close

Enter

Log in using OpenID

Descrizioni progetti selezionati con il bando 2014.2

embedDownload
PROGETTI SELEZIONATI
BANDO 2014.2 CONTRASTO ALLA POVERTÀ ED AI FENOMENI DI MARGINALITÀ
Ass. C.A.V. Centro di aiuto alla vita
Ass. C.A.V. Vimercate Centro di Aiuto alla Vita
Maternità: nascere in una comunità
Rafforzamento del ruolo genitoriale e sostegno per l’inserimento
sociale di nuclei familiari.
Il progetto desidera accompagnare le donne in un momento significativo:
l’arrivo di un figlio. Si propongono incontri di gruppo in gravidanza e
puerperio con le ostetriche. L’ostetrica promuove e tutela la salute olistica
della donna durante gravidanza, parto e puerperio. Le donne sono
accompagnate dal 7° mese all’anno di vita del bambino per favorire una
maggior consapevolezza delle proprie competenze. Si presta particolare
attenzione al rapporto mamma–bambino attraverso: un corso preparto,
sostegno dell’allattamento al seno, massaggio infantile, lettura dei segni di
comunicazione e benessere del neonato, sana alimentazione in gravidanza e
puerperio, svezzamento, ripresa della fertilità dopo il parto. Il lavoro tra
madre e ostetrica e l’instaurarsi di rapporti tra donne sono occasioni per
contenere, prevenire e diagnosticare precocemente il disagio che spesso
colpisce le madri e può intravedersi già in gravidanza.
Il rafforzamento del ruolo genitoriale e sostegno per l’inserimento sociale di
persone o nuclei familiari in grave difficoltà economica e sociale deriva dalla
positiva esperienza maturata in questi anni con la realizzazione di iniziative
concrete (consulenza psico-sociale, consulenza ginecologica e ostetrica,
ospitalità temporanea, aiuti materiali) che hanno portato l’Associazione ad
essere sempre più presente sul territorio e ad instaurare significative relazioni
con altri soggetti pubblici e privati. Tali attività hanno permesso di intervenire
non solo nei casi di conclamata emergenza, ma di contribuire a risolvere
situazioni di disagio che rischiavano di degenerare in seri problemi. Il
consolidamento di tali servizi e l'ampliamento degli obiettivi, affrontando altri
fattori che ostacolano il raggiungimento dell'autonomia, permetterà di
rendere gli interventi socio-assistenziali sempre più strutturali e più efficaci.
Costo: 31100 euro - Importo Stanziato: 15550 euro
Costo: 44000 euro - Importo Stanziato: 22000 euro
Ass. Madre Teresa di Calcutta Onlus
Banco di Solidarietà Madre Teresa Onlus
Progetto Sostegno: per nuclei famigliari a rischio di povertà e per
minori e anziani in difficoltà
Compagni di “Banco”- collaborazione e formazione tra BdS e
associazioni di aiuto alimentare
Il progetto intende individuare le principali cause che determinano le attuali
situazioni di necessità, dando alcune priorità e ponendo attenzione alle
famiglie numerose, ai disoccupati, ai minori e agli anziani. La crisi ha acuito i
bisogni per famiglie con minori e anziani: quelli alimentari, la difficoltà per
pagamento di energia e affitto, di rette dell'asilo, di materiale scolastico, di
spese urgenti per cure di bimbi malati. Per i bambini proseguono corsi
riabilitativi curati da una logopedista e da una psicologa. Per le famiglie con
anziani affetti da malattie degenerative sono previsti corsi comportamentali.
Sono istituiti nuovi servizi per trasporto disabili, anziani e indigenti. Con la
parrocchia, a sostegno di ragazzi, senza risorse, con difficoltà di
apprendimento si promuovono un doposcuola in oratorio e un centro di
ascolto.
Costo: 32000 euro - Importo Stanziato: 16000 euro
Obiettivo del progetto è migliorare la risposta al bisogno delle famiglie con
una partnership tra soggetti che operano nell’aiuto alimentare. L’integrazione
verticale con la Parrocchia SS. Ambrogio e Simpliciano e con le sue opere
Centro di Ascolto Caritas e Aiuto Alimentare agli indigenti garantirà la
condivisione delle informazioni sulle famiglie per rispondere più
adeguatamente alle loro esigenze, un miglioramento del servizio offerto con
l’ampliamento della gamma degli alimenti distribuiti ed un supporto
finanziario con l’erogazione di contributi. L’integrazione orizzontale con i
Banchi di Solidarietà di Desio e Seveso agevolerà: la sensibilizzazione della
popolazione alle nuove povertà e l’attivazione dei rapporti con la Pubblica
Amministrazione, il potenziamento di strumenti di raccolta quali “Donacibo”
presso le scuole del territorio, raccolte straordinarie e “famiglie solidali”. Tale
percorso aumenterà l’autonomia e la capacità di risposta ai crescenti bisogni
del territorio.
Coop.Soc. Lombarda F.A.I. Onlus
Costo: 50000 euro - Importo Stanziato: 25000 euro
Coop.Soc. Lotta Contro l'Emarginazione Onlus
Ritornare a casa - Percorsi di sostegno e educazione alla
domiciliarità
Il progetto offre la possibilità di sostegno temporaneo a persone in difficoltà
che hanno vissuto, per un periodo più o meno lungo, al di fuori del proprio
domicilio per motivi di salute (dimissioni ospedaliere, periodi di riabilitazione),
scarcerazione o altri motivi e che, soprattutto in assenza di altri care givers,
hanno necessità di una figura che li affianchi in modo intensivo. Questa figura
risponde a bisogni di tipo socio-assistenziale ed avvia un percorso di
progressiva autonomia nella gestione della vita quotidiana, in coordinamento
con altri operatori eventualmente presenti. La finalità è quella di rispondere a
situazioni di bisogno transitorio aiutando il soggetto a rimanere nella propria
casa e nel proprio ambiente anche attraverso la valorizzazione, il sostegno e il
sollievo della rete familiare e sociale già presente.
Ripartire insieme: percorsi di resilienza al reinserimento lavorativo
La condizione di fragilità determina nelle persone ultracinquantenni la
necessità di interventi educativi che li aiutano a ripensarsi, nei propri percorsi
di progettazione e orientamento professionale, e ad auto formarsi cercando
di incentivare processi di apprendimento esperienziale. La risorsa economica
del tirocinio lavorativo e l’ascolto della sofferenza delle persone è
indispensabile per favorire i processi di «resilienza» individuale e sociale, per
ridurre la vulnerabilità della popolazione potenzialmente a rischio di povertà
o esclusione sociale, e per restituire la speranza e l’appartenenza. Significa
offrire ai soggetti più deboli non solo un servizio ma soprattutto «contesti di
riconoscimento».
Costo: 32800 euro - Importo Stanziato: 16400 euro
Costo: 6000 euro - Importo Stanziato: 3000 euro
Puoi sostenere un progetto:
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus
Banca Popolare di Milano - IBAN: IT21Z0558420400000000029299
Causale: “Titolo del progetto”
PROGETTI SELEZIONATI
BANDO 2014.2 CONTRASTO ALLA POVERTÀ ED AI FENOMENI DI MARGINALITÀ
Coop.Soc. Lunanuova Onlus Cooperativa Sociale Agricola
Croce Rossa Italiana - Comitato Locale di Brugherio APS
AlimentiAmo la Speranza
Il "fresco" per tutti!
In partnership con la Caritas comunitaria di Triuggio e la cooperativa di
consumo di Albiate e Triuggio, con il progetto si intende implementare il
servizio di fornitura di alimenti freschi alle famiglie bisognose di Albiate e
Triuggio. Partendo da un’esperienza già in essere, il progetto vuole sviluppare
un servizio di recupero di prodotti alimentari vicini alla scadenza e prodotti
distribuiti dalle cooperative. Si intende sviluppare un meccanismo virtuoso in
grado di sopravvivere anche al termine del progetto in quanto prevede lo
sviluppo di sinergie tra il recupero e la consegna alle famiglie bisognose e la
distribuzione di prodotti dell’economia locale all’utenza privata da parte delle
cooperative. Con il progetto si vuole anche sviluppare un percorso
occupazionale per le categorie più deboli del territorio, attraverso un
inserimento lavorativo.
Acquisto di un mezzo idoneo per il trasporto di derrate alimentari anche
fresche - utilizzando contenitori termici - dagli esercenti al magazzino viveri,
per la successiva distribuzione a famiglie indigenti e ai senzatetto. Lo stesso
mezzo sarà anche usato per Unità di strada e per portare indigenti disabili a
visite mediche, ecc...
Costo: 27325 euro - Importo Stanziato: 10000 euro
Costo: 34030 euro - Importo Stanziato: 17000 euro
Croce Rossa italiana - Comitato Locale di Monza
Acquisto di beni di prima necessità a sostegno della popolazione
meno abbiente
Con il progetto si procederà alla distribuzione mensile dei beni di prima
necessità a famiglie in difficoltà, dietro accertamento dello stato di indigenza
dei nuclei familiari ed attraverso la comunicazione dei Servizi Sociali del
Comune di residenza e la richiesta del modulo ISEE. I pacchi distribuiti saranno
differenziati a seconda della composizione del nucleo famigliare: se presenti
minori al di sotto dei 5 anni di età, saranno erogati beni e servizi adatti alla
loro età, come omogeneizzati, pannolini, ecc.
Opera Speciale Clara Cornelia Castelli della Società San Vincenzo de
Paoli
Famiglie in difficoltà: no l'abbandono scolastico
Sono note le difficoltà presenti nelle famiglie con donne sole o abbandonate
che hanno minori a carico. Il disagio colpisce anche i percorsi scolastici dei figli
che, in alcuni casi, porta all'abbandono degli studi. Il progetto si propone di
intervenire con l'erogazione di sussidi. E' prevista la pubblicazione di un bando
che sarà diffuso tramite le Conferenze San Vincenzo, i Servizi Sociali e le
Scuole.
Costo: 21000 euro - Importo Stanziato: 10500 euro
Costo: 40000 euro - Importo Stanziato: 20000 euro
Parrocchia Regina del Rosario
Parrocchia S. Martino Vescovo
Comunità in ascolto e percorsi di solidarietà attiva
Ascolto e sostegno alle povertà
Il progetto è volto a contrastare il disagio di nuclei familiari e di persone in
difficoltà economica e sociale, a sostenere l’occupabilità e favorire
l’inserimento lavorativo, a potenziare intervento nella direzione di
fronteggiare l’emergenza alimentare. Per dar forza al progetto si è costruita
una partnership forte tra tutti i soggetti di Arcore impegnati nel combattere il
disagio sociale. Si è promossa una collaborazione con la Caritas di Biassono,
condividendo progettazione e due azioni. Il progetto propone: 1) Interventi di
sostegno economico e materiale, 2) Sostegno e accompagnamento a famiglie
prese in carico con interventi formativi e di orientamento, 3) Servizio Telefono
Amico, 4) Sostegno e accompagnamento a lavoratori disoccupati nella ricerca
del lavoro, 5) Sostegno a famiglie con problemi alloggiativi, 6) Mappatura
delle situazioni di disagio socio economico. Si prevede anche una formazione
ai volontari per l'attivazione di tutor familiari.
Sono stati presi in considerazione tre obiettivi: 1) Contrastare il disagio dei
nuclei familiari e delle persone in difficoltà economica e sociale, 2) Sostenere
l’occupabilità e favorire l’inserimento lavorativo, 3) Potenziare interventi per
fronteggiare l’emergenza alimentare. Il progetto è stato costruito attivando
una partnership con alcuni soggetti già impegnati sul fronte del disagio sociale
a Biassono e una collaborazione con la Caritas di Arcore che ha condiviso la
fase della progettazione e che collaborerà su due azioni. Le azioni previste nel
progetto riguardano: 1) Interventi di sostegno economico e materiale, 2)
Sostegno e accompagnamento a famiglie prese in carico con interventi
formativi e di orientamento, 3) Potenziamento della scuola di italiano per
stranieri, 4) Mappatura delle situazioni di disagio socio economico.
Costo: 24150 euro - Importo Stanziato: 12075 euro
Costo: 14450 euro - Importo Stanziato: 7225 euro
Puoi sostenere un progetto:
Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus
Banca Popolare di Milano - IBAN: IT21Z0558420400000000029299
Causale: “Titolo del progetto”
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
167 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content