close

Enter

Log in using OpenID

Adottato con Delibera di C.C. n. 49 del 31.07.2014

embedDownload
Adottato con Delibera di C.C. n. 49 del 31.07.2014
COMUNE DI MONTESPERTOLI
Provincia di Firenze
SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO
RELAZIONE DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
“Regolamento Urbanistico Comunale”
Il sottoscritto arch. Antonino Gandolfo, in qualità di Responsabile del procedimento di
formazione e approvazione del primo Regolamento Urbanistico Comunale (RUC),
nominato con deliberazione della Giunta Comunale n. 270 del 20/12/2012 di avvio del
procedimento, secondo quanto disciplinato dall’art. 16 della L.R. n. 1/2005 accerta e
certifica che il procedimento medesimo si svolge nel rispetto delle norme legislative e
regolamentari vigenti.
Verificato che, ai sensi del comma 2 dell’art. 16 della L.R. n. 1/2005, il RUC in oggetto
si è formato in piena coerenza con gli strumenti della pianificazione territoriale di
riferimento, di cui all’art. 9 della L.R. n. 1/2005, tenendo conto degli ulteriori piani o
programmi di settore vigenti, approvati dai soggetti istituzionalmente competenti di cui
all’art. 7 della L.R. n. 1/2005, indicati di seguito:
-
Piano di Indirizzo Territoriale della Toscana, approvato dal Consiglio Regionale
con delibera n. 72 del 24/07/2007;
-
Piano Paesaggistico della Toscana (già adottato con Delibera del C.R. n. 32 del
16/06/2009) e nuovamente adottato come integrazione del PIT con valenza di
piano paesaggistico, con deliberazione del Consiglio Regionale del 1/07/2014 n.
58;
-
Piano Territoriale di Coordinamento della Provincia di Firenze approvato in data
10/01/2013;
1
-
Piano Assetto Idrogeologico;
-
Piano Regolatore Generale, adottato con Deliberazione del Consiglio Comunale
n. 33 del 07/03/1995 ed approvato con Deliberazione della Giunta Regionale
Toscana n. 46 del 21/01/2002 e con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 39
del 06/05/2002;
-
Variante al P.R.G. per interventi nelle zone agricole del territorio extraurbano,
adottata con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 73 del 2/10/1998 ed
approvata con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 9/03/1999;
-
Variante ricognitiva al P.R.G. preliminare alla redazione del Piano Strutturale,
adottata con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 59 del 04/08/2006 ed
approvata con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 4 del 25/02/2007 e di
cui il Consiglio Comunale ha preso atto con deliberazione. n. 79 del 29/07/2010;
-
Variante puntuale al PRG per definizione della perimetrazione dell’area F1 nella
frazione di
Montagnana, approvata con Deliberazione C.C. n. 80 del
29/07/2010;
-
Piano Strutturale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 44 del
26/09/2011 e successiva deliberazione di C.C. n. 20/09/2012 per rettifiche che
non hanno costituito variante;
-
Variante puntuale al PRG ex scuola Montegufoni approvata con Deliberazione
C.C. n. 24 del 30/03/2012;
-
Variante puntuale al PRG ex scuola Lucignano approvata con Deliberazione
C.C. n. 31 del 10/07/2013;
-
Variante al PRG in anticipazione al RUC, per la localizzazione della “Casa della
Salute”, approvata con Deliberazione C.C. n.68 30/10/2013.
Si certifica la coerenza tra il RUC in oggetto e gli strumenti della pianificazione
territoriale.
Ai sensi del comma 3 dell’art. 16 della L.R. n. 1/2005, sono stati acquisiti prima
dell’adozione tutti i pareri richiesti dalla legge, delle eventuali segnalazioni, proposte,
contributi e condizioni, formulate dagli altri soggetti pubblici e privati interessati. In
particolare, a seguito dell’approvazione con la deliberazione della Giunta Comunale n.
270 del 20/12/2012 dell’avvio del procedimento del RUC in oggetto ai sensi dell’art. 15
della L.R. n. 1/2005, è stata inviata con pec prot 31564 del 27/12/2012, agli Enti e
2
Soggetti competenti in materia di governo del territorio e ambientale la deliberazione
stessa, completa di tutti i suoi allegati a formarne parte integrante e sostanziale, più
precisamente :
-
Deliberazione di Giunta Comunale n. 270 del 20/12/2012
-
Relazione descrittiva ;
-
Documento preliminare di VAS.
In particolare, gli Enti competenti individuati, a cui è stata trasmessa la suddetta
documentazione d’avvio del procedimento del RUC, sono:
REGIONE TOSCANA
Direzione Generale delle Politiche Territoriali e Ambientali Settore sperimentazione e
pianificazione territoriale
[email protected]
(Via di Novoli 26 - 50127 FIRENZE)
PROVINCIA DI FIRENZE
Direzione Generale Sviluppo e Territorio
Direzione Urbanistica e Pianificazione territoriale
[email protected]
(Via San Gallo 32 - 50129 FIRENZE)
Unione dei Comuni
del CIRCONDARIO EMPOLESE VALDELSA
Pianificazione territoriale
[email protected]
(Piazza Della Vittoria, 50053 EMPOLI)
Unione dei Comuni
del CIRCONDARIO EMPOLESE VALDELSA
Ufficio Ambiente - Autorità Competente per la VAS
[email protected]
(Piazza Della Vittoria, 50053 EMPOLI)
AUTORITA’ IDRICA TOSCANA
Conferenza Territoriale n. 2 - Basso Valdarno
[email protected]
(Via Aporti Largo Malaguzzi, 1
56028 San Miniato –PI)
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI
Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Toscana
[email protected]
(Lungarno Anna Maria Luisa de’ Medici 4 – 50122 FIRENZE)
3
MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITÀ CULTURALI
Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana
[email protected]
(Via della Pergola 16 - 50122 FIRENZE)
REGIONE TOSCANA
Ufficio tecnico del Genio civile di area vasta
Firenze Prato Pistoia Arezzo
[email protected]
(Via San Gallo 34 - 50129 FIRENZE)
AUTORITA’ DI BACINO DEL FIUME ARNO
I Settore, Pianificazione e Monitoraggio
[email protected]
(Via dei Servi 15 – 50122 FIRENZE)
AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE AMBIENTALE DELLA
TOSCANA
Dipartimento di Empoli
[email protected]
(Via Porpora 22 – 50144 FIRENZE)
ATO TOSCANA CENTRO
[email protected]
(Viale Poggi 2 – 50125 FIRENZE)
AZIENDA USL 11 EMPOLI
Presidenza e Direzione tecnica
[email protected]
(via dei Cappuccini 79 – 50053 EMPOLI)
COMUNE DI EMPOLI
Politiche Territoriali - Settore III
Unità Speciale, Ufficio di Piano
[email protected]
(Via G. Del Papa 41 - 50053 EMPOLI)
COMUNE DI MONTELUPO FIORENTINO
Servizio Assetto del Territorio – Ufficio Urbanistica
[email protected]
(Viale Cento Fiori 34 – 50056 MONTELUPO F.NO)
COMUNE DI SCANDICCI
Settore Edilizia e Urbanistica
[email protected]
(Piazzale Resistenza 1 – 50018 SCANDICCI)
4
COMUNE DI SAN CASCIANO VAL DI PESA
Servizio Urbanistica ed Edilizia
[email protected]
(Via Machiavelli 56 - 50026 - SAN CASCIANO IN VAL DI PESA)
COMUNE DI TAVARNELLE VAL DI PESA
Servizio Assetto del Territorio
[email protected]
(Piazza Matteotti 39 – 50028 TAVARNELLE VAL DI PESA )
COMUNE DI CERTALDO
Settore servizi per il territorio
[email protected]
(Piazza Boccaccio, 13 - 50052 CERTALDO)
COMUNE DI CASTELFIORENTINO
Servizio Assetto del Territorio
[email protected]
(Piazza del Popolo 1 – 50051 Castelfiorentino)
ACQUE SPA
Ufficio Tecnico
[email protected]
(Via Bellatalla 1 – 56121 OSPEDALETTO PISA)
ENEL DISTRIBUZIONE SPA
Sede di Empoli
[email protected]
(Via Ombrone 2 – 00198 ROMA)
TERNA SPA RETE ELETTRICA NAZIONALE
Terna Firenze
[email protected]
(Viale Egidio Galbani 70 – 00156 ROMA)
ESTRARETIGAS
Ufficio Tecnico
[email protected]
(Via Ugo Panziera 16 – 59100 PRATO)
TOSCANA ENERGIA
Ufficio Tecnico
[email protected]
(Via dei Neri 25 – 50122 FIRENZE)
PUBLIAMBIENTE
Ufficio Tecnico
[email protected]
(Via Garigliano 1, 50053 EMPOLI)
5
TELECOM
Dipartimento Toscana, Ufficio Tecnico
[email protected]
(Piazza degli Affari 2 – 20123 MILANO)
Da detti Enti e soggetti, sono pervenuti i pareri e contributi, entro i termini stabiliti
nell’atto di avvio della variante, allegati alla presente relazione e di seguito elencati:
-
Autorità di Bacino, pec prot. 866 del 14/02/2013 (allegato A);
Terna Rete Italia S.p.A., prot. 2515 del 01/02/2013 (allegato B);
Comune di San Casciano Val di Pesa, prot. 5468 del 08/03/2013 (allegato C);
Azienda USL 11 Empoli, prot. 8259 del 16/04/2013 (allegato D);
Autorità di Bacino pec prot. 12221 del 10/06/2013 (allegato E).
Contestualmente all’avvio del procedimento, in relazione agli adempimenti di VAS, con
pec prot. 31564 del 27/12/2012, il sottoscritto, in qualità di “Proponente”, ha trasmesso
all’Ufficio Ambiente dell’Unione dei Comuni del Circondario Empolese Valdelsa,
quale “Autorità Competente” in materia di VAS, il Rapporto Preliminare. Occorre
precisare che l’attuale Ufficio Ambiente dell’Unione dei Comuni del Circondario
Empolese Valdelsa (all’epoca Circondario Empolse Valdselsa oggi Unione dei
Comuni), era stato individuato e proposto come Autorità Competente in materia di
VAS, con deliberazione di Giunta Comunale n. 152 del 05.07.2012, nomina ratificata
dal Consiglio Comunale (quale “Autorità Procedente”) con deliberazione n.62 del
20/09/2012. A seguito della costituzione dell’Unione dei Comuni del Circondario E.V.,
la nomina ad “Autorità Procedente” è stata riconfermata allo stesso Ufficio Ambiente,
con deliberazione n.94 del 16/12/2013;
In data 11.10.2013, al fine di definire ed armonizzare il quadro conoscitivo di supporto
tecnico al RUC, è stata convocata la Conferenza dei servizi, ai sensi dell’art. 13 comma
2 del D.P.G.R. 53/R/2011 (Regolamento di attuazione dell’art. 62 della L.R. 1/2005) e
ai sensi dell’art. 35 delle N.T.A. del Piano Assetto Idrogeologico del Bacino del Fiume
Arno. Il verbale della Conferenza (allegato F), è stato trasmesso agli Enti interessati con
pec prot. 22089 del 24/10/2013;
Con nota prot. 10739 del 21/05/2014, sono stati trasmessi all’Autorità di Bacino del
Fiume Arno, gli elaborati relativi all’approfondimento del quadro conoscitivo, disposto
con la Conferenza del 11/10/2013 per la proposta di modifica al PAI;
6
Con comunicazione pervenuta in data 13/06/2014 prot. 12520, l’Autorità di Bacino del
Fiume Arno, ha comunicato il parere favorevole ai sensi dell’art. 32 delle NTA del PAI
(DPCM 06/05/2005) prot. 2249 del 12/06/2014 (allegato G), sull’istanza di modifica
della perimetrazione delle aeree a pericolosità da processi geomorfologici di versante e
frana del PAI ai sensi dell’art. 27 delle stesse NTA;
Con nota prot. 12822 del 17/06/2014, a seguito della verifica di coerenza con gli
strumenti di governo del territorio ai sensi degli art. 27 e 32 del PAI , è stato trasmesso,
all’Autorità di Bacino del Fiume Arno, lo studio di modellazione del Torrente Virginio
a completamento del quadro conoscitivo di riferimento.
Con trasmissione prot. 14326 del 08/07/2014 è stato depositato presso l’Ufficio del
Genio Civile di Firenze, il progetto urbanistico con le indagini geologiche e geotecniche
di supporto al RUC, redatte ai sensi del regolamento regionale 53/R, alle quali è stato
assegnato il numero di deposito 3168 del 10/07/2014 (allegato H).
Per quanto concerne approvvigionamento idrico e depurazione, il Comune in data
2/08/2012 ha siglato un protocollo di intesa per l’individuazione e l’effettuazione degli
investimenti in ordine a depurazione ed approvvigionamento idrico necessari a garantire
lo sviluppo del Comune di Montespertoli, con l’Autorità Idrica Toscana (A.I.T.) ed il
Gestore del servizio idrico integrato (Acque S.p.A.). Tale documento (Allegato L),
riassume il residuo di PRG confermato e gli interventi previsti dal presente RUC, nel
rispetto del dimensionamento dato con il piano strutturale (PS), sul quale l’AIT
(all’epoca ATO n.2) si era già espressa favorevolmente con parere pervenuto in data
7/06/2010 con prot. 16534, nell’ambito del procedimento di formazione del PS stesso.
Con la deliberazione della Giunta Comunale n. 270 del 20/12/2012 di avvio del
procedimento, è stato nominato Garante della Comunicazione ai sensi degli art. 19 e 20
della LR 10/2005, la dott.ssa Letizia Mori, dipendente del Comune di Montespertoli
(ufficio Attività Produttive).
Ai sensi del comma 3 dell’art. 16 della L.R. n. 1/2005, è stato redatto il Rapporto del
Garante della comunicazione, di cui all’art. 19 della L.R. n. 1/2005, allegato agli atti da
adottare.
7
Preso atto che con deliberazione del Consiglio Regionale del 1/07/2014 n. 58, è
intervenuta l’adozione del piano paesaggistico regionale ad integrazione del PIT,
considerato che il procedimento di formazione del presente RUC si è svolto
parallelamente all’iter di adozione di tale strumento di pianificazione sovra ordinato,
cosicché non è stato possibile recepirne contenuti e prescrizioni; per questi motivi è da
ritenere possibile integrare il presente RUC fra l’adozione e l’approvazione tramite una
o più osservazioni concertate con gli Uffici regionali competenti, al fine di dare piena
attuazione al disposto dell’art. 38 della Disciplina di Piano (misure di salvaguardia del
piano paesaggistico adottato).
Montespertoli, 15/07/2014
Il Responsabile del Procedimento
arch. Antonino Gandolfo
Allegati:
-
-
Allegato A – Autorità di Bacino, pec prot. 866 del 14/02/2013;
Allegato B – Terna Rete Italia S.p.A., prot. 2515 del 01/02/2013;
Allegato C – Comune di San Casciano Val di Pesa, prot. 5468 del 08/03/2013;
Allegato D – Azienda USL 11 Empoli, prot. 8001 del 11/04/2013 e prot. 8259
del 16/04/2013;
Allegato E – Autorità di Bacino pec prot. 12221 del 10/06/2013;
Allegato F – Conferenza dei servizi, ai sensi dell’art. 13 comma 2 del D.P.G.R.
53/R/2011 (Regolamento di attuazione dell’art. 62 della L.R. 1/2005) e ai sensi
dell’art. 35 delle N.T.A. del Pai;
Allegato G – parere favorevole AdB, ai sensi dell’art. 32 delle NTA del PAI
Allegato H – Genio Civile deposito n. 3168 del 10/07/2014 (art. 4 D.P.G.R.
53/R/2013);
Allegato L – Protocollo di intesa per l’individuazione e l’effettuazione degli
investimenti in ordine a depurazione ed approvvigionamento idrico necessari a
garantire lo sviluppo del Comune di Montespertoli, con l’Autorità Idrica
Toscana (A.I.T.) ed il Gestore del servizio idrico integrato (Acque S.p.A.).
8
Genio Civile
Ufficio Tecnico del Genio Civile
Area Vasta Firenze, Prato, Pistoia e Arezzo
Prevenzione sismica
Sede di FIRENZE
Prot. n.
Data
Da citare nella risposta
Allegati:
Risposta al foglio n.
del
Oggetto: Deposito delle indagini geologico-tecniche di supporto agli strumenti urbanistici ai
sensi dell'art. 62 della L.R. 1/05 e DPGR 53/R/2011. Comunicazione avvio procedimento
Comune di Montespertoli
Direzione Urbanistica
P.zza del Popolo, 1
50025 Montespertoli
Con la presente si comunica l’avvio del procedimento, ai sensi dell’art. 4 del Regolamento
53/R, a seguito dell’avvenuto controllo con il quale si è riscontrata la completezza formale del
deposito delle indagini geologiche riferite allo strumento urbanistico denominato “Regolamento
Urbanistico” in località intero territorio del comune di Montespertoli, prot. 169003 del
08/07/2014.
Ai sensi del suddetto art. 4, in data 10/07/2014 il deposito è stato iscritto nel registro dei
depositi al numero 3168; tale numero è necessario per poter procedere all’adozione in
Consiglio Comunale.
Le indagini depositate risultano a controllo obbligatorio ai sensi dell’art. 7 del
Regolamento 53/R, e l’istruttoria è affidata a:
Geol. Carlo Simoncini
tel 055/4622754
mail [email protected]
Il parere di merito, o la richiesta di integrazioni, verrà inviato entro 60 giorni dalla data di
deposito.
IL FUNZIONARIO
Geom. Marco Liuti
IL DIRIGENTE RESPONSABILE
Dott. Ing. Giancarlo Fianchisti
www.regione.toscana.it
www.geniocivile.135.it
[email protected]
Via S.Gallo 34/a – 50129 FIRENZE
Tel. 055/4622711 - Fax 055/461543
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
8 353 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content