercianti e
produttori agricoli, a cui partecipano migliaia di persone provenienti da tutta la Provincia e dal territorio
regionale.
La Manifestazione, tuttavia, non ha perso il suo carattere iniziale e gli abitanti del centro storico continuano ad
essere i “veri” protagonisti e autori della Festa che cerca di rievocare per un giorno l’atmosfera storica del
borgo medioevale.
Gli abitanti del borgo aprono le porte delle loro corti in cui si ricreano gli spazi produttivi di un tempo; laboratori
artigiani ed officine accolgono i numerosi turisti alla riscoperta delle antiche tradizioni dei manufatti e dei
prodotti eno-gastronomici del passato.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
3
3. Descrizione della Manifestazione: idea e contenuti
La volontà collettiva di rivitalizzare il Borgo con i suoi antichi mestieri è l’idea da cui è partita la Manifestazione
nel 1995. La quarta domenica di settembre, lungo le strade, sotto i portali, dentro le corti si mostrano, secondo
un approccio sistemico, le varie realtà artigianali e di micro - impresa manifatturiera, rappresentate dai
numerosi operatori commerciali e produttori che partecipano con le proprie produzioni locali e del territorio
provinciale. Gli artigiani sono i protagonisti principali della Manifestazione. I maestri di bottega, del legno, della
pietra, del metallo, della ceramica e della fibra vegetale si esibiscono mostrando le proprie conoscenze e
abilità creative; i gesti di abili mani tessono e ricamano nella cornice della città medievale.
Inoltre l’evento è arricchito da numerose attività collaterali: le tradizioni del passato caratterizzate da precise
regole e procedure, quali “sa binnenna” (la vendemmia) “s’incungia” (il raccolto del grano), le massaie che si
affaccendano nella realizzazione del pane, come il tipico “civraxiu” sanlurese diventano rivisitazione di
momenti di duro lavoro. Non mancano poi i momenti di ristoro e di socializzazione con il canto dei Gruppi Folk,
dei Cori Polifonici e degli improvvisatori. All’interno del programma della Festa del Borgo, infine, si inseriscono
sia elementi di cultura antropologica volti a ripercorrere il recente passato come “su sposoriu antigu”, sia più
prettamente artistici come il Concorso di pittura giunto alla VII edizione, e ulteriori esposizioni su temi inerenti
lo spirito dell’iniziativa.
4. Descrizione della Manifestazione: la location
La Festa del Borgo si svolge a Sanluri, che dal 2003 aderisce all’Associazione Nazionale Città della Terra
Cruda. Il cuore dell’evento è il centro storico, caratterizzato dalle strette vie medioevali, dalle domus con le
tipiche corti padronali e dalle piazze in cui sono presenti antichi pozzi. Esso, che negli ultimi anni è stato
oggetto di un’attenta e lungimirante opera di restauro e conservazione architettonica, ha acquisito una
appetibilità turistica in continua crescita.
L’iniziativa si svolge nel mese di settembre, nello specifico la quarta domenica. Tale scelta, malgrado il
periodo di destagionalizzazione, si è rivelata nel tempo vincente, convogliando tra le mura del borgo un
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
4
notevole flusso di turisti, calcolato in circa 15.000 presenze.
5. Elementi distintivi e qualificanti della Manifestazione
La Festa del Borgo si contraddistingue:
per una location che esalta la ricchezza delle bellezze artistiche e la varietà delle proposte artigianali, fonte di
attrattiva turistica;
per la presenza attiva delle maestranze locali, che consentono di apprezzare le opere artigianali nella loro fase
di realizzazione;
per la forte interazione e partecipazione di pubblico durante lo svolgimento dell’evento.
6. Manifestazioni organizzate nell’anno precedente
Anche nel precedente anno 2013 è proseguito l’impegno del Comune di Sanluri teso a:
−
sostenere le Iniziative maggiormente rappresentative della cultura e dell’identità locale, promosse
dalle Associazioni culturali - ricreative e sportive attive nella cittadina;
−
promuovere Eventi e Manifestazioni, alcuni di particolare rilevanza storica e identitaria nel patrimonio
culturale sanlurese, con l’obiettivo di incentivare e richiamare sempre più flussi turistici.
I.
Domenica 17 febbraio 2013 62a edizione “Carnevale Sanlurese”
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
5
Con l’obiettivo di continuare una tradizione di oltre 60 anni, il Comune di Sanluri ha promosso la 62a edizione
del Carnevale Sanlurese, che come da tradizione si è svolta la domenica successiva al Martedì grasso.
Da 24 edizioni, la Manifestazione si presenta anche come Raduno di carri allegorici provenienti dai paesi del
territorio interprovinciale, riuscendo a far diventare il Carnevale Sanlurese punto di riferimento nel panorama
carnevalesco, consentendo la partecipazione di numerosi turisti e gruppi allegorici che con entusiasmo e
dedizione si preparano dalle settimane precedenti l’Evento.
L’Ente ha affidato l’organizzazione dell’evento all’Associazione Pro Loco Sanluri che grazie alla consolidata
esperienza è stata in grado di realizzare una riuscita Manifestazione alla quale hanno aderito e partecipato
carri e gruppi allegorici provenienti dai paesi di Sanluri, Samassi, Cagliari, Gonnosfanadiga, Pabillonis, San
Gavino Monreale, Sardara, Villamar, Villanovafranca, Nurri, Ussaramanna, Turri e Tuili.
Numerosi spettatori provenienti dalla Provincia e da altri paesi della Sardegna erano presenti sul percorso
della sfilata, conclusasi dopo circa cinque ore, durante la quale sono state distribuiti dolci e frittelle.
II.
Primavera Culturale Sanlurese anno 2013 dal 13 aprile al 15 giugno
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
6
Da alcuni anni, durante i mesi della stagione primaverile, l’Amministrazione Comunale – Assessorato alla
Cultura, Spettacolo e Istruzione promuove la realizzazione della “Primavera Culturale Sanlurese”;
L’Iniziativa si caratterizza per l’organizzazione di un Programma variegato di Eventi e Manifestazioni a
carattere storico – letterario che evidenzino e valorizzino gli aspetti storici e immateriali del patrimonio della
Comunità Sanlurese, anche al fine di promuoverne le risorse culturali e artistiche.
La Manifestazione è stata organizzata e realizzata anche nell’anno 2013, dal 13 aprile al 15 giugno come da
Programma che segue:
13 Aprile ore 17.30 (Castello giudicale)
Proiezione del cortometraggio “Bentu” di Tore Cubeddu
Ha introdotto Prof. Valentino Spiga
Sono intervenuti: Alberto Cellino – Tore Cubeddu – Gianluca Medas
18 Aprile ore 17. 30 (Ex Montegranatico)
La bonifica di Sanluri Stato, una “terra promessa”
Relazione e documentario a cura della Prof.ssa Anna Mocci e Katiusha Concu
30 Aprile ore 17.30 (Ex Montegranatico)
“Sa Die de sa Sardigna come festa del popolo sardo”
a cura del Prof. Francesco Casula
2 Maggio ore 17.30 (Ex Montegranatico)
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
7
Presentazione del libro “La ghianda e una ciliegia” (Storia della Sardegna nella II Guerra mondiale: fame,
prigionia e campi di concentramento)
a cura del Dott. Giacomo Mameli
4 Maggio ore 16.30 (ex Montegranatico)
“Le chiese di Sanluri nel corso dei secoli”
a cura dei Proff. Elena Pinna e Fabio Casta
sabato 4 e domenica 5 maggio 17a edizione “Monumenti aperti”
All’interno del Programma della Primavera Culturale sanlurese, anche nell’anno 2013 il Comune di Sanluri ha
inteso aderire alla 17a edizione di “Monumenti aperti”, promossa dall’Associazione “Imago Mundi “ ONLUS –
Cagliari.
Sabato 4 e domenica 5 maggio 2013 l’Amministrazione Comunale di Sanluri ha partecipato all’importante
Manifestazione regionale, con ben 12 siti culturali visitabili, di cui 8 splendide Chiese:
−
Castello Giudicale “E. D’Arborea”
−
Chiesa di San Francesco
−
Chiesa di San Lorenzo
−
Chiesa di San Martino
−
Chiesa di San Pietro
−
Chiesa di San Rocco
−
Chiesa di San Sebastiano
−
Chiesa di Sant’Anna
−
Chiesa Parrocchiale di Nostra Signora delle Grazie
−
Museo Etnografico dei Cappuccini
−
Piazza 7 Agosto 1881 – Ex Montegranatico
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
8
−
Sa Porta de su Casteddu
Gli studenti dell’Istituto Comprensivo e quelli dell’Istituto Tecnico Commerciale e Turistico “Padre Colli
Vignarelli” hanno svolto in modo egregio il ruolo di “ciceroni” e di guide turistiche durante le viste ai Monumenti
e alle Chiese storiche, accogliendo i numerosi turisti provenienti da vari paesi della Provincia e dalla
Sardegna.
5 Maggio ore 9.00 - 21.00 via San Martino
“Aspettando il Guinness dei primati”
a cura dell’Associazione “SARDEGNA CREA”
7 Maggio ore 17.30 (Castello giudicale)
“Gli schiavi sanluresi catturati dopo la Battaglia di Sanluri”
a cura di Gianni Mereu
16 Maggio ore 18.00 (Castello giudicale)
Dalla fine del Regnum all’Unità d’Italia
a cura del Prof. Giovanni Murgia
21 Maggio ore 18.00 (Castello giudicale)
“La Sardegna post-unitaria: Problemi economici e tensioni politiche: la guerra delle tariffe”
a cura del Prof. Gianfranco Tore
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
9
25 Maggio ore 18.00 (Castello giudicale)
“Sardegna, terra di longevità”
a cura del Prof. Luca Deiana, docente presso l’Università degli Studi di Sassari - Facoltà di Medicina
Chirurgia, Responsabile del Progetto Akea
28 Maggio ore 18.00 (Castello giudicale)
La Sinistra storica al potere e la Riforma agraria. I moti del pane a Sanluri
a cura del Prof. Giovanni Murgia
1° Giugno ore 17.00 (Ex Montegranatico)
Concorso per ragazzi “Uniti nello sport, sogni e valori”
Mostra dei disegni, premiazione e presentazione libri “Rugby Rebels”
a cura di Andrea Pau e Jean Claudio Vinci
8 Giugno ore 18.00 (ex Montegranatico)
“Situazione politica, economica e religiosa nel Libano e nel Nord Africa”
a cura degli Amici del Libano- Sardegna
15 Giugno ore 18.00 (Castello giudicale)
Concerto Orchestra da Camera della Sardegna – Direttore Simone Pittau
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
10
III.
Manifestazione "Sa Battalla" 9ª Rievocazione della Battaglia di Sanluri del 1409
edizione anno 2013 dal 22 al 30 giugno 2013
Con l’obiettivo di rafforzare e implementare il richiamo turistico della comunità di Sanluri, destagionalizzando
l’offerta turistica attraverso una proposta storica e culturale di interesse per l’intera Provincia e Regione,
nell’anno 2013 il Comune di Sanluri ha fortemente promosso l’organizzazione e la realizzazione della 9ª
edizione della Manifestazione “Sa Battalla”, rievocativa dell’Evento storico accaduto in Sardegna nel lontano
1409.
Gli Eventi e le iniziative sono state realizzate dal 22 al 30 giugno, giorno nel quale si è svolta la tradizionale
Rievocazione storica in occasione della coincidenza del 604° anniversario dell’Evento della Battaglia di Sanluri
del 1409.
Alcune Iniziative collaterali si sono svolte nelle comunità di Sardara e Las Plassas e le più rilevanti in Sanluri
nel contesto storico del Borgo medievale e dei monumenti caratteristici della cittadina, in particolare il Castello
Giudicale, come da Programma di seguito esposto:
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
11
Per la prima volta nella storia de “Sa Battalla” i piccoli e i ragazzi delle Scuole sanluresi sono stati i
protagonisti e gli attori di una Rievocazione storica della Battaglia del 1409 fra il Giudicato di Arborea e gli
Aragonesi, al quale si è dato il nome di “Sa Battalledda” che si è svolta nella serata del 27 Giugno 2014.
I risultati dell’Iniziativa sono stati buoni, anche per l’impegno e la dedizione mostrati dai giovani attori e
protagonisti e per il numeroso pubblico che ha partecipato all’Evento, che ha fatto da anteprima tra le strade
intorno al Castello Giudicale alla Rievocazione vera e propria che si è tenuta domenica 30 giugno (vedi: Tg
www.videolina.it Tg Videolina - http://www.videolina.it/video/servizi/47120/sa-battalledda-rievocata-daibambini-la-battaglia-di-sanluri.html).
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
12
IV.
Estate Sanlurese dal 13 luglio al 22 settembre
Anche nell’anno 2013 l’Amministrazione Comunale di Sanluri ha organizzato l’Iniziativa “Estate Sanlurese”,
quale Programma di appuntamenti di spettacolo e di intrattenimento finalizzato a promuovere una serie di
Eventi e di Manifestazioni realizzate per creare occasioni di svago e di intrattenimento per la cittadinanza
durante il periodo estivo.
Varie Iniziative, la cui realizzazione è stata affidata alle Associazioni culturali e turistiche operanti nella
cittadina o ad apprezzati artisti provenienti dalla Penisola o dalla Sardegna, hanno animato le piazze
richiamando numerosi partecipanti e turisti nelle sere estive.
Nell’ambito degli Eventi dell’Estate Sanlurese sabato 13 Luglio, nello scenario del Castello Giudicale, il
Comune di Sanluri ha organizzato “Acini sul Pentagramma”, ospitando il Concerto multisensoriale ideato
dalla liutista e chitarrista torinese Gabriella Perugini (vedi note e Curriculum in www.gabriellaperugini.it).
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
13
L’Evento, inserito nel Programma “Primavera Culturale Sanlurese”, ha visto la partecipazione di un numeroso
pubblico che ha assistito al Concerto nel quale note musicali si sono intrecciate con i princìpi della cultura del
vino per rendere omaggio alla ricchezza della terra e della tradizione enogastronomica legata ai suoi prodotti.
Durante il concerto proposto sono sollecitati tutti i sensi; la degustazione di vino durante lo spettacolo esalta il
coinvolgimento dell’olfatto e del gusto. Il tatto interviene attraverso le sensazioni colte toccando parti della vite
(pampini, viticci…).
Oltre alla vista, l’udito è stato coinvolto nell’ascolto delle musiche eseguite dall’artista Gabriella Perugini al liuto
rinascimentale e alla tiorba, ricercati strumenti storici.
V.
18ª Festa del Borgo 29 settembre 2013
Anche nell’anno 2013, tra le varie Manifestazioni di grande interesse turistico che si svolgono annualmente in
Sanluri, il Comune ha organizzato e realizzato la Festa del Borgo giunta alla 18a edizione.
L’Evento ha avuto il suo esordio con una Manifestazione paesana, realizzata nel 1995 con l’intento di
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
14
promuovere e far conoscere agli abitanti e ai numerosi visitatori, la cultura, le tradizioni, i prodotti artigianali, la
musica e la gastronomia sanlurese.
Ogni anno la Festa si è arricchita di nuovi e interessanti elementi di novità, che contribuiscono a renderla
occasione di riscoperta di un patrimonio appartenente al passato con la riproposta delle arti, dei mestieri, delle
tradizioni e dei riti antichi.
All’interno delle mura del “borgo”, inoltre, l’esposizione di opere di artigiani locali, commercianti e produttori
agricoli, o varie iniziative come illustrate nel Programma di seguito, quali Su sposoriu antigu o il VI Concorso
regionale di pittura estemporanea richiamano, richiamano come avvenuto nel 2013 migliaia di persone
provenienti da tutta la Provincia e dal territorio regionale.
Su Sposoriu Antigu
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
15
Per il secondo anno consecutivo, quale Evento collaterale alla Manifestazione della Festa del Borgo
anno 2013, è stato riproposto “Su Sposoriu Antigu”, quale occasione di riscoperta dei riti e delle prassi
consolidate nella tradizione della Celebrazione del Matrimonio antico:
in “Su Cuntratu” il padre dello sposo e quello della sposa assieme ai promessi sposi si recano presso
l’Ufficio notarile dove si è simulato la stipula del contratto prematrimoniale da ambo le parti;
durante la fase di “A ci potai sa roba”, parenti ed amici degli sposi si recano in corteo ”a ci potai sa
roba a sa domu de is sposus”, ripetendo le azioni della transazione della dote matrimoniale con la quale i beni
della sposa, o del suo gruppo familiare, passavano allo sposo o al suo gruppo familiare.
Rito del Matrimonio “Sa Coia”, al termine del quale si fa festa con gli antichi piatti della tradizione
enogastronomica sarda.
VI Concorso di pittura estemporanea e fumetto
Per il sesto anno il Comune di Sanluri, all’interno della Festa del Borgo, ha organizzato il Concorso di pittura e
fumetto con il tema scelto “30 Giugno 1409: un popolo e un borgo che difendono la propria terra”.
Come da tradizione il Concorso, a livello regionale, è stato proposto a tutti i pittori professionisti e non della
Sardegna, ma in particolare agli scolari e agli studenti degli Istituti sanluresi che nella giornata della domenica,
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
16
in occasione della Festa, hanno contribuito con le loro opere ed esecuzioni pittoriche ad animare il contesto
delle vie del borgo medievale che ha offerto spunti e idee per le esecuzioni pittoriche dei partecipanti alla gara.
7. Elementi di contesto specifici
Ambito territoriale/geografico:
Il territorio di Sanluri, di forma allungata da nord a sud, si estende per 84,18 km², comprendenti anche la
frazione di San Michele, e confina a nord con Villanovaforru e Lunamatrona, a est con Villamar, Furtei e
Serrenti, a sud con Samassi e Serramanna e a ovest con Villacidro, San Gavino Monreale e Sardara. Una
delle peculiarità del territorio sanlurese è data dalla sua posizione geografica equidistante da Cagliari e da
Oristano. L’analisi delle isocrone (linee che uniscono punti del territorio raggiungibili a partire da un altro punto
nello stesso arco di tempo), che consente di individuare i territori accessibili via strada, mostra inoltre come
Sanluri presenti alti valori di accessibilità nei confronti dell’intero territorio regionale.
Posizione del comune di Sanluri all'interno della Sardegna e della Provincia del Medio Campidano
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
17
Ambito socio-demografico:
Sanluri (Seddori in sardo) è un comune della Sardegna di 8.429 abitanti (01/01/2013 – Istat). È capoluogo
(con Villacidro) della provincia del Medio Campidano (VS).
Ambito socio-economico:
Settori trainanti sono soprattutto il primario e il terziario e per buona parte il secondario. Oltre all’economia
agro-pastorale storicamente strategica per tutto il territorio, attualmente sono rilevanti anche la piccola
industria, il commercio e i servizi. Infatti la comunità trae beneficio da circa 203 attività industriali con 679
addetti; oltre 400 attività di servizio e commerciali che impegnano 1.200 addetti; oltre 54 attività amministrative
con 1.619 addetti.
Ambito politico-istituzionale:
Sanluri è capoluogo (con Villacidro) della Provincia del Medio Campidano (VS). Nel 2008 l’amministrazione
comunale di Sanluri ha costituito un tavolo tecnico composto da pubblico e privato, finalizzato all’elaborazione
di un Piano Strategico avente lo scopo di costruire una nuova visione della città di Sanluri nel futuro. Uno degli
assi strategici ha puntato sui valori di identità, cultura, tradizione, qualità ambientale e paesaggistica ritenuti
strumenti di unicità e differenziazione territoriale per l’attrattiva e la competitività dell’area di Sanluri nel
contesto regionale e nazionale.
Ambito organizzativo:
Infrastrutture e trasporti – Sanluri, per la sua posizione geografica al centro del Campidano, è il naturale punto
di confluenza delle vie di comunicazione di tutta l’area circostante, in particolare delle regioni della Marmilla,
della Trexenta e del Sarcidano nella parte nord-orientale, e delle aree di Guspini e di Villacidro in quella sudoccidentale. Come è stato rilevato anche dallo studio dei trasporti del Piano di sviluppo economico e sociale
del Comprensorio n° 20, la mobilità dell’area è infatti fortemente orientata sia verso la città di Cagliari sia verso
Sanluri, sedi delle funzioni amministrative e dei servizi di carattere regionale e locale rispettivamente. Le
direzioni fondamentali delle infrastrutture sono due, la prima, lungo l’asse nord-sud, è rappresentata dalla S.S.
131, principale arteria regionale di comunicazione, la seconda direzione è disposta trasversalmente alla
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
18
precedente e svolge la funzione di collegamento dei centri del medio Campidano con la viabilità regionale e
con il Comune di Sanluri. Essa è costituita principalmente dalle strade statali 197 di S. Gavino e 293 di Giba,
dalle provinciali Sanluri–Samassi, Sanluri-Sanluri Stato, Sanluri–Lunamatrona, Sanluri-Furtei. La cittadina è
poi collegata al territorio circostante attraverso una fitta rete di strade comunali e di penetrazione agraria,
disposte a forma stellare con origine nell’abitato. Il territorio di Sanluri è inoltre attraversato dal tracciato
ferroviario principale della Sardegna e vi è una stazione in cui più di una decina di treni al giorno si fermano a
Sanluri Stato direzione Cagliari e altrettanti provenienti da Cagliari fanno sosta a Sanluri; la stazione ferroviaria
di Sanluri Stato è collegata quotidianamente con il centro della città mediante gli autobus FdS che fanno sosta
presso una fermata limitrofa al centro storico. È presente, infine, una stazione dell’ARST sita in via Bologna, in
cui sostano diversi autobus delle tratte regionali.
Strutture ricettive – L’offerta di strutture ricettive è composta da 7 esercizi, per un totale di 123 posti letto per il
comparto alberghiero e 19 posti dell'extralberghiero, in particolare: 3 hotel (1 albergo a 4 stelle con un totale di
75 posti letto; 2 alberghi a 2 stelle con un totale di 48 posti letto); 3 bed & breakfast per un totale massimo
ipotizzato di 14 posti letti; 1 agriturismo per un totale massimo ipotizzato di 5 posti letto. Le strutture
alberghiere sono ubicate lungo l’asse della vecchia SS 131. I bed & breakfast sono ubicati nell’abitato di
Sanluri, uno nel centro storico, gli altri due all’interno del centro matrice, mentre l’unico agriturismo è nella
frazione di Sanluri Stato località Strovina. Tutte queste strutture si inseriscono con un ruolo strategico e
fondamentale nel più ampio quadro di ricettività turistica del Medio Campidano.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
19
Capacità degli esercizi alberghieri e complementari per provincia
Fonte: Sardegna Statistiche - Rilevazione sulla Capacità degli esercizi ricettivi
Arrivi, presenze e permanenza media negli esercizi ricettivi per origine dei clienti e provincia
Fonte: Sardegna Statistiche - Rilevazione sul Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
20
Parchi e spazi verdi – Il verde urbano è concentrato principalmente in due aree: il Parco Funtana Noa,
autentica oasi di verde, e il Parco Comunale S’Arei con i suoi splendidi ulivi, che si estende attorno al nuovo
Polo Culturale e rappresenta un importante luogo di incontro per i giovani, grazie ai numerosi servizi che offre,
tra cui un luogo di ristoro e la Casa della Musica.
Ambito artistico-culturale:
La città di Sanluri ha individuato nel turismo culturale una delle principali fonti di sviluppo occupazionale e
promozionale, proprio in virtù dell’ampio patrimonio storico – architettonico e dei numerosi beni artistici e
culturali presenti nel territorio:
Castello Giudicale Eleonora d’Arborea – Il Castello Giudicale di Sanluri è l’unico sopravvissuto e visitabile
degli 88 costruiti in Sardegna durante il Medioevo. Costruito nel periodo giudicale, tra il XIII ed il XIV secolo, il
Castello è l’unico nel suo genere ancora abitabile. L’edificio è altresì famoso poiché fu teatro di importanti
avvenimenti storici durante tutto il periodo medievale, vista la posizione di confine tra il Giudicato di Cagliari e
quello di Arborea. Dopo la caduta del Giudicato di Arborea, la fortezza si trasformò in un borgo e divenne sede
feudale del visconte di Sanluri. Il Castello subì un periodo di abbandono a partire dal 1839, quando il Re Carlo
Alberto decise di sopprimere il feudo; in seguito ci fu una ripresa a partire dal 1927, grazie al generale conte
Nino Villasanta che lo fece restaurare.
Oggi il Castello, di proprietà privata della famiglia Villasanta, è sede del Museo Risorgimentale Duca d’Aosta e
conserva oltre a ricordi del Duca, cimeli etiopici, medioevali, napoleonici, delle due guerre mondiali,
l’epistolario tra il generale Nino Villasanta e Gabriele D’Annunzio ed una pregevole collezione di ceroplastiche.
Chiesa Parrocchiale N. S. delle Grazie – La Chiesa Parrocchiale, dedicata a Nostra Signora delle Grazie, si
erge sui resti dell’antica parrocchia dei Santi Cosma e Damiano. Fu edificata probabilmente nel XVI secolo in
stile tardo-gotico catalano, di cui è rimasta la parte inferiore del campanile e qualche elemento architettonico,
incorporati nella ristrutturazione in forme barocche, avvenuta nella seconda metà del secolo XVIII. Importante
il crocifisso cinquecentesco in legno policromo e il Retablo di Sant’Anna della seconda metà del XVI secolo.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
21
Chiesa di San Pietro – La Chiesa di San Pietro sorge al centro della cittadina. Costruita in stile romanico, fu
consacrata nel 1377, come testimonia un’epigrafe scritta in lingua sarda conservata all’interno dell’edificio. Vi
sono custoditi inoltre un altare ligneo dorato datato ai primi del 1700, alcune tele settecentesche ed un
simulacro ligneo di San Pietro del XIV secolo. Un tempo al suo interno era presente anche il Retablo di S.
Eligio, opera di grande valore dei primi del ‘500, attribuito ad autore ignoto chiamato convenzionalmente
“maestro di Sanluri” ed oggi custodito nella Pinacoteca Nazionale di Cagliari.
Il Convento dei P.P. Cappuccini – La Chiesa di San Francesco di Assisi e il Convento furono edificati tra il
1608 e il 1609 e sottoposti a restauri e ampliamenti che ne hanno modificato l’aspetto originario. Tra gli arredi
della Chiesa si segnala il tabernacolo in legno intagliato dell’altare maggiore, databile tra la fine del Seicento e
gli inizi del Settecento. Il Convento ospita il Museo Etnografico, una importante collezione di oggetti sacri e
utensili dei lavori tradizionali.
Chiesa di San Lorenzo – La Chiesa di San Lorenzo, ubicata lungo la via omonima nel centro storico, fu
edificata presumibilmente nell’età tardo-romanica, come testimoniano le due campane, ancora visibili nel
campanile a vela, datate rispettivamente 1320 e 1434. Inizialmente a navata unica, fu poi ampliata secondo i
moduli gotico-catalani tra il XV e il XVI secolo, con l’aggiunta della navata destra di minori dimensioni.
Chiesa di San Martino – La Chiesa di San Martino fu edificata presumibilmente durante la dominazione pisana
e sottoposta a vari rifacimenti che ne hanno modificato l’aspetto. Presenta una struttura architettonica molto
semplice: una navata, abside semicircolare e copertura a capriate.
Il Centro Storico – Il centro storico è insieme testimonianza della storia giudicale sarda e dell’architettura rurale
del Campidano. Oggi l’opera di restauro ci restituisce scorci di un passato ancora vivo nella cultura locale.
Sorto all’interno della cinta muraria annessa alle fortificazioni del Castello, ospita numerose e grandi case
padronali, le “domus”, una nutrita serie di pozzi pubblici e opere artistiche di maestranze locali.
Il Polo Culturale – Il Polo Culturale Integrato e dell’Alta Formazione, all’interno del parco S’Arei, comprende il
teatro comunale da 240 posti, la biblioteca, la mediateca, sale espositive e spazi destinati ad ospitare le
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
22
associazioni culturali; rappresenta il luogo deputato a divenire un grande laboratorio della creatività artistica,
musicale, grafica, fotografica e teatrale.
8. Analisi degli Stakeholder
Stakeholder Primari:
Comune di Sanluri
Associazione Pro Loco Sanluri
Staff organizzativo
Volontari
Artigiani
Artisti
Gruppi Folk
Produttori locali
Associazioni culturali locali
Scuole locali
Strutture ricettive e ristoranti
Cittadini
Turisti
Stakeholder Strategici:
Regione Autonoma della Sardegna
Associazione Nazionale Città della Terra Cruda
Il Maniero Società Cooperativa arl
Società di Grafica e Stampa
Quotidiano Unione Sarda
Quotidiano La Nuova Sardegna
Rivista quindicinale La Gazzetta del Medio Campidano
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
23
Rete Televisiva Videolina
Rete Televisiva TCS
Sito Web You Tube
Social Network (Facebook, Twitter)
9. Programma dell’evento
La 19ª Festa del Borgo si svolgerà domenica 28 settembre 2014. Ecco in sintesi il programma previsto per
la nuova edizione dell’evento:
Esposizione e realizzazione delle opere di artigianato artistico lungo le vie principali del centro
storico e all’interno delle corti delle domus;
Mostra mercato dell’artigianato tradizionale: vendita dei manufatti artigianali;
Ricostruzione dei laboratori dei mestieri antichi e tradizionali: i vari artigiani coinvolti nella
Manifestazione mostreranno ai cittadini e ai turisti la tradizionale bottega dell’artigiano, del fabbro, del
maniscalco, del bottaio, del barbiere, la preparazione delle stuoie, l’impagliatura delle sedie, la ferratura
dei cavalli, etc.;
Mostra delle launeddas, in Via Verdi 14, Casa Bandinu;
Mostra del giocattolo antico, in Via Lamarmora 64, Casa Avaro;
Lavorazione del pane: dalla spiga al civraxiu, in Via San Lorenzo;
Apertura dei locali comunali “La Casa del Pane” con laboratori sulla panificazione;
Su mobendeddu cun sa moba, in Via Mannu 34;
Sa Ferradura, in Via Lamarmora 64;
Sa Binnenna, in Via A. Diaz 23, Casa Pau
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
24
VII Concorso Regionale di Pittura: dedicato ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 18 anni, agli adulti sino a
100 anni ed ai pittori professionisti ed affermati dell’Isola. Come da tradizione il Concorso, a livello
regionale, verrà proposto a tutti i pittori professionisti e non della Sardegna, ma in particolare agli scolari e
agli studenti degli Istituti sanluresi che nella giornata della domenica, in occasione della Festa,
contribuiranno con le loro opere pittoriche ad animare il contesto delle vie del borgo medievale che ha
offerto spunti e idee per le esecuzioni dei partecipanti alla gara. Il Concorso, quindi, si concluderà con
l’assegnazione di tre premi per ciascuna delle due categorie partecipanti (bambini e ragazzi, adulti);
Su Sposoriu Antigu: rappresentazione del matrimonio tradizionale. Alle ore 10:00 “Su cuntratu”, da
Casa Porcedda in Via Carlo Felice a Casa Congia Saragat, in Piazza Castello. Alle ore 11:00 “A ci potai
sa roba”, parenti e amici si recano in corteo alla casa degli sposi. Alle ore 17:00 “Sa Coia”, presso la
chiesa di San Lorenzo;
Realizzazione e offerta ai visitatori di: pane, dolci, vino, salsiccia e carne arrosto, tipici della
tradizione gastronomica locale;
Sanluri Folk: organizzazione di Concerti di musica popolare sarda (launeddas, fisarmonica, Cori
Polifonici) e di Rassegna di balli folkloristici con vari Gruppi Folk provenienti da tutta la Sardegna e brevi
rappresentazioni teatrali;
Partecipazione degli “artisti di strada” che con le proprie esibizioni provvederanno ad animare i vari
angoli suggestivi del Borgo;
Promozione dei luoghi di particolare interesse storico-culturale, delle Manifestazioni tipiche
sanluresi e delle tradizioni locali attraverso la divulgazione di brochure e visite guidate;
Visita del Castello Giudicale, del Museo del Risorgimento, del Museo delle Ceroplastiche e
delle varie Chiese del centro storico (Parrocchia Nostra Signora delle Grazie, Chiesa di San Lorenzo,
Chiesa di Sant’Anna, Chiesa di San Sebastiano);
Itinerario turistico culturale Le Città della Terra: durante la 19ª Festa del Borgo verrà presentato il
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
25
Progetto pilota dell’Itinerario turistico culturale “Le Città della Terra”, in quanto dal 2003 la città di
Sanluri aderisce all’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda. Il progetto riguarda l’Intervento
finanziato nell’ambito del P.O.R. Sardegna 2000-2006 – Misura 5.1 «politiche per le aree urbane» Azione
5.1.C «Rafforzamento dei centri urbani minori» – Bando CIVIS;
Menù del Borgo: i ristoratori locali contribuiranno alla riuscita della Festa offrendo alle migliaia di
visitatori la possibilità di usufruire di un menù turistico preparato sulla base delle antiche ricette della
cultura agro-pastorale locale.
Tabella riassuntiva del Programma
Esposizione e realizzazione delle opere di artigianato
artistico lungo le vie principali del centro storico e
all’interno delle corti delle domus
19ª
Festa
Del
Borgo
Mostra mercato dell’artigianato tradizionale, vendita dei
manufatti artigianali
Durante tutta la
giornata
Eventi artigianali
Ricostruzione dei laboratori dei mestieri antichi e
tradizionali: la bottega dell’artigiano, del fabbro, del
maniscalco, del bottaio, del barbiere, la preparazione
delle stuoie, l’impagliatura delle sedie, la tessitura, la
ferratura dei cavalli, etc.
Lavorazione del pane: dalla spiga al civraxiu, in Via San
Lorenzo
Durante la
mattina
Durante il
pomeriggio
Sa Binnenna, in Via A. Diaz 23, Casa Pau
Sa Ferradura, in Via Lamarmora 64;
Dimostrazione pratiche a cura dei ceramisti di Sanluri
Mostra delle launeddas, in Via Verdi 14, Casa Bandinu
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
26
Mostra del giocattolo antico, in Via Lamarmora 64, Casa
Avaro
Su mobendeddu cun sa moba, in Via Mannu
Apertura dei locali comunali “ La Casa del Pane”con
laboratori sulla panificazione
Durante la
mattina
Su Sposoriu Antigu: con le fasi di “Su cuntratu” e “A ci
potai sa roba”
Sa Coia, presso la chiesa di San Lorenzo
Durante il
pomeriggio
Eventi di promozione turistica
Durante tutta la
giornata
Degustazioni con realizzazione e offerta di: pane, dolci,
vino, salsiccia e carne arrosto, tipici della tradizione
gastronomica locale
Visite Guidate
Durante il
pomeriggio
Presentazione Itinerario turistico culturale: Le Città della
Terra.
Dai risultati delI’Intervento finanziato nell’ambito del
P.O.R. Sardegna 2000-2006 – Misura 5.1 «politiche per
le aree urbane» Azione 5.1.C «Rafforzamento dei centri
urbani minori» – Bando CIVIS
Dalle ore 13
Menù del Borgo
Durante tutta la
giornata
VII Concorso Regionale di Pittura
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
27
Sanluri Folk: organizzazione di Concerti di musica
popolare sarda (launeddas, fisarmonica, Cori Polifonici)
e di Rassegna di balli folkloristici con vari Gruppi Folk
provenienti da tutta la Sardegna
Durante il
pomeriggio
Partecipazione degli “artisti di strada” che con le proprie
esibizioni provvederanno ad animare i vari angoli
suggestivi del Borgo
10. Obiettivi e relative strategie
La Manifestazione intende perseguire l’obiettivo di rafforzare e incrementare il richiamo turistico nelle zone del
Medio Campidano, destagionalizzando l’offerta turistica in Sardegna con un programma che dia ampia
visibilità al vasto e diffuso patrimonio di testimonianze materiali e conoscenze storico-culturali presenti nel
territorio. In particolare la Festa del Borgo mira a:
Promuovere le opere dell’artigianato artistico locale;
Mostrare le opere dell’artigianato artistico nelle varie fasi della loro realizzazione;
Diffondere la tradizione degli antichi mestieri e la conoscenza delle differenti tecniche di lavorazione;
Promuovere le tradizioni antropologiche, enogastronomiche e folkloristiche del territorio;
Valorizzare e comunicare la bellezza e il valore culturale dei numerosi beni storico-artistici della città di
Sanluri;
Favorire la partecipazione popolare e la coesione sociale;
Attrarre nuovi flussi turistici e nuovi pubblici.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
28
11. Azioni e programmi sinergici con specifici comparti produttivi e culturali del
territorio
Durante le varie fasi di realizzazione della Festa del Borgo il Comune di Sanluri collabora in modo attivo e
sinergico con numerosi comparti culturali e produttivi presenti nel territorio, tra cui:
1. Associazione Pro Loco Sanluri: l’Associazione Pro loco di Sanluri nasce nel 1968. Il suo obiettivo è
la valorizzazione delle risorse naturali, artistiche e monumentali esistenti nel territorio sanlurese.
Nell’ambito della promozione turistica, l’Associazione si prefigge il recupero della memoria storica e
delle tradizioni attraverso la riscoperta di antiche feste religiose e sagre, unitamente alla
organizzazione di eventi. Infatti dalla prima edizione della Festa del Borgo è il partner principale del
Comune di Sanluri, nello specifico cura l’intera organizzazione e realizzazione de Su Sposoriu Antigu.
2. Istituti Scolastici: 7 istituti scolastici di ogni ordine e grado sono coinvolti nell’evento. La
partecipazione degli alunni appartenenti alle scuole primarie è di fondamentale importanza per
rendere vivace la ricostruzione di alcuni momenti della quotidianità all’interno del borgo, mentre gli
alunni degli istituti secondari affiancano le guide turistiche nei percorsi ideati per la manifestazione.
3. Università della Terza Età “Generazioni a confronto” Sanluri: nata nel 1999 con lo scopo primario
di “tenere attiva la mente attraverso varie iniziative culturali e sociali”, essa svolge un ruolo importante
nella elaborazione di alcune azioni caratteristiche dell’evento.
4. Associazioni di Volontariato: le Associazioni presenti sul territorio aiutano ogni anno la Festa del
Borgo in modalità differenti in base alle loro peculiarità e competenze, come l’assistenza sanitaria
garantita dalla presenza di ambulanze (Is amigus de Brunu, AVIS provinciale etc.).
5. Gruppi Folk: durante l’intera giornata vari gruppi folk (Gruppo Folk Sanluri, Gruppo Folk Marmilla ’76,
Gruppo Is Amigus de Brunu etc.) animano le piazze del borgo attraverso l’organizzazione di concerti
di musica popolare sarda (launeddas, fisarmonica, Cori Polifonici) e di balli folkloristici.
6. Coro Polifonico Città di Sanluri e Banda musicale “A. Ponchielli”: nel programma della
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
29
manifestazione vengono inseriti degli spettacoli musicali che ne arricchiscono l’offerta culturale.
7. Associazioni culturali: oltre venti associazioni, nelle diverse fasi dell’organizzazione della Festa del
Borgo, svolgono un compito fondamentale. Grazie ad azioni di preparazione, quali incontri
propedeutici e dibattiti, coinvolgono la popolazione per la riuscita corale della manifestazione.
8. Il Maniero soc. coop. a.r.l.: società che gestisce il Castello di Sanluri ed offre servizi di promozione
culturale e turistica. Per la Festa del Borgo il personale altamente qualificato cura l’Infopoint, le guide
turistiche, i percorsi didattici per il centro storico e le visite guidate presso le collezioni presenti nel
Castello, avvalendosi degli studenti delle scuole secondarie come volontari per venire incontro alle
esigenze della manifestazione.
9. Centro Commerciale Naturale Città di Sanluri: il CCN raccoglie oltre 100 attività commerciali
dislocate in tutto il territorio di Sanluri. Per la manifestazione compie un’attività di coordinamento per
ottimizzare l’accoglienza turistica e aumentare gli orari di apertura del comparto commerciale.
10. Strutture ricettive: le sette strutture ricettive hanno contribuito alla realizzazione di un pacchetto
turistico dedicato alla Festa del Borgo.
11. Ristoranti: per la manifestazione è prevista un’offerta eno-gastronomica che racchiude i sapori
autentici del territorio di Sanluri in ricche portate nel “Menù del Borgo”, proposto durante la giornata in
tutti i ristoranti della città (Ristorante La Grolla, Ristorante Pizzeria Rosy, Ristorante S’Arei, Ristorante
Pizzeria B.I.C., Ristorante L’Ulivo, Ristorante tre Rombi).
12. Agenzie di viaggio e tour operator: Dalle agenzie di viaggio S’Arey Viaggi e Bentu srl, affiliati a network di
rilevanza nazionale, sono predisposti dei pacchetti turistici per scoprire l’interno dell’Isola ricca di cultura e
tradizioni.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
30
12. Planning Fasi (GANTT)
13. Piano di comunicazione e marketing
La 19ª Festa del Borgo ha un attenta campagna promozionale integrata. La divulgazione dell’ Evento, che
mira ad un forte impatto turistico, necessita dell’impiego di mezzi e risorse necessarie da combinare in azioni
mirate:
Immagine dell’evento;
Rapporti con gli organi di informazione;
Pubblicità;
Trasparenza e incontri di preparazione partecipati e condivisi con gli Stakeholder;
Promozione;
Azioni di accoglienza turistica.
La campagna pubblicitaria ha un immagine coordinata basata sull'utilizzo del logo della manifestazione e
sull’uso di materiale documentario relativo alle precedenti edizioni. La comunicazione della manifestazione
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
31
sarà supportata da intensi rapporti con gli organi di informazione: la conferenze stampa di presentazione, la
redazione dei comunicati stampa e la loro diffusione, la rassegna stampa, i contenuti per gli strumenti web e
social. Le diverse modalità di pubblicizzazione dell'evento si articolano in una mirata azione pubblicitaria articoli sulla stampa, passaggi TV, radio - oltre che con diverse azioni di informazione relative alla
manifestazione, quali incontri di preparazione, l'uso di Internet ed in particolare dei social network ed infine, la
realizzazione di materiale promozionale quale affissioni, dépliant e locandine.
Il sito istituzionale del Comune e della Pro Loco Sanluri avranno a disposizione una pagina di promozione
turistica dedicata alla Festa del Borgo.
La campagna comunicativa tende inoltre sfruttare i media che hanno un maggiore coinvolgimento di pubblico
come You Tube, Facebook e Twitter, in modo da veicolare i contenuti dell’evento; prima del 28 settembre si
programmeranno delle sollecitazioni in rete per movimentare i followers ed incrementare la divulgazione delle
informazioni sulla manifestazione.
Tabella Piano di Comunicazione
Macrovoce
Pubblicità in stampa quotidiana o
Strumento/Media
Unione Sarda
n. 3 uscite – maxi piede 268x130,53 in
periodica locale
Spot televisivi: emittenti regionali o locali
Piano pubblicitario sul web
Modalità
Cronache locali
Nuova Sardegna
n. 1 uscita
La Gazzetta del Medio Campidano
n. 1 uscita
Videolina
n. 25 spot da 10”
TCS
n. 100 spot da 10”
www.comune.sanluri.vs.it
Sezione dedicata alla manifestazione
Facebook
Creazione evento e pagina dedicata
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
32
Twitter
Profilo ufficiale della manifestazione
You Tube
Video della manifestazione
www.unionesarda.it
Presenza banner promozionale 300x80
pixel per una settimana
www.sardegnaturismo.it
Presenza banner promozionale
Sito Associazione Nazionale Città della
Presenza informazioni promozionali
Terra Cruda www.terracruda.org
Mailing list e newsletter
Invio informazioni promozionali e
programma della manifestazione
Affissioni previste a:
Affissioni nella Provincia di svolgimento
Affissioni stradali formato 50x70
1.
Arbus
2.
Barumini
3.
Collinas
4.
Guspini
5.
Las Plassas
6.
San Gavino Monreale
7.
Sanluri
8.
Sardara
9.
Villacidro
della manifestazione
10. Villamar
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
33
Affissioni previste a:
Affissioni nella Regione
Affissioni stradali formato 50x70
1.
Cagliari
2.
Oristano
Distribuzione pieghevoli presso infopoint,
strutture ricettive, ristoranti, Castello
Materiali a stampa
Pieghevoli formato 44x10 a 3 ante
Giudicale di Sanluri e presso le Pro Loco
dei comuni della Provincia di svolgimento
della manifestazione
Azioni di promozione
Conferenza Stampa
Realizzazione di una Conferenza Stampa
per illustrare il programma della
manifestazione
14. Azioni di accoglienza turistica
A sostegno della manifestazione saranno organizzate e promosse diverse azioni di accoglienza turistica.
1. Pacchetti turistici: Saranno proposti, in collaborazione con alcuni tour operator di Sanluri (S’Arey
Viaggi e Bentu srl), affiliati a network di rilevanza nazionale (http://www.opentravelnetwork.com//;
http://www.iviaggidilitta.it//) dei pacchetti turistici per scoprire l’interno dell’Isola ricca di cultura e
tradizioni.
2. Infopoint: In diversi punti del territorio di Sanluri saranno operativi nella giornata del 28 settembre
degli infopoint di accoglienza per i turisti e partecipanti alla manifestazione dove sarà possibile
acquisire i materiali relativi all'evento e tutti le informazioni inerenti.
3. Itinerario turistico culturale Le Città della Terra: Durante la 19ª Festa del Borgo verrà presentato il
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
34
Progetto pilota dell’Itinerario turistico culturale “Le Città della Terra”, in quanto dal 2003 la città di
Sanluri aderisce all’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda. Il progetto riguarda
l’Intervento finanziato nell’ambito del P.O.R. Sardegna 2000-2006 – Misura 5.1 «politiche per le aree
urbane» Azione 5.1.C «Rafforzamento dei centri urbani minori» – Bando CIVIS.
4. Visite Guidate: Per la Festa del Borgo il personale altamente qualificato della società cooperativa
a.r.l. Il Maniero gestisce i percorsi didattici per il centro storico e le visite guidate presso le collezioni
presenti nel Castello, avvalendosi degli studenti delle scuole secondarie come volontari per venire
incontro alle esigenze dei turisti.
5. Visita al Museo del Risorgimento: A tutti i cittadini e a tutti i turisti che vorranno visitare il Museo del
Risorgimento, presso il Castello Giudicale di Sanluri, sarà garantito l’ingresso gratuito.
6. Infoline: Durante l'evento sarà possibile ottenere informazioni attraverso appositi recapiti telefonici
curati dalla società cooperativa a.r.l. Il Maniero e dalla Pro Loco che verranno inseriti nei depliant oltre
che sui social network.
7. Degustazioni: Nell’arco della giornata verrà offerta ai visitatori la degustazione di: pane, dolci, vino,
salsiccia e carne arrosto, tipici della tradizione gastronomica locale.
8. Menù del Borgo: Con un’offerta eno-gastronomica si propongono i sapori autentici del territorio di
Sanluri in tutti i ristoranti della città (Ristorante La Grolla, Ristorante Pizzeria Rosy, Ristorante S’Arei,
Ristorante Pizzeria B.I.C., Ristorante L’Ulivo, Ristorante tre Rombi).
9. Bike sharing: Presso il Castello Giudicale di Sanluri e piazza San Pietro saranno presenti due
stazioni di bike sharing, con a disposizione n. 16 biciclette elettriche che potranno essere noleggiate
da tutti coloro che vorranno utilizzarle per percorrere le vie medioevali del borgo.
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
35
15. Preventivo Finanziario
Contributo richiesto alla Regione
Autonoma della Sardegna – Assessorato
al Turismo, Artigianato e Commercio
ENTRATE
€ 7.500,00
Comune di Sanluri (VS)
€ 13.000,00
TOTALE ENTRATE
€ 20.500,00
Compensi
partecipazione Artisti,
Gruppi Polifonici,
Gruppi Folk
USCITE
SPESE
ARTISTICHE E DI
ATTUAZIONE DEL
PROGRAMMA
Compensi, cachet e
retribuzioni artisti
Voce 1
1° Premio Buono spesa
– 1ª categoria ragazzi
€ 200,00
2° Premio Buono spesa
- 1ª categoria ragazzi
€ 150,00
3° Premio Buono
spesa- 1ª categoria
ragazzi
€ 100,00
1° Premio 2ª categoria
– categoria adulti
€ 560,00
2° Premio 2ª categoria
– categoria adulti
€ 400,00
3° Premio 2ª categoria
– categoria adulti
€ 240,00
TOTALE
Compensi e
retribuzione
personale tecnico
€ 7.215,00
€ 8.865,00
Compensi prestazioni
occasionali di lavoro –
collaboratori tecnici
€ 600,00
TOTALE
€ 600,00
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
36
Fornitura materiale
elettrico
Realizzazioni,
allestimenti e/o
riallestimenti
€ 240,00
Servizi di trasporto,
manutenzioni e
assistenza
€ 460,00
TOTALE
€ 700,00
TOTALE VOCE 1
n. 3 uscite L’Unione
Sarda – maxi piede
Cronaca locale
Pubblicità in stampa
quotidiana o
periodica locale
SPESE
PUBBLICITÀ
Spot televisivi:
emittenti regionali o
locali
€ 415,00
n. 1 uscita La Gazzetta
del Medio Campidano
€ 345,00
Affissioni nella
Provincia di
appartenenza
(compresi tassa
comunale e
€ 2.000,00
n. 25 spot da 10” su
Videolina
€ 680,00
n. 100 spot da 10 su
TCS
€ 320,00
TOTALE
Pubblicità sul web
€ 1.240,00
n. 1 uscita La Nuova
Sardegna
TOTALE
Voce 2
€ 10.165,00
€ 1.000,00
Banner su
www.unionesarda.it – n.
1 settimana
€ 500,00
TOTALE
€ 500,00
in n. 10 Comuni
€ 600,00
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
37
Affissioni nella
Regione (compresi
tassa comunale e
volantinaggio)
Altro: pubblicità alla
radio, tipografia,
stampa, grafica,
ufficio stampa
TOTALE
€ 600,00
in n. 2 Comuni
€ 200,00
TOTALE
€ 200,00
Progetto grafico e
stampa materiale
pubblicitario
€ 2.000,00
TOTALE
€ 2.000,00
TOTALE VOCE 2
Fornitura cancelleria
ALTRE SPESE
Voce 3
€ 6.300,00
€ 100,00
Acquisto materiali vario e di consumo
€ 1.750,00
Acquisto prodotti di consumo (enologici e
gastronomici)
€ 1.500,00
SIAE
€ 185,00
Ritenute fiscali
€ 300,00
Utenze telefoniche
€ 100,00
Consulenze e assistenza sanitaria
€ 100,00
TOTALE VOCE 3
TOTALE USCITE
€ 4.035,00
€ 20.500,00
RELAZIONE GENERALE SULL’INIZIATIVA
38
Programma dell’evento
La 19ª Festa del Borgo si svolgerà domenica 28 settembre 2014. Ecco in sintesi il programma previsto per
la nuova edizione dell’evento:
Esposizione e realizzazione delle opere di artigianato artistico lungo le vie principali del centro
storico e all’interno delle corti delle domus;
Mostra mercato dell’artigianato tradizionale: vendita dei manufatti artigianali;
Ricostruzione dei laboratori dei mestieri antichi e tradizionali: i vari artigiani coinvolti nella
Manifestazione mostreranno ai cittadini e ai turisti la tradizionale bottega dell’artigiano, del fabbro, del
maniscalco, del bottaio, del barbiere, la preparazione delle stuoie, l’impagliatura delle sedie, la ferratura
dei cavalli, etc.;
Mostra delle launeddas, in Via Verdi 14, Casa Bandinu;
Mostra del giocattolo antico, in Via Lamarmora 64, Casa Avaro;
Lavorazione del pane: dalla spiga al civraxiu, in Via San Lorenzo;
Apertura dei locali comunali “ La Casa del Pane” con laboratori sulla panificazione;
Su mobendeddu cun sa moba, in Via Mannu 34;
Sa Ferradura, in Via Lamarmora 64;
Sa Binnenna, in Via A. Diaz 23, Casa Pau
VII Concorso Regionale di Pittura: dedicato ai bambini e ai ragazzi dai 6 ai 18 anni, agli adulti sino a
100 anni ed ai pittori professionisti ed affermati dell’Isola. Come da tradizione il Concorso, a livello
regionale, verrà proposto a tutti i pittori professionisti e non della Sardegna, ma in particolare agli scolari e
agli studenti degli Istituti sanluresi che nella giornata della domenica, in occasione della Festa,
contribuiranno con le loro opere pittoriche ad animare il contesto delle vie del borgo medievale che ha
offerto spunti e idee per le esecuzioni dei partecipanti alla gara. Il Concorso, quindi, si concluderà con
l’assegnazione di tre premi per ciascuna delle due categorie partecipanti (bambini e ragazzi, adulti);
1
Su Sposoriu Antigu: rappresentazione del matrimonio tradizionale. Alle ore 10:00 “Su cuntratu”, da
Casa Porcedda in Via Carlo Felice a Casa Congia Saragat, in Piazza Castello. Alle ore 11:00 “A ci potai
sa roba”, parenti e amici si recano in corteo alla casa degli sposi. Alle ore 17:00 “Sa Coia”, presso la
chiesa di San Lorenzo;
Realizzazione e offerta ai visitatori di: pane, dolci, vino, salsiccia e carne arrosto, tipici della
tradizione gastronomica locale;
Sanluri Folk: organizzazione di Concerti di musica popolare sarda (launeddas, fisarmonica, Cori
Polifonici) e di Rassegna di balli folkloristici con vari Gruppi Folk provenienti da tutta la Sardegna e brevi
rappresentazioni teatrali;
Partecipazione degli “artisti di strada” che con le proprie esibizioni provvederanno ad animare i vari
angoli suggestivi del Borgo;
Promozione dei luoghi di particolare interesse storico-culturale, delle Manifestazioni tipiche
sanluresi e delle tradizioni locali attraverso la divulgazione di brochure e visite guidate;
Visita del Castello Giudicale, del Museo del Risorgimento, del Museo delle Ceroplastiche e
delle varie Chiese del centro storico (Parrocchia Nostra Signora delle Grazie, Chiesa di San Lorenzo,
Chiesa di Sant’Anna, Chiesa di San Sebastiano);
Itinerario turistico culturale Le Città della Terra: durante la 19ª Festa del Borgo verrà presentato il
Progetto pilota dell’Itinerario turistico culturale “Le Città della Terra”, in quanto dal 2003 la città di
Sanluri aderisce all’Associazione Nazionale Città della Terra Cruda. Il progetto riguarda l’Intervento
finanziato nell’ambito del P.O.R. Sardegna 2000-2006 – Misura 5.1 «politiche per le aree urbane» Azione
5.1.C «Rafforzamento dei centri urbani minori» – Bando CIVIS;
Menù del Borgo: i ristoratori locali contribuiranno alla riuscita della Festa offrendo alle migliaia di
visitatori la possibilità di usufruire di un menù turistico preparato sulla base delle antiche ricette della
cultura agro-pastorale locale.
2
Tabella riassuntiva del Programma
Esposizione e realizzazione delle opere di artigianato
artistico lungo le vie principali del centro storico e
all’interno delle corti delle domus
19ª
Festa
Del
Borgo
Mostra mercato dell’artigianato tradizionale, vendita dei
manufatti artigianali
Durante tutta la
giornata
Eventi artigianali
Ricostruzione dei laboratori dei mestieri antichi e
tradizionali: la bottega dell’artigiano, del fabbro, del
maniscalco, del bottaio, del barbiere, la preparazione
delle stuoie, l’impagliatura delle sedie, la tessitura, la
ferratura dei cavalli, etc.
Lavorazione del pane: dalla spiga al civraxiu, in Via San
Lorenzo
Durante la
mattina
Durante il
pomeriggio
Sa Binnenna, in Via A. Diaz 23, Casa Pau
Sa Ferradura, in Via Lamarmora 64;
Dimostrazione pratiche a cura dei ceramisti di Sanluri
Mostra delle launeddas, in Via Verdi 14, Casa Bandinu
Mostra del giocattolo antico, in Via Lamarmora 64, Casa
Avaro
Durante tutta la
giornata
Su mobendeddu cun sa moba, in Via Mannu
Eventi collaterali
Apertura dei locali comunali “ La Casa del Pane”con
laboratori sulla panificazione
Durante la
mattina
Su Sposoriu Antigu: con le fasi di “Su cuntratu” e “A ci
potai sa roba”
Sa Coia, presso la chiesa di San Lorenzo
Durante il
pomeriggio
Eventi di promozione turistica
Durante tutta la
giornata
Degustazioni con realizzazione e offerta di: pane, dolci,
vino, salsiccia e carne arrosto, tipici della tradizione
gastronomica locale
Visite Guidate
3
Eventi artistici
Durante il
pomeriggio
Presentazione Itinerario turistico culturale: Le Città della
Terra.
Dai risultati delI’Intervento finanziato nell’ambito del
P.O.R. Sardegna 2000-2006 – Misura 5.1 «politiche per
le aree urbane» Azione 5.1.C «Rafforzamento dei centri
urbani minori» – Bando CIVIS
Dalle ore 13
Menù del Borgo
Durante tutta la
giornata
VII Concorso Regionale di Pittura
Durante tutta la
giornata
Durante il
pomeriggio
4
Sanluri Folk: organizzazione di Concerti di musica
popolare sarda (launeddas, fisarmonica, Cori Polifonici)
e di Rassegna di balli folkloristici con vari Gruppi Folk
provenienti da tutta la Sardegna
Partecipazione degli “artisti di strada” che con le proprie
esibizioni provvederanno ad animare i vari angoli
suggestivi del Borgo
COMUNE DI SANLURI
CONVENZIONE
(Provincia del Medio Campidano)
PER
L’AFFIDAMENTO
DELL’ATTIVITÀ
DI
ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DELLA 19a EDIZIONE “FESTA DEL
BORGO” ANNO 2014.
L’anno duemilaquattordici il giorno _______ del mese di _______ presso gli
Uffici del Servizio Affari Generali del Comune di Sanluri, siti in via Carlo Felice 201,
sono comparsi:
•
Dr. Marco Zedda nato a _________ il __________, Responsabile del Servizio
Affari Generali del Comune di Sanluri giusto Provv. del Sindaco n. 3 del 19.02.2014, il
quale interviene al presente atto in nome e per conto del Comune che rappresenta,
[Codice Fiscale dell’Ente 82002670923];
•
Sig. ___________________ Presidente dell’__________________, nato a
__________ il ___________ e residente in via _____________ n. ___ Codice Fiscale
_______________________, il quale interviene in nome e per conto dell’Associazione
che rappresenta, Codice Fiscale dell’Associazione _____________ – Sede sociale in
via ____________________;
PREMESSO
che il Comune di Sanluri intende avvalersi, nell’interesse della collettività, della
collaborazione dell’__________________ - con sede in ________ per l’organizzazione
e la realizzazione della 19a edizione della Manifestazione “Festa del Borgo” che si terrà
in Sanluri il giorno 28 settembre 2014;
RITENUTO
pertanto necessario disciplinare tramite apposita Convenzione il suddetto
rapporto di collaborazione;
in esecuzione dei seguenti atti:
1
−
Del. G.C. n. ____ del ______________ avente ad oggetto [L.R. 21.04.1955 n.
7, art. 1 lett. c) Contributi per Manifestazioni pubbliche di grande interesse turistico –
annualità 2013. Approvazione del Programma della Manifestazione "19a Festa del
Borgo” edizione anno 2014 [Network dell’artigianato artistico] e richiesta di contributo
alla Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato al Turismo, Artigianato e
Commercio];
−
Del.
G.C.
n.
____
del
______________
avente
ad
oggetto
[____________________];
−
Determinazione del Responsabile del Servizio Affari Generali n. _____ del
________
(Reg.
Gen.
n.
_____
del
_______)
avente
ad
oggetto:
___________________.
Tutto ciò premesso, considerato parte integrante e sostanziale del presente atto, le
Parti convengono e stipulano quanto segue:
Art. 1 Oggetto della Convenzione
Il Comune di Sanluri, si avvale della collaborazione dell’____________________ ________ per l’organizzazione e la realizzazione della 19a edizione della “Festa del
Borgo” che si svolgerà in Sanluri il giorno 28 settembre 2014.
La presente Convenzione regola i rapporti tra il Comune di Sanluri e
l’_______________ - __________ relativamente:
ai Criteri di organizzazione e realizzazione della 19a edizione della Manifestazione
“Festa del Borgo” che si svolgerà in Sanluri il giorno 28 settembre 2014;
alle modalità di liquidazione e giustificazione delle somme erogate, per l’organizzazione
e la realizzazione della citata Manifestazione.
Art. 2 Contributo finanziario
L’Amministrazione
Comunale,
con
Del.
G.C.
n.
_________
del
2
_______________, ha stabilito:
−
i Criteri per lo svolgimento della Manifestazione “19a Festa del Borgo” anno
2014 secondo le modalità di cui all’All. A dell’atto;
−
di avvalersi della collaborazione dell’_________________ - _____________
per l’organizzazione e la realizzazione della “19a Festa del Borgo” anno 2014;
−
di quantificare in € __________ l’importo da erogare all’_________________
con sede in _______________ – ______________ [C.F. ____________________] per
l’organizzazione e la realizzazione della 19a edizione della Manifestazione “Festa del
Borgo” edizione anno 2014.
Art. 3 Modalità di erogazione del Contributo finanziario
In attuazione di quanto stabilito con Del. G.C. n. _______ del _________, con
Det. del Responsabile del Servizio Affari Generali n. ______ del _______ (Reg. Gen.le
n. _______ del __________) è stato stabilito:
−
di affidare all’__________________________ - ___________, l’attività di
collaborazione per l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione “19a Festa
del Borgo” anno 2014, in programma il giorno 28 settembre 2014.;
−
di destinare all’Associazione Pro Loco – Sanluri con sede in via Mazzini, 74 –
Sanluri [C.F. 82004250922] un importo pari a € _________________ a titolo di acconto
del complessivo contributo economico pari a € _____________ riconosciuto per
l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione “19a Festa del Borgo” anno
2014, in programma il giorno 28 settembre p.v.;
−
di liquidare la somma pari a € ___________ in favore dell’_____________ –
_________________ con sede in ________________ – ______________ [C.F.:
_________________] a titolo di acconto del contributo economico complessivo
riconosciuto per l’organizzazione e la realizzazione della Manifestazione “19a Festa del
3
Borgo” anno 2014, in programma il giorno 28 settembre p.v.;
−
di provvedere alla liquidazione a saldo della restante somma del contributo
economico riconosciuto, a seguito della presentazione al Comune, da parte
dell’_____________________________ - _______________, della Rendicontazione
contabile finale della Manifestazione “19a Festa del Borgo” anno 2014.
Art. 4 Attività
L’Associazione _________________ - _______________ organizzerà e
realizzerà la Manifestazione, in vece del Comune di Sanluri, secondo i Criteri generali di
cui all’All. __ della Del. G.C. n. ________ del ______________ alla quale qui si fa
esplicito riferimento e richiamo.
Le attività svolte dall’_____________, ___________ sono da intendersi
autonome e libere nelle loro esplicazioni, sollevando il Comune di Sanluri (VS) da ogni
responsabilità civile e patrimoniale che dovesse emergere dall’organizzazione e
realizzazione della Manifestazione.
Art. 5 L.R. 21.04.1955 n. 7, art. 1 lett. c) Contributi per Manifestazioni pubbliche
di grande interesse turistico – annualità 2014. Adempimenti richiesti dalla
Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato al Turismo, Artigianato e
Commercio
In osservanza di quanto stabilito dalla Regione Autonoma della Sardegna –
Assessorato al Turismo, Artigianato e Commercio per l’anno 2014 in relazione ai
requisiti e ai criteri di ammissibilità e rendicontazione dei contributi per Manifestazioni
pubbliche di grande interesse turistico a valere sulla L.R. 21.4.1955, n. 7, art. 1, lett. c,
già stabiliti con la Delib. G.R. n. 10/42 del 21.2.2013 e modificati con successiva Del.
G.R. n. 5/54 del 11.02.2014 (All. 1 e All. 2), l’____________________. __________,
alla quale è affidata l’organizzazione e realizzazione della Manifestazione ai sensi della
4
presente Convenzione, è tenuta al rispetto dei seguenti adempimenti e obblighi:
1.
Modalità di utilizzo del contributo regionale
−
50% in spese artistiche e di attuazione del Programma ( - Compensi, cachet e
retribuzioni ad artisti, al personale tecnico, - Realizzazione, allestimenti e riallestimenti, Attività laboratoriale;
−
50% in pubblicità;
2.
Esporre in chiaro il logo della Regione Autonoma della Sardegna (gonfalone)
unitamente alla scritta “Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio” e al marchio
“Eventi Sardegna” in locandine, depliants, manifesti pubblicitari nonché in qualsiasi
forma di comunicazione usata;
3.
Citare in modo opportuno e adeguato l’Assessorato del Turismo, Artigianato e
Commercio nei comunicati stampa relativi alla Manifestazione nonché prevedere la
presenza ad eventuale Conferenza stampa di rappresentanti dell’Assessorato;
4.
Fornire, con un anticipo di almeno 30 giorni dall’inizio della Manifestazione, agli
Uffici del Comune di Sanluri (VS) – Servizio Affari Generali i contenuti e i materiali
promo-pubblicitari al fine della comunicazione alla Regione Autonoma della Sardegna,
per la pubblicità sul sito istituzionale della Regione;
5.
Inviare agli Uffici del Comune di Sanluri (VS) – Servizio Affari Generali:
−
la documentazione consuntiva, entro il termine perentorio di tre mesi dalla data
di conclusione della Manifestazione;
−
copia, unitamente alla documentazione rendicontativa finale, delle pezze
giustificative sostenute per “Spese artistiche e di attuazione del Programma” e
“Pubblicità” (di cui al precedente punto n. 1), per un importo pari al contributo concesso.
Tali documenti di spesa dovranno riportare la dicitura “Spesa finanziata con il contributo
RAS L.R. n. 7/1955 annualità 2014”.
5
Art. 6 Obblighi
In caso di mancato evento per cause non volontarie e non imputabili
all’_____________________ - _______, saranno riconosciute e liquidate le spese già
sostenute, se documentate.
Qualora dalla Rendicontazione delle spese effettuate risultassero spese inferiori
alle previsioni o la Manifestazione non sia stata organizzata, l’__________________
________________ ha l’obbligo di restituire le somme anticipate dal Comune, che non
trovano riscontro contabile, entro 30 giorni dal verificarsi di tale evento, cioè dal giorno
in cui la Manifestazione non si è realizzata o si è realizzata con importi inferiori a quelli
preventivati.
Art. 7 Responsabilità
L’______________ - __________ si assume ogni responsabilità civile e
patrimoniale per eventuali danni che possono incorrere a persone o a cose in seguito a
incidenti durante tutte le iniziative legate alla Manifestazione, esonerando il Comune di
Sanluri da qualsiasi onere e responsabilità per i danni causati.
A garanzia della responsabilità civile che deve assumersi per l’organizzazione e
la realizzazione della Manifestazione “19a Festa del Borgo” anno 2014 organizzata in
nome e per conto del Comune di Sanluri (VS), l’______________ - ___________dovrà
stipulare apposita polizza assicurativa per Responsabilità Civile verso terzi.
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AFFARI GENERALI
(Dr. Marco Zedda)
IL ____________________ – ______________
(Sig. ______________)
6
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 57 DEL 21/03/2014
LAGIUNTACOMUNALE
Riunitasi alle ore 14,00;
Visto l’oggetto posto all’ordine del giorno con la presente deliberazione;
VISTI i pareri, sulla proposta di deliberazione surriportata, espressi ai sensi dell’art. 49 del T.U.
sull’Ordinamento degli EE. LL., approvato con D.Lgs n. 267/2000:
• Dal Responsabile del Servizio Affari Generali , FAVOREVOLE in ordine alla regolarità tecnica;
• Dal Responsabile del Servizio Economico Finanziario, FAVOREVOLE in ordine alla regolarità contabile;
A voti unanimi
DELIBERA
Di approvare a surriportata proposta di deliberazione ;
Di rendere il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4° comma del D.Lgs.267/2000.
IL SEGRETARIO COMUNALE
Dr. Giorgio Sogos
IL SINDACO
Alessandro Collu
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
6 439 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content