close

Enter

Log in using OpenID

Cina Facile

embedDownload
DATASHEET
SANsymphony™-V
Storage Hypervisor
Panoramica delle funzioni
Un’introduzione alla tecnologia che sta alla base dell’avanzato software di virtualizzazione
dello storage.
Associa le risorse storage
distribuite per:
•
•
•
Massimizzare il loro
valore combinato
Superare le diversità
specifiche dei dispositivi
Fornire servizi di livello più elevato
rispetto a quelli offerti dai singoli
dispositivi.
Il software SANsymphony-V offre la soluzione perfetta per superare molte delle difficoltà
associate allo storage derivanti dalla virtualizzazione di server e desktop in moderni centri dati
e ambienti cloud. Il software crea uno strato di virtualizzazione attivo e trasparente attraverso
diversi dispositivi di storage per massimizzare la disponibilità, le performance
e l’utilizzazione delle risorse dei dischi in piccole e grandi aziende.
L’insieme integrato di funzioni di protezione, provisioning, caching, replica e migrazione dei
dati gestito centralmente opera in modo uniforme su diversi modelli e marche di apparecchiature
per lo storage, assimilando tecnologie attuali e future in modo non disgregante. Scoprirete che
SANsymphony-V è in grado di fornire, in modo efficiente in termini di costi, accesso continuo ai
dati, di velocizzare le applicazioni e prolungare la durata dei vostri investimenti nello storage,
garantendovi la tranquillità desiderata.
DISK
POOLING
ONLINE
SNAPSHOT
THIN
PROVISIONING
CONTINUOUS
DATA PROTECTION
& RECOVERY
HIGH SPEED
CACHING
DISK
MIGRATION
ANALYSIS &
REPORTING
AUTO-TIERING
UNIFIED STORAGE
NAS/SAN
SYNC MIRRORING
(HIGH-AVAILABILITY)
LOAD
BALANCING
ASYNC
REMOTE
REPLICATION
RAID
STRIPING
CENTRALIZED
MANAGEMENT
CLOUD
GATEWAY
Come funziona
Tecnologia di virtualizzazione
SANsymphony-V crea uno strato di
virtualizzazione trasparente e scalabile
attraverso l’infrastruttura di storage al fine di
potenziare le sue capacità e centralizzare la
sua gestione. Le numerose differenze e incompatibilità che distinguono i diversi
Provisioning dello pazio su disco
sono multiporta (condivisibili).
Su richiesta l’amministratore di
SANsymphony-V crea dischi virtuali dal pool
Per massimizzare l’utilizzo dei dischi ed
di dischi fisici in base alle esigenze di capacità,
evitare di sprecare spazio DataCore
disponibilità e performance di ciascun
implementa tecniche di thin provisioning
carico di lavoro.
estremamente granulari e funzioni di
recupero dello spazio.
modelli e marche dei sistemi di storage non
creeranno più problemi al momento di
utilizzarli insieme.
Offre la completa libertà di combinare e
abbinare dispositivi di storage, consentendo
la migrazione in background da quelli vecchi
a quelli nuovi. SANsymphony-V opera con
tutti i modelli e le marche più popolari
di dischi e sistemi di dischi supportati da
Windows Server, permettendovi di trovare
Ad esempio alcuni gruppi di dischi virtuali
possono essere definiti per essere
SANsymphony-V rende disponibili dischi
sottoposti a caching, mirroring sincrono,
virtuali per host fisici consentendo il
replica remota e thin provisioning. In
funzionamento di tutti i sistemi operativi
background il software DataCore sfrutta
aperti più popolari nonché macchine virtuali
molteplici dispositivi e le necessarie
ospitate dagli hypervisor più diffusi.
connessioni di rete per soddisfare tali requisiti.
Le funzioni di auto-tiering determinano in
L’estesa libreria di script PowerShell,
modo dinamico quale classe di storage
SNMP traps, e i wizard di pianificazione dei
soddisfa meglio il profilo selezionato.
task semplificano l’integrazione con altri
strumenti per la gestione di flussi di lavoro e
un equilibrio tra prestazioni elevate,
funzionalità di fascia enterprise, grandi
capacità, il tutto a costi contenuti.
La stessa flessibilità si applica al
dimensionamento. Ambienti più grandi
utilizzano generalmente array di dischi per
ospitare centinaia di drive in pacchetti ad
altissima densità. Al lato opposto, lato le
applicazioni compatte racchiuse in locali
ristretti o in contenitori mobili protetti
possono trarre vantaggio dai drive alloggiati
all’interno degli stessi nodi DataCore. Altri
ancora iniziano in piccolo con drive interni
per poi espandersi all’esterno. Il software
Gli host si connettono ai nodi DataCore
sistemi. Grafici in tempo reale, notifiche via
tramite iSCSI e/o Fibre Channel, proprio
e-mail e funzioni di reporting offrono un’idea
come farebbero con un array esterno di
più precisa dello stato di salute e delle
dischi SAN. Porte di rete e canali I/O possono
performance dell’infrastruttura di storage
essere configurati da un’ampia gamma di
virtualizzata.
adattatori bus host (HBA) e schede di
interfaccia di rete (NIC), incluse SAN
virtuali iSCSI, all’interno di server virtualizzati.
flash con la stessa facilità, collegandosi
tramite una qualsiasi delle interfacce
standard dei dischi.
può essere diverso da quello utilizzato dai
SANsymphony-V protegge le applicazioni
nodi per connettersi all’archivio fisico. Ad
da interruzioni, pianificate e non, delle
esempio SANsymphony-V funge da ponte
componenti sottostanti, fornendo un
per connessioni iSCSI da host a box per
accesso continuo ai dischi virtuali. Esegue
drive SATA e SAS.
il mirroring sincrono degli aggiornamenti
dei dischi tra nodi in locali separati in
Per motivi di sicurezza gli host possono
modo che non siano esposti agli stessi
vedere solo i dischi virtuali espressamente
rischi associati alla struttura.
creati per loro e assegnati tramite le
porte designate. Nei cluster diversi
host possono condividere dischi virtuali
Semplifica e automatizza il
provisioning
•
Scopre automaticamente
lo spazio disponibile
•
Esegue il thin provisioning
•
Seleziona il percorso più adatto
•
Imposta la cache adattiva
•
Crea un mirror per HA
•
Distribuisce il carico tra i dischi
Accesso continuo utilizzando
i nodi copiati in mirror
Il protocollo tra gli host e i nodi DataCore
accetta array di direct attached storage (DAS),
SAN e dischi a stato solido/schede di memoria
anche se i drive fisici associati non
2
SANsymphony-V Storage Hypervisor
Estendere i nodi in mirror sincrono fino a
100 chilometri di distanza riduce le possibilità
che incidenti ordinari come infiltrazioni
La cache evita i colli di bottiglia
in I/O
elaborazione, memoria e I/O del nodo per
climatizzazione, infortuni al personale
offrire funzionalità avanzate attraverso tutti
addetto alla costruzione o alluvioni
i dispositivi di storage sotto il suo controllo.
interessino entrambi i siti. In queste
SANsymphony-V riserva fino a 1 Terabyte
configurazioni ad alta disponibilità (HA) i
(TB) di memoria ad accesso casuale (RAM) a
dischi virtuali appaiono come un singolo
ciascun nodo come “mega-cache” della SAN.
drive regolare multiporta e condiviso,
sebbene sia in realtà composto da due
immagini a specchio ampiamente separate,
aggiornate in passi paralleli sincronizzati.
Grazie ai sofisticati algoritmi multi-thread
di caching i dati scritti o letti sui dischi si
spostano rapidamente dentro e fuori le
cache, sfruttando il pieno potenziale di
Interi siti, nodi, sottosistemi di dischi,canali
ciascun multiprocessore ad alta velocità del
e altri componenti dell’ambiente possono
nodo. Il caching rende le applicazioni più
essere messi fuori servizio, potenziati,
veloci rispetto all’acceso diretto ai dischi, sia
ampliati e sostituiti senza compromettere
in caso di connessione ai migliori sistemi di
il funzionamento delle applicazioni
storage che a uno strumento di
o pianificare periodi di inattività.
Per un sito aggiuntivo di disaster recovery
o semplicemente per la migrazione dei dati
tra siti, SANsymphony-V esegue una replica
asincrona a distanze illimitate utilizzando
linee IP convenzionali. Inoltre una volta
scongiurato il problema è possibile
invertire la direzione di replica per
e convenienti sulla base dei criteri stabiliti
dal team IT. È possibile revocare le procedure
di auto-tiering definendo esplicitamente
quali dischi devono essere utilizzati per
carichi di lavoro speciali o limitare la scelta
dei livelli a un gruppo più ristretto di risorse.
Gruppi di dischi possono essere isolati per
esigenze specifiche quali test/sviluppo o per
isolare diversi utenti (multi-tenancy) in
cloud pubbliche, ibride e private.
Funzioni avanzate come caching, mirroring
sincrono, replica asincrona, snapshot, thin
provisioning e CDP operano attraverso
dispositivi indipendenti tra loro all’interno
dello stesso livello o su livelli diversi. Ad
livello inferiore.
Replica offsite per disaster
recovery e migrazione
i blocchi più utilizzati ai livelli più veloci
allocando quelli meno attivi su drive più lenti
DataCore utilizza ogni risorsa di
nel tetto, incendi, guasti al sistema di
SANsymphony-V promuove automaticamente
esempio abbiamo osservato che i clienti
Ottimizzazione automatica
dell’accesso ai dischi
attraverso i livelli
preferiscono eseguire snapshot online dei
Dischi con diverse caratteristiche di prezzo/
backup. Analogamente i dispositivi del
performance possono essere organizzati in
livello 1 possono essere replicati a distanza
livelli di storage separati. Ad esempio
in un sito di disaster recovery dotato
il livello più veloce può essere composto da
esclusivamente di dispositivi di livello 2,
dischi a stato solido (SSD), con livelli inferiori
possibilmente di un produttore diverso.
dischi virtuali nel livello 1 per poi posizionarli
in un pool di livello 2 o livello 3 per evitare
di utilizzare risorse premium per copie di
formati rispettivamente da drive SAS e SATA.
ripristinare il sito originale. Per una
Lo stesso livello può includere unità simili
maggiore sicurezza le procedure di
realizzate da produttori diversi e acquisite
ripristino remoto possono essere testate
nel tempo.
regolarmente durante la normale attività
produttiva presso il centro dati primario.
Building 1
Building 2
Cluster
Active
DR Site
Active
Caching
Caching
Synchronous Mirroring
Asynchronous
Replication
3
Compatibilità
(Per gli ultimi aggiornamenti dell’elenco degli ambienti supportati potete consultare il sito www.datacore.com)
Produttori di soluzioni di
storage supportati
Sistemi operativi host supportati
Dischi supportati
Sono supportati tutti i più importanti
produttori di dischi. Inclusi:
•
Microsoft Windows Server
2008 R2, 2003 e 2000
•
Drive interni
•
JBOD esterni
•
Microsoft Windows 7 e XP
•
Sistemi di storage esterni
•
Apple MacOS X
•
UnixHP-UX
•
IBM AIX
•
Sun Solaris
•
•
•
Dell
•
EMC
•
Fujitsu
•
Fusion-IO
•
Hitachi Data Systems (HDS)
•
HP
•
IBM
Interfacce dischi supportate
•
Connessioni direct attached
e basate su SAN
RedHat Linux
•
SAS
SUSE Linux
•
SATA
•
iSCSI
•
Fibre Channel
•
LSI
Server hypervisor supportati
•
NetApp
•
VMware ESX, vSphere
•
•
Oracle (Sun)
•
•
Promise
Microsoft Hyper-V su
Windows Server 2008 R2
Fibre Channel over Ethernet
(FCoE) tramite switch CNA
•
SCSI
•
Seagate
•
Citrix XenServer
•
IDE
•
Texas Memory Systems
Systems management
Supporti compatibili
•
Violin Memory
•
X-IO
•
Microsoft System Center
•
Flash
•
VMware vCenter
•
Dischi magnetici rotanti standard (HDD)
•
Hitachi IT Operations Analyzer
•
Dischi a stato solido (SSD) e schede di
memoria flash
Compatibilità di rete
•
Mirroring sincrono tra nodi tramite connessioni iSCSI e Fibre Channel
•
Replica asincrona remota tramite IP LAN, MAN e WAN
•
Interfaccia di gestione internodi tramite IP LAN
•
Accesso remoto alla console utilizzando Remote Desktop Protocol (RDP) e altri protocolli
standard di accesso remoto ai desktop supportati su Windows Server
Massimizzare il valore degli investimenti per lo storage
È chiaro che lo storage hypervisor SANsymphony-V rende lo storage ampiamente intercambiabile. Compensa le differenze tra diversi
modelli di dispositivi hardware consentendo di scegliere dalla gamma completa di prodotti realizzati appositamente a tale scopo dai
vostri produttori preferiti e di aggiungere, successivamente, nuove accattivanti tecnologie senza preoccuparsi della compatibilità con
le versioni precedenti. Inoltre le competenze acquisite per la gestione degli attuali strumenti sono le stesse utilizzate per amministrare
la gamma di prodotti degli anni successivi. Questo software di virtualizzazione, nuovo ma trasparente, garantisce una flessibilità
impareggiabile e una riduzioni dei costi per la progettazione dei sistemi, l’approvvigionamento e le operazioni di manutenzione. Grazie
a tutto questo DataCore massimizza le performance e il valore derivante dagli investimenti sia strategici che tattici per lo storage.
1212
Per ulteriori informazioni potete visitare il sito www.datacore.com
o inviare un’e-mail a [email protected]
© 2012 DataCore Software Corporation. Tutti i diritti riservati. DataCore, il logo DataCore e SANsymphony sono marchi o marchi registrati
di DataCore Software Corporation. Tutti gli altri nomi di prodotti, servizi e società sono marchi dei loro rispettivi proprietari.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 800 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content