close

Enter

Log in using OpenID

Convocazione della 1^ e 4^ Commissione Consiliare per il giorno

embedDownload
DICHIARAZIONI FISCALI
DF – Riporto dati anno precedente
La funzione "Riporto Dati da Anno Precedente“permette di riportare i dati "storici"
delle dichiarazioni sull'anno 2014, al fine di iniziare ad inserire i dati nuovi, che
serviranno per la redazione delle dichiarazioni relative al periodo d'imposta 2013.
Utilizzare la funzione "Riporto Dati da Anno Precedente” presente nel menu’>
avvio dichiarazioni
Il Riporto dati:
}dei Modelli Unico può essere eseguito da uno qualsiasi dei menù Unico PF,
Unico SP, Unico SC o Unico ENC, poiché riporta sempre tutti i Modelli Unico e
tutti i moduli di cui è composto l'Unico (compresi gli immobili del contribuente);
}delle dichiarazioni IVA singole deve essere eseguito con la specifica funzione
presente nel menù Modello IVA;
}delle dichiarazioni IRAP singole deve essere eseguito con la specifica funzione
presente nel menù Modello IRAP;
}delle dichiarazioni 730 deve essere eseguito con la specifica funzione presente
nel menù Dichiarazione 730;
}delle dichiarazioni Modello 770 deve essere eseguito con la specifica funzione
presente nel menù Modello 770.
DF – Derivazione dati contabili/bilanci
La derivazione dei dati è possibile dalle procedure:
Contabile/Bilanci: tramite i raggruppamenti fiscali/variazioni fiscali presenti sui conti
Per chi utilizza i Pdc ORD/PROF ricordiamo di eseguire dopo ogni
aggiornamento di versione la funzione “aggiornamento PDC da standard”
Cespiti: tramite i prospetti per dichiarazioni fiscali
DF – Derivazione dati contabili/bilanci
È possibile eseguire la derivazione dei dati contabili tramite il bottone <Deriva dati
da SC/Bilanci> disponibile all'interno della gestione del Modello Unico.
La predisposizione dei dati è anche possibile dal menu’ Servizi contabili > elaborazioni di fine
anno > predisposizione dichiarazioni fiscali > Modello Redditi > predisposizione modello redditi
DF – Derivazione dati contabili/bilanci USC
In fase di derivazione dati, per le società di capitali di cui si è gestita la
simulazione reddito in Bilanci o in Pianificazione fiscale, è necessario
selezionare anche l’opzione di “copia da simulazione a dichiarazione”
Controllare numero
simulazione da cui copiare
i dati
DF - Flusso operativo determinazione imposte in Unico impresa
ordinaria
1 - Definizione dati terreni/fabbricati
Determinate le variazioni fiscali relative agli immobili appartenenti
all'impresa.
Le variazioni sono automaticamente riportate dalla procedura all'interno
del Quadro RF ed all'interno della gestione delle variazioni fiscali.
2 - Gestire prospetto soggetti non operativi
3 - Controllo Variazioni fiscali
Controllate e aggiornate le variazioni fiscali acquisite dalla Contabilità o
dal Bilancio (es.: scegliere la rateizzazione o meno delle plusvalenze
patrimoniali).
La procedura determina le imposte correnti, anticipate e differite e le
corrispondenti variazioni ai fini IRAP.
Eseguite il riporto delle variazioni fiscali/prospetti pluriennali al Quadro RF
4 - Compilazione IRAP
Compilate il Modello IRAP per ottenere il riporto automatico al Quadro RF
della variazione fiscale relativa all'IRAP indeducibile.
DF - Flusso operativo determinazione imposte in Unico impresa
ordinaria
5 - Compilazione Quadro RF
Compilate tutte le sezioni del Quadro RF al fine di determinare l'IRES
dovuta per il periodo di imposta.
6 - Compilazione Quadro RF - Applicazione Studi di
Settore/Parametri
Compilate i dati rilevanti per parametri e studi di settore o derivate i dati
dalla Simulazione Studi di Settore. La compilazione avviene
contestualmente a quella del quadro di reddito.
Eseguite il calcolo di congruità mediante l'integrazione con le applicazioni
SOGEI GE.RI.CO. o RICAVOMETRO in versione Invisibile.
Dichiarazioni Fiscali – USP
Società di persone: ripartizione reddito ai soci
La procedura consente di effettuare automaticamente il riparto ai soci del reddito e di tutti gli
altri elementi (ritenute, crediti d'imposta, ...) determinati dalla società.
È prevista la possibilità di stampare un prospetto di riparto con il dettaglio della ripartizione da
consegnare a ciascun socio.
Se si gestisce anche la dichiarazione del socio si può ottenere il riporto automatico dei dati
nella dichiarazione del socio.
Per le generazione automatica del quadro RH in UPF, verificare nel
quadro RO per i soci la compilazione del flag “Compilazione
automatica quadro RH” e rilevanza IVS.
Confermando il quadro RIP verrà proposta la creazione del quadro RH
Dichiarazioni Fiscali – UPF
QUADRO RR - Contributi previdenziali
La procedura effettua:
- il calcolo dei Contributi IVS per artigiani e commercianti ai sensi della Legge 02/08/1990 n.
233 e in conformità a quanto previsto dalle circolari INPS;
- il calcolo del Contributo L. 335/95 dovuto dai professionisti iscritti alla gestione separata
INPS.
-il calcolo dei Contributi per i soggetti iscritti alla Cassa italiana geometri (CIPAG).
Il calcolo dei contributi previdenziali può essere effettuato:
} nel Quadro RR del Modulo Redditi dell'Unico Persone Fisiche;
} richiamando le funzioni "Contributi IVS", "Contributo INPS L. 335/95 lavoratori autonomi"
e "Contributo Cassa Geometri" del menù "Unico Persone Fisiche - Contributi previdenziali".
La procedura consente di predisporre alla Gestione Modello F24 l'ammontare dei
contributi IVS fissi direttamente dal Quadro RR (o dalla funzione "Gestione Contributi"
del menù "Unico Persone Fisiche - Contributi previdenziali - Contributi IVS").
La funzione è richiamata automaticamente dalla procedura in uscita dal quadro ovvero
premendo il bottone <Predisposizione dei contributi fissi> presente sull'albero.
Attenzione: l’eventuale quota associativa dev’essere indicata manualmente sul quadro RR
per avere la corretta predisposizione delle rate contributi fissi
DF – Quadro RX
La gestione del Quadro RX accoglie tutti i crediti e tutti i debiti calcolati nei singoli
quadri della dichiarazione (Modello Redditi, IVA, Modello IRAP) consentendo, oltre
alla gestione del Quadro RX come previsto dalle istruzioni ministeriali:
} la compensazione tra debiti e crediti
} la definizione delle modalità e delle scadenze dei versamenti
} la creazione automatica dei Modelli F24.
Per opzioni particolari di gestione del
quadro come ad esempio la possibilità
di "NON utilizzare crediti da
La gestione del Quadro RX è inoltre integrata
dichiarazione in compensazione”
selezionate il tasto <Opzioni gestione
con la gestione del Diritto camerale.
RX> dal tab "Debiti/Compensazioni".
Per verificare che non siano presenti differenze tra i crediti/debiti in RX e quanto
predisposto in Gestione Modello F24 utilizzare la stampa di controllo “ Lista di controllo
versamenti RX – Modello F24 presente nei menu’ di UPF/USP/USC - Versamenti
DF – Flusso Telematico
E’ possibile effettuare il
controllo di prova
attraverso la funzione
<Controllo Entratel>
presente anche
all'interno della
dichiarazione.
Per effettuare
autenticazione/invio in Profis è
possibile impostare dalla
funzione Archivi dello Studio >
"Intermediari abilitati alla
trasmissione" i parametri
"Dati di collegamento ad
Entratel"
DF – Studi di settore
Il Modello Studi di Settore prevede il Quadro "F - Elementi contabili - Reddito d'impresa"
dove devono essere indicati gli elementi contabili che hanno contribuito alla determinazione
del reddito d'impresa (valori fiscalmente rilevanti ai fini delle imposte sui redditi).
La gestione prevede l'indicazione:
} del valore contabile (automaticamente derivato dalle procedure Servizi Contabili e da
Gestione Bilanci in base ai raggruppamenti fiscali presenti sui conti)
}delle variazioni in aumento e in diminuzione per tutti i righi del Modello.
Dati Extracontabili
La funzione di Esportazione dati Studi di Settore presente nel menù "Applicazione Studi
di Settore" , consente di creare un file in formato XLS contenente tutti i dati presenti nel
modello Studi di Settore.
Il file Excel così creato può essere inviato al proprio cliente affinché modifichi e/o integri i
dati presenti nel file.
Attraverso la funzione di Acquisizione dati Studi da file Excel, il file modificato, una volta
"riconsegnato" in studio può essere acquisito.
Tale flusso operativo consente di velocizzare o eliminare i tempi di caricamento manuale
di alcuni dati da inserire nelle gestione del modello.
GESTIONE IMMOBILI
Gestione immobili
Caricare nuovi immobili o variare immobili esistenti dal menù Gestione Immobili o da
Unico > quadro fabbricati.
Variazione immobili
In caso di vendita indicare nell’apposito campo la data di cessione.
Nel caso di variazione sono da distinguere 2 casistiche: variazione della rendita o
rendita invariata
}Variazione della rendita: fare una copia dell’immobile con la funzione di copia (F3).
Entrare nel primo fabbricato e mettere la data della vendita, entrare nel nuovo
fabbricato e apportare le modifiche che creano la modifica della rendita.
}Rendita invaria: Usare il tasto “F3-Varia stato fabbricato” che si trova nella sezione
Dati di possesso. Verrà creato un secondo immobile con numerazione n. var.1, verrà
indicata la data di vendita sul primo immobile e la data di acquisto sul secondo.
Gestione immobili – Sequenza operativa calcolo
acconto IMU e predisposizione versamenti
PROCEDURA, PUNTO DI MENÙ,
EVENTUALE TASTO FUNZIONE < >
FASE DI LAVORO
Controllo delle aliquote IMU dei Comuni contribuenti
• Gestione Immobili - Versamenti - Elaborati di controllo - Lista Comuni Contribuenti
Tabelle Amministrative e Fiscali - Tabelle geografiche - Comuni d'Italia - videata "Aliquote
IMU" e "Detrazioni IMU" del Comune:
Aggiornamento manuale Tabelle amministrative e fiscali per le aliquote e
detrazioni riscontrate nella delibera del Comune
• per creare nuove tipologie
• per attivare sui Comuni le tipologie ed aggiornare le aliquote (possibilità di derivare dalla
Banca dati IMU)
• per aggiornare la tabella delle detrazioni particolari
Controllo delle tipologie aliquote IMU presenti sugli immobili
Gestione Immobili - Versamenti - Elaborati di controllo - Lista tipologie IMU
Gestione Immobili:
Variazione tipologie presenti su immobili (se necessario)
• Variazione Tipologie IMU
• Sostituzione Tipologie - <Sost. Tipol.>
Ricalcolo IMU
Gestione Immobili - Versamenti - Ricalcolo IMU
Gestione Immobili - Versamenti - Elaborati di controllo:
Controllo calcoli eseguiti
• Liste controllo versamenti IMU
• Riepilogo versamenti IMU
Predisposizione versamenti IMU al Modello F24
Gestione Immobili - Versamenti - Predisposizione Modello F24
Controllo versamenti IMU predisposti
Gestione Immobili - Versamenti - Lista di controllo versamenti IMU/ISCOP - F24
Stampa Modello F24
Modello F24 - Stampa Modello F24
Gestione immobili – DF IMU 30%
Compilare negli immobili
strumentali il dettaglio dell’IMU
versata 2013 imm.strumentali
Gestione immobili – DF IMU 30%
In uscita dal quadro Fabbricati di Unico
viene riepilogato il conteggio dell’IMU
versata imm. strumentali e viene generata
la relativa v.f.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
536 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content