close

Enter

Log in using OpenID

Brochure 2014 - Ferrara Buskers Festival

embedDownload
27
a
edizione
NAZIONE OSPITE
MONGOLIA
Certificazione ISO 20121
Rassegna Internazionale del Musicista di Strada
Racconto fotografico con schede descrittive e appendice statistica
Anno 2012
FERRARA
BUSKERS
FESTIVAL
Con i suoi 800.000 spettatori è il più grande busker
festival al mondo.
4
Ha fatto conoscere a centinaia di migliaia di
persone un centro storico di impareggiabile
bellezza, mostrando a tutti il felicissimo connubio
tra arte di strada e città d’arte.
La 26° edizione della manifestazione, dedicata
alla Danimarca, ha visto nascere il Ferrara Buskers
Festival On Tour, che ha portato la carovana dei
musicisti di strada prima a Venezia, sede prestigiosa
per un’inaugurazione veramente speciale, poi a
Comacchio, tappa storica del festival e infine a
Lugo, un’ulteriore novità capace di accogliere gli
artisti con grandissimo calore.
Nel 2013 il Progetto EcoFestival ha consentito alla
manifestazione di diventare uno dei primi eventi di
spettacolo in Italia ad essere certificata Iso 20121
e di vincere il premio “CulturaInVerde”.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Grazie al suo straordinario successo ha dimostrato
che l’artista di strada può essere degno protagonista di manifestazioni di larghissimo seguito, e ha
contribuito, in maniera determinante, a far nascere un vero e proprio settore, che conta oggi oltre
200 iniziative sparse su tutto il territorio nazionale.
5
al...
stiv
uskers Fe
B
a
r
a
r
r
e
F
6
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
on tour
Il Festival nasce nel 1988. Dal 1994 viene aperto dall’anteprima di Comacchio, in una cornice di
grande fascino.
Nel 2013 si inaugura il Ferrara Buskers Festival on Tour ...
7
stival...
uskers Fe
Ferrara B
8
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
on tour
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
on tour
stival...
uskers Fe
Ferrara B
... e alla serata di Comacchio si aggiungono quelle di Venezia, con finale “on stage” a Forte Marghera...
… e di Lugo
9
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
10
Il Ferrara Buskers Festival è soprattutto una grande festa.
Una festa della musica e dell’incontro, dove anche lo spettatore è protagonista.
11
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
12
Per il grande rilievo che dà alle espressioni artistiche di tutto il mondo...
la manifestazione può essere considerata uno dei principali folk festival d’Europa.
13
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
14
Anche la musica ”colta” trova uno spazio importante all’interno del festival...
come le contaminazioni più ardite.
15
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
16
Sebbene il festival sia dedicato soprattutto ai musicisti...
ampio spazio viene dato anche a giocolieri...
17
acrobati, trapezisti, tessutisti...
18
maghi, mimi, clown...
19
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
e ad altre originalissime performance.
20
Noti musicisti come Lucio Dalla, Angelo Branduardi,
Edoardo Bennato, Modena City Ramblers, Andrea
Mingardi, Hengel Gualdi, Jimmi Villotti, Haji Akbar,
Franco Mussida e Rodolfo Maltese, si sono esibiti
come busker nel corso del festival. Particolarmente
stretto il rapporto con Lucio Dalla che avrebbe
dovuto partecipare nuovamente al Festival nel
2012 e a cui il direttore artistico Stefano Bottoni
ha dedicato un commosso omaggio coinvolgendo
amici e artisti di strada.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Non mancano, inoltre, sorprendenti apparizioni.
21
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Il pubblico è molto diversificato...
22
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
ci sono tante famiglie
con bambini...
23
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
che negli spazi del Buskernight (Ferrara Music Park), che ospitano fino a tarda notte trascinanti
jam session e sorprendenti fuori programma.
Nel corso delle due domeniche, a partire dalle 21.30, il Ferrara Music Park presenta eccezionalmente
“on stage” le esibizioni dei principali protagonisti del Festival.
24
e moltissimi giovani che vengono a Ferrara per incontrare, conoscere, meravigliarsi, divertirsi.
Sia in strada...
25
Tante sono anche le iniziative collaterali
proposte negli ultimi anni:
• Scuola di Circo per bambini
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
con FotoClub Ferrara)
• Workshop di fotografia (in collaborazione
con Associazione Feedback)
• Progetto Music Together per piccoli da 0 a
5 anni (in collaborazione con Associazione
Culturale Carpemira)
• Plaza de Tango (in collaborazione con il Circolo Bolognesi)
• Poesia per Strada (in collaborazione con
Matteo Bianchi)
• Contrari Classic Corner (in collaborazione
con le attività commerciali di via Contrari)
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
(in collaborazione con la Compagnia
Microcirco)
• Storie di Buskers al Castello Estense
(con le interviste di Leonardo Rosa )
• Esposizioni presso la Biblioteca Ariostea di libri e documenti antichi dedicate alla “Nazione Ospite”
(in collaborazione con il Servizio
Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara).
• Mostre Fotografiche (in collaborazione
26
27
• Piazza degli Artisti Artigiani Itineranti (in collaborazione con CNA)
• Tra le iniziative di attenzione
verso il sociale vi sono Il
Grande Cappello e il Progetto Ecofestival, illustrate in altra sezione, e la partecipazione di Buskers alla festa annuale del Maccacaro, il centro diurno di igiene mentale.
28
…che fa della manifestazione il punto nodale di
una rete di rapporti sviluppati a livello locale,
nazionale e internazionale.
Ogni anno il Festival è dedicato ad una nazione,
riservando alla stessa una particolare attenzione
affidata ad iniziative di varia natura.
Questo omaggio ha portato negli anni
rappresentanti istituzionali di diversi Paesi a
Ferrara, inclusi gli ambasciatori di Polonia (2001),
Olanda (2011) e Danimarca (2013).
Proprio a quest’ultima nazione è stata dedicata
la più recente edizione del Festival.
Nella foto in alto l’ambasciatore danese, Birger
Riis-Jørgensen, alla conferenza stampa di
presentazione del Festival con il sindaco e gli organizzatori e, in quella a sinistra, l’ambasciatore
olandese, Alphonsus Hermanus Maria Stoelinga, con il vicesindaco e il direttore artistico mentre
inaugura la mostra “L’Olanda in Ariostea – Tipografi, scienziati, filosofi e letterati nelle antiche
raccolte della biblioteca comunale di Ferrara” realizzata sempre nell’ambito dell’omaggio che il
Festival riserva alle Nazioni Ospiti.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Un mare di iniziative, un mondo di
relazioni...
29
IL GRANDE CAPPELLO
30
levanza, sia in termini di
capacità di raccolta, sia per
quanto riguarda il numero
di volontari coinvolti e la
loro provenienza.
Nel 2013 i volontari mobilitati da Ibo sono stati ben
56, 16 dei quali provenienti
da altre province italiane o
addirittura da altre nazioni.
Complessivamente
sono
state raccolte alle porte
d’ingresso
offerte
per
37.310,23 euro, inferiori
del 13% rispetto allo scorso
anno, quando il terremoto di appena tre mesi prima
aveva creato un forte impatto emotivo, ma molto
superiore alla raccolta degli anni precedenti. I fondi
destinati al Grande Cappello (30% della somma
raccolta alle porte + il 10% degli incassi del Gratta e
Vinci + un ulteriore contributo da parte del Festival
per le spese del campo di lavoro), pari a 14.193 euro,
vengono già utilizzati per la formazione alla partenza
di 600 giovani, per la creazione di nuovi campi di
lavoro e solidarietà nelle zone colpite dal terremoto
del maggio del 2012 e per l’invio di un volontario per
un anno in Perù.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
In collaborazione con
E’ l’iniziativa di beneficenza che accompagna da
molti anni il Ferrara Buskers Festival ed è destinata principalmente a progetti di aiuto all’infanzia e
in particolare ai bambini di strada.
Nel corso degli anni ha sostenuto diversi progetti
in Brasile, Argentina, Romania, Burkina Faso, India,
Sud Africa, Colombia e Italia.
Iniziata su impulso di Luigi Russo,
assieme a Beppe Boron e Fabio
Koryu Calabrò, da diversi anni viene
realizzata in collaborazione con IBO
ITALIA.
Il Grande Cappello acquista di
anno in anno sempre maggior ri-
31
UN NUOVO MODO DI ESSERE FESTIVAL
Anno 2012
Certificazione ISO 20121
OBIETTIVI
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
di rifiuti indifferenziati raccolti in
strada o nei cestini in 3 anni
di raccolta differenziata in 3 anni
partendo da zero
-16 quintali
di carta utilizzati
nellʼorganizzazione del Festival
rispetto al 2010
•
•
METODO
• Dichiarazione delle azioni, misurazione dei risultati, certificazione da parte di ente terzo
• Sostenere il progetto con iniziative di spettacolo e di comunicazione.
Nel 2013 il Festival è stato aperto dall’esibizione di circa 100 bambini dei centri estivi coordinati e
diretti dal Teatrino dell’Es di Bologna e dall’Associazione Viale K di Ferrara. I bambini hanno effettuato
un “concerto” con strumenti a percussione da loro stessi realizzati nei rispettivi centri estivi utilizzando
materiale di recupero.
4 quintali
di Raee (piccoli elettrodomestici)
raccolti da Hera e 2000 gadget
distribuiti nel solo 2013
32
450 quintali
Ridurre lo spreco nell’organizzazione e nella fruizione del Festival.
Fissare standard sempre più elevati di rispetto ambientale nell’organizzazione di un grande
evento.
Creare una speciale attenzione verso tematiche quali innovazione, responsabilità sociale e
partecipazione.
Creare una vetrina delle aziende più attente all’ambiente e della creatività eco-sostenibile.
In collaborazione con:
13.000 litri
dʼa
a distri iti dalla asa dellʼ a
in soli d e anni rispar iata la
prod zione e il trasporto di 2 000
ottigliette dʼa a
30 tonnellate
di CO2 risparmiate con solo 3
azioni dallʼinizio del rogetto
RISULTATI
Come emerge dalla sintesi della pagina
precedente, i risultati sono stati
particolarmente significativi.
Si consideri che solo attraverso la raccolta
differenziata, la riduzione dell’uso della
carta nell’organizzazione e promozione del
Festival e attraverso altre iniziative miranti
a ridurre il consumo di materiale usa e
getta (casa dell’acqua, bicchiere del Festival
e l’adozione di posate metalliche al Ferrara
Music Park) sono state risparmiate nei
primi tre anni di realizzazione del progetto
circa 30 tonnellate di CO2.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
-57%
•
•
33
PRINCIPALI AZIONI CHE SOSTANZIANO IL PROGETTO:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
34
Digitalizzazione delle procedure organizzative
e progressiva dematerializzazione delle attività di
promozione al fine di ridurre l’uso della carta.
Realizzazione del bicchiere del Ferrara Buskers
Festival per ridurre l’utilizzo del materiale usa e
getta.
Allestimento di diversi punti di raccolta
differenziata, presidiati dai nostri ecoassistant.
Distribuzione gratuita attraverso la Casa dell’Acqua, messa a disposizione dal gruppo Hera, di acqua refrigerata, naturale o gasata, proveniente dall’acquedotto cittadino.
Raccolta piccoli apparecchi elettronici: 4 quintali di
Raee raccolti e 2.000 gadget distribuiti nel 2013 presso il gazebo Hera.
Vantaggi per chi arriva in treno.
Promozione del Carpooling.
Distribuzione gratuita di ecoastucci per fumatori.
Realizzazione degli stand del festival con materiali
di recupero (pallet)
Scelta di fornitori prossimi al luogo dell’evento.
Utilizzo di prodotti a km 0 nel RistoBusker.
Utilizzo di stoviglie in mater bi presso il RistoBusker.
Organizzazione di navette con l’utilizzo di autobus a metano.
Adozione di luci a led negli stand del Festival e nei punti di ristorazione.
Adozione di illuminazione a basso consumo negli stand di artigianato artistico.
Creazione di vantaggi per gli hotel con certificazione ambientale.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
CERTIFICAZIONI E RICONOSCIMENTI
Il 5 settembre di quest’anno il Festival
ha ottenuto, tra i primissimi eventi
culturali italiani, la CERTIFICAZIONE
ISO 20121.
Inoltre, dopo aver ricevuto il PREMIO
ECOFESTE 2012 dalla Regione Emilia
Romagna, il Ferrara Buskers Festival è
stato insignito il 30 ottobre del 2013 a
Milano del PREMIO CULTURAINVERDE
(ex aequo con il Festival Time in Jazz
diretto da Paolo Fresu). Si tratta di un
riconoscimento di livello nazionale
assegnato dal Forum CompraVerde
promosso da Coordinamento Agende
21 Locali Italiane, Regione Lombardia,
Ministero dell’Ambiente e della Tutela
del Territorio e del Mare, Ecosistemi
e Adescoop-Agenzia dell’Economia
Sociale, con l’adesione del Presidente
della Repubblica.
35
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
In occasione della prossima edizione del Festival, oltre alla
conferma delle azioni sopra descritte, è prevista, al fine di
ridurre l’utilizzo della carta, un’accelerazione del processo
di dematerializzazione delle attività di promozione. In
particolare si rinuncerà ad una campagna di affissioni su
ampia scala (i manifesti verranno affissi solo a Ferrara e
nelle città che ospitano il Ferrara Buskers Festival On Tour),
privilegiando gli strumenti pubblicitari offerti dal web e in
particolare dai socialnetwork. Verranno, inoltre, adottate
altre forme di comunicazione “green” che non prevedono
l’utilizzo di carta. Altre iniziative sono in fase di studio.
Ideazione:
Luigi Russo, Ferrara Buskers Festival
Responsabile scientifico:
Mario Sunseri, Labelab
Redazione disciplinare e Coordinamento
Eco-Assistant:
Marco Romagnoli, Labelab
Del gruppo di coordinamento del
Progetto fanno anche parte:
Marco Mari, Bureau Veritas;
Leonardo Malatesta, Atersir;
Maria Cristina Rovini,
Fabia Ferrioli e Alberto Pellizzari,
Gruppo Hera; Elisabetta Martinelli,
Assessorato all’Ambiente;
Enrica Ticchiati,
Associazione Ferrara Buskers Festival.
Partecipano al progetto:
Comune di Ferrara
(Assessorato alla Cultura,
Assessorato all’Ambiente,
Assessorato alle Attività Produttive);
Università di Ferrara;
Università di Bologna;
Gruppo Hera;
Labelab;
Atersir.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
OBIETTIVI 2014
Ente certificatore della sostenibilità
dell’evento:
Bureau Veritas
36
37
UN EVENTO MEDIATICO DI LIVELLO NAZIONALE
Il Festival per la sua storia consolidata e pionieristica, per la sua
dimensione, per la capacità di creare sempre nuovi motivi di interesse,
per la capacità di sviluppare relazioni a tutti i livelli, per l’affetto e la
complicità di tantissimi fan italiani e stranieri, per il lavoro di uno
staff impegnato a tempo pieno nella sua organizzazione e di un
ottimo ufficio stampa è un evento mediatico di livello nazionale.
Ovviamente, questo non si traduce in una minore attenzione nei confronti della carta stampata.
Anche quest’anno la rassegna stampa, risulta particolarmente corposa e consta di circa 900
pagine!
A conferma di ciò una recentissima (gennaio 2014) ricerca multicliente
realizzata da Stage Up ed Ipsos dal titolo Sponsor Value, Cultura e
Spettacolo, effettuata allo scopo di
analizzare l’interesse verso l’evento e
il profilo del pubblico.
italiana tra i 14 ed i 64 anni, ovvero 20,7 milioni di
persone, conosce il Ferrara Buskers Festival, mentre il
41,9%, corrispondente a 16,4 milioni di persone, dichiara
interesse nei confronti dell’evento.
Negli ultimi anni ad accrescere la
notorietà della manifestazione
ha contribuito molto l’utilizzo del web e dei social media. Questo
processo di dematerializzazione della comunicazione e delle attività
di promozione, accelerato sotto la spinta del Progetto EcoFestival,
ha dato risultati importanti e ancora di più li darà in futuro, grazie
alle maggiori risorse che verranno investite nel web.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Tra i risultati più significativi della ricerca,commissionata tra gli
altri anche dal Festival, risulta che il 52,7% della popolazione
Nel 2013 è stata realizzata anche una App che ha consentito,
tra l’altro, agli spettatori di votare gli artisti preferiti, mentre la
progettazione del sito ha inteso agevolare la lettura dello stesso dai
dispositivi mobili con risultati eccezionali.
* I dati si riferiscono all’anno solare 2013, il raffronto viene effettuato con il 2012
38
39
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Per la grande capacità di muovere
entusiasmi, per la presenza di
centinaia di migliaia di persone,
per l’immagine positiva, per il
grande interesse dei mass media,
molte aziende, anche di livello
nazionale, hanno voluto unire la
propria immagine a quella del
Festival, sponsorizzandolo, dando
vita a interessanti forme di comarketing oppure aprendo spazi
di contatto anche per attività di
sampling.
40
La ricerca multicliente Sponsor
Value realizzata da Stage Up ed
Ipsos e commissionata, tra gli
altri, dal Ferrara Buskers Festival
ha evidenziato un atteggiamento
estremamente favorevole del
pubblico del Ferrara Buskers
Festival verso gli sponsor culturali
(tra i migliori tra tutti i 26 eventi
analizzati) e una propensione
all’acquisto di prodotti/servizi
degli stessi sponsor nettamente
superiore rispetto alla media del
campione (la migliore, insieme
a quella del pubblico del Festival
della Mente di Sarzana).
SPONSOR 1988-2013
ENERGIA:
Agip petroli, Snam, Agip servizi, Enel
FOOD AND BEVERAGE:
Olivia e Marino, Peroni Nastro Azzurro, Mondobirra, Heineken, Partesa, Granarolo, Lora Recoaro,
Del Monte, Maes Beer, Sammontana, Riso Grandi, Vikingen, Alisea
MULTIUTILITY:
Gruppo Hera, Agea
COMPAGNIE AEREE:
Lufthansa, Finnair, Lauda Air, Air Europa, Czech Airlines, Brussels Airlines
MOBILITÀ:
Ferrovia dello Stato, Autostrade per l’Italia, Ferrara Tua
AUTOMOBILI:
Smart car
FINANZA:
Cassa di Risparmio di Ferrara, Fondazione Cassa di Risparmio
SMALTIMENTO RIFIUTI:
Monteco
SERVIZI VARI:
Coopser
TENSOSTRUTTURE:
Giulio Barbieri
ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA:
Ascom
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
FESTIVAL E SPONSOR: IL
PUBBLICO DEL FESTIVAL
“PREMIA” CHI SOSTIENE LA
MANIFESTAZIONE
MEDIA PARTNER:
Il Resto del Carlino, Marco Polo Tv, Sky, Latte e Miele, Radio Tam Tam, Radio Studio Delta, Virgilio
Go Green, La Nuova Ferrara, Ferrara24ore.it
PARTNER STRATEGICI:
Delphi International, Segest
41
42
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
°
43
IN CONCLUSIONE
•
•
•
•
•
•
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
44
•
•
•
•
Centinaia di migliaia di spettatori.
Una carica di entusiamo senza pari
che si rinnova ad ogni edizione.
L’incontro di culture di tutto il mondo.
Il fascino di una cornice ricca di storia.
L’attenzione verso i bambini.
Il coinvolgimento degli spettatori.
Un clima da infinita festa mobile.
Il caldo abbraccio di una città
accogliente e organizzata.
L’importanza e la credibilità di una
storia consolidata.
La capacità di creare relazioni a livello
locale, nazionale e internazionale.
L’attenzione verso temi di rilevanza
sociale (sostenibilità, solidarietà,
responsabilità sociale).
La capacità di attenzione nei confronti
del nuovo.
Fanno del FERRARA BUSKERS FESTIVAL una
manifestazione unica al mondo.
SCHEDE DESCRITTIVE ED
APPENDICE STATISTICA
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
CHE COS’È
OBIETTIVI
RISULTATI
TRADIZIONE
ARTISTI
OSPITI ILLUSTRI
COMUNICAZIONE
VANTAGGI PER GLI SPETTATORI
RISORSA PER LA CITTÀ
DATI STATISTICI
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
•
•
45
46
Per tradizione e dimensione,
è il più importante buskers festival
a livello internazionale.
Ospita i migliori musicisti
di strada del mondo.
OBIETTIVI
PRIMARIO: valorizzare la figura dell’artista
di strada e far conoscere Ferrara, città
d’arte e patrimonio mondiale dell’Unesco,
attraverso l’organizzazione di un Festival
che riunisca musicisti e artisti di strada di
tutto il mondo.
SECONDARIO: rafforzare l’importanza
e l’immagine del Festival in termini
culturali ed economici, a livello nazionale e
internazionale.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
COS’È IL
FERRARA
BUSKERS
FESTIVAL?
47
LA CORNICE
48
Grazie al suo straordinario successo ha dimostrato che l’artista di strada può essere degno
protagonista di manifestazioni di larghissimo seguito e, per effetto di un impetuoso effetto
di imitazione, ha fatto nascere in Italia un vero e proprio settore, che conta oggi su oltre 200
iniziative sparse su tutto il territorio nazionale.
Con il Ferrara Buskers Festival si compie anche in Italia una autentica rivoluzione copernicana:
non è più il busker che va dove c’è gente (fiere, mercati, piazze...), ma è la gente che si sposta
numerosissima per ammirare le esibizioni degli artisti di strada.
Dal 1995 il Centro storico di Ferrara è
stato inserito dall’UNESCO nella lista
del Patrimonio Mondiale dell’Umanità
quale mirabile esempio di città progettata nel Rinascimento.
Dal 1999 il riconoscimento è stato
esteso al territorio del Delta del Po
e alle Delizie, le antiche residenze
estensi.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RISULTATI OTTENUTI
Dal 1988, l’ultima settimana di agosto,
Ferrara ospita nelle sue vie il Ferrara
Buskers Festival, trasformando il centro
storico in un palcoscenico naturale di
200.000 mq.
49
GLI ARTISTI
50
Ogni anno il festival viene dedicato a una
nazione diversa. Al Ferrara Buskers Festival
partecipano 20 gruppi invitati e circa 300
gruppi accreditati.
Gli artisti invitati sono unicamente
musicisti, mentre l’ampia schiera di artisti
accreditati, comprende anche giocolieri,
acrobati, equilibristi, clown, mimi, maghi,
trampolieri, ritrattisti e altri originalissimi
performer.
OSPITI ILLUSTRI
Alcuni ospiti illustri che hanno suonato al Ferrara Buskers Festival
Lucio Dalla, Angelo Branduardi, Edoardo
Bennato, Modena City Ramblers, Andrea
Mingardi, Gianni Fantoni, Hengel Gualdi,
Jimmi Villotti, Haji Akbar, Franco Mussida,
Rodolfo Maltese.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Il Ferrara Buskers Festival è una vetrina
mondiale dove si incontrano organizzatori
di eventi e operatori dello spettacolo,
giornalisti nazionali ed europei, nonché
rappresentanti istituzionali.
51
IL FESTIVAL 2.0
Ecco le azioni sviluppate con lo scopo di accrescere la digitalizzazione delle attività di informazione
e di promozione, anche in coerenza con il Progetto EcoFestival:
•
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
52
•
•
•
•
•
•
Sviluppo di Facebook (da 10.000 a 33.000 fan in tre anni) e del website (+22,3% di visite rispetto al 2012).
Adozione del sistema “Responsive” per permettere un più facile accesso ai contenuti del sito tramite smartphone ( 56.000 accessi = + 153%) e tablet (14.500 accessi = + 133%).
Creazioni di App.
Creazione di “YourBuskersSpace” per raccogliere foto e video degli spettatori.
Realizzazione del concorso “Vota il tuo Busker Preferito” utilizzando App e Facebook.
Realizzazione concorsi video e fotografici utilizzando YouTube e Instagram.
Digitalizzazione di tutte le procedure di richiesta di partecipazione al Festival.
Dal 2014, con la scelta annunciata nell’ambito del Progetto EcoFestival di rinunciare a campagne di
affissione su larga scala (verranno effettuate affissioni solo a Ferrara e nelle città del Ferrara Buskers
Festival On Tour), si avrà un ancora più intenso investimento verso strumenti di comunicazione e
promozione “social”.
INIZIATIVE DI COMUNICAZIONE BTL
La Comunicazione è supportata anche da iniziative BTL.
Varie operazioni legate alla raccolta fondi: l’operazione di solidarietà “Il Grande Cappello”, il gratta
e vinci (pesca di beneficenza), il merchandising, le convenzioni con gli operatori economici, i
concorsi a premio.
Numerosi eventi speciali e tematici come: le mostre e i workshop di fotografia, i video concorsi, la
scuola di circo per bambini, i mercantini con le creazioni artigianali, gli incontri tematici presso il
Castello Estense, l’iniziativa “Invita il tuo Busker preferito”, le attività di natura enogastronomica,
l’abituale focus su una particolare nazione e il Progetto EcoFestival, che include a sua volta molte
altre iniziative.
Piccoli e grandi eventi, che nascono spesso dalla collaborazione con realtà esterne, capaci di
suscitare interesse e coinvolgimento da parte di gruppi di spettatori e di sviluppare una rete
sempre più estesa di relazioni.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Il Festival ha negli ultimi anni affiancato agli strumenti più tradizionali (pubblicità sui giornali,
annunci radiofonici, affissioni, attività di ufficio stampa...), canali di comunicazione e promozione
più attuali, come l’utilizzo dei social network.
53
UNA RISORSA PER LA CITTÀ
Il Ferrara Buskers Festival per creare vantaggi per gli spettatori e per favorire le attività che
sostengono la manifestazione ha dato vita ad alcune iniziative:
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Buskercard. Tessera che permette di visitare a condizione di favore i Civici Musei di Ferrara e di
avere sconti presso le attività convenzionate.
Distribuita gratuitamente con la Guida e con la Mappa del Festival (80.000 copie)
Concorso “Vinci con Buskercard”. Chi produce almeno tre scontrini rilasciati da attività “amiche”
può concorrere a vincere il soggiorno di una settimana per due persone in un hotel 3-4 stelle di
Ferrara durante la successiva edizione del Festival, oppure può vincere un buono acquisto pari al
valore delle spese documentate.
WelcomeCard. Rilasciata a chi alloggia presso le strutture alberghiere convenzionate, permette di
avere libero accesso agli spazi riservati agli operatori (artisti, organizzatori, giornalisti) e di ricevere
via sms le news del festival, con i fuori programma.
La grande capacità di attrazione del Festival è provata anche dal fatto che il 24,3% degli intervistati
ha dichiarato di non essere mai stato prima a Ferrara.
L’impressione che lo spettatore del Festival riceve della città è particolarmente positiva: “una città
tranquilla e ben organizzata, ma anche accogliente e piena di attività creative”, una città che si
adatta molto bene allo spettacolo di arte di strada offerto dal Festival.
Oltre ai vantaggi immediati di cui beneficiano, in particolare albergatori e pubblici esercizi, il nome
di Ferrara viene veicolato da una manifestazione conosciuta da oltre 20 milioni di italiani compresi
dai 14 ai 64 anni (fonte StageUp/Ipsos) e da un evento mediatico di portata nazionale.
La sfida degli organizzatori e dell’Amministrazione Comunale è stata inoltre quella di realizzare una
manifestazione nel mese meno interessante dal punto di vista dei flussi turistici, trasformando
sensibilmente le aspettative degli operatori commerciali e turistici per il mese in questione.
Senza contare che iniziative di interesse sociale come il Progetto EcoFestival e il Grande Cappello,
sono diventati modelli da copiare capaci di trainare altre iniziative cittadine.
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
VANTAGGI PER GLI SPETTATORI E
PER LE ATTIVITÀ AMICHE
Il Festival è una grande risorsa per la città per le centinaia di migliaia di persone che arrivano da
tutta Italia (64 province censite sulle 723 intervistate per il questionario1) e, in misura significativa,
anche dall’estero (5,7% ), ma, soprattutto, per il forte legame che lo spettatore crea con la città
grazie al Festival, testimoniato da tantissime lettere di apprezzamento.
Il Festival, infine, grazie alla miriade di relazioni, anche istituzionali, che ha creato in Italia e all’estero,
è un grande ambasciatore di Ferrara nel mondo.
1. I dati pubblicati in questa pagina hanno come fonte, se non diversamente specificato, il Questionario 2013 rivolto agli spettatori del
Festival provenienti da fuori Ferrara.
54
55
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
Di seguito proponiamo una selezione dei commenti lasciati dagli spettatori che hanno compilato
il Questionario del FBF 2013.
56
“Ogni città dovrebbe averne una” Antonio da Roma
“È una bella iniziativa, piacevole da vedere e da sentire. È sorprendente vedere come le persone
riescano ad esprimersi e a tirar fuori il meglio di loro stessi” Beatrice da Rovereto, Trento
“Innovativa, emozionante” Elisa da Portogruaro, Venezia
“Eccezionale! Magari ci fosse anche nella mia città!” Marilena da Pordenone
“Non si può fermare l’arte” Cristian da Tombolo, Padova
“Fantastica e molto invidiata” Miriam da Bologna
“Buona gente, buona vita!” Isabella da Venezia
“Semplicemente fantastico” Anonimo da Padova
“N° 1” Roberto da Reggio Emilia
“Una passeggiata tra arte, musica e risate” Anonima da Bagnolo di Po, Rovigo
“Direi che è l’iniziativa culturale più intrigante degli ultimi anni” Matteo da Torino
“Bell’iniziativa per conoscere artisti di altri paesi” Anonimo da Xalapa, Veracruz, Messico
“Splendida, inimitabile ed unica” Franca da Reggio Emilia
“Creativa e molto accogliente” Ilaria da Mantova
“Un’immersione nell’arte…di strada, sulla strada, nella strada…” Ilaria da Padova
“Manifestazione unica da vivere ogni anno” Cristiana da Rovigo
“Rallegrano la città in un week-end, avvicinando comunità diverse” Manuela da Casalserugo,
Padova
“Ferrara sei unica, simpatica, allegra” Anonima da Mirano, Venezia
“Senza la musica la vita sarebbe un errore. F. Nietzsche” Emanuela da Roma
“È il ritrovo di musicisti di strada, che porta tanta felicità” Matteo da Fiorano, Modena
“Gli artisti di strada mantengono viva la città! L’Italia non deve spegnersi per l’ottusità di pochi”
Giulia da Fiume Veneto, Pordenone
“Un evento magico” Angelo da Pisa
“Siamo diventati una famiglia di bambini” Anonima da Ivrea, Torino
“Interessante per tutta la famiglia” Cinzia da Roma
“Fatta per stupire” Stefano da Biella
“Grandiosa. Da vedere. È una festa” Domenico da Camporosso, Imperia
“Rigenerante per noi e per l’arte in sé” Anonimo da Venezia
“Ich liebe es!!!” Sven dalla Germania
“Un bel modo di portare vita, allegria e cultura in un piccolo centro” Andreas da Roma
“Viva!” Gianluca da Roma
“Spumeggiante” Dario da Casier, Treviso
“È una meraviglia” Anna Rosa da San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno
“Superlativa. Eterogenea. “La vacanza al mio cuore più cara? I buskers a Ferrara!” Marco da Tatti,
Grosseto
“È un’iniziativa che nel contesto della città è davvero imperdibile” Fabrizio da Monterenzio,
Bologna
“Buskers best artists forever!!!” Lamarche da Treil sur Seine, Francia
“It was epic!” Daniele di Bologna
“Ben integrata con lo spirito artistico e magico della città” Anonima da Torino
“Una piacevole iniziativa che valorizza l’ambiente cittadino” Romina da Bolzano
“Entusiasmante” Virginio da Lecco
“I veri artisti si esibiscono per tutti, non sono gli alti cachet che fanno i grandi artisti!”
Mariangela da Piamborno, Brescia
“Ci piace un sacco! E ci fa piacere portare anche i nostri figli” Simonetta da Firenze
“Per fortuna che c’è” Ronny da Ravenna
“Una passeggiata di poesia” Anonimo da Udine
“Straordinario, sempre emozionante” Alberto da San Giovanni in Persiceto, Bologna
“Idea rara e degna di stima e rispetto. Atmosfera emozionante data dall’energia della vita d’arte”
Aurora da Cittadella, Padova
“Disarmonico caos di forme belle” ma anche facce, suoni, odori…” Anonima da Ravenna
“Una serata un po’ magica, un po’ vivace, in una bellissima città” Anonima da
Medicina, Bologna
“Go Buskers!” Anonimo dalla Svezia
“Originale e stimolante” Cristina da Montefelcino, Pesaro-Urbino
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
I COMMENTI DEGLI SPETTATORI
57
“Non c’è altro legame col mondo che l’arte (Goethe)” Anonima da Thiene, Vicenza
“Bellissima iniziativa che valorizza gli artisti, la città e le persone in generale” Editta da
Offanengo, Cremona
“Ci vorrebbe più spesso!” Giulia da Parma
“È una cosa meravigliosa” Anonima da Piacenza
“Bellissimo! In una città stupenda!” Matteo da Sant’Angelo di Pieve di Sacco, Padova
“Bella iniziativa per conoscere altre culture sia artistiche che umane” Vanessa da Predappio,
Forlì-Cesena
“INCREDIBILMENTE INCREDIBILE WOW” Linda da Monteriggioni, Siena
“Vorrei venisse fatta nella mia città” Marta da Caldogno, Vicenza
“Manifestazione solare e accattivante” Loretta da Aviano, Pordenone
“Mi piace molto, dà l’occasione di fare una passeggiata in un posto stupendo e vedere artisti
di ogni tipo (tornerò sicuramente ora che conosco la manifestazione)” Anonima da Merlara,
Padova
“Fotonici” Giordano da Mogliano, Macerata
“Difficile sfuggire al ritmo Buskers...entra nelle vene!” Francesca da Padova
“Viva: è un cuore che batte forte” Federica da Thiene, Vicenza
“È un’ottima iniziativa per dare vita alla città e per renderla multietnica” Agnese da Zero Branco,
Treviso
“Come rallegrare un gran paesaggio con veri artisti!!!” Simona da Milano
“Piena di vita, bella per tutte le età” Caroline di Bologna
“Mi brillano gli occhi!” Federica da Thiene, Vicenza
“Coinvolgente! Irripetibile!” Anonima da Forlì
“Onirici” Anonimo da Oderzo, Treviso
“Arte e energia pura!” Laura da Sotto il Monte Giovanni XXIII, Bergamo
“Bella, piena di vita e con artisti interessanti, ma soprattutto ho conosciuto
Ferraresi che onorano l’anima del Festival. Non saranno buskers ma lo sono nello spirito!!!”
Francesco da Milano
“Entusiasmante...non per nulla vengo da 13 anni!” Elena da Milano
“Manifestazione calda ed emozionante. Complimenti!” Luca (Napoli)
“Vorrei partecipare” Mikael da Aalborg, Danimarca
“Stupiamoci” Giuliano da Mercato Saraceno, Forlì - Cesena
“Al prossimo anno” Katiuscia da Padova
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
58
“Imperdibile” Simona da San Donà, Venezia
“Bello vedere la città così piena di gente!” Ilaria da Rovigo
“Irrinunciabile” Agnese da Roma
“Un evento da esportare” Francesco da Taranto
“Buskers è vita” Anonima da Taranto
“Finalmente ho potuto coinvolgere mia figlia perché l’atmosfera è avvolgente” Rita da Minerbio,
Bologna
“Credo sia un festival prezioso e affascinante per una città alternativa come Ferrara” Ilenia da
Merlara, Padova
“È un’ottima occasione di svago e divertimento con la famiglia” Roberto da Treviso
“Trasforma Ferrara in una città d’arte al 100%” Chiara da Polesella, Rovigo
“È bellissimo, dovrebbero esserci sempre e ovunque” Giovanna da Lodi
“Qualunque iniziativa di questo tipo va incentivata ed estesa ad altri luoghi! “Non fermare mai la
fiesta” (“The Green Hornet”)” Anonimo da Catena di Villorba, Treviso
“Non smettete mai!” Luca da Ravenna
“Clap Clap Clap” Grazia da Bari
“Bellissimo, è fatto per questa città stupenda, non sarebbe la stessa cosa in un’altra città, qui si
respira arte da tutte le mura” Elisabetta da Venezia
“Libera di esprimersi! La cittadinanza al primo posto. Città viva ed esportabile!” Simone da
Novara
“Indimenticabile come sempre!” Francesca da Parma
“È una manifestazione in cui gente fuori dal comune si esibisce per mostrare la propria
normalità” Anonimo da Ravenna
“Troppo bella!” Anonimo da Bologna
“È una manifestazione estremamente interessante e coinvolgente. Mi è piaciuta moltissimo,
alcuni (anzi molti se non tutti) buskers sono dei veri e propri artisti. Complimenti per tutto,
anche ai volontari, e grazie per il divertimento. Tornerò di sicuro!” Anonima da Caravaggio,
Bergamo
“L’alternativa per esprimere se stessi” Anonima da Padova
“Una grande possibilità di condivisione” Anna Giulia da Padova
“Grandi Buskers! W Ferrara!” Francesca da Tavullia, Pesaro
“SPACCANO E NON ROMPONO!” Edoardo da Ravenna
“Splenderrimo” Adriana da Ravenna
59
800.000 spettatori
280 gruppi presenti
940 artisti in rappresentanza di 35 nazioni
11 giorni di spettacolo di cui 8 a Ferrara
2.300* ore di spettacolo pari a 96 giorni e di spettacolo no-stop
12 eventi collaterali
196 persone coinvolte tra collaboratori, addetti ai servizi di
COME HA SAPUTO/HA ACQUISITO INFO SUL FESTIVAL?
49,6%
44,4%
18,1%
13%
ristorazione e volontari
* nell’ipotesi che gli artisti si fossero esibiti uno dopo l’altro
11,2%
6,6%
3,3%
l’ h
os
60
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
I DATI PRINCIPALI 2013
ap
uto
int
ern
et
in
gir
o
3%
2,8%
2,1
spo
am
ma
tra
spo
pu
tra
ar t
bb
sm
sm
ico
ici
nif
t ra
t tv
lici
li g
i
i
di
es t
s
s
d
s
s
tà
i
Fer
i
i
ior
o
o
o
i in
ni
ni
gio
rar
na
str
rad
tv
rna
li
a
ad
io
li
a
1,6%
tel
efo
na
to
all
’or
ga
niz
zaz
ion
e
61
PROVENIENZA SPETTATORI
PROFILO SINTETICO DEGLI SPETTATORI
AREA DI PROVENIENZA
5,7%
21,2%
29,3%
2,65%
Emilia Romagna
Donne
8,2%
Veneto
35,7%
55,7%
44,3%
Uomini
10,9%
7,21%
33,2%
20-29
18,7%
30-39
27,4%
Resto d'Italia
≤ 19
Lombardia
50-59
Estero
40-49
≥ 60
27,5%
14,4%
23,7%
12,6%
0,7%
Altro
12,8%
39,5%
5,5%
47%
5,1%
4,7%
14,9%
Diplomati
9,9%
Laureati
BO
VI
FC
VE
TV
Impr. Lav. in
proprio Artigiano
9,5%
3,3% 3%
2,9% 2,9%
2,6%
2,2%
8,4%
Licenza
Elementare
RO
RA
RM
MO
VR
MI
TO
Dirigente Funzionario
Professionista
2,6%
2,5%
2,1% 1,9%
1,8% 1,7% 1,4% 1,4% 1,2%
RE
FI
PR
PN
NO
UD
BS
Pensionato
1,1%
im
PD
Impiegati
Quadri
Licenza
Media
4,6%
3,6%
62
Studenti
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
PRIME 20 PROVINCE DI PROVENIENZA
pie
ga
s tu
to
de
n te
alt
r
o
im
p re
nd
op
.-la
dir
.-fu
n
er a
io
v.p
r
op
rio
-ar
t ig
Operaio/a
pe
cas
no
ns
nr
ali
ion
isp
ng
z.-a
a to
os
a
to
lbo
Casalinga
ian
o
63
IL FESTIVAL E LA CITTÀ 1
IL FESTIVAL E LA CITTÀ 2
Il Buskers Festival...
Associ una definizione della vita che secondo lei si conduce a Ferrara:
50%
46,6%
si addice a Ferrara
perchè città d’arte
40%
si adatta bene agli spazi
del centro storico di Ferrara
35%
si addice a Ferrara perchè
tranquilla e organizzata
31,8%
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
è tranquilla e ben organizzata
27,1%
non dovrebbe essere
fatto in una città d’arte
30%
dovrebbe essere fatto
in una città più grande
25%
20%
3,1%
41,1%
28,8%
è accogliente e dai sentimenti caldi
è piena di vita e di attività creative
20,7%
è piccola e poco vivace
15%
10%
RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL MUSICISTA DI STRADA
45%
5%
0
64
0,7%
0,3%
65
PARTNER ISTITUZIONALI E SPONSOR
FERRARA BUSKERS FESTIVAL 2013
Organizzazione
ASSOCIAZIONE
FERRARA BUSKERS FESTIVAL
Partner Istituzionali
Partner Privati
Media Partner
in collaborazione con
Organismo di certificazione
della sostenibilità dell’evento
Associazione Ferrara Buskers Festival
Via Mentessi, 4
44121 Ferrara
Tel 0039 0532 249337
www.ferrarabuskers.com
[email protected] .com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
8
File Size
4 972 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content