close

Enter

Log in using OpenID

Brescia oggi - Movimento Ecclesiale Carmelitano

embedDownload
Cronaca 9
BRESCIAOGGI
Martedì 24 Febbraio 2015
Inunlibroombre
elucidelCarmine
Siintitola«IlCarminediBrescia.Il
fascinomutevolediunquartiere
unico»illibrodiVittorioNichilo
chesaràpresentatooggialle
17.30nelsaloneVanvitellianodi
PalazzoLoggiadalsindacoEmilio
DelBono,dalpresidentedel
CollegioGeometrieGeometri
laureatidellaProvinciadiBrescia,
GiovanniPlatto,edall'autore.
Nell’ambitodelprogettoacuradi
FrancescaBossini.Sitrattadiun
excursusdedicatoaunazonache
èun’affascinantecrogiolodi
contraddizioni,unaminieradivita
ediumanità.Unospecchio
rovesciatodel«salottobuono»di
piazzaLoggia.La"Contradadella
gente",comediceillibro,conisuoi
amori,lesueribellionielesue
passionipolitiche.Aipresentisarà
distribuitaunacopiaomaggio
delvolume,disponibile,finoa
esaurimentodellescorte,nella
sededelCollegioGeometri.
LEISTANZE. Agliufficicomunali sonopervenutecinque nuoverichiestedi luoghidi preghieraeriflessione. Davalutare nella variante del Pgt
Islamicie sikh,i nuovispazi per ilculto
Centri culturali in via Grazzine e in via fratelli Bonardi. In attesa anche gli ortodossi e i testimoni di Geova
Eugenio Barboglio
La variante del Pgt, che secondo i piani del comune dovrebbe andare in consiglio comunale il mese prossimo, si occuperà anche di pianificarte i luoghi di culto nell’ambito del piano dei servizi. Brescia è una
congerie vasta di religioni, da
quando è cresciuta esponenzialmente la popolazione straniera, oggi pari a circa 30mila
unità. E queste religioni reclamano posti dove esercitare il
loro culto.
COSÌ, IN VISTA della variante, le
comunità religiose bresciane,
alcune di loro, hanno avanzato al Comune richieste di nuovi insediamenti, a fronte della
inadeguatezza delle attuali sistemazioni, spesso di fortuna.
Rispetto a queste richieste, la
Loggia non ha ancora dato risposte: lo farà col varo del nuovo Pgt. Sul tavolo dell’Urbanistica sono pervenute cinque richieste: tre cristiane (quella
della chiesa ortodossa moldava, quella dell’associazione
ghanese Christ Us Ministery e
i testimoni di Geova), una sikh
e una islamica. Se dovessero essere accettate, la mappa dei
luoghi di culto della città si arricchirebbe dunque di nuovi
insediamenti.
A partire da via Grazzine 31,
dove l’associazione «Husan ul
Islam» ha chiesto il cambio di
destinazione d’uso di un capannone artigianale che sorge
nell’ultimo pezzo della trasversale di via Oberdan. Un capannone che quello stesso sodalizio ha utilizzato temporaneamente durante l’ultimo ramadan. Una collocazione che
non presenterebbe i problemi
di viale Piave, dove la sede di
un «circolo» culturale legato
all’associazione Muhammadiah occupa il seminterrato di
un condominio. I problemi di
convivenza tra funzioni e incontri di carattere religioso e
la vita dei «vicini di casa», do-
MA VIA FRATELLI Bonardi non
esce di scena se si cambia confessione religiosa. Qui alle porte del Primo Maggio dovrebbe
aprirsi un centro culturale
sikhista. La comunità di immigrati indiani devoti al guru
Granth Sahib ha individuato
un fabbricato industriale non
distante dall’immobile occupato dagli islamici, al civico
25, dove ricavare anche una sala per il culto annessa al centro culturale.
Anche gli ortodossi bussano
alle porte della Loggia. I romeni stanno costruendo a Sanpolino, dove però l’ambizioso
progetto della chiesa è in stallo, e per fare ripartire il cantiere la comunità ha bisogno di
nuovi finanziamenti. Gli ortodossi moldavi puntano a nuovi spazi, che potrebbero essere
garantiti da una chiesa con un
canone lungo ed agevolato tale da giustificare anche interventi di manutenzione. Guarda invece ad un edificio artigianale in via Valsaviore la Christ
in Us Ministery International,
associazione ghanese. E pure i
testimoni di Geova, che si sentono stretti in via Canneto a
San Polo dove hanno problemi di parcheggio e nell’appartamento che occupano in via
Veneto, invocano nuovi spazi.
•
© RIPRODUZIONERISERVATA
STASERA. Alle20,30 aSan Pietroin Oliveto
«Ritrattidi santi»:
inCastello torna
l’appuntamento
Il primo incontro promosso
dal Mec ricorderà l’esempio
di Michele Agostino Pro,
martire messicano
Ritorna anche quest'anno lo
speciale itinerario di fede che
il Movimento Ecclesiale Carmelitano propone nel tempo
di Quaresima a Brescia, come
in altre città italiane (Catania,
Palermo, Enna, Roma, Siracusa, Trento, Treviso, Venezia, Verona) e straniere (Bruxelles e
Bucarest). Un percorso di conoscenza e di preghiera attorno a «Ritratti di Santi» scelti,
rielaborati e scritti da Padre
Antonio Maria Sicari, teologo
carmelitano scalzo, fondatore
nel 1993 del Mec. Racconti di-
vrebbero in via Grazzine essere scongiurati dalla natura e
dalla destinazione degli edifici circostanti. Questo non
esclude che potrebbero nascere polemiche. Come accaduto
in via fratelli Bonardi dove, su
un ex negozio ora sede di un’associazione culturale islamica,
è sorto un contenzioso attivato perfino a «minacciare» le
stesse norme urbanistiche.
Nel senso che, su ricorso dell’associazione pachistana, il
Tar ha sentenziato che il Pgt
della Giunta Paroli non aveva
tenuto conto adeguatamente
delle esigenze dei cittadini di
fede diversa dalla cattolica.
Una sentenza che sta sullo
sfondo di queste nuove richieste di centri di culto.
versi e vivi che intrecciano dati storici, riflessioni teologiche, considerazioni spirituali:
un invito alla meditazione e al
confronto con l'attualità evangelica. «I Santi sono uomini
che hanno scoperto, in Cristo,
quanto sia umano Dio e quanto sia divino l'uomo», dice Padre Sicari che crede nella forza
trainante della testimonianza: «Un ricordo convincente
che la Santità è possibile in
ogni situazione vitale ed è la
vocazione di tutti».
LUMINOSI esempi che saranno
offerti ai fedeli e alla cittadinanza in cinque appuntamenti, tutti di martedì alle 20.30. I
primi quattro nella Chiesa di
San Pietro in Oliveto, accanto
Lachiesa di SanPietro inOliveto, sullependicidelcolle Cidneo
alla bellezza antica del convento dei carmelitani scalzi, in Castello. Durante la messa, accompagnata dai canti delle corali, in alternativa alla tradizionale omelia, ci sarà il Ritratto
di un santo: oggi del Beato Padre Michele Agostino Pro,
martire messicano; il 3 marzo
del Beato Padre Marco d'Aviano, Padre e salvatore dell'Europa; il 10 dei Beati Zelia e Luigi
Martin, genitori di S. Teresa di
Lisieux, e il 18 marzo della Beata Suor Enrichetta Alfieri,
mamma e «angelo» nel carcere di San Vittore.
I quattro «Ritratti» saranno
riproposti in provincia: il mercoledì successivo a Roè Volciano nella Chiesa San Pietro e il
giovedì al Santuario Madonna
della Neve di Adro. L'ultima celebrazione - martedì 24 marzo
- sarà dedicata alla grande riformatrice Santa Teresa d'Avila e - come di consueto a conclusione del percorso quaresimale - si terrà nella Basilica
delle Grazie. Le offerte raccolte saranno destinate alle missioni del Mec nel mondo. •
:: AVVISILEGALI
AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA
ESTRATTO BANDO DI GARA
E’ indetta procedura aperta per l’affidamento del servizio di posta elettronica telematica (ibrida) per l’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di
Brescia, per l’Azienda Sanitaria Locale della provincia di Lodi e per l’Azienda Sanitaria Locale di Vallecamonica Sebino, per un periodo di quattro
anni, per un importo presunto di Euro 1.601.683,00. = (IVA esclusa), oltre
e 1.601.683,00 (IVA esclusa) in caso di rinnovo.
La procedura di gara verrà espletata mediante l’ausilio della piattaforma
Regionale telematica Sintel; le domande di partecipazione dovranno pervenire al sito www.sintel.regione.lombardia.it, perentoriamente entro le
ore 12,00 del giorno 14/04/2015 ore 12.00.
L’aggiudicazione avverrà secondo i criteri di cui all’articolo 83 del D.Lgs.
163/06.
Il bando nella sua stesura integrale i documenti per presentare la domanda di partecipazione possono essere richiesti al sito www.sintel.regione.
lombardia.it. Responsabile unico del procedimento: Responsabile U.O.
Approvvigionamenti Dott.ssa E. Soardi. Il bando di gara è anche disponibile sul sito Internet www.aslbrescia.it.
Il bando di gara è stato spedito all’Ufficio pubblicazioni ufficiali dell’Unione
Europea in data 09/02/2015.
IL DIRETTORE GENERALE
Dr. Carmelo Scarcella
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
275 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content