close

Enter

Log in using OpenID

22 Marzo 2015 Informazioni N° 12 - Associazione Cattolici Genovesi

embedDownload
Pagina 1 di 12
29 Marzo 2015 Informazioni N° 13
_________________________________________
Le teste di legno fan sempre del chiasso.
Giuseppe Giusti
_______________________________
SANTI E BEATI
ANNUNCIAZIONE del Signore - Festa 25
marzo
Festa del Signore, l'Annunciazione inaugura
l'evento in cui il figlio di Dio si fa carne per
consumare il suo sacrificio redentivo in
obbedienza al Padre e per essere il primo dei
risorti. La Chiesa, come Maria, si associa
all'obbedienza
del
Cristo,
vivendo
sacramentalmente
nella
fede
il
significato
pasquale
della
annunciazione. Maria è la figlia di Sion che, a coronamento della lunga
attesa, accoglie con il suo 'Fiat' e concepisce per opera dello Spirito
santo il Salvatore. In lei Vergine e Madre il popolo della promessa
diventa il nuovo Israele, Chiesa di Cristo. I nove mesi tra la concezione
e la nascita del Salvatore spiegano la data odierna rispetto alla
solennità del 25 dicembre. Calcoli eruditi e considerazioni mistiche
fissavano ugualmente al 25 marzo l'evento della prima creazione e
della rinnovazione del mondo nella Pasqua.
__________________________________________________________________________
SANTA PASQUA 2015
Tanti auguri a voi ed ai vostri cari
per una Santa Pasqua
Ass.ne Cattolici Genovesi
Rino Tartaglino
____________________________________________________
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 2 di 12
EDITORIALE
LA GLOBALIZZAZIONE HA COME DOGMA LA LIBERA CONCORRENZA
La crisi serve per poter fare le
riforme necessarie a realizzare il
nuovo ordine mondiale.
La globalizzazione consiste nel
liberare i mercati da dazi ed
impedimenti vari per creare un
libero mercato delle merci a livello
mondiale. Questo ha una sua logica
se si realizza attraverso la libera
concorrenza. Se tutti i Paesi hanno
sistemi produttivi confrontabili e
senza difficoltà insormontabili, le
aziende possono con modesti
miglioramenti
nel
sistema
produttivo diventare competitive. Nella realtà, questo non si verifica.
Da quando si sono liberalizzati i mercati, i Paesi che hanno sistemi
produttivi a più basso costo hanno migliorato le loro economie; mentre
i Paesi economicamente più avanzati; invece, sono arretrati. Vi sono
Paesi che hanno monete che rispetto all’euro hanno un valore molto
basso. Altri Paesi hanno un euro con un potere d’acquisto all’interno
molto più elevato del nostro. Slovacchia, Slovenia ed i Paesi baltici
hanno un costo del personale che è un quarto del nostro. In
conclusione, vi sono Paesi che possono vendere i loro prodotti ad un
prezzo sul mercato internazionale che è di molto inferiore al prezzo dei
prodotti italiani. Quindi le nostre produzioni sono poco remunerative.
Così, conviene comperare prodotti esteri invece di quelli italiani.
Conseguenza, chiusura delle aziende oppure, si ricorre alla
delocalizzazione. Portiamo le nostre aziende a lavorare all’estero dove
il costo del lavoro ed i contributi fiscali e sociali sono molto più bassi.
Quindi, per via di condizioni diverse non si realizza la libera
concorrenza. Per uscire dalla crisi occorrono quindi dei correttivi.
Pensare che tutto si aggiusti da solo cioè che Paesi come Cina, India e
tanti altri Paesi del Terzo Mondo raggiungano costi produttivi simili ai
nostri per instaurare una vera libera concorrenza occorreranno troppi
anni lasciando i Paesi europei in crisi ancora a lungo. La globalizzazione
è stata voluta dalle grandi multinazionali con l’intenzione di ampliare i
loro affari. La libera circolazione delle merci e dei capitali a favorito lo
sviluppo di alcune zone del pianeta ma ha impoverito i Paesi avanzati
escluso quelli che hanno conservato la sovranità monetaria. La crisi
economica ha come conseguenza anche la vendita delle nostre grandi
industrie che passano in mano straniera col risultato di smantellare il
nostro sistema produttivo. Se una delle finalità della globalizzazione è
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 3 di 12
di favorire lo sviluppo economico dei grandi gruppi industriali, dietro
questo disegno vi è l’obiettivo di colonizzare dal punto di vista
economico l’Europa per realizzare quella concentrazione della
ricchezza, premessa necessaria del nuovo ordine mondiale.
Rino Tartaglino
_______________________________
Nella simbologia del dollaro vi sono tutte le
indicazioni per la realizzazione del mondialismo.
ILLUSTRAZIONE:
_______________________________
VENERDI’ SANTO E DOMENICA DI RESURREZIONE
O mansuetudine della divina pietà,
o pazienza della paterna benignità
o profondo e insondabile mistero
dell’eterna volontà!
Tu, o Padre,
ha visto l’Unigenito, l’eguale a te,
essere legato ad una colonna come un
malfattore,
ed essere straziato con i flagelli come un
omicida.
Come hai potuto sopportare tutto ciò?
Ti ringraziamo, Padre santo,
perché siamo stati liberati dalle catene del
peccato
e dal potere del Maligno
con la catena e i flagelli
del tuo Figlio diletto.
A te la gloria nei secoli eterni, Amen,
(Sant’Antonio da Padova)
Non temete. Io sono il Primo e l’Ultimo, il Vivente. Ho subito la morte, ma ecco
ora sono vivo nei secoli dei secoli e tengo le chiavi della morte e dell’inferno.
(Apocalisse 1/17 e 18)
Gesù è morto dopo sofferenze spaventose. Ai piedi della croce molti lo
irridevano: “Se sei il Figlio di Dio salva te stesso”. I suoi discepoli erano
disperati, tutto ciò in cui avevano creduto crollava. Possiamo immaginare la loro
gioia ed il loro sbalordimento quando lo videro risorto e vivo! L’incredulo
apostolo Tommaso esprime il sentimento di tutti adorandolo: “Mio Signore e mio
Dio”. Ora dopo tanti secoli noi adoriamo quel Gesù il cinquantesimo giorno
asceso alla gloria di Dio. Mentre Abramo, Budda, Confucio, Maometto, sono
rimasti nella loro tomba, Gesù ha dimostrato la sua divinità gloriosa circolando
prima in Palestina poi manifestandosi a tutti i popoli. Proprio perché è Signore
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 4 di 12
ed è vivo noi possiamo provare la gioia della comunità primitiva ed annunciarlo
per la gioia e la salvezza del mondo.
Renzo Mattei
_____________________________
23/3 - SCUDO ANTIMISSILE: Gli Usa sostengono la tesi
che bisogna mettere il più vicino possibile batterie di
missili al confine con la Russia con lo scopo di
neutralizzare la minaccia iraniana. La Russia aveva
proposto di mettere a disposizione della Nato radar in
Azerbaigian per sorvegliare i movimenti delle truppe
iraniane; ma, la cosa non è stata accettata. Come è
ovvio, lo scudo antimissile voluto dagli Usa ha lo
scopo di disarmare la Russia. Gli Usa con Bush
avevano denunciato il trattato che limitava il numero di
basi e di missili che le due superpotenze militari
potevano contrapporre. Il continuo tentativo degli Usa
e della Nato di spingere verso est gli armamenti viene percepito da Mosca come
comportamento ostile. Prima il tentativo di portare la Nato nel Caucaso fu fatto fallire
dall'intervento Russo in Georgia. Più di recente la storia dell'Ucraina dove fu
organizzato il colpo di Stato con l'obiettivo finale di far entrare questo Paese nella
Nato. Anche in questo caso, l'intervento russo ha determinato una situazione di
stallo. Di recente la Danimarca avrebbe manifestato l'intenzione di partecipare allo
scudo antimissile. La reazione della Russia non si è fatta attendere. Le navi danesi
potrebbero diventare bersaglio delle forze nucleari russe. E' ormai da anni che la
Russia fa esercitazioni militari che prevedono il lancio delle atomiche su capitali
europee.
Siamo ritornati al clima di guerra fredda, speriamo che non venga a crearsi uno squilibrio tra
le parti e trasformi la situazione attuale in qualcosa di peggio.
_____________________________
23/3 - TARIFFE: Come le addizionali comunali negli ultimi dieci anni sono più che
raddoppiate, anche le tariffe per i servizi sono di molto lievitate. L'acqua in dieci anni
ha avuto un rincaro del 95,8%. I trasporti urbani del 16,2%, quasi il doppio
dell'inflazione. La tassa sui rifiuti del 25%.
Le nostre tariffe sono aumentate del doppio rispetto a quelle dell'Ue. Conclusione: vuol dire
che siamo peggio amministrati degli altri europei.
23/3 - VENDITA PIRELLI: Dopo la vendita di una consistente quota alla Rosneft,
multinazionale russa, adesso con l'Offerta Pubblica d'acquisto (Opa) della cinese
Chem China, la Pirelli diventa una azienda estera anche se la sede resta in Italia e
Marco Tronchetti Provera continuerà a dirigerla fino al 2021.
Il contentino della sede e della direzione italiana, non cambia i termini del problema. Noi
vendiamo agli stranieri le nostre aziende strategiche ma non comperiamo niente. Questo
condizionerà il futuro del nostro sistema produttivo.
_ ______________________________
24/3 - SCUOLA E VACANZE: Il ministro Poletti ha detto che le vacanze nella scuola
sono troppe, specialmente i tre mesi estivi. Bisognerebbe che gli studenti potessero
passare un periodo di tempo a lavorare presso qualche azienda.
Se lo scopo di far lavorare gli studenti è quello di far apprendere alcune nozioni pratiche su
un lavoro che potrebbe diventare la loro occupazione futura, la cosa potrebbe essere
positiva; invece, se è solo l'occasione di far lavorare gli studenti a tutto vantaggio delle
aziende non siamo d'accordo.
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 5 di 12
24/3 - POPULISMO: I principali giornali si preoccupano dell'affermarsi in politica del
populismo.
La gente si rende conto che le cose vanno male e per questo non condivide la politica
attuale. I padroni del vapore, siccome non vogliono perdere il loro potere dicono che
cambiare qualcosa è populismo. Se continua così si rischia qualcosa di più di una vittoria
dei partiti populisti.
_______________________________
24/3 - LA FAMIGLIA: Gli eretici sono quelle
persone che ogni tanto scoprono che il
cattolicesimo non è esattamente quello che
abbiamo sempre creduto. Questa premessa fa
riferimento al famoso storico Alberto Melloni che
in un suo saggio edito da "Il Mulino" dice che per
"Gesù la famiglia non era sacra". In pratica Gesù
non dettava una propria formula di matrimonio e
accettava il matrimonio "così come si usava". Il
Vangelo di Gesù non sacralizzava la famiglia,
relativizzava il matrimonio, dando la precedenza
all'unità della famiglia umana. Attualmente la
Chiesa segue il modello tridentino. Invece,
secondo il predetto Melloni le Chiese dovrebbero
"pensare la sponsalità fuori dal regime di
cristianità. Lo dovrebbero fare prendendo atto
che quel regime non esiste più". Poi citando il card. Martini "siamo indietro di
duecento anni". In conclusione suggerisce di ritornare al Vangelo di Gesù che non
avendo detto niente bisogna seguire il mondo.
Questo Melloni che insegna all'università "Storia del Cristianesimo", come prima cosa viene
da chiedersi: ma che storia conosce? Gesù ha detto esplicitamente che il matrimonio è
indissolubile. Nei Comandamenti, nelle Lettere di S. Paolo si fa riferimento al
comportamento degli sposi. I Padri della Chiesa hanno dettato principi solidi per quanto
riguarda il matrimonio. Il Concilio di Trento non ha fatto altro che codificare la dottrina. Gli
aspetti patrimoniali tra uomo e donna possono variare nel tempo ma la finalità del
matrimonio rimane la stessa. "Il matrimonio è il sacramento che unisce l'uomo e la donna
indissolubilmente come sono uniti Gesù Cristo e la Chiesa sua sposa, e dà loro la grazia di
santamente convivere e di educare cristianamente i figliuoli" (Catechismo di S. Pio X).
________________________________
25/3 - MONETA EURASIATICA: Mentre
l'Unione europea festeggia i risultati del
quantitative easing di Mario Draghi, il
Cremlino prepara la sfida all'euro e al
dollaro. Durante una conferenza stampa
ad Astana, dopo un vertice trilaterale con
i leader kazako e bielorusso, Vladimir
Putin ha lanciato l'ipotesi di una moneta
unica per tutta l'Unione eurasiatica. "È
giunto il momento - ha detto il presidente
russo - di discutere della possibilità di creare in futuro un’unione monetaria tra
Russia, Bielorussia e Kazakhstan". Una moneta unica per i Paesi che rappresentano
lo zoccolo duro dell'Unione eurasiatica. Al fianco di Putin in questo progetto, che
mira a rafforzare la Russia dopo le sanzioni degli Stati Uniti e dell'Unione europea in
seguito alla guerra in Ucraina, ci sono i presidenti Nursultan Nazarbayev e Alexander
Lukashenko. Ad Astana i tre leader hanno posto le basi per quell'unione monetaria
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 6 di 12
che potrebbe sfidare il monopolio mondiale di euro e dollaro (da "Il Giornale").
Se devi utilizzare una moneta controllata da altri, rischi di essere sottoposto allo
strozzinaggio altrui. La Russia cerca di difendersi utilizzando negli scambi internazionali la
sua moneta.
____________________________
25/3 - CORRUZIONE: Il governo ha deciso di combattere la corruzione allungando i
tempi della prescrizione del reato. L'Udc si astiene dal voto.
Invece di accelerare i processi si allungano i tempi. In ogni caso si autorizza la lentezza
della giustizia.
25/3 - SALVATAGGI: Arriva il sì del Tribunale per il salvataggio de "L'Unità", il
quotidiano fondato da Antonio Gramsci e per decenni organo del Pci. A mettere il
denaro sarà Guido Veneziani che tra le sue pubblicazioni spiccano : Vero, Stop e
Miracoli.
Così Renzi oltre ai suoi interventi quotidiani su tutte le Tv potrà farci leggere anche per
iscritto tutte le sue omelie.
25/3 - DEBITO: L'Italia per dare una mano alla fragile democrazia tunisina, ha deciso
di cancellare 25 milioni di debito. Nello stesso tempo, la Tunisia si è detta pronta a
collaborare con i Paesi europei per contrastare il terrorismo.
La Tunisia sembra ben disposta a collaborare con i Paesi europei.
____________________________
26/3 - GRECIA: Continuano le trattative tra i l
primo ministro greco Tsipras e l'Unione
europea per ottenere il prestito necessario
ad evitare la bancarotta del prossimo 7
aprile se non arriva il prestito, non saranno
pagate le pensioni e gli stipendi ai
dipendenti pubblici. Le casse sono vuote.
Uno storico attento come James Angelos ha
scritto sul New York Times che questa è una
storia che si ripete a partire dal 1827. Dopo
la battaglia di Navarino (a fianco) la Grecia ottenne l'indipendenza ma a sovranità
limitata. Gran Bretagna, Francia e Russia imposero alla Grecia forti limitazioni. Per
una storia di prestiti non saldati, nel 1893 la Grecia fu dichiarata fallita. Nel 1897 la
Grecia fu sconfitta dalla Turchia e dovette pagare un indennizzo. Il finanziamento da
parte di creditori europei non fu indolore. Imposero alla Grecia, l'istituzione di una
Commissione internazionale che controllava le finanze greche; proprio come accade
adesso con la Troika. Secondo Angelos, i governanti greci di volta in volta protestano
ma poi rimangono legati all'Europa per paura di una separazione rovinosa.
Da questa analisi si deduce che se si finisce mani e piedi legati agli interessi degli stranieri
non si risolveranno mai i problemi della Grecia o di altri Paesi in generale.
____________________________
26/3 - CONTROLLI SUI PC: Nella lotta al terrorismo il governo propone il controllo su
tutte le comunicazioni a mezzo della posta elettronica.
Per i motivi più disparati, poco alla volta verranno soppresse tutte le libertà. A parte questa
elementare considerazione, questo è un esempio di totale stupidità. Per controllare le mille
persone che possono fare attentati non si controlla cosa fanno 60 milioni di italiani. si cerca
di individuare in mezzo a quel milione di islamici quel piccolo gruppo di fanatici. La prima
cosa è controllare quelli che entrano in Italia. se non si è in grado di controllarli non si fanno
entrare. Conosciuti uno alla volta si vede che cosa fanno e di cosa vivono. Dopo questa
analisi, si controllano quelle migliaia di persone che potrebbero essere potenziali terroristi.
Quando si individuano i terroristi vanno messi in galera e non mandati a gironzolare da altre
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 7 di 12
parti a fare attentati.
26/3 - ESENZIONE: L'imposta comunale sui terreni (Imu) è legge dal 19 marzo. Poiché
l'imposta riguarda le proprietà agricole si registrano alcune incongruenze. Vi sono
Comuni situati a 600 metri considerati montani e quindi esenti altri ad altezze più
elevate che sono considerati semimontani e quindi non esenti. Altri ancora situati ad
altezze inferiori ai 400 metri considerati ugualmente montani; quindi, esenti. Infine,
concessa l'esenzione per terreni situati in riva al mare dove non vi è alcuna attività
agricola.
La fantasia dei Comuni non ha limite. Vi sono terreni montani anche in pianura o a mezza
collina. Ma anche terreni semimontani - oltre i 700 metri - dove da sempre si considerano
montani.
_______________________________
27/3 - YEMEN: La minoranza sciita, dopo aver cacciato il
presidente sunnita da Sana 'a con tappe forzate, i suoi armati
marciano su Aden. A questo punto l'Arabia saudita ha
ammassato truppe ai confini con lo Yemen. A dare una mano
all'Arabia interviene l'Egitto ed altri Paesi arabi del Golfo.
Anche la Turchia si schiera con l'Arabia che ha iniziato a
bombardare. Il tutto con l'approvazione degli Usa. Questi
interventi nello Yemen sono in funzione anti iraniana. In Siria
ed Iraq gli iraniani con loro armati combattono l'Isis di comune accordo con gli Usa.
Nello stesso tempo gli Usa non vogliono far saltare i negoziati sul nucleare con l'Iran.
Tikrit, la città di Saddam è sotto assedio delle truppe irachene appoggiate da 30.000
iraniani. Oggi abbiamo notizia che gli iraniani si sono ritirati da Tikrit. Questo farebbe
fallire o quanto meno ritardare di molto la riconquista della città. (foto del presidente
iraniano Rohani)
La politica contraddittoria degli Usa impedisce di realizzare un disegno uniforme. In Siria ed
Iraq prima gli Usa volevano cacciare Assad aiutando i ribelli. Poi con l'aiuto dell'Iran
combattono i ribelli dell'Isis finanziato dall'Arabia saudita. Nello Yemen, le alleanze sono
capovolte. Gli Usa sono schierati contro gli sciiti filo iraniani e stanno a fianco degli arabi.
Infine, la volontà degli Usa di bloccare il programma nucleare iraniano avrà ulteriori
difficoltà. L'Iran non si accontenterà di rinunciare al nucleare senza altre garanzie sul Medio
Oriente.
_____________________________________
27/3 - PROMESSI SPOSI: Il nostro ineffabile Matteo Renzi parlando dei programmi
scolastici ha suggerito di non far più studiare i Promessi Sposi.
Forse avrà trovato qualche parente del Pd che ha scritto un romanzo sulla Resistenza e
pensa di lanciare questo autore.
27/3 - ITALICUM: Il primo ministro Renzi vuole blindare il voto sulla legge elettorale.
Si dice pronto a mettere la fiducia pur di far passare il provvedimento. L'Italicum
prevede: il premio di maggioranza alla lista che supera il 40%; in caso contrario i due
maggiori partiti vanno al ballottaggio; il Paese è diviso in cento collegi dove i
capilista sono bloccati; soglia di sbarramento per entrare in Parlamento è del 3%.
Nel Pd, la minoranza vorrebbe far fuori Renzi mentre; quest'ultimo, spera di far fuori la
minoranza. Lanciare ultimatum è una buona scelta per far decidere la sinistra del Pd.
_______________________________
28/3 - REGIONALI: In vista delle prossime elezioni Regionali i partiti sfoderano le loro
strategie. Forza Italia vuole allearsi con la Lega ma anche un po' con Alfano; cosa che
non va giù a Salvini. Tosi, il sindaco di Verona, cacciato dalla Lega si fa una lista per
il Veneto e si porta dietro sei parlamentari della Lega. Nel Pd vi è una sinistra che
ogni tanto spunta con qualche protesta ma poi si adegua. Altri parlamentari giocano
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 8 di 12
ai quattro cantoni, cioè cambiano partito sperando di migliorare le loro carriere.
Dagli interventi dei politici, come pensano di governare le istituzioni è un aspetto puramente
marginale. Tutti i discorsi vertono su come vincere le elezioni. Nessun partito è in grado di
presentare un programma organico rispetto ai fini che si propone.
28/3 - CUORE DA CADAVERE: Finora si è fatto trapianti di cuore prelevando l'organo
con il donatore in morte cerebrale; cioé a cuore battente. Stabilendo per convenzione
che l'individuo in morte cerebrale è già morto. In Inghilterra si è provato a espiantare
un cuore direttamente da un cadavere. Il donatore per essere definito cadavere
quando cessano tutte le sue funzioni vitali. L'esperimento per quanto complesso pare
sia riuscito.
Si ha un cadavere quando l'individuo è veramente morto cosa accertabile attraverso i segni
di morte. Nel caso di morte cerebrale come, per ragioni di donazioni essendo ormai una
questione di consistenti interessi economici viene definita; il donatore non è sicuramente
morto.
_______________________________
28/3 - UNIONI CIVILI: Si parte dall'asse Pd-5
Stelle. Sì in commissione al testo base che
apre alle coppie gay. Insorgono i centristi.
Dubbi dei "cattolici" - si fa per dire - che
militano nel Pd. Il testo prevede che non vi
sia alcun richiamo al matrimonio. Alle
unioni civili saranno concesse le adozioni
per una coppia omosessuale se il figlio è
biologico di uno dei due. Si riconoscono
diritti e doveri verso i figli e nelle
separazioni, ma, anche per la reversibilità
delle pensioni. Si concede inoltre, alle
coppie conviventi la possibilità di subentro nei contratti d'affitto.
E' una sorta di matrimonio basta non chiamarlo con questo nome. Il segretario della Cei,
mons, Nunzio Galantino ha espresso giudizi negativi su questa proposta di Legge della
senatrice Cirinnà. Mons. Galantino ha detto: "Casi come quelli del gender nelle scuole e
della proposta Cirinnà fanno comprendere che non si può andare avanti solo in base alla
pressione delle lobby. Occorre anche ascoltare cosa dice la gente". E ancora: "Vi è un
tentativo surrettizio e scorretto di diffondere tra i giovani visioni innaturali dell'uomo". Queste
norme vogliono corrompere la società. Come dice S. Paolo nella Lettera ai Romani: "Anche
gli uomini, invece di avere rapporti con le donne, si sono infiammati di passione gli uni per
gli altri, Uomini con uomini commettono azioni turpi e ricevono così in loro stessi il giusto
castigo per il loro traviamento".
_______________________________
29/3 - GIUSTIZIA: Le vicende giudiziarie per l'uccisione di Meredith Kercher dopo i tre
gradi di giudizio e quattro processi, i due imputati Raffaele Sollecito e Amanda Knox
vengono assolti eppure un tribunale li aveva già condannati. L'unico condannato è
stato Rudi Guedé che è stato ritenuto responsabile di partecipazione di omicidio "in
concorso".
Quando si va davanti ad un Tribunale italiano può accadere qualsiasi cosa. E' evidente se
Guedé è colpevole dell'omicidio in concorso vuol dire che ci deve anche essere altra
persona a commettere l'omicidio. Con gli stessi elementi, Tribunali diversi hanno dato
sentenze diverse. Adesso c'è anche il rischio che questi due, che per mio conto sono
colpevoli, possano ricevere un risarcimento cospicuo. In Italia non solo le leggi non vanno
bene ma non vanno bene neppure i giudici.
29/3 - RAI: Renzi vuole togliere dalla Rai l'influenza dei partiti. Vi sarebbero meno
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 9 di 12
consiglieri ed un amministratore unico che ha più poteri e di nomina governativa.
Da tanti partiti ad un partito unico, quello di Renzi.
_______________________________
UOMO SOLO AL COMANDO
QUESTA ITALIA ALLO SBANDO
Se infuria la corruzione,
io allungo la prescrizione.
Poi ci sono gli evasori,
io li frego senza timori.
Via il segreto bancario,
per il Fisco è ordinario.
Come il Grande Fratello,
conto i soldi nel borsello.
Creerò tanto terrore
da stanare l’evasore.
Tanti sono gli immigrati
che dall’Africa arrivati,
già ci sono jihadisti
che fanno i terroristi.
Controllo tutti gli italiani,
dai computer più lontani.
Se i gay, vogliono sposare,
li possiamo accontentare.
Ma non possono figliare?
Pronti gli uteri da affittare.
Conta solo la velocità
anche senza moralità.
E' l’élite d’accontentare
così mi lascia governare.
_______________________________
29/3 - IL COMPLOTTO: Che nel 2011 i poteri forti della
finanza in combutta con i burocrati di Bruxelles
misero in atto un colpo di Stato che portò alle
dimissioni di Silvio Berlusconi, ormai è cosa nota.
Come sono noti i nomi dei manovratori del golpe:
Angela Merkel, Giorgio Napolitano e Mario Monti.
Quest'ultimo ne beneficiò in prima persona
diventando presidente del Consiglio. In una intervista
alla Stampa, Zapatero (foto) ha affrontato di petto i
tragici eventi del G20 di Cannes. "Andai con il timore
che potessimo essere nel mirino dei sostenitori
dell’austerità - ammette l'ex premier spagnolo - ma
l’obiettivo era l’Italia". E racconta come l'allora premier Silvio Berlusconi e l'ex
ministro dell'Economia Giulio Tremonti "subirono pressioni fortissime affinché
accettassero il salvataggio del Fmi". "Loro - conclude - non cedettero e nei corridoi si
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 10 di 12
cominciò a parlare di Monti, Risultato: gli spread continuarono a salire e Berlusconi
fu costretto alle dimissioni. Non molto tempo dopo, infatti, le trame della Merkel e di
Napolitano portarono il professore della Bocconi a Palazzo Chigi. Il governo italiano
divenne, infatti, una dependance dell'Unione europea e il governo Monti fece passare
leggi che, complice anche la devastante crisi economica, misero il Paese in
ginocchio. Oggi Zapatero ha rincarato la dose confermando tutte le ombre.
Una cosa è certa, l'economia e specialmente la finanza può essere manipolata sia per
aiutare che per danneggiare Paesi dalla struttura economica debole. Tipici sono i movimenti
dello spread che come sappiamo sono fatti salire o scendere quando fa comodo.
_______________________________
ANNOTAZIONE
L'EURO SVALUTATO PIU' DELLA LIRA
Il 1 gennaio 1999 per acquistare un dollaro
occorrevano 1.642.438 lire. Il rapporto euro
lira era stato fissato ad 1 a 1.936,27 e quello
dollaro euro a 1,178, che grossomodo
corrisponde al rapporto lira dollaro. Per quale
motivo nacque l’euro? I tecnici illuminati, gli
economisti à la carte ed i politici sulla cresta
dell’onda spiegarono ai cittadini che serviva
una moneta forte in grado di competere con il dollaro sui mercati
internazionali e che la lira non aveva speranze di sopravvivere. Gli
italiani, pur di aderire alla moneta dei miracoli, pagarono l’eurotassa e
accettarono tagli drammatici allo stato sociale ed al benessere per
rientrare nei famosi parametri di Maastricht. Ora, a distanza di 16 anni
dall’avvio della moneta unica e dei relativi disastri che ha portato in
tutta Europa, basti pensare al record di disoccupazione sia aggregata
che giovanile ed al mostro della deflazione, che cosa è rimasto dell’idea
iniziale della moneta forte in grado di “difendere” gli italiani dalla
svalutazione rispetto al dollaro? Praticamente nulla, visto che l’euro si è
svalutato più della lira! Non ci credete? Bene, il 17 marzo 2015, per
acquistare un euro erano sufficienti 1,0635 dollari, mentre al momento
del lancio ne servivano 1,178. Tradotto in lire, oggi ne servirebbero ben
1.820,6582 per avere un dollaro, mentre nel 1999 ne bastavano 178,22
in meno, pari a circa il 10% di svalutazione. Complimenti vivissimi ai
politici italiani che hanno voluto adottare l’euro: non solo non ci ha
protetto dalla svalutazione contro il dollaro, ma ha anche desertificato il
tessuto industriale, come e più di una guerra. Se, come appare, la
moneta unica risulta non solo inutile, ma addirittura dannosa, che senso
ha tenerla in piedi o quanto meno rimanere al suo interno? (Il Nord Quotidiano)
La gestione dell'euro affidata semplicemente alla Bce e non all'autorità dello
Stato europeo che, del resto non esiste, non poteva difendere le nostre
economie dalla speculazione. Addirittura, per compensare i danni subiti
dall'economia europea si opera sulla svalutazione dell'euro, l'esatto contrario per
il quale è stata creata la moneta unica.
_______________________________
ULTIMA ORA: Accordo vicino sul nucleare iraniano. Domani scadrebbe
l'ultima data fissata per l'accordo politico. L'Iran in cambio di
attenuazione
delle
sanzioni,
ridurrebbe
le
centrifughe
per
l'arricchimento dell'uranio da 10 mila a 6 mila e il materiale fissile già
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 11 di 12
realizzato sarebbe stoccato in Russia. Il primo ministro israeliano
Netanyahu ritiene che l'accordo sia pessimo.
Meglio questo accordo che nessun accordo.
_______________________________
IL LIBRO DELLA SETTIMANA
INTRIGO INTERNAZIONALE
di Fasanella - Priore
Ed. Chiarelettere - Euro 14,00
La domanda di fondo è: perché l'Italia dal 1969
è stata funestata dal terrorismo e dalla violenza
politica con centinaia di morti e migliaia di feriti?
Perché solo nel nostro paese? Tutte le inchieste
giudiziarie hanno dato finora molta importanza
al ruolo dei servizi segreti deviati, della P2 e
della Cia. Risultato: nessuna verità giudiziaria,
nessuna verità storica. Rosario Priore, il
magistrato che si è occupato di eversione nera e
rossa, di Autonomia operaia, del caso Moro, di
Ustica, dell'attentato a Giovanni Paolo II, qui
prova a rispondere cambiando completamente scenario e strumenti di analisi.
Grazie ad anni di ricerche, testimonianze, prove, carte private, incontri con ex
terroristi, agenti segreti e uomini politici anche stranieri, Priore ricostruisce uno
scenario internazionale inedito per spiegare il terrorismo e la strategia della
tensione in Italia, testimoniando la verità che finora nessuno ha potuto
certificare attraverso le sentenze. Colpita la manovalanza (e non sempre), la
giustizia si è infatti dovuta fermare senza arrivare a scoprire il livello più alto dei
responsabili. Siamo stati in guerra, senza saperlo. L'egemonia del Mediterraneo,
il controllo delle fonti energetiche ci hanno messo in rotta di collisione con l'asse
franco- inglese che non ha mai sopportato il nostro rapporto privilegiato con la
Libia. Ecco chi era il terzo giocatore dopo Urss e Stati Uniti. Non stupisce allora
che gli inglesi fossero favorevoli a un colpo di stato in Italia nel 1976 per
fermare il Pci e controllare il paese. Dall'altra parte la Cecoslovacchia, la
Germania comunista e la Stasi avevano buon gioco ad alimentare il terrorismo.
Ustica, Piazza Fontana, il caso Moro, la strage di Bologna vanno collocati in
questo contesto internazionale: cadono così molte facili convinzioni e vecchie
ricostruzioni, giornalistiche e persino giudiziarie, mostrano tutta la loro
inconsistenza. L'intrigo italiano è in realtà internazionale.
_______________________________
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Pagina 12 di 12
LA MIGLIORE DELLA SETTIMANA
ALFANO CHE SI OPPONE INVANO
Vignetta di Vauro - Corriere della Sera - 26/3/15
file:///C:/Users/Rino/AppData/Local/Temp/JXQHUVP3.htm
30/03/2015
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
742 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content