close

Enter

Log in using OpenID

armaereo - Centro Studi DEMETRA

embedDownload
MINISTERO DELLA DIFESA
Segretariato Generale della Difesa – Direzione Nazionale degli Armamenti
DIREZIONE degli ARMAMENTI AERONAUTICI e per l’AERONAVIGABILITA’
ARMAEREO
Gen.Isp. Capo G.A. Francesco LANGELLA
Roma, 03 luglio 2014
1
ARGOMENTI
ARMAEREO
RPAS militari in Italia
Criteri di certificazione
Progetti militari certificati
Nuove esigenze ed evoluzione tecnologica
Indirizzi strategici
2
RPAS militari in Italia
ARMAEREO
RIFERIMENTI DI LEGGE
• L’Art. 743 del Codice della Navigazione “considera aeromobili i
mezzi aerei a pilotaggio remoto, definiti come tali dalle leggi
speciali, dai regolamenti dell’ENAC e, per quelli militari, dai
decreti del Ministero della difesa”
• L’Art. 745 stabilisce che gli aeromobili militari sono ammessi
alla navigazione, certificati ed immatricolati nei registri degli
aeromobili militari del Ministero della difesa.
3
RPAS militari in Italia
ARMAEREO
RIFERIMENTI DI LEGGE
Il DM 16 Gen 2013 assegna alla Direzione degli Armamenti
Aeronautici e per l’Aeronavigabilità (ARMAEREO) il compito di:
• Provvedere all'ammissione alla navigazione aerea degli
aeromobili militari (inclusi gli APR) mediante la
certificazione di tipo aeromobile e la loro immatricolazione nel
Registro degli Aeromobili Militari (RAM)
• Emanare la normativa tecnica relativa all'aeronavigabilità
(AER-P-2; AER-P-6; AER -P -7)
• Sovraintendere alle attività di studio, progettazione, sviluppo
tecnico,
costruzione,
produzione,
trasformazione,
ammodernamento e alle indagini tecniche sui materiali di
competenza.
4
RPAS militari in Italia
ARMAEREO
• L’utilizzo degli APR si è largamente diffuso nel campo militare,
principalmente per missioni di sorveglianza ed osservazione.
• A ciò si è arrivati sviluppando opportune soluzioni che hanno
consentito di aggiornare il set di normative dell’Autorità di
Aeronavigabilità Militare (Direzione Armamenti Aeronautici e per
l’Aeronavigabilità ) per disciplinare gli APR militari.
5
Criteri di certificazione
ARMAEREO
CLASSIFICAZIONE
• E’ stata adottata una classificazione basata sull’energia connessa
con il peso e la quantità di carburante a bordo. In base ad uno
studio formulato in ambito NATO, un corpo in caduta con un
energia di 66J rappresenta il limite di pericolosità per l’uomo.
• La normativa prevede la seguente classificazione:
UAS CLASS
AV- STRATEGIC
(MTOW>500kg)
AV-TACTICAL
(150kg<MTOW<500kg)
AV-LIGHT
(20kg<MTOW<150kg)
AV-MINI/micro
(MTOW<20kg)
MILITARY A/C REGISTRATION
DUO (PILOT)
YES
MIL.
YES
MIL.
YES
MIL.
NO
OP.
6
Criteri di certificazione
ARMAEREO
La DAAA è membro attivo del gruppo NATO FINAS (Flight In
Non-segregated AirSpace) che ha redatto le seguenti normative:
• STANAG 4671
Fixed wing MTOM>150kg Edizione 2 –
Ratificata, (Edizione 3 in ratifica)
• STANAG 4702
Rotary wing MTOM>150kg – In fase di ratifica
• STANAG 4703
Fixed wing MTOM<150kg – In fase di ratifica
• STANAG 4746
Rotary wing MTOM<150kg – in discussione
• I requisiti certificativi sono incrementali con l’aumento del peso per
garantire la sicurezza del terzo sorvolato
La normativa AER.P-2 recepisce gli standard NATO con alcune
ulteriori restrizioni.
7
Criteri di certificazione
ARMAEREO
0,1
1
10
100
1000
10000
100000
Cumulative Probability Catastrophic [/flh]
1,E-03
(15;1E-4)
1,E-04
0,0015 / MTOW
(750;1E-5)
1,E-05
(150;1E-5)
0,0813 / (MTOW)1,36
1,E-06
(4000;1E-6)
MICRO
MINI
LIGHT
TACTICAL
STRATEGIC
1,E-07
Maximum Take-Off Weight [kg]
Gli APR che non soddisfano i requisiti minimi possono comunque essere
autorizzati applicando una limitazione sulla densità di popolazione delle aree
sorvolabili basata sulla valutazione delle dimensioni dell’area di impatto in
caso di evento catastrofico e sulla probabilità che esso accada.
8
Criteri di certificazione
ARMAEREO
Sono stati identificati in Italia dei corridoi in cui velivoli APR con limitazioni di
densità di popolazione possono operare in sicurezza.
Permane comunque la necessità di
segregare gli spazi aerei tramite
NOTAM e sotto copertura radar, in
attesa della disponibilità di un
sistema Sense and Avoid affidabile
9
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Sixton A
Peso
2kg
Classe
Micro
Pcum
<1E-4
Limit. densità popol
Nessuna
12
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Strix-c
Peso
9kg
Classe
Mini
Pcum
<1E-4
Limit. densità popol
Nessuna
13
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Asio - B
Peso
8,42kg
Classe
Mini
Pcum
<1E-4
Limit. densità popol
Nessuna
14
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Shadow 200
Peso
212kg
Classe
Tattico
Pcum
9,7E-5
Limit. densità popol
23,8 ab/km2
15
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Predator A (Mq-1C)
Peso
1020kg
Classe
Strategico
Pcum
7,04E-5
Limit. densità popol
47 ab/km2
16
Progetti militari certificati
ARMAEREO
Predator B (Mq-9A)
Peso
4760kg
Classe
Strategico
Pcum
1,35E-5
Limit. densità popol
39 ab/km2
17
Nuove esigenze ed evoluzione tecnologica
ARMAEREO
Sviluppare e validare in volo un sistema che possa fornire agli
APR la capacità di MID Air Collision Avoidance &
Separation per volare in spazi aerei non segregati.
Composto da sensori & main
computer, verrà integrato
• scoprire velivoli intruders;
• elaborare le informazioni
da presentare al pilota a
terra;
• suggerire la manovra più
idonea
per
evitare
possibili collisioni.
18
Nuove esigenze ed evoluzione tecnologica
ARMAEREO
MIDCAS
Progetto di ricerca in cui EDA ha l’autorità contrattuale per conto dei 5 Paesi
Contributori (Svezia - leader, Germania, Francia, Italia e Spagna)
Costo 50 MEuro, di cui 4,5MEuro stanziati da MOD-IT, è iniziato in settembre
2009.
Verrà integrato sulla piattaforma SKY-Y. I test finali in volo saranno
condotti nell’ultimo trimestre 2014 presso la Base di Grazzanise in
sostituzione del poligono di Vidsel (SWE) per evitare il rischio di
condizioni atmosferiche proibitive.
19
Indirizzi strategici
ARMAEREO
Al fine di garantire la sicurezza del territorio e del terzo
sorvolato sono al momento imposti:
• requisiti variabili in funzione dell’energia del sistema
(pericolosità per area sorvolata)
• limitazioni sulla densità di popolazione delle aree sorvolate
La DAAA sta sostenendo tutti gli sforzi di cooperazione
internazionale (in particolare in ambito UE) per lo sviluppo di
tecnologie abilitanti in grado di semplificare anche il processo
di certificazione militare.
In prospettiva, l’affidabilità di sistemi Detect And Avoid (es.
MIDCAS) consentirà di rivedere definitivamente le limitazioni
del volo “in aree segregate”.
20
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
1 718 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content