close

Enter

Log in using OpenID

Consulente ADR. Nomina del Medico del Lavoro

embedDownload
New sLetter FITA PADOVA INFORMA n.10/2014
30 LUGLIO 2014
View this email in your brow ser
Consulente ADR.
Il D.Lgs 27 gennaio 2010, in attuazione alla direttiva 288/68 CE, dispone che tutte le imprese la cui
attività comporta il trasporto di merci pericolose, oppure operazioni di imballaggio, carico, riempimento
e scarico connesse a tali trasporti, debbano nominare un Consulente per la Sicurezza in possesso di
un certificato di abilitazione professionale.
Il Consulente per la Sicurezza può essere il capo dell’impresa, un dipendente o un libero
professionista e, per conseguire l’abilitazione deve superare uno specifico esame, finalizzato a
verificare la conoscenza dei pericoli e delle disposizioni legislative inerenti a tale tipologia di trasporto.
Si evidenzia che le sanzioni per il mancato rispetto del D.Lgs 27 gennaio 2010, tra cui l’omessa
nomina del consulente, comportano il pagamento di una somma, che varia da 6.000,00 a 36.000,00
Euro.
Nomina del Medico del Lavoro: nuova convenzione della CNA di Padova.
Com’è noto le aziende in cui operano almeno due persone (per esempio coloro che hanno almeno un
dipendente, ma anche tutte le SNC seppur prive di dipendenti) sono soggette alla normativa relativa
alla “Sicurezza in amb iente di Lavoro” (D.Lgs.81/2008)
Questa impone tutta una serie di incombenze tra cui quella della nomina di un Medico del Lavoro.
CNA di Padova ha da poco sottoscritto una convenzione particolarmente vantaggiosa con una Società
specializzata.
La convenzione consente alle imprese associate di ottenere un sensibile risparmio rispetto a ciò che
offre il mercato.
Per ottenere un preventivo personalizzato, si prega di inoltrare mail a [email protected] manifestando
il proprio interesse, denominazione dell’azienda e recapito telefonico.
Sicurezza sul lavoro: formazione gratuita per RSPP settore autotrasporto.
Si tratta di un corso di formazione in materia di sicurezza sul lavoro rivolto esclusivamente ad
imprenditori e soci di aziende del settore autotrasporto.
L'attività formativa per un totale di 12 ore si pone un duplice obbiettivo:
- far acquisire contenuti tematici di immediata applicabilità che superino la soglia dell'obbligo
normativo (anche ai fini della riduzione del tasso medio di tariffa INAIL);
- approfondire il tema della sicurezza con consulenti preparati (il corso costituisce credito formativo
come avvio dell'aggiornamento per il datore di lavoro RSPP).
Il corso è gratuito per gli artigiani soci o titolari e si tiene a Padova al sabato mattina, nei giorni 4, 11 e
18 Ottobre p.v.
Una volta iscritti la frequenza è obbligatoria.
La scheda di iscrizione deve pervenire ai nostri uffici entro martedì 09/09/2014 e può essere scaricata
dal seguente link, assieme al relativo calendario:
scheda di iscrizione :
http://w w w .pd.cna.it/public/documenti/scheda%20iscrizione%20Padova_Autotrasporto%20edizione_3.pdf
calendario :
http://w w w .pd.cna.it/public/documenti/Locandina%20Padova%20Autotrasporto%20Edizione%203.pdf
Cabotaggio: la CNA-Fita e la Confartigianato incontrano il Sottosegretario Del
Basso De Caro.
Pronta la risoluzione che intende impegnare il Governo:
ad estendere le norme in tema di determinazione del reddito d’impresa e di tracciabilità dei
pagamenti contenute nella legge 27 dicembre 2013, n.147, art.1, commi 177 e 178 anche
alle aziende di autotrasporto e cabotaggio;
a valutare l’opportunità di individuare, in via presuntiva, entro un determinato periodo di
tempo, gli elementi che indichino la nascita di una stabile organizzazione in Italia in relazione
all’attività di trasporto merci esercitata da parte di imprese estere che operano
continuamente in Italia;
a valutare l’opportunità di prevedere l’indeducibilità da parte del committente delle fatture
emesse dai vettori qualora quest’ultimi non rispettino le condizioni normative di cui al
Regolamento 1072/2009.
Pedaggio: non paga lo straniero.
Sessantacinque interventi di controllo
e quasi centomila euro recuperati nell’arco del 2013,
‘costringendo’ al pagamento del pedaggio un consistente gruppo di utenti inseriti nella lista nera di
Autovie Venete perché abitudinari del transito gratuito. Di questi, la quasi totalità sono stranieri (il 90
per cento di loro è rumeno).
Concretamente, l’attività si sviluppa in questo modo: nel momento in cui l’autista (straniero il più delle
volte e alla guida di un mezzo pesante), accampando scuse di tutti i generi tenta di non pagare consapevole che prima o poi per problemi di sicurezza quali la formazione di code o l’eccessivo
prolungamento della sosta la sbarra verrà alzata - l’esattore chiama la sala radio di Autovie, che a sua
volta allerta il Coa il quale provvede a mandare la pattuglia più vicina.
A quel punto il ‘portoghese’ non ha più scampo. Se poi, come succede la maggior parte delle volte, dai
controlli effettuati in tempo reale nel data base della Concessionaria, emerge che la targa del mezzo è
nella black list, all’autista viene chiesto conto anche degli arretrati. Se non può pagare perché non
dispone del contante o della carta di credito, scatta il fermo del mezzo, una misura molto convincente.
Scadenza CQC anticipata di due anni.
La Gazzetta Ufficiale numero 171 del 25 luglio 2014 pubblica il decreto del ministero dei Trasporti del
10 giugno 2014 che sopprime il prolungamento di due anni della validità della Carta di Qualificazione
del Conducente a seguito di una specifica richiesta dell'Unione Europea.
Il decreto sopprime l'articolo 2 del DM 6 agosto 2013, che prorogava l'estensione della scadenza di
validità della CQC al 9 settembre 2020 per il trasporto di persone e al 9 settembre 2021 per il trasporto
di cose, in seguito alla formazione periodica.
Ora, quindi, le nuove scadenze della CQC sono il 9 settembre 2018 per la CQC persone e il 9
settembre 2019 per la CQC merci. Tali scadenze valgono sia per i corsi di aggiornamento già
completati, sia per quelli ancora di svolgere. Il decreto spiega anche che un provvedimento della
Direzione Generale per la Motorizzazione preciserà le procedure per conformare i documenti
comprovanti il rinnovo di validità della qualificazione professionale CQC fino al 2020 e 2021 al principio
espresso dall'articolo 8 (paragrafo 3) della direttiva 2003/59/CE, secondo cui "Il Conducente che ha
concluso la prima fase di formazione periodica di cui al paragrafo 2 segue una formazione periodica
ogni cinque anni prima della scadenza del periodo di validità del CAP comprovante la formazione
periodica".
Possiamo quindi così sintetizzare la grottesca situazione che si viene a verificare:
CQC che riporta scadenza 2013, ha scadenza 2015
CQC che riporta scadenza 2014, ha scadenza 2016
CQC che riporta scadenza 2020, ha scadenza 2018
CQC che riporta scadenza 2021, ha scadenza 2019
CQC che riportano scadenza 2018 e 2019 sono corrette.
Sarà nostra cura di informare la categoria in merito alla successiva pubblicazione del provvedimento
che definirà le modalità operative conseguenti.
A Settembre si riprende con la formazione.
A settembre vengono proposti i tradizionali corsi destinati alla categoria:
Dal 13 e per 6 sabato mattina, si terrà il corso per l’ottenimento del requisito di
“CONSULENTE ADR”
Dal 13 e per 5 lezioni che si tengono al sabato pomeriggio e domenica mattina (3 weekend),
si terrà il corso per l’ottenimento o il rinnovo del “PATENTINO ADR”
Dal 13 e per 6 sabato mattina consecutivi, si terrà il corso per l’effettuazione del rinnovo della
CQC.
Tutti i corsi si tengono a Padova, presso la nostra sede di Via Savelli 128.
Per iscrizioni ed informazioni: Walter Basso, 049-8062235
Chiusura degli uffici del CRAAV per ferie.
Informiamo che gli uffici del CRAAV rimarranno chiusi per ferie dal 11 al 17 Agosto compresi.
In caso di necessità, questi i recapiti telefonici per eventuali urgenze:
AUTOSTRADE : 840.043.043 – ENI: 199.79.79.79 ESSO: 800.93.93.09 – TOTALERG: 800.98.78.87
Q8: 800.86.80.79 – EUROSHELL: 848.780.384
BACHECA
PADRONCINO DI CHIOGGIA DOTATO DI MOTRICE TRE ASSI, 26 TON., CERCA LAVORO
PER INFO: GIOVANNI TEL.347-5136717
Questa new sletter, comprensiva di eventuali allegati, è ad uso esclusivo del destinatario e potrebbe contenere
informazioni riservate; se è stato recapitato per errore ci scusiamo per l'accaduto e Vi invitiamo cortesemente a
darcene notizia all'indirizzo [email protected], provvedendo alla sua distruzione.
Questa new sletter è un servizio offerto da Cna di Padova a tutti coloro che hanno fornito i propri indirizzi e-mail,
ricevendo la relativa informativa sul trattamento. I dati raccolti sono gestiti e tutelati secondo le modalità previste dal
Testo Unico sulla Privacy (in particolare con riferimento all’art. 7, D. Lgs. 196/2003: protezione dei dati personali,
accesso, correzione, cancellazione, opposizione al trattamento). Se desidera non ricevere altre comunicazione
analoghe a queste, La preghiamo di segnalarlo all'indirizzo [email protected], grazie.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
237 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content