close

Enter

Log in using OpenID

+d1 2014_2015 - Comune di Reggio Emilia

embedDownload
Reggio Emilia. Cultura per la Scuola 20142015
1
Coordinamento del progetto
Promotori
Comune di Reggio Emilia
Biblioteca Panizzi e decentrate
Compagnia Teatro del Cigno
Fondazione I Teatri
Fondazione Palazzo Magnani
Fondazione Reggio Children - Centro Loris Malaguzzi
Istituto Regionale “G. Garibaldi” per i Ciechi
La casa dei burattini di Otello Sarzi
Liceo Artistico - Istituto Statale d’Arte “G. Chierici” di Reggio Emilia
Liceo Classico Scientifico “Ariosto Spallanzani” di Reggio Emilia
MaMiMò
Musei Civici
Museo dei Frati Cappuccini
Museum Reloaded
Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano
Reggio Children
Remida
Scuole e Nidi d’Infanzia - Istituzione del Comune di Reggio Emilia
Spazio Gerra
Ufficio Cinema
Ufficio Scuola e Ufficio Beni Culturali - Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla
Pubblicazione
Reggio Emilia. Cultura per la Scuola 2014-2015
Redazione
Roberta Pedroni
Giacomo Zibellini
Grafica
Giacomo Zibellini
con Monica Rossi
2
3
+d1 Reggio Emilia. Cultura per la Scuola 2014-2015
Giunto alla quinta edizione, il libretto +d1, per l’anno scolastico 2014-2015, presenta ai docenti uno strumento unitario che comprende le proposte didattiche offerte alle scuole di ogni
ordine e grado da una ventina di soggetti che operano nel campo dell’educazione.
+d1, con l’intento di fare sistema per connettere e comunicare idee e conoscenze, si configura come una rete, tra diversi istituti della città, volta a promuovere i servizi rivolti al mondo
della scuola.
La connessione di diverse realtà si orienta in una dimensione complessiva di “città educante”, impegnata non solo nel compito di offrire risposte alle giovani generazioni e alle loro
richieste di strumenti per affrontare il futuro, ma anche nel proposito di rivolgersi con nuovi
approcci alla figura dell’insegnante, avviando una riflessione che pone al centro del discorso
le esigenze dei docenti.
Dare vita a progetti culturali in rete comporta la necessità di integrare competenze, professionalità, saperi e istituzioni diverse. In questo senso l’obiettivo principale di +d1 è la necessità
di superare la tradizionale separatezza delle singole istituzioni culturali all’interno di una
visione della cultura come “sistema” che trova nella pratica educativa principio fondante e
rigenerante della propria mission.
Il programma è scaricabile anche dal sito www.comune.re.it/cultura nella sezione “Progetti”.
4
5
pag. 10
REMIDA
pag. 14
DI ONDA IN ONDA
pag. 16
BAO BAB
SPAZIO GIOVANI SCRITTURE
pag. 18
ISTITUTO REGIONALE CIECHI GARIBALDI
pag. 24
PANIZZI JUNIOR
pag. 26
SPETTACOLO
MUSEI
DIOCESI DI REGGIO EMILIA E GUASTALLA pag. 36
FONDAZIONE PALAZZO MAGNANI
pag. 40
MUSEI CIVICI
pag. 46
MUSEO DEI CAPUCCINI
pag. 58
MUSEUM RELOADED
pag. 64
SPAZIO GERRA
pag. 68
CASA DEI BURATTINI OTELLO SARZI
pag. 72
COMPAGNIA TEATRO DEL CIGNO
MAMMÒ
FONDAZIONE TEATRI
pag. 76
MAMIMÒ
pag. 84
UFFICIO CINEMA
pag. 88
6
pag. 80
7
TECNOLOGIA
EDUCAZIONE
ALLA CITTADINANZA
INTERCULTURA
TEATRO
STORIA
SCIENZE
NATURALI
RELIGIONE
ORIENTAMENTO
ALLO STUDIO
MUSICA
LETTERATURA
AMBIENTE
DANZA
CINEMA
ARTI
ATELIER
BIBLIOTECA
ATELIER CITTADINI
NIDI
SCUOLE DELL’ INFANZIA
SCUOLE PRIMARIE
SCUOLE SECONDARIE
1°GRADO
SCUOLE SECONDARIE
2°GRADO
UNIVERSITÀ
INSEGNANTI
FAMIGLIE
MAMMÒ
ADULTI
8
9
UFFICIO CINEMA
MAMIMÒ
FONDAZIONE I TEATRI
COMPAGNIA TEATRO
DEL CIGNO
CASA DEI BURATTINI
OTELLO SARZI
SPAZIO GERRA
MUSEUM RELOADED
MUSEO DEI CAPUCCINI
MUSEI CIVICI
FONDAZIONE
PALAZZO MAGNANI
DIOCESI DI REGGIO
EMILIA E GUASTALLA
PANIZZI JUNIOR
ISTITUTO REGIONALE
CIECHI GARIBALDI
BAO BAB
SPAZIO GIOVANI SCRITTURE
DI ONDA IN ONDA
REMIDA
ATELIER CITTADINI
Atelier Cittadini
CHI SIAMO
Atelier Cittadini
c/o Centro Internazionale Loris Malaguzzi
Via Bligny 1/a - 42124 Reggio Emilia
Tel. 0522.513752 Fax 0522.920414
Web: www.reggiochildren.it - www.scuolenidi.re.it
pagina Facebook “Atelier Cittadini”
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
L’Atelier è una metafora di un modo di conoscere e imparare dove cervello,
mani, sensibilità, razionalità, emozioni e immaginario lavorano in stretta cooperazione, ma è anche un luogo fisico e attrezzato con strumenti e materiali
dove si progetta, si esplora, si inventa, si produce.
Al Centro Internazionale Loris Malaguzzi Atelier su diversi argomenti si aprono alla città, a bambini, ragazzi e adulti di ogni età, offrendo contesti dove
sperimentare e tenere attiva la propria creatività.
Il desiderio e obiettivo è cercare di preservare anche nella età adulta quelle che sono alcune caratteristiche dirompenti della cultura dell’infanzia e
dell’Atelier: la curiosità, la tensione alla ricerca, il coraggio, la creatività, l’empatia, l’energia vitale.
10
11
Atelier periodici
Atelier permanenti
STAFF
Reggio Children e Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia del Comune di Reggio
Emilia
STAFF
Reggio Children - Cooperativa Totem
Atelieristi del Centro Internazionale Loris Malaguzzi
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Famiglie, bambini e ragazzi
Domeniche da ottobre 2014 a maggio 2015
Calendario consultabile sul sito www.reggiochildren.it
e sulla pagina Facebook “Centro Internazionale Loris Malaguzzi “
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Scuole
Ottobre 2014 -Giugno 2015
Da lunedì a venerdì 9.30-11.30
Famiglie, bambini e ragazzi
Domeniche da ottobre 2014 a maggio 2015
Calendario consultabile sul sito www.reggiochildren.it e
sulle pagine Facebook “Atelier Cittadini” e “Centro Internazionale Loris
Malaguzzi”
Visite guidate
Settembre 2014 – Luglio 2015
SEDI ATTIVITÀ
Centro Internazionale Loris Malaguzzi, via Bligny 1/a - Reggio Emilia
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Tel. 0522.513752 (da lunedì a venerdì 10.30-17.30)
Web: www.reggiochildren.it
COSTI
Atelier domenicali: bambini e ragazzi 4 euro, adulti 8 euro,
bambini sotto 1 anno gratis
SEDI ATTIVITÀ
Centro Internazionale Loris Malaguzzi, via Bligny 1/a - Reggio Emilia
PRENOTAZIONI E CONTATTI
tel. 320.7681099 (da lunedì a giovedì 11.30-17.00, venerdì 11.30-13.00)
email: [email protected]
Web: www.facebook.com/Ateliercittadini
COSTI
Scuole: bambini e ragazzi 4 euro
Atelier domenicali: bambini e ragazzi 4 euro, adulti 8 euro
Visite guidate: adulti 10 euro, studenti 7 euro
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier Raggio di Luce
L’Atelier Raggio di Luce è un luogo di ricerca e sperimentazione. Un ambiente
dove la luce, nelle sue diverse forme, può essere indagata ed esplorata con
curiosità e meraviglia. Un luogo educativo che promuove nuove didattiche
della scienza. Propone percorsi formativi per le scuole di ogni ordine e grado,
domeniche aperte alle famiglie, visite guidate e workshop di approfondimento. In collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di
Modena e Reggio Emilia.
Scuole
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier Paesaggi Digitali
Un invito a scoprire possibili incontri tra strumenti digitali e strumenti analogici esplorando le zone di confine tra ottica e scenografia, grafica e tridimensionalità, costruttività reale e immateriale.
12
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier Organismi viventi
Nel ciclo vitale della natura tutto cambia e si trasforma. Indagare le trasformazioni significa scoprire la bellezza e la preziosità di ogni fase, per sostenere uno
sguardo sensibile e alimentare un pensiero ecologico.
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier I Linguaggi del Corpo
Percorsi in cui danzatori-coreografi accompagnano bambini e genitori suggerendo, attraverso giochi con il corpo e il movimento, un ascolto di sé e degli
altri.
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier I Linguaggi del Cibo
Le cuoche accompagnano bambini e genitori nella preparazione di gustose e
originali ricette che valorizzano i prodotti stagionali del territorio.
Bambini
Ragazzi
Adulti
Famiglie
Atelier Mosaico di grafiche, parole, materia
Attraverso la selezione di strumenti grafici e supporti materici differenti, si
disegna e si narra intrecciando empaticamente parole, immagini, strumenti
e materiali.
13
REMIDA
Il Centro di Riciclaggio Creativo
SEDI ATTIVITÀ
REMIDA Il Centro di Riciclaggio Creativo, via Verdi 24 - Reggio Emilia
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Previo accordo telefonico o contatto mail
Tel. 0522.431750
E-mail: [email protected]
COSTI
Quote di partecipazione differenziate a seconda delle attività
È prevista una quota annuale per il ritiro dei materiali
CHI SIAMO
REMIDA Il Centro di Riciclaggio Creativo
Via Verdi 24 - 42124 Reggio Emilia
Tel. 0522.431750
E-mail: [email protected]
Web: www.remida.org, www.irenemilia.it,
www.reggiochildrenfoundation.org
REMIDA è un progetto dell’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune
di Reggio Emilia e di Iren Emilia. La sua gestione è affidata alla Fondazione
Reggio Children – Centro Loris Malaguzzi che si avvale del contributo di numerosi volontari.
STAFF
Lo staff è composto da personale part-time: una referente per i rapporti con
le aziende e la cura degli allestimenti dei materiali, una referente per la comunicazione e la formazione, una referente per la gestione organizzativa, e
diverso personale volontario. Con il gruppo collaborano una pedagogista e un
atelierista dell’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia. La raccolta del materiale è
a carico del personale di Iren Emilia.
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Studenti di tutti gli ordini di
scuole
Bambini
Insegnanti
Formatori
Operatori
Artisti
Percorsi di avvicinamento ai materiali
Presentazioni seguite da attività laboratoriali che possano diventare spunti da
portare avanti nelle scuole e nelle istituzioni di riferimento dei partecipanti.
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
REMIDA, ideato nel 1996 a Reggio Emilia, è un progetto culturale di sostenibilità, creatività e ricerca sui materiali di scarto. Promuove l’idea che lo scarto,
l’imperfetto, sia un possibile portatore di bellezza, capace di sollecitare riflessioni, proporsi come risorsa educativa, sfuggendo così alla definizione di
“inutile” e di “rifiuto”.
REMIDA raccoglie dal mondo dell’industria, del commercio e dell’artigianato
materiale destinato allo smaltimento, per offrirlo come soggetto da indagare
a scuole, associazioni ed enti sociali e culturali. Alla cultura dell’usa e getta
oppone un’idea di materia come risorsa non infinita, suggerendo un riuso
creativo come valorizzazione del materiale, nelle sue potenzialità, espressività
e molteplici letture.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Dal 26 agosto 2014 al 30 giugno 2015 in giorni e orari da definire.
Il servizio distribuzione materiali (rivolto a strutture di Reggio Emilia, Parma e
Piacenza) è attivo nei giorni martedì e giovedì ore 15-18, mercoledì e venerdì
ore 9-12.30.
Per il programma delle attività: www.remida.org
Pagina Facebook “REMIDA Reggio Emilia”
14
15
COSTI
scuole dell’infanzia (dai 3 ai 5 anni): 2 €
scuole primaria (dai 6 ai 10 anni): 3 €
scuole medie inferiori (dagli 11 ai 13 anni): 3 €
scuole medie superiori (dai 14 ai 19 anni): 4 €
gruppi extrascolastici (bambini, ragazzi, adulti): 4 €
Di Onda in Onda
Atelier delle Acque e delle Energie
per workshop formativi rivolti ad adulti prezzo da concordare
CHI SIAMO
Atelier Di Onda in Onda, c/o Centrale Idroelettrica Enel
Via del Lago 1 - 42039 Ligonchio (RE)
Tel. 331.6149145 (dalle 9 alle 18)
E-mail: [email protected]
Web: www.diondainonda.com
Pagina Facebook “Atelier Di Onda in Onda”
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
Gli incontri hanno una durata minima di 2 ore e si articolano in diversi momenti che alternano il lavoro in piccoli gruppi a momenti assembleari, attraverso percorsi esplorativi, di approfondimento e di ricerca.
Essenziale è il coinvolgimento degli insegnanti in tutte le fasi del percorso:
preparando i ragazzi agli incontri, individuando a scuola i temi e gli interessi dell’esperienza (con la formulazione di domande), partecipando al lavoro
nell’Atelier e ai successivi sviluppi a scuola.
I gruppi potranno inoltre arricchire il proprio percorso prenotando la visita
guidata alla Centrale Idroelettrica Enel.
STAFF
Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano e Cooperativa Il Ginepro
Atelieristi ed educatori: Annalisa Garbati, Daniela Giacopelli, Sara Scaruffi, Ilaria
Gentilini, Giada Galassini
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Di onda in onda - Atelier delle Acque e delle Energie è un luogo che consente di
esplorare sia i fenomeni fisici sia le qualità materiche ed espressive dell’acqua
e dell’energia. Un Atelier dove osservare la natura, esplorare e riflettere sulle
sue potenzialità. In questo senso la specificità territoriale del Parco Nazionale
dell’Appennino tosco-emiliano, il valore delle sue essenze autoctone, le specie
animali viventi, i suoi corsi d’acqua possono diventare luoghi di incontro e di indagine fortemente intrecciati al contesto della Centrale Idroelettrica di Ligonchio
e delle sue infrastrutture. La sfida di questo progetto è quella di proporre un approccio alla scienza che inviti i bambini, i ragazzi, gli adulti a ricercare e riprovare,
a costruire ipotesi e teorie, cercando di verificarle con la sperimentazione.
Il progetto è promosso dal Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano con il
Comune di Ligonchio e con la consulenza di Reggio Children.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Visite e percorsi su prenotazione. Per il calendario delle visite libere nel periodo
estivo e per tutti gli appuntamenti consultare il sito.
SEDI ATTIVITÀ
- Campo base, c/o Centrale Idroelettrica Enel, Via del Lago 1
- Campo 1, c/o Sede Parco Nazionale Appennino tosco-emiliano, Via Enzo
Bagnoli 30 - Ligonchio (RE)
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Tel. 331.6149145 (dalle 9 alle 18)
E-mail: [email protected]
16
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole
Bambini
Ragazzi
Adulti
L’acqua, come materia, si presta ad essere un’occasione di apprendimento
per esplorare, ricercare e sperimentare le sue dinamiche e le sue caratteristiche: fluidità, pressione, portata, movimento, sonorità, tutti elementi connessi
e interagenti.Bambini e adulti hanno l’opportunità di costruire relazioni tra
il micro-sistema e il macro-sistema, esplorando come il flusso dell’acqua si
trasformi in energia.
Scuole
Bambini
Ragazzi
Adulti
Elettricità e magnetismo
Bambini e adulti possono lavorare insieme su una varietà di fenomeni generati dalla produzione dell’energia, sperimentando anche la forza e le caratteristiche dei campi magnetici.
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Le famiglie potranno visitare l’Atelier su prenotazione per un gruppo di almeno 10 persone ed arricchire il proprio percorso prenotando la visita guidata
alla Centrale Idroelettrica Enel.
Per il calendario delle visite libere nel periodo estivo e per tutti gli appuntamenti consultare il sito.
OPPORTUNITà per gli INSEGNANTI
Gli insegnanti possono sperimentare, divisi in piccoli gruppi, le diverse possibilità offerte dall’Atelier. I percorsi iniziati all’interno dell’Atelier possono
offrire idee e indicazioni per progetti futuri da sviluppare a scuola, oltre ad
essere un momento di incontro e scambio tra insegnanti.
17
/bao’bab/ spazio giovani scritture
CHI SIAMO
Comune di Reggio Emilia
Biblioteca Panizzi
Officina educativa
in collaborazione con
Servizi bibliotecari della provincia di Reggio Emilia
Comuni della provincia di Reggio Emilia (da definire)
Università di Modena e Reggio Emilia - Dipartimento di Educazione e
Scienze Umane
TeleReggio
Cir Food
E-mail [email protected]
Web: www.bibliotecapanizzi.it
STAFF
Direttore Biblioteca Panizzi Giordano Gasparini, responsabile dei servizi
bibliotecari Elisabetta Ambrogi, curatore del progetto Giuseppe Caliceti,
gruppo di lavoro Giovanna Scarabelli, Anna Pelli, Teresa Molini coordinato
da Giovanna Righi.
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Il progetto /Bao’bab/ spazio giovani scritture, giunto alla sua 16a edizione,
prosegue il percorso mirato a promuovere la pratica della lettura e la scrittura creativa, rivolto in particolare ai giovani e agli studenti delle scuole
reggiane. Anche l’edizione 2015 si caratterizza per un’ampia proposta di
attività - incontri con autori, laboratori e concorsi letterari, pubblicazioni ed
eventi - che puntano sulla cooperazione tra istituzioni culturali e scolastiche
per arricchire l’offerta formativa e sollecitare la creatività giovanile.
La nuova edizione di /Bao’bab/ avrà come filo conduttore il rapporto tra
culture e letterature differenti, affrontando in particolare il tema degli aiuti
ai paesi più poveri del mondo, aderendo all’Anno europeo per la cooperazione e lo sviluppo, che si celebra nel 2015. Nonostante la crisi economica,
l’Unione Europea rimane infatti il principale donatore di aiuti ai paesi in via
di sviluppo e ben l’85% dei cittadini europei sostiene che l’Europa deve
continuare ad aiutarli. Un dato importante, anche se in continua diminuzione negli ultimi anni. E’ perciò fondamentale che i cittadini, fin da giovani,
sappiano che ogni euro speso per lo sviluppo si trasforma in beneficio sia
18
19
per le persone che vivono nei Paesi più poveri del mondo, sia per se stessi. Particolare attenzione sarà dedicata alla letteratura migrante e ai giovani
scrittori italiani di origine straniera.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Ottobre 2014 - Giugno 2015
SEDI ATTIVITÀ
Biblioteca Panizzi
Biblioteca decentrata di San Pellegrino, via Rivoluzione d’Ottobre 29
Cinema Rosebud, via Medaglie d’Oro della Resistenza 6
Università di Modena e Reggio Emilia, viale Allegri 9
Biblioteche della città e della provincia di Reggio Emilia (sedi in corso di
definizione)
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2°
grado
Studenti dell’Università di
Modena e Reggio Emilia
Invito alla lettura
Il ciclo d’incontri offre l’opportunità di incontrare alcuni tra gli autori più rilevanti
nel panorama della recente letteratura italiana per ragazzi. Ogni incontro,
preceduto da un lavoro preparatorio che l’insegnante svolgerà in classe, sarà
articolato in quattro momenti: lo scrittore racconterà come è nata la sua passione
per la lettura e la scrittura, soffermandosi in particolare sul suo rapporto con
la scuola e con i libri della sua formazione; gli studenti potranno dialogare con
l’autore, che leggerà pagine tratte dai suoi libri, e mostrare a loro volta i propri
elaborati. L’obiettivo di fondo rimane quello di promuovere la pratica della lettura
e della scrittura favorendo, all’interno della vita scolastica, momenti specifici
dedicati alla letteratura contemporanea. Si vuole così sollecitare la conoscenza di
nuovi testi e nuovi autori, la riflessione sulla lingua italiana. È anche un’occasione
per esplorare i sentimenti, l’immaginazione, la creatività e sviluppare le capacità di
confronto e di comunicazione.
Gli incontri si terranno presso il Cinema Rosebud nel periodo febbraio-aprile. Il
programma sarà comunicato entro novembre 2014.
Iscrizione su prenotazione per singole classi fino ad esaurimento dei posti
disponibili. Prenotazione obbligatoria, previa verifica della disponibilità. L’iscrizione
si ritiene confermata a ricevimento via fax del modulo di adesione firmato
dall’insegnante.
I docenti potranno ritirare la bibliografia consigliata per gli incontri con l’autore
nella Biblioteca Panizzi e nelle biblioteche decentrate. Inoltre, per approfondimenti
e documentazione, potranno rivolgersi allo Sportello di consulenza.
Docenti
Studenti scuole secondarie di
2° grado
Studenti universitari
Giovani e adulti
Sportello di consulenza
Lo sportello di consulenza individuale sulla scrittura creativa, attivo il giovedì
dalle ore 17 alle 19 presso la Biblioteca di San Pellegrino-Marco Gerra, è
curato da Giuseppe Caliceti. E’ aperto a tutti e rivolto in particolare a docenti,
giovani scrittori, partecipanti al laboratorio di scrittura creativa. Esso è luogo
d’incontro per chi desidera un confronto sui propri testi e sull’esperienza della
scrittura, e punto informativo sulle attività del progetto.
Su prenotazione tel. 0522 585616.
Docenti
Studenti scuole secondarie di
2° grado
Studenti universitari
Giovani e adulti
Laboratorio di scrittura creativa
Il Laboratorio, condotto da Giuseppe Caliceti e realizzato in collaborazione e
presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia, si sviluppa in tre incontri della durata di 2 ore e mezzo.
I partecipanti condividono esperienze di lettura e scrittura, contribuiscono alla
realizzazione delle fanzine e dei libri fuori commercio pubblicati da /Bao’bab/.
I giovani autori hanno occasione di far conoscere i propri testi e di presentarli
al pubblico in occasione di manifestazioni culturali cittadine. Quest’anno il
tema del laboratorio è “La scuola è il mondo: conoscere e lavorare insieme”.
Il Laboratorio è aperto a tutti, la partecipazione è gratuita previa prenotazione tel. 0522 456249
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Comune di Reggio Emilia
Tel. 0522 456249
E-mail: [email protected]
Biblioteca decentrata di San Pellegrino-Marco Gerra
Tel. 0522 585616
20
21
Laboratori didattici per le scuole
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Cos’è una storia?
La nostra testa è una cosa straordinaria: prima non ci riuscivi, adesso ci riesci. Hai
capito perché? Un gioco per imparare cos’è una storia e come inventarne altre.
Il laboratorio è rivolto a singole classi, su prenotazione, fino a esaurimento dei
posti disponibili.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Ritmi di parole
Una lezione concerto per imparare a recitare e inventare insieme conte
e filastrocche. Il laboratorio è rivolto a singole classi, su prenotazione, fino a
esaurimento dei posti disponibili.
Scuole secondarie di 1°
e 2° grado
Quello che ho da dirvi
Va sempre a finire che ai ragazzi si fa leggere quello che scrivono gli adulti
invece di quello che scrivono loro. Proviamo a costruire un autodizionario
dell’adolescenza. Il laboratorio è rivolto a singole classi, su prenotazione, fino ad
esaurimento dei posti disponibili.
MOSTRE
Scuole secondarie di 1°
e 2° grado
Abracadabra. La magia delle parole se diventano disegno.
Una raccolta di poesie visive di autori di differenti Paesi ed epoche storiche,
organizzata in forma di alfabetiere, rivolta a bambini, ragazzi, adulti.
Dall’ ottobre a dicembre 2014, prima di iniziare il suo viaggio nelle altre biblioteche
della città e della provincia, ritorna alla Biblioteca di San Pellegrino Marco Gerra
la mostra inaugurata lo scorso anno e ospite di ReggioNarra 2014. Alla visita
guidata è possibile abbinare un laboratorio didattico tenuto dal personale delle
singole biblioteche.
Che bella figura! Laboratorio didattico.
Divertiamoci con le parole che diventano disegno: dall’acrostico al calligramm,
dal carme figurato al logo. Realizziamo una poesia visiva.
Alfabetieri fantastici.
Nella primavera del 2015 sarà inaugurata sempre alla Biblioteca di San Pellegrino
Marco Gerra, per poi approdare a ReggioNarra, una nuova mostra per adulti e
bambini di alfabetieri di diverse epoche, tradizioni educative, materiali e tipologie:
tipografici, fotografici, oggettuali, eccetera. Alla visita guidata è possibile abbinare
un laboratorio didattico tenuto dal personale delle singole biblioteche.
A B CI DIamoci da fare : costruiamo il nostro alfabeto personale.
Laboratorio didattico.
L’alfabeto come forma di prima catalogazione di persone, animali, oggetti,
emozioni. Per conoscere e mettere un po’ di ordine nel mondo intorno a noi.I
laboratori sono rivolti a singole classi, su prenotazione, fino ad esaurimento dei
turni disponibili.
CONCORSI
Concorso In forma di libro/Giocare e lavorare con le parole
Scuole dell’infanzia
Il concorso premia i migliori libri autoprodotti in copia unica, realizzati nel corso
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado dell’anno scolastico da studenti o classi delle scuole dell’infanzia, primaria e
22
secondaria di primo grado della città e della provincia. L’edizione 2014 avrà
come tema: La scuola è il mondo: conoscere e lavorare insieme. Tutte le opere
partecipanti saranno successivamente messe a disposizione del pubblico e a
prestito presso la Biblioteca di San Pellegrino-Marco Gerra.
Concorso Fuoriclasse/Videoracconti di esperienze didattiche
Il concorso, promosso in collaborazione con l’emittente televisiva Telereggio,
premia le più interessanti e innovative esperienze didattiche sul tema La scuola
è il mondo: conoscere e lavorare insieme realizzati nelle scuole della città e della
provincia di ogni ordine e grado, raccontate attraverso la telecamera. I video
finalisti saranno successivamente trasmessi da Telereggio.
Scuole secondarie di 1° e 2° grado SHORT. Racconti brevi
Concorso letterario rivolto agli studenti delle scuole secondarie di città e provincia
Università
sul tema La scuola è il mondo: conoscere e lavorare insieme. Sono premiati con
la pubblicazione in un’antologia nella collana /bao’bab/ i racconti più originali
e interessanti. Ogni autore selezionato avrà diritto a una copia omaggio del
tascabile.
Per tutti i concorsi la scadenza dei materiali è il 30 giugno 2015.
Il bando di partecipazione è reperibile sul sito www.panizzi.re.it.
Le premiazioni si terranno nel mese di dicembre.
Biblioteca /bao’bab/
Nel corso degli anni il Laboratorio di scrittura /Bao’bab/ ha realizzato e
pubblicato fanzine e libri di narrativa, poesia e teatro di giovani autori e in
collaborazione con diversi enti e associazioni. Tutti i testi, fuori commercio e in
distribuzione gratuita, sono raccolti e conservati presso la Biblioteca decentrata
di San Pellegrino-Marco Gerra, a disposizione del pubblico per il prestito e per
la lettura in sede, insieme ad una collezione tematica e disciplinare specializzata
nella letteratura per ragazzi continuamente aggiornata. Anche i libri autoprodotti
in copia unica, realizzati nel corso degli anni da studenti o classi di studenti per la
partecipazione ai concorso “In forma di libro” sono a disposizione del pubblico
nella Biblioteca di San Pellegrino-Marco Gerra. Il catalogo dei libri autoprodotti è
disponibile ondine sul sito della Biblioteca Panizzi www.panizzi.re.it.
Collaborazioni
/Bao’bab/ continuerà ad essere presente, con proprie proposte, nelle principali
manifestazioni culturali della città. Prosegue inoltre il progetto Un libro per Amico,
l’attività di volontariato avviato dalla “Biblioteca dei Pazienti” nell’ambito del
progetto Cure leggère... Lèggere cura!, promosso dall’Arcispedale Santa Maria
Nuova di reggio Emilia: l’iniziativa è volta a rendere più serena la permanenza
dei degenti offredno loro la possibilità di usufruire di servizi culturali dedicati. Per
informazioni e partecipazioni: Biblioteca Medica dell’ASMN, tel. 0522.295992,
e-mail: [email protected]
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Il progetto /Bao’bab/ offre ai docenti l’opportunità di aggiornarsi nel campo
della letteratura per ragazzi, incontrare scrittori tra i più significativi nel
panorama dell’editoria italiana, scoprire e sviluppare percorsi di lettura,
consolidare e sperimentare strategie didattiche per la promozione della
lettura e della scrittura creativa.
23
Impariamo con tatto
CHI SIAMO
Biblioteca “Giulio Turchetti”, Istituto Regionale “G. Garibaldi” per i Ciechi
Via Franchetti 7 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522.439305 int. 3
E-mail: [email protected]
Web: www.istitutociechigaribaldi.it
STAFF
Responsabile della biblioteca dott. Paola Terranova; esperti esterni
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
La biblioteca propone attività di laboratorio senso-percettivi e senso-motori atti a favorire
l’armonizzazione sensoriale e i processi di integrazione mediante la piena valorizzazione
delle capacità individuali, in contesti di socializzazione e di condivisione di esperienze.
Si vuole inoltre far pervenire gli studenti “normodotati” alla consapevolezza che le persone
minorate della vista, se adeguatamente supportate, possono raggiungere i più elevati gradi
di istruzione e partecipare pienamente e produttivamente alla vita.
Guidare i bambini/ragazzi alla scoperta dell’utilizzo dei diversi sensi come strumento per
conoscere il mondo e per conoscersi. Suscitare il piacere del creare insieme, condividere
esperienze e la curiosità verso nuove forme di conoscenza. Diffondere il principio di tolleranza e il messaggio che le diversità sono portatrici di valori e di arricchimento. Promuovere
la consapevolezza dell’importanza di fornire a ciascuno la possibilità di esprimersi con i
mezzi e i linguaggi più congeniali e preferiti. Promuovere un’autentica cultura dell’integrazione tra i giovani studenti.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Da settembre a luglio, su prenotazione, nelle giornate e orari di apertura della biblioteca.
SEDI ATTIVITÀ
Biblioteca “Giulio Turchetti”, via Franchetti 7
Presso le scuole (solo per alcune delle attività proposte)
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Dott.ssa Paola Terranova, tel. 0522.439305 int. 3,
e-mail: [email protected]
COSTI
Le attività sono gratuite.
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
Tutti i temi sono rielaborati secondo le fasce d’età dei partecipanti. Eventuali
iniziative mirate a fasce d’età limitate saranno suggerite quando contattati.
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
In alcune occasioni vengono proposte attività aperte al pubblico, queste saranno di volta in
volta pubblicate sul sito internet dell’Istituto.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Eventuali attività rivolte agli insegnanti possono essere decise in corso anno o organizzate
se richieste dagli insegnanti stessi.
24
25
Panizzi Junior: biblioteca e scuola
CHI SIAMO
Biblioteca Panizzi e Biblioteche Decentrate
Web: www.bibliotecapanizzi.it
STAFF
Direttore Giordano Gasparini, responsabile dei servizi Elisabetta Ambrogi,
tecnologie dell’informazione Riccardo Valeriani, gruppo di lavoro bibliotecari,
esperti, insegnanti, coordinato da Enrica Simonini
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Panizzi Junior è il progetto per la pianificazione e il coordinamento delle attività di promozione della lettura e dei servizi offerti ai bambini, ai ragazzi, alle
famiglie dal sistema della Biblioteca Panizzi e delle Biblioteche Decentrate.
Un punto di eccellenza della nostra città, che ha ricevuto il premio Nazionale
“Città del Libro”, riconoscimento raggiunto anche grazie alla fattiva collaborazione delle Istituzioni Scolastiche, dei Servizi del Comune di Reggio Emilia
e delle progettualità di volontariato, dal Servizio Civile Nazionale a I Reggiani
per esempio.
I bambini hanno cento linguaggi e desiderano usarli tutti. Bibliotecari ed insegnanti intendono porsi come loro alleati nella ricerca degli spazi di crescita,
che sono anche spazi di cantiere. La sfida è che ciascun bambino possa generare nuovi percorsi di pensiero, sprigionare inventiva personale e collettiva.
La Biblioteca si propone anche di facilitare nei confronti degli adulti e degli
educatori la conoscenza della produzione editoriale e lo studio della letteratura per ragazzi, nonché delle collezioni storiche.
Quest’anno celebrando il 150° anniversario del ritorno a Palazzo San Giorgio
e della riapertura al pubblico della Biblioteca Municipale dopo l’Unità d’Italia, grande attenzione sarà dedicata al rapporto fra la biblioteca e la città
attraverso una mostra storica e alla valorizzazione di Palazzo San Giorgio
con percorsi di “scoperta”. Un quaderno dedicato agli studenti si propone di
suggerire come “Fare ricerca in biblioteca” attraverso la ricostruzione della
storia dell’edificio che ospita la biblioteca: una traccia per conoscere meglio
le potenzialità della ricerca. Gli insegnanti interessati possono già richiederlo
al punto info della Biblioteca Panizzi.
Un altro filo che legherà molte delle attività e proposte bibliografiche è
ispirato ai temi dell’Expo 2015: “nutrire il pianeta energia per la vita”, con
percorsi di approfondimento su cibo e letteratura per ragazzi, e soprattutto
sulla condivisione, sulla responsabilità e la sostenibilità ambientale, ma anche
sulla convivialità: perché la lettura è nutrimento, ed è anche fonte di energie
vitali.
26
27
Si inizia in occasione dei Bibliodays con gli incontri: “Slow Book: gustiamoci
un libro!” nell’ambito dei Reggiani per esempio, a cura di AR/S Archeosistemi
Soc. Coop.
Quest’anno la Biblioteca partecipa all’esposizione di Palazzo Magnani con
pezzi importanti della propria collezione ariostesca, che saranno così visibili
al pubblico in un contesto ricco di significati: un percorso di narrazione per le
classi sarà dedicato all’Orlando Furioso e ai poemi cavallereschi.
Per conoscere le iniziative e i servizi offerti dalle Biblioteche di Reggio Emilia
ai bambini, ai ragazzi, alle scuole, alle famiglie, la cosa migliore è entrare nelle
biblioteche e mettersi in dialogo con i bibliotecari.
Oltre all’esperienza diretta di grande utilità può essere la consultazione del
sito: www.bibliotecapanizzi.it
Lo spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi si chiama Junior.
E’ possibile rivolgere domande al bibliotecario on line con il servizio
email: chiedi al bibliotecario.
E’ possibile un’iscrizione forte che consente oltre al rinnovo dei prestiti on
line anche l’accesso a Media Library On Line, arricchita da nuovi ebook, anche
per ragazzi.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Tutto l’anno, su prenotazione, negli orari di apertura delle biblioteche.
SEDI ATTIVITÀ
Biblioteca Panizzi
Biblioteca San Pellegrino-Marco Gerra
Biblioteca Rosta Nuova
Biblioteca Ospizio
Biblioteca Santa Croce
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Biblioteca Panizzi, via Farini 3
Tel. 0522 456077, fax 0522 456081
[email protected], [email protected]
Biblioteca San Pellegrino-Marco Gerra, via Rivoluzione d’Ottobre 29
Tel. 0522 585616, [email protected]
Biblioteca Rosta Nuova, via Wibicky, 27
Tel. 0522 585636, [email protected]
Biblioteca Ospizio, via Emilia Ospizio, 30/b
Tel. 0522 585639, [email protected]
Biblioteca Santa Croce, via Adua, 57
Tel. 0522 585600, [email protected]
COSTI
Le attività sono gratuite.
28
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
ALLA SCOPERTA DELLA BIBLIOTECA
Ciascuna biblioteca accoglie i bambini e i ragazzi e li introduce ai servizi e al
patrimonio, adeguando linguaggio e contenuti all’età dei bambini e alle richieste
degli insegnanti.
Visite guidate per gruppi classe di ogni ordine e grado, dai nidi alle superiori, e per i corsi per adulti e stranieri: è necessario prenotare la visita presso la
biblioteca prescelta. A richiesta si effettuano visite con contenuti specifici,
in dialogo con il bibliotecario.Opportunità di sguardi di approfondimento, anche
nelle ricche collezioni della Sezione di Conservazione e Storia Locale della
Biblioteca Panizzi, in percorsi condivisi e concordati: segnaliamo in particolare
nel 2014-2015, i percorsi sui manoscritti e sulla nascita dei libri a stampa,
le tecniche incisorie e grafiche e sulla fotografia come fonte per la storia
locale.
Durante le visite guidate è possibile apprezzare anche gli spazi architettonici delle varie sedi: la nuova architettura sostenibile della sede della Biblioteca
S.Pellegrino – Marco Gerra, la stretta relazione della Biblioteca di Rosta Nuova
con il quartiere, gli storici edifici di Villa Cougnet e soprattutto Palazzo San Giorgio, con il nuovo percorso di valorizzazione delle sue antiche sale di lettura e del
soffitto “Whirls and Twirls” del grande artista contemporaneo Sol Lewitt.
Per facilitare l’utilizzo delle biblioteche da parte delle classi e degli
insegnanti:
Prima iscrizione: possibilità di trovare le tessere di prestito dei bambini già
pronte e distribuirle durante le visite guidate (presentando gli elenchi, completi
di dati anagrafici e numeri di telefono qualche giorno prima, seguendo la scheda
guida disponibile in internet).
Tessera collettiva: possibilità di iscrizione delle classi per l’anno scolastico, con
una tessera di prestito collettiva intestata alla classe, su richiesta e con responsabilità dell’insegnante.
IN BELLA MOSTRA
Scuole dell’infanzia
Illustrazioni, tavole originali, opportunità, scoperte, sguardi. Incontri, laboratori
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado delle classi con gli illustratori contemporanei.Visite guidate alle mostre dedicate
alle collezioni antiche della biblioteca.
Circuito delle Biblioteche
La Biblioteca San Pellegrino-Marco Gerra e la Biblioteca Panizzi ospiteranno la
nuova mostra di Bao’bab “Alfabetieri fantastici” ed i laboratori collegati. Continua il percorso nel circuito delle Biblioteche cittadine la mostra “ Abracadabra:la
magia delle parole se diventano disegno”. Presso la sede della Panizzi è ospitata
anche la mostra “La costituzione in 12 tag-cloud. Una cura ricostituente e una
passeggiata tra le nuvole” realizzata dall’ I.C M.E.Lepido.
Piano Terra. Sala mostre della Biblioteca Panizzi
4 ottobre 2014 – 25 gennaio 2015 La biblioteca la città.
Palazzo San Giorgio: storia, cronaca, protagonisti.
Nell’ambito di: Panizzi 150°. La mostra esporrà materiali dalle ricche collezioni
storiche della Panizzi a partire dal ritorno a Palazzo San Giorgio e dalla riapertura della Biblioteca dopo l’Unità d’Italia. La mostra si propone di valorizzare gli
aspetti meno conosciuti, più importanti ma anche più curiosi dello stretto rappor29
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Insegnanti e studenti delle
scuole secondarie di 2° grado
to fra la città di Reggio Emilia e la sua biblioteca e di fare conoscere la storia del
palazzo che ospita ininterrottamente la Biblioteca da 150 anni. Visita guidata
dai curatori dedicata agli insegnanti. Attività e visite guidate per le classi.
Gli incontri verteranno sul patrimonio della Fototeca, in particolare per ciò che
attiene alla storia locale. A cura della Fototeca.
Biblioteca Panizzi e Biblioteche Decentrate
Libri in mostra
Vetrine tematiche di libri recenti arricchite da proposte bibliografiche, consultabili
e scaricabili dal sito internet delle biblioteche. Proposte di valorizzazione del patrimonio moderno della biblioteca, bibliografie che colgono anche l’occasione di
eventi: Il tempo delle parole sottovoce, Si fa presto a dire pace: la guerra nei libri
per ragazzi, Ad Occhi aperti:gli albi illustrati, I libri premiati, Amico lupo, L’albero
del gufo saggio, Draghi, Principi e principesse, Senza fretta in bicicletta, Libri
fotografici per bambini, The Best of, Alta qualità , Nati per Leggere, L’illustratore
del mese, Gli autori di bao’bab, Cibo e letteratura per ragazzi, Consigli di lettura
per l’estate… e molte altre.
Scuole secondarie di 1° e 2° grado QUADERNI DELLA BIBLIOTECA PANIZZI
Una nuova collana di quaderni che si propone come materiale di accompagnamento alle visite guidate proposte nel corso delle mostre e più in generale come
strumento di lavoro con il mondo della scuola: studenti, genitori e insegnanti.
Al primo quaderno “Per Inciso. Passato e presente delle tecniche dell’incisione
europea su metallo” a cura di Zeno Davoli e Chiara Panizzi si aggiunge quest’anno “Fare una ricerca in biblioteca. Storia di un edificio reggiano: Palazzo San
Giorgio”: uno strumento che, attraverso l’acquisizione di un metodo di ricerca e
la conoscenza delle particolari fonti di informazione e delle ricche risorse offerte
dalla Biblioteca, si propone di aiutare gli studenti a comprendere le mille storie,
grandi e piccole, che incontriamo nella nostra vita.
TRACCE PER LA RICERCA LOCALE
Sviluppare la conoscenza della storia, della cultura, dell’ambiente e delle tradizioni del territorio reggiano, significa rafforzare l’identità della comunità locale,
nella sua dimensione plurale, dinamica e multiculturale.
BDR
La Biblioteca Digitale Reggiana rende consultabili on line da scuola e da
casa le principali fonti bibliografiche e documentarie relative alla storia di Reggio
e al suo territorio. L’emozione di vedere dal vivo un volume antico è insostituibile,
ma le nuove tecniche consentono, davvero a tutti, di sfogliare, anche se virtualmente, libri e documenti straordinari: www.bibliotecapanizzi.it
Mostre Virtuali
Possono essere riviste a distanza, e recuperate ai fini didattici, le più belle mostre
nella pagina: http://panizzi.comune.re.it/MostreVirtuali.jsp
Bibliografie di Storia Locale
Di particolare interesse anche la sezione online delle bibliografie di storia locale,
che contiene, per citarne alcune: la Biblioteca Panizzi, Storia di Reggio Emilia,
Cartografia, Culinaria e prodotti tipici, Dialetto, Le delizie ducali di Rivalta, Storia
della Chiesa reggiana, Lo sport a Reggio Emilia, Arte, Giuseppe Dossetti e molte
altre.
Molti dei libri consigliati sono ancora più facilmente accessibili nella Nuova SalaReggio al piano terra della Biblioteca Panizzi.
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
LEGGOCHIARO
Libri per bambini e ragazzi a grandi caratteri e caratteri speciali
Lo scaffale LEGGOCHIARO accoglie diverse tipologie di libri nati per soddisfare le
esigenze di bambini e ragazzi diversamente abili, e libri che sono da leggere “con
tutti i sensi”. Una opportunità nuova e ricca per tutti i bambini e gli adulti che li
accompagnano nel loro percorso fra i libri e il mondo.Lo scaffale per ora contiene
libri a caratteri speciali particolarmente utili ai bambini e ai ragazzi dislessici , libri
in commercio a lettura facilitata con le tecniche della CAA, libri a grandi caratteri.
Il progetto è di arricchirlo con libri tattili e in braille e di accostare a questo lo
scaffale, già esistente, degli AUDIOLIBRI.
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Mondolibri. Leggere tra più culture
Conoscere, leggere, ascoltare culture diverse dalle proprie; apprezzare consapevolmente di non essere soli, ma di essere parte integrante del mondo.
Le biblioteche cittadine si propongono come uno dei luoghi di visibilità e di valorizzazione delle lingue e delle culture presenti nel territorio. Gli spazi multilingue
per bambini e ragazzi offrono libri e materiali multimediali in lingua originale
per consultazione e prestito (in arabo, cinese, francese, inglese, russo, spagnolo,
tedesco, e in molte altre lingue) per leggere nella propria lingua o per imparare
le lingue straniere.
LE FONTI PER LA STORIA LOCALE
La Sezione di Conservazione e Storia locale attiva diversi percorsi che coniugano l’intento di valorizzare i propri fondi storici con un primo approccio alle
metodologie di ricerca.
Il manoscritto
“Scrivere per comunicare, scrivere per ricordare: l’affascinante avventura del manoscritto” . A cura della Sezione manoscritti.
Alle origini del libro moderno
Dal manoscritto al libro a stampa fra Quattro e Cinquecento nelle collezioni della
Biblioteca Panizzi. A cura della Sezione Conservazione.
Arte e tecnica dell’incisione
L’immagine incisa come veicolo di idee, di cultura, di storia e di conoscenza. A
cura del Gabinetto delle Stampe “Angelo Davoli”.
La fotografia come fonte per la storia
Che cos’è la fotografia? E’ un’immagine o un oggetto? E un documento o
un’opera d’arte?
La fotografia è comunque una fonte per la storia.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Letture in biblioteca
“C’era una volta…” le quattro parole che danno inizio alle nostre partenze più
belle, tra il possibile e il bisogno c’è il mondo narrato.
La magia della voce che narra e l’incanto dei personaggi che si animano fanno
scoprire ai bambini l’emozione della lettura di un libro, antico o fresco di stampa.
Cicli di letture e narrazioni, proposti alle classi di ogni ordine e grado: fra fantasia
e avventura, senza trascurare la mitologia e i grandi classici.
Odissea
Decameron
Sulle orme di Demetra
Ariosto. Rincorrendo Orlando
Antigone. Parole e sassi
La voce dei libri
L’alfabeto delle fiabe
I musicanti di Brema
Maschi e femmine
30
31
Progetto legalità
La voce dei diritti
Libri in viaggio: incontri, esplorazioni e scoperte tra le righe dell’avventura
Il tesoro di Carlotta
Viaggiando nelle fiabe del mondo
Tell me a story
Silente Wizard e Mister Noise
Cibo d’autore
Non chiamatemi Ismaele (il bullismo)
Nel mare ci sono i coccodrilli
Misha corre
Slow book: gustiamoci un libro
Sono alcune novità e soprattutto i percorsi più richiesti, realizzati e progettati da
animatori e attori, fra i quali ricordiamo: Marco Bertarini, Manuela Chiaffi, Alice
Franchi per AR/S Archeosistemi Soc.Coop., Chiara Marinoni, Agnese Scotti, i lettori volontari Natiperleggere e, con continuità progettuale da molti anni, Monica
Morini e Bernardino Bonzani del Teatro dell’Orsa.
Scuole dell’ infanzia
Scuole primarie e secondarie
di 1° grado
Biennio delle scuole superiori
IL PIACERE DI LEGGERE
Percorsi di avvicinamento alla lettura per far crescere nei ragazzi il piacere di
leggere in equilibrio con la sua faticosa conquista. Storie di ieri e di oggi per
crescere lettori e costruire identità.
Alta QualitàI best of… della lettura
Il futuro è per tutti. Storie di ragazzi e ragazze che ce la fanno
Tutto l’amare possibile
La scelta. Storie per capire da che parte stare
Spie del tempo. Viaggi tra futuri possibili e passati immaginati
Crescere diritti
La penna di Anne Frank, diari: voci di libertà e di resistenza
Si fa presto a dire pace
Nel giardino segreto
Le parole per dirlo
Creature selvagge
Festivalibro
Come un romanzo
Ti racconto le figure
Acchiappastorie
Accarezzalibro
Sogni a libri aperti
Onda su onda
Perlaparola
Sono i più nuovi e più richiesti fra i percorsi proposti dagli esperti dell’associazione EquiLibri con libri scelti in collaborazione con studenti, insegnanti, bibliotecari:
storie di autori italiani e stranieri selezionati per la qualità e la piacevolezza della
narrazione.
Storie di ieri e di oggi per crescere lettori e costruire identità.
Ri-Cor-Dare: “A nord del Futuro. La memoria è speranza” è un appuntamento con le scuole ormai consolidato in gennaio, nel giorno della Memoria.
Daniele Castellari legge e racconta alla Panizzi.
I lettori volontari nelle Biblioteche decentrate. Valeria Calzolari presenta alla Biblioteca San Pellegrino Marco-Gerra per il biennio superiori:
La valigia, Nunca ma’s.
I percorsi di lettura colgono anche altre occasioni, con “E sulle case il cielo”, nella
Giornata mondiale della poesia e “Dalla parte delle bambine” nella Giornata
32
contro la violenza alle donne, a cura del Teatro dell’Orsa.
Particolare attenzione è rivolta ai percorsi per adolescenti e giovani adulti,
cercando un dialogo che intrecci libri, musica e cinema: sono attivabili sul territorio sia i percorsi “Fuorilegge” in collaborazione con EquiLibri, che “Xanadu”
a cura di Hamelin.
Gli insegnanti e i ragazzi che partecipano agli incontri ricevono le bibliografie di
riferimento e possono continuare le attività in classe.
Scuole primarie e secondarie
di 1° grado
Biennio delle scuole superiori
I giochi di lettura
Le suggestioni del confronto, della gara e della competizione, vengono utilizzate
per il raggiungimento di uno scopo: trovare il tempo di leggere almeno un libro.
A che libri giochiamo?
Avventure in biblioteca
Campionato di lettura
Giocalibro
Geomemory
GASP
Cerca e ricerca
Giocogiromondo
I giochi e i percorsi di lettura, che prevedono anche attività da svolgere in classe,
sono proposti ormai da diversi anni dai bibliotecari in collaborazione con esperti
e si avvalgono del contributo dei volontari. Geomemory e Cerca e ricerca sono
pensati per sollecitare e soddisfare la curiosità di sapere e insegnano ad utilizzare
libri di divulgazione.
Scuole dell’infanzia
/bao’bab/Spazio giovani scritture
Scuole primarie
Progetto annuale di promozione della lettura e della scrittura, giunto alla 16°
Scuole secondarie di 1° e 2° grado edizione, per il quale si rimanda all’apposita sezione.Il circuito delle biblioteche
cittadine vi collabora attivamente veicolando in particolare le proposte rivolte al
mondo della scuola:
/bao’bab/invito alla lettura
incontri con i più significativi autori del panorama nazionale della letteratura per
ragazzi, rivolti alle classi delle scuole di ogni ordine e grado; le biblioteche espongono e facilitano il prestito dei materiali degli autori, ospitando alcuni degli incontri.
/bao’bab/sportello
servizio di consulenza individuale sulla scrittura creativa, presso la Biblioteca San
Pellegrino-Marco Gerra.
/bao’bab/laboratori
ai laboratori di scrittura creativa condotti da Giuseppe Caliceti si aggiungono tre
laboratori didattici: Cos’è una storia?, Ritmi di parole e Quello che ho da dirvi.
/bao’bab/biblioteca
presso la Biblioteca di San Pellegrino-Marco Gerra si possono prendere a prestito
i testi realizzati dalle scuole che hanno partecipato al progetto e materiale inerente la letteratura per ragazzi.
/bao’bab/mostre
nella primavera 2015 sarà inaugurata presso la Biblioteca San Pellegrino-Marco
Gerra la nuova mostra itinerante “Alfabeti fantastici”. Le mostre “In forma di
Libro. Se gli adulti adottano i libri dei bambini”e “Abracadabra: la magia delle
parole se diventano disegno” proseguono il loro percorso nelle biblioteche del
comune e della provincia.
/bao’bab/concorsi
occasioni di partecipazione per le classi o i singoli studenti ai concorsi promossi
da bao’bab.
33
Nidi
Scuole dell’infanzia
Sperimentalmente primarie e
secondarie di 1° grado
Nati per Leggere, Nati per la Musica e Storie Piccine
Promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri, il progetto Nati per Leggere ha
come obiettivo la diffusione della lettura al bambino fin dalla più tenera età come
momento importante per la sua crescita. Si arricchisce quest’anno del progetto
Nati per la Musica.A Reggio Emilia il progetto è sviluppato dalle Biblioteche
cittadine congiuntamente all’ Associazione Culturale Pediatri, all’Azienda Unità
Sanitaria Locale, alla Provincia di Reggio Emilia, in collaborazione con la Facoltà
di Scienze della Formazione dell’Università di Modena e Reggio e con i Teatri.
Mantiene un dialogo costante con i Nidi e le Scuole dell’Infanzia anche nell’ambito dell’adesione a Storie Piccine. Il progetto reggiano ha ricevuto nel 2012 il
premio nazionale “Nati per Leggere. Reti di Libri” .
Lettori ad alta voce
Per condividere con altri genitori la pratica della lettura ad alta voce è nato il
gruppo di lettori volontari NatiperLeggere che propone momenti informali di lettura per divertirsi, emozionare ed emozionarsi, nelle biblioteche, negli spazi pubblici, anche in occasione di eventi (ReggioNarra, Primavera donna, Fotografia
Europea, Maggio dei Libri, Restate, BiblioDays. Settimana delle biblioteche, ecc.)
Letture dei lettori volontari NatiperLeggere e NatperlaMusica sono previste nelle
scuole, non solo per la presentazione del progetto, ma in dialogo con le istituzioni
anche in occasione di eventi speciali: Storie Piccine, Giorno della Memoria ecc.
Sono previsti incontri di formazione presso la Biblioteca Santa Croce, che è
sede di riferimento per il gruppo.
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Progetti in corso
Nel rapporto con le scuole, ma anche con le altre agenzie e educative, nascono
progetti che, attorno ad un’idea, si articolano in direzioni diverse, con contributi
aperti e che vengono presentati in fase di sviluppo.
Confermiamo la disponibilità delle biblioteche a continuare la progettualità condivisa lo scorso anno con alcune scuole secondarie di primo e di secondo grado
con lo scopo di promuovere la lettura, la discussione attorno ai libri e la reciproca
conoscenza tra ragazzi di età diverse, sollecitando un dialogo faccia a faccia: sperimentata con Daniele Castellari e il Liceo Moro e con l’adesione di altre scuole
secondarie in occasione dei Bibliodays e di Reggionarra.
“Auto-futuro: laboratorio atelier dal libro di Davide Calì e Maurizio Santucci edito
da Zoolibri”.
Pina Irace legge ai bambini il libro per entrare nel mondo di Auto Futuro e poi i
bambini pensano e costruiscono la propria macchinina, immaginandone l’aspetto e il funzionamento in armonia con il mondo immaginato e l’equilibrio del pianeta. Obiettivo del laboratorio è sensibilizzare i bambini all’ecologia e all’attenzione per l’ambiente attraverso la creazione di auto futuristiche non inquinanti,
permettendo ai bambini di esprimere la loro fantasia, anche attraverso il lavoro
di gruppo. Un progetto che coniuga ascolto e “fare”, che lanciato in fase di sperimentazione durante la settimana della mobilità cerca alleanze e condivisioni.
Certamente in sintonia con i temi di Expo 2015.
Incontri in biblioteca su percorsi proposti da associazioni presenti sul territorio,
come LAV ed Emergency.
Un nuovo progetto per la scuola primaria, di IAA (Interventi Assistiti con gli
Animali), “Con-Fido nella Lettura”che rientra nella categoria dell’Educazione
Assistita con gli Animali, ha sollecitato l’interesse delle biblioteche e potrà essere sperimentato: i bambini potranno ascoltare ma anche leggere trovando un
proprio ritmo nell’interazione con un cane addestrato, che si rivelerà un amico
34
fidato, un ottimo osservatore in grado di ascoltare con attenzione senza pregiudizio alcuno.
Nutrire il pianeta Energia per la vita.
Da anni le biblioteche si sono occupate, con continuità progettuale, del rapporto fra infanzia, cibo e letteratura, insieme alle scuole, ma anche alle famiglie
e alle fattorie didattiche. Abbiamo curato bibliografie e iniziative, toccato mille
sfaccettature, esplorato gusti, sapori, storie, fiabe, abbondanza e carestia, tradizioni, possibilità: abbiamo assaggiato insieme pane, miele e parole. I temi di
EXPO 2015 allargano lo sguardo al pianeta e inseriscono fortemente pensieri
di responsabilità e sostenibilità ma anche di condivisione e di convivialità. Le
biblioteche, in dialogo con le scuole e il territorio, esploreranno e progetteranno
insieme nuovi percorsi di lettura, di esperienza e di pensiero.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
I docenti sono di fondamentale importanza per accompagnare i bambini e i
ragazzi nei percorsi aiutandoli a ricercare ed approfondire i temi affrontati.
Le attività sono presentate con l’ausilio di materiali e i percorsi condivisi con
gli insegnanti, anche in momenti di formazione; le attività sono accompagnate da bibliografie specifiche.
Per alcune attività è previsto un lavoro in classe e un ritorno di documentazione in biblioteca.
In occasione delle mostre allestite dalla Biblioteca Panizzi nella nuova Sala
PianoTerra, è prevista una visita di presentazione dedicata specificamente dai
curatori agli insegnanti: occasione piacevole, preziosa e stimolante di incontro e scambio reciproco fra professionalità diverse che condividono obiettivi
comuni di conoscenza e approfondimento culturale.
ATTIVITÀ RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Le biblioteche cittadine offrono ai bambini e alle famiglie numerose opportunità di incontro e attività di promozione della lettura, non solo in biblioteca, ma anche nei parchi e in altri luoghi della città e in varie fasce orarie:
il sabato mattina, nei pomeriggi, nelle serate estive o la domenica mattina
alla Biblioteca Panizzi. Alcune di queste attività riprendono, per un completamento e una condivisione con le famiglie, temi e percorsi che sono stati
fatti la mattina con le scuole. O ancora, sono le classi scolastiche che, con i
genitori e le famiglie, abitano le biblioteche in momenti speciali, pomeridiani
o serali, come ad esempio nei Bibliodays, nella magica Notte dei racconti o
nel periodo natalizio.
Per conoscerle si rinvia al calendario trimestrale “Calendario Junior” nella
versione cartacea o scaricabile da sito internet.
SPONSOR
Le attività di Panizzi Junior/Biblioteca e scuola sono rese possibili anche grazie al progetto “Gli amici della Biblioteca Panizzi”:
Assicop Emilia Nord, Boorea, CCPL, Cir Food, Coop Consumatori Nordest,
Coopselios, Coopservice, Credem, Iren, Landi Renzo, Unipeg-Carni Asso
35
Occhio al Duomo
e alla Chiesa di San Domenico
CHI SIAMO
Ufficio Scuola e Ufficio Beni culturali della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla
Liceo artistico - Istituto statale d’Arte “G. Chierici” di Reggio Emilia
STAFF
Ufficio Scuola e Ufficio Beni culturali della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla: Paola Panciroli (coordinatrice) Anna Corridori, Graziella Beatrice, Pierpaolo Bertocchi, Vittorio Cenini, Francesca Favilli, Mons.Tiziano Ghirelli, Giulia
Marchetti, Fabio Miari, Fernando Miele, Chiara Panciroli, Mauro Severi.
Liceo artistico – Istituto statale d’Arte G. Chierci: Maria Grazia Diana (preside), Manuela Bosi, Lorenza Ferrarini, Silvia Moretti, Paola Panciroli
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Occhio al Duomo
Questo progetto, nato dalla collaborazione tra gli Uffici Scuola e Beni culturali della Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla, è dedicato agli studenti della
scuola primaria e della scuola dell’infanzia, con l’obiettivo di far conoscere la
Cattedrale di Reggio Emilia, un’opera importante del patrimonio artistico del
territorio reggiano.
Si tratta di un progetto di profilo interdisciplinare e culturale, a cui possono
partecipare tutti gli alunni sia coloro che si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica, sia quelli non avvalentisi.
Obiettivo del percorso è educare alla conoscenza e all’uso consapevole del
patrimonio culturale locale, mediante la lettura del territorio e dei suoi segni,
resa possibile dagli strumenti delle discipline interessate.
La consulenza metodologica e didattica é garantita da un gruppo di lavoro composto da diversi e qualificati esperti dei due Uffici promotori, della
Fabbrica del Duomo di Reggio e della Facoltà di Scienze della Formazione
dell’Università di Bologna.
L’équipe ha ideato e realizzato un KIT didattico per aiutare l’insegnante
che desidera lavorare con la propria classe in un percorso alla scoperta del
Duomo. Il KIT è stato studiato per promuovere un approccio interattivo per
trasformare l’incontro con l’arte sacra in un’esperienza di crescita. I bambini
potranno così acquisire metodologie e linguaggi specifici relativi all’analisi
dello spazio-luogo chiesa sotto diversi aspetti: archeologico, liturgico, pittorico, di restauro.
Occhio alla Chiesa di San Domenico
La Diocesi e il Liceo Artistico – Istituto Statale d’Arte G. Chierici – grazie al
progetto vinto nell’ambito dell’iniziativa regionale “Io amo i beni culturaliI“
collaborano per valorizzare il patrimonio culturale della Chiesa di San Domenico nel centro della città.
Per questo gli studenti del Liceo artistico G. Chierici di Reggio Emilia si sono
36
37
preparati con i loro insegnanti e cureranno le visite organizzate dallo staff e
rivolte a tutte le scuole (primarie e secondarie). Durante la visita verrà proiettato un iBook (disponibile per ipad) della storia del complesso di San Domenico in relazione alla storia di Reggio Emilia.
La visita prevede al suo interno un laboratorio narrativo.
NOVITA’ 2015: la visita, a richiesta, potrà essere condotta in
lingua inglese.
PERIODO E ORARI ATTIVITà
Ottobre 2014 – Maggio 2015
SEDI ATTIVITÀ
Duomo di Reggio Emilia
Chiesa di San Domenico
Liceo artistico G. Chierici
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Per le attività in Cattedrale e al Museo Diocesano
Entro 24 ottobre 2014: raccolta adesione delle classi
Prof.ssa Paola Panciroli - Ufficio scuola della Diocesi
Tel. 0522.406887 - Fax 0522.406881 cell. 339.7841466
E-mail: [email protected]
Web: www.portaleirc.it
Per le attività alla Chiesa di San Domenico
Entro il 24 ottobre 2014 per le visite e i laboratori di novembre-dicembre 2014.
Entro il 20 febbraio 2015 per le visite e i laboratori di aprile-maggio 2015.
Liceo Artistico -Istituto Statale d’Arte G. Chierici
prof.ssa Paola Panciroli
Tel. 0522.435630
E-mail: [email protected]
Web: www.liceochierici.re.it
COSTI
Le attività di formazione e di visita guidata delle chiese sono ad ingresso
gratuito.
Laboratori: 1 euro per ogni bambino
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Occhio al Duomo
Dicembre/gennaio/febbraio 2015: attività in classe
Marzo/aprile 2015: visita e laboratorio da realizzarsi nei locali attigui del
Museo diocesano. I bambini saranno visitatori speciali perché già preparati
(durata 3 ore).
Gli elaborati delle scuole verranno esposti in una mostra pubblica nell’ambito
di eventi aperti alla cittadinanza.
Occhio a San Domenico
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado Visita e laboratorio alla Chiesa di San Domenico
(durata due ore) nei mesi di:
Novembre-dicembre 2014 (prenotazione entro 24 ottobre)
Aprile-maggio 2015 (prenotazione entro 20 febbraio)
Per alunni stranieri ( o per gruppi di studenti stranieri in visitascambio presso le scuole reggiane) gli allievi del Liceo Chierici cureranno la visita in San Domenico in lingua inglese.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Percorso formativo gratuito propedeutico alla visita alle chiese e al laboratorio, rivolto ad insegnanti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e
della scuola secondaria di primo grado:
7 novembre 2014: “La Cattedrale di Reggio Emilia” (ore 15-17, ritrovo in
Cattedrale).
17 novembre 2014: “La chiesa di San Domenico” (ore 15-17, ritrovo in San
Domenico).
21 novembre 2014: “Modelli didattici museali per la scoperta dell’arte. Consegna del kit didattico sulla Cattedrale e dell’iBook su San Domenico” (ore
15-17, Liceo d’Arte “G. Chierici”).
NOVITA’ 2015
A richiesta, lo staff potrà organizzare un ulteriore approfondimento sull’iBook
Occhio ai Chiostri di San Pietro scaricabile da ottobre su ipad realizzato
dagli studenti del Liceo Chierici insieme ad alcune classi di tre istituti di secondaria di primo grado del reggiano in partnership col Comune di Reggio
Emilia (referente dr.ssa Farioli) nell’ambito del concorso “Io amo i beni culturali” terza edizione.
Gli elaborati delle scuole che aderiscono alle iniziative in Cattedrale e in San
Domenico verranno esposti in una mostra pubblica nell’ambito di eventi
aperti alla cittadinanza.
38
39
Fondazione Palazzo Magnani
Laboratori didattici
CHI SIAMO
Fondazione Palazzo Magnani
Corso Garibaldi 29/31 - 42121 Reggio Emilia - Italia
Tel. 0522.454 437 - Fax 0522.444 436
Direzione e uffici
Corso Garibaldi, 31 - 42121 Reggio Emilia - Italia
Tel. 0522.444408 / 415 Fax 0522.444436
E-mail: [email protected]
Web: www.palazzomagnani.it
STAFF
Direzione e organizzazione Silvia Cavalchi, Federica Franceschini
Operatori culturali Rosa Di Lecce, Adriana Venezia
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Far conoscere i movimenti artistici e degli artisti moderni e contemporanei;
arte antica; artisti della nostra realtà territoriale; fotografia; grafica; libri d’artista; collezioni private.
Attraverso l’esperienza diretta con l’opera d’arte avvicinare bambini, adolescenti e giovani, al linguaggio delle immagini, agli elementi del codice visivo,
alle tematiche espressive affinché siano in grado non solo di leggere e interpretare i messaggi grafici ma anche di inventarne o produrne altri. Aggiornare la formazione e fornire strumenti didattici agli insegnanti.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
A. S. 2014-2015
Gli ambiti di attività sono relativi alla programmazione culturale
ed espositiva.
www.palazzomagnani.it
SEDI ATTIVITÀ
FONDAZIONE PALAZZO MAGNANI - sede espositiva,
sala conferenze “A. Gualdi” e aule didattiche
Corso Garibaldi, 29/31 - 42121 Reggio Emilia - Italia
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Sezione didattica
Corso Garibaldi 29/31
Tel. 0522.444446 /454437
Fax 0522.444436
Email: [email protected]
COSTI
Il costo delle singole attività è dettagliato in calce alle rispettive proposte.
40
41
A cavallo tra riflessione e creatività, il singolo studente o il gruppo di lavoro
dovrà realizzare la propria versione della Luna su un grande foglio, utilizzando
il linguaggio visivo e grafico che più gli si addice per comunicare la sua visione
artistica.
Visita guidata + laboratorio + ingresso mostra: 8,00 € a studente.
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
L’ORLANDO FURIOSO INCANTAMENTI, PASSIONI E FOLLIE.
L’ARTE CONTEMPORANEA LEGGE L’ARIOSTO
4 ottobre 2014 – 11 gennaio 2015
La mostra di Palazzo Magnani, a quarant’anni dalle celebrazioni del
cinquecentesimo anniversario, nel 1974, si concentra sugli esiti del confronto
tra pittori, scultori, illustratori, autori di fumetti e fotografi, italiani e stranieri,
con la figura dell’Ariosto e il testo dell’Orlando Furioso, per verificare
l’influenza sull’immaginario creativo di una visione del mondo e delle
umane esistenze che non può essere consegnata agli archivi del passato.
L’esposizione rivisita sommariamente la fortuna dell’Ariosto nel passato,
partendo dalla preziosa collezione delle edizioni del Furioso di proprietà
della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, e intende proporre le suggestioni
esercitate dalla sua figura e dall’atmosfera, e soprattutto da specifici episodi
del poema su alcuni importanti artisti contemporanei (circa trenta), italiani e
stranieri: pittori e scultori, illustratori e autori di fumetti, fotografi. Dunque,
l’esposizione si propone di dimostrare, nel confronto con il “pianeta Ariosto”,
l’attualità della sua figura e della sua opera, facendo emergere, attraverso
linguaggi diversi, temi e motivi che nelle società contemporanee sono di
straordinaria attualità.
Scuole secondarie di 2°grado
PIERO DELLA FRANCESCA. Il disegno tra arte e scienza
14 marzo – 14 giugno 2015
La mostra si articola intorno al codice del De Prospectiva Pingendi conservato
alla Biblioteca “Panizzi” di Reggio Emilia, uno dei più importanti testimoni
della fondamentale opera prospettica di Piero della Francesca. Le opere in
mostra - manoscritti, libri, incisioni, disegni, dipinti, sculture, calchi, maioliche,
medaglie – realizzate dai grandi maestri del Rinascimento tra cui Piero
della Francesca, Ercole de Roberti, Michelangelo, Pietro Perugino,
Albrecht Dürer, Bramante, Sebastiano Serlio, Pisanello e Paolo Uccello
accompagneranno il visitatore in un percorso che segue a grandi linee i capitoli
del trattato e attraversare le sale sarà come sfogliarne le pagine. Si comincia
dai principi geometrici e si prosegue con le figure piane, i corpi geometrici,
l’architettura, la figura umana, la proiezione delle ombre, l’anamorfosi. Il
percorso della mostra si snoda anche all’esterno di Palazzo Magnani: nella
Basilica di San Prospero, dove gli stalli del coro ligneo cinquecentesco
focalizzeranno l’attenzione sulla produzione emiliana di tarsie, e nella visita
alle macchine matematiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia
dove saranno organizzati laboratori per bambini, adolescenti e adulti.
Le proposte didattiche sono realizzate in collaborazione con la Scuola
internazionale di COMICS Reggio Emilia.
I laboratori si svolgeranno in giorni della settimana che saranno comunicati
al momento della prenotazione.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
Scuole primaria
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
Scuole primaria
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
Fumettando con Orlando
Visita guidata + esercitazione pratica e realizzazione di un fumetto
Durata: 2 ore e mezza.
Sotto la guida di un fumettista, gli studenti si eserciteranno sui meccanismi e
sul linguaggio del fumetto, cercando di impadronirsi del metodo attraverso il
quale si creano e raccontano storie, in questo caso con i disegni e le parole.
In seguito, su una rosa di tre sequenze cardine dell’Orlando Furioso, il singolo
studente potrà scegliere quale scenario illustrare attraverso il fumetto, e
deciderne il finale.
Visita guidata + laboratorio + ingresso mostra: 8,00 € a studente
Ariosto tra Propp e Cut-Up
Visita guidata + laboratorio di fumetto creativo a schede
Durata: 2 ore e mezza.
Prevede un lavoro creativo, a gruppi o anche in solitaria, sul ricco universo
dell’Orlando Furioso, attraverso l’assegnazione casuale di immagini,
personaggi, luoghi, temi e parole chiave dell’opera. Questi spunti saranno
la scintilla che metterà in moto le dinamiche della narrazione per immagini,
dando vita a nuovi e inediti punti di vista sul capolavoro dell’Ariosto.
Visita guidata + laboratorio + ingresso mostra: 8,00 € a studente
Sulla luna con Astolfo
Visita guidata + laboratorio di illustrazione creativa
Durata: 2 ore e mezza.
Se il viaggio di Astolfo sulla luna avvenisse oggi, che cosa vedrebbero i suoi
occhi? E che cosa vedrebbero i nostri? Che cosa si è perduto sulla terra ed è
finito tra i crateri della desolazione lunare?
42
“L’ORLANDO FURIOSO. L’arte contemporanea legge Ariosto”
Visita guidata alla mostra - Durata: un’ora.
Ingresso mostra + visita guidata: 6,00 € a studente.
Scuole primaria
I maestri della prospettiva
Laboratorio e visita guidata alla mostra - Durata: due ore.
Gli studenti saranno coinvolti in attività volte a sollecitare la graduale
acquisizione della percezione dello spazio (figura-sfondo; piano; prospettiva;
infinito etc.); della sua rappresentazione in figure e forme anche geometriche;
della individuazione degli elementi del linguaggio e del codice visivo (linea,
superficie, composizione, etc).
Saranno proposti due itinerari didattici per il primo e il secondo ciclo della
scuola.
Laboratorio + ingresso mostra + visita guidata: 8 €
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
Il disegno e i principi geometrici
Laboratorio e visita guidata alla mostra - Durata: due ore.
Prevede un approccio interdisciplinare e un’interazione con gli studenti al fine
di approfondire l’origine del rapporto tra arte e scienza, le sue applicazioni
in ambito artistico (struttura dello spazio; struttura del piano; relazione tra
spazio e superficie), il linguaggio visuale utilizzato (disegno, grafica) con
riferimenti al contesto storico-culturale in cui gli artisti e il tema si inserisce.
Laboratorio + ingresso mostra + visita guidata: 8 €
43
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
La bellezza dei corpi e la sua rappresentazione
Introduzione e visita guidata - Durata: due ore.
Prevede la visita guidata alla mostra e un momento di approfondimento
interdisciplinare che mette in luce tutte le possibili connessioni dell’arte
rinascimentale con la cultura scientifica del tempo.
Introduzione + ingresso mostra + visita guidata: 8 € a studente
Per tutti gli ordini di scuola
Piero della Francesca. Il disegno tra arte e scienza
Visita guidata alla mostra - Durata: un’ora circa.
Prevede un approccio interdisciplinare (arte-geometria) e un’interazione con
gli studenti al fine di approfondire le tematiche delle diverse sezioni della
mostra.La visita guidata è differenziata a seconda dell’età degli studenti e
delle indicazioni che gli insegnanti potranno concordare con gli operatori di
Palazzo Magnani.
Ingresso mostra + visita guidata: 7 € a studente
Per tutti gli ordini di scuola
+ Apparenza e Realta’: le Macchine matematiche
La visita guidata presso l’UniMoRe (viale Allegri 9) è da considerarsi percorso
aggiuntivo rispetto alle precedenti proposte didattiche; durata un’ora circa.
Nell’ambito della percezione visiva, alcuni aspetti dell’opposizione tra apparenza e realtà (in particolare: tra oggetti tridimensionali e i disegni che li
rappresentano, tra reale e virtuale) possono essere indagati con l’aiuto di
semplici strumenti fisici, i quali permettono di eseguire esperienze che sono
state storicamente rilevanti per lo sviluppo del pensiero matematico e delle
tecniche di costruzione e manipolazione delle immagini. Il percorso è articolato in tre sezioni, intimamente connesse: la prima dedicata alla prospettiva
e ai prospettografi, la seconda agli specchi e agli aspetti più “artificiosi” degli
strumenti ottici e prospettici, la terza alle ombre e al collegamento fra la loro
formazione e quella delle immagini prospettiche.
Visita guidata condotta dall’Associazione Macchine Matematiche-UniMoRe:
costo complessivo in via di definizione. Obbligo di prenotazione e pagamento
presso la Biglietteria di Palazzo Magnani.
OPPORTUNITà per gli INSEGNANTI
Corsi di aggiornamento
Durante le mostre Esperti di altissimo profilo, unitamente ai Curatori, al Comitato Scientifico e agli Storici dell’arte della Fondazione Palazzo Magnani
svolgeranno Conferenze e Lezioni dedicate alle mostre in programma e a
temi artistico-culturali di carattere generale. Oltre alla consegna di materiale
informativo, gli operatori della sezione didattica sono disponibili a concordare
con i docenti percorsi inerenti il programma scolastico o l’indirizzo di studio, e
a fornire ulteriori informazioni sulle attività di Palazzo Magnani.
Il Corso di Aggiornamento, riconosciuto dall’Ufficio Scolastico Provinciale di
Reggio Emilia, si articola in una o più giornate; agli insegnanti verrà rilasciato
idoneo attestato di partecipazione.
Corso di aggiornamento insegnanti 1
Il Corso organizzato in occasione della attività culturale ed espositiva incentrata su LUDOVICO ARIOSTO nel 540° anniversario della nascita prevede
quattro incontri (conferenze e visita guidata alla mostra) nel periodo
ottobre – novembre 2014.
Le conferenze saranno tenuti da docenti ed esperti tra cui:
Giulio Ferroni, il più importante storico della letteratura italiana vivente;
Franco Farinelli, docente ordinario di geografia all’Università di Bologna;
Ermanno Cavazzoni, scrittore e sceneggiatore; Luigi Ballerini, scrittore,
poeta, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea
all’Università della California di Los Angeles; Massimo Ciavolella, docente
di Letteratura Italiana e di Letterature Comparate (UCLA, Los Angeles);
Antonio Faeti, scrittore, ha diretto diverse collane editoriali per l’infanzia.
Da anni presiede la giuria del «Bologna Ragazzi Award» alla Fiera internazionale del Libro per ragazzi di Bologna; Enrico Fornaroli docente di “Pedagogia e didattica dell’Arte” presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna; Sandro
Parmiggiani critico d’arte e curatore della mostra.
Le date e la sede degli incontri saranno precisate quanto prima.
Costo 20 € onnicomprensivo.
E’ obbligatoria l’iscrizione tel. 0522 44 44 46 – [email protected]
Corso di aggiornamento insegnanti 2
Il Corso organizzato in occasione della mostra PIERO DELLA
FRANCESCA. Il disegno tra arte e scienza prevede quattro incontri
(tre conferenze e una visita guidata alla mostra) tenuti dai curatori della
mostra Filippo Camerota Vicedirettore del Museo Galileo Firenze, Francesco Paolo Di Teodoro Docente Storia dell’Architettura al Politecnico
Torino, Luigi Grasselli Docente di Matematica all’Università di Modena e
Reggio Emilia, nel periodo marzo – aprile 2015.
Le date e la sede degli incontri saranno precisate quanto prima.
Costo 20 € onnicomprensivo.
E’ obbligatoria l’iscrizione tel. 0522 44 44 46 – [email protected]
Gli insegnanti interessati potranno ricevere ulteriori informazioni
tel. 0522 444446 – [email protected]
44
45
Il museo per la scuola
CHI SIAMO
Palazzo dei Musei: via Spallanzani 1 - 42121 Reggio Emilia - Tel. 0522.456816
Uffici: via Palazzolo 2 - Tel. 0522.456805 - 456658 - 456477
Fax 0522.401450 - 456476
E-mail: [email protected]
STAFF
Direttore Musei Civici Elisabetta Farioli; ispettore naturalista Silvia Chicchi;
ispettore archeologo Roberto Macellari; coordinatori dei progetti educativi
Riccardo Campanini, Gianna Imovilli, Roberta Pedroni, Giada Pellegrini, Chiara
Pelliciari; educatori museali Giulia Bagnacani, Sara Bonaventura, Francesco
Campani, Riccardo Campanini, Licia Galimberti, Vainer Marconi, Paola Mazzieri,
Roberta Pedroni, Giada Pellegrini, Chiara Pelliciari, Elizabeth Sciarretta, Licia Trolli.
In collaborazione con Cooperativa Ambra.
Coordinamento rapporti con le scuole e servizio prenotazioni Daniela Davoli.
LINEE GUIDA
Il più che trentennale impegno dei Musei Civici di Reggio Emilia nel proporre alle
scuole del territorio attività legate alle collezioni e ai diversi ambiti disciplinari si
pone in relazione con l’evoluzione dei modelli di trasmissione delle conoscenze e
dei saperi in una città che ha posto l’educazione al vertice della sua mission.
La ricerca costante e l’attenzione verso metodologie comunicative sempre più
efficaci e coinvolgenti si fondano sul confronto diretto con i materiali presenti
nelle collezioni e stimolano la riflessione intorno al tema di un approccio
educativo che muova dai valori della riappropriazione individuale dei contenuti
proposti e della stimolazione delle capacità di interpretazione. L’avvicinamento a
modalità ispirate all’”edutainment” e al museo “hands on” hanno contribuito a
realizzare proposte sempre più in linea con le esigenze e le curiosità dei ragazzi
per aumentarne il coinvolgimento personale.
Nei “Nuovi sguardi”, approccio educativo degli ultimi anni, risultano centrali
la contaminazione fra i materiali esposti, la valorizzazione e il potenziamento
dell’impatto emozionale e della meraviglia, per dimostrare che il bene culturale
racchiude in sé una pluralità di significati che per essere valorizzati devono
coinvolgere più ambiti del sapere.
Il nuovo allestimento “FOR INSPIRATION ONLY”, curato dall’architetto Italo Rota,
che per un anno accompagnerà il pubblico, rappresenta un’ulteriore occasione di
stimolo per creare legami con la contemporaneità, nell’idea che l’oggetto esposto
sia mezzo per creare collegamenti virtuali, reali ed emozionali con altri oggetti,
essi stessi tramite per nuovi rimandi in una costellazione di valori in perenne
divenire.
Obiettivo della didattica sarà anche quello di consolidare la relazione con le
eccellenze educative del territorio e intercettare realtà importanti come FabLab
e appuntamenti come Expo 2015 che chiamano la città e le sue istituzioni a
impegni più dichiarati e a nuove occasioni di visibilità.
46
47
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
SEDI ATTIVITÀ
Dove non indicato le attività si svolgeranno presso il “Palazzo dei Musei”,
via L. Spallanzani, 1
Galleria Fontanesi, via L. Spallanzani 1
Centro Didart, piazza della Vittoria 5
Biblioteca Panizzi, via Farini 3
Mauriziano, via Pasteur 11 (sede sprovvista di rampe per disabili)
Museo e Laboratorio del Tricolore, p.zza Prampolini 1
Sinagoga, via Dell’Aquila 3/a
Museo della Psichiatria ,Padiglione Lombroso (Complesso del San Lazzaro),
Via Amendola, 2
Museo Cervi, via F.lli Cervi, 9 - Gattatico
Museo della Bilancia, via Garibaldi, 34/A – Campogalliano (MO)
Basilica della Ghiara, C.so Garibaldi, 40
Cimitero Monumentale, via S. Beretti, 4
PRENOTAZIONI E CONTATTI
QUANDO SI PRENOTA
da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00
dal 15 settembre 2014:
per gli incontri fino al 31 gennaio 2015
dal 7 gennaio 2015:
per gli incontri dal 2 febbraio 2015 fino a
fine anno scolastico.
COME SI PRENOTA
Telefonando ai numeri:
0522 456805 (for inspiration only, nuovi sguardi, il museo in breve, tempo, arti, mondi)
0522 456658 (natura)
Inviando un fax al numero:
0522 401450 (solo per richiesta di contatto)
I temi proposti sono consultabili alla pagina www.musei.re.it/didattica2014-15
Non si riterranno validi i fax inviati prima delle ore 10.00 dei giorni di inizio
prenotazioni.
Inviare sempre conferma o disdetta di ogni laboratorio prenotato.
COME SI CONFERMA O ANNULLA L’ATTIVITÀ
La conferma è da inviare via fax al numero: 0522 401450
oppure via mail all’indirizzo: [email protected]
nei 10 giorni successivi (e non oltre) la prenotazione telefonica.
L’annullamento delle attività è da inviare via fax almeno 20 giorni prima della data
prenotata al numero: 0522 401450
oppure via mail all’indirizzo: [email protected]
I moduli di conferma e annullamento sono disponibili sul sito:
www.musei.re.it/modulididattica
La Direzione dei Musei si riserva di escludere dalle attività le classi che non si
attengono alle regole indicate e non garantisce il recupero delle lezioni annullate
per scioperi di settore e malattie degli educatori.
COSTI
2 euro a studente (gratuiti insegnanti ed accompagnatori)
48
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
FOR INSPIRATION ONLY- VIVERE IL NUOVO MUSEO
PER TUTTI!
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
NOVITA’
Conosci il nuovo museo “a modo tuo”…
Un museo che sa raccontare storie e dar forma ai pensieri diventa occasione
per percorsi sempre diversi nella lettura del patrimonio, lasciandosi ispirare
dalle collezioni e sperimentando le nuove tecnologie del FabLab.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie di 1°ciclo
Orari: 9.15-10.30 o 10.45-12.00
È scappato il capodoglio…!
Scopriamo dove è finito l’ospite più grosso che c’è in Museo, conosciamo
a sua storia, i suoi amici del mare e giochiamo insieme a loro.
NOVITA’
La tazza d’oro fra terra e cielo
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La circolazione dei metalli ha favorito le relazioni tra i popoli e generato miti
e credenze antiche quanto l’uomo: spade, gioielli e vasi preziosi diventano
Orario: 9.15-12.00
doni per gli dei. In laboratorio i ragazzi realizzeranno un oggetto di metallo
NOVITA’
con valore simbolico.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
Incontro con l’opera: Croce di Luce
Colori profumi, sapori e silenzi per avvicinarsi ad una installazione che suscita
meraviglia e coinvolge tutti i sensi. 93 cubi, 71 pigmenti, 10 spezie: “scomponiamo” l’opera per ricreare nuove forme ed infiniti in-croci
NOVITA’
NUOVI SGUARDI- PERCORSI INTERDISCIPLINARI
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
EnergicaMente – Verso Expo 2015
Pianeta Acqua
L’acqua come principio di tutte le cose, bene prezioso, fonte di vita e simbolo
di rinascita. Indaghiamo le sue proprietà e le sue relazioni con uomo e ambiente.
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
EnergicaMente – Verso Expo 2015
Pianeta Cibo
Nutrizione, benessere, biodiversità nel passato e nel presente, visti con
l’occhio dello scienziato e dello storico, per comprendere come procede lo
sfruttamento della natura da parte dell’uomo.
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
Forma/Non forma: geometrie fra tempo, arte e natura
Minerali, mosaici, pennellate, alveari, occhi, spirali… le mille declinazioni della forma e il suo dissolversi, confondersi e trascendere in nuove creazioni
NOVITA’
NOVITA’
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Simboli ieri/Icone oggi
Intreccio e contrapposizione tra simboli antichi e linguaggi contemporanei per scoOrario: 9.15-12.00
prire come la storia si rifletta nella nostra quotidianità. Dalla Nike, simbolo dell’arte
Giorni: martedì e venerdì
antica, alla scarpa Nike, per approfondire temi vicini alla cultura giovanile.
NOVITA’
49
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1° e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
Misure per ogni epoca
Attraverso osservazioni, simulazioni, calcoli e verifiche si indaga l’evoluzione
delle unità di misura, partendo dall’antichità per arrivare fino ai giorni nostri.
Con la possibilità di continuare il percorso presso il Museo della Bilancia di
Campogalliano (MO)
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Orario: 9.15-12.00
Giorni: martedì e venerdì
Bestiario straordinario
Civette di ceramica, leoni di pietra, orsi minuscoli, pesci che volano, in una
visita animata che intende stimolare in modo divertente l’osservazione del
museo fra animali reali e animali insoliti.
NOVITA’
IL MUSEO IN BREVE
Scuole dell’infanzia
Scuola primaria
Orario: 9.15-10.30/ 10.45-12.00
NOVITA’
Scritture
Scrittura per raccontare, per lasciare un messaggio o un segno di sé. Lettere
che si trasformano nell’arte per sollecitare l’immaginazione. Giochiamo con le
parole e sperimentiamo il loro valore estetico.
Dentro al corpo umano
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Tutti i segreti dello scheletro e di chi lo aiuta a sostenere il nostro corpo, svelati
Orario: 9.15-10.30/ 10.45-12.00 in laboratorio e nella sala di anatomia.
Siamo tutti paleontologi
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Come si studiano i fossili? Metodi e strategie per cercare, riconoscere e studiare
Orario: 9.15-10.30/ 10.45-12.00 i reperti paleontologici, dai microfossili alla balena Valentina.
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1° grado
Orario: 9.15-10.30/ 10.45-12.00
Storie di primitivi: il ritorno della Venere di Chiozza
L’incontro con la Dea Madre che, dopo molti anni, si può ammirare in tutto
il suo fascino, sarà il punto di partenza per un confronto con le più antiche
culture del territorio reggiano, per stimolare riflessioni e pensieri in una visita
interattiva tra reperti e collezioni.
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1° grado
Orario: 9.15-10.30/ 10.45-12.00
Al tempo degli antichi Romani
La moda, i passatempi, l’alimentazione, i mestieri, la società di Regium Lepidi
indagati attraverso le collezioni archeologiche del Museo.
NOVITA’
NOVITA’
TEMPO
I fossili, testimoni del passato
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Dagli insetti in ambra alla “balena Valentina”: cosa è un fossile, come si forma
e quali informazioni può fornire. Confronto con forme attuali e realizzazione di
Orario: 9.15-12.00
“fossili artificiali”.
I mestieri dell’archeologo e i misteri di un ritrovamento eccezionale
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Cosa succede quando si trova un reperto antichissimo tutto d’oro?
L’archeologia dalla A alla Z: ricerca delle tracce nascoste, tecniche di scavo, trattaOrario: 9.15-12.00
mento dei materiali. I ragazzi protagonisti di un particolare scavo archeologico.
Scuole primarie
Sede: Museo e laboratorio del
Tricolore
Orario: 9.15-12.00
Le fonti della storia: individua i “segni” del tempo che scorre
Interpretare documenti e oggetti contenuti in una vecchia valigia per scoprire
a chi appartenevano e ricostruire la sua vita. Il racconto e gli oggetti di uso
quotidiano per avvicinare i ragazzi allo studio della storia.
50
Scuole primarie di 2° ciclo
L’uomo nell’età della pietra
Scuole secondarie di 1°e 2° grado L’evoluzione dell’uomo tra scienza e archeologia. Indaghiamo come si trasforOrari: 9.15-12.00
ma l’anatomia e quali sono i cambiamenti culturali dall’Australopiteco all’Homo Sapiens, attraverso la manipolazione di reperti e la scoperta di primitive
attività artigianali. Sperimentiamo l’antica arte della pittura rupestre.
Alfabeti in viaggio
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Alle origini delle scritture si pone la storia di popoli che sviluppano una nuova consapevolezza di sé. Un itinerario attraverso le più antiche scritture ci
Orario: 9.15-12.00
porterà a conoscere queste trasformazioni e le origini del nostro alfabeto. In
laboratorio si sperimenteranno le scritture antiche.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Orario: 9.15-12.00
Magia e religione nell’antico Egitto
Amuleti, scarabei, statuette funerarie e di divinità: la spiritualità e la vita quotidiana degli antichi Egizi attraverso le testimonianze del Museo di Reggio
Emilia. In laboratorio i ragazzi realizzeranno un amuleto.
Scuole primarie
Orari: 9.15-12.00
Sulla cima dell’Olimpo
Tra i reperti del museo si nascondono curiosi personaggi. Le storie che ci sussurrano vengono da un tempo lontano e ci parlano di ciò in cui credevano gli
antichi. In laboratorio la classe reinventerà il proprio mito preferito.
Gli Etruschi
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La civiltà degli Etruschi nel territorio reggiano. Laboratorio creativo sulla tecnica dei vasi a figure rosse e nere.
Orari: 9.15-12.00
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1° grado
Orari: 9.15-12.00
La vita quotidiana a Regium Lepidi
Ricostruiamo la vita quotidiana di Reggio in epoca romana, vestendo i panni
di un antico personaggio della città e lasciandoci accompagnare dai monumenti e dagli oggetti presenti nelle collezioni.
Scuole primarie di 2° ciclo
Orario: 9.15-12.00
Se io fossi… un bambino romano
Sperimentiamo giochi e passatempi dei bambini romani e impariamo il latino
attraverso le favole.
NOVITA’
Sulla strada per Roma
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La romanizzazione del territorio reggiano attraverso i reperti archeologici del
museo. Uscita nel cuore della città per svelare la presenza degli antichi romani
Orario: 9.15-12.00
in un paesaggio in continuo movimento.
Le invasioni barbariche
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado I resti archeologici di una città assediata. Il vescovo Prospero e i primi cristiani.
Il tesoro romano barbarico. I Longobardi e la fine dell’antichità. In laboratorio:
Orario: 9.15-12.00
realizzazione di un tipico manufatto del corredo longobardo.
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Il Medioevo a Reggio Emilia
Il Medioevo raccontato attraverso l’arte, i costumi e l’artigianato.
Orario: 9.15-12.00
Dal Museo a Piazza Prampolini, Torre Civica, Palazzo dell’Arte della Lana e
Porta Castello.
51
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Orario: 9.15-12.00
In occasione della MOSTRA
organizzata dai Musei Civici per le
celebrazioni della nascita
dell’Ariosto
Il Rinascimento e l’Ariosto
Attraverso cicli di affreschi di alcuni dei più importanti palazzi della città riscopriremo l’età rinascimentale a Reggio.
In città, visita alla Basilica di San Prospero, Palazzo Fontanelli-Sacrati, il Duomo
e i luoghi legati all’Ariosto.
NOVITA’
La casa dell’Ariosto: il Mauriziano
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2°grado Residenza della famiglia del poeta, la villa e il parco del Mauriziano raccontano
storie e vicende di 500 anni fa.
Sede: Mauriziano
Orari: 9.15-10.30/ 10.45-12.00
NOVITA’
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Il Seicento a Reggio Emilia
Dalle testimonianze pittoriche del Museo alla visita al Duomo, alla Basilica
Orario: 9.15-12.00
della Ghiara e a Palazzo Busetti.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Orario: 9.15-12.00
Nota : no martedì e venerdì
Scopri la tua città
Gli oggetti esposti nel nuovo allestimento ci introdurranno alla storia della
città che scopriremo camminando tra Piazze, Palazzi e Chiese
(P.zza Prampolini, Sala del Tricolore, basilica di San Prospero).
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Orario: 10,30-12,00
Giorni: lunedì e martedì
Sede: Basilica della Beata Vergine
della Ghiara (incontro)
I ragazzi dell’Ariosto raccontano la Ghiara
Una visita dove gli studenti del Liceo Classico “Ariosto-Spallanzani” guidano
altri ragazzi alla scoperta della Basilica della Madonna della Ghiara: uno dei più
importanti e suggestivi luoghi di culto della città.
Con le classi delle scuole di 1° grado il percorso si svolgerà in modo interattivo
grazie all’utilizzo di strumenti didattici appositamente predisposti.
PERCORSO GRATUITO
Giochiamo con i diritti
La “Carta dei Diritti dell’Infanzia” diventa l’occasione, attraverso la
realizzazione di un grande memory, per riflettere sui diritti e sui doveri dei
ragazzi.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sede: via Beretti n.4
Orari: 9.15/10.30 o 10.45-12.00
Il Cimitero Monumentale: museo a cielo aperto
Percorso in un luogo poco conosciuto ma molto affascinante della città dove
strettissimo è l’intreccio fra monumento, architetture, memorie storiche e
natura.
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sede: Museo di Storia della
Psichiatria (Padiglione Lombroso Complesso del San Lazzaro)
Giornata: tutti i giovedì mattina, su
prenotazione
Costo: euro 2 a studente
Durata: 90 minuti circa
Il Museo di storia della psichiatria a Reggio Emilia
Dalla memoria di un luogo recuperato e dalle straordinarie testimonianze di
un patrimonio unico emerge la storia della psichiatria a Reggio Emilia: visita
guidata con parti recitate da attori della compagnia teatrale dell’Ospedale
Psichiatrico Giudiziario
Numero massimo: 30 persone (compresi accompagnatori)
Informazioni e prenotazioni: [email protected] / Tel. 0522-335280
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sede: Museo di Storia della
Psichiatria (Padiglione Lombroso Complesso del San Lazzaro)
Giornata: solo il primo giovedì del
mese, su prenotazione
Durata: 90 minuti circa
Il Museo di storia della psichiatria a Reggio Emilia, i documenti
In aggiunta alla visita guidata, dietro specifica richiesta, a cura di Azienda USL
di Reggio Emilia lezione frontale con visione dei documenti originali (cartacei
e fotografici). A cura di Chiara Bombardieri.
Numero massimo: 30 persone (compresi accompagnatori)
Informazioni e prenotazioni: [email protected] / Tel0522-335280
NOVITA’
PERCORSO GRATUITO
ARTI
Luoghi e storia degli ebrei a Reggio Emilia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La visita alla sinagoga e il percorso fra le vie del ghetto ci fanno scoprire un
Sedi: Palazzo dei Musei (incontro) capitolo della storia e della cultura del passato.
e Sinagoga
Orari: 9.15-10.30 o 10.45-12.00
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Da Napoleone a Garibaldi: investigatori al Museo del Tricolore
Viaggio fra le imprese napoleoniche, la nascita del Tricolore e i moti che
Sedi: Museo e laboratorio del
portarono all’Unità d’Italia attraverso un singolare “Gioco dell’Oca”.
Tricolore
Orario: 9.15-12.00
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sedi: Museo e laboratorio del
Tricolore
Orario: 9.15-12.00
Scuole primarie
Scuole secondarie di 2° grado
Sedi: Museo e Laboratorio del
Tricolore
Orario: 9.15 -12.00
Consiglieri per un giorno
Come in un gioco di ruolo i ragazzi simulano l’elezione del sindaco e, nella Sala
del Tricolore, tra scambi di opinioni e momenti di confronto sperimentano lo
svolgimento di un Consiglio Comunale.
Scopriamo il Museo del Tricolore
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Percorso guidato in cui si affronteranno i temi che vanno dalla nascita della
Repubblica Reggiana e della Bandiera Tricolore fino all’Unità d’Italia.
Sede: Museo del Tricolore
Orari: 9.15/10.30 o 10.45-12.00
52
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Orario: 9.15-12.00
Ritratto d’artista
Divertenti e insoliti autoritratti di Cesare Zavattini, diventano un’occasione
per scoprire come gli artisti interpretano l’identità. In laboratorio, attraverso
un gioco di specchi, il corpo, il ritratto e l’autoritratto sono occasioni per
raccontare di sé e degli altri.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Orario: 9.15-12.00
L’argilla nell’antichità
I diversi usi dell’argilla nella storia. In laboratorio per costruire un vaso “a
colombino” e sperimentare antiche tecniche di manipolazione e decorazione.
Scuole primarie
Sedi: Museo e laboratorio del
Tricolore
Orario: 9.15-12.00
Fiabe in bianco…rosso e verde
I racconti di Munari saranno il punto di partenza per reinventare e
rappresentare fiabe attraverso il filtro emotivo dei tre colori.
Scuole dell’infanzia - 4/5 anni
Scuole primarie
Sedi: Biblioteca Panizzi (incontro)
e Palazzo dei Musei (laboratorio)
Orario: 9.15-12.00
Dentro la forma: linee e colori
A partire dall’opera di Sol Lewitt i bambini si avvicinano all’arte contemporanea
sperimentando i principali elementi del linguaggio visivo: la linea, la forma, il
colore e il movimento.
NOVITA’
53
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Sede: Villa del Mauriziano
Orario: 9.15-12.00
Giornata di laboratorio: martedì
Incisione
Primo approccio alla stampa: dall’osservazione delle differenti tecniche incisorie
alla sperimentazione della punta secca.Gli studenti devono portare un disegno
preparatorio (10x15) da utilizzare durante il laboratorio. L’incontro si svolge
negli spazi attrezzati del Circolo degli Artisti.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Orari: 9.15-11.30
Come si vestono gli animali
L’osservazione dal vero di peli, penne, scaglie e squame è il preludio alla
realizzazione, con materiali naturali e di recupero, di un “giusto abito” per
animali da vestire.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Sede: Centro Didart
Orario: 9.15-12.00
Quando: da ottobre a gennaio
Improvvisazione Kandinskij
La sua poetica pittorica cerca uno spazio sconfinato in cui le macchie, i segni,
i colori e le forme si accostano configurando visioni fantastiche. Ispirati dalla
musica, con colori, carte e grafiche, componiamo pagine armoniche.
NOVITA’
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Sede: Centro Didart
Orario: 9.15-12.00
Quando: da febbraio a giugno
Il mare racconta
Artisti, illustratori, fotografi ci accompagnano nella scoperta del mare. I paesaggisti dell’Ottocento, Ghirri e le sue fotografie e gli artisti contemporanei dialogano col tema. Laboratorio su colori e trasparenze con acquerelli e disegno.
Scuole dell’Infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sede: Centro Didart
Orario: da concordare
Mattina tra i libri
Letture di varie tipologie di libri, italiani e stranieri. Incontri tematici e di ricerca
collegabili al lavoro svolto in classe. Concordare preventivamente argomento e
orario al n° 0522 456822
Numero massimo: 30 persone
Modalità: laboratorio
Durata: 1 incontro da 180 minuti
Per: scuole primarie
Docente: ArServizi (Stefano
Umberto Benatti)
Costo: 100 euro a classe
Sede: Museo di Storia della
Psichiatria (Padiglione Lombroso Complesso del San Lazzaro)
Atelier della creta presso Museo di Storia della Psichiatria
Proponiamo ai bambini di utilizzare la propria creatività attraverso le tecniche
espressive, visiva e plastica, per meglio comprendere il valore della “diversità”
insito nell’esposizione delle opere artistiche (terrecotte, disegni e dipinti) degli
ex ricoverati del San Lazzaro di Reggio Emilia.
Ogni gruppo-classe potrà scegliere tra due percorsi, laboratorio grafico-pittorico
e laboratorio plastico o partecipare ad entrambi in due date differenti.
Informazioni e prenotazioni: [email protected] Tel. 0522-335280
NOVITA’
NOVITA’
NATURA
La Terra sottosopra: rocce, montagne, terremoti
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La deriva dei continenti e l’orogenesi, l’attività vulcanica e i terremoti illustrati
con simulazioni e modelli interattivi, campioni di rocce e immagini satellitari per
Orario: 9.15-12.00
l’esplorazione geografica del nostro pianeta.
54
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie di 1°ciclo
Sede: Mauriziano (sede sprovvista
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
(mesi invernali esclusi)
Il prato e la siepe
Osservazione degli ecosistemi del prato e della siepe, per scoprire il ruolo
dell’erba e dei fiori, i segreti del terreno, l’universo degli insetti, rielaborandone
in modo creativo odori e colori.
Scuole primarie
Riconoscere le piante e preparare un fogliario
Scuole secondarie di 1°e 2°grado La classificazione degli alberi attraverso le foglie e la preparazione di un
Sede: Mauriziano
fogliario sono premessa a un percorso botanico nel Parco del Mauriziano.
Orario: 9.15-12.00
(mesi invernali esclusi)
Scuole primarie di 2°ciclo
In viaggio con Darwin
Scuole secondarie di 1°e 2°grado La teoria dell’evoluzione raccontata attraverso osservazioni nelle collezioni,
Orario: 9.15-12.00
attività di simulazione e giochi di gruppo, per comprendere meglio le cause
dell’affermazione o della scomparsa delle differenti forme di vita.
Scuole primarie di 2° ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Sede: Mauriziano (sede sprovvista
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
(mesi invernali esclusi)
Bioindicatori per la qualità dell’ambiente
Percorso a scelta tra: 1. Stima della qualità delle acque attraverso la raccolta
di invertebrati acquatici; 2. Valutazione della qualità dell’aria attraverso
l’osservazione di licheni.
Scuole secondarie di 1°e 2° grado A caccia di DNA: all’inseguimento del nostro codice genetico
Sede: Mauriziano (sede sprovvista Il DNA, protagonista del nostro tempo, dalla scienza alle cronache: esperienza
pratica su come possiamo vederlo, isolarlo, catturarlo in provetta.
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
Laboratorio di microscopia
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Introduzione all’utilizzo del microscopio. Gli studenti effettuano osservazioni di
Sede: Mauriziano (sede sprovvista cellule vegetali e animali e di microrganismi presenti nell’ambiente acquatico.
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie di 1° ciclo
Orari: 9.15-10.30 o 10.45-12.00
Cinque sensi per esplorare la natura
Sperimentare la percezione negli animali e confrontarla con la nostra,
attraverso maschere colorate, scatole magiche, odori e suoni misteriosi, per
riflettere sui sensi e sulla loro importanza in natura.
Luci, suoni, colori: la fisica del quotidiano
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Un approccio sperimentale, per indagare i fenomeni fisici di tutti i giorni e le
caratteristiche della nostra percezione, tra illusioni ottiche, suoni misteriosi e il
Orario: 9.15-12.00
confronto con gli animali.
Leggero come l’aria
Scuole primarie di 2°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Non si vede ma è sempre presente intorno a noi e soprattutto non possiamo
farne a meno. Esperimenti, riflessioni e osservazioni per capire come l’aria si
Orario: 9.15-12.00
comporta e come ha trasformato nel tempo noi e gli altri animali.
55
Scuole primarie di 2°ciclo
C’è scheletro e scheletro!
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Dalle strutture di sostegno degli animali invertebrati a quelle dello scheletro
Orario: 9.15-12.00
umano: analogie, differenze ed omologie nelle diverse linee evolutive.
Scuole primarie di 1°e 2°ciclo
Orario: 9.15-12.00
A spasso nel bosco
Conosciamo meglio gli abitanti dei nostri boschi, attraverso l’osservazione di
animali e piante e il riconoscimento di tracce e reperti con gli strumenti del
naturalista.
Scuole primarie di 1°e 2°ciclo
Scuole secondarie di 1° grado
Orario: 9.15-12.00
Sistemiamo la natura!
Animali che strisciano, che camminano, che volano. Con due, quattro, sei, otto
zampe. Con scaglie, penne, squame e pelo: una gran confusione! Proviamo a
mettere ordine nei regni della Natura, trovando (con la teoria degli insiemi) una
classificazione per gli esseri viventi.
Scuole primarie di 1°e 2°ciclo
A come albero
Scuole secondarie di 1° grado
L’albero, un laboratorio della natura custode di tanti segreti: osservazioni,
Sede: Mauriziano (sede sprovvista confronti e ricerche nel laboratorio didattico e nel grande parco del Mauriziano.
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie di 1°ciclo
Sede: Mauriziano (sede sprovvista
di rampe per disabili)
Orario: 9.15-12.00
Scuole primarie
Sedi: Museo e laboratorio del
Tricolore
Orario: 9.15 -12.00
NOVITA’
VISITE GUIDATE Orari: 9.15-10.30 o 10.45-12.00
Per tutti!
I nuovi allestimenti del Palazzo dei Musei
Scuole secondarie
La collezione Spallanzani e la scienza del ‘700
Scuola dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie
Scuole secondarie di 2°grado
Le raccolte naturalistiche
Scuole secondarie di 2°grado
Il Museo del Museo: Il Museo “Gaetano Chierici” di Paletnologia
L’Età della Pietra nel territorio reggiano
La civiltà delle Terramare nel territorio reggiano
Gli Etruschi nel reggiano
Il Museo della civiltà romana a Reggio Emilia
Il Portico dei marmi: latino su pietra
La sezione di archeologia cristiana, tardo antica ed alto medievale
NOVITA’
A ciascuno il suo nido
I nidi sono tutti uguali? Come fanno i nostri amici pennuti a costruirli?
Avvistiamo i grandi nidi, scoviamo quelli piccoli, impariamo a riconoscerli e… a
costruirne uno noi.
Scuole primarie di 2°ciclo
Bello come il Sole!
Scuole secondarie di 1°e 2° grado La nostra stella ha un ruolo fondamentale non solo per il nostro pianeta, ma
Orario: 9.15-12.00
per l’intero sistema solare. Attraverso modelli e simulazioni, conosciamone
meglio natura, effetti energetici e conseguenze sugli esseri viventi.
NOVITA’
Bandiere: intrecci di idee
Dalla bandiera italiana alle bandiere del mondo, storie e colori si annodano per
formare un tappeto di stoffe e culture.
Scuole secondarie di 1°e 2°grado Collezioni di altri mondi: il Museo Planetario
NOVITA’
Scuole primarie
Scuole secondarie
MONDI
La collezione della Galleria Fontanesi
La Galleria Parmeggiani
EVENTI
Scuole primarie di 2°ciclo
Culture a confronto
Scuole secondarie di 1°e 2° grado Dalla Cina al mondo islamico, dall’Africa alle Americhe per suggerire differenze
Orari: 9.15-12.00
e uguaglianze tra i popoli, in un gioco di rimandi tra culture che attraversa i
nuovi allestimenti del museo. In laboratorio si propongono alla classe alcuni
NOVITA’
segni con valore simbolico, per intessere insieme una storia oltre i confini.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1°grado
Orari: 9.15-10.30 o 10.45-12.00
I doni di Colombo
La rivoluzione alimentare nel Vecchio Mondo successiva alla scoperta
dell’America: sediamoci a tavola per assaggiare sapori arrivati da lontano.
Scuole dell’infanzia - 5 anni
Scuole primarie di 1°ciclo
Scuole secondarie di 1°e 2° grado
Orari: 9.15-12.00
Il giro del mondo in 80 minuti
Le atmosfere di Verne scandiscono il ritmo di un viaggio nel museo, che
ci porterà a conoscere culture di mondi lontani. In laboratorio i ragazzi
costruiranno un personale diario di bordo.
56
In collaborazione con
Legio I Italica e con Istituto
comprensivo “A. Manzoni”
Legionario per un giorno
Il 9 /10 maggio 2015 il parco del Mauriziano ospiterà l’evento conclusivo di
un progetto didattico, per l’intero anno scolastico, riservato alle scuole primarie, sulla struttura, strategie, equipaggiamento dell’esercito romano, nel quale
i giovani studenti coinvolti, indossando tunica, cingulum e scudo imperiali
romani da loro stessi confezionati, si esibiranno in simulazioni di manovre
militari come fossero parti di una legione.
Tre istituti scolastici superiori parteciperanno alla giornata predisponendo
rispettivamente assaggi di cucina romana, tuniche o altri indumenti, riproduzione di manufatti metallici. La scuola secondaria di primo grado di Massenzatico curerà la restituzione giornalistica dell’evento.
Laboratori del sabato per ragazzi Per ulteriori informazioni consultare il sito
www.musei.re.it
Laboratori per le vacanze
scolastiche
Per ulteriori informazioni consultare il sito
www.musei.re.it
57
A scuola con Francesco
CHI SIAMO
Museo dei Frati Cappuccini
Via Ferrari Bonini, 6 - 42121 Reggio Emilia
Biblioteca dei Frati Cappuccini “B. Barbieri”
Piazza Vallisneri, 1 - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522.580720
E-mail: [email protected]
Web: www.museocappuccini.it
STAFF
Responsabile attivita’ del Polo Culturale dei Cappuccini dell’Emilia-Romagna
Maura Favali, responsabile attività didattiche Fr. Antonello Ferretti, operatrice
didattica Sarah Virgenti, segreteria Barbara Bartoli
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Il Museo e la Biblioteca dei frati cappuccini di Reggio Emilia sono i luoghi
dove si svolgono i laboratori. Il contesto e il patrimonio storico, etnografico e
artistico aiutano i ragazzi e gli insegnanti ad avvicinarsi in modo consapevole
alla cultura della “bellezza” ed ai valori ad essa collegati.
I laboratori che vengono proposti riguardano in buona parte l’esplorazione
dell’immagine e degli artisti che l’hanno prodotta nei diversi contesti storici,
culturali e artistici, con l’intenzione di essere di introduzione o ampliamento e
approfondimento agli argomenti curricolari affrontati in classe, evidenziando
il messaggio profondo e la poetica degli artisti trattati.
Altri laboratori riguardano la figura di San Francesco di Assisi e le diverse
tematiche relative alla salvaguardia del Creato.
L’obiettivo che ci prefiggiamo è quello di offrire a bambini e ragazzi spunti
di riflessione sui significati più profondi del mondo in cui viviamo, passando
dall’arte e dalla spiritualità francescana per favorire in loro l’insorgere di uno
spirito critico e creativo.
museo
dei frati
cappuccini
biblioteca
dei frati
cappuccini
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Settembre 2014 – Maggio 2015
Orario di tutti i laboratori: 9.15-12.00
SEDI ATTIVITÀ
Museo dei Frati Cappuccini, via Ferrari Bonini 6
Biblioteca dei Frati Cappuccini “B. Barbieri”, piazza Vallisneri 1
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Prenotazioni: da lunedì 1 settembre 2014, per i laboratori di tutto l’anno
scolastico.
Contatti: tel. 0522.580.720 (lu-ve 10.00 – 12.30)
mail: [email protected]
COSTI
1 euro a bambino a laboratorio
58
59
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
Museo dei Frati Cappuccini
Scuole primarie
Scuole secondarie di I° grado
Giotto si racconta
Avete mai sentito parlare di Giotto? Conoscete la sua storia? Sapete cosa mangiava e come si divertiva? Ma soprattutto non avete mai giocato con i suoi affreschi? Attraverso un interessante viaggio nella vita di Giotto e la conoscenza di alcuni suoi capolavori (sia della basilica di Assisi che della cappella degli Scrovegni a
Padova) e attività di gioco, i ragazzi verranno a conoscenza della poetica di questo
grande artista. Nella parte laboratoriale gli affreschi prenderanno vita attraverso
la costruzione di immagini animate.
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole primarie
Scuola primaria
Scuola secondaria di I° grado
Antonio chiama Vincent - NOVITA’
E se per una magia spazio-temporale Antonio Ligabue e Vincent Van Gogh
si fossero scritti una lettera in cui si raccontano colori, sogni comuni e differenti e la loro strana avventura chiamata vita? Un occasione per accostare
il mondo a volte onirico a volte magico e talvolta tragico di due pittori così
vicini e così lontani.
Fiori chiavi catene
In qualsiasi secolo sia dipinta Santa Lucia mostra sempre gli occhi allo spettatore
e San Rocco è sempre accompagnato da un fedele cagnolino, come mai? Attraverso un emozionante viaggio fatto di racconti, immagini, colori e semplici giochi i
bambini vengono avvicinati al mondo dell’arte attraverso la simbologia che caratterizza i Santi a loro più noti (Lucia, Francesco, Nicola, San Martino ecc…).
Un pretesto per entrare a pieno titolo nel mondo emozionante della pittura.
Scuole primarie
Nel blu dipinto di blu - NOVITA’
Dipinti, musiche e fiabe per ricreare la magia della notte e del mare…. Un
volo ed un tuffo alla scoperta di emozioni e vissuti accompagnati dal colore
blu …Dal cielo stello di Galla Placida, alle notti fantasiose di Chagall, al mare
di Monet , dalla musica gregoriana al bluse per un viaggio oltre lo spazio ed
il tempo.
Ti racconto Francesco
E’ possibile conoscere e dialogare con una persona del passato anche attraverso uno strano album fotografico: una pala istoriata. La Pala Bardi (importante
opera d’arte del 1200) sarà un occasione per incontrare la vita e la figura di San
Francesco d’Assisi attraverso giochi e racconti. Nella parte laboratoriale alcune
scene della pala lignea prenderanno vita attraverso la realizzazione di disegni in
movimento.
Scuole primarie
Miniature e cantici
Lettura, narrazione, musica, immagini e storie. Dopo un approfondimento creativo
sul “Cantico delle Creature” di Francesco di Assisi, i ragazzi con la antica tecnica
medioevale della miniatura (utilizzando pigmenti e leganti come nel mondo Medioevale)istorieranno la iniziale del proprio nome.
Scuole primarie
Attenti al lupo!!
I lupi sono davvero come ci racconta la fiaba di cappuccetto rosso o basta guardarli con occhi diversi per scoprirli amici? Francesco d’Assisi (attraverso le immagini di un’antica pala medioevale) ci racconterà come incontrare il diverso che di
solito spaventa; racconti costruiti su immagini ambigue ci aiuteranno a capire che
la realtà non è poi sempre come sembra. Nella parte più propriamente laboratoriale ognunocostruirà il proprio lupo e deciderà se vederlo buono o cattivo.
Scuole primarie
Un canto per la natura
Dall’ascolto di una canzone di un moderno cantautore, all’osservazione di opere
d’arte e fotografie sulla natura e sui rischi che essa sta correndo. Attraverso attività di gioco e dialogo e con l’aiuto del cantico delle creature si condurranno i
bambini a riflettere sul problema della raccolta differenziata e del riciclaggio viste
come forme di rispetto dell’ambiente e modalità di salvaguardia del creato. Con la
fantasia scopriremo come utilizzare oggetti e materiali che di solito consideriamo
inutili e da gettare.
I bambini vengono ospitati nei locali del Museo, dove si svolge la prima parte
del percorso, e sono guidati e stimolati dal responsabile del laboratorio e
dall’operatrice didattica esperta dell’argomento; la seconda parte della mattina viene sviluppata nel laboratorio didattico a loro riservato.
Per motivi organizzativi non è possibile accettare più di una
classe per volta.
Scuola primaria
Scuola primaria
Scuola secondaria di I° grado
Scuola primaria
Scuola secondaria di I° grado
Scuole primarie
Scuole secondarie di I° grado
Nel magico mondo di Chagall
Accompagnati da due personaggi guida entreremo nella vita di Marc Chagall
(visiteremo la sua casa, utilizzeremo i suoi libri, vedremo le sue fotografie),
conosceremo alcune tradizioni e feste del suo popolo (il popolo ebraico), ma
soprattutto entreremo in dialogo con i suoi meravigliosi dipinti pieni di sogni
e di misteri. Nella parte più propriamente laboratoriale i bambini costruiranno
uno dei simboli chiave della poetica Chagalliana.
Oltre le finestre di Matisse
Cosa vedi tu oltre la tua finestra in una notte senza stelle? E il pittore Matisse
cosa ci vedeva? La conosci la storia di un re che diventa triste e chiede a tutti
di suonare e danzare? …Per scoprire queste e tante altre avventure vieni a
spalancare la finestra insieme a noi ed Henri Matisse…e alla fine volerai con
Icaro in cielo.
P come Pablo – P come Picasso – P come pace
La storia di Pablo Picasso attraverso i suoi diversi periodi: rosa, blu, cubista;
l’incontro con una realtà che non è mai come sembra, l’emozione di dipingere con la luce e l’impegno di diventare testimoni e annunciatori di pace….Un
percorso ed un laboratorio all’insegna di una creatività senza fine …come
quella di Pablo.
60
61
Scuole primarie
E all’inizio … la terra
E se un giorno alla fine di un “Giro giro tondo” ci trovassimo tutti giù per terra ad
osservare alcune piccole tracce lasciate da tre misteriosi animali saremmo disposti
a seguirle? Ci metteremo in viaggio per incontrare tre racconti legati alle origini
della terra. Nella parte più propriamente laboratoriale con la creta cercheremo di
riprodurre un mito delle origini…perché no, inventato da noi!!
Scuole primarie
Tra divinità e pianeti: i misteri del cielo
Perché i pianeti si chiamano così? Quali storie intriganti e curiose si nascondono
dietro alcuni dei loro nomi? Queste e tane altre curiosità e nozioni scientifiche in
un laboratorio che percorre le strade della mitologia, della scienza e del mistero…
Ed infine costruiremo un sistema solare davvero originale.
Scuola primaria
Scuola secondaria di I° grado
Carta da scoprire
Papiro, pergamena, carta, riciclata, carta ecologica. Un percorso nella storia per illustrare e scoprire i supporti di scrittura dai popoli antichi fino ad oggi. Nella parte
più propriamente laboratoriale ogni bambino creerà un foglio di carta riciclata e
si eserciterà a scrivere su di essa con inchiostro e pennino.
62
Biblioteca dei Frati Cappuccini “B. Barbieri”
I laboratori si prefiggono di avvicinare i ragazzi al libro e alla sua storia, attraverso il patrimonio librario che i frati cappuccini hanno conservato nei secoli.
I bambini vengono ospitati nei locali della biblioteca, dove si svolge la prima
parte del laboratorio attraverso una breve lezione introduttiva delle operatrici
didattiche qualificate; la seconda parte viene sviluppata nel laboratorio didattico a loro riservato.
Per motivi organizzativi non è possibile accettare più di una
classe per volta.
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Carta da scoprire
Papiro, pergamena, carta, riciclata, carta ecologica. Un percorso nella storia per illustrare e scoprire i supporti di scrittura dei popoli antichi fino ad oggi. Nella parte
più propriamente laboratoriale ogni bambino creerà un foglio di carta riciclata e
si eserciterà a scrivere su di essa con inchiostro e pennino.
63
Creatività e innovazione
per il patrimonio culturale
CHI SIAMO
MUSEUM RELOADED
Creatività e innovazione per il patrimonio culturale
Web: www.museumreloaded.it
E-mail: [email protected]
Ufficio: Spazio Gerra – piazza XXV aprile 2, 42121 Reggio Emilia
STAFF
Ideazione e coordinamento Diletta Pignedoli, responsabile didattica Stefania
Carretti, direttore artistico e comunicazione Lorenzo Immovilli, gruppo di
lavoro didattica e laboratori Chiara Cambrai, Elisa Savignano, grafica Manuela Chiapponi, sviluppo web Marco Iori, Mattia Sarati.
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Museum Reloaded intende creare una rete di musei e istituzioni culturali disposti ad aprire le loro collezioni alla rilettura creativa da parte degli studenti. Partendo da uno o più oggetti conservati all’interno dei musei della città
di Reggio Emilia e provincia la classe partecipante potrà creare un percorso
esplorativo inedito sul patrimonio culturale che la circonda. Museum Reloaded si basa su una metodologia didattica partecipativa e una pratica opensource di riuso e remix delle esperienze, ricercando nuove modalità di lettura
e fruizione del patrimonio culturale anche grazie all’uso di nuove tecnologie
come scansione e stampa in 3D e linguaggi creativi come video, fotografia,
arti figurative, musica.
Museum Reloaded metterà a disposizione il supporto didattico necessario
per la ricerca e gli approfondimenti, gli strumenti tecnologici per rielaborare
gli oggetti anche restando in aula e una piattaforma web per condividere il
percorso in rete. Saranno gli insegnanti stessi a poter candidare il progetto
didattico da realizzare, partendo da uno o più oggetti dei musei facenti parte della rete. Verranno selezionate alcune delle proposte più interessanti per
iniziare un percorso di ricerca con la classe che potrà svolgersi durante tutto
l’anno scolastico e concludersi con una restituzione alla città del lavoro svolto
tramite un intervento espositivo presso il museo ospitante. Le classi selezionate verranno seguite da un tutor che supporterà l’insegnante nella gestione del
progetto e nel coinvolgimento degli studenti tramite laboratori.
Museum Reloaded è un progetto di Innovazione Sociale volto a creare uno
scambio virtuoso tra due mondi complementari, che hanno da sempre bisogno l’uno dell’altro: i musei, che mettono a disposizione le loro collezioni e
risorse interne, e le scuole, che grazie alla curiosità e creatività degli studenti e
allo stimolo dato dagli insegnanti possono sviluppare nuovi itinerari da offrire
al museo, alla città e ad altre scuole.
64
65
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Da ottobre 2014 a maggio 2015 in orario scolastico.
SEDI ATTIVITÀ
Musei Civici REGGIO EMILA
Biblioteca Panizzi REGGIO EMILIA
Museo di Storia della Psichiatria REGGIO EMILIA
Museo Il Correggio CORREGGIO
Museo Cervi GATTATICO
Museo del Po, della navigazione interna e del governo delle acque BORETTO
Fondazione Un Paese LUZZARA
Per candidare un progetto: compilare il form dedicato agli insegnanti
sul sito www.museumreloaded.it
Per ricevere informazioni: [email protected]
Contatto diretto: Diletta Pignedoli tel. 3204309763
COSTI
Gratuito. La prima fase sperimentale del progetto beneficia di un finanziamento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per progetti
di Innovazione Sociale.
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e
2° grado
Museum Reloaded
Oggetti da scoprire e raccontare
Quante storie porta con se un oggetto antico, prezioso, impolverato, simbolico, etnico, fantastico conservato dietro la teca di un museo? In che modo si
può rendere il racconto di questo oggetto e del suo significato coinvolgente
per chi guarda e ascolta? Come ci si può documentare per scoprire quello che
ancora non è stato studiato? Da queste domande inizia l’esperienza che le
classi delle scuole primarie e secondarie possono fare del patrimonio culturale a loro vicino tramite il progetto Museum Reloaded. A partire da uno o più
oggetti dei musei facenti parte dalla rete l’insegnante può proporre una ricerca da affrontare con la classe durante l’anno scolastico, per approfondirne la
storia, i significati e le tematiche connesse, compilando un semplice form sul
sito www.museumreloaded.it. Gli oggetti possono essere individuati direttamente dalle collezioni dei musei, oppure tra quelli già digitalizzati presenti sul
sito. Tra le proposte inviate ne verranno selezionate alcune da portare avanti
come progetti pilota di Museum Reloaded, tenendo in particolare considerazione le ricerche su oggetti poco conosciuti o non ancora studiati, quelle che
raccontano oggetti noti da un punti di vista insoliti, che spaziano fra varie
materie e che prevedono un forte intervento di remix e di rilettura creativa da
parte degli studenti.
Si chiederà inoltre di specificare se la classe possiede e utilizza una LIM, non
indispensabile alla buona riuscita del progetto.
Un progetto sperimentale di ricerca ed esposizione da cui prendere spunto
per elaborare un percorso inedito è stato realizzato presso Spazio Gerra nel
marzo 2013, con la mostra MIND GAMES Museum Reloaded. I principali
protagonisti della narrazione erano quattro oggetti provenienti dalle collezioni dei Musei Civici e della Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, connessi
fra loro da un filo rosso: la “mente”; un dado etrusco, un manoscritto di
Piero della Francesca, un modellino di testa per studi medici, la statua di un
artista reggiano sono diventati lo spunto per esplorare in maniera interattiva
varie tematiche come la prospettiva, le neuroscienze, la letteratura dell’800,
la psicologia del sogno, la probabilità, il rapporto tra musica e matematica,
l’alfabeto etrusco. More info: www.spaziogerra.it
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Durante il corso dell’anno verranno promossi workshop di approfondimento
e formazione facoltativi per gli insegnanti, in particolare sulle tecnologie
digitali per la didattica e la conservazione e rilettura dei beni culturali. Per
conoscere le date consultare il sito www.museumreloaded.it
PROMOTORE
Museum Reloaded è parte del progetto di ricerca nel campo dell’ Innovazione Sociale Grand Tour 3.0 – progetto di networking tra scuole e istituzioni
culturali per una fruizione innovativa, partecipata, open source e on-demand
del patrimonio culturale italiano e internazionale, che ha ottenuto un finanziamento dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca). Maggiori
info disponibili sul sito: www.museumreloaded.it. Il territorio scelto per la
partenza della prima fase sperimentale è quello della città di Reggio Emilia
e provincia.
66
67
Spazio Gerra
CHI SIAMO
Spazio Gerra
Piazza XXV Aprile 2 – 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522.585654
E-mail: [email protected]
Web: www.spaziogerra.it
STAFF
Associazione ICS – Innovazione Cultura Società
Direzione e organizzazione: Stefania Carretti, Lorenzo Immovilli,
Diletta Pignedoli
Responsabili della didattica: Diletta Pignedoli, Elisa Savignano;
esperti esterni
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Le attività che propone Spazio Gerra sono mirate ad avvicinare studenti dei
diversi ordini e gradi di scuola ai linguaggi delle arti visive e dell’immagine
contemporanea e all’utilizzo delle nuove tecnologie applicate alla creatività.
Partendo dai temi e dagli spunti offerti di volta in volta dalle esposizioni in
corso, vengono sviluppati percorsi multidisciplinari e tesi a sviluppare coinvolgimento attivo e plurisensoriale degli studenti.
I laboratori sono tesi a un risultato finale tangibile, che può essere equiparato
a una piccola produzione realizzata in modo collaborativo dai partecipanti. In
quanto tali, queste piccole produzioni potranno essere presentate in diverse
forme al pubblico.
Spazio Gerra dispone di Terzo Piano, un Web Channel che consente la
trasmissione in streaming e l’archiviazione di contributi e approfondimenti
relativi alle attività artistiche e didattiche ospitate e prodotte nello spazio.
In questo senso il Channel rappresenta un’ulteriore opportunità per studenti
e insegnanti di costruire una presentazione pubblica dei risultati della loro
attività, che potrà venir trasmessa in streaming su www.spaziogerra.it
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Da settembre 2014 a luglio 2015, su prenotazione,
nelle giornate e orari di apertura dello Spazio Gerra.
SEDI ATTIVITÀ
Spazio Gerra, Piazza XXV Aprile 2, Reggio Emilia
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Diletta Pignedoli / Elisa Savignano tel. 0522.585654 - 3204309763
E-mail: [email protected]
COSTI
Dai 2 ai 4 euro a studente (gratuiti insegnanti ed accompagnatori)
68
69
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° e
2° grado
Tutto l’anno
Giorno e orario da concordare
Durata: 2 h
Costo: 2 euro a studente
FUNZIONE E BELLEZZA – scoperta di un edificio di architettura moderna
A partire dalle mura di Spazio Gerra, un edificio costruito con criteri di architettura contemporanea, si propone un percorso di lettura e scoperta di
come estetica e funzionalità si integrano nella progettazione architettonica e
si ritrovano nella lettura delle linee degli edifici.
Attraverso l’individuazione di parole chiave che esprime l’architettura di Spazio Gerra (come leggerezza, trasparenza, apertura…) i partecipanti potranno
fare esperienza dello spazio, conoscerlo nei sui angoli più nascosti attraverso
disegno, video, fotografia e rielaborare i propri modelli e di architetture possibili.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Tutto l’anno
Giorno e orario da concordare
Durata: 4 h
Costo: 4 euro a studente
PROVE DI TRASMISSIONE - @Terzo Piano web channel
Negli spazi di TERZO PIANO, Web Channel di Spazio Gerra, si offrirà agli
studenti l’opportunità di scoprire quali sono le strategie e le dinamiche di elaborazione di una trasmissione web. Le classi potranno scegliere una tematica
da sviluppare e, dopo un lavoro creativo di riflessione e redazione, collaborare
con lo staff di Terzo Piano alla realizzazione del loro progetto, costruendo
concretamente una breve trasmissione autoprodotta che potranno rivedere
su www.spaziogerra.it nella sezione dedicata a Terzo Piano web Channel.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Tutto l’anno
Giorno e orario da concordare
Durata:2 h
Costo: 2 euro a studente
UN MONDO DI PATTERN – design handmade
Partendo dall’osservazione dei pattern e delle geometrie presenti in natura,
nelle strade, e nel territorio circostante a Spazio Gerra, gli studenti potranno
sviluppare un occhio attento sulle forme e le trame ricorrenti negli ambienti che li circondano, scegliendo quelle che maggiormente catturano il loro
sguardo. Dopo questa prima fase, potranno rielaborare creativamente gli input visivi che hanno colto, utilizzando oggetti del quotidiano per costruire il
loro primo archivio di pattern e realizzando un oggetto di design con le trame
che hanno selezionato.
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Tutto l’anno
Giorno e orario da concordare
Durata 4 h
Costo: 2 euro a studente
DIGITAL GARDEN – coprogettazione di un giardino digitale
L’area retrostante lo Spazio Gerra, denominata Piazzetta degli Orti di Santa
Chiara, diventa oggetto di progettazione urbana attraverso lo sguardo dei
giovani possibili fruitori del giardino. Le fasi storiche che ha attraversato questa area e la sua attuale collocazione al centro di una serie di istituzioni
culturali cittadine sono la premessa da cui parte un laboratorio che condurrà i
partecipanti alla costruzione di modelli e prototipi di un possibile futuro giardino in cui si possano inserire tecnologie volte alla sostenibilità, al risparmio
energetico e al riuso creativo di spazi e oggetti.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie e
secondarie di 1° grado
Tutto l’anno
Giorno e orario da concordare
Durata: 2h
Costo: 2 euro a studente
METAFORE FOTOGRAFICHE
Il linguaggio visivo, leggibile e interpretabile a più livelli, a volte si mostra il
più semplice per esprimere concetti difficili da raccontare a parole.
La fotografia, in particolar modo, ha la capacità di trasformare le metafore
in immagini dirette: operazioni complesse come il raccontarsi, il riconoscersi,
l’entrare in contatto con il proprio Io ed il proprio mondo, possono diventare
magicamente semplici e creative. Partendo dal concetto di metafora visiva, gli
70
alunni avranno l’opportunità di affrontare un suggestivo percorso ad immagini fra collage fotografici e i nonsense dell’iconografia surrealista. Partendo da
un proprio autoritratto scattato in loco, potranno rielaborare creativamente la
propria figura, utilizzando materiali variegati che daranno un volto fantastico
al loro mondo interiore.
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Diverse sono le occasioni in cui si organizzano attività di laboratorio
dedicate a bambini e famiglie, che si tengono in orario extra-scolastico, in
genere nei weekend.
I workshop sono promossi attraverso il sito e i social network di Spazio
Gerra www.spaziogerra.it, oltre che tramite una comunicazione cartacea
distribuita nei principali luoghi della città.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Attraverso la rete di esperti coinvolti nel programma artistico di Spazio Gerra
è possibile, su richiesta degli insegnanti, organizzare attività di formazione
rivolta agli insegnanti stessi, sia sulle tematiche delle mostre in programma,
che in particolare sui temi della multimedialità, delle nuove tecnologie e
dell’elettronica applicate all’apprendimento.
71
La casa dei burattini di Otello Sarzi
CHI SIAMO
La casa dei burattini di Otello Sarzi
via Del Guazzatoio, 12/b Reggio Emilia
tel. 3317098958 – 3394325998
[email protected]
www.fondazionefamigliasarzi.it
STAFF
Isabelle Roth, Silva Nironi, Valentina Sorci, Simona Gollini.
Progetti speciali diretti da compagnie di teatro di figura
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
VERSO UNA NUOVA IDEA DI MUSEO
Il percorso di visita della mostra consiste in un viaggio all’interno del mondo del
teatro di figura, cercando di coglierne gli aspetti più importanti che riguardano
i materiali e le tecniche utilizzati, le scelte stilistiche e gli aspetti più curiosi dell’
esperienza professionale di Otello.
Grazie al personale esperto della Fondazione i burattini non sono solamente
ammirati ma entrano in relazione con il pubblico e creano suggestioni per aprire scenari immaginativi e creativi.
LA VISITA: PERCORSI TEMATICI
I percorsi che proponiamo vogliono essere uno stimolo per vivere in prima persona il carattere creativo, espressivo, performativo e di ricerca del teatro
di figura. L’ambiente e i tesori che esso racchiude, si fanno strumento per indagare e sperimentare il mondo che oggi ci circonda: forme artistiche differenti,
aspetti della sfera emotiva, realtà che appartengono alla storia di un territorio.
In linea con le progettazioni didattiche annuali scolastiche si sono
individuate dei segmenti che consentono di percorrere differenti forme di visita
al museo. Le insegnanti possono richiedere diversi percorsi tematici in relazione
alle progettazioni.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Tutti i giorni su prenotazione, dalle 9.00 -13.00 e dalle 15.00 - 19.00
PRENOTAZIONI E CONTATTI
TEL. 3317098958 / 3394325998
[email protected]
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
- Percorsi tematici.
- Visite guidate.
COSTI
Percorso tematico: €. 5 a partecipante.
Laboratori a scuola: costi da concordare.
72
73
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Nidi
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie
L’OGGETTO SI ANIMA
Percorso di animazione di oggetti. Mediante il recupero di materiali di uso
quotidiano e sul loro riutilizzo si dà vita a figure animate attraverso un lavoro
specifico sulla creazione dell’identità dell’oggetto.
I partecipanti vengono stimolati a creare dialoghi e a inventare storie.
Nido
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie I° ciclo
GIOCANDO CON LE EMOZIONI
Percorso di mimica e di animazione al fine di esprimere emozioni.
Mediante musiche e elementi primari che evocano la nascita del burattino i
bambini possono interagire esprimendosi attraverso gesti e drammatizzazioni. Il percorso termina con l’esplorazione giocosa del museo.
Scuole dell’infanzia e
I° ciclo primarie
DALLA FIABA AL BURATTINO
Attraverso la visita alle principali fiabe esposte, si analizzano le strutture della
fiaba, della favola classica o di una storia contemporanea. I partecipanti
assistono al racconto di una fiaba interagendo con i personaggi per poi reinterpretarli con una propria versione.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie, secondarie
e superiori
TROVA GLI INDIZI
Come dei detectives i partecipanti, mediante l’utilizzo della macchina fotografica, cercheranno degli indizi soffermandosi sull’osservazione di dettagli
dei burattini e pupazzi esposti decontestualizzandoli e reinterpretandoli.
Il percorso si conclude con la proiezione delle immagini fotografiche che si
trasformano in narrazioni.
Scuole primarie, secondarie
e superiori
LA MATERIA VIVA
Percorso alla scoperta dei materiali e delle loro caratteristiche nella costruzione dei burattini sperimentali; i partecipanti saranno invitati a partecipare ad
una esplorazione giocosa, ma attenta, delle componenti materiche di alcuni
oggetti esposti al fine di leggerne caratteristiche, potenzialità, criticità e possibili alternative. Successivamente il percorso si svilupperà nella ricerca dei
valori della materia anche fuori dalla funzione della rappresentazione e della
forma e, mediante la proiezione di diapositive sull’arte contemporanea e sul
suo uso astratto dei materiali, viene sottolineata l’autonomia dei materiali
stessi e le loro capacità espressive libere da sottomissioni.
Scuole primarie e secondarie
VIAGGIO NELLA COMMEDIA DELL’ARTE
Percorso attraverso le regioni italiane con le principali maschere della commedia dell’arte alla scoperta di dialetti e di caratteristiche tipiche regionali.
I partecipanti potranno utilizzare dei burattini e inscenare una farsa.
74
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Laboratori didattici al sabato.
Spettacoli di burattini alla domenica pomeriggio.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Corsi di formazione per insegnanti da visitare sul sito della Fondazione Sarzi:
www.fondazionefamigliasarzi.it
PATROCINIO
La Casa dei burattini è convenzionata con l’Assessorato all’ Istruzione del
Comune di Reggio Emilia, con la Provincia di Reggio Emilia, con l’Istituto dei
Beni Culturali della Regione Emilia Romagna, con il Comune di Bagnolo in
Piano.
75
Compagnia Teatro del Cigno
CHI SIAMO
Associazione Culturale “Compagnia Teatro del Cigno”
Via Brigata Reggio, 29 c/o Officina delle Arti – 42124 Reggio Emilia
C.F. 91152890355 – P.IVA: 02531780357
Tel. 347 4116058 – 333 4239339
E-mail: [email protected]
Facebook: www.facebook.com/teatrodelcigno
YouTube: www.youtube.com/user/TeatroDelCigno
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
La Compagnia Teatro del Cigno nasce nel 2010 con lo scopo di dare vita ad una
realtà teatrale stabile sul territorio di Reggio Emilia. Ha allestito diversi spettacoli
inseriti nei palinsesti di iniziative come la Giornata della Memoria dell’Olocausto,
Restate, Primavera Donna, Ant Work e i festeggiamenti del 25 Aprile al Museo
Cervi, collaborando con l’Assessorato alla Cultura, l’Assessorato alle Pari Opportunità, l’Assessorato alle Politiche Sociali, la Circoscrizione Centro, la Circoscrizione
Nord-Est, lo Spazio Gerra, il Museo Cervi e con i Musei Civici. La sede istituzionale
è l’atelier teatrale di Officina delle Arti, la cui assegnazione tramite bando pubblico,
ha permesso di integrare la produzione di spettacoli con la gestione di corsi e l’organizzazione di eventi culturali. Lo scopo finale è quello di creare un polo artistico culturale che unisca passione e professionalità e che possa diventare un riferimento
per giovani che vogliano mettersi in gioco in campo artistico.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
La Compagnia svolge laboratori e spettacoli per le scuole da settembre a giugno.
I periodi specifici dei laboratori e delle messe in scena degli spettacoli possono
essere concordati direttamente con la Compagnia.
PRENOTAZIONI E CONTATTI
E-mail: [email protected]
Tel: 347 4116058 – 333 4239339
COSTI
LABORATORI: € 25,00 + IVA 10% all’ora
SPETTACOLI: € 5,00 a studente (gratuito per insegnanti e accompagnatori).
77
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
LABORATORI TEATRALI PER LE SCUOLE
La Compagnia Teatro del Cigno propone laboratori pensati per diverse fasce di
età che si svolgeranno all’interno delle realtà scolastiche. Le attività dei laboratori saranno adattate in base alle età e alle esigenze specifiche degli allievi, con
un’attenzione particolare rivolta al confronto attivo con gli insegnanti che potranno
contribuire fornendo idee e spunti di riflessione specifici per le varie situazioni.
L’attività teatrale all’interno della scuola svolge una funzione pedagogica e stimolante al contempo. I ragazzi imparano a confrontarsi all’interno di un collettivo e ad
integrarsi in maniera sana e costruttiva. Attraverso l’introspezione, il singolo allievo,
con l’uso di metodologie didattiche, è aiutato a superare difficoltà di espressione, di
comunicazione e a raggiungere una maggior consapevolezza di sé e degli altri.
Obiettivi:
- Superare blocchi e paure che frenano l’individuo
- Incanalare le energie psicofisiche in obiettivi creativi
- Acquisire rispetto e stima di sé e dell’altro all’interno di dinamiche di gruppo
- Stimolare e favorire la creatività individuale e collettiva
- Potenziare i mezzi espressivi
- Aiutare l’integrazione degli alunni stranieri
- Migliorare la memoria e l’ascolto attivo
Scuole materne
(laboratori da 8h o 10h)
Scuole elementari
(laboratori da 15h, 20h o 30h)
Scuole medie
(laboratori da 15h, 20h o 30h)
· Il secondo è di carattere più letterario ed è volto oltre che all’avvicinamento degli allievi
al teatro, anche all’esplorazione di testi e autori raramente affrontati durante le ore di
lezione. L’intento è quello di stimolare la capacità critica e la curiosità nei confronti di
tematiche utili all’approfondimento delle conoscenze scolastiche.
Il laboratorio ha l’obiettivo di avvicinare al teatro i più piccoli, partendo dal concetto
di gioco. Gli esercizi, di carattere ludico, stimolano i bambini a osservare e riprodurre gesti, azioni, posture, espressioni del viso, ma anche ad esplorare le potenzialità
della propria voce, per imparare a esprimere uno stato d’animo, un’emozione, un
modo di essere.
Partendo sempre dal concetto di “gioco” verranno proposti vari esercizi con lo
scopo di sensibilizzare i piccoli attori ad una maggiore attenzione verso la propria
sensorialità e le proprie potenzialità espressive, sviluppando lo spirito di iniziativa.
Molta importanza verrà data sia alla creatività di ognuno, che all’ascolto e alla
collaborazione con il resto del gruppo. Inoltre il percorso migliora la proprietà di
linguaggio e l’esercizio della memoria.
Il teatro è strettamente collegato alla maturazione e alla crescita: stimola l’autocontrollo, la disciplina, la percezione di sé e degli altri, la capacità di ascolto, la
pazienza, l’autocritica, il “gusto del bello”. In questa particolare fase evolutiva in
cui i ragazzi cominciano a modificare i propri linguaggi, quali il corpo e la voce e a
rapportarsi in modo diverso con gli oggetti e lo spazio circostante, il lavoro teatrale
aiuta a far emergere e ad incanalare le proprie emozioni, dando vita ad un progetto
creativo e gratificante per gli allievi stessi.
I corsi previsti per gli allievi delle scuole superiori sono due e hanno due
Scuole superiori
(laboratori da 15h, 20h o 30h) diverse finalità.
· Quello di carattere strettamente teatrale presenta esercizi e percorsi simili a
quelli presenti anche nel laboratorio rivolto alle scuole medie, ma con dinamiche e finalità più approfondite e specifiche, data la maggior consapevolezza
e maturità degli allievi.
78
Alla fine di ogni corso superiore alle 20 ore è previsto un saggio calibrato in base all’età e al
livello dei partecipanti.
Per i corsi che hanno durata inferiore alle 20 ore è prevista una lezione aperta di tipo performativo, durante la quale sarà possibile vedere un esempio del tipo di lavoro svolto durante i
laboratori e le scene che sono state allestite.
Tutti i laboratori sopradescritti possono svolgersi sia all’interno delle ore scolastiche per le
singole classi, che in orario extrascolastico per gruppi di allievi misti interessati al progetto.
Scuole elementari
Scuole medie
Scuole superiori
Studenti universitari
SPETTACOLI PER LE SCUOLE
La Compagnia Teatro del Cigno, vincitrice del bando comunale per l’assegnazione degli
spazi di Officina delle Arti per l’ambito teatrale, ha ora deciso di impiegare la propria
sede non solo come luogo di produzione, ma anche come spazio performativo, pensando
che fosse giusto collegare una sede istituzionale come Officina delle Arti alle iniziative
culturali delle scuole reggiane. In particolare la Compagnia ha deciso di offrire al pubblico
delle scuole un calendario di spettacoli dal repertorio vario, che va dal classico al moderno e interessa trasversalmente diversi ambiti di studio e di interesse generale.
Ai ragazzi e agli insegnanti si offre quindi l’opportunità di approfondire alcuni degli argomenti trattati durante l’anno in modo gradevole e stimolante, assistendo ad allestimenti di
alto livello che uniscono al rispetto del testo un’interpretazione dinamica, coinvolgente e
di forte impatto emotivo. Oltre alla possibilità di assistere agli spettacoli all’interno di una
sede istituzionale del Comune (Assessorato alla Cultura e Musei Civici di Reggio Emilia),
adatta quindi ad ospitare iniziative per la promozione culturale, specialmente fra i giovani, la
Compagnia si rende disponibile, su richiesta, a mettere in scena gli spettacoli direttamente
all’interno delle sedi scolastiche in alternativa alla sede di Officina delle Arti.
Spettacoli proposti per la stagione 2014/2015:
- Molto rumore per nulla di William Shakespeare (Genere: commedia, classico del teatro)
- Romeo e Giulietta di William Shakespeare (Genere: tragedia, classico del teatro)
- Baccanti di Euripide (Genere: tragedia greca, classico del teatro)
- Istruttoria di Peter Weiss (Trascrizione drammatizzata del processo di Francoforte agli ufficiali nazisti, adatto ad avvicinare gli studenti all’approfondimento della storia dell’Olocausto
in modo coinvolgente)
- Le città invisibili di Italo Calvino (Classico della letteratura italiana, allestito in forma di
spettacolo)
Gli spettacoli si svolgeranno di sabato mattina. Due repliche fra cui scegliere: una alle
9.30 e una alle 11.00
Il costo del biglietto è di € 5,00 per gli alunni (insegnanti ed accompagnatori entreranno gratuitamente)
Con un numero di prenotazioni non inferiore a 100 è prevista la possibilità di aggiungere date e orari su richiesta.
Con un numero di prenotazioni non inferiore a 150 è prevista la possibilità di esibirsi
direttamente all’interno della sede scolastica.
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Gli insegnanti sono invitati a partecipare attivamente alla realizzazione dei laboratori, fornendo spunti e idee su cui lavorare insieme ai ragazzi. L’esperienza sarà inoltre un modo
di integrare l’attività scolastica e lo studio in un modo attivo e alternativo, nonché un buon
modo per affrontare ed analizzare le complesse dinamiche all’interno delle classi.
La visione degli spettacoli sarà completamente gratuita per insegnanti e accompagnatori.
79
Uno, due, tre, stella!
CHI SIAMO
Fondazione I Teatri
Piazza Martiri del 7 luglio - 42121 Reggio Emilia
Tel. 0522.458811
Web: www.iteatri.re.it
STAFF
Direttore artistico Gabriele Vacis, segreteria artistica e organizzativa Marina Basso, Costanza Casula, Roberto Fabbi, Lorella Govi, responsabile ufficio comunicazione Mario Vighi, relazioni con il pubblico Paola Bagni, Patrizia Zanon
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
La Fondazione I Teatri ha tra i suoi scopi fondamentali la promozione dell’arte
e della cultura e l’avvicinamento delle nuove generazioni alle attività teatrali,
musicali, dello spettacolo, dell’arte, di tutte le espressioni teatrali (di parola,
di musica, di danza, ecc.) e della cultura ambientale, nonché di conservazione
e valorizzazione dei beni culturali ad essa assegnati, o comunque da essa
ricevuti.
La fondazione persegue, altresì, finalità di sostegno alle attività di formazione
superiore e di ricerca, di organizzazione di mostre, eventi ed iniziative culturali, di sviluppo della domanda culturale e della coesione sociale, di agevolazione della produzione culturale innovativa, di diffusione della cultura della
sostenibilità ambientale, di incremento del turismo culturale.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
Ottobre 2014 – Giugno 2015
Gli spettacoli e le attività didattiche si svolgono in una fascia oraria che va della 9.30 alle 13.00. Alcune attività laboratoriali si svolgono al pomeriggio dalle
14.30 alle 17.00 circa
Gli spettacoli serali iniziano alle 20.30 (alle 20.00 l’opera)
SEDI ATTIVITÀ
Teatro Valli, Piazza Martiri del 7 luglio
Teatro Ariosto, Corso Cairoli 1
Teatro Cavallerizza, Viale Allegri
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Da settembre/ottobre fino a fine stagione
Prenotazioni telefoniche, via fax o email
Tel 0522 458950, 0522 458990
Fax 0522 458948
[email protected]
80
81
COSTI
Spettacoli della rassegna Finalmente domenica: ingresso gratuito
Spettacoli per le scuole alla mattina: 5 euro
Spettacoli con progetto didattico: 6 o 8 euro.
Rassegna Teatro ragazzi alla domenica pomeriggio 6 euro
Biglietto a 10 euro per gli under 20 per tutti gli spettacoli in stagione (ad
eccezione delle prime della lirica) valido per tutti i settori del teatro.
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Scuole secondarie di 2° grado
Laboratori di avvicinamento all’opera
Nido
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Rassegne teatrali che indagano diversi temi: Expo 2015, sentimenti, differenza e integrazione, natura e rispetto dell’ambiente, storia, arte.
Scuole dell’infanzia
Scuole primarie
Scuole secondarie di 1° grado
Attività didattiche di avvicinamento alla musica ed alla danza
Scuole secondarie di 2° grado
Laboratori di avvicinamento alla danza
Incontri di avvicinamento alla musica
Incontri di ascolto della parola poetica
Attività laboratoriali sul teatro di prosa
Università
Percorsi multidisciplinari con credito formativo su temi legati alle proposte
artistiche della Stagione teatrale
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Rassegna Teatro Ragazzi alla domenica pomeriggio per bambini e famiglie.
Spettacoli per famiglie all’interno della Rassegna Finalmente Domenica
OPPORTUNITà per gli INSEGNANTI
Alcuni percorsi prevedono la formazione dei docenti. Vengono forniti agli
insegnanti, in quattro incontri di 3 ore ciascuno, strumenti didattici (indicazioni metodologiche, percorsi operativi, materiali sussidiari) perché possano
svolgere con i propri alunni in classe un programma di educazione al teatro
musicale.
82
83
Mamimò
CHI SIAMO
Il Centro Teatrale MaMiMò è un polo culturale formato da attori e registi professionisti
attivo dal 2004, con sede a Reggio Emilia presso il Teatro Piccolo Orologio. Al suo
interno convivono una Compagnia che produce spettacoli di prosa e teatro ragazzi e
organizza eventi culturali, e una Scuola di Teatro.
Centro Teatrale MaMiMò
c/o Teatro Piccolo Orologio, via Massenet 23, Reggio Emilia
0522 383178, 339 8234092
[email protected]
www.mamimo.it
STAFF
Presidente: Maurizio Corradini
Direttore artistico: Marco Maccieri
Resp. Scuola di Teatro: Cecilia Di Donato
Resp. MaMiMò Junior: Angela Ruozzi
Altri attori, registi, drammaturghi e insegnanti: Mario D’Avino, Marco Merzi, Giovanni
Rossi, Luca Cattani, Alessandro Vezzani, Sara Fenoglio, Emanuele Aldrovandi.
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
Attraverso le nostre proposte intendiamo offrire a bambini e ragazzi la possibilità di
avvicinarsi all’arte teatrale vivendola in prima persona.
I ragazzi potranno essere spettatori incontrando il teatro come mezzo di
comunicazione non mediato, luogo di socialità, luogo di relazione dal vivo, luogo di
partecipazione collettiva. E potranno essere attori sviluppando il linguaggio del corpo,
potenziandolo e facendolo diventare strumento di gioco e di teatralità e mezzo di
conoscenza di sé e degli altri. Il teatro rappresenta un ottimo strumento per imparare
giocando: per svolgere attraverso l’arte dell’immedesimazione e del gioco di ruolo un
importantissimo percorso di crescita umana e personale.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
I nostri laboratori si svolgono in orario scolastico all’interno delle attività
curriculari per tutto il gruppo-classe o come corsi extracurricolari ad adesione volontaria. Gli spettacoli per le scuole si svolgono in matinée dalle 9.30 alle 13.00 circa.
SEDI ATTIVITÀ
I laboratori scolastici vengono svolti presso le sedi delle singole scuole che ne fanno
richiesta. Gli spettacoli in matinée si svolgono presso il Teatro Piccolo Orologio di Reggio Emilia.
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Da settembre fino a fine stagione prenotazioni e informazioni telefoniche o via mail:
0522 383178, 339 8234092
[email protected] / [email protected]
COSTI
Costo del biglietto matiné bambini e ragazzi: 5 euro
Costo del Laboratorio: preventivi su richiesta.
84
85
PROPOSTE E MODALITÀ OPERATIVE
Scuole medie inferiori
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Asili nido
Luci, ombre, colori al nido
Che cos’è un’ombra? E come si crea? L’ombra fa paura o è divertente?
Un’ombra è sempre nera o può essere colorata? E io, faccio ombra? Un
laboratorio per stimolare attraverso le più semplici suggestioni del teatro
d’ombra, la capacità visiva e manuale dei bambini.
Un anno di teatro
I ragazzi attraversano tutte le fasi della realizzazione di uno spettacolo dal
testo alla scena, attraverso diversi moduli: improvvisazione teatrale, analisi
del testo, analisi agita nello spazio, interpretazione, montaggio dello spettacolo e messinscena finale. Durata: annuale (ottobre-maggio)
Laboratori personalizzati
E’ possibile strutturare il laboratorio teatrale in base alle esigenze tematiche
e agli obiettivi progettuali specifici del gruppo.
Scuole dell’ Infanzia
Bestiario
Un laboratorio di mimesi corporea per giocare a muoversi come gli animali
e creare un bestiario di animali fantastici ispirandosi ai dipinti dei bambini.
Un laboratorio sul valore della differenza a partire dall’osservazione della
diversità presente in natura.
Mirror
Lo specchio è un oggetto misterioso, un oggetto per conoscersi, riconoscersi, giocare a trasformarsi e vedersi diversi. E se lo specchio fosse magico e,
come un portale, ci conducesse in un altro mondo? Cosa troveremmo di là
dallo specchio?Un laboratorio per sviluppare le capacità immaginative e
potenziare le capacità interpretative dei bambnini.
Laboratori personalizzati
E’ possibile strutturare il laboratorio teatrale in base alle esigenze tematiche
e agli obiettivi progettuali specifici del gruppo.
Scuole Primarie
Non parlarmi, ti sento
E’ possibile comunicare anche solo attraverso l’uso consapevole del proprio
corpo e l’ascolto reciproco. Prendendo come riferimento le basi del mimo e
della clownerie, svilupperemo una sequenza di azioni della vita quotidiana,
fino ad affrontare la sfida di svolgere un’intera lezione senza l’ausilio della
parola.
Reggio Emilia: città dei bambini
Come sarebbe la città se fosse governata dai bambini? Un laboratorio di
immedesimazione nei personaggi caratteristici della propria città per imparare ad interpretarne i ruoli pubblici e i mestieri; ma anche un laboratorio di
cittadinanza attiva in cui ci chiediamo come si potrebbe trasformare la città
per renderla migliore.
Laboratori personalizzati
E’ possibile strutturare il laboratorio teatrale in base alle esigenze tematiche
e agli obiettivi progettuali specifici del gruppo.
86
Ricorda: Resistenza e Costituzione
Cosa avvenne negli anni ’43-’45? Perché esiste il 25 aprile e perché ci
riguarda? Un laboratorio per rivivere attraverso il gioco di ruolo i fatti
salienti della Resistenza italiana, per mettersi nei panni dei giovani di quegli
anni, provando a comprenderli attraverso il gioco dell’immedesimazione.
Un laboratorio per rileggere la Costituzione ad alta voce ed afferrarne il suo
valore oggi.
Laboratori personalizzati
E’ possibile strutturare il laboratorio teatrale in base alle esigenze tematiche
e agli obiettivi progettuali specifici del gruppo.
Scuole medie superiori
Un anno di teatro
I ragazzi attraversano tutte le fasi della realizzazione di uno spettacolo: dal
testo alla scena, attraverso diversi moduli: improvvisazione teatrale, analisi
del testo, analisi agita nello spazio, interpretazione, montaggio dello spettacolo e messinscena finale. Durata: annuale (ottobre-maggio)
Scrivere come Shakespeare: il dramma teatrale
Come si scrive un testo per la scena? Come si creano i personaggi e la storia? Che cos’è un “conflitto drammatico”? Analisi teorica ed esercizi pratici
di scrittura a partire dai modelli di Shakespeare e Molière.
Adotta un attore
Un attore è ospitato in classe per realizzare letture tratte da testi scelti. Un
breve laboratorio per fornire ai ragazzi le tecniche base per una buona presentazione di sé in pubblico, per una lettura chiara, efficace ed espressiva, e
per aiutarli ad apprezzare sempre di più la letteratura in quanto risorsa utile
per decifrare se stessi e le proprie emozioni.
Laboratori personalizzati
E’ possibile strutturare il laboratorio teatrale in base alle esigenze tematiche
e agli obiettivi progettuali specifici del gruppo.
ATTIVITÀ EXTRA SCOLASTICHE E RIVOLTE ALLE FAMIGLIE
Scuola MaMiMò Junior, corsi extrascolastici annuali per bambini e ragazzi:
4-7 anni / 8-10 anni / 11-13 anni /14-18 anni
c/o Sala Prove MaMiMò, via Adua 97/h, Reggio Emilia
OPPORTUNITÀ PER GLI INSEGNANTI
Laboratorio del far finta: corso di formazione rivolto a insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado sulle tecniche base del linguaggio teatrale.
87
L’officina visionaria
Scuola al cinema
CHI SIAMO
Comune di Reggio Emilia
Assessorato Cultura e Università
Ufficio Cinema
Piazza Prampolini 1
telefono 0522 / 456632-456763
wwww.municipio.re.it/rosebud
STAFF
Ufficio Cinema
LINEE GUIDA E OBIETTIVI EDUCATIVI
L’Officina visionaria è un progetto didattico-culturale pensato per le scuole di
ogni ordine e grado con l’intento di promuovere la cultura cinematografica fra
i ragazzi. Per ogni film proposto viene individuata e suggerita la fascia di età
più idonea per la visione. I titoli in rassegna appartengono ai diversi generi
cinematografici e affrontano una ampia varietà di temi tali da consentire agli
insegnanti una scelta ampia e mirata.
PERIODO E ORARI ATTIVITÀ
da ottobre 2014 a febbraio 2015
inizio proiezioni ore 9.30 (salvo diversa indicazione)
SEDI ATTIVITÀ
Cinema Rosebud
via Medaglie d’Oro della Resistenza
telefono 0522 555113
PRENOTAZIONI E CONTATTI
Le prenotazioni – solo telefoniche – vengono raccolte tutti i giorni feriali dalle
9 alle 13 a partire dal 1 ottobre e fino al 31 ottobre 2014. Ulteriori prenotazioni
saranno accolte nel corso dell’anno compatibilmente con la disponibilità
rimasta.
lunedì . mercoledì . venerdì Angela Cervi tel. 0522/456763
martedì . giovedì Cinzia Biagi tel. 0522/456634
Eventuali disdette dovranno essere comunicate con 30 giorni di anticipo rispetto
alla data di proiezione. Le proiezioni avranno luogo solo al raggiungimento di
100 studenti. La comunicazione dell’annullamento di eventuali proiezioni verrà
fatta all’insegnante di riferimento con largo anticipo.
COSTI
Ingresso euro 3,00 (gratuito per insegnanti e accompagnatori)
88
89
PROPOSTE E MODALITà OPERATIVE
mercoledì 17 e giovedì 18 dicembre
NUT JOB - OPERAZIONE NOCCIOLINE
di Peter Lepeniotis (2014) 90’
Come ausilio alla visione, vengono realizzate brevi schede critiche sui film,
raccolte in un catalogo che viene fornito agli insegnanti all’inizio dell’anno
scolastico. L’Ufficio Cinema è il riferimento per gli insegnanti che intendano
effettuare le prenotazioni oppure che vogliono suggerire altri titoli e
organizzare proiezioni extra.
DESTINATARI
TEMI PROPOSTI
Scuole dell’infanzia
lunedì 17 e mercoledì 19 novembre
KHUMBA
di Anthony Silverston (2013) 83’
Scuole primarie
giovedì 5 febbraio e venerdì 6 febbraio - ore 9.00
Expo 2015 -Nutrire il pianeta energia per la vita
PRINCIPESSA MONONOKE
di Hayao Miyazaki (1997) 137’
giovedì 19 e venerdì 20 febbraio
LA FEBBRE DELL’ORO
di Charles Chaplin (1925) 82’
mercoledì 26 e giovedì 27 novembre
CUCCIOLI - IL PAESE DEL VENTO
di Sergio Manfio (2014) 80’
lunedì 27 - mercoledì 29 - giovedì 30 ottobre
(con possibile aggiunta di venerdi 31 ottobre)
LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE
di Pierfrancesco Diliberto (2013) 90’
lunedì 1 e mercoledì 3 dicembre
RIO 2 - MISSIONE AMAZZONIA
di Carlos Saldanha (2014) 101’
lunedì 3 e mercoledì 5 novembre
BELLE E SEBASTIEN
di Nicolas Vanier (2013) 104’’
mercoledì 17 e giovedì 18 dicembre
NUT JOB - OPERAZIONE NOCCIOLINE
di Peter Lepeniotis (2014) 90’
giovedì 6 e venerdì 7 novembre
A SPASSO CON I DINOSAURI
di Neil Nightingale - Barry Cook (2013) 97’
Scuole secondarie di 1° grado
giovedì 13 e venerdì 14 novembre
VADO A SCUOLA
di Pascal Plisson (2013) 75’
lunedì 3 e mercoledì 5 novembre
BELLE E SEBASTIEN
di Nicolas Vanier (2013) 104’
lunedì 19 - mercoledì 21 - giovedì 22
venerdì 23 -sabato 24 gennaio - ore 9.00
Giorno della memoria
STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
di Brian Percival (2013) 125’
giovedì 6 e venerdì 7 novembre
A SPASSO CON I DINOSAURI
di Neil Nightingale - Barry Cook (2013) 97’
giovedì 13 e venerdì 14 novembre
VADO A SCUOLA
di Pascal Plisson (2013) 75’
lunedì 17 e mercoledì 19 novembre
KHUMBA
di Anthony Silverston (2013) 83’
mercoledì 26 e giovedì 27 novembre
CUCCIOLI - IL PAESE DEL VENTO
di Sergio Manfio (2014) 80’
(primo bienno)
lunedì 1 e mercoledì 3 dicembre
RIO 2 - MISSIONE AMAZZONIA
di Carlos Saldanha (2014) 101’
90
giovedì 5 febbraio e venerdì 6 febbraio - ore 9.00
Expo 2015 - Nutrire il pianeta energia per la vita
PRINCIPESSA MONONOKE
di Hayao Miyazaki (1997) 137’
giovedì 19 e venerdì 20 febbraio
LA FEBBRE DELL’ORO
di Charles Chaplin (1925) 82’’
Scuole secondarie di 2° grado
martedì 21- mercoledì 22 ottobre - ore 9.00
NORTH COUNTRY - LA STORIA DIJOSEY
di Niki Caro (2005) 126’
GRATUITO SU PRENOTAZIONE
91
lunedì 27 - mercoledì 29 - giovedì 30 ottobre
(con possibile aggiunta di venerdì 31 ottobre)
LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE
di Pierfrancesco Diliberto (2013) 90’
lunedì 10 e mercoledì 12 novembre
ZORAN IL MIO NIPOTE SCEMO
di Matteo Oleotto (2013) 112’
giovedì 20 e venerdì 21 novembre
LA MIA CLASSE
di Daniele Gaglianone (2013) 92’
giovedì 4 e venerdì 5 dicembre
THE SPECIAL NEED
di Carlo Zoratti (2013) 83’
lunedì 19 - mercoledì 21 - giovedì 22
venerdì 23 - sabato 24 gennaio - ore 9.00
GIORNO DELLA MEMORIA
STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI
di Brian Percival (2013) 125’
lunedì 26 - mercoledì 28 - giovedì 29 gennaio
GIORNO DELLA MEMORIA
HANNAH ARENDT
di Margarethe von Trotta (2012) 113’
(ultimo biennio)
lunedì 2 e mercoledì 4 febbraio
Expo 2015 – Nutrire il pianeta energia per la vita
RESISTENZA NATURALE
di Jonathan Nossitier (2014) 85’
lunedì 9 febbraio e mercoledì 11 febbraio
SMETTO QUANDO VOGLIO
di Sydney Sibilia (2013) 100’
giovedì 12 e venerdì 13 febbraio - ore 9.00
12 ANNI SCHIAVO
di Steve McQueen (2013) 134’
lunedì 16 e mercoledì 18 febbraio
ROMA CITTÀ APERTA
di Roberto Rossellini (1945) 103’
giovedì 19 e venerdì 20 febbraio
LA FEBBRE DELL’ORO
di Charles Chaplin (1925) 82’
92
93
94
95
Il Comune di Reggio Emilia ha stipulato con TIL un accordo per il trasporto, da scuola e
ritorno, delle classi che partecipano alle attività didattiche proposte.
Sono escluse dal servizio le scuole superiori.
Il costo del trasporto è di 3 EURO A PERSONA.
Le somme del trasporto devono essere raccolte dagli insegnanti; successivamente TIL provvederà ad emettere regolare fattura alla scuola.
Orario: inizio trasporto dalle 9; ritorno entro le 12.
Ogni scuola dovrà organizzare direttamente il proprio trasporto telefonando a TIL e rivolgendosi al sig. Caramiello Tel. 0522.927631 - Fax 0522.512880.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
13 921 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content