close

Enter

Log in using OpenID

BILANCIO SOCIALE 2009-2014

embedDownload
COMUNE DI FOLLINA
RENDICONTO
ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA
2009 - 2014
Cari Cittadini/e,
volgendo ormai al termine questo mandato, ritengo doveroso informarVi sull’operato
dell’Amministrazione Comunale durante questo quinquennio, presentando il rendiconto
dell’attività amministrativa 2009-2014.
Questo documento Vi permetterà di capire il senso del cambiamento che ha caratterizzato
l’attività svolta, la quantità e la qualità del lavoro realizzato, lo stato di attuazione dei
programmi, la quantità delle risorse gestite e la loro distribuzione.
Vi sarà così possibile analizzare le scelte politico-amministrative fatte, valutarne gli
aspetti positivi, ma anche di prendere atto delle difficoltà e degli errori commessi.
I bisogni della comunità sono stati molti; ad alcuni si è riusciti a dare una risposta
positiva, ad altri no.
Rimane ovviamente l’amarezza per quello che non si è potuto o non si è riusciti a fare.
Spero che questo bilancio, che vado a presentarVi, riesca a rendicontare l’attività svolta
ma anche a definire le politiche di sviluppo degli anni a venire e possa accrescere le
conoscenze di Voi Cittadini sulla nostra comunità, aumentando la fiducia nei confronti
dell’Ente pubblico, che, su vostro mandato, ho diretto ed amministrato in questo lungo
intervallo di tempo.
Un grazie va a tutto il personale dipendente del comune per la disponibilità e l’impegno
dimostrati e a tutti quelli che hanno collaborato con me in questi 5 anni.
Follina, Maggio 2014
IL SINDACO
Renzo Tonin
1
ILLUSTRAZIONE
DELL’ATTIVITA’ AMMINISTRATIVA
OBIETTIVI
Nel 2009 il Sindaco e la lista “Follina Insieme” si sono presentati alla cittadinanza con un
programma nel quale venivano individuati, come obiettivi più importanti della propria azione:
1. Migliorare la sicurezza (intesa come adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici
scolastici, della casa di riposo, sicurezza nella mobilità);
2. Curare l’ambiente (migliorare la qualità dell’aria e dell’acqua);
3. Sostenere il livello della qualità della vita;
4. Promuovere la collaborazione con i Comuni limitrofi nel tentativo di migliorare
l’efficienza della struttura comunale;
5. Favorire il recupero e la valorizzazione della nostra storia;
6. Provvedere ad una attenta gestione del territorio;
7. Porre attenzione ai bisogni della gente, soprattutto delle categorie più deboli (il
sociale);
8. Sviluppare le iniziative culturali e quelle di attrazione turistica del paese collaborando
anche con le Associazioni del Comune.
ATTIVITA’ SVOLTE
1- SICUREZZA
Per quanto riguarda la sicurezza si è provveduto ad adeguare l’edificio scolastico alle norme
antisismiche e la casa di riposo alle norme antincendio e di sicurezza generale, a realizzare
marciapiedi e piste ciclabili a garanzia di pedoni e ciclisti, a migliorare strade e incroci, a
vigilare sul territorio e a informare la cittadinanza sui rischi (vedi anche elenco opere
pubbliche);
2- AMBIENTE
Si è contribuito al miglioramento della qualità dell’aria e alla riduzione delle emissioni di
CO2 in atmosfera con la realizzazione di 3 impianti fotovoltaici e di 1 impianto idroelettrico,
si è curato l’ambiente e l’arredo urbano (vedi anche elenco opere pubbliche); sono stati
adottati il Regolamento di Polizia Rurale e il nuovo Piano degli Interventi.
3- QUALITA’ DELLA VITA
Nel 2011 un’indagine del ”Sole 24 ore” ha classificato il comune di Follina al 52° posto in
Italia e al 1° in provincia di Treviso per la qualità della vita. I 49 parametri analizzati nello
studio hanno rivelato che per condizioni di vita materiale , istruzione e cultura,
partecipazione alla vita politica, rapporti sociali, sicurezza, attività personali e salute Follina
risulta essere uno dei “Borghi più felici d’Italia”.
L’Amministrazione comunale ha cercato di mantenere il primato raggiunto, assecondando le
iniziative private e le attività delle numerose associazioni, mettendo a disposizione gli spazi
pubblici per le esigenze della collettività, ha promosso molte iniziative culturali e informative,
ha stimolato la collaborazione tra enti e associazioni, ha prestato cura all’ambiente per
favorire il turismo.
2
La crisi economica ha fatto, però, sentire tutta la sua virulenza negli ultimi due anni, facendo
sicuramente calare l’eccellente livello raggiunto nel 2011.
Per migliorare la qualità della vita sono state avviate diverse azioni volte a creare comunità in
collaborazione con le associazioni, si è dato aiuto e sostegno ai bisogni della gente, ci si è resi
disponibili a farsi carico delle difficoltà delle famiglie e sono state promosse iniziative
culturali e ricreative.
4- COLLABORAZIONE CON I COMUNI LIMITROFI
E’ stata sottoscritta con i 4 comuni della Valsana una convenzione per la gestione unitaria del
servizio istruzione ( Follina si è incaricata di gestire i problemi di tutti i comuni) e solo con
Cison di V. e Revine Lago una convenzione che impegna a organizzare insieme tutti gli altri
servizi. Il lavoro di riorganizzazione è stato, però, rallentato e necessariamente rivisto a causa
del recesso dagli impegni presi da parte dei comuni di Miane e Tarzo.
5- RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLA STORIA LOCALE
Sono stati restaurati i macchinari del Maglio, reperto di archeologia artigianale, possibile
punto di attrazione turistica; sono state realizzate ricerche sulla Follina dell’ottocento in
sinergia con l’Università degli Studi di Venezia e realizzate tesi di laurea e di dottorato, che
verranno prossimamente pubblicate con il contributo del Comune. E’ stato recuperato il
“Pisotol” a Farrò con l’aiuto anche dell’Associazione “Le Roe”, protagonista del recupero
della cultura e della storia e della valorizzazione delle bellezze del nostro ambiente.
6- GESTIONE DEL TERRITORIO
Si è provveduto a redigere il Piano di Assetto del Territorio Intercomunale e successivamente
il nuovo Piano degli Interventi, che detta le linee guida per l’uso e la salvaguardia del
territorio (il nuovo Piano Regolatore).
7- SOCIALE
Il Comune è diventato il punto di riferimento per la risoluzione dei sempre più numerosi
problemi cui le famiglie sono andate incontro. La crisi economica, la mancanza di lavoro e di
guadagno ha portato molti nuclei familiari sulla soglia della povertà.
307 sono state, nel 2013, le domande di partecipazione ai vari bandi di aiuto economico
messi in atto dalla Regione ,dall’Inps,dallo Stato, dall’Asco Piave, dall’ATS, dall’ENEL e dal
Comune per agevolare le condizioni di vita delle famiglie, contribuendo a rendere sostenibili
le spese per il gas, l’acqua, l’energia elettrica. Da questi enti sono stati dati contributi per:
famiglie numerose, assegni di maternità, acquisto dei libri di scuola, spese per l’affitto,
sostentamento della famiglia.
L’assistente sociale ha dovuto sostenere un notevole lavoro per l’istruttoria di tutte le
pratiche che hanno riguardato almeno 150 famiglie.
Anche il Comune ha partecipato a quest’opera di aiuto, rilasciando, nel 2013, 28 contributi
ad altrettante famiglie (8 italiane e 20 straniere) per l’ammontare complessivo di € 9.628,00,
concessi a fronte degli oneri sostenuti dai richiedenti per il trasporto scolastico dei figli, per la
frequenza all’asilo e per la mensa scolastica. Tali contributi sono stati rilasciati in base alle
norme dettate da un regolamento specifico approvato dal Consiglio Comunale, il cui
parametro di riferimento è stato l’ISEE (il reddito della famiglia).
Giovani
Si è proseguito con le iniziative dell’operatrice di comunità: il gruppo giovani, gli interventi
formativi presso l’Istituto Comprensivo e il doposcuola.
Sono state promosse attività estive, sostenuti i grest parrocchiali e dato vita al campus
sportivo estivo.
3
Casa di riposo
Dal 1° luglio 2012 è cambiato l’Ente gestore della R.S.A S. Giuseppe. Ai Servi di Maria che
hanno avviato e gestito con merito per 10 anni la Casa di Riposo, di proprietà comunale, è
subentrata la società vincitrice del bando di gara, la Sereni Orizzonti Spa di Udine, che,
obbligata all’assunzione di tutto il personale con pari livello e pari retribuzione, ha continuato
la gestione con le modalità precedenti,
Università popolare per adulti:
Sono proseguite le attività informative e culturali proprie dell’Università e la ginnastica in
palestra, in collaborazione con l’AUSER.
Sono stati proposti, per il mantenimento dell’efficienza fisica, i gruppi di cammino.
Altri servizi sono stati:
Il servizio trasporto per le visite mediche, la consegna dei pasti caldi a domicilio, l’assistenza
domiciliare, il telesoccorso e i soggiorni climatici.
Tali servizi hanno visto, nel corso dei 5 anni, aumentare il numero delle adesioni.
Inserimento degli stranieri nel tessuto comunitario follinese
Gli stranieri sono una parte consistente della popolazione di Follina (circa il 13%). Per il loro
inserimento nella nostra comunità sono stati importanti la scuola e il mondo del lavoro, ma
anche il dialogo e la disponibilità degli amministratori e del personale del comune; sono state
promosse la costituzione di una associazione tra cittadini marocchini e l’istituzione di una
scuola di italiano per stranieri, sono stati concessi gli spazi per una scuola di arabo per
bambini di etnia marocchina, frequentata anche da italiani, e rilasciati alcuni aiuti economici
sulla base del regolamento approvato dal Consiglio Comunale.
Sport
Sono state sostenute anche economicamente le varie attività promosse dalle diverse
associazioni (gare ciclistiche, marce podistiche, tornei di pallavolo e di calcio).
Sono stati realizzati i nuovi spogliatoi di calcio, dato sostegno economico alla A.S.Follinese
che gestisce tutti gli impianti sportivi e la struttura polivalente in Marcita.
8- CULTURA, TURISMO E ASSOCIAZIONISMO
Numerose sono state le iniziative culturali organizzate dall’A.C.: mostre di pittori e di
fotografi follinesi ed esterni nei nuovi spazi espositivi, presentazione di libri e di tesi di laurea,
incontri con l’autore, promozione della lettura (laboratori e letture in biblioteca),
rappresentazioni teatrali, cineforum, incontri pubblici con associazioni umanitarie ed
ambientaliste (Emergency, Amnesty International, Sole Terre, Legambiente, Libera) e con
personalità che si stanno battendo per i diritti civili e per la giustizia.
Nell’ottica dell’impegno civile è stata organizzata anche la festa del 1° maggio.
La maggior parte delle iniziative è stata a costo zero per l’Amministrazione Comunale, in
quanto sostenute da sponsorizzazioni da parte di privati e di altri enti pubblici.
Gli spazi comunali (biblioteca, auditorium, sale espositive) sono stati molto utilizzati.
La biblioteca, aperta 3 giorni alla settimana, ha visto il servizio del prestito dei libri (circa
7.000 nell’anno 2013), è stata usata per lo studio e per le ricerche, come internt point, per
rappresentazioni teatrali e concertistiche, per laboratori di lettura, per convegni e incontri
promossi dall’Assessorato, dall’Uls e dalle associazioni, per la scuola di italiano per stranieri
e per la scuola di arabo.
Sono stati concessi alla scuola di musica Corelli degli spazi più dignitosi presso l’ex
Collegio S. Giuseppe e contributi economici per la realizzazione di alcune iniziative (tra cui i
laboratori musicali con la scuola primaria e la realizzazione di una orchestra giovanile).
4
Banda musicale e scuola di musica sono diventate realtà importanti per la vita del paese.
Sostegno è stato dato a tutte le iniziative promosse dalle associazioni e dai privati, perché esse
hanno arricchito l’offerta culturale messa a disposizione della nostra comunità.
Associazioni
A Follina si rileva una lunga tradizione di impegno e vivacità del mondo
dell’associazionismo. L’Amministrazione Comunale, condividendo i valori e gli obiettivi del
volontariato, si è sempre prodigata nella valorizzazione e nell’ottimizzazione di questa forza
positiva.
Varie sono state le modalità per sostenere e stimolare l’operato e la partecipazione delle
associazioni: messa a disposizione di strutture e di impianti, concessione di contributi
economici, di patrocini e di collaborazione per le varie iniziative (manutenzione dei sentieri,
recupero di manufatti e di luoghi pubblici, feste varie, iniziative culturali).
Istruzione
Contatti costanti sono stati tenuti con la scuola pubblica e dato sostegno a tutte le iniziative
proposte (oltre agli interventi strutturali).
Alle scuole materne, che svolgono una funzione essenziale per l’educazione della prima
infanzia, ma risentono della difficoltà di risorse, sono stati assegnati contributi crescenti nel
corso degli anni.
Scuola materna di Follina
Scuola materna di Valmareno
Ist. Comprensivo Fogazzaro:
contributi vari
2009
2010
2011
2012
2013
€ 12.000,00 € 12.000,00 € 16.000,00 € 15.000,00 € 18.500,00
€ 12.000,00 € 12.000,00 € 16.000,00 € 15.000,00 € 18.500,00
€ 3.800,00
€ 4.650,00
€ 6.800,00
€ 6.561,74
€ 6.701,11
€ 27.800,00 € 28.650,00 € 38.800,00 € 36.561,74 € 43.701,11
Turismo
E’ stato riaperto al pubblico l’ufficio turistico. Sono state realizzate cartine, guide turistiche,
calendari delle iniziative e tabelloni del territorio comunale, dato impulso al mercatino di
Natale e sostenuto tutte le iniziative promosse dalle associazioni.
ATTIVITA’ REGOLAMENTARI
Il Consiglio Comunale ha analizzato ed approvato diversi regolamenti necessari per porre
norme e parametri di riferimento per la regolare vita del paese.
Tra questi i più importanti sono:
- il Regolamento di Polizia Rurale (trattamento dei vigneti, uso delle biomasse,
sistemazione agrarie, impianto e reimpianto dei vigneti),
- il Regolamento per gli interventi di assistenza sociale,
- il Piano di Assetto del Territorio Intercomunale,
- il Piano degli Interventi (gestione del territorio e dell’edilizia), che è il nuovo piano
regolatore contenente le linee guida per la gestione del territorio.
5
INFORMAZIONI GENERALI
==============================================
DATI STATISTICI RELATIVI ALLA POPOLAZIONE
ABITANTI totali
0-20
21-40
41-60
61-80
Over 80
nati
morti
matrimoni
Cittadinanze
2009
4019
832
1030
1141
789
227
35
45
12
12
2010
3997
835
1009
1154
792
207
35
53
12
19
2011
3999
827
997
1163
801
211
34
28
16
13
2012
3994
820
972
1171
806
225
35
43
13
14
2013
3907
806
886
1156
826
233
40
45
14
20
COMPONENTI ORGANI AMMINISTRATIVI
Giunta
Comunale
Consiglio
Comunale
2009
2010
2011
2012
2013
6
6
6
5
5
16
16
16
16
16
STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL’ENTE
Dipendenti
com.li
Di cui a
part-time
2009
2010
2011
2012
2013
18
18
17
16
16
6
6
5
5
5
Oltre ai dipendenti sopra indicati, presta servizio, in convenzione con i Comuni di Revine
Lago e Borca di Cadore , anche il Segretario Comunale.
Da settembre 2013 un dipendente si trova in aspettativa per un anno.
RAPPORTO ABITANTI/DIPENDENTI (escluso il Segretario Comunale)
abitanti
dipendenti
rapporto
2009
4019
18
223
2010
3997
18
222
2011
3999
17
235
2012
3994
16
250
2013
3907
16
244
La variazione del numero dei dipendenti è dovuta per l’anno 2011 alle dimissioni di n. 1
operaio in servizio a part-time, e per l’anno 2012, a seguito dell’esternalizzazione del servizio
idrico, al trasferimento alla ditta A.T.S. con sede in Montebelluna dell’operaio addetto a tale
servizio.
6
Nel 2013 il Comune ha potuto avvalersi in media di n. 4 lavoratori socialmente utili
(lavoratori in cassa integrazione o in mobilità) occupati, per 20 ore settimanali ciascuno, in
vari servizi (pulizia edifici, pulizia strade, taglio erba e manutenzione verde pubblico,
collaborazione negli uffici comunali, sorveglianza scuole), e di n. 3 persone in servizio
tramite il progetto definito “Servizio civile anziani”, per circa 15 ore settimanali ciascuno.
Nel corso dei 5 anni il Comune si è potuto avvalere anche della collaborazione di alcuni
giovani in servizio civile occupati in biblioteca e segreteria per 30 ore settimanali ciascuno.
Il Comune ha aderito, in convenzione con l’USL 7 di Pieve di Soligo, al progetto di
inserimento lavorativo di persone che presentano problematiche sociali. Attualmente presta
servizio 1 persona addetta alle pulizie degli uffici comunali.
Nel 2013 il Comune si è avvalso per le pulizie della biblioteca, degli spazi del centro
polivalente Andretta e del parco Wipfeld di una persona che, usufruendo per la propria
famiglia di uno stabile comunale, ricambia il beneficio concesso dal Comune con il proprio
lavoro.
ORGANISMI CONTROLLATI DALL’ENTE
PERCENTUALE DI
PARTECIPAZIONE
ENTE
ASCO HOLDING SPA
SCHIEVENIN ALTO
TREVIGIANO SERVIZI
ALTO TREVIGIANO
SERVIZI SRL
GAL DELL'ALTA MARCA
TREVIGIANA
CONSORZIO BIM PIAVE
2,20%
VALORE DELLA
PARTECIPAZIONE
(anno 2012)
€ 4.987.411,00
pari a quote n. 3.080.000
0,78%
€ 151.909,00
1,33%
€ 42.927,00
0,84%
€ 257,00
2,94%
Altri Enti controllati e partecipati dal Comune:
AUTORITA' D'AMBITO TERRITORIALE
ORIENTALE
SAVNO
7
PROPRIETA’ COMUNALI
E LORO UTILIZZO
================================================
Il Comune di Follina possiede diverse proprietà utilizzate come di seguito specificato :
1. Municipio
a) sede uffici comunali;
b) sede AVIS, AIDO, AIL;
c) sede Pro Loco Follina;
d) sede uffici periferici dei Sindacati;
2. Centro polifunzionale ex lanificio Andretta (ex Collegio S. Giuseppe)
a) casa di riposo (attualmente gestita dalla ditta Sereni Orizzonti Spa di Udine);
b) spogliatoi per il calcio – sede Follinese Calcio, sede Artiglieri, sede scuola di
musica Corelli – sale per esposizioni e manifestazioni musicali;
c) appartamento per emergenze abitative;
d) auditorium comunale;
e) biblioteca comunale (in essa si svolgono: le azioni proprie di lettura e di studio
rivolte ai bambini, agli studenti e agli adulti e le attività culturali connesse; le
lezioni dell’università per adulti; i corsi di lingua italiana per stranieri in
collaborazione con i Comuni di Cison di Valmarino e Miane; i corsi della scuola di
arabo per i giovani di origine nord-africana e per italiani del Quartier del Piave, i
corsi e gli incontri di formazione sanitaria promossi dall’Uls 7; i corsi e gli incontri
di formazione per i volontari sociali; incontri politici ed associativi);
f) sede gruppo giovani e spazio per gli Scouts;
g) impianti sportivi, atletica, calcio, calcetto e pallavolo;
h) parco Wipfeld;
3.
Ex scuole di Valmareno
a) sede Pro Loco Valmareno;
b) sede per riunioni ed altre attività parrocchiali;
c) palestrina per corsi yoga e corsi di psicomotricità per la scuola materna;
d) sede seggio elettorale;
e) ufficio postale;
f) ambulatorio medico;
g) sede per prelievi sangue AVIS Follina e AVIS Miane;
4.
Ex scuole Farrò
a) Ambulatorio medico;
b) Sede AEOP (Associazione Europea Operatori di Polizia);
c) Seggio elettorale;
d) Appartamento per emergenze abitative;
5.
Ex scuole Pedeguarda:
a) sede gruppo alpini di Follina;
8
6
Maglio Bottarel:
a) officina di fabbro restaurata;
b) sede banda musicale di Follina;
7.
Centro polifunzionale Marcita:
a) struttura ricreativa per sagre ed incontri conviviali dato in gestione all’A.S. Follinese
b) spogliatoi per la pratica sportiva;
c) campo da calcio;
8.
Istituto Comprensivo di Follina e di Tarzo:
a) direzione e segreteria dell’Istituto;
b) sede per scuola primaria e scuola secondaria di primo grado;
c) palestra per le scuole e per le attività sportive in genere per giovani e adulti;
d) archivio comunale;
e) seggio elettorale;
9.
Immobili ex ECA (si tratta di n. 4 abitazioni in Via Roma e in Piazza Marconi, messi in
vendita nel gennaio 2014 mediante asta pubblica, andata, però, deserta);
10. Ex Canonica di Valmareno:
a) orto sociale;
b) magazzino pro loco;
11. Parchi pubblici:
a) “Wipfeld” – Follina mq. 4.500
b) Via Paoletti – Follina mq. 2.010
c) Via Frigimelica – Farrò mq. 290
d) Via Giardini - La Bella, mq. 2.300
e) “Don Giovanni Nespolo” - Valmareno mq. 1.769
f) Via S. Nicolò – Pedeguarda, mq. 700;
g) “Al Maso” – Valmareno, mq. 2.770
12. Altri beni: acquedotto (sorgenti, serbatoi, condotte), parcheggi, strade, cimiteri (n. 3),
boschi e reliquati stradali vari;
13. Automezzi in dotazione: 2 autocarri, 1 fuoristrada, 1 motocarro, 4 automobili (2 Fiat
Panda, 1 Fiat Punto e 1 Seat).
9
SITUAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA
==================================================================
La situazione economico-finanziaria del Comune risulta essere positiva sul piano prettamente
contabile (grazie anche all’incasso dei dividendi della azienda partecipata ASCOPIAVE).
Situazione al 31.12.2013
 Saldo di cassa (presso il conto di tesoreria in Friuladria)
€ 343.986,75
 Avanzo di amministrazione
€ 394.848,00
Ciò è stato possibile grazie all’impegno nell’uso razionale della spesa, all’attenzione con cui
sono stati operati gli acquisti e gli investimenti, alla cura posta nel cercare i finanziamenti per
poter realizzare la stragrande maggioranza delle opere pubbliche. La pressione fiscale (IMU e
Addizionale Irpef), pur se aumentata per poter mantenere in pareggio il bilancio comunale, è
stata di molto contenuta per non gravare sulle famiglie, che stanno attraversando un momento
particolarmente difficile.
I trasferimenti finanziari da parte dello Stato verso il Comune sono stati però scarsi.
Per sopperire alla carenza di entrate sufficienti per dare una risposta ai bisogni è stato necessario
cercare finanziamenti e contributi presso altri Enti (Europa, Regione e privati).
In 5 anni sono stati ottenuti contributi e finanziamenti in conto capitale, a vario titolo, per un
totale di € 3.051.521,00, da parte della Regione Veneto, della Comunità Europea, del Consorzio
Bim Piave, della Banca Prealpi.
INDEBITAMENTO
Da sempre, per realizzare le opere pubbliche (strade, marciapiedi, adeguamento sismico scuole,
ampliamento cimiteri, impianti di illuminazione, piste ciclabili, ecc) il Comune, oltre ai
contributi ricevuti da enti vari, ai fondi propri derivanti dai risparmi della spesa corrente e alle
entrate tributarie versate dai cittadini, ha dovuto rivolgersi a enti di credito (Banche, Bim Piave,
Cassa Depositi Prestiti) per avere i finanziamenti necessari (mutui).
Ad oggi risultano attivi n. 31 mutui con varie scadenze per un totale di € 3.179.864,33 pari ad
€ 812,64 per abitante.
Nel quinquennio 2009-20013 sono stati accesi n.11 mutui per un totale di € 1.783.130,00.
Nel corso del 2013 sono stati estinti anticipatamente n. 3 mutui per un totale di € 295.919,84.
Nel 2013 il costo del rimborso per gli ammortamenti annui dei mutui è stato pari ad €
514.259,38 (comprensivo della quota in conto capitale e degli interessi).
PATTO DI STABILITA’
A seguito degli impegni presi dallo Stato con l’Europa, i Comuni sono stati costretti a concorrere
al risparmio complessivo del settore pubblico.
Così nel 2013 anche i Comuni con meno di 5.000 abitanti, come Follina, sono stati sottoposti ai
vincoli del cosiddetto PATTO DI STABILITA’ DI BILANCIO.
Ciò ha comportato:
 difficoltà nella gestione del bilancio e della spesa;
 impossibilità di spendere quanto è nella disponibilità delle “casse comunali”;
 limitazione nella spesa, soprattutto, per le opere pubbliche;
 obbligo della riduzione della spesa corrente;
 limitazione della possibilità di accesso ai mutui.
10
ENTRATE CORRENTI 2009 - 2013
Totale entrate correnti
di cui le voci più significative e
consistenti
Trasferimenti dello Stato
Entrate tributarie ICI -IMU
Addizionale IRPEF
Trasferimenti della Regione per i
servizi
Dividendi ASCOPIAVE
Rifiuti
2009
2010
2011
2012
2013
€ 2.577.962,00 € 2.680.377,00 € 2.839.465,00 € 2.697.022,00 € 2.710.522,00
€ 834.548,82
€ 559.000,00
€ 160.000,00
€ 857.366,49
€ 550.000,00
€ 160.000,00
€ 846.799,23
€ 528.071,40
€ 133.000,00
€ 670.666,69
€ 686.000,00
€ 285.000,00
€ 918.178,64
€ 702.200,00
€ 269.118,49
€ 38.792,00
€ 155.006,26
€ 325.000,00
€ 10.250,00
€ 198.276,02
€ 357.000,00
€ 38.157,00
€ 264.368,02
€ 351.773,00
€ 31.466,86
€ 264.368,02
€ 11.700,00
€ 264.368,02
€ 370.180,00
Nel 2012 è stata reintrodotta l’IMU per la 1° casa e ridotti i trasferimenti da parte dello Stato
di pari entità
SPESA CORRENTE 2009 - 2013
Totale spesa corrente
2009
2010
2011
2012
2013
€ 2.317.290,14 € 2.290.682,41 € 2.352.970,58 € 2.212.344,07 € 1.935.110,03
La spesa corrente è comprensiva della spesa per il personale, per il riscaldamento, il
telefono, l’energia elettrica degli edifici comunali per l’illuminazione pubblica, per il
carburante dei mezzi, per la manutenzione delle strade, degli edifici e delle attrezzature e per
acquisti vari.
Essa è diminuita nel 2012 perché il servizio idrico è passato all’ATS (E 130.000 circa),mentre
nel 2013 la spesa per l’asporto dei rifiuti è stata assunta dalla SAVNO (E 350.000 circa).
SPESA PER IL PERSONALE
Incidenza della spesa del personale sulle spese correnti:
2009
2010
spesa corrente
€ 2.317.290,14 € 2.290.682,41
Spesa del personale *
€ 761.757,38
€ 776.800,27
32,87%
33,91%
percentuale di incidenza
* Spesa di personale considerata: intervento 01 + 03 + Irap
2011
€ 2.352.970,58
€ 873.113,50
37,11%
2012
€ 2.212.344,07
€ 721.560,69
32,62%
2013
€ 1.935.110,03
€ 711.453,96
36,77%
Nel 2011 sono stati corrisposti anche gli arretrati per i rinnovi contrattuali dei Segretari
Comunali che si sono succeduti negli ultimi 10 anni.
Incidenza della spesa del personale in rapporto agli abitanti:
numero abitanti
Spesa del personale *
costo per abitante
2009
4.019
€ 761.757,38
€ 189,54
2010
3.997
€ 776.800,27
€ 194,35
2011
3.999
€ 873.113,50
€ 218,33
2012
3.994
€ 721.560,69
€ 180,66
2013
3.907
€ 711.453,96
€ 182,10
* Spesa di personale considerata: intervento 01 + 03 + Irap
11
Descrizione delle principali voci della SPESA CORRENTE distinte per servizi
DESCRIZIONE
2009
2010
2011
2012
2013
AMMINISTRAZIONE:
spesa del personale, riscaldamento,
energia elettrica, telefono di tutti gli
edifici comunali, manutenzioni
varie degli edifici e dei mezzi,
carburante automezzi e acquisti vari
€ 937.837,63
€ 972.108,00
€ 953.199,00
€ 934.748,63
€ 919.212,07
ISTRUZIONE PUBBLICA:
contributi alle scuole, trasporto e
mensa scolastica, riscaldamento,
telefono, energia elettrica e
manutenz. ordinaria della scuola
acquisto libri di testo alunni scuola
primaria, borse di studio
€ 256.639,76
€ 209.032,00
€ 245.181,00
€ 208.589,72
€ 249.898,22
ATTIVITA’ CULTURALI:
spesa del personale, acquisto libri,
riscaldamento, energia elettrica,
telefono
della
biblioteca
e
dell’auditorium, contributi e spese
per iniziative culturali
€ 37.925,96
€ 43.115,00
€ 42.531,00
€ 40.994,72
€ 52.330,02
SETTORE
SPORTIVO
E
RICREATIVO:
contributo per la gestione degli
impianti sportivi (Ass. Follinese),
contributi per varie iniziative
€ 21.869,69
€ 25.543,00
€ 17.874,00
€ 13.932.32
€ 36.277,68
SETTORE TURISTICO:
gestione ufficio turistico, spese per
manifestazioni varie legate al
territorio (mercatino di Natale,
calendario eventi)
€ 6.879,18
€ 9.362,00
€ 29.544,00
€ 10.448,55
€ 13.795,21
VIABILITA' E TRASPORTI:
illuminazione pubbl., manutenzioni
varie (strade, rimozione neve,
segnaletica)
€ 220.298,11
€ 223.028,00
€ 266.556,00
€ 249.595,21
€ 276.878,68
TERRITORIO E AMBIENTE:
servizio
idrico
integrato
esternalizzato il 01.11.2011 e
smaltimento rifiuti esternalizzato il
01.07.2013
€ 459.73,00
€ 445.454,00
€ 412.301,00
€ 377.129.25
€ 40.690,53
SETTORE SOCIALE:
spesa del personale, contributi
economici, iniziative varie a favore
degli anziani (servizio pasti caldi a
domicilio,
trasporti,
soggiorni
climatici), giovani, disabili, servizi
cimiteriali, trasferimenti all’Uls per
i servizi associati, rette di ricovero
in strutture
€ 303.830,90
€ 290.815,00
€ 312.919,00
€ 304.596,75
€ 283.657,30
12
SPESA PER INVESTIMENTI
Per i vari servizi, oltre alle spese correnti, nel corso dei 5 anni, si è provveduto anche ad
interventi straordinari.
Per quanto riguarda la spesa per gli investimenti si è cercato di privilegiare quelli relativi alla
sicurezza delle persone (adeguamento alle norme di sicurezza degli edifici scolastici e della casa
di riposo), alla sicurezza stradale (marciapiedi e piste ciclabili) e al miglioramento dell’ambiente.
Alcune realizzazioni sono state decise, anche se inizialmente non previste, perché sono state
colte le occasioni presentatesi con la pubblicazione di bandi europei e regionali, che hanno
messo a disposizione finanziamenti per lavori particolari, forse non prioritari per le nostre
esigenze, ma sicuramente utili per la comunità.
A) ISTRUZIONE
Nel corso dei 5 anni si è investito sulla scuola per l’adeguamento sismico di tutto
l’edificio, per l’adeguamento alle norme di sicurezza generali (realizzando un
nuovo archivio), per la realizzazione dei percorsi pedonali protetti di Via
Sanavalle
€ 1.308.000,00
B) VIABILITA’
Asfaltatura di strade varie, esecuzione di nuovi marciapiedi, rifacimentoallargamento di altri marciapiedi, piste ciclabili Follina-La Bella e ValmarenoCison, ripristino dei danni sulle strade a causa dell’alluvione, lavori di pubblica
illuminazione
€ 1.055.235,00
C) PRODUZIONE ENERGIA - RISPARMIO ENERGETICO
Realizzazione di n. 3 impianti fotovoltaici e della centralina idroelettrica sul fiume
Follina, adeguamento e sezionamento impianto di riscaldamento delle ex scuole
di Valmareno,
€ 626.429,00
D) SETTORE SOCIALE
Adeguamento alle norme di sicurezza della struttura casa di riposo S. Giuseppe
(impianto elettrico, di chiamata, di rilevamento fumi e di allarme), sistemazione
tetto – lavori per la realizzazione del centro ricreativo per anziani
€ 438.000,00
E) IMMOBILI COMUNALI
Sistemazione area Marcita – restauro conservativo macchinari del Maglio –
rifacimento del tetto ex scuole Valmareno, del tetto della Casa di Riposo S.
Giuseppe e della struttura denominato “al Maso”, del tetto ex canonica di
Valmareno e realizzazione degli spogliatoi presso la Marcita
€ 419.452,00
F) TERRITORIO E AMBIENTE
Sistemazione dei muri della Strada per Praderadego, del sentiero Fiadora e della
fontana Pisotol a Farrò
TOTALE COSTO DELLE OPERE GIA’ REALIZZATE E IN
CORSO DI REALIZZAZIONE
€ 552.955,00
€ 4.370.071,00
13
ELENCO INVESTIMENTI IN CONTO CAPITALE NEL QUINQUENNIO
DESCRIZIONE
DELL'OPERA
COSTO
STATO DI
COMPLESSIVO REALIZZAZIONE
Adeguamento sismico e
strutturale dell'edificio
scolastico 1° stralcio
Adeguamento sismico e
strutturale dell'edificio
scolastico 2° stralcio
€ 315.000,00
Realizzazione archivio
scolastico e comunale
Impianti fotovoltaici:
- ex scuole Valmareno
- Ist. Comprensivo Follina-Tarzo
- palestra Ist. Comprensivo FollinaTarzo
Rifacimento - copertura tetto
ex scuole di Valmareno
Pista ciclabile Follina -La
Bella
Sistemaz. muri e canaletta
Fiadora
2° stralcio
Sistemaz. muri Strada
Praderadego (Corin e Via
Peroz) 1° stralcio
Sistemaz. muri Strada
Praderadego (Corin e Via
Peroz) 2° stralcio
Lavori messa in sicurezza
(disgaggi, parapetti, asfaltat.)
Str. di Praderadego
Lavori adeguam. normativa
antincendio Casa di Riposo e
asfaltatura parcheggio
Asfaltatura vie diverse .
(De Mari Marino, Cal de
Cros, della Chiesa, Roma,
Solandre, Vecchia Farrò, P.za
IV Novembre, Peroz, ecc.)
Sistemaz. strade com.li (Via
Sanavalle - SP 36, Via del
Maso, Via Carniei, Via
Martiri della Libertà)
Realizzazione spogliatoi
impianto sportivo "Marcita"
Sistemaz. Area esterna
Marcita (piattaforma)
Ripristino danni provocati dal
maltempo
- Str. di Col
Realizzaz. percorsi pedonali
protetti di Via Sanavalle
tetto
€ 448.000,00
realizzato
€ 380.000,00
realizzato
S.
mutuo / contributo / fondi del bilancio
€. 110.000,00
contributo regionale
€. 205.000,00
mutuo
€. 336.579,00
contributo regionale
€. 215.600,00
contributo regionale
€ 164.400,00
mutuo
€ 361.429,06
realizzato
€ 361.429,06
mutuo
€ 60.000,00
realizzato
€ 60.000,00
mutuo
€ 368.000,00
realizzato
€ 368.000,00
mutuo
€ 68.000,00
realizzato
€ 47.685,82
contributo regionale
€ 120.120,00
contributo AVEPA
€ 220.000,00
realizzato
€ 99.880,00
mutuo
€ 192.000,00
€ 133.650,00
contributo AVEPA
realizzato
€ 58.350,00
mutuo
€ 110.000,00
realizzato
€ 81.113,15
contributo regionale
€ 345.000,00
realizzato
€ 100.000,00
contributo regionale
€ 191.087,00
realizzato
€ 191.087,00
fondi di bilancio
€ 130.000,00
realizzato
€ 100.000,00
contributo BIM Piave
€ 150.000,00
realizzato
€ 19.095,96
€ 131.000,00
contributo regionale
mutuo
€ 65.000,00
realizzato
€ 65.000,00
fondi di bilancio
€ 124.148,77
realizzato
€ 124.148,00
contributo regionale
€ 19.000,00
fondi di bilancio
€ 82.500,00
contributo regionale
€ 82.500,00
mutuo
€ 30.000,00
fondi di bilancio
€ 19.000,00
- frana Praderadego
Rifacimento
Giuseppe
realizzato
FONTE DI FINANZIAMENTO
€ 165.000,00
realizzato
€ 30.000,00
realizzato
14
DESCRIZIONE
DELL'OPERA
COSTO
STATO DI
COMPLESSIVO REALIZZAZIONE
FONTE DI FINANZIAMENTO
mutuo / contributo / fondi del bilancio
Lavori illuminaz. pubblica
opere complementari
Fontana al Pisotol - restauro
Centro ricreativo anziani
Restauro conservativo
componenti "Maglio"
€ 31.000,00
realizzato
€ 9.665,84
€ 63.000,00
€ 63.000,00
€ 31.000,00
mutuo
realizzato
€ 9.665,84
fondi di bilancio
realizzato
€ 63.000,00
fondi di bilancio
€ 47.250,00
contributo regionale
€ 10.000,00
contributo banca
€ 5.750,00
fondi di bilancio
realizzato
Verifica staticità e prevenz.
incendi edifici comunali
€ 51.452,00
realizzato
€ 51.452,00
fondi di bilancio
Sistemaz. muri e canaletta
Fiadora - 3° stralcio
€ 63.300,00
opera in corso di
realizzazione
€ 45.000,00
contributo regione
Realizzaz. impianto micro
idroelettrico sul fiume Follina
€ 265.000,00
opera in corso di
realizzazione
€ 79.000,00
mutuo
Pista ciclabile Follina - Cison
di Valmarino - 3° stralcio
€ 34.000,00
opera in corso di
realizzazione
€ 34.000,00
fondi di bilancio
Sistemaz. frana di Sach
€ 30.000,00
opera in corso di
realizzazione
€ 30.000,00
contributo regione
Sistemaz. tratto fossato Via
Corin
€ 55.000,00
opera progettata da
appaltare
€ 55.000,00
fondi di bilancio
Adeguam. sismico casa di
riposo S. Giuseppe
€ 1.300.000,00
opera da progettare
€ 959.000,00
contributo regionale
€ 168.781,00
contributo regionale
Messa in sicurezza Str. di Col
3° stralcio
€ 200.000,00
€ 31.219,00
fondi di bilancio
€ 36.000,00
contributo regionale
€ 44.000,00
fondi di bilancio
€ 40.000,00
fondi di bilancio
Restauro muri S. Scolastica
Sistemazione strade
€ 80.000,00
€ 40.000,00
opera in fase di
progettazione
opera in fase di
progettazione
opera da progettare
15
IL LAVORO CONTINUA….
========================================
Tanti sono ancora i bisogni che la nostra Comunità ha e che non hanno avuto, in questi anni,
una risposta per la mancanza di risorse finanziarie.
Pur sapendo che la risposta può essere data solo se vi sarà una riduzione dei vincoli dettati
dal patto di stabilità e se si sarà in grado di accedere a finanziamenti regionali ed europei,
alcuni interventi dovranno essere al centro dell’attenzione della prossima Amministrazione.
Tra questi vanno ricordati:
₋ la ristrutturazione di parte dell’Ex Collegio S. Giuseppe;
₋ la ristrutturazione del Municipio, adeguandolo alle norme di sicurezza e di risparmio
energetico;
₋ la realizzazione di parcheggi in varie parti degli abitati, al fine di permettere una
migliore viabilità anche ciclopedonale;
₋ il miglioramento dell’arredo urbano;
₋ la messa in sicurezza di alcune strade (tra cui Circonvallazione Est e Via Loschi);
₋ il sostegno, anche con incentivi, al recupero dei tanti edifici abbandonati, soprattutto,
nel centro di Follina, provvedendo anche alla vendita delle proprietà comunali;
₋ il collegamento delle località La Bella e Pedeguarda tramite una pista ciclopedonale;
₋ il completamento della pista cicloturistica della Vallata tra i Comuni di Follina e di
Pieve di Soligo;
₋ il restauro dell’ex Canonica di Valmareno, provvedendo ad una sua nuova
destinazione.
La nuova Amministrazione dovrà inoltre:
₋ portare a compimento gli accordi presi con i Comuni di Cison di Valmarino e di
Revine Lago per la gestione associata di tutti i servizi, al fine di ottimizzare le risorse e
per rendere più efficienti gli Enti, cercando di estendere il progetto anche ai Comuni
di Miane e di Tarzo;
₋ continuare nell’opera di informazione e di sensibilizzazione sui temi legati alla qualità
dell’aria e dell’ambiente in genere, coinvolgendo i cittadini e gli operatori nei diversi
settori affinché le attività produttive non siano in conflitto con la salute dei cittadini;
₋ operare per dare aiuto alle famiglie in difficoltà per la perdita del lavoro;
₋ ridurre i consumi di energia elettrica dotando gli impianti di illuminazione e gli uffici
pubblici di strumenti di risparmio idonei;
₋ proseguire nell’opera di sostegno alle scuole materne e alla scuola pubblica per le
varie iniziative;
₋ continuare nella collaborazione/sostegno con le varie Associazioni del Comune.
Cosciente di lasciare ancora tanto lavoro da fare, rivolgo ai nuovi Amministratori e al
personale dipendente del Comune l’augurio di buon lavoro.
Alla cittadinanza chiedo di collaborare con coloro ai quali verrà attribuito l’onere di gestire la
cosa pubblica per i prossimi 5 anni, con la stessa pazienza con cui è stato seguito il lavoro
svolto da me e dai miei collaboratori.
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
538 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content