close

Enter

Log in using OpenID

Delibera N° 18 Commissione Straordinaria con i Poteri della Giunta

embedDownload
COMUNE DI MASCALI
Provincia di Catania
Reg. N.
18 del 13 Febbraio
2014
DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA
CON I POTERI DELLA GIUNTA MUNICIPALE
SERVIZIO DI
OGGETTO:
CATTURA, RICOVERO, VITTO
E
MANTENIMENTO IN VITA DEI C.ANI RANDAGI ACCALAPPIATI
NEL TERRITORIO COM{JNALE PER L'ANNO 2014.
APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE.
L'anno duemilaquattordici, il giorno tredici, del mese di Febbraio, alle ore 19,00 e seguenti, in
Mascali, presso il Palazzo Municipale, si è riunita la Commissione Straordinaria per la gestione dell'Ente,
nominata con Decreto del Presidente della Repubblica in data 0910412013 e successivamente modificato
in data 06 Agosto 2013, con I'intervento dei signori :
Presente
Assente
X
Dott. Piacentino Giuseppe
Vice Prefetto
X
Dott. Milio Francesco
Vice Prefetto Aggiunto
X
Dott. Chiofalo Giuseppe
Funzionario Economico Finanzrano
Assiste con funzioni di Segretario Generale, la Dott. ssa Mosca Maria l-uisa, ai sensi dell'art.97 deì
D.Lgs n.267100;
Visto il D. Lgs. del 18.08.2000 n.267/2000
e successive
modifiche ed integrazioni;
Vista la proposta di deliberazione in oggetto, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto;
Visti i pareri, espressi ai sensi dell'art. 12 della L.R. n. 30/2000 e successive modifiche ed integrazioni;
LA COMMISSIONE STRAORDINARIA
DELIBERA
X
Di approvare I'allegata proposta di deliberazione;
X
Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente esecutiva, ai sensi delì'art. 12, 2o comma della L.
R.44t91..
--*
.i
rl
l
^;'\
-É::-'1
\
Proposta di deliberazione
Da sottoporre all'organo deliberante : COMMISSIONE STRAOR'DINARIA
i,,: Àj
tliìl
con i poteri della Giunta Comunale
..-
rq,>-
cani randagi accalappiati
OGGETTO: Servizio di cattura, ricovero, vitto e mantenimento in vita dei
nel
tenitoriocomunaleperl'anno20l4.Approvazioneschemadiconvenzione,
PREMESSO CHE:
qualora non siano disponibili
l'art. l l, punto 4, della legge regionale 3 luglio 2000, n. l5 specifica che
non sia sufficiente' i
idonei rifugi sanitari pubblici o quando la capacità ricettiva di quelli esistenti
catturati associazioni
comuni singoli o associati possono incaricare della custodia dei cani
-
privati per cani;
protezionistiche o animaliste iscritte all'albo regionale che gestiscono rifugi
in vita, sono tenutí in
i cani catturati nel territorio comunale di Mascali nel 2013 e quelli già mantenuti
,,La porziuncola s.r.l. ", il quale, coú Decreto n. 546 del 30 Marzo 201l' è
custodia presso il canile
Sanitarie e Osservatorio
sîato autorizzato dall'Assessorato delìa Salute, Dipartimento per le attività
e gli adempimenti della
Epidemiologico della Regione Sicitiana a gestire il centro, secondo icriteri
-
L.R. 3 luglio 2000 n. l5;
-
corre l'obbligo mantenere
accalappiamento Per il 20 4;
in vita gli
animali
ivi
ricoverati nonché rinnovare
il
servizio di
1
-
per I'anno 2014 l'Ufficio ha
non essendo possibile rinnovare tacitamente la convenzione precedente,
dello
predisposto nuovo schema di convenzione e che, pertanto, occorre procedere all'approvazione
stesso;
Ritenuto necessario ed improcrastinabile provvedere in merito;
Visti:
la L.R. 3 luglio 2000' n.
l5;
il D.Lgs. 26712000;
Visto I'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL' vigente in Sicilia;
PROPONE
per quanto in premessa specificato e che si intende qui integralmente riportato:
-
mantenimento in
Approvare lo schema di convenzione per il servizio di cattura, ricovero, vitto e
vita dei cani randagi accalappiati nel territorio comunale per I'anno 2014;
...--.\
,t"l' \?\
.i,.. ì*-i
r\ì ' l.S,
' .:y'-"</
ì'í"Y
--..''
cinofilo
Dare mandato al capo della IV Area tecnica di sottoscrivere la convenzione con il centro
,.La porziuncola s.r.l." con sede a Pedara (cT),
c.c.l.A.A. 291792,
Fondo Juncetto n. 3
-
via
avente rifugio-ricovero sito presso
Empedocle n. 20, P.I. 04378520810
la
'
s.s. 192 - Contrada Gelso Bianco,
Catania;
Demandare al servizio Ecologia I'espletamento dei prowedimenti consequenziali.
ry
COMI.INE
P
w
DI MASCALI
ROVINC IA DI CATANIA
IV AREA TECNICA
CON\'ENZIONE PER IL SERVTZIO DI CATTURA, RICOVERO, VITTO E
MANTENIMENTO IN vtTA DEI CANI RANDAGI ACCALAPPIATI NEL
TERRTTORIO COMUNALE PER L'ANNO 2014.
L'anno 2014,
presso
il
del mese di
giomo
, nella residenza municipale di Mascali
_
I'ufficio ecologia,
fra
il Dott. Ing.
Massimiliano Leotta, capo della
IV
Area Tecnica, domiciliato per la carica nella sede
Comunale, esclusivamente in nome e per conto del Comune di Mascali P.I. 00646310870, ed
il
centro
cinofilo autorizzato "La Porziuncola s.r.1.", nella persona del suo legale rappresentante pro-tempore, Sig.
Giuffrida Biagio, elettivamente domiciliato presso la sede in Pedara (CT), Via Empedocle n. 20, P.l.
04378520870
- C.C.I.A.A.
Bianco, Fondo Juncetto n. 3
291792, con rifugio ricovero sito presso
*
la
S.S. 192
-
Contrada Gelso
Catania,
premesso che
-
I'art. I l, punto 4, della legge regionale 3 luglio 2000, n. l5 specifica che qualora non siano disponibili
idonei rifugi sanitari pubblici o quando la capacità ricettiva di quelli esistenti non sia sufficiente, i
comuni singoli
o
associati possono incaricare della custodia dei cani catturati associazioni
protezionistiche o animaliste iscritte all'albo regionale che gestiscono rifugi privati per cani;
-
i cani catturati nel teruitorio comunale di Mascali nel 2013 e quelli già in custodia da tempo, sono
mantenuti in vita presso il canile "La Porziuncola s.r.l. ", sulla base di apposita convenzione
sottoscritta fra le parti;
-
cone I'obbligo mantenere in vita gli animali
accalappiamento per il 20 4;
ivi
ricoverati nonché rinnovare
il
servizio di
1
.-i
)r
iìr
1(o\
,<
f{i
\.+\
nelle more di un eventuale ripristino della convenzione con la Provincia, è necessario rinnovare
I'accordo
ii.:ì
tra il
comune
di
Mascali
e il citato centro cinofilo,
rls
formalizzando ciò mediante
{:
.\ra
tl!
{
i;\
', sì,sottoscrizione di apposita convenzionel
Jil
/àJnsiderato
altresi che I'Assessorato della Salute, Dipartimento per le attività Sanitarie e Osservatorio
della Regione Siciliana con Decreto n. 546 del 30 Marzo 2011, ha autorizzato il
-/Epidemiologico
centro cinofilo "La Porziuncola s.r.l." a gestire
il
rifugio ricovero per cani, secondo
i
criteri e gli
adempimenti delta L.R. 3 luglio 2000 n. l5;
Dato atto che per I'anno 201 3 è stata sottoscritta apposita convenzione, per la durata di anni uno e che,
permanendo le attuali condizioni, è necessario prowedere in merito per il 2014 sottoscrivendo nuova
convenzione;
fra le parti si conviene e stipula quanto appresso:
Art.
Finalità della
I
co nve
nzíone
La presente convenzione ha per oggetto la cattura, il mantenimento e la custodia dei cani catturati nel
territorio comunale da parte del Centro cinofilo "La Porziuncola s.r.[.", secondo quanto previsto dall'art.
l5 della legge regionale 3 luglio 2000, n. 15, il quale si impegna ad espletare gli adempimenti previsti dai
commi 3 e 4 dell'art. l4 della legge regionale 3 luglio 2000, n. 15.
Art. 2
CostÍ del setvizio e durata della convenzione
L'importo della custodia e mantenimento giornaliero per ciascun cane e quello per I' espletamento
del servizio di cattura, nel patto espresso tra le parti, sono
del D.P.R.
l2l0ll07 n.7, IVA
quelli indicati all'art.
3, lettera a) e all'art- 4
esclusa.
La convenzione avrà la durata di anni
I (uno) con decorrenz4 dall'l gennaio 2014.
Art. 3
Assistenza sdnitarie
L'assistenza sanitaria presso la struttura è garantita dalla dr.ssa Litiana Petralia, iscritta all'Ordine dei
Medici Veterinari della provincia di Catania al n. 350, la quale utilizza I'ambulatorio sito in Viale dei
Fiori a Biancavilla. E' previsto che, nei casi di decesso, le carcasse saranno smaltite conformemente alle
prescrizioni del regolamento CE n.
177
4/2002
Art. 4
CondìzÍoni per lo svolgimento della convenzione
L'Associazione ha I'obbligo di svolgere
'í-(
i compiti nei riguardi dei cani oggetto dell'affidamento,
2/s
1*l
ù,,,
\,11
lr
atdviià, appresso indicati:
{e
{ùÙ'earantire iì benessere dei cani ospitatil
.\l
,^\
'i;
provvedere, se possibile, alla pronta ed efficace ricerca ed individuazione dei proprietari degli
animali, avvelirli, tramite comunicazione telefonic4 del ritrovamento dei loro animali;
3)
comunicare al servizio veterinario della Azienda Unità Sanitaria Locale che gestisce l'anagrafe
canina,
il
ritrovamento o
successivi adempimenti
4)
il
mancato recupero, del cane da parte del proprietario ciò al fine dei
:
fomire al servizio veterinario della Azienda Unità Sanitaria locale che gestisce I'anagrafe canina
înîormatizzata, i dati inerenti il codice identificativo e collaborare con lo stesso per i procedimenti
di identificazione e di ricerca di cani/proprietari, per
per ogni
5)
6)
raccolta dei dati e delle informazioni utili
aggiornamento della anagrafe canina informatizzata;
garantire la corretta gestione della struttura ed un servizio di custodia diuma, nottuma e festiva;
garantire le condizioni di igiene della struttura,
le cucce e
7)
la
prorwedendo alla pulizia giomaliera di tutti i box,
gli spazi esterni, nonchó alla disinfestazione
e disinfezione prescritte;
preparare e distribuire quotidianamente i pasti per gli animali ricoverati, consistenti in una adeguata
quantità di cibo, secondo le diverse esigenze fisiologiche, costituito da alimenti di buona qualità,
adeguatamente alternati secondo una dieta bilanciata predisposta
dal medico veterinario della
struttura; si assicura inoltre che gli animali dispongano costantemente di acqua da bere potabile
rinnovata quotidianamente;
8)
garantire la somministrazione di farmaci e vaccini, I'esecuzione di interventi chirurgici, nonché lo
svezzamento dei cucc ioli;
9)
garantire lecondizionidi confinamento dei cani aggressivi nel rispetto delle condizioni di benessere;
10) garantire I'isolamento qualora prescritto, quando I'animale è posto in osservazione sanitaria, in
particolare in seguito ad
un
episodio di aggressione verso altri animali o verso I'uomo;
1I) comunicare al servizio veterinario dell'Azienda unità sanitaria locale il sospetto di malattie
trasmissibili dei cani e/o dei gatti ospiti e ogni altra circostanza che ne richieda l'intervento;
12) garantire l'espletamento delle operazioni sanitarie prescritte dal medico veterinario, ivi compresi il
trasferimento dell'animale dai box e dall'ambulatorio e il relativo contenimento;
13) accudire gli animali ospitati prolwedendo a tutte le loro necessità, riferite,
in
particolare,
all'alimentazione, alla disponibilità di acqua pulita, alla rimozione delle deiezioni e della sporcizia
dagli alloggi ed alla toilettatura;
14) assicurare un periodo adeguato di sgambamento di tutîi
i cani, da effettuarsi con il criterio
della
turnazione per gruppi di animali, prestando attenzione alla compatibilità tra gli stessi e al numero dei
soggetti lasciati in libertà con gli spazi disponibili;
íà\
-e {ù\
I
\-i
:v
.'.{ ì'i
3/s
tt
'.:lr
+.1ì
!r'.t
|.
i,
'I
i l5; t"n"r"
,l
i({ '/'
e aggiomare
cui risulti anche
i4.a
gti appositi registri, cartacei o infbrmatizzati, di carico e scarico degli animali da
il sesso,
la matrice del microchip, la razza, la data di entrata e di uscita, la
provenienza, la deslinazione, gli interventi sanitari e profilattici effèttuati;
16) comunicare mensilmente a questo comune
il numero dei cani in convenzione, il numero
e la data di
quelli eventualmente deceduti, il numero e la data dei nuovi cani introdotti nella struttura e di quelli
dati in adozione;
17) adottare ogni misura utile a consentire, in orari giornalieri determinati e pubbiicizzati, concordati con
questo Comune, I'accesso al pubblico e alle Associazioni animaliste e protezionistiche iscritte
all'albo regionale, per il riconoscimento degli animali e per le proposte di adozione;
18) offrire adeguata assistenza ai visitatori
e fornire agli aspiranti affidatari informazioni
sulle
caratteristiche dei cani presi in considerazione;
Art. 5
Ulteriorì condizioní ed obblíghi
Il prezzo giornaliero del servizio
è
di € 3,50 , oltre IVA, per ciascun cane ricoverato, mentre il servizio di
cattura dei cani, da effettuarsi in tutto
il tenitorio,
a richiesta
dell'ufficio comunale, è di € 50,00 per
ciascun accalappiamento.
Il superiore importo comprende tutti gli eventuali oneri connessi
anche se non previsti nella presente
convenzione, ed è fisso ed invariabile.
Resta concordato fra le parti che la presente convenzione troverà il suo epilogo appena entrerà in vigore
eventuale nuova convenzione con la Provincia Regionale.
Art. 6
Penale
Nei casi d'inosservanza dei patti e delle condizioni indicati nella presente convenzione la ditta affidataria
è assoggettata alle penali come appresso indicata:
l.
Per ogni giorno di ritardo nella prestazione del Servizio d'accalappiamento, e fino ad un massimo di
tre, alla ditta appaltatrice sarà applicata una penale di Euro 50,00 (cinquanta) oltre i tre giorni Euro
100,00 (cento) al giorno salvo eventuali maggiori oneri per eventuali danni o quant'altro;
2.
3.
Per ogni giorno di ritardo di ricovero nella struttura Euro 25,00 (venticinque) per ogni cane.
Le penali saranno applicate direttamente dall'uffìcio comunale detraendo I'importo da quello
risultante in fattura.
í1
(-à
I F!
{:
\ìr
/ -F
'.
';
4/S
"t
$1
:'.\
\
;
\r{
\
2'l
jrtr
Art.
:í;y
Il
7
Pagamenti
pagamento sarà effettuato con fondi comunali
a rate semestrali o annuali
posticipate dietro
presentazione di regolare fattura vistata dal Responsabile del Procedimento.
gli eventuali accalappiamenti ed
Detta fattura dovrà essere corredata da apposita dichiarazione indicante
ricovero'
i luoghi, il numero dei cani ricoverati, il numero del tatuaggio impresso ed il periodo del
Art.
I
Osservanza delle leggi e deí regolamenli
Regione Siciliana
La ditta appaltatrice si obbliga di applicare le leggi ed i regolamenti in vigore nella
relativi alla materia, con espresso riferimento alle norme di Polizia veterinaria e sanitaria.
vigenti.
Per quanto non previsto nella presente convenzione, valgono le norme regionali e nazionali
Tutte le spese inerenti e conseguenti alla presente convenzione sono a carico della ditta appaltatrice
comprese imposte, tasse di bollo e di registro, fatta eccezione per
l'lVA
che resta a carico dell'Comune.
Dalla Residenza MuniciPale, lt
Il
La Ditta Appaltatrice
IYì
I
?.
\
+\
'7)
515
RabDresentante dell'Ente
;\
pl
Proposta della
'z!
v
Registrata al
no //
IV
Area
-
LL.pp.
- n" ?.
del registro generale delle
del 1/, i,,
proposte /
Parere in ordine alla regolarità tecnica: Favorevole.
v i3',
- .l 4
,è ,
O ? - ZO
/ú
,,iì. r.l
f
-ivr iii
Mascali li
I tt capg,rArea Iv
Dolt. InE-M^similiano koua
I
"._
L4
Parere in ordine alla regolarità contabile: Favorevole / Contrario
Mascali li
î';ti,o".,,arrt.r5re,r.oro.rffi
Il Responsabile del servizio
?lrlff
:?]:"t"t'"-"T#frll]#Ím
Il
Responsabile del servizio finanziarru
Letto. approvato e sottoscritlo.
I,A COMMISSIONE STRAORDINARIA
IL SEGRETARIO GENERALE
Dgtt.ssa Mosca Mariarluisa
'Lr6r;,
/,;, - ,1"^
t
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
operatore del servizio delle pubblicaziont
II sottoscritto
ATTESTA
che la presente deliberazione, at sensi dell'art. I
-i^i-ft--ó2-zotr
"r
comune sezione
istituzionale di
,perquindici giomi consecurivi, sul siro web
Albo Pretorio, accessibile al pubblico (art. 32, comma l, della legge 6912009)
lì ? FEB. ?ll{
Mascari
ú
o4._o{_r1
I della L.R. 44191, modificato dalla L.R. l712004, è in pubblicazione
qu€sto
rator
ser]z:l opPoslzrone
!
con opposizione
Giusta attestazione dell'operatore del seryizio Sig / ra
Mascali
li
Il
La presente deliberazione è divenuta esecutiva ai sensi
integrazioni.
(1) cancellare ciò che non interessa.
Mascari
ri
jú1ù
li 3 tES
Segretario Generale
Z , delia I-.n. 44191 e successive modifiche ed
I , ll
Segretarig GeneralE
V:,,.u;-
,
{,;t. /.Y,-
La presente deliberazione viene trasmessa per l'esecuzione
Mascali
E'
""pi"
,1
li
"*f.t*"
Mascali li
L'addeno di Segreteria
1!" , t)+(,,
"ll'originale
-
!4t--ot t '.,',
per uso amministrativo
tl Segretario Generale
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
316 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content