close

Enter

Log in using OpenID

Carta dei servizi del Centro Diurno

embedDownload
CENTRO DIURNO
CARTA DEI SERVIZI
Copia della presente Carta dei Servizi può essere scaricata dal sito:
http://www.residenzalavilla.net
1
Sommario
ART. 1. Significato del documento.................................................
Pg. 3
ART. 2. Destinatari del documento.................................................
Pg. 3
ART. 3. Principi fondamentali..........................................................
Pg. 4
ART. 4. Organigramma.....................................................................
Pg. 6
ART. 5. RSA - RP - Centro Diurno presso ''La Villa ''....................
Pg. 7
Allegati
Allegato A….. Pg. 14
Scheda di segnalazione disfunzioni o apprezzamenti
Allegato B….. Pg. 15
Menù tipo
Allegato C….. Pg. 16
Contratto di Ospitalità presso il Centro Diurno per persone anziane affette da
Alzheimer
2
ART 1
Significato del documento
La Carta dei Servizi è un documento fondamentale, previsto dalla legge in
tutti i settori di pubblica utilità, per migliorare il rapporto tra coloro che utilizzano i
Servizi e gli Enti che li erogano. E' un documento che descrive i Servizi erogati nel
Centro Diurno per il maggior benessere dei suoi Ospiti.
Nella Carta dei Servizi vengono infatti fornite informazioni di base relative al
Centro Diurno e ai servizi e prestazioni erogate: modalità di accesso, tipologia
delle prestazioni assistenziali, documenti necessari, com'è organizzata la giornata,
servizi accessori disponibili, e via dicendo.
Vengono altresì descritti gli standard di qualità, relativi agli aspetti
che
chiunque può direttamente cogliere negli ambienti e nel rapporto con tutti coloro
che operano nel Centro Diurno. Si tratta, in particolare, degli aspetti legati alla
semplicità delle procedure che coinvolgono direttamente l'ospite, alla accuratezza
delle informazioni che vengono fornite, all'accoglienza e al comfort degli ambienti,
alla correttezza dei rapporti umani nella relazione con il personale del Centro
Diurno.
ART 2
Destinatari del documento
La Carta dei Servizi è indirizzata a diversi lettori: alla popolazione, alle Aziende
Sanitarie Locali, ai Medici di famiglia, ai Comuni e, in generale, tutte le
Associazioni che operano nel campo sanitario e assistenziale.
E' altresì indirizzata a tutto il personale operante nel Centro Diurno affinché:
• sia consapevole delle attività complessivamente svolte
• possa fornire corrette informazioni rispetto a specifici bisogni che il Centro Diurno
è in grado di soddisfare
• orienti i propri sforzi al rispetto degli standard di qualità e degli impegni dichiarati.
Ma soprattutto è destinata agli Ospiti e ai parenti affinché possano apprezzare il
lavoro di quanti si prodigano attorno a loro e contribuire con i propri suggerimenti
ad un continuo miglioramento del servizio di assistenza.
3
ART 3
Principi fondamentali
L'organizzazione è basata sull'assunto che l'Ospite non è solo titolare di diritti o
creditore di servizi, ma è una persona che sviluppa la propria identità umana e
sociale
in nuovi rapporti e relazioni interpersonali, in un ambiente strutturato in funzione
dei suoi bisogni psicofisici.
Il Centro Diurno ispira la sua attività ai principi fondamentali indicati dalle Direttive
Ministeriali e di seguito esplicitati:
3.1 Eguaglianza
L'erogazione dei servizi del Centro Diurno è improntata al principio di uguaglianza
dei diritti della persona, indipendentemente dal sesso, razza, etnia, lingua,
religione, opinioni politiche, condizioni psicofisiche.
3.2 Partecipazione
La partecipazione dei famigliari degli Ospiti si realizza, attraverso:
• proposte per l'attuazione di progetti per adeguare, ove possibile, le strutture e
le prestazioni alle esigenze della persona
• la rilevazione
del livello di gradimento dell'utenza rispetto
prestazioni ricevute.
alle
A tal proposito chiunque può produrre, direttamente al personale del Centro,
memorie e documenti, inoltrare reclami, formulare suggerimenti e proposte per il
miglioramento del servizio (vedi allegato B).
3.3 Imparzialità e Continuità
Il Centro Diurno si impegna a garantire l'assoluta imparzialità nell'erogazione delle
prestazioni fornite, in relazione sia ai modi che ai tempi.
Si impegna altresì a far di tutto per ridurre al minimo i possibili disagi derivanti da
circostanze occasionali e per garantire la continuità dell'assistenza.
4
3.4 Efficacia ed Efficienza
Le procedure organizzative adottate nel Centro Diurno tendono alla erogazione di
Servizi rispondenti alle esigenze delle persone.
L'aggiornamento periodico del personale costituisce lo strumento volto a garantire
la costante crescita professionale del personale e il livello di qualità delle
prestazioni.
L'attenzione rivolta all'Ospite costituisce pertanto l'impegno prioritario del Centro
Diurno al fine di favorire lo sviluppo di un rapporto sempre più diretto e familiare.
5
ART. 4
ORGANIGRAMMA
Legale
Rappresentante
Settore Qualità
Pulizia/Ausiliarie
Amministrazione
Responsabile
Sanitario
Cucina
Psicologo
Coordinatore
Responsabile
Coordinatrice
Infermieri
Animatore
Infermieri
Educatore
Musicoterapista
Operatore Socio
Sanitario
6
Medico di Medicina
Generale
(Medico di famiglia)
ART 5
CENTRO DIURNO presso RSA - RP "LA VILLA"
Il Centro Diurno è ubicato presso La Residenza “La Villa” di Varazze.
La Residenza”! La Villa “è gestita dalla società Plancia srl con sede in Via
Montegrappa n.43 17019 Varazze Savona
e si trova in Via San Francesco D'Assisi, 5 17019 Varazze (SV)
tel. 019.931681
fax. 019.934422
e-mail: [email protected] [email protected] http://www.residenzalavilla.net
La RSA - RP "LA VILLA" è una struttura sanitario-assistenziale a carattere
residenziale che fornisce ospitalità e servizi a persone con diversi livelli e
condizioni di autosufficienza, convenzionata con la ASL 2 e il servizio di salute
mentale, autorizzata al funzionamento dal Comune di Varazze, accreditata con la
Regione Liguria.
La Residenza sorge nel cuore di Varazze in Via San Francesco d'Assisi n.5 ed
è facilmente raggiungibile a piedi o in automobile.
5.1 Articolazione della struttura
La struttura è articolata in 3 nuclei abitativi disposti su 4 piani per una
capienza complessiva di 93 posti letto; 40 destinati ad ospiti RSA post-acuti,
20 destinati ad ospiti RSA di mantenimento e 33 di Residenza Protetta. A piano
terra è presente il Centro Diurno Alzheimer, con capienza di 10 posti a diretta
gestione.
Tutti i piani sono dotati di servizi igienici ad uso collettivo.
Al piano terra:
Ingresso con punto ristoro.
Reception-Uffici Amministrativi, Direzione Amministrativa e Sanitaria.
Palestra polifunzionale riabilitativa.
Sala Polivalente per la socializzazione e lo svago.
Centro Diurno di 2° livello per 10 ospiti anziani affetti da Alzheimer
7
Al Primo Piano:
Ristorante con sale da pranzo e nucleo RP.
Al secondo piano troviamo ulteriore nucleo RP.
Al terzo piano troviamo i nuclei RSA di mantenimento.
Al quarto piano troviamo il nucleo RSA post-acuti.
Il nucleo è uno spazio architettonico delimitato e definito nell'ambito del quale
viene organizzata un'area abitativa per persone, attrezzata con servizi e spazi
funzionali necessari alla quotidianità dell'Ospite.
La Residenza è circondata da un'ampia zona verde, allestita con fioriere,
panchine, tavoli, sedie. L'area antistante la Villa è il posto ideale per riposare
all'aria aperta o passeggiare nel giardino vista mare.
5.2 Livelli generali di assistenza nella R.S.A. e presso il Centro Diurno
Dall'ingresso dell'Ospite nella R.S.A. le prestazioni di medicina generale sono
garantite dal medico di struttura, previa cancellazione del proprio medico di base
(Ospiti accreditati).
L'assistenza medica presso il Centro Diurno
Presso il Centro Diurno è assicurata dal medico del Centro, secondo le
prescrizioni previste dalla D.G.R. 1173/2013, le prestazioni mediche di base
vengono garantite ad ogni ospite dal proprio medico di medicina generale (medico
di famiglia).
L'informazione sulle proprie condizioni di salute é un diritto fondamentale
dell'Ospite per cui i medici si rendono disponibili per fornire tutti i chiarimenti
necessari al paziente ed ai familiari, nel rispetto della privacy.
L'attività infermieristica presso il Centro Diurno è garantita in base alle
prescrizioni della DGR 1773/2013
L'infermiere promuove tutte le iniziative di sua competenza per soddisfare le
esigenze degli Ospiti. Collabora con i Medici e con le altre figure professionali per
la gestione del piano individualizzato assistenziale.
8
Le attività riabilitative degli Ospiti presso il Centro Diurno, si svolgono ad opera
dello psicologo, dell'educatore, dell'animatore e del musico terapeuta.
Questi professionisti hanno il compito di applicare metodologie di rieducazione
cognitiva sia formali che informali con l'attuazione, altresì, di un modello di
assistenza sperimentale (musicoterapia). Tali operatori hanno inoltre il compito di
instaurare buoni rapporti relazionali, indipendentemente dalle abilità comunicative
dell'ospite, al fine di contribuire all'occupazione della giornata in modo
soddisfacente per gli ospiti stessi e di mantenere ed attivare il più possibile le
funzioni attuali.
Il Centro Diurno garantisce un'assistenza sanitaria e socio-assistenziale, nel
rispetto degli standard previsti dalle normative vigenti.
L'attività socio-assistenziale agli Ospiti è svolta nell'arco delle ore di apertura del
Centro Diurno dai seguenti operatori: medici, infermieri, educatori, animatori,
musicoterapeuta e O.S.S. (Operatori Socio-Sanitari). Riguarda tutte quelle attività
atte al mantenimento dello stato di salute e del benessere psicofisico della
persona: l'Ospite viene aiutato per la mobilizzazione, l'igiene personale e
l'alimentazione. Particolare attenzione viene rivolta all'idratazione.
La Direzione del Centro Diurno ha istituito e diffuso al personale procedure e linee
guida per quanto riguarda: l'igiene dell'Ospite nel rispetto della privacy, la
somministrazione degli alimenti, la prevenzione delle cadute.
Il Centro Diurno è ubicato presso la RSA – RP “La Villa” sita Varazze Via S.
Francesco, 5 è autorizzata con provvedimento del Comune di Varazze n. 71 del
03/10/2013 come segue:
Residenza Sanitaria Assistenziale post acuti per 40 p.l.
Residenza Sanitaria Assistenziale di mantenimento per 20 p.l.
Residenza protetta per anziani e disabili per 33 p.l.
Centro Diurno di 2° livello per 10 posti.
Sperimentazione del Centro Diurno
La residenza La Villa è interessata, d'intesa con L'ASL 2 Savonese, ad effettuare
una sperimentazione di un Centro Diurno per persone affette da Alzheimer ex all.
B della D.G.R. n. 1773/27.12.2013 presso il Centro Diurno di 2° livello per 10
ospiti.
9
Tale sperimentazione è caratterizzata da:
− l'adozione di una metodologia assistenziale che tenga conto delle specifiche
modalità di approccio e comunicazione del paziente con severi disturbi
cognitivi e soprattutto comportamentali.
− Una maggiore attività di interventi psicologici rivolta agli ospiti e di sostegno
psicologico rivolto agli operatori ed ai familiari;
− una maggiore presenza di volontari specificatamente formati;
− l'organizzazione, da parte dello stesso Centro Diurno Alzheimer, di un servizio
di orientamento e sostegno alle famiglie dei malati di Alzheimer,
connettendosi in rete con i medici di medicina generale, i servizi sociosanitari,
enti ed associazioni del territorio con un coinvolgimento attivo del volontariato;
− dalla possibilità di organizzare il Centro Diurno come un Servizio di Comunità
“aperto” al territorio, prevedendo momenti di condivisione ( pranzo, iniziative
mirate es. film ), informazione e consultazione sul tema della demenza;
Viene stabilito che la sperimentazione venga realizzata sulla base degli standard
di personale sotto riportati ( organizzati su 5 giorni settimanali e per n°10,00 ore
die dalle ore 08:00 alle ore 18:00 e al sabato e prefestivi per n° 5 ore die dalle
08:00 alle ore 13:00 e per un numero di 10 utenti.
− medico di medicina generale
h 2,40 ore settimanali
− psicologo
h 12,50 ore settimanali
− infermiere
h 2,40 ore settimanali
− laureato in scienze motorie
− musico terapista
− terapista occupazionale/animatore
socio educativo/educatore
h 38,15 ore settimanali
− OSS – OTA – OSA o altre figure
qualificate con compiti assistenziali
previste dai contratti
h 42,45 ore settimanali
Nell'ambito delle ore sopra indicate, verrà garantita la funzione di coordinamento
del centro da parte dello psicologo.
10
5.3 Tutela della privacy
All'atto dell'ingresso nel Centro Diurno viene informato il contraente sul
trattamento dei dati personali dell'ospite, nel rispetto del D.Lgs. 196/2003. Inoltre,
il personale è tenuto alla massima riservatezza relativamente a tutte le
informazioni riguardanti i nostri ospiti. La specifica delle norme sulla privacy sono
indicate all'art.11 del contratto di ospitalità presso il Centro Diurno e allegato A alla
presente carta dei servizi.
5.4 Modalità di accesso degli ospiti
Per gli ospiti del Centro Diurno, l'inserimento nella struttura avviene attraverso I
Distretti socio sanitari (per semplicità amministrativa rivolgersi al Comune di
residenza che darà indicazioni). L'inserimento con relativa spesa è autorizzato
dall'ASL territorialmente competente, d'intesa con il Distretto Sociale o Comune di
Residenza laddove gli oneri siano direttamente assunti da quest'ultimo, previa
presa in carico e valutazione da parte dell'equipe distrettuale integrata socio
sanitaria; la stessa equipe in accordo con il Centro Diurno, fissa gli obiettivi di cura
e verifica periodicamente(attraverso il case manager) l'andamento del progetto
personalizzato di assistenza (PIA).
L'equipe del Centro Diurno provvede, al momento dell'ingresso, alla compilazione
di una scheda multidisciplinare, al fine di precisare il fabbisogno assistenziale
dell'ospite e i problemi principali della famiglia.
L'accesso al Centro Diurno, in relazione alle patologie con prognosi e indicazioni
terapeutiche, richiede inoltre che gli ospiti siano valutati dall'Unità di Valutazione
Alzheimer (UVA).
Al fine di favorire l'accesso al centro nonché l'identificazione dello stesso come
punto di riferimento per il territorio, la prima valutazione clinica all'accesso potrà
essere fatta all'interno del centro e validata dall' A.S.L., nelle more della
certificazione rilasciata dall'Unità di Valutazione Alzheimer che rimane comunque
un requisito da perseguire.
All'atto dell'ingresso è richiesta la sottoscrizione del contratto di ospitalità presso il
Centro Diurno come da allegato C. L'ospite sarà accolto da un'équipe di operatori
preposta all'accoglienza che si occuperanno di seguire l'inserimento e
l'ambientamento del nuovo Ospite.
E' sconsigliato introdurre nella Residenza valori di qualsiasi tipo. All'atto
dell'ammissione è possibile usufruire gratuitamente di un servizio di deposito
valori, limitato a quanto necessario al vivere quotidiano.
11
5.5 Tariffe
CENTRO DIURNO
A carico dell'Ospite quota giornaliera di
compartecipazione € 12,54
Per gli Ospiti sono riconosciuti I servizi sotto indicati come previsto dalla D.G.R. n.
1773 del 27.12.2013:
−
Assistenza alberghiera diurna, compresa la somministrazione dei pasti
(colazione, pranzo e merenda), con garanzie di diete
personalizzate;
−
Assistenza agli ospiti nell'espletamento delle normali attività e funzioni
quotidiane;
−
Bagno o doccia assistiti e igiene e cura della persona;
−
Assistenza sociale;
−
Attività occupazionali e di animazione;
−
Attività e riattivazione motoria;
−
Sostegno psico sociale e orientamento alla famiglia;
−
Prestazioni sanitarie che la fragilità e le patologie degli ospiti
richiedono, in
rapporto al contenuto del P.I.A.
5.6 Divieto di fumo
In tutti i locali del Centro Diurno vige il divieto di fumo, non sono presenti locali
attrezzati per fumatori. Inoltre, per evitare che venga messa seriamente a rischio
la sicurezza degli Ospiti, è severamente vietato introdurre nel Centro Diurno
accendini, fiammiferi e/o altri materiali infiammabili.
5.7 La vita nella Residenza
La giornata inizia con la prima colazione che viene consumata tra le 8.00 e le
10.00. Nel periodo di tempo successivo l'Ospite potrà dedicarsi alla cura di sé
aiutato dal personale.
Durante il trascorrere della giornata si avrà l'opportunità di partecipare ad attività
di animazione, di vivere momenti di comunità, di festeggiare il proprio
compleanno, di leggere un libro, vedere un film o sentire musica.
12
Il pranzo verrà servito tra le 12.00 e le 13.00. A metà pomeriggio, invece, sarà
servita una merenda, ed il personale sarà disponibile a conservare e fornire
alimenti personali degli Ospiti, sempre nel rispetto delle normative vigenti.
5.8 Programma alimentare
La cucina è in loco e organizzata e gestita da cuochi professionali e personale
dedicato.
La residenza si avvale per la gestione del centro cottura, della Cooperativa
Sociale La Bitta, società che da vent'anni si occupa di servizi alberghieri interni a
residenze terapeutiche, certificata UNI EN ISO 9001:2001. Sono inoltre in vigore i
protocolli operativi di cui alla normativa comunitaria come recepita dalla nostra
nazione sull'igiene dei prodotti alimentari (Sistema di autocontrollo HACCP)
Particolare attenzione viene prestata alla preparazione di diete bilanciate secondo
le indicazioni mediche e le indicazioni emanate dall'Istituto Nazionale
dell'Alimentazione e della Nutrizione. Le ricette provengono dalla tradizione
italiana e mediterranea, con particolari accenti regionali. La freschezza del cibo è
garantita dalla scelta di fornitori accreditati.
Il menù è redatto su quattro settimane inverno/estate e offre giornalmente una
scelta tra 2 primi piatti (primo piatto del giorno, alternativa liquida e dieta in
bianco), 2 secondi (pietanza del giorno, alternativa affettati, formaggi). La frutta e
la verdura sono di stagione ed accompagnano ogni pasto.
Nel Centro Diurno è affisso il menù giornaliero e settimanale.
5.9 Visite di parenti e amici
Gli ospiti possono ricevere i loro familiari, amici e conoscenti in qualsiasi ora della
giornata.
13
All. A
SCHEDA DI SEGNALAZIONE DISFUNZIONI O APPREZZAMENTI
Servizio:
☐Assistenziale
☐Infermieristico
☐Pulizia
☐Medico
☐Ristorazione
☐Altro: ______________________________________________________
Cognome e nome: .....................................................................................................
Tel.:….........................................................................................................................
Città:...................................................................................................
Cap.........................
Via:................................................................................................... N° ....................
per assistito Sig./Sig.ra..............................................................................................
Quando è successo: ……………………………………………………………………..
Che cosa è accaduto:……………………………………………………………………..
…................................................................................................................................
...................................................................................................................................
...................................................................................................................................
Suggerimenti:………………………………………………………………………………
…................................................................................................................................
...................................................................................................................................
...................................................................................................................................
Apprezzamenti:..........................................................................................................
...................................................................................................................................
...................................................................................................................................
Livello di gradimento:.................................................................................................
...................................................................................................................................
...................................................................................................................................
Data ……………………
14
ALL. B
Menù-tipo
La Colazione
Succo di frutta
Yogurt, biscotti
Il Pranzo
Primo del giorno, o alternativa liquida o dieta in bianco
Secondo del giorno, o alternativa tra affettati, formaggi
I Contorni verdura di norma di stagione cotta e fresca
Frutta di stagione o fruttini
Gli Spuntini
Pomeriggio: succhi di frutta o yogurt / biscotti
15
ALL. C
CONTRATTO DI OSPITALITA’ PRESSO IL CENTRO DIURNO
PER PERSONE ANZIANE AFFETTE DA ALZHEIMER
In data_____________________
TRA
FABIO GIUSTO, in qualità di legale rappresentante di PLANCIA S.r.l. con sede in
Varazze, Via Montegrappa n. 43 C.F./P.IVA 02078000060 che gestisce la struttura
LA VILLA sita in VARAZZE Via S. Francesco d’Assisi n. 5 , ove è ubicato, oltre
alla RSA/RP, anche il Centro Diurno, che qui interessa e di seguito denominato
“CENTRO DIURNO”.
E
Il
Sig./Sig.ra___________________________________________________
nato/a_________________________________
il_______________ residente
a____________________________ in Via______________________________
Telefono______________________________________di
seguito
indicato
“CONTRAENTE” nella Sua qualità di figlio, parente, tutore, altro (da
specificare)______________________ del Sig./Sig.ra ______________________
nato/a a__________________________________ il_______________________
e residente a________________________ in Via_________________________
affetto da_____________________________ e di seguito indicato “OSPITE”. Tale
domicilio è valido altresì per quanto indicato all’art. 10.
PREMESSO
Che la Plancia S.r.l. per il “Centro Diurno” ha stipulato un accordo con l’Asl 2
“Savonese” per la gestione con decorrenza 23/06/2014 del Centro Diurno stesso
per persone anziane affette da Alzheimer.
16
Che la Plancia S.r.l. ha presentato all’ASL 2 un progetto di sperimentazione
riguardante il centro diurno per persone affette da Alzheimer, ai sensi della D.G.R.
1773/2013 all. B, e che tale progetto è stato approvato dalla competente
Commissione Asl 2.
Che l’inserimento degli “OSPITI” nel succitato Centro Diurno deve avvenire
secondo le prescrizioni previste dalla D.G.R. 1773/2013 e dagli accordi con l’Asl 2
Savonese e le specifiche di seguito indicate per un corretto funzionamento del
Centro Diurno stesso che il Sig/Sig.ra__________________________________
in qualità di figlio/parente/tutore, altro (da specificare) ______________________
“CONTRAENTE” ha chiesto di inserire/ha già inserito/ nel Centro Diurno l’OSPITE
Sig./Sig.ra ______________________________________ assumendone per
intero gli oneri anche di carattere economico più avanti indicati
STIPULANO E SOTTOSCRIVONO QUANTO SEGUE:
ART.1
Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente contratto.
ART. 2
Il presente contratto avrà durata a partire dal__________________ fino a recesso
da parte di uno dei due contraenti. Il recesso dovrà avvenire con preavviso di
giorni cinque ovvero avrà decorrenza dalla data di decesso dell’ospite.
ART. 3
La quota giornaliera di compartecipazione a carico dell’ospite/contraente è in oggi
pari a Euro 12,54. Per le assenze di una o più giornate viene corrisposta una
tariffa pari al 70% della su indicata quota di compartecipazione.
17
ART. 4
Il Centro Diurno ha il seguente orario di apertura, dalle ore 8.00 alle ore 18.00 dal
lunedì al venerdì dei giorni non festivi e dalle ore 8.00 alle ore 13.00 del sabato
non festivo o giorni prefestivi.
L’ospite/contraente ha scelto di accedere al Centro Diurno:
□ tutti i giorni di apertura del Centro stesso.
□ solamente i seguenti giorni feriali della
settima________________________________
ART. 5
L’ orario di apertura deve essere rispettato scrupolosamente dall’ospite e dal
contraente. Qualora il contraente/ospite non rispettasse l’orario di chiusura del
centro, provocando disfunzioni e problematiche al centro stesso, gli verrà
addebitata (dopo una tolleranza di 10 minuti) una somma a titolo di penale, per un
importo di € 10,00. Necessità eccezionali dell’ospite/contraente, previa
comunicazione telefonica, consentiranno un ritardo, senza penale, fino a 20
minuti.
ART. 6
Il Centro Diurno non risponde del denaro o degli oggetti preziosi che l’ Ospite
abbia con sé al momento dell’ingresso o durante il periodo di permanenza in
struttura, salvo che gli stessi non siano depositati presso la cassaforte della
Residenza. E’ facoltà del Centro Diurno rifiutare il deposito di oggetti pericolosi o
che abbiano valore eccessivo o natura ingombrante. Al Centro Diurno si applicano
comunque i limiti di responsabilità previsti dall’ art. 1785 e ss. cod. civ.
ART. 7
All’atto dell’ingresso nel Centro Diurno è facoltà del Centro Diurno stesso
richiedere ai contraenti – anche durante la vigenza del rapporto – la presentazione
di adeguata specifica garanzia per il pagamento della quota giornaliera di
compartecipazione e degli altri oneri, ovvero rifiutare l’ospitalità ove i Contraenti
non diano adeguate garanzie di solvibilità.
18
ART. 8
Al momento dell’ingresso dell’Ospite nel Centro Diurno viene versato un deposito
cauzionale di €………… (……..…………………………………………...……………).
Il deposito non sarà produttivo di interessi e verrà restituito dal Centro Diurno al
termine del rapporto, sempreché siano state adempiute tutte le obbligazioni
incombenti a carico dell’ Ospite/ del Contraente.
Qualora si verifichi un inadempimento nel pagamento della quota giornaliera
rapportata a mese, ovvero nel pagamento o nel rimborso degli altri oneri a carico
dell’ Ospite, il Centro Diurno è autorizzato a prelevare quanto dovuto direttamente
dal deposito cauzionale che dovrà pertanto essere immediatamente reintegrato
dal Contraente.
ART. 9
La quota giornaliera di compartecipazione di ospitalità dovrà essere corrisposta in
rate mensili posticipate entro il giorno cinque di ogni mese. Le altre spese a carico
dell’Ospite, ove le stesse siano state anticipate dal Centro Diurno, dovranno
essere rimborsate entro la scadenza della quota mensile immediatamente
successiva a quella della richiesta. Nel caso di ritardato pagamento alla scadenza,
il Contraente sarà tenuto, senza necessità di specifica messa in mora, al
pagamento degli interessi moratori nella misura del tasso annuo legale di
interessi, aumentato di un punto.
ART. 10
All’atto della stipula del presente contratto di ospitalità deve essere
obbligatoriamente fornito dal Contraente un domicilio, valido al fine di ogni
eventuale comunicazione relativa al predetto contratto ed anche eventualmente
per l’insorgenza di controversie con il Centro Diurno e la notifica di eventuali atti
giudiziari. Eventuali nuovi domicili, sostitutivi di quello originario, dovranno essere
comunicati esclusivamente in forma scritta ed a mezzo di raccomandata a.r.,
rimanendo inefficace ogni altra forma di comunicazione. Il domicilio indicato avrà
validità a tutti gli effetti, ivi compresi quelli giudiziari, per il contraente anche nel
19
caso in cui sia cessato, per qualsiasi ragione, il rapporto di ospitalità. Il Contraente
dovrà fornire inoltre almeno un recapito telefonico, di costante disponibilità,
mediante il quale sia possibile al Centro Diurno porsi in ogni momento in contatto
con lo stesso.
ART. 11
Ai sensi e per gli effetti della D. Lgs. 196/03 (Codice in materia di protezione di dati
personali) e successive modifiche, il Contraente dichiara di essere stato informato
che i dati personali che vengono forniti all’atto della stipula del presente contratto
di ospitalità o nel corso di esso, saranno trattati secondo quanto previsto dalla
normativa sopra indicata. Tale trattamento sarà improntato ai principi di
correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. N. 196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti
informazioni:
− I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità: esecuzione del
programma assistenziale e da quanto previsto dalla DGR 1773/2013
− Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: informatizzato e
manuale;
− I dati anagrafici, le terapie, le cure e quant’altro necessario, potranno essere
comunicati, per quanto di competenza, anche in base ad obblighi di legge ed
in ogni caso secondo la normativa vigente, alle aziende sanitarie locali e su
richiesta, in base a leggi o regolamenti, ad altri enti.
− Qualora i dati fossero utilizzati al fine di ricerca scientifica o statistica,
saranno trasmessi in forma anonima;
− I dati sensibili idonei a rilevare lo stato di salute dell’ospite, saranno notificati,
se necessario, al contraente o ad un medico dallo stesso designato.
20
Il titolare del trattamento è: Plancia S.r.l.
Il responsabile del trattamento è: Sig. Fabio Giusto
In ogni momento l’ospite potrà esercitare i Suoi diritti nei confronti del titolare del
trattamento, ai sensi dell’art. 7 del D.lgs 196/2003.
ART. 12
Per ogni e qualsiasi controversia relativa alla interpretazione, validità, efficacia,
esecuzione e, in genere relativa al contratto di ospitalità ed alle obbligazioni dallo
stesso derivanti, sarà competente in via esclusiva l’Autorità Giudiziaria del Foro di
Savona.
__________________li_______________
Il Contraente
___________________________________
Ai sensi e per gli effetti degli artt. 1341 e 1342 del cod. civ., il sottoscritto
Contraente dichiara di aver preso completa conoscenza di tutte le precedenti
“Condizioni” di contratto e di accettarle integralmente. In particolare dichiara
espressamente di accettare le condizioni di cui ai precedenti art. 3 – art. 4 - art. 5
art. 6 – art. 8 – art. 9.
________________li_________________
Il Contraente
__________________________________
Centro diurno NP 05-08-14
21
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
425 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content