close

Enter

Log in using OpenID

Campionato Provinciale Box Pesca al Colpo

embedDownload
SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA
CONVENZIONATA FIPSAS
Via Principe Amedeo, 29 – 46100 Mantova
 0376-320727 fax 0376-382843
CAMPIONATO PROVINCIALE A BOX (Squadre miste 1 giovane 3 adulti) 2014 La Commissione sportiva Provinciale su assegnazione della F.I.P.S.A.S. organizza, avvalendosi della collaborazione delle Società SECCHIA SPORTIVA il Campionato Provinciale a Box in A.I. in due prove: 25 APRILE 2014 27 LUGLIO 2014 “Trofeo A. Sarti” Art. 1 – Il Campionato Provinciale a Box verrà disputato in due prove. Le Società potranno iscrivere più Box di quattro elementi ciascuno, solamente 2 Box iscritti saranno sicuri di partecipare al Campionato, gli eventuali altri saranno accettati solamente se non si arriverà alla quota di 35 Box iscritti. Secondo l’ordine di arrivo delle iscrizioni si accetteranno i Box eccedenti (eventuale terzo o quarto box). Il campo gara verrà suddiviso in settori da 5 Box (per un totale di 20 conc. per settore) e a completamento eventuali settori tecnici. Le premiazioni coinvolgeranno i primi 2 Box per ogni settore. SARA’ PROCLAMATA SOCIETA’ CAMPIONE PROVINCIALE BOX 2014 QUELLA A CUI APPARTIENE IL BOX CLASSIFICATOSI 1° ASSOLUTO. Le canne roubaisienne non potranno superare la misura di metri 13,00 ( con lenza nella misura massima di metri 9 ) mentre la canna fissa non dovrà in alcun modo superare i metri 11,00. Per la prova sui laghi, la tecnica è Roubaisienne m.13,00 fissa m. 9,00. IL GIOVANE PARTECIPANTE POTRA’ USARE LA RUOBAISIENNE MASSIMO 11 METRI – CANNA FISSA MASSIMO 9 METRI “Si confida nel buon senso degli adulti a fare usare canne non adeguate alla struttura del giovane in gara” Eventuale pendolino per pasturare andrà ad incidere sulla lunghezza della canna. Sono consentite più canne di scorta armate, montate e innescate. Sono consentite prove dei galleggianti e la misurazione del fondo prima dell’inizio della gara. In tutte le gare, salvo che non sia espressamente consentito dal Regolamento Particolare, è vietata la pesca con il Ledgering e Feeder. In tutte le gare è vietata la pesca a fondo, il galleggiante deve essere di dimensioni tali da sostenere il peso dell’intera piombatura, deve inoltre essere in pesca (cioè nell’azione di pesca non può essere lasciato permanentemente starato e meno che mai adagiato sull’acqua) e, se lasciato libero deve infine poter fluire con il corso della corrente. E’ altresì consentito appoggiare parte della piombatura sul fondo purché questa non rappresenti la parte principale della piombatura stessa. E’ fatta deroga per le gare che prevedono specificatamente l’uso della canna a fondo nel loro Regolamento Particolare. E’ vietata la pesca con azione di recupero sistematico. E’ consentito disporre di attrezzi atti a sostenere la canna in uso anche fissandoli alla pedana. La pedana è consentita nella misura di 1 m. x 1 m., che deve però essere posta con i piedi all’asciutto. Art. 2 – PARTECIPANTI – Sono ammesse tutte le Società affiliate della Provincia di Mantova. Le Società potranno partecipare sicuramente con 2 (due) BOX di quattro elementi ciascuno, dando la precedenza ai box composti da giovani, più eventuali altri box se non si raggiungeranno i 35 box iscritti. Per il 2014 il Box sarà composto da 4 elementi, l’inserimento di un componente giovanile ( di un solo giovane per squadra da 10 a 18 anni) prenderà un coeficente di partenza 2000 punti, solo a catture eseguite ( il cappotto non viene contemplato). I giovani partecipanti alla fine del Campionato, verranno premiati con un premio di partecipazione (indipendentemente dal piazzamento ottenuto). REGOLAMENTO BOX 2014 SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS Art. 3 – RADUNI E CAMPI GARA – RADUNI: ORE 7,00 Inizio Gara ore 9.00 circa Durata gara ore 3 Le gare verranno effettuate: 1° Prova 25/04/2014 LAGHI di MANTOVA Raduno: ore 7,00 Bar AGIP ENI Sparafucile Mantova 2° Prova 27/07/2013 FISSERO CAVECCHIA e GAROLDA Raduno ore 7,00 Trattoria VALVERDE Barbasso. Art. 4 – ISCRIZIONI – Dovranno pervenire per le due prove, per quanto concerne i nomi dei concorrenti entro Lunedì 14 aprile 2014 alle ore 18,00 per tutte le prove . Compilate sui moduli allegati. In occasione dell’iscrizione alle prove dovrà essere versata la somma di €. 104,00 Per Box quale quota di partecipazione per le due prove. Nel modulo d’iscrizione dovrà essere indicata la data di nascita del componente giovanile. Spedire il tutto a: SECCHIA SPORTIVA C/O PEDRAZZOLI ROBERTO VIA G. ROSSA 13 46027 SAN BENEDETTO PO Non saranno accettate iscrizioni telefoniche o incomplete. Art. 5 – SORTEGGIO – Le operazioni di sorteggio saranno effettuate il venerdì precedente la prova alle ore 21 presso la Sezione Fipsas di Mantova. Art. 6 – ESCHE e PASTURAZIONE – E’ vietato l’uso di fouilles e vers de vase. E’ consentita la pasturazione pesante 10 minuti prima dell’inizio gara e la pasturazione leggera durante la gara. E’ consentito l’uso di esche naturali, osservando la regolamentazione vigente nelle acque in cui si svolge la manifestazione ed il Regolamento Particolare della gara. E’ vietato l’impiego come esca del pesce sia morto che vivo. E’ vietato l’innesco del pane. Le esche, una volta innescate sull’amo, non devono in nessun modo essere trattate con colle, aromi o additivi vari. Si potrà pasturare a mano, con l’aiuto di una fionda o con quello di una “tazzina” applicata sulla roubaisienne (sia in modo permanente che appesa). Per l’utilizzo della “tazzina” e anche per sondare il fondale dovrà essere rispettata la lunghezza massima consentita delle canne. Nel caso la tazzina fosse appesa, questa verrà stesa e la lunghezza verrà misurata dalla stessa fino alla fine della canna,quando la pasturazione è effettuata per mezzo della tazzina sarà consentito avere al di sopra dell’acqua una sola canna (è vietato utilizzare una seconda canna per questo tipo di pasturazione). E’ vietata la pesca con una “palla” di bigattini incollati o con un agglomerato di pastura posta sull’amo o sulla lenza o con un grumo di caster; tutte le esche devono essere innescate sull’amo. Per pasturazione leggera si deve intendere quella effettuata con palle di sfarinati o quanto altro, preparate una per volta con una sola mano; è vietato altresì aiutarsi con qualsiasi mezzo ( secchi, gambe ed altro) nella preparazione delle palle di sfarinati. E’ ammesso detenere più di una palla di pastura, a condizione che le stesse siano omogenee tra loro e siano state realizzate con i criteri suddetti. Per la prova nel Fissero è ammesso detenere ed impiegare un massimo di 24 litri tra terra e pastura a Box che verrà misurata bagnata, impiegare massimo 4 litri di esche a Box, vermi solo innesco. Per la prova sui Laghi è ammesso detenere ed impiegare un massimo di 24 litri tra terra e pastura a Box che verrà misurata bagnata, impiegare massimo 4 litri di esche a Box, vermi solo innesco. Ogni concorrente è responsabile di tali quantitativi in rapporto alle disposizioni della Legge Regionale sulla pesca. Si ricorda che le acque sotto l’egida del Parco del Mincio è sempre proibito a fine gara gettare la pastura e le esche avanzate in acqua. Quando la pasturazione è effettuata per mezzo della “tazzina”, per motivi di sicurezza, non è consentito ai concorrenti di uscire con la canna dai limiti di delimitazione del box di appartenenza. In questo caso non è consentito uscire a canna intera, ma l’attrezzo andrà comunque diviso in almeno due parti. In caso di violazione di questa norma, al concorrente che, dopo esser stato richiamato, continuerà nella propria azione scorretta verrà assegnata la PENALIZZAZIONE DI UN PUNTO (AGGIUNTIVA AL PIAZZAMENTO OTTENUTO). IL CONTROLLO DELLE ESCHE E PASTURE, IN CONTENITORI UFFICIALI E SEPARATI, VERRA’ EFFETTUATO NEI TEMPI ANNUNCIATI, E DOVRA’ TERMINARE 30 MINUTI PRIMA DELL’INIZIO DELLA GARA, QUESTO PER PERMETTERE AI CONCORRENTI LA CORRETTA PREPARAZIONE DELLA PASTURA E DELLE ESCHE. IL CONTROLLO DOPO QUESTO TEMPO E PER TUTTA LA DURATA DELLA GARA, POTRA’ ESSERE EFFETTUATUO IN QUALSIASI MOMENTO (SOLO DAL GIUDICE DI GARA), CONSIDERANDO IL TOTALE (FRA ESCHE E PASTURE) ANCHE SE GIA’ AMALGAMATE E MESCOLATE. SI FA NOTARE CHE TUTTI I CONCORRENTI DOVRANNO MUNIRSI DI CONTENITORI di MISURA UFFICIALE sono da considerarsi ufficiali i secchi graduati ed i contenitori denominati “MATRIOSKE”. REGOLAMENTO BOX 2014 SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS Le esche dovranno essere presentate nei contenitori di apposita “misura ufficiale” che dovranno essere consegnati chiusi, terre e pasture dovranno essere presentate nei secchi graduati. la pastura dovrà essere presentata pronta, mentre la terra potrà essere presentata al suo stato naturale (è permesso in questo caso, aggiungere acqua alla terra anche dopo il controllo nei secchi graduati. In ogni caso è proibito detenere nel proprio box altre esche o pasture, anche se da trattare. I concorrenti che non presentano le esche al controllo chiuse negli appositi contenitori di misura ufficiale, e terre e pasture nei secchi graduati, riceveranno la penalizzazione di un punto (aggiuntiva al piazzamento ottenuto), senza questo mutare nel settore la posizione degli altri concorrenti. I concorrenti che presentano al controllo esche e pasture in quantità maggiore del consentito, e solo nel caso che il controllo non sia casuale e venga perciò effettuato su almeno il 50% dei concorrenti, riceveranno la penalizzazione di CINQUE punti (aggiuntiva al piazzamento ottenuto), senza per questo mutare nel settore la posizione degli altri concorrenti. IL CONCORRENTE (INDIVIDUALE E/O DI UNA SQUADRA/COPPIA) SORPRESO A DETENERE E/O A UTILIZZARE ESCHE E PASTURE VIETATE O IN QUANTITA’MAGGIORI DEL CONSENTITO VERRA’ RETROCESSO (PUNTI 15) ED EVENTUALMENTE DEFERITO AL COMPETENTE ORGANO DI GIUSTIZIA SPORTIVA. Il G.D.G. può verificare, in qualsiasi momento della gara, la lunghezza delle canne, e la quantità delle esche. La misurazione degli attrezzi viene effettuata sulle canne in uso. Non costituisce illecito, ad esempio, detenere nel proprio Box pezzi sciolti componenti di canna roubaisienne che, se montati, possono raggiungere misure superiori al consentito. Art. 7 – PESATURE e CLASSIFICHE – La pesatura deve essere effettuata per l’intero settore con un’unica bilancia. Il G.d.G verificherà con la società organizzatrice, prima delle operazioni di pesatura che le bilance per la pesa dei settori siano tutte dello stesso tipo e non presentino difetti. Appena pesato ogni concorrente rimetterà il pescato nella propria nassa, solo alla fine della pesatura di tutto il settore il pescato verrà rilasciato. Solo in caso di rottura della bilancia o per ammissione di errore da parte dell’Ufficiale addetto alla pesatura, dovrà essere ripesato il pescato di tutti i concorrenti facenti parti del settore. Qualora per uno dei motivi suindicati si debba procedere alla ripesatura del settore, al concorrente che avrà rilasciato il pesce senza attendere la fine della pesatura di tutto il settore, presentando la nassa vuota, verrà assegnato un peso pari a 0 grammi (cappotto). ‐ La pesatura dovrà essere effettuata solamente attraverso reti forate. (vietato usare sacchetti, secchi o altri contenitori rigidi anche se forati). ‐ dovranno essere usate bilance idonee con scarto di max 10gr ‐ prima di ogni pesata dovrà essere effettuata la tara (compresa la rete) della bilancia ‐ quando vengono pescati pesci molto piccoli come avannotti per cui non si riesce ad effettuare la pesata (bilancia che non marca peso e resta a zero), i pescatori verranno messi in sequenza in base al numero dei pesci e poi classificati in questo ordine dietro a tutti quelli classificati per il peso. DOPO L’INIZIO DELLE OPERAZIONI DI PESATURA NON VERRANNO ACCETTATI RECLAMI. TUTTI I RECLAMI DOVRANNO ESSERE PREANNUNCIATI AL MOMENTO DELLA CONTESTAZIONE DELL’INFRAZIONE. Nella Pesca al Colpo i pesci allamati che fuoriescono dal box, anche se sono avvistati nel box dei concorrenti limitrofi, saranno considerati validi (per concorrenti limitrofi si intendono il primo concorrente a valle ed il primo concorrente a monte); se la lenza alla quale è allamato il pesce, aggancia la lenza di un concorrente limitrofo, il pesce catturato non sarà considerato valido per cui dovrà obbligatoriamente essere rimesso immediatamente in acqua. Il pesce catturato da un concorrente, oggetto di contestazione, potrà essere messo in nassa; al momento della pesata finale, l’incaricato dovrà pesare a parte il pesce più grosso ed annotare il suo peso sulla apposita scheda del concorrente. Il Giudice di Gara, deciderà se annullare o no il peso del pesce rispetto al peso totale. REGOLAMENTO BOX 2014 SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS La classifica viene compilata sulla base di un punto a grammo. Le classifiche di settore saranno effettuate in base alla somma del pescato dei 4 concorrenti componenti ciascuna squadra considerando 1 punto a grammo (solo peso). Art. 8 – PREMIAZIONI – I premi verranno aggiudicati al 1° e 2° Box classificato di ogni settore Il 1° Box classificato di ogni settore riceverà un rimborso chilometrico per il valore di 100 €. Il 2° Box classificato di ogni settore riceverà un rimborso chilometrico per il valore di 60 €. Art. 9 – COMMISSARI di SPONDA – La Società organizzatrice metterà a disposizione un Commissario di sponda ogni due settori. Art. 10 – RECLAMI – Tutti i concorrenti per il fatto della loro iscrizione hanno la facoltà di presentare reclamo scritto secondo l’Art. 23 del R.G.N. e della Circolare Normativa corredato dalla prescritta quota di €. 25,00. DOPO L’INIZIO DELLE OPERAZIONI DI PESATURA NON VERRANNO ACCETTATI RECLAMI. TUTTI I RECLAMI DOVRANNO ESSERE PREANNUNCIATI AL MOMENTO DELLA CONTESTAZIONE DELL’ INFRAZIONE. Il reclamo avverso l’operato degli Ispettori e Ufficiali di gara devono essere presentati per iscritto al Direttore di gara entro un’ora dal termine della gara. Art. 11 – AI CONCORRENTI è PROIBITO – Montare le canne fuori dal posto di gara e di allontanarsi dallo stesso con le canne montate e sviluppate nella lunghezza anche parzialmente. Gli stessi hanno inoltre l’obbligo di osservare tutte le altre norme di cautela allo scopo di garantire l’incolumità di Organizzatori, partecipanti e di terzi interessati o no alla gara. IL CONCORRENTE NON PUO’ RIFIUTARE IL CONTROLLO DA PARTE DI UN UFFICIALE DI GARA, DI APRIRE SIA LA BORSA, CONTENITORI VARI O IL PANIERE, POSTI NEL PROPRIO SETTORE. LA VIOLAZIONE DI TALE NORMA COMPORTA LA RETROCESSIONE DEL CONCORRENTE, (NEL CASO DI GARE A COPPIE O BOX) DI TUTTI I COMPONENTI DEL PICCHETTO. E’ FATTO DIVIETO ASSOLUTO DI MANOMETTERE LE SPONDE! Si fa notare che è facoltà del Giudice di gara sospendere la gara in qualunque momento a causa di temporali e di avversità atmosferiche tali da compromettere l’incolumità dei concorrenti. La gara può essere anche sospesa parzialmente e ripresa in un secondo tempo. Al momento del suono della sospensione si dovrà abbandonare immediatamente il posto di gara, non è consentito il recupero del pesce già allamato. Il posto di Pronto Soccorso più vicino al luogo di svolgimento delle prove è Ospedale Civile di Mantova per la prova sui Laghi e Ospedale Civile di Pieve per la prova di Ostiglia. Art. 12 – RESPONSABILITA’ – La F.I.P.S.A.S., la Sez. Provinciale, L’Ente Organizzatore ed i loro rappresentanti e collaboratori, nonché i Commissari Federali, sono esonerati da ogni e qualsiasi responsabilità per danni od incidenti di qualsiasi genere, che per effetto della gara possono derivare a persone e cose. Art. 13 – VARIE – Per quanto non contemplato nel presente regolamento vige il R.N.G. integrato dalla Circolare Normativa F.I.P.S.A.S. 2014. REGOLAMENTO BOX 2014 SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS Via Principe Amedeo, 29 – 46100 Mantova tel.0376‐320727 fax 0376‐382843 CAMPIONATO PROVINCIALE BOX 2014
1° PROVA 25 Aprile 2014 LAGHI di MANTOVA “Trofeo A. Sarti” 2° PROVA 27 Luglio 2014 FISSERO CAVECCHIA ‐ GAROLDA “Trofeo A. Sarti” Società Spedire a: __________________________________________________ S.P.S. SECCHIA Sportiva C/O Via ____________________________________n°_________ Sig. Pedrazzoli Roberto Città ______________________________________________ VIA G. ROSSA 13 Riferimento Telefonico:______________________________ 46027 San Benedetto Po Tel. _____/__________________________ PER I GIOVANI INSERIRE LA DATA DI NASCITA BOX A A A A giovane CONC. 1 2 3 4 COGNOME BOX B B B B giovane CONC. 1 2 3 4 COGNOME NOME
N° TESS. Agonistica
Nato NOME
N° TESS. agonistica
Nato Box di riserva BOX CONC. COGNOME NOME
N° TESS. agonistica
C 1 C 2 C 3 C 4 Nato giovane Si allegano €. 104,00 ogni box quale quota di partecipazione alle due prove per un totale di €. ___________ per n° ________ box P.S. Aspettare a pagare per il terzo Box. La Società dichiara, in nome proprio e dei componenti delle squadre, di conoscere ed accettare le norme della Circolare Normativa 2014 nonché quelle del Regolamento di gara sollevando da ogni e qualsiasi responsabilità inerente alla partecipazione alla competizione la FIPSAS, la Sezione Provinciale, la Commissione Sportiva Provinciale, gli Ufficiali e gli Organizzatori tutti della gara stessa. IL PRESIDENTE _____________________________________ N.B. E’ fatto obbligo di inviare il presente modulo alle Società Organizzatrici. E’ indispensabile indicare almeno un numero di telefono per comunicazioni urgenti. REGOLAMENTO BOX 2014 SEZIONE PROVINCIALE DI MANTOVA CONVENZIONATA FIPSAS 
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
303 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content