close

Enter

Log in using OpenID

Descrizione e caratteristiche tecniche del sistema CMS

embedDownload
Descrizione e caratteristiche tecniche del
sistema CMS proprietario
CMS-ID
La piattaforma di CMS proprietaria
MMaa rr z oo
22 00 1 44
1
INTRODUZIONE
IL CMS (acronimo di Content Management System, in italiano sistema di
gestione dei contenuti ) è uno strumento software, installato su un server web,
il cui compito è facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando il
webmaster da conoscenze tecniche specifiche di programmazione Web.
Generalmente offre un’interfaccia di amministrazione con cui l’amministratore
(o webmaster) può gestire ogni aspetto predefinito del sito web.
Esistono CMS specializzati, cioè appositamente progettati per un tipo preciso di
contenuti (un’enciclopedia on-line, un blog, uno shop online, una rivista ecc.) e
CMS generici, che tendono a essere più flessibili per consentire la pubblicazione
di diversi tipi di contenuti.
Tecnicamente, un CMS è un’applicazione lato server che si appoggia su
un database preesistente per lo stoccaggio dei contenuti; l’applicazione
generalmente è suddivisa in due parti principali:
•
una sezione di amministrazione chiamata back end, che serve ad
organizzare gestire e supervisionare la produzione dei contenuti ed il loro
aspetto;
•
una sezione applicativa chiamata front end, che l’utente web usa per
fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito, che corrisponde quindi al lato
pubblico del sito o portale di riferimento a cui il CMS è dedicato;
I CMS possono essere realizzati tramite programmazione in vari linguaggi
web tra cui, più comunemente, ASP, PHP, Microsoft .NET; il tipo di linguaggio
adoperato è indifferente a livello di funzionalità.
La scelta del linguaggio in cui è sviluppato può però determinare alcune
caratteristiche del CMS come la scalabilità, la modularità e l’integrabilità con
terze parti, nonché la possibilità di avere un unico strumento per gestire più di
una piattaforma o progetto web.
L’utilizzo più diffuso dei CMS, quindi, è rivolto alla gestione di portali e siti
web, soprattutto se sono di grandi dimensioni e richiedono un frequente
aggiornamento.
Una delle applicazioni più utili dei sistemi di CMS, infatti, è nella gestione dei
portali (che devono contemplare la gestione in maniera anche integrata di
funzionalità Intranet, Extranet, community, social, processi di E-commerce,
ecc.), dove vengono impiegati come strumento di pubblicazione flessibile e
multiutente. Ad esempio, gestione di contenuti testuali (notizie, articoli ecc.),
link, immagini, liste di discussione, forum, materiale scaricabile.
M a r z o
2 0 1 4
2
Fra le caratteristiche generali di questi strumenti ci deve essere la possibilità di
definire utenti, gruppi e diritti in modo da poter permettere una distribuzione
del lavoro tra più persone. Per esempio, deve essere possibile definire una
classe di utenti abilitati esclusivamente all’inserimento delle notizie, mentre si
può riservare la scrittura di articoli, o la modifica di alcune delle sezioni ad un
altro gruppo, e limitare tutti gli altri alla sola consultazione.
L’introduzione di un web content management system in azienda richiede la
definizione di chiari processi interni di approvazione dei contenuti. La scelta
di un software di CMS è strategica per le aziende che generano la maggior
parte di volume d’affari su Internet, ma è fondamentale quando la quantità
di informazioni da veicolare è notevole o quando ci si trova in presenza di
una struttura aziendale ampia. Il vantaggio sostanziale dell’utilizzo di un CMS
consiste nel fatto che permette di costruire e aggiornare un sito dinamico, anche
molto grande, senza necessità di scrivere una riga di HTML e senza conoscere
linguaggi di programmazione lato server (come il PHP) o dover progettare e
poi gestire un apposito database. L’aspetto esteriore delle pagine può essere
personalizzato sviluppando o scegliendo un foglio di stile / CSS appositamente
progettato per funzionare con un determinato CMS.
Un CMS è tanto più efficiente quanto più è specializzato.
Molti piccoli portali o siti web fanno ricorso a CMS di tipo generico, e prodotti in
tecnologia Open Source (WordPress, Joomla, Drupal, ecc.) scritti da altri e messi
a disposizione gratuitamente o a pagamento; per quanto un CMS possa essere
flessibile, un sito basato su questa struttura in genere presenta un aspetto
poco personalizzato se non è possibile intervenire direttamente sul codice
sorgente del prodotto per modificarlo. Analogamente i contenuti saranno
sempre ancorati a quanto previsto da chi ha progettato il CMS ed anche la
progettazione della struttura del portale o sito potrebbe essere limitata alla
fonte e non riuscire a soddisfare interamente sia le esigenze iniziali dell’editore
o proprietario del sito, che soprattutto la sua evoluzione nel tempo. Utilizzando
un software Open Source, pur avendo la possibilità di accedere a parte del
codice sorgente, è possibile personalizzare il software sulla base delle proprie
esigenze a patto di non avere necessità di apportare modifiche al prodotto
adottato. Anche in questo caso, vanno messi in conto i costi per lo sviluppo di
moduli personalizzati o funzioni particolari a meno di non possedere in proprio
o nella propria struttura aziendale le conoscenze tecniche per poter intervenire
direttamente sul prodotto.
M a r z o
2 0 1 4
3
Confronto fra una piattaforma OpenSource ed una Proprietaria
Caratteristiche
M a r z o
2 0 1 4
OpenSource
Soluzione Proprietaria
Qualità:
Lo sviluppo condiviso del software Open
Source, continuamente manipolato dalla
comunità di sviluppo, non assicura un
livello di qualità costante, necessario a
soddisfare le esigenze del progetto se
non per mezzo di un attento studio delle
funzioni disponibili, personalizzabili allo
scopo prefissato
Essendo una piattaforma proprietaria
completamente progettata e gestita dal
produttore, garantisce un elevato livello di conoscenza e di adattabilità alle
esigenze del progetto
Sicurezza:
La responsabilità della gestione e della
sicurezza del software Open Source è
intrinseca nello stesso codice sorgente
da terzi sviluppato, a prescindere dalla
scelta di un infrastruttura adeguata a seguirne tutte le problematiche. Risulta ovvio che l’alta diffusione di questo codice
lo rende più vulnerabile di un prodotto
poco noto o largamente usato.
Trattandosi di un codice proprietario e
protetto da copyright è meno vulnerabile ad attacchi esterni, viene ospitato
su infrastrutture già testate per rendere sicuro, veloce ed efficace il funzionamento dei processi di interazione dei
dati. Il monitoraggio è costante nel rispetto di efficienti parametri di SLA, ed
il ripristino è garantito da sistemi di backup, restore e data recovery affidabili
e controllati.
Scalabilità:
La possibilità del software Open Source
di essere implementato e manipolato
dalla comunità di sviluppo lo rende scalabile anche se soggetto a bug e a estrema
instabilità, la capacità di implementare
funzionalità è subordinata alla presenza
o meno di apposite funzioni sviluppate
ad hoc che, se presenti, richiedono un
ulteriore impegno per il test di funzionamento sul progetto di destinazione
Implementato e gestito dallo stesso
team che lo ha realizzato, costituisce
nella sua natura un prodotto pronto
all’uso senza bug e senza instabilità, la
padronanza del codice di cui è composto sommata all’esperienza del team
specializzato, altamente competente e
professionale, lo rende uno strumento
in evoluzione a prescindere dalla natura o dalle specifiche esigenze di progetto
Assistenza e
aggiornamenti:
La possibilità del software Open Source
di essere implementato e manipolato
dalla comunità di sviluppo lo rende scalabile anche se soggetto a bug e a estrema
instabilità, la capacità di implementare
funzionalità è subordinata alla presenza
o meno di apposite funzioni sviluppate
ad hoc che, se presenti, richiedono un
ulteriore impegno per il test di funzionamento sul progetto di destinazione
Implementato e gestito dallo stesso
team che lo ha realizzato, costituisce
nella sua natura un prodotto pronto
all’uso senza bug e senza instabilità, la
padronanza del codice di cui è composto sommata all’esperienza del team
specializzato, altamente competente e
professionale, lo rende uno strumento
in evoluzione a prescindere dalla natura o dalle specifiche esigenze di progetto
Tempi:
Se si sceglie una soluzione Open Source
il tempo di sviluppo da destinare alla personalizzazione del software è maggiore
in quanto bisogna curarne le implementazioni e si dovrà risolvere gli eventuali
inconvenienti che man mano potranno
essere riscontrati
Il tempo di realizzazione della commessa si riduce notevolmente poiché
le problematiche di gestione e di implementazione tecnica sono affidate
agli sviluppatori del software altamente
specializzati
4
IL CMS BRAND ID
La piattaforma proprietaria sviluppata dalla Brand id, nella versione più attuale,
rientra esattamente in quella classe di software che corrisponde al risultato di
anni di programmazione e progettazione di soluzioni e database progettati su
misura, ovvero realizzando prodotti specializzati nel soddisfare le necessità del
committente, tenendo presente ogni aspetto che il sito dovrà ospitare e gestire
sia all’atto della progettazione iniziale sia in seguito al sopraggiungere di nuove
esigenze.
Tutti i nostri progetti di comunicazione web vengono costruiti tenendo in
considerazione ogni aspetto, dalla strategia allo sviluppo, dall’analisi alla
pubblicazione fino alla gestione evolutiva dello stesso.
Costruire siti web e strategie di comunicazione online è un’operazione
complessa che produce risultati solo quando ogni fase del progetto è eseguita
correttamente. Ogni attività ha una sua specificità e richiede competenze
eterogenee e professionisti dedicati.
Un progetto di successo non si realizza mai per caso.
Ascoltiamo le richieste, valutiamo le aspettative dei clienti ed i processi interni
della committente per cercare di comprendere meglio il business e tradurre
le esigenze in una strategia creativa unica e dedicata. Solo in questo modo è
possibile aiutiare le aziende a sfruttare il vero potenziale della comunicazione
online. Come dei veri architetti ci impegniamo a ideare siti web che soddisfino
le necessità informative di chi li utilizzerà. La nostra capacità di creare soluzioni
di design vincente e fuori dal comune, che rispettano sempre i principi di
usabilità ci permette di produrre progetti che legano la tecnologia utilizzata
all’alta fruibilità del contenuto e che catturano i suoi utilizzatori.
La nostra soluzione proprietaria, è il frutto dell’acquisizione diretta di anni di
Ricerca e Sviluppo nel settore, è versatile e potente, interamente sviluppato dal
nostro team, viene concesso in licenza d’uso permanente o temporale.
Essendo una piattaforma proprietaria garantisce un elevato livello di conoscenza
e di adattabilità alle esigenze di progetto.
Il codice sorgente con il quale è realizzato è protetto da copyright e non essendo
noto la rende meno vulnerabile ad attacchi esterni, inoltre viene ospitata su
infrastrutture già testate per rendere sicuro, veloce ed efficace il funzionamento
dei processi di interazione dei dati.
Il monitoraggio è costante nel rispetto di efficienti parametri di SLA, ed il
ripristino è garantito da collaudati processi di di backup, restore e data recovery
affidabili e controllati.
M a r z o
2 0 1 4
5
Implementato e gestito dallo stesso team che lo ha realizzato, costituisce
nella sua natura un prodotto pronto all’uso senza bug e senza instabilità, la
padronanza del codice di cui è composto sommato al livello di competenza
e professionalità degli sviluppatori, lo rende uno strumento in evoluzione a
prescindere dalla natura o dalle specifiche esigenze di progetto.
L’assistenza post-vendita, a seconda del progetto, può essere sia manutentiva
che evolutiva, è illimitata, ed è affidata allo stesso personale che lo ha progettato,
è fornita a 360° (sul software e sull’architettura ospitante) garantendo
prevenzione o tempi di risposta immediati. Gli aggiornamenti sono previsti e
garantiti se previsti nella modalità di fornitura. Anche Il tempo di realizzazione
della commessa si riduce notevolmente poiché tutte le fasi di personalizzazione
e le eventuali implementazioni, come l’integrazione con qualsiasi altra sorgente
di dati esterna (terze parti, gestionale, pdm, ecc. ) sono affidate agli stessi
sviluppatori ed ideatori del software.
Grazie alla possibilità di fare sinergia nell’ambito della stessa nostra struttura,
con figure professionali di rilievo in ambiti come il Web Marketing, la Search
Engine Optimization (SEO) ed i Social Media, la nostra soluzione oggi vanta
l’utilizzo di processi e strategie in grado di ottenere la massima visibilità del tuo
sito web attraverso traffico qualificato.
M a r z o
2 0 1 4
6
ALCUNE CARATTERISTICHE TECNICHE DEL CMS DI BRAND ID
Search engine optimization (SEO)
M a r z o
2 0 1 4
Nella comunicazione digitale uno degli aspetti fondamentali consiste nel
dotarsi di una piattaforma che permetta ai contenuti di “cavalcare” le pagine
di ricerca per salire sempre più in alto nelle pagine di risultato delle ricerche
che li riguardano. Il SEO (Search Engine Optimization) è il nome della tecnica
relativa ad ottenere tale risultato. Grazie ad innumerevoli accorgimenti ed al
frutto dell’esperienza pregressa nella scrittura del codice sorgente della nostra
piattaforma di CMS, è stata data molta importanza a questo aspetto affinché il
sito o portale web che lo utilizza possa in maniera organica scalare posizioni ed
ottenere sempre il massimo risultato possibile. Considerato che al giorno d’oggi
grazie al livello di tecnologia ed ai servizi specializzati ai quali ci si può risolvere
è impensabile ottenere risultati ottimali attraverso il semplice inserimento di
codice statico nelle pagine che compongono il sto, questa soluzione integrata
nella piattaforma permette all’editore/titolare di risparmiare risorse e denaro in
iniziative dirette e non organiche, soprattutto quando siamo in presenza di un
assidua attività di aggiornamento dei contenuti che caratterizzano il progetto.
Il nostro CMS è una piattaforma nel suo insieme fortemente orientata al SEO,
infatti la struttura del codice sorgente varia a seconda dei contenuti della pagina
gestita e prevede il rispetto di tutte le principali ed aggiornate regole del SEO,
ed in particolare:
• la generazione automatica dei tag title
• la generazione automatica dei meta tag description e keywords
• l’utilizzo dei tag H1 e H2 per titolo e sottotitolo dell’articolo\pagina (incluso
una parte delle keyword presenti nel title e nel meta tag description)
• la suddivisione del codice sorgente secondo lo standard HTML5
• l’utilizzo limitato delle tabelle
• L’ottenimento di una maggiore velocità di caricamento della pagina grazie
a: riduzione delle dimensioni del codice generato (per esempio riducendo
automaticamente al minimo le spaziature all’interno dello stesso); utilizzo
delle immagini allegate che subiscono una rielaborazione automatica che
senza alterarne l’aspetto ne riduce sensibilmente il peso (l’utilizzo di immagini
troppo pesanti potrebbero non permettere agli spider dei motori di ricerca di
scaricare l’intero contenuto della pagina); minimizzazione del set del foglio di
stile (CSS) relativo alla pagina e del codice javascript quando presente; utilizzo
della tecnologia sprite per la gestione delle immagini ricorrenti all’interno del
foglio di stile;
7
• La creazione di pagine in modalità W3C compliant. Questo è indice di qualità
ed i motori di ricerca sono sempre più selettivi rispetto all’indice di qualità della
pagina proprio perché dediti nell’intento di fornire sempre i risultati migliori in
termini di contenuto.
• La preferenza di utilizzo del corsivo ed al grassetto per dare rilevanza ad
una parte di testo;
• L’utilizzo ricorrente dell’attributo alt all’interno dei tag img;
• La generazione automatica di keyword (o una keyphrase) senza spazi per il
nome del file immagine inserito nella pagina o nell’articolo generato;
• L’utilizzo dell’url rewriting per rendere le url delle pagine prodotte (permalink)
più in sintonia con il loro contenuto (url parlanti) ;
• L’utilizzo dell’attributo rel per non permettere ai link che indirizzano al di
fuori del proprio sito web di essere censiti dagli spider dei motori di ricerca,
generando così dispersione;
• La generazione e l’aggiornamento automatico del file robots.txt per
indicare agli spider dei motori di ricerca quali pagine HTML non devono essere
esaminate, ottimizzando così il loro risultato in termini di performance;
La nostra piattaforma di CMS però, non si limita al rispetto di tutti i requisiti
appena descritti, ed alla base di un ottimo processo di indicizzazione organica,
ma va più a fondo ed implementa anche le seguenti funzionalità:
Sitemap Optimization
La sitemap è una pagina dedicata del sito o portale web che include un elenco
di tutte le pagine di cui è composto. E’ nata principalmente per facilitare la
navigazione dell’utente all’interno del sito; successivamente ha acquisito una
notevole importanza nell’attività dei scansione della rete da parte dei crawler
(l’insieme degli strumenti che includono gli spider) dei motori di ricerca.
Grazie all’utilizzo di particolari processi cron job (schedulazione automatica
degli eventi), la sitemap si aggiorna automaticamente con maggiore frequenza
e soprattutto segnale questo aggiornamento al crawler di Google rispettando
lo standard imposto dal principale motore di ricerca utilizzato nel mondo.
Utilizzo dello Standard Dublin Core (DC)
Il Dublin Core (DC) è un sistema di metadati costituito da un nucleo di elementi
essenziali ai fini della descrizione di qualsiasi materiale digitale. E’ nato nel 1995
e sotto la guida del NISO (Nationa Information Standards Organization), lo
standard di metadata Dublin Core è stato recepito come norma ISO 15836:2003
poi revisionata in ISO 15836:2009.
M a r z o
2 0 1 4
8
Utilizzo del protocollo Open Graph Protocol (OG)
Il re dei social network, Facebook, ha da qualche anno implementato il cosiddetto
Open Graph Protocol per sopperire ad alcune mancanze ancora troppo
evidenti nel mondo del web. Questo protocollo, che rispecchia la specifica RDF
in quanto sfrutta i meta-tag presenti nelle pagine dei siti, permette a ciascuna
di esse di venire rappresentata sotto forma di un oggetto, caratterizzato da
alcune proprietà chiave e di poter essere inclusa in quello che viene identificato
e chiamato all’interno di Facebook il grafo sociale. L’utilizzo e la conoscenza
dell’Open Graph Protocol permette quindi di ottenere una sorta di mappatura
di tutte le pagine e di quello che esse rappresentano e contengono. Questo
protocollo oltre che rivoluzionario in chiave di indicizzazione dei contenuti
web (pagine) è stato fortemente apprezzato dalla comunità degli sviluppatori,
perché, anche se realizzato per sostenere le logiche di funzionamento del social
network più diffuso al mondo, il suo utilizzo non è stato precluso ad altri portali
o applicazioni webbased al fine di ottenere in un formato standardizzato le
informazioni contenute da ciascuna pagina web senza prescindere da Facebook.
I meta-dati utilizzati nel rispetto del protocollo OG sono raggruppati nelle
seguenti sottocategorie:
• meta-dati di base (og:title, og:type, og:image e og:url)
• meta-dati opzionali
• meta-dati strutturati
Schema Markup
L’utilizzo della specifica dei microdati HTML5 è un modo per assegnare etichette
ai contenuti al fine di descrivere un tipo specifico di informazioni. Ogni tipo di
informazione corrisponde così ad uno specifico tipo di elemento, come una
persona, un evento o una recensione. Ad esempio, un evento ha proprietà quali
luogo, ora di inizio, nome e categoria. Permettendo così di ottenere un’ottima
relazione fra i contenuti stessi avvantaggiando i risultati in termini di page
ranking.
M a r z o
2 0 1 4
9
Usabilità e aspetti di comunicazione
L’indice di una soluzione di comunicazione digitale è data dalla percezione
del suo fruitore. Quando il fruitore di un sito web, o di un qualsiasi strumento
digitale webbased si sente psicologicamente a proprio agio navigando tra le
pagine del portale, ritorna volentieri e genera referenza diretta.
L’aspetto di cui un progetto web deve tener conto è proprio quello di imporsi
come primario obiettivo la necessità di far percepire al fruitore di essere a
proprio agio in tutto il percorso di navigazione dei contenuti.
Questo indice di qualità percepita, passa inevitabilmente per il gradimento
visivo, ma anche e soprattutto con il grado di interazione che si riesce a stabilire.
La possibilità di interagire comodamente con gli strumenti che lo compongono,
non è solo frutto dello studio di un ottimo wireframe, ma passa soprattutto per
l’integrazione del prodotto con i sistemi di comunicazione digitale più diffusi ed
utilizzati. Quindi oltre alla possibilità di fruire di contenuti rappresentati anche
in forme multimediali all’avanguardia, è indispensabile rendere attivo il fruitore
dandogli la possibilità di condividere agevolmente i contenuti di suo interesse
reperiti presso i principali social network, che oggi rappresentano una delle
principali fonti di brand awareness.
Il nostro CMS ha integrato nel suo sviluppo la gestione di tutti gli strumenti utili
a fornire questa percezione di qualità e usabilità:
• Feed RSS: per garantire un’iterazione bilaterale fra utente e contenuto;
• Quick Sharing: se al cliente piace il contenuto di una pagina del sito l’azione
più naturale oggi sul web è la condivisione di questo contenuto per mezzo dei
principali social network;
• Interazioni: dare la possibilità al fruitore di commentare o integrare
l’argomento di interesse, è uno dei modi per catturarne l’interesse ed allungare
il suo tempo di permanenza sul progetto web;
• La possibilità di utilizzare diverse fonti di oggetti multimediali, anche
tridimensionali ed in movimento. Grazie all’utilizzo integrato del framework
javascript jQuery e delle librerie jQuery User Interface diventa sempre più
diffusa la possibilità di utilizzare oggetti tridimensionali ed oggetti in movimento
con cui rappresentare una parte dei contenuti, affascinando l’attenzione del
fruitore con nuovi effetti di comunicazione più diretti ed efficace.
M a r z o
2 0 1 4
10
Core e Tecnologia
Linguaggi e ambiente di sviluppo
La piattaforma di CMS proprietaria (alla versione attuale 1.3) deve risiedere
esclusivamente su macchine con sistema operativo Linux è stata creata
utilizzando il linguaggio PHP nella versione 5.3 e successivamente resa
compatibile con la versione 5.4.
Pattern
E’ stato sviluppato seguendo lo standard Model View Controller (MVC).
Il pattern è basato sulla separazione dei compiti fra i componenti software che
interpretano i tre ruoli fondamentali:
• il Model che fornisce i metodi per accedere ai dati utili all’applicazione
(quindi è l’attore direttamente collegato con il database)
• il View visualizza tutti i dati all’utente e si occupa delle interfacce;
• il controller che riceve i comandi dell’utente interrogando il model;
Database
Anche Il pattern MVC ha come caratteristica peculiare la connessione con un
database. La nostra piattaforma di CMS funziona grazie alla presenza di un
database di tipo MySql.
Per una questione legata alla sicurezza, la cartella con gli XML di configurazione
non è mai accessibile dall’esterno del server ospitante.
Per esempio per agevolare l’utilizzo di una soluzione multilingua dei contenuti,
il modello della struttura del database utilizzato è il seguente:
M a r z o
2 0 1 4
11
Logica di funzionamento del front end
Per un corretto funzionameno dei CMS si è reso necessaria la scelta delll’utilizzo
del file .htaccess.
Il ricorrere all’utilizzo di questa modalità per esempio ci ha permesso di rendere
performante l’uso del comando Rewrite Url (descritto nel paragrafo SEO), che
come abbiamo visto permette di rendere gli url parlanti e di poter indicare al
sistema con un istruzione quale controller stiamo invocando e quale metodo
stiamo chiamando. Senza l’utilizzo dell’htaccess il link generato dal semplice
processo di definizione del nome del file relativo alla pagina sarebbe risultato
essere dannoso ai fini della ricerca semantica, mentre grazie all’adozione di
questo sistema viene sempre indicato al CMS di ricercare il controller relativo
agli articoli e richiamare la funzione View secondo lo specifico parametro, questa
volta testuale. La funzione view si occuperà quindi di andare ad interrogare il
database cercando l’articolo con il permalink relativo.
Gestione dei fogli di stile
Il CMS di Brand id non include i classici fogli di stile CSS (Cascading Style Sheets)
ma fa largo uso di LESS: una libreria che permette di utilizzare i concetti dei
linguaggi di programmazione per scrivere CSS in modo più semplice e facilmente
sostenibile.
L’assenza di una struttura formale forte da parte del CSS, permette una lunga
serie di aberrazioni; tralasciando gli errori di formattazione, scrittura illeggibile
e i mancati usi di shortcut nelle direttive, la decisione di accantonare il CSS è la
soluzione dell’annoso problema nel quale si un web developer ogni volta che
deve affrontare l’implementazione o la generazione di un nuovo layout grafico.
Utilizzando il metodo LESS, nei processi di personalizzazione e quindi
nell’esecuzione dell’ancoraggio del template grafico prescelto alla piattaforma
si ottiene un notevole risultato in termini di tempi di produzione.
Utilizzo del Framework jQuery
Nel suo sviluppo si è fatto largo uso del famoso framework jQuery.
Su jQuery inoltre si basa, la quasi totalità dei plugin che rendono più graficamente
accattivante un sito web: slider delle immagini, raggruppamento dei menu,
grafici, overlay, popup informativi e tanto altro.
M a r z o
2 0 1 4
12
Integrazione di API per il login da Facebook
In presenza o meno di un’area clienti, il CMS è già dotato delle funzioni necessarie
all’integrazione totale con applicazioni native di Facebook, di registrare il
passaggio dell’utente e profilarlo assumendo le credenziali attive di Facebook.
Ogni progetto web che vorrà sfruttare questo modulo potrà assumere le
funzionalità di un’applicazione nativa di Facebook, con tutti i vantaggi che ciò
comporta in termini di profilazione di utenti e tracciabilità.
Back end, il cuore del CMS
Il back end è il pannello o shell di amministrazione e gestione del CMS.
Nella sua versione standard è già suddiviso in moduli, ma è totalmente
personalizzabile, anche graficamente infatti è possibile intervenire per renderlo
coordinato all’immagine della committente non solo nel logo.
M a r z o
2 0 1 4
13
Nella versione ottimizzata per i progetti dedicati ai portali
editoriali, la piattaforma presenta i seguenti moduli:
Modulo Profilazione
In questa sezione è possibile creare, gestire, modificare e cancellare gli utenti
che possono accedere all’area di amministrazione, profilando gli accessi con la
possibilità di gestire diversi livelli di permessi alla modifica e/o all’accesso di
funzionalità e contenuti.
Modulo Categorie
In questa sezione è possibile creare, modificare e cancellare le categorie
di contenuti che compongono le diverse sezioni del sito. Grazie alla duttilità
dell’intero sistema, queste categorie possono essere associate a diversi
oggetti attivi del sito o portale: sezioni, menu, gruppi, footer, e altre azioni
personalizzabili. Anche alle categorie è possibile associare un permalink, uno
stato una categoria padre, un’immagine, un link redirect e il suo target, oltre al
relativo corpo testo.
Modulo Gestione Pagine
Questo modulo permette di creare, modificare e cancellare le pagine con
contenuti di tipo statico presenti all’interno del sito. Ad una pagina è possibile
associare un titolo, un pemalink (univoco per ogni pagina), uno stato (abilitato
o disabilitato), un’immagine, una fotogallery, un video, una o più categorie, un
link redirect con il suo target, oltre al relativo corpo.
Modulo Fotogallery
Le immagini che saranno utilizzate nel progetto sono gestite da un’apposita
sezione indipendente, che presenta tutti gli strumenti utili ad una corretta
catalogazione delle immagini che costituiranno di fatto un vero e proprio
archivio in cloud.
Modulo News/Articoli
E’ un modulo simile alla gestione pagine, ma indipendente e realizzato in risposta
alle necessità editoriali che ormai ogni progetto di comunicazione digitale deve
assolvere. Sviluppato per rispondere alle esigenze di tipo giornalistico, ogni
articolo (o news) può essere associata a una o più categorie, uno o più tag,
una fotogallery, un autore, ed altro ancora al fine di creare correlazioni fra le
componenti del progetto stesso. Inoltre questo modulo permette di tracciare
ottenere le statistiche di provenienza dei lettori per il singolo articolo.
M a r z o
2 0 1 4
14
Modulo Gestione Tag
In questa sezione è possibile modificare, aggiungere o eliminare i tag che
permettono agli articoli ed ad altre tipologie di contenuto di personalizzare la
visualizzazione delle informazioni disponibili sul portale a scelta dell’utente. La
creazione dei tag può essere effettuata anche direttamente nella creazione\
modifica della pagina di contenuto. Tutti i tag utilizzati andranno poi a costruire
automaticamente il meta-tag keywords in ottica SEO.
Modulo Autori
Quando la gestione dei contenuti richiede un attività redazionale articolata ,
grazie a questo modulo è possibile gestire e profilare il gruppo di lavoro. Ad
ogni autore è possibile associare il ruolo, una breve descrizione, foto ed il profilo
Facebook, azioni utili nel caso in cui queste informazioni vorrenno essere rese
pubbliche sul portale stesso.
Modulo Advertising
Nella sezione advertising è possibile gestire i banner pubblicitari, se previsti nel
progetto pubblico. E’ previsto l’utilizzo e la gestione di diverse tipologie di oggetti
di advertising quali banner ad immagine fissa, banner iframe, o inserimento
di codice di terze parti (ad esempio codice AdSense di Google). Una funzione
dedicata permette di registrare per ogni inserzione il numero di impressions
(visualizzazioni) generato ed il numero dei click prodotti.
Gestione Impostazioni
Qui vengono gestite le impostazioni più importanti del sito web, come ad
esempio l’id della pagina facebook, app_id e la secret_key dell’app di facebook,
il titolo, le keywords e la description di default, user e password per i servizi
associati, ecc.
Modulo Newsletter
Tramite questa gestione, si possono creare delle newsletter di tipo HTML da
inviare tramite servizi di terze parti appositamente integrati ed utilizzabili
direttamente dalla shell del CMS, (Mailup per esempio ) alla lista degli iscritti
alla newsletter che viene gestita in un database separato e personalizzabile a
secondo delle necessità di profilazione del progetto.
M a r z o
2 0 1 4
15
www.brandid.it
M a r z o
2 0 1 4
[email protected]
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
161 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content