close

Enter

Log in using OpenID

Da palestra sociale a fabbrica di campioni

embedDownload
n. 281 - dal 16 al 29 gennaio 2014
Da palestra sociale a
fabbrica di campioni
SPORT
KICK BOXING La Anaspol di Selciatella ottiene riconoscimenti
D
imostrazione di fine anno per gli atleti
della palestra “sociale” della zona Selciatella ad Aprilia. Un progetto sportivo nato soprattutto per togliere bambini e ragazzi dalla strada e per riqualificare la vita sociale del quartiere, e che invece si è trasformata in una realtà agonistica che in questo
2013 ha mietuto successi in giro per il mondo.
Nei giorni scorsi, davanti al Parroco Padre
Daniele Cicirella e a Giuseppe Palma, Presidente dell’Unione Palestre italiane, si sono
esibite le bambine con l’Action Dance e le
donne con la Zumba tutte allenate dalla Maestra Giorgia Sabatini ed i bambini della Kick
Boxing e gli adulti del Krav Maga diretti dall’Istruttore Alessandro Marchetti.
«Un bel momento con i miei parrocchiani
della Selciatella con le iniziative dell’Anaspol
che coinvolgono bambini e adulti, mi auguro
che la cosa possa andare avanti e si possa col-
laborare in futuro» ha detto, portando il proprio saluto ai presenti, Padre Daniele Cicirella.
«In questa palestra si respira aria sana,
quella di cui ha davvero bisogno lo sport in
questi momenti, dove l’obiettivo principale è
solo ed esclusivamente la persona: bambini,
uomini o donne» ha dichiarato Giuseppe Palma, vecchia gloria europea della Kick Boxing
degli anni '80 ed ora dirigente di varie federazioni sportive anche a livello internazionale.
«Il progetto di solidarietà che abbiamo avviato tre anni fa qui alla Selciatella – ha aggiunto invece Alessandro Marchetti, Istruttore e Presidente dell’ANASPOL – ha raggiunto
il suo scopo: trasformare una inutilizzata e
fredda palestra in un punto di aggregazione
sociale nel quartiere. Qui c’è gente davvero
straordinaria, non mi aspettavo una partecipazione così massiccia».
VOLLEY/PALLAMANO Ci sono anche lacrosse e dodgeball
Olympia A.S.D. : una nuova
polisportiva apriliana
I
n una città popolata come Aprilia, è faticoso pensare come possano mancare
delle risorse per far sì che i cittadini, in
maniera amatoriale, possano coltivare una
passione sportiva in maniera adeguata: questo il leit motiv che ha fatto sì che nascesse
la polisportiva “Olympia”. La neonata associazione, affiliata al Centro Sportivo Italiano, ente che da sempre fa dei valori sportivi
e dello stare insieme la propria bandiera,
per ora vede tra le proprie attività una squadra composta da maschi e femmine per
quanto concerne la pallavolo, che conta più
di 15 atleti che si danno appuntamento settimanalmente. Si tratta di polisportiva in
quanto essa, oltre alla già citata pallavolo,
affidata alla guida tecnica di Daniela Crimi,
annovera tra le proprie attività anche la pal-
37
Passaggio di cintura
per la Polisportiva
JUDO 23 atleti del M° Paraschivoiu ottengono la cintura più alta
A
lla fine di un anno vissuto intensamente, nei giorni scorsi presso la Polisportiva Aprilia si è svolto il passaggio di
cintura per i giovani Judoka del M° Silviu Paraschivoiu. Ben 23 sono stati gli atleti e le
atlete che hanno conquistato l’ambito simbolo, risultato di un anno intero di intenso allenamento ma anche di tante soddisfazioni, dimostrate dalle 49 medaglie vinte del 2013.
Ecco i Judoka che sono riusciti a passare
l’esame. Per la cintura Gialla: Andrei Eduard
Barascu, Chavez Samir Choudhry, Aleandro
Stefano Chiriboga, Iulia Guschievici, Sarah
Giordani, Mattia Aprea ed Alessio Vigelini.
Per la cintura Arancione: Arianna Gruia, Ana
Maria Troncas, Maksym Yurkovskyy, Federico Zaronni, Stefanel Floroaia, Mihail Floroa-
UN GRUPPO AFFIATATO
Ecco tutti gli atleti “cinturati”
ia, Denis Fabrizio Voda, Andrei Caia, Denis
Dogaru, Luca Lanciotti, Gabriel Dudu e Benedict Uwadiegwu. Per la cintura Blu: Maranatha Uwadiegwu e Kevin Maggi. Infine, per
la cintura Marrone: Giuseppe Gemellaro e
Catalin Valentin Alexe.
«Ogni passaggio di cintura – dice il M° Silviu Parschivoiu – è una tappa di un delicato
percorso di maturazione personale e collettiva condiviso con tutti i compagni di allenamento. Il nostro compito come insegnanti è
di trovare, tramite il judo la giusta strada verso la maturità fisica e socio-educativa dei nostri figli».
KICK BOXING La gara è stata vinta dall’apriliano Giacalone
Pioggia di medaglie al Trofeo
regionale per la Pro Kick Team
lamano (affidata invece a Libero Buttaro) e
corsi di danza del ventre (coadiuvati da Teresa Falco e Michela D'Aietti). Per l'inizio
del nuovo anno, tra i progetti nel cassetto
della Olympia A.S.D., oltre al lancio del sito
(www.olympiasd.it) si trova anche la disciplina del lacrosse ed il dodgeball. L'associazione non ha poi né limiti di genere né di
età, in quanto, trattandosi di amatori, lo
sport è visto come momento di relax da una
tipica giornata di routine, e come momento
di condivisione di una propria passione. Come si può notare, sono discipline particolari, ma che trovano ad Aprilia dei cultori disposti a lanciarsi in questa nuova, multidisciplinare e sportiva, avventura. Ulteriori
info sono disponibili scrivendo a
[email protected]
S
i è aperta da Ciampino la stagione di posto per Christian Verrini (categoria 74
kg) penalizzato da un arbitraggio non
kick boxing 2013-2014 nell'ambiproprio equo.
to del secondo Trofeo UniverPer quanto riguarda la speciasal, prova generale in vista delle
lità low kick, che prevede anprossime fasi regionali che veche colpi alle gambe, dopo il
dranno impegnati numerosi
ritiro per infortunio al teratleti apriliani sia esordienI ragazzi sono
zo round, di Andrea Ghezti che veterani.
allenati
dai
zi categoria 91 kg, hanno
Gli atleti del Pro Kick
Maestri Antonio
vinto i due atleti Balis IoTeam Campiglia, allenati
nut (cat.74 kg) e Domenidai maestri Antonio PolPolletta e Piero
co Patronaggio (cat.63
letta e Pietro Lupoli, hanLupoli
kg) del maestro Lupoli.
no portato a casa numeroDiscorso a parte per
si successi.
l'esordio nel full contact di
Nella specialità kick light,
Alessio Giacalone. Il giovane
categoria 65 kg, si sono distinti
apriliano, campione italiano pro
per grinta e determinazione
in carica e che vanta una partecipaAdrian Croitoru e Andrea Pigliapoco,
zione con la nazionale agli Europei del
rispettivamente primo e secondo.
Gradino più alto del podio anche per Si- 2012, ha centrato il bersaglio anche stavolmone Bortolin (categoria 78 kg) e secondo ta vincendo il trofeo.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
455 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content