close

Enter

Log in using OpenID

Botswana C. Dapino

embedDownload
CONSIGLIO NAZIONALE DEGLlINc
19/06/2014
U-nd/3753/2014
111111111 J 1111111111111111111111111111
CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI IKCEGNERI pres;;o il
,Hùlùl ero del/a Ciuslizia
IU-GF/14
Ordine degli Ingegneri della
Provincia di Bari
Oggetto : Quesito in merito alla decorrenza dell'aggiornamento
dei coordinatori per la sicurezza ai sensi dell'Allegato
XIV del d.1gs. n.81 12008 - prot. CNI n.2088
Viene richiesto parere sulla corretta interpretazione
dell'Allegato XIV al T.U. sulla sicurezza nei luoghi di lavoro (d.1gs.
9 aprile 2008 n.8I), relativamente agli obblighi di aggiornamento
dei coordinatori per la sicurezza, alla luce della interpretazione
sostenuta da1l1spettorato del Lavoro di Bari .
Sulla questione è possibile osservare quanto segue.
In primo luogo occorre precisare che non spetta al CNI,
bensì al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali fornire
interpretazioni ufficiali della disciplina sulla salute e sicurezza nei
luoghi di lavoro.
In particolare, sul sito Internet del Ministero è riportato che
la Divisione V1 "si occupa di tutti i profili della sicurezza e salute dei
lavoratori .... Inoltre, esprime pareri sull'applicazione della normativa
di riferimento, con particolare riguardo al decreto legislativo 9 aprile
200B n.B1 ... " mentre - come noto - è sempre possibile inoltrare
alla Commissione per gli interpelli, per il tramite del CNI, i quesiti
di ordine generale sull'applicazione della normativa in materia di
salute e sicurezza del lavoro (v. la pagina all'indirizzo:
www.lavoro.gov.it/sicurezzalavoro/MS/lnterpello/Pages/default.a
\"j!l l ~ \ fJ\·(·III/l n '. 11
SpX )a
ilOIH H(H '''1. 11[1 1\
lt l. +: 1') 0 (, h t)~ rJ 70 J
~1 ·~!rt · ll· r iH @.· lli .. o [ IlilW ,i I
S(',l-!T" ,[email protected],rrp(" '. ,·'1
\\ \\ W ,11l Ilj i ll ~(>:r'H'fl'.il
I
CONSIGLIO NAZ IONALE DIi:GLl I,\( :1-:(,'\ 1- 111
Fermo restando quanto sopra, il Consiglio Nazionale già si è
occupato della tematica dell'obbligo di aggiornamento per l
coordinatori della sicurezza in un parere del 2012.
La soluzione ivi fornita dal CNI per l'ipotesi del mancato
rispetto dell'obbligo di aggiornamento professionale da parte dei
coordinatori (impossibilità di operare finché l'interessato non
completi l'aggiornamento) è stata in seguito condivisa dalla
Commissione per gli Interpelli presso il Ministero del Lavoro,
ne1l1NTERPELLO n.17 /2013 del 20 dicembre 2013 (in allegato).
In tale risposta, inoltre, la Commissione per gli Interpelli
chiarisce che "quanto disciplinato per la figura del RSPP e
dell'ASPP trovi applicazione anche nel caso dei coordinatori, i
quali devono provvedere all'aggiornamento secondo quanto
previsto dall'Allegato XIV del d.lgs. n.81 /2008".
Detto questo, si segnala che - successivamente al parere
CNI sopra citato - la Direzione Generale delle relazioni industriali
e dei rapporti di lavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali, con nota prot.32/0008112/MA006.AOOl del 9/04/2013
(avente ad oggetto: "Quesito pervenuto per posta elettronica in data
21 marzo 2013"), dopo aver sottolineato che "si forniscono, in
ordine ai quesiti proposti, le seguenti precisazioni, le quali
costituiscono unicamente le osservazioni dello scrivente ufficio,
non
rappresentando
il
parere
ufficiale
del
soggetto
istituzionalmente competente e non aventi, pertanto, valenza di
risposte ad interpello" ha affermato che "solo aZZo scadere del
quinquennio precedente sarà possibile effettuare le 40 ore di
aggiornamento previste per il quinquennio successivo
(nell'esempio riportato nel quesito) il quinquennio successlVO
decorrerà dal 1/01/2016 a131/ 12/2020r (in allegato).
Il Ministero del Lavoro, nel parere allegato, sembra quindi
fare riferimento e prendere in considerazione - per la decorrenza
del successivo obbligo di aggiornamento professionale di 40 ore ­
la data di scadenza del quinquennio precedente, calcolato a
partire dalla data di rilascio dell'attestato di frequenza del corso
iniziale di 120 ore o dalla data del 15 maggio 2008, per coloro che
hanno conseguito l'attestazione prima dell'entrata in vigore del
d.1gs. n.81 /2008.
Ricordiamo, infatti, che In base all'ultimo periodo
dell'Allegato XlV al decreto legislativo n.81/2008, per coloro che
hanno conseguito l'attestato prima dell'entrata in vigore del
2
I
C:ONSIGUO NAZrONA I.r. DEG LI \\( ;U; \"-1l1
decreto , l'obbligo di aggiornamento quinquennale "decorre dalla
data di entrata in vigore del medesimo decreto" (15 maggio 2008).
Il CNI, pertanto , prende atto del parere ministeriale allegato
- che supera sul punto il precedente avviso espresso dall'Ente
centrale di Categoria - e si allinea ai suoi contenuti, come sopra
riportati.
Cordiali salu ti .
E SEGRETARIO IL PRESIDENTE
o Pellegatta) (Ing. Armando Zambrano)
ALLEGATI:
1) Interpello n.17/2013 del 20/12/2013 della Commissione
per gli Interpelli del Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali;
2) Parere 9/04/2013 della Direzione Generale delle relazioni
industriali e dei rapporti di lavoro del Ministero del Lavoro e
delle Politiche Sociali.
MC2 904BA
3
~~~J~
(ARTICOLO J2 BEL DECRETO LEGISLATIVO 9 APR!LE 2008. N. 81)
INTERPElLO N. 1712013
Ministero tkllAvarlJ delle Po1iJiçhe Socia1i
Partenza Roma, 2011212013
AI Consi};lio Nazionale degli Architetti
pianificatori paesaggisti e conservatori
?rot. 37 I 0022146 I MA001.A001
Prot.
Oggetto: art. 12, D.Lgs. n. 8112008 e successive modifiche ed integrazioni
risposta al quesito
relativo alla richiesta dì chiarimentì sui corsi di aggiornamento previsti per i coordinatori dall'art.
98, comma 2, del D.Lgs. n. 8112008.
Il Consiglio Nazionale degli Architetti pianificatori paesaggistì e conservatori ha avanzato
istanza di interpello per conoscere il parere di questa Commissione in merito ai seguenti quesìti:
1. il mancato rispetto delrobbJigo di aggiornamento professionale, da parte dei
coordinatori, comporti di dover sostenere nuovamente 11 corso di 40 ore di
aggiornamento o, diversamente, obblighi a dover nuovamente frequentare il corso di
formazione della durata di 120 ore;
2. un numero di ore di aggiornamento superiore a 40 ore possa valere per le annualità
successive.
Al riguardo va premesso che l'articolo 98. comma 2. del D.Lgs. n. 8112008 prevede per il
coordinatore per la progettazione e per iJ coordinatore per t'esecuzione de; lavori la partecipazione
ai corsi di aggiornamento secondo le modalità indicate nell'allegato XIV. ln particolare
raggiomamento deve avvenire a cadenza quinquennale, avere una durata complessiva di 40 ore. da
effettuare nell"m:co del quinquennio.
Tutto ciò premesso la Commissione fornisce le seguenti indicazioni.
L'accordo Stato-Regioni del2Sf0712012 nella parte in cui reca disposizioni su1la fonnazione
dei Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione. di seguito RSPP. e degli Addetti del
Servizio di Prevenzione e Protezione. di seguito ASPP. stabilisce che ''l'ASPP o il RSPP che non
adempia l'obbligo di aggiornamento nei lempi previsti. perda la propria operalività·'.
~~~J~
(ARTICOLO 12 DEl. DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008. N. 81)
INTERPELLO N. 1712013
Di conseguenza, il mancato aggiornamento comporta l'impossibilità, da parte del RSPP o
dell'ASPP, di pOter esercitare l propri compiti fintanto che non completi l'aggiornamento, riferito al
quinquennio appena concluso.
Ciò premesso. la Commissione ritiene che quanto disciplinato per la figura del RSPP e
detrASPP trovi applicazione anche nel caso dei coordinatori i quali devono provvedere
alraggiornamento secondo quanto previsto daIrAllegato XIV del D.Lgs. n. 81/2008.
Per questo motivo, coloro che non abbiano effettuato l'aggiornamento entro il termine
.'
previsto. non potranno esercitare l'attività di coordinatore, ai sensi dell'art. 98 del decreto in parola,
fin quando non avrà completato l'aggiornamento stesso per il monte ore mancante.
In mento al secondo quesito, la Commissione ritiene che la partecipazione del coordinatore
ai corsi di aggiornamento per un numero di ore superiore a 40 non costituisca credito formativo per
gli anni successivi; ciò in quanto l'allegato XIV individua, unicamente, i contenuti ininimi di tale
percorso.
IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE
1/ hkFi
Il!g- Giuseppe Pf:€v~I
+r:f1~1
J1L L, 2 ~ ~lJliSierO del Lavorò i! dl!lIe,Politiche Sociali
""artenza ~ Roma, 09/0412013, ,
. Prof 32/ 0008112/ MA006.A001
{)r.'!.:./-, /?/cUZIO.\'! iX/J/J.'irNI.I/.i
/I,If'f'i)1! Il DI LI ~DRf} i iiflU!I i,'. 1-, è.E\ ER.·'f.E
.:i,j
r: OFì /l/Ja7/0 \io {a,'S/;,HA LE DF.U.I TI m::t,~ O!:'I.f.!: (,iJV/)f:tJ(),~ I m
,
LII'ORO
Oggettli: QUI!,5i10 per'Venuio per p,)sta elettronica in data 11 m(lrw]f)l3.
A riscontro d'e! quesito in oggetto emargh1atQ;
ne'
quale sÌ chtede q~ali siano le. conseguènze della
Iliàilcata n'eqi!enza dèi còrsidi ~iomàròentò prevIsti ex leKe pel" i coordinatori den~ sicurezza e da<ql,iarido
decorre il quinquennio di aggiorriamel1W, prelliesso cò~la materia dèlla fòrn'iazione non rientra frd le
competelize ljriillarh~ di questa DìrezioilC. Generale per essere più propriamente -a,ttllJenté aH'àml)ito dèlle
cO!TipetenZè delle Regioni ~ dellt; 'P«,viilcè autçinoii'le. sèiltila la di:vi.siònè. VI del/a,. medesima Ùirezione
()f:uerl~le, si fÒfni$coJlo., in ordine ai quesiti. propostf-:le ~g~el)ti Pteçl~jol1i, lè qu~Ji cO$titùiSèOJÌo.
!ipit;a;I:n~nte je :OS$èrYà2;!Oili d~ljp spr,iy~ntt
qfficiò IlQÌl rappreSentando. ìf parere ufficial~ dei S()gg~ttò
istituzionahnente oompetente-enon. aventi; péttanto..:valénza,j:li nspost(!\ ~d int~~ìIQ.,
ÀJl?iti.jtt(i.giQva fHevllté èhé in
'caso di mancàto. co.mpletamento. .deWaggil)ì'1l~eqto
n~j q~ihq'llçIWlfò
,previsto. ì coordinatori'per la s,eure~ p~r m8'nttnèn~ il ~!-Ìi~i~p4énvat(jdàtla 'rego.Taiè frequenza ar corsi,
nori sat1U'loo 'In, $~a:ciò di
PQter ,eseréit'are i propri: compiti fintanto che' non venga, éOll1ple;ts.tò Pa~iomaìn~Ìltò
'perii mont~ q!"è rnl\ncllntè;rìfe.ritQ ~l qJllnqlle\1l~iò appen~ conc.lusò.
bloltre,. sì evidenzia.chesolo allo scadere del quinquelin,io prcceq,el)~e~, possi"iJe e.*ttuiitè lé40 ore di
àgglot.l'il'lll'leote)
ptevi* per 'il quinquenìiiò stj~es~ivp (nell'eselnpio riportato nel quesito. il q'ujnq4~I)riì(j
suc.cessi'vo: decorrerà dall' (.01.2016 813lJltt.zÒ20).
,Il Dirigente'delta; j)~visj4)!1e..
_-_
/~~
.
... _ ....
MIN,sruo Ò!:.I,z...,/roRiì ';'fjaLt;·PàutIC?1/ESt:X?I.W· /
_'
Jjlllf."lIb~·E OENf-R.41:E DF.ILE RÈUl/O,\!/ INDUSTRIA li f: I>F.I R.4PPORTI D!I..-l IURO
[i/W/siamilii
Vi~ f9rillnl9', Ì''':{Ml~~ I{Qtua rei, jJ6 ~6834l)59· faX(\(> 4611342~l '
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
229 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content