close

Enter

Log in using OpenID

ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI

embedDownload
AFFIDARSI AD INSTALLATORI ACCREDITATI
Prima di affidare l’appalto ad una ditta installatrice, è opportuno richiedere,
allegata all’offerta:
‰ Visura camerale
‰ DURC in corso di validità
‰ Copia versamento polizza assicurativa in corso
- 21 -
CONOSCERE TEMPISTICHE REALIZZATIVE
‰ Sopralluogo da parte del progettista
‰ Rilevamento dati radiatori (tipologia e dimensioni) per scelta corpi valvola, parametrizzazione
ripartitori e diagnosi energetica
‰ Interventi di adeguamento infrastruttura impianto (lavaggio impianto, pompe di circolazione, etc)
‰ Smontaggio e montaggio valvole termostatiche e detentori su tutti i radiatori
‰ Installazione e messa in servizio ripartitori
‰ Installazione e messa in servizio infrastruttura di telelettura (se prevista nel progetto)
Esempio:
(Condominio 30 appartamenti, 5 radiatori/appart.)
Tempi stimati di esecuzione ≅ 40gg/uomo (progettista + installatore)
- 22 -
RENDERE CONSAPEVOLI I CONDOMINI
‰ Informare adeguatamente i condomini sugli obblighi normativi e i vantaggi derivanti
dall’adottare il sistema di termoregolazione e contabilizzazione
‰ Pianificare al meglio orari e/o giorni per consentire l’accesso all’unità immobiliare da parte di
progettista e installatore
‰ Istruire i condomini al corretto utilizzo e fruibilità del sistema
Avvalersi di
PARTNER
AFFIDABILI!!!
- 23 -
LE DETRAZIONI FISCALI
‰ La legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013, n° 147) ha prorogato la detrazione fiscale
per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (la riduzione del fabbisogno energetico
per il riscaldamento)
‰ Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le
unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del:
¾ 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015
¾ 50% per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016
¾ 36% per le spese che saranno effettuate dopo il 1° luglio 2016
‰ La detrazione è ripartita in dieci rate annuali di pari importo
- 24 -
LE DETRAZIONI FISCALI
Tutte le informazioni si trovano nel documento «LE AGEVOLAZIONI FISCALI
PER IL RISPARMIO ENERGETICO (aggiornamento Dicembre 2013)»
dell’Agenzia delle Entrate.
In sintesi….
‰ La detrazione d’imposta (del 55, 65 o 50%) non è cumulabile con altre
agevolazioni fiscali previste per i medesimi interventi da altre disposizioni di legge nazionali
‰ La detrazione non è più cumulabile con eventuali incentivi riconosciuti dalla Comunità Europea,
dalle Regioni o dagli enti locali
‰ Le spese ammesse in detrazione comprendono sia i costi per i lavori edili relativi all’intervento di
risparmio energetico, sia quelli per le prestazioni professionali necessarie per realizzare
l’intervento stesso e acquisire la certificazione energetica richiesta
‰ L’eliminazione dell’obbligo di indicare separatamente il costo della manodopera nella fattura
emessa dall’impresa che esegue i lavori
- 25 -
COME ACCEDERE ALLE DETRAZIONI FISCALI
Per beneficiare dell’agevolazione fiscale è necessario acquisire i seguenti documenti:
‰ Asseverazione del tecnico abilitato o direttore dei lavori (D.M. 6 agosto 2009), che consente di
dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti
‰ Attestato di certificazione (o qualificazione) energetica, che comprende i dati relativi all’efficienza
energetica propri dell’edificio (prodotta dopo l’esecuzione degli interventi)
‰ La scheda informativa relativa agli interventi realizzati
TUTTI i documenti devono essere rilasciati da
tecnici abilitati alla progettazione di edifici e impianti
- 26 -
DOCUMENTI DA TRASMETTERE PER LE
DETRAZIONI FISCALI
‰ Per fruire dell’agevolazione fiscale non è necessario effettuare alcuna comunicazione preventiva;
‰ Entro 90 giorni dalla fine dei lavori occorre trasmettere all’Enea:
¾ copia dell’attestato di certificazione o di qualificazione energetica
¾ la scheda informativa relativa agli interventi realizzati
‰ La data di fine lavori, dalla quale decorre il termine per l’invio della documentazione all’Enea,
coincide con il giorno del cosiddetto “collaudo” (e non di effettuazione dei pagamenti)
‰ La trasmissione deve avvenire in via telematica, attraverso il sito internet dell’Enea
(www.acs.enea.it)
‰ Per gli interventi i cui lavori proseguono oltre il periodo d’imposta,
occorre inviare una comunicazione all’Agenzia delle Entrate
- 27 -
COSTI ANNUALI DELL’IMPIANTO
‰ Il sistema di termoregolazione e contabilizzazione del calore non è eterno!
‰ I ripartitori, ripetitori e concentratore sono alimentati a batterie (durata ≅ 10anni)
‰ Le valvole termostatiche possono intasarsi (calcare, residui ferrosi dell’acqua, etc)
Per cui….
‰ I ripartitori si devono sostituire integralmente
‰ Nei ripetitori e concentratori (se previsti) si sostituiscono solo le batterie
‰ Alcune valvole si devono sostituire integralmente
Inoltre….
‰ Eventuali servizi di lettura dati e ripartizione dei consumi (da calcolare annualmente)
- 28 -
TEMPI DI RITORNO PREVISTI
La certificazione energetica ha un duplice scopo:
‰ Informare l’utente sulle prestazioni energetiche dell’edificio
‰ Far conoscere le possibili azioni, efficaci sotto il profilo dei costi, in grado di ridurre il consumo di
energia primaria
In teoria…
Tempi di ritorno per installazione di un impianto di termoregolazione e contabilizzazione del calore
≅ 3-4 anni (risparmio di energia primaria di circa 18-20%/anno)
Caso studio:
(edificio a Bergamo)
•
80 appartamenti; 441 radiatori;
•
Costo mont. sist./app ≅ € 754
•
Costo medio a radiatore €114 +IVA
•
Detrazione fiscale 65%
•
Spesa per energia primaria circa €40800
•
Costo mont. sist./app ≅ € 264
contro circa €51000 anno precedente
•
Risparmio medio/app ≅ € 128
(risparmio circa €10200 = -20%)
•
Tempi di ritorno per installazione ≅ 2 anni
- 29 -
SISTEMI DI CONFIGURAZIONE E LETTURA
RIPARTITORI (COSTI/BENEFICI)
Sistema chiuso
l’azienda produttrice di ripartitori istruisce suoi tecnici/installatori che li monta, configura e
successivamente gestisce ‘in diretta’ il servizio di lettura e ripartizione dei consumi.
‰ Vantaggi - una volta firmato il contratto, l’amministratore/utente non deve più interessarsi di nulla;
‰ Svantaggi – spesso il montaggio e la messa in opera dell’intero sistema è molto vantaggiosa
economicamente, ma le letture annuali (in genere 2) iniziano a lievitare ad ogni rinnovo del contratto
(costo lettura = 4-7€/radiatore); Eseguendo soltanto 2 letture/anno non si notano eventuali anomalie
o malfunzionamenti del sistema.
Sistema aperto
l’azienda produttrice di ripartitori istruisce qualunque installatore certificato, che li monta e configura.
Vende il software di lettura e acquisizione dati agli amministratori di condominio, installatori, ect. Non
gestisce il servizio di lettura e ripartizione dei consumi.
‰ Vantaggi – l’amministratore gestisce in maniera autonoma il servizio di lettura e ripartizione dei
consumi senza sottostare a vincoli economici, affidando il servizio di lettura a qualunque azienda
qualificata.
‰ Svantaggi - ???
- 30 -
RIPARTIZIONE DEI CONSUMI
La norma tecnica italiana di riferimento per la ripartizione delle spese di riscaldamento è la UNI 10200.
Le spese vengono divise in due grandi categorie:
‰ prelievo di calore “volontario”
calore effettivamente consumato da ogni singolo utente e contabilizzato dai ripartitori
‰ tutte le altre spese
calore costituito dalle dispersioni delle reti di distribuzione del riscaldamento e ACS e la
spesa per la conduzione e la manutenzione ordinaria dell’impianto termico centralizzato.
Questi costi vengono ripartiti a “millesimi di riscaldamento” definiti in base alla potenza dei
corpi scaldanti nell’alloggio
Nel progetto dell’impianto di contabilizzazione dovrebbe essere inserito il criterio più
idoneo da adottare per determinare le quote di energia volontarie ed involontarie in
base alla tipologia di edificio, di impianto ed al suo utilizzo
- 31 -
RIPARTIZIONE DEI CONSUMI
T = E+G [€]
Ti = SCi + SPi
SCi = SC * URi/UR
(parte volontaria)
SPi = SP * QMi
(parte involontaria)
SP = G + U*d
dove:
T
E
G
Ti
SCi
SPi
SC
UR
URi
SP
QMi
U
d
Qp
spesa Totale per climatizzazione invernale ed ACS
componente Energetica (combustibile ed energia elettrica, calore)
componente Gestionale (conduzione, manutenzione ordinaria, spese di
ripartizione)
spesa Totale singolo utente
Spesa a Consumo singolo utente
Spesa Potenza impegnata singolo utente
Spesa a Consumo totale
Unità Ripartizione totale
Unità Ripartizione singolo utente
Spesa per Potenza impegnata totale (Spesa gestionale e dispersioni)
Quota Millesimale per potenza impegnata
costo Unitario dell’energia
componente energetica per dispersioni (diagnosi energetica)
misura dell’energia prodotta (diagnosi energetica)
U = E/Qp [€/kWh]
Diverse Software House hanno sviluppato programmi di calcolo per la
ripartizione dei consumi.
EC710 – Bilanciamento impianti, contabilizzazione del
calore e ripartizione delle spese
- 32 -
UN BUON SERVIZIO DI CONTABILIZZAZIONE….
‰ I CRITERI DI RIPARTIZIONE sono noti e documentati ai condomini: ognuno sa qual è la propria
quota di millesimi di riscaldamento
‰ I CALCOLI che portano alla ripartizione finale sono chiari e riportano i valori che l’utente può
leggere sul suo ripartitore
‰ Esiste una LISTA UFFICIALE DEI CORPI SCALDANTI con dimensioni e potenza attribuita in
modo che possa essere controllata in ogni momento
‰ L’UTENTE ha ricevuto istruzioni per poter valutare il proprio consumo in base alle letture dei
ripartitori
‰ L’AMMINISTRATORE è in possesso delle istruzioni per l’uso dell’impianto e di tutte le password
e configurazioni necessarie per il suo funzionamento
‰ Il CONDOMINIO deve essere in grado, in caso di necessità, di cambiare fornitore del servizio di
lettura dei ripartitori
- 33 -
Grazie per l’attenzione
Termoregolazione e Contabilizzazione del calore
(secondo Fantini Cosmi)
Relatore
Luca Orlante
PANORAMICA DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI
COSTI
Sistema con lettura da remoto
PANORAMICA DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI
COSTI
Sistema con lettura walk-by
I PRODOTTI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Ripartitore di calore ECV
Ripartitore lettura diretta con interfaccia ottica
• 2 sensori di temperatura
• Registrazione comfort termico
• Registrazioni temperature minime e massime
• Statistiche temperature:
• Sensore anteriore (comfort) numero di misure sotto i 16ƒC
• Sensore posteriore (radiatore):
• numero di misure tra 21ƒC e 28ƒC
• numero di misure tra 28ƒC e 35ƒC
• numero di misure sopra i 35ƒC
• Storico del consumo e delle temperature medie fino a 24 mesi precedenti
• Display LCD a 6 cifre
• Batteria durata > 10 anni
• Kit di fissaggio per tutti i tipi di radiatore
I PRODOTTI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Ripartitore di calore ECVR
Ripartitore lettura diretta con interfaccia ottica + radio
• 2 sensori di temperatura
• Registrazione comfort termico
• Registrazioni temperature minime e massime
• Statistiche temperature:
• Sensore anteriore (comfort) numero di misure sotto i 16ƒC
• Sensore posteriore (radiatore):
• numero di misure tra 21ƒC e 28ƒC
• numero di misure tra 28ƒC e 35ƒC
• numero di misure sopra i 35ƒC
• Storico del consumo e delle temperature medie fino a 24 mesi precedenti
• Display LCD a 6 cifre
• Batteria durata > 10 anni
• Kit di fissaggio per tutti i tipi di radiatore
I PRODOTTI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Staffe di fissaggio
ECVK1 Kit 1 fissaggio
ECVK3 Kit 3 fissaggio
ECVK4 Kit 4 fissaggio
ECVK1A Kit 1A fissaggio
ECVK2 Kit 2 fissaggio
ECVK3A Kit 3A fissaggio
ECVK5 Kit 5 fissaggio
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Ripetitore radio
consente di estendere la portata del segnale radio dei ripartitori
permettendone la ricezione da una distanza superiore.
• Interfaccia Radio Wireless Mbus conforme EN 13757-4 868MHz,
• Interfaccia GSM\GPRS: QuadBand 850/900/1800/1900 MHz
• Antenna GSM e 868 MHz integrate
• Sensibilità minima ricevitore radio 868MHz: -90 dBm
• Alimentazione tramite batteria Litio 3.6V, sostituibile,
• Durata Batteria 5 anni (2 letture/mese,1 invio dati/mese)
• Dimensioni HxLxP 126x123x63 mm,
• Configurazione con software utente user-friendly
• Modalità di configurazione: locale (RS232), remota (GPRS, SMS)
• Montaggio a parete
• Temperatura di funzionamento da -20ƒC a +60ƒC
• Grado di protezione IP68
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Interfaccia ottica USB
Lettore ottico, connesso ad una porta USB del PC,
consente di configurare i ripartitori e visualizzare
tutti i dati registrati.
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Software di lettura dati e mappatura dei ripartori
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Concentratore M-Bus radio
• Interfaccia Radio Wireless Mbus conforme EN 13757-4 868MHz,
• Interfaccia GSM\GPRS: QuadBand 850/900/1800/1900 MHz
• Antenna GSM e 868 MHz integrate
• Sensibilità minima ricevitore radio 868MHz: -90 dBm
• Alimentazione tramite batteria Litio 3.6V, sostituibile,
• Durata Batteria 5 anni (2 letture/mese,1 invio dati/mese)
• Dimensioni HxLxP 126x123x63 mm,
• Configurazione con software utente user-friendly
• Modalità di configurazione: locale (RS232), remota (GPRS, SMS)
• Montaggio a parete
• Temperatura di funzionamento da -20ƒC a +60ƒC
• Grado di protezione IP68
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Ricevitore radio USB
• Frequenza di comunicazione 868MHz,
• Protocollo di trasmissione Wireless M-BUS EN13757:4,
• Connessione e alimentazione tramite porta USB
• Antenna in gomma 1/4
• Dimensioni 65x22x15 mm
• Protezione IP 50
• Portata fino a 400 metri*
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
Cronotermostato settimanale con attacco diretto
alla valvola cronotermostatica 30x1,5 mm
•dimensioni comparabili ad una nomale testina termostatica;
•programmazione settimanale con 4 fasce d’attivazione giornaliere;
•tre diversi set-point temperatura: comfort, economy/notte ed antigelo;
•funzionamento automatico o manuale;
•funzione Jolly;
•funzione blocco temporaneo per finestra aperta;
•funzione blocco tastiera (sicurezza bambini);
•funzione di attuazione automatica settimanale anti-calcificazione;
•utilizza 2 batterie alcaline da 1,5V formato AA con autonomia di oltre 3 anni;
•attacco standard M30x1,5 disponibili diversi adattatori per altre tipologie di
valvole;
•micro-connettore per connessione del programmatore O63P;
•programmabile tramite menù locale oppure mediante programmatore O63P
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
ACCESSORI DEL SISTEMA RIPARTIZIONE DEI COSTI
SCHEDA MAPPATURA RADIATORI
Grazie per l’attenzione
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
1 399 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content