close

Enter

Log in using OpenID

3 mar - Suore Missionarie di s. Pietro Claver

embedDownload
La vita come risposta
A
«Una vocazione come la mia e quella delle mie Suore,
che consiste nel dedicarsi totalmente e completamente con i voti religiosi
alle missioni in Africa e in altri Continenti,
è una vocazione straordinaria!»
Maria Teresa Ledóchowska
Carissimi Amici, Lettori della rivista «Eco dell’Africa e di altri Continenti»
e Benefattori delle missioni,
come ogni anno, seguendo la nostra tradizione, che risale al 1895, anno della fondazione della rivista missionaria «Eco dell’Africa
e di altri Continenti», vi consegniamo il Calendario tematico per il prossimo anno 2015.
Il tema è stato suggerito dall’Anno Vocazionale Claveriano, che ha avuto inizio il 29 aprile 2014 e si concluderà il 9 settembre 2015,
nella festa del Patrono della nostra Congregazione, San Pietro Claver. I Calendari degli anni precedenti sono sempre stati dedicati
a temi legati alle missioni, ma non abbiamo mai parlato di noi stesse e della particolarità della nostra vocazione missionaria claveriana! Vi rimando all’articolo «L’Anno Vocazionale Claveriano: il Signore è con te!», pubblicato nell’«Eco dell’Africa e di altri Continenti»,
settembre-ottobre 2014, n. 9-10, per maggiori informazioni sulle iniziative per la celebrazione di questo particolare Anno.
Che cosa è la vocazione?
Leggendo alcune pagine significative del Nuovo Testamento, ma anche dell’Antico, scopriamo che all’origine di ogni chiamata autentica c’è il Signore, che sceglie e invita alla sua sequela. È Lui che chiama e, d’altra parte, la parola «vocazione» significa «chiamata».
Nel Vangelo vediamo spesso Gesù che chiama a sé coloro che successivamente costituirà suoi discepoli. L’iniziativa parte dal
Maestro e la chiamata è un dono, segno di predilezione. Questo dono di Dio per ciascuno di noi non contempla meriti speciali,
ma risponde a un disegno provvidenziale da sempre presente nella mente e nel cuore di Dio. La chiamata è in vista della realizzazione del Regno di Dio e designa una missione. Dio ha bisogno della nostra libera collaborazione per costruire il suo progetto
di salvezza. È quindi una chiamata a collaborare con Cristo in questo mondo per portare la sua Redenzione.
A ogni chiamata corrisponde una sorta di password specifica e unica, e richiede, per svilupparsi, di un tempo e di un contesto
propri, entro i quali si dipana la storia personale di ciascun uomo chiamato da Dio.
La persona chiamata deve avere le qualità necessarie per poter rispondere affermativamente al Signore e la constatazione della
presenza di queste qualità, attraverso un’attenta opera di discernimento, costituisce un punto importante per verificare l’autenticità della vocazione. Dio non chiama una persona senza dotarla di quelle caratteristiche che la rendono adatta a seguirLo.
Doni, capacità personali, potenzialità rappresentano un regalo che Dio dà per amore, affinché il giovane o la giovane siano capaci di amare di un amore puro e disinteressato e possano rispondere alla chiamata ricevuta con la piena e necessaria fiducia.
Le qualità sono innanzi tutto di ordine morale e spirituale, ma riguardano anche la costituzione fisica e il temperamento.
La risposta è l’ultimo momento costitutivo della chiamata e rappresenta il dono di se stesso che l’uomo offre a Dio. Nasce dalla
generosità e dall’amore verso il Signore che si matura nella libertà interiore. Mentre il primo momento dipende completamente
dalla volontà di Dio e il secondo dipende dal dono elargito da Dio e dalla volontà personale di corrispondere a questo dono, quest’ultimo momento, che certo non si sottrae alla grazia che Dio, fa appello, tuttavia, direttamente alla disponibilità personale.
A volte alcune circostanze possono essere influenti o, addirittura, determinanti per la formulazione della risposta, ma è il Signore il primo ad avere a cuore la realizzazione di noi stessi e del Suo disegno di salvezza, attraverso la nostra libera adesione
alla sua chiamata. Da qui la grande speranza che con il suo aiuto compiremo la missione che ci ha affidato.
La vocazione specificamente claveriana scaturisce dal dono del carisma della Fondatrice delle Suore Missionarie di San Pietro
Claver. In queste pagine del Calendario, attraverso una scelta dei pensieri e delle riflessioni della Beata Maria Teresa Ledóchowska,
illustrate dalle fotografie delle Suore che attuano nella loro vita il carisma claveriano, vi presentiamo le caratteristiche più
rilevanti della nostra vocazione.
E se il Signore chiama voi o qualcuno della vostra famiglia, non abbiate paura di rispondere affermativamente a Colui che ci
ama personalmente e desidera soltanto la nostra felicità!
Buon Anno 2015!
sr. Maria Maciag, sspc
Suore Missionarie di San Pietro Claver
«La vocazione della Suora
Claveriana è in prima linea una
vocazione all’apostolato.
Ecco che cosa dicono
su questo punto le nostre
Costituzioni: “L’essenza della
Regola consiste in questo:
la Suora deve amare Dio sopra
ogni cosa e per se stesso e,
per amor di Dio, deve amare
in modo speciale le sorelle
e i fratelli
che vivono nelle terre
di di missione, perché siano
ricondotti a Dio, sorgente
di ogni amore”»
Maria Teresa Ledóchowska
Gennaio 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
gio
Maria SS. Madre di Dio
ven Ss. Basilio e Gregorio
sab S. Genovefa
dom II Domenica dopo Natale
lun S. Amelia
M
mar Epifania del Signore
mer S. Crispino
gio
S. Severino
ven S. Giuliano
sab S. Aldo
dom Battesimo del Signore
lun S. Modesto
mar S. Ilario
mer S. Felice
gio
S. Arnoldo Janssen
T
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
sab S. Antonio
dom S. Prisca
lun S. Mario
mar Ss. Fabiano e Sebastiano
0
mer S. Agnese
gov S. Vincenzo
ven S. Emerenziana
sab S. Francesco di Sales
dom Conversione di S. Paolo
lun Ss. Timoteo e Tito
mar S. Angela Merici
mer S. Tommaso d’Aquino
gio
S. Giuseppe Freinademetz
ven S. Martina
sab S. Giovanni Bosco
ven S. Marcello
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«L’ideale della carità cristiana
è meravigliosamente impresso
nella mia Congregazione:
operiamo, infatti, interamente
a favore di coloro
che non conosciamo
e che non incontreremo
mai quaggi; anzi, lavoriamo per
loro soltanto indirettamente,
perché prestiamo loro aiuto
sostenendo l’opera di altre
Congregazioni missionarie»
Maria Teresa Ledóchowska
Febbraio 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
dom S. Verdiana
lun Presentazione del Signore
mar S. Biagio
mer S. Andrea Corsini
gio
M
S. Agata
ven Ss. Paolo Miki e comp.
sab S. Teodoro
dom S. Giuseppina Bakhita
lun S. Rinaldo
mar S. Scolastica
mer B.V. Maria di Lourdes
gio
S. Eulalia
T
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
mar Ss. 7 Fondatori Ord. Servi B.V. Maria
mer Le Ceneri
gio
S. Mansueto
0
ven S. Eleuterio
sab S. Pietro Damiani
dom I Domenica di Quaresima
lun S. Policarpo
mar S. Sergio
mer S. Nestore
gio
S. Alessandro
ven S. Gabriele
sab S. Romano
ven S. Benigno
sab Ss. Cirillo e Metodio
dom Ss. Faustino e Giovita
lun B. Giuseppe Allamano
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«L’amore apostolico racchiude
in sé zelo per la salvezza
delle anime e spirito
di sacrificio.
“Ho sete!”, gridò il Salvatore
sulla croce.
“Ho sete!”: questo grido
echeggia nell’anima
della Suora Claveriana, che,
come Gesù, ha sete,
perché vorrebbe condurre
alla fonte della salvezza
le sorelle e i fratelli
dell’Africa lontana»
Maria Teresa Ledóchowska
Marzo 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
dom II Domenica di Quaresima
lun S. Quinto
mar S. Marino
mer S. Casimiro
gio
S. Adriano
M
ven S. Coletta
sab Ss. Perpetua e Felicita
dom III Domenica di Quaresima
lun S. Francesca Romana
mar Ss. Quaranta Martiri di Sebaste
mer S. Costantino
gio
S. Luigi Orione
ven S. Rodrigo
sab S. Matilde
dom IV Domenica di Quaresima
T
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
mar S. Patrizio
mer S. Cirillo di Gerusalemme
gio
S. Giuseppe, Sposo della B.V.M.
ven S. Allessandra
0
sab S. Filemone
dom V Domenica di Quaresima
lun S. Turibio di Mogrovejo
mar S. Secondulo
mer Annunciazione del Signore
gio
S. Emanuele
ven S. Augusto
sab S. Sisto
dom Domenica delle Palme
lun S. Leonardo Muliardo
mar S. Beniamino
lun Ss. Ilario e Taziano
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«La Congregazione è nata
in modo del tutto speciale
sul Calvario, sotto la croce.
Noi tutte dobbiamo essere
portatrici della croce,
ma anche dobbiamo saper stare
ai piedi della croce.
Le giovani che bussano
alla nostra porta, devono sapere
che il Venerdì Santo
è il secondo giorno
della nostra fondazione.
Questo dice tutto!»
Maria Teresa Ledóchowska
Aprile 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
mer S. Ugo
gio
Giovedì Santo
ven Venerdì Santo
sab Sabato Santo
M
dom Pasqua di Risurrezione
lun Lunedì dell’Angelo
mar S. Ermanno
mer S. Dionigi
gio
S. Demetrio
ven S. Terenzio
sab S. Stanislao
dom II Domenica di Pasqua
lun S. Martino I
mar S. Valeriano
T
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
ven S. Roberto
sab S. Galdino
dom III Domenica di Pasqua
lun S. Aniceto
mar S. Anselmo
mer S. Leonida
gio
S. Giorgio
ven S. Fedele
sab S. Marco
dom IV Domenica di Pasqua
lun S. Zita
mar S. Gianna Beretta Molla
mer S. Caterina da Siena
gio
S. Pio V
mer S. Damiano de Veuster
gio
0
S. Bernardetta
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«Le Missionarie Claveriane
sono liete di assomigliare
alla Madonna, invocata
come Regina degli Apostoli,
perché, anche se non si è mai
recata nei Paesi di missione,
la Madonna, ritirata nel silenzio,
ha pregato e operato
per gli Apostoli,
che sono stati
i primi missionari»
Maria Teresa Ledóchowska
Maggio 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
ven S. Giuseppe Lavoratore
sab S. Atanasio
dom V Domenica di Pasqua
lun S. Antonina
M
mar S. Irene
mer S. Domenico Savio
gio
S. Flavia
ven B.V. Maria di Pompei
sab S. Pacomio
dom VI Domenica di Pasqua
lun S. Fabio
mar S. Pancrazio
mer B.V. Maria di Fatima
gio
S. Mattia
ven S. Achille
T
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
dom Ascensione del Signore
lun S. Giovanni I
0
mar S. Ivo
mer S. Bernardino da Siena
gio
S. Vittorio
ven S. Rita da Cascia
sab S. Desiderio
dom Pentecoste
lun S. Beda
mar S. Filippo Neri
mer S. Agostino di Canterbury
gio
S. Emilio
ven S. Orsola Ledóchowska
sab S. Giovanna D’Arco
dom SS. Trinità
sab S. Luigi Orione
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«La vita di una Suora Claveriana
è vita di sacrificio,
ma è una vita vissuta con gioia.
La Missionaria Claveriana,
per seguire la sua amata
vocazione, offre tutto: libertà,
famiglia, patria, ma, ancor più,
rinuncia alla consolazione
di vedere i frutti
della sua vita nascosta.
Non contempla con Maria i visi
felici degli invitati a Cana, ma
sta con Maria ai piedi della croce
(cfr. Gv 19,25) e guarda con fede
il sangue e l’acqua uscire dal
fianco trafitto del suo Salvatore
(cfr. Gv 19,34), i cui meriti
vorrebbe applicare all’Africa»
Maria Teresa Ledóchowska
Giugno 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
lun S. Giustino
mar Ss. Marcellino e Pietro
M
mer Ss. Carlo Lwanga e comp.
gio
S. Quinzio
ven S. Bonifacio
sab S. Norberto
dom SS. Corpo e Sangue di Cristo
lun S. Medardo
mar S. Efrem
T
mer S. Maurino
gio
S. Barnaba
ven Sacro Cuore di Gesù
sab Cuore Immac. della B.V. Maria
dom S. Eliseo
lun S. Vito
mar S. Aureliano
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
mer S. Raniero
gio
S. Marina
ven S. Romualdo
sab B.V. Maria Consolata
dom S. Luigi Gonzaga
lun S. Paolino da Nola
mar S. Giuseppe Cafasso
mer Natività di S. Giovanni Battista
gio
S. Guglielmo
ven S. Josemaría Escrivá
sab S. Cirillo d’Alessandria
dom S. Ireneo
lun Ss. Pietro e Paolo
mar Ss. Primi Martiri Chiesa di Roma
0
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
G
«Il compito della mia vita
e quello della Congregazione
alla quale appartengo
è quello di diffondere
sempre più l’interesse
per le missioni
e di radicarlo possibilmente
in tutti cuori»
Maria Teresa Ledóchowska
Luglio 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
mer S. Giulio
gio
S. Ottone
M
ven S. Tommaso
sab B. Piergiorgio Frassati
dom S. Antonio M. Zaccaria
lun B. Maria Teresa Ledóchowska
mar S. Claudio
mer S. Adriano
gio
T
Ss. Agostino Zhao Rong e comp.
ven S. Amabile
sab S. Benedetto, patrono d’Europa
dom S. Giovanni Gualberto
lun S. Enrico
mar S. Camillo de Lellis
mer S. Bonaventura
gio
B.V. Maria del M. Carmelo
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
ven S. Alessio
sab S. Federico
dom S. Macrina
lun S. Apollinare
mar S. Lorenzo da Brindisi
mer S. Maria Maddalena
gio
S. Brigida, patrona d’Europa
ven S. Cristina
G
sab S. Giacomo
dom Ss. Gioacchino e Anna
lun S. Celestino
mar Ss. Nazario e Celso
mer S. Marta
gio
S. Donatella
ven S. Ignazio di Loyola
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
M
«La Congregazione è stata fondata
sulla fiducia e fino a quando
non perderà la speranza, rimarrà
salda. Conoscete queste parole:
“Cercate invece, anzitutto, il Regno
di Dio e la sua giustizia, e tutte
queste cose vi saranno date
in aggiunta” (Mt 6,33).
Il buon Dio si è, dunque, impegnato
con queste parole a pensare a noi,
che cerchiamo prima di tutto
il Regno di Dio e viviamo per Lui.
Ed è proprio ciò che facciamo:
viviamo da persone consacrate,
cerchiamo di contribuire, attraverso
la nostra attività, all’estensione
del suo Regno.
Come non dovremmo mettere
l’intera nostra fiducia unicamente ed
esclusivamente in Dio?»
Maria Teresa Ledóchowska
Agosto 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
sab S. Alfonso M. de’ Liguori
dom S. Eusebio
lun S. Lidia
mar S. Giovanni M. Vianney
mer Dedic. Basilica S. Maria Maggiore
gio
Trasfigurazione del Signore
ven S. Gaetano
T
sab S. Domenico
dom S. Teresa Benedetta della Croce
lun S. Lorenzo
mar S. Chiara d’Assisi
mer S. Giovanna F. de Chantal
gio
Ss. Ponziano e Ippolito
ven S. Massimiliano M. Kolbe
sab Assunzione della B.V. Maria
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
lun S. Giacinto
mar S. Elena
mer S. Giovanni Eudes
gio
S. Bernardo
ven S. Pio X
sab B.V. Maria Regina
G
dom S. Rosa da Lima
lun S. Bartolomeo
mar S. Ludovico
mer S. Alessandro
gio
S. Monica
ven S. Agostino
sab Martirio di S. Giovanni Battista
dom S. Felice
lun S. Raimondo Nonnato
dom S. Stefano di Ungheria
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
M
«L’abnegazione e la rinuncia
a desideri, a progetti
e speranze personali sono
atteggiamenti interiori senza
dubbio richiesti a tutti
i cristiani, ma la nostra
vocazione li esige in modo
particolare. Chi vuole diventare
capace di questa vocazione,
deve prima di tutto imparare
a diventare piccolo. Dobbiamo,
quindi, meditare attentamente
su San Pietro Claver, che sotto
questo aspetto ci dà un così
bell’esempio, per poterlo
fedelmente imitare»
Maria Teresa Ledóchowska
Settembre 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
mar S. Egidio
mer S. Elpidio
gio
S. Gregorio Magno
ven S. Rosalia
sab B. Teresa di Calcutta
T
dom S. Zaccaria
lun S. Guido
mar Natività della B.V. Maria
mer S. Pietro Claver
gio
S. Nicola da Tolentino
ven Ss. Proto e Giacinto
sab S. Nome di Maria
dom S. Giovanni Crisostomo
lun Esaltazione della Santa Croce
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
gio
S. Roberto Bellarmino
ven S. Giuseppe da Copertino
sab S. Gennaro
dom Ss. Andrea Kim, Paolo Chong e comp.
lun S. Matteo
G
mar S. Maurizio
mer S. Pio da Pietrelcina
gio
B.V. Maria della Mercede
ven S. Sergio
sab Ss. Cosma e Damiano
dom S. Vincenzo de’ Paoli
lun S. Venceslao
mar Ss. Michele, Gabriele e Raffaele
mer S. Girolamo
mar B.V. Maria Addolorata
mer Ss. Cornelio e Cipriano
S u ore M is si o nar i e d i S . Pietro C l aver - V ia d e ll a Co ll ina . 1 8 - 381 21 Trento - Te l . 0 4 61 26 3645
E -m a il : ecoafr i ca. re da zio ne @gmail . co m - w w w .missio nariecl averi ane .org
M
«Noi lavoriamo
non per un missionario
o per la nazione
a cui egli appartiene
e neanche per il Paese
nel cui territorio opera.
Noi lavoriamo per Dio
e per le anime!»
Maria Teresa Ledóchowska
Ottobre 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
gio
S. Teresa di Gesù Bambino
ven Ss. Angeli Custodi
sab S. Gerardo
dom S. Francesco d’Assisi
T
lun S. Faustina Kowalska
mar S. Bruno
mer B.V. Maria del Rosario
gio
S. Pelagia
ven Ss. Dionigi e comp.
sab S. Daniele Comboni
dom S. Giovanni XXIII
lun S. Serafino
mar S. Romolo
mer S. Callisto
gio
S. Teresa d’Avila
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
sab S. Ignazio di Antiochia
dom S. Luca
lun S. Paolo della Croce
mar S. Irene
G
mer S. Orsola
gio
S. Giovanni Paolo II
ven S. Giovanni da Capestrano
sab S. Antonio M. Claret
dom S. Crispino
lun S. Evaristo
mar S. Fiorenzo
mer Ss. Simone e Giuda
gio
S. Onorato
ven S. Germano
sab S. Alfonso Rodriguez
ven S. Edvige
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
M
«Noi non abbiamo soltanto
la sicura speranza della nostra
risurrezione, ma siamo certe
che con noi risorgeranno anche
molti Africani e saranno grati
nei nostri confronti,
perché potranno rivestirsi
di gloria e di beatitudine.
Sarà un incontro
di beatitudine! Affinché si
realizzi, dobbiamo, oggi, lottare
con fedeltà e tenacia,
lavorare gioiosamente
e instancabilmente,
fino all’ultimo respiro»
Maria Teresa Ledóchowska
Novembre 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
dom Tutti i Santi
lun Comm. di tutti i Fedeli Defunti
mar S. Martino de Porres
T
mer S. Carlo Borromeo
gio
Ss. Zaccaria ed Elisabetta
ven S. Leonardo
sab S. Ernesto
dom S. Goffredo
lun Dedic. Basilica Lateranense
mar S. Leone Magno
mer S. Martino di Tours
gio
S. Giosafat
ven S. Diego
sab S. Giocondo
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
mar S. Elisabetta di Ungheria
mer Dedic. Basiliche dei Ss. Pietro e Paolo
gio
S. Fausto
G
ven S. Ottavio
sab Presentazione della B.V. Maria
dom Cristo Re
lun S. Clemente I
mar Ss. Andrea Dung Lac e comp.
mer S. Caterina di Alessandria
gio
S. Corrado
ven S. Virgilio
sab S. Giacomo
dom I Domenica di Avvento
lun S. Andrea
dom S. Alberto Magno
lun S. Margherita di Scozia
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
M
«Durante il tempo natalizio
avviciniamoci a Gesù
con gli stessi sentimenti
con cui Egli, per amore nostro,
discese sulla terra e si spogliò
di se stesso.
Noi dobbiamo fare altrettanto.
Non dimentichiamolo mai!
All’entrata in questo mondo,
Egli disse al Padre: “Ecco io vengo
per fare, o Dio, la tua volontà”
(Ebr 10,7). Ognuna di noi,
quando si avvicina a Gesù
adagiato nella culla, ricordi
queste parole e dica: “Ecco, sono
qui per vivere povera, casta
e obbediente, e per condurre a te
delle anime”»
Maria Teresa Ledóchowska
Dicembre 2015
A
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
mar B. Charles de Foucauld
mer S. Bibiana
gio
S. Francesco Saverio
T
ven S. Barbara
sab S. Geraldo
dom II Domenica di Avvento
lun S. Ambrogio
mar Immacolata Concezione B.V.M.
mer S. Siro
gio
B.V. Maria di Loreto
ven S. Damaso
sab B.V. Maria di Guadalupe
dom III Domenica di Avvento
lun S. Giovanni della Croce
mar S. Valeriano
0
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
gio
S. Lazzaro
ven S. Graziano
G
sab S. Fausta
dom IV Domenica di Avvento
lun S. Pietro Canisio
mar S. Francesca S. Cabrini
mer S. Giovanni da Kety
gio
Vigilia di Natale
ven Natale del Signore
sab S. Stefano
dom Santa Famiglia
lun Ss. Innocenti
mar S. Tommaso Becket
mer S. Felice I
gio
S. Silvestro I
mer S. Adelaide
S u ore M i s si o nar i e d i S. P i etro Cl aver - V ia d el l a Col l ina, 1 8 - 381 21 Trento - Te l. 0 461 26 3645
E - m a il : ecoafr ica. re daz io ne @gmail . co m - w w w. miss ion ar iecl averi a ne . org
M
Storia di vocazione di una ragazza
dai grandi desideri
A
«Fluttuano in me la felicità, la gioia e il desiderio di che?... Lo so io... I
più belli momenti della vita sono sempre turbati dall’intuizione che c’è
qualcosa di ancora più bello, di irraggiungibile...»
Maria Teresa Ledóchowska
Mi chiamo Maria Teresa, un nome nobile per una come me nata in una famiglia nobile del conte Antonio Ledóchowski e della contessa
Giuseppina von Salis Zizers. Sono nata in un radioso giorno della primavera austriaca il 29 aprile del 1864. Sono la primogenita e sorella maggiore di otto fratelli, il fatto di non poca importanza nello sviluppo del mio carattere caratterizzato dalla determinazione,
testardaggine e ambizioni alimentati dal papà che mi voleva un mondo di bene e io ero la sua piccola principessa. Ovviamente, la
mamma ha cercato di temprarmi e con dolcezza insegnandomi di dominare il mio temperamento troppo vivace, senza frenare la mia
intelligenza e le mie capacità. Il papà mi ha trasmesso la sua passione per la scrittura, la poesia e le belle arti. Ambedue genitori mi
inculcarono una fede profonda e genuina, una devozione tenera e filiale alla Madre di Dio, una sensibilità per i bisogni dei poveri, una
forza di carattere e una determinazione nell’eseguire dei progetti intrapresi.
All’età di cinque ani scrissi la mia prima commedia per una festa della famiglia, destando stupore e compiacimento dei genitori, ma
questa era solo la prima, perché allora ho già capito che desideravo la celebrità, come quei piccoli geni famosi dei quali mi ha letto
il papà! La mia vita si colorava sempre di più di gioia e di serenità come i miei schizzi e acquarelli che con passione riempivano il mio
quaderno dei disegni. A scuola ero la più brava, suscitando l’ammirazione delle insegnati e invidia delle compagne. Non mi importava,
perché avevo un traguardo da raggiungere - la celebrità!
Quando avevo nove anni ebbi un sogno, adesso direi «profetico», pensando all’avvenire che mi attendeva… Sognavo di volare in cielo e
ricevere, dal Principe degli Apostoli una corona d’argento e ne ero molto orgogliosa finché non mi accorgerei che gli altri non avevano una semplice corona d’argento, ma una corona tempestata di gemme preziose. Allora chiesi al mio Angelo Custode perché non
ne avevo una simile anch’io? Mi rispose che il premio è pari al merito e gli altri hanno sofferto più di me... Dal sogno mi destò un tenero bacio di mamma, ma il suo ricordo rimase... La memoria di quel sogno consegnai alla poesia, apprezzata dalla sorella Giulia che
leggendola commentò “Quanta fantasia!”.
Cominciai a raccogliere le prime gemme preziose per la mia corona, perché desiderando sempre di più, ricevevo sempre di più.
Il 1873 segnò una svolta nella vita della mia numerosa famiglia. I giornali riferivano di un gran tracollo bancario avvenuto a Vienna.
Mio papà aveva depositato in quella banca una parte considerevole del nostro patrimonio. I miei, per risparmiare hanno venduto la nostra bella casa, e ci siamo trasferiti in una casa d’affitto, vicino alla scuola che frequentavo con le sorelle. Più tardi, nel 1882, lasciammo anche l’Austria per recarci nella terra dei miei nonni paterni.
Compiuti 16 anni accompagnai mio padre nel viaggio nella patria polacca. Ne scrissi un diario «La mia Polonia» mettendoci tanto entusiasmo e fantasia. Ero abbaiata dalla bellezza dei paesaggi, bontà e ospitalità della gente della terra dei miei avi. Eh sì, lì ho incontrato qualcuno e… mi sono innamorata! Lui era carino e gentile, ma non ricambiava i miei sentimenti... Ero un po’ delusa, ma ho
conservato il cuore integro per un amore molto più grande per Qualcuno che mi attendeva con tanta pazienza e tenerezza e ho cominciato a conoscerLo sempre più.
Nel 1885 persi mio amato padre che se ne andò stroncato dalla malattia contatta da me... E così lo scrigno delle gemme preziosi cominciò a rempirsi... La sofferenza della malattia e, sopratutto, della perdita del padre ha avuto un ruolo importante nella purificazione dei miei desideri di grandezza. Ho cominciato ad apprezzare i valori veri della vita, ho voluto seguire i miei fratelli Giulia e
Vladimiro che hanno scelto la vita religiosa l’una e il sacerdozio l’altro, però come primogenita avevo obblighi verso la mamma e i fratelli ancora troppo piccoli per badare a se stessi. Accettai il lavoro e il ruolo della dama di corte, lasciando a parte i miei sogni, per
aiutare la famiglia.
Alla corte, tra divertimenti, balli, visite e viaggio stringevo sempre di più la relazione d’intimità con Gesù. Sì, seguire Lui diventava il
mio più grande desiderio! E proprio li l’ho incontrato nelle persone che mi guidavano direttamente da Lui e preparavano alla missione
che mi attendeva: zio Cardinale, amica protestante, suore missionarie... Ho capito che il Signore mi voleva sempre di più e ho risposto alla chiamata senza esitazioni lasciando la corte e dedicandomi ai fratelli e sorelle nelle missioni! Con sorpresa ho scoperto che
il mio ideale attirava le altre... e presto ebbi le prime compagne: Melania, l’amica d’infanzia Giulia, Rosa e tante altre! E il mio sogno
della grandezza si è realizzato? Pienamente, superando di gran lunga tutte le mie aspettative, ma non spetta a me di raccontarli.
Ne hanno raccontato e scritto tanti nelle biografie - leggetele...
Se desiderate conoscere meglio la ragazza dai grandi desideri - la Beata Maria Teresa Ledóchowska, allora conttatateci ad un indirizzo riportato in ultima copertina di questo Calendario e... non smette mai di sognare.
Suore Missionarie di San Pietro Claver
«Amate le missioni,
pregate per le missioni,
leggete sulle missioni,
aiutate le missioni
e li rimanete fedeli.
Vi affido questi cinque desideri
del mio cuore»
Maria Teresa Ledóchowska
Eco dell’Africa e di altri Continenti
Rivista missionaria delle Suore Missionarie di San Pietro Claver
È il bimestrale con attualità, testimonianze missionarie, progetti missionari e articoli tematici.
«Eco dell’Africa e di altri Continenti» da 120 anni narra la missione, presenta i testimoni del Vangelo,
è attenta al cammino sociale ed ecclesiale della donna nelle missioni,
è ponte tra i popoli e le culture.
Per far sì che le buone notizie, provenienti da diverse parti del mondo,
continuino ad alimentare la speranza nonostante le ombre di odio e di violenza
che minacciano la convivenza umana.
Abbonati... anche tu
e seguici sul blog della rivista e sul Facebook!
Attendiamo il tuo feedback.
Per richiedere l’abbonamento, rivolgersi a uno degli seguenti indirizzi:
www.missionarieclaveriane.org
38121 TRENTO
Via della Collina 18
Tel. 0461 263645
E-mail: [email protected]
CCP n. 35483452
00184 ROMA
Via dell’Olmata 16
Tel. 06 4880450
E-mail:
10042 NICHELINO (TO)
Via San Matteo 1
Tel. 011 6279513
E-mail: [email protected]
[email protected]
1700 FRIBOURG (SVIZZERA)
Route du Grand-Pré 3
Tel. 026 4254595
E-mail: [email protected]
CCP 17/246/7
I. R.
Direttore responsabile: mons. Ernesto Menghini
Redazione: sr. Silvia Simas, sspc; sr. Maria Maciag, sspc; Vincenza Zangara
Stampa: Nuove Arti Grafiche - Via dell’òra del Garda 25 - 38121 Trento
Grafica e foto: Suore Missionarie di San Pietro Claver
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
3 401 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content