close

Enter

Log in using OpenID

Avv. ALDO GRASSI - Ordine degli Avvocati di Rimini

embedDownload
studio legale
Avv. ALDO GRASSI
specialista in diritto civile ( * )
via XXII Giugno 1859 n.11 - 47921 RIMINI
tel. 0541.56243 - fax 0541.56190
email: [email protected] // pec: [email protected]
Rimini lì 31/07/2014
Ai delegati al congresso di Venezia
Tra quello che si può fare concretamente per organizzare meglio il lavoro dell’Avvocato, mi permetto di
suggerire alcune idee in libertà, incidenti in alcune specifiche materie, per ottenere un numero sufficiente di
eventuali adesioni di delegati che condividono il contenuto al fine di poterle perseguire organicamente.
Come sopra detto, diversi sono, a mio avviso, le materie su cui l’intervento sarebbe possibile.
A)nell’ambito della riorganizzazione degli iscritti:
1. istituire un fascicolo personale unico dell’Avvocato, che contenga ogni atto e documento
obbligatorio previsto dalla legge, che lo segua sin dalla sua prima iscrizione all’Ordine e fino alla
cessazione dell’attività, per permettere all’Ordine dove è iscritto di avere sempre un quadro
aggiornato;
2. prevedere la cancellazione dall’albo degli Avvocati per coloro che optano di andare in pensione
(analogamente a quanto accade per i notai che devono depositare il “timbro”), perché da una parte si
creerebbero le condizioni per migliorare gli importi pensionistici, dall’altro si otterrebbero benefici per
tutti i giovani agli inizi della loro attività;
3. modificare l’attuale regolamento elettorale della Cassa Forense prevedendo nell’elezione dei delegati
di ciascun distretto, procedure che consentono di eleggere candidati per fasce di età (esempio: sotto i
40 anni, tra 40 e 55 anni e sopra 55 anni) per garantire maggiore uniformità di tutele degli iscritti
indipendentemente dalla loro data di iscrizione ed evitare, ad esempio, che i Delegati Nazionali eletti
se prossimi alla pensione (o addirittura pensionati) possono incidere nel regolamentare la Cassa in
modo tale da ottenere vantaggi “di categoria” a danno degli iscritti più giovani;
4. introdurre le quote “giovani in tutti gli organismi dell’avvocatura (per fasce di anni 40 e 50, 60 ecc).
B)nell’ambito della riorganizzazione degli immobili della Cassa Forense:
5. introdurre norme volte alla gestione del patrimonio immobiliare della Cassa Forense per consentire a
ciascun distretto di avere in uso e/o in affitto immobili (anche mediante convenzioni per la
concessione di mutui senza interessi) da destinare alla formazione dei giovani iscritti, anche per il
tramite di associazioni di giovani avvocati;
C)nell’ambito della riduzione dei costi della Giustizia
6. promuovere azioni atte ad ottenere la riduzione del contributo unificato che ha raggiunto livelli
oltremodo gravosi e non più sostenibili dai cittadini per esercitare i propri diritti;
7. consentire all’avvocato di certificare la conformità di ogni atto e provvedimento della causa in cui è
difensore, senza il pagamento di alcun diritto di copia, ampliando quanto introdotto ultimamente;
D)nell’ambito del miglioramento attività disciplinare per ottenere una applicazione uniforme sul territorio
8. realizzare un casellario nazionale che contenga tutte le decisioni disciplinari emesse nei confronti
degli Avvocati iscritti dai vari Ordini e di tutti i gradi (compreso CNF e Cassazione), in modo da poter
effettuare consultazioni sul singolo caso per procedimenti disciplinari in corso riguardanti fatti
analoghi (funzionamento come quello giurisdizionale);
9. invitare il CSM a realizzare un casellario nazionale che contenga tutte le decisioni disciplinari
emesse nei confronti dei Magistrati dai vari “Consigli Giudiziari” distrettuali – Consiglio Superiore
Magistratura e di tutti i gradi, in modo da poter effettuare consultazioni sul singolo caso per
procedimenti disciplinari riguardanti fatti analoghi (funzionamento come quello giurisdizionale);
10. introdurre norme che prevedano la riabilitazione dell’Avvocato che abbia subito condanne (oggi
previsto solo per il caso della radiazione all’art. 62 comma 10 della L.P.), diverse dalla radiazione
decorso un congruo numero di anni a seconda della violazione commessa.
Queste idee faranno parte di una mozione che, in caso di raggiungimento del numero necessario, sarà posta
all’att.ne del Congresso. Ringrazio di cuore tutti per l’attenzione concessami Cordialità.
avv. Aldo Grassi (delegato foro Rimini)
ai-avv-cong-ven, proposte-grassi-cong-vene-09-10-14-int
N.B. Le informazioni contenute in questa mail o in questo fax e negli eventuali allegati, sono riservate e destinate esclusivamente alla persona sopraindicata. Si notifica a
chi legge il presente avviso – se non è l’effettivo destinatario o se la presente comunicazione è pervenuta per errore – che è proibito leggere, copiare, usare o diffondere il
contenuto di questa mail o di questo fax e degli eventuali documenti allegati senza autorizzazione, ai sensi dell’art. 616 del Codice Penale (violazione, sottrazione e
soppressione di corrispondenza). Se avete ricevuto questo messaggio per errore, siete pregati di rispedirlo al mittente, informandoci immediatamente, distruggendo il
contenuto di questa mail o fax e gli eventuali documenti allegati. Si ringrazia per la collaborazione.
(*) ex lege n. 247/2012 art. 9 comma n. 8 – specialista in diritto civile con tesi discussa il 12.04.1989 –diploma rilasciato dall’Università di Camerino il 22.07.1991
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
146 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content