close

Enter

Log in using OpenID

BES AS 2013-14

embedDownload
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Collegio Docenti ‐ 18 settembre 2013
“Dalla disabilità ai Bisogni Educativi Speciali: cosa deve fare la scuola alla luce delle nuove direttive”
Allegato n.4 al verbale del 18 settembre 2013
.
PATRIZIA DEL BIANCO
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Normativa di riferimento dall’Integrazione all’Inclusione ¾Legge 104/92
¾Legge 53/2003
¾Linee guida sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità (Nota del 4‐8‐2009 prot. 4274)
¾Legge 170/2010
¾ Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA (allegato al DM del 12 luglio 2011)
¾Direttiva Ministeriale del 27‐12‐2012 ¾Circolare Ministeriale n. 8 del 6‐3‐2013 ¾Nota del 27‐6‐2013 BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
“Scuola Inclusiva”
Accoglie tutte le diversità e riformula le proprie scelte
organizzative,
progettuali,
metodologiche,
didattiche
e
logistiche.
Opera in sinergia e in collaborazione con il contesto sociale
famiglia, servizi ed enti del territorio.
Persegue la “politica dell’inclusione “ per “garantire il successo
formativo” a tutti gli alunni.
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Studenti con Bisogni Educativi Speciali
1. Alunni con Certificazione ai sensi della Legge 104/1992,(PEI curr./ diff.)
2. Alunni con Diagnosi di DSA ai sensi della Legge 170/2010, (PDP)
3. Alunni con Disturbi evolutivi specifici: disturbi del linguaggio verbale e non verbale, disturbi dell’attenzione, iperattività (ADHD), funzionamento cognitivo limite (borderline cognitivo) (PDP )
4. Alunni con Svantaggio socio‐economico, linguistico, culturale. (PDP)
Com. d’Istituto n. 4 del 6‐9‐13: classi con BES , per la consultazione fascicolo alunni
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Differenza tra certificazione, diagnosi, individuazione dei casi di BES
CERTIFICARE
DIAGNOSTICARE
INDIVIDUARE
Riferito alla disabilità
Riferito ai DSA
Riferito ai BES
(L.104/92)
(L.170/10 e DM luglio 2011)
Clinico DIMENSIONE
BIO‐PSICO
Competenza U.V.M.D. (Unità Valutat. Multidim. Distret. U.L.S.S.) Clinico DIMENSIONE
BIO‐PSICO
Competenza U.L.S.S. e Centri Accreditati
( a Padova: « La Nostra Famiglia » e Il Centro Medico di Foniatria)
(DM 27.12.12 e CM 8/2013)
Pedagogico‐ didattico
DIMENSIONE SOCIALE
Competenza del Consiglio di Classe (in alcuni casi anche in collaborazione con U.L.S.S. e Centri Accreditati). (estratto dal Seminario 08/09.04.2013 - Montegrotto T.)
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Competenza del Consiglio di Classe
La C.M. n. 8 del 6 marzo 2013 valorizza l’azione pedagogica dei Docenti :
l’attivazione di un percorso individualizzato e personalizzato PDP…
“Ove non sia presente certificazione clinica o diagnosi, il CC
motiverà
opportunamente, verbalizzandole le decisioni assunte sulla base di
considerazioni pedagogiche didattiche…”
Il Consiglio di classe può individuare un caso di svantaggio o disagio che meriti dei benefici didattici previsti per gli alunni con DSA; delibera a maggioranza e verbalizza le ragioni e le indicazioni per la stesura del PDP con “apposita autorizzazione da parte della famiglia”.
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Piano Didattico Personalizzato
In questa nuova e più ampia ottica, il Piano Didattico Personalizzato
PDP è inteso come lo strumento che “include” la progettazione
didattica educativa calibrata sui livelli attesi ( minimi e non).
Acquisite le informazioni da parte del DS e/o dei Referenti d’Istituto
per i BES, il CC procede all’elaborazione del PDP, indicando le strategie
educative e didattiche ed il percorso di apprendimento funzionale
all’alunno con Bisogni Educativi Speciali.
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Duplice funzione del PDP
9Strumento di lavoro per i docenti
9 Strumento di documentazione per la famiglia sulle strategie d’intervento concordate con il CC
IL PDP favorisce una “riflessione” sulla metodologia didattica
9 Flessibilità delle proposte
9 Recupero delle attività laboratoriali
9 Apprendimento cooperativo
9 Comunicazione personalizzata
9 altro
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
PDP d’Istituto ‐
MOD IDL 01 005 Rev 1
STRUTTURA
Premessa e Riferimenti normativi
Sezione A a cura dell’uff. Didattica
Sezione B a cura dell’uff. Didattica
Sezione C a cura del Coordinatore di classe o docente incaricato
Sezione D “ Diagnosi” a cura dell’ R‐FA d’istituto
Sezione D “osservazioni” a cura dell’ Coordinatore di classe o docente incaricato, su indicazioni del CC
Percorso educativo didattico a cura dell’ Coordinatore di classe o docente incaricato, su indicazioni del CC
IIS “G. Valle”
PDP d’Istituto ‐
BES A.S. 2013-14
Allegato 1 MOD IDL 01 005 Rev 1
IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Piano Didattico Personalizzato In sintesi Il CC in accordo con la famiglia individua un percorso formativo che prevede: 9 Didattica individualizzata e personalizzata
9 Strumenti compensativi
9 Misure dispensative
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Strumenti compensativi
Strumenti didattici o tecnologici che sostituiscono o facilitano la prestazione richiesta nell’abilità deficitaria:
Esempi: 9 Sintesi vocale
9 programmi di videoscrittura con correttore ortografico
9 Software didattici specifici
9 Calcolatrice
9 Mappe concettuali
9 altro
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Misure dispensative
Interventi che consentono agli studenti di non svolgere alcune prestazioni che, a causa del disturbo, risultano particolarmente difficoltose e che non migliorano l’apprendimento.
Esempi: 9 Lettura ad alta voce
9 Scrittura sotto dettatura
9 Prendere appunti
9 Copiare dalla lavagna
9 altro
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Lingua straniera
D.M. 12 luglio 2011
“… programmazione didattica … maggiore importanza allo
sviluppo delle abilità orali rispetto a quelle scritte. … Strumenti
compensativi … audio libri, sintesi vocale …”
Relativamente alla scrittura è possibile l’impiego del computer e
del dizionario digitale.
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
Lingua straniera
D.M. 12 luglio 2011
Misure dispensative possono usufruire di :
¾Tempi aggiuntivi
¾Riduzione del carico di lavoro
¾ “in caso di disturbo grave e previa verifica della presenza delle condizioni previste all’art. 6 c. 5 del D.M. 12/2011, è possibile in corso d’anno dispensare l’alunno dalla valutazione delle prove scritte e, in sede di Esame di Stato, prevedere una prova orale sostitutiva di quella scritta i cui contenuti e le cui modalità sono stabilite dalla Commissione d’Esame sulla base della documentazione fornita dai CC.
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
VERIFICHE e VALUTAZIONE
Le verifiche e la valutazione devono essere coerenti con gli interventi pedagogico‐didattici del PDP.
Esempi di modalità da adottare:
¾ Prove concordate nei tempi e nei modi
¾ Tempi più lunghi
¾ Prove equipollenti
¾ Testi proposti con impaginazione ampia e contenuti brevi ( esempio Corpo 14 p.ti senza grazie …)
¾ altro
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
ESAMI DI STATO
Il documento finale del CC (doc 15 maggio) viene integrato con
documentazione laddove siano presenti situazioni di alunni con BES, in
forma riservata :
alunni disabili L. 104/92 9PEI
9Relazione finale con richiesta di tutte le misure previste dalla normativa e coerenti con il percorso di studi
9Programmi svolti ( se PEI differenziato)
9Simulazioni di prove d’esame equipollenti o differenziate con relative griglie di correzione e di valutazione, se svolte in corso d’anno
(a.s. 2013‐14 ‐ n. 5 alunni in uscita)
alunni con DSA, con disturbi evolutivi specifici, e svantaggio
9PDP
9Documento con le indicazioni specifiche per lo svolgimento delle prove d’esame coerenti con il percorso di studi
9Simulazioni delle prove d’esame
equipollenti, se svolte in corso
d’anno
(a.s. 2013‐14 ‐ n. 7 alunni in uscita)
BES A.S. 2013-14
IIS “G. Valle”
PIANO ANNUALE d’ INCLUSIONE
la situazione d’Istituto a tutt’oggi :
N. 20 alunni Disabili L. 104/92 ‐ (Doc sostegno)
N. 7 alunni Disabili L. 104/92 ‐ (Doc sostegno e OSS)
tot. 27 PEI N. 19 alunni DSA: (L. 170/2010) N. 3 alunni SVANTAGGIO‐disagio
N. 9 alunni con valutazione di difficoltà di apprendimento
( centro accreditato o privato) N. 6 alunni con individuazione del CC difficoltà scolastiche N. 6 ALTRI con documentazione da aggiornare‐integrare
tot. 43 PDP IIS “G. Valle”
BES A.S. 2013-14
Altre disposizioni previste dalla normativa sono:
PAI Piano Annuale di Inclusione introdotto dalla Direttiva 27‐12‐2012 e
CM 8/2013 è lo strumento per una progettazione della propria
offerta formativa per l’inclusione, che per il corrente a.s. 2013‐14 è
da intendersi in via sperimentale (vedi Nota Ministeriale del 27‐06‐2013, prot.
0001551/2013).
GLI Gruppo di Lavoro per l’Inclusione d’Istituto realizza appieno il diritto all’apprendimento a tutti gli studenti attraverso la programmazione del PAI.
GRAZIE DI CUORE PER L’ATTENZIONE E PER LA COLLABORAZIONE
DIMOSTRATA NEL CORSO DI QUESTI ANNI …
ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE
GIOVANNI VALLE
PATRIZIA DEL BIANCO
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
570 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content