close

Enter

Log in using OpenID

Bando di Gara - ARPA Puglia

embedDownload
U.O.S. GESTIONE TECNICA E MANUTENTIVA
FORNITURA E POSA IN OPERA DI ARREDI
ARR
ED ATTREZZATURE TECNICHE
DA LABORATORIO PER L’ATTIVAZIONE DEL
DIPARTIMENTO AMBIENTALE PROVINCIALE DI BARI (D.A.P. BA)
EDIFICIO “L” COMPRENSORIO TECNOPOLIS-PST
PST
VALENZANO (BA)
BANDO DI GARA
CIG 57604276BC
Maggio 2014
BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA
Unione europea
Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta Ufficiale dell’Unione
Europea
2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo
Fax (+352) 29 29
42 670
Posta elettronica: [email protected]
Info e formulari
on-line: http://simap.eu.int
Bando di gara
Direttiva 2004/18/CE
SEZIONE I: Amministrazione aggiudicatrice
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto
Denominazione ufficiale:ARPA PUGLIA
Carta di identità nazionale:
Indirizzo postale:CORSO TRIESTE n.27
Città:BARI
Codice Postale:70126
Paese:ITALIA
Punti di contatto:
Telefono: 0805460551
All’attenzione di:ing. Domenico Savino
Posta elettronica:[email protected]
Fax:0805460550
Indirizzi internet (se del caso)
Indirizzo generale della Amministrazione Aggiudicatrice: (URL)www.arpa.puglia.it
Indirizzo del Profilo del committente: (URL) www.arpa.puglia.it
Accesso elettronico alle informazioni: (URL) http://www.arpa.puglia.it/web/guest/bandi
Presentazione per via elettronica di offerte e richieste di partecipazione: (URL)
Utilizzare l’allegato A per fornire informazioni più dettagliate
Ulteriori informazioni sono disponibili presso:
I punti di contatto sopra indicati
Altro (completare l’allegato A.I)
●
○
Il Capitolato Speciale d’Appalto e la documentazione complementare sono disponibili presso:
I punti di contatto sopra indicati
Altro (completare l’allegato A.II)
●
○
Le offerte e le domande di partecipazione vanno inviate a:
I punti di contatto sopra indicati
●
○ Altro (completare l’allegato A.III)
I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice
○ Ministero o qualsiasi altra autorità nazionale o
federale, inclusi gli uffici a livello locale o regionale
○ Agenzia/Ufficio nazionale o federale
○ Autorità regionale o locale
● Agenzia/ufficio regionale o locale
○ Organismo di diritto pubblico
○ Istituzione/agenzia europea o organizzazione
internazionale
○
Altro (specificare)
I.3) Principali settori di attività
□ Servizi generali delle amministrazioni pubbliche
□ Difesa
□ Ordine pubblico e sicurezza
● Ambiente
□ Affari economici e finanziari
□ Abitazioni e assetto territoriale
□ Protezione sociale
□ Servizi ricreativi, cultura e religione
□ Istruzione
● Altro:Agenzia Regionale della Puglia per la
Protezione e Prevenzione dell’Ambiente
2
□ Salute
I.4) Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici
L’amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici:
○
SI
●
NO
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) Descrizione
II.1.1) Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice:
Fornitura e posa in opera di arredi ed attrezzature tecniche da laboratorio per l’attivazione del Dipartimento
Ambientale Provinciale di Bari (D.A.P. BA) Edificio “L” Comprensorio Tecnopolis-PST Valenzano (BA)
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione
Forniture (cat. Prevalente) + Lavori e Servizi accessori e complementari, da realizzare presso Edificio “L”
Comprensorio Tecnopolis-PST, S.P. per Casamassima km.3 – 70010 – Valenzano (BA)
● Lavori
● Esecuzione
□ Progettazione ed esecuzione
□ realizzazione con qualsiasi
mezzo di lavoro, conforme alle
prescrizioni delle Amministrazioni
aggiudicatrici
● Forniture
● Servizi
● Acquisto
○ Leasing
○ Noleggio
○ Acquisto a riscatto
○ Una combinazione di questa
Categoria di servizi n.:[1][1];
[7][27];
Altri Servizi: Formazione personale
forme
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi:
Edificio “L” Comprensorio Tecnopolis-PST, S.P. per Casamassima km.3 – 70010 – Valenzano (BA)
Codice NUTS [ ] [ ] [ ] [ ] [ ]
Codice NUTS [ ] [ ] [ ] [ ] [ ]
Codice NUTS [ ] [ ] [ ] [ ] [ ]
Codice NUTS [ ] [ ] [ ] [ ] [ ]
II.1.3) Informazioni sugli appalti pubblici, l’accordo quadro o il sistema dinamico di acquisizione (SDA)
●
□
□
L’avviso riguarda un appalto pubblico
L’avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro
L’avviso comporta l’istituzione di un sistema dinamico di acquisizione (DPS)
II.1.4) Informazioni relative all’accordo quadro (se del caso)
○
○
Accordo quadro con diversi operatori
Accordo quadro con un unico operatore
Numero
oppure
numero massimo
di partecipanti all’accordo
Durata dell’accordo quadro:
Durata in anni
oppure in mesi:
Giustificazione dell’accordo quadro con una durata superiore a quattro anni:
3
Valore totale stimato degli acquisti per l’intera durata dell’accordo quadro:
Valore stimato, IVA esclusa:
Oppure
Valore tra
e
Valuta
Valuta
Frequenza e valore degli appalti da aggiudicare
II.1.5) Breve descrizione dell’appalto o degli acquisti:
L’appalto ha per oggetto la fornitura e la posa in opera di arredi tecnici fissi ed attrezzature da laboratorio,
comprensivo dei lavori complementari ed accessori necessari per il collegamento alle reti impiantistiche
esistenti; la fornitura in opera di arredi da ufficio; il montaggio, il trasloco e il rimontaggio di attrezzature ed
arredi da laboratorio ed i servizi di manutenzione programmata e formazione degli operatori; attività tutte
necessarie per l’attivazione, a seguito del trasferimento, nel nuovo edificio “L” situato nel Comprensorio
Tecnopolis-Parco Scientifico Tecnologico (PST) in Valenzano (BA), delle attività dei Laboratori del
Dipartimento Provinciale di Bari (DAP Bari) dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione
dell’Ambiente della Puglia (ARPA Puglia – Stazione Appaltante), secondo quanto previsto nel Capitolato
Speciale d’Appalto.
II.1.6) Vocabolario comune per gli appalti ( CPV)
Vocabolario principale
Oggetto principale
Vocabolario supplementare
39181000-4
39180000-7
39100000-3
39110000-6
45300000-0
50610000-4
79632000-3
Oggetti complementari
II.1.7) Informazioni relative all’accordo sugli appalti pubblici (AAP)
L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici (AAP):
II.1.8) Lotti
Questo appalto è suddiviso in lotto
Le offerte vanno presentate per:
○ un solo lotto ○
uno o più lotti
II.1.9) Informazioni sulle varianti
Ammissibilità di varianti
●
SI
○
SI
●
○
SI
●
NO
NO
○ tutti i lotti
○
NO
II.2) Quantitativo o entità dell’appalto
II.2.1) Quantitativo o entità totale
Valore stimato IVA esclusa: 1.864.958,00 - Valuta: EUR
Oppure
Valore stimato IVA esclusa:: tra ____________ e _________________
Valuta:
Importo dell’appalto € 1.864.958,00 (unmilioneottocentosessantaquattromilanovecentocinquantotto/00
comprensivo di € 5.000,00 (cinquemila/00) per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso
II.2.2) Opzioni (se del caso)
●
○
Opzioni
si
no
In caso affermativo, descrizione delle opzioni:
Estensione della fornitura fino alla concorrenza di € 677.281,00 (seicentosettantasettemiladuecentottantuno/00)
4
Calendario provvisorio per il ricorso a tali opzioni:
in giorni: 720 (settecentoventi) dalla data del Contratto d’Appalto
II.2.3) Informazioni sui rinnovi (se del caso)
●
L’appalto è oggetto di rinnovo
si
Numero di rinnovi possibile (se noto):
○
no
oppure Valore tra
e
Nel caso di appalti rinnovabili di forniture o servizi, calendario di massima degli appalti successivi:
in giorni: 720 dalla data del Contratto d’Appalto
II.3) Durata dell’appalto o termine di esecuzione
Durata in mesi:
oppure in giorni: 152 dalla data del Verbale di Avvio di Esecuzione del Contratto
oppure
inizio
conclusione
SEZIONE III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico
III.1) Condizioni relative all’appalto
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste
I concorrenti dovranno costituire, a pena di esclusione, una garanzia, pari al 2% dell'importo posto a base di gara
pari ad € 1.864.958,00, con esclusione dell’importo delle eventuali estensione, mediante cauzione o fideiussione
secondo quanto prescritto dall'art. 75 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..
L’importo
intero
della
garanzia
provvisoria
ammonta
a
€
37.299,16
(Euro
trentasettemiladuecentonovantanove/16).
Tale garanzia può essere costituita, a scelta dell'offerente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo
Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate,
a titolo di pegno a favore dell'amministrazione aggiudicatrice.
La cauzione provvisoria in contanti può essere costituita secondo una delle seguenti modalità:
1) attestazione di bonifico bancario a favore dell’ARPA Puglia, riportando come causale <<Procedura aperta
per la fornitura di arredi tecnici da laboratorio nuova sede DAP BA Tecnopolis - Cauzione Provvisoria
>>, sul conto corrente intestato all'Agenzia presso Banca Popolare di Bari, Corso Cavour n.84 – BARI IBAN: IT83R0542404297000000000078;
2) assegno circolare intestato all’ARPA Puglia.
Ai sensi dell'art. 75 comma 8 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i., nei casi di cui ai precedenti punti 1) e 2) (bonifico
bancario e assegno circolare), all'offerta dovrà essere allegato, a pena di esclusione, l'impegno di un fideiussore
a rilasciare la garanzia fideiussoria definitiva per l'esecuzione del contratto, come previsto all'art. 113 del D. Lgs.
n.163/2006, qualora l'offerente risultasse aggiudicatario.
La fideiussione, a scelta dell'offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari iscritti
nell'albo di cui all'articolo 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o
prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di
revisione iscritta nell'albo previsto dall'articolo 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
La garanzia fideiussoria a pena di esclusione dovrà prevedere espressamente:
- la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale;
- la rinuncia all'eccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile;
- l'operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta dell'ARPA
Puglia;
- l'impegno di un fideiussore a rilasciare la garanzia fideiussoria per l'esecuzione del contratto, qualora
l'offerente risultasse affidatario.
La garanzia a pena di esclusione deve avere validità per almeno trecentosessanta (360) giorni dalla data di
scadenza del termine di presentazione dell'offerta. La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per
fatto dell'affidatario, ed e svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo.
L'importo della garanzia provvisoria può essere ridotto del 50% (cinquanta per cento) per gli operatori
economici ai quali è stata rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI
EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme
europee della serie UNI CEI ISO 9000.
5
Per fruire di tale beneficio, il concorrente dovrà allegare alla cauzione provvisoria la documentazione in
originale o copia conforme all'originale, attestante il possesso dei requisiti di cui sopra. In alternativa, il requisito
potrà essere autocertificato, nella domanda di ammissione, ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i..
La garanzia dell'aggiudicatario resterà vincolata fino alla costituzione del deposito cauzionale definitivo.
Nel caso di R.T.I. costituende. la cauzione provvisoria, ad esclusione i casi di cui ai precedenti punti 1 e 2
(bonifico bancario e assegno circolare) deve essere intestata a pena di esclusione a tutti i concorrenti associandi.
Nel caso in cui vengano prorogati i termini di presentazione delle offerte, i concorrenti a pena di esclusione
dovranno adeguare il periodo di validità della garanzia al nuovo termine di presentazione delle offerte, salva
diversa ed espressa comunicazione da parte dell'Agenzia.
III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in
materia:
I pagamenti saranno effettuati con le modalità previste dall’art. 22 del Capitolato Speciale d’Appalto ed in
conformità alle disposizioni di legge ed alle norme regolamentari in materia di contabilità
III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario
dell’appalto: (se del caso)
E' ammessa la partecipazione alla gara dei soggetti di cui all'art. 34, comma 1 e dei soggetti che intendono
riunirsi o consorziarsi di cui all'art. 37, comma 8, del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.
E' fatto divieto di partecipare ai concorrenti che si trovino, rispetto ad un altro partecipante alla medesima
procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'art. 2359 del codice civile o in una qualsiasi
relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un
unico centro decisionale sulla base di univoci elementi, ai sensi dell'art. 38, co. 1, lett. m-quater, del D. Lgs.
163/2006 e. s.m.i.
E fatto altresì divieto ai concorrenti di partecipare alla gara in piu di un raggruppamento temporaneo o consorzio
ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare alla gara anche in forma individuale qualora partecipino alla gara
medesima in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti, pena l'esclusione del concorrente, del
raggruppamento temporaneo o consorzio al quale il concorrente partecipa.
E' vietata l'associazione in partecipazione.
I consorzi di cui all'art. 34, comma 1, lettera b) e c) del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., sono tenuti ad indicare, in sede
di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi e fatto divieto di partecipare, in qualsiasi
altra forma, alla medesima gara. In caso di violazione di tale divieto, sono esclusi dalla gara sia il consorzio che
il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si applica l'art. 353 del codice penale.
Ai sensi dell'art. 37 del Decreto-legge n. 78/2010, convertito in legge con modificazioni dalla Legge di
conversione n. 122/2010, gli operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei Paesi inseriti nelle black
list di cui al decreto del Ministro delle finanze del 4 maggio 1999 e al decreto del Ministro dell'economia e delle
finanze del 21 novembre 2001 devono essere in possesso dell'autorizzazione rilasciata ai sensi del D.M. 14
dicembre 2010 del Ministero dell'economia e delle finanze.
III.1.4) Altre condizioni particolari (se del caso)
La realizzazione dell’appalto è soggetta a condizioni particolari
(In caso affermativo) Descrizione delle condizioni particolari:
○
si
●
no
III.2) Condizioni di partecipazione
III.2.1) Situazione personale degli operatori economici, inclusi i requisiti relativi all’iscrizione nell’albo
professionale o nel registro commerciale
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
Sono ammessi a partecipare alla gara i concorrenti che a pena di esclusione:
1) non si trovino in nessuna delle condizioni di esclusione previste all'art. 38, comma 1, del D.Lgs. 163/2006 e
6
s.m.i.;
2) gli operatori economici obbligati all’iscrizione al Registro delle Imprese c/o la C.C.I.A.A. competente per le
attività principale e prevalente oggetto della gara, ovvero iscrizione equipollente o requisito equipollente
per le società che risiedono in altri stati. Qualora l’operatore economico non sia obbligato a tale iscrizione
dovrà a pena di esclusione presentare un’apposita autocertificazione attestante l’insussistenza dell’obbligo
di iscrizione e le relative motivazioni;
3) abbiano realizzato, nel triennio 2011/2012/2013, un fatturato per forniture analoghe a quelle (cappe chimiche
ed arredi tecnici da laboratorio) previste nella categoria A.1 di gara, per un importo complessivo, IVA
esclusa, non inferiore a € 1.000.000,00 (euro unmilione/00);
4) abbiano eseguito un contratto per forniture analoghe a quelle (cappe chimiche ed arredi tecnici da
laboratorio) previste nella categoria A.1 di gara, la cui esecuzione si sia svolta in tutto o in parte nel
triennio precedente (2011/2012/2013) alla data di invio del bando sulla Gazzetta Europea 16/05/2014,di
importo complessivo non inferiore a € 500.000,00 (euro cinquecentomila/00) ovvero due la cui somma non
sia inferiore a € 700.000,00 (euro settecentomila/00), che abbiano avuto esito positivo.
5) in caso di R.t.i. o di Consorzio ordinario, i requisiti di fatturato dovranno essere posseduti cumulativamente
per l'intero importo dal R.t.i. o dal Consorzio: la capogruppo mandataria o un'impresa consorziata dovrà
possedere i requisiti nella misura minima del 60%, mentre ciascuna mandante, o le altre imprese
consorziate, dovrà possedere i requisiti nella misura minima del 20%. La mandataria nel caso di R.t.i. o, in
caso di consorzio ordinario, un'impresa consorziata, deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in
misura maggioritaria.
6) relativamente ai requisiti di fatturato sopra indicati, ai sensi dell'art. 1, comma 2, del D.L. 6 luglio 2012, n.
95, si precisa che i relativi importi sono richiesti al fine di consentire la selezione di un operatore affidabile
e con esperienza nel settore oggetto di gara, considerata la rilevanza strategica dell'operazione di
attivazione dei nuovi laboratori del DAP di Bari dell’Agenzia
7) abbiano effettuato i sopralluoghi obbligatori, di cui al successivo art. 9.1.4;
8) requisiti di abilitazione tecnico -professionale (ex L. n. 46/1990 e s.m.i.) di cui al decreto del Ministero dello
Sviluppo Economico 22 gennaio 2008 n. 37, art. 1 co. 2 lett. a) d) e e) o requisito equipollente per le
società che risiedono in altri stati, per l’esecuzione dei lavori previsti nella attività A.4.
9) siano in possesso di attestazione SOA in corso di validità per le seguenti categorie e classifiche:
Lavori
Attività A.4
Impianti
Tecnologici
Importo
€ 309.649,00
oltre a € 3.000,00 per
oneri per la sicurezza
Categoria
Classifica
OG11
I
Scorporabile/subappaltabile
IMPORTANTE:
Qualora il concorrente non possieda le qualificazioni richieste ai precedenti punti 9) e 10), lo stesso dovrà, a
pena di esclusione, costituire un R.t.i. di tipo verticale con un operatore economico in possesso delle
qualificazioni, ovvero subappaltare interamente l'esecuzione delle prestazioni a terzi in possesso di adeguate
qualificazioni dandone esplicita comunicazione attraverso il modello di dichiarazione di subappalto allegata al
presente Disciplinare (Allegato F).
Il mancato possesso, anche di un solo dei requisiti sopra richiesti, determina l’esclusione dalla gara.
III.2.2) Capacità economica e finanziaria
Informazioni e formalità necessarie per valutare la Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti
conformità ai requisiti:
(se del caso)
Vedi punto III.2.1 e Disciplinare di gara
Vedi punto III.2.1 e Disciplinare di gara
III.2.3) Capacità tecnica
7
Informazioni e formalità necessarie per valutare la Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti
conformità ai requisiti:
(se del caso)
Vedi punto III.2.1 e Disciplinare di gara
Vedi punto III.2.1 e Disciplinare di gara
III.2.4)Informazioni concernenti appalti riservati (se del caso)
□L’appalto riservato ai laboratori protetti
□ L’esecuzione dell’appalto è riservata ai programmi di lavoro protetti
III.3) Condizioni relative agli appalti di servizi
III.3.1) Informazioni relative ad una particolare professione
○ ●
La prestazione del servizio è riservata ad una particolare professione si
no
(In caso affermativo) Citare la corrispondente disposizione legislativa, regolamentare o amministrativa
applicabile:
III.3.2) Personale responsabile dell’esecuzione del servizio
Le persone giuridiche devono indicare il nome e le qualifiche professionali del personale incaricato della
prestazione del servizio
○
si
●
no
Sezione IV: Procedura
IV.1) Tipo di procedura
IV.1.1) Tipo di procedura
●
Aperta
○ Ristretta
○ Ristretta accelerata
Giustificazione della scelta della procedura accelerata:
○ Procedura negoziata
Sono già stati scelti alcuni candidati ( se del caso nell’ambito di alcuni
○ Negoziata accelerata
○
○
tipi di procedure negoziate)
si
no
(in caso affermativo, indicare il nome e l’indirizzo degli operatori
economici già selezionati nella sezione VI.3 Altre informazioni)
Giustificazione della scelta della procedura accelerata:
○ Dialogo competitivo
8
IV.1.2) Limiti al numero di operatori che saranno invitati a presentare un’offerta (procedure ristrette e
negoziate, dialogo competitivo)
Numero previsto di operatori
oppure
Numero minimo previsto
e (se del caso) numero massimo
Criteri obiettivi per la selezione di un numero limitato di candidati:
IV.1.3) Riduzione del numero di operatori durante il negoziato o il dialogo (procedura negoziata, dialogo
competitivo)
Ricorso ad una procedura in più fasi al fine di ridurre progressivamente il numero di soluzioni da discutere o di
offerte da negoziare
○
si
○
no
IV.2) Criteri di aggiudicazione
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione (contrassegnare le caselle pertinenti)
○
Prezzo più basso
oppure
●
Offerta economicamente più vantaggiosa in base ai
○
●
criteri indicati di seguito (i criteri di aggiudicazione vanno indicati con la relativa ponderazione
oppure in ordine discendente di importanza qualora non sia possibile la ponderazione per
motivi dimostrabili)
Criteri indicati nel Disciplinare di Gara
Criteri
Ponderazione
Indicati Disciplinare di
Gara
Indicati Disciplinare di
Gara
Criteri
Ponderazione
Indicati Disciplinare di
Gara
Indicati Disciplinare di
Gara
IV.2.2) informazioni sull’asta elettronica
○
●
si
no
Ricorso ad un’asta elettronica
(in caso affermativo, se del caso) Ulteriori informazioni sull’asta elettronica:
IV.3) Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall’amministrazione aggiudicatrice CIG: 57604276BC
○
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto
(In caso affermativo)
○Avviso di preinformazione
○
si
●
no
Avviso relativo al profilo di committente
Numero dell’avviso nella GUUE: _________del ______________(gg/mm/aaaa)
□
Altre pubblicazioni precedenti (se del caso)
Numero dell’avviso nella GUUE: _________ /S ___________ del __________________ (gg/mm/aaaa)
Numero dell’avviso nella GUUE: _________/S ____________ del _________________ (gg/mm/aaaa)
9
IV.3.3) Condizioni per ottenere il capitolato d’oneri e documenti complementari o il documento
descrittivo (nel caso di dialogo competitivo)
Termine per il ricevimento delle richieste di documenti o per l’accesso ai documenti
Data
Ora:
Documenti a pagamento
○
si
○
no
(in caso affermativo, indicare solo in cifre): Prezzo ________________
Condizioni e modalità di pagamento:
Valuta:
IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione
Data:
07/07/2014
Ora: 12:00
IV.3.5) Data di spedizione ai candidati prescelti degli inviti a presentare offerte o a partecipare (se noto,
nel caso di procedure ristrette e negoziate e del dialogo competitivo)
Data:
IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte o delle domande di partecipazione
○ Qualsiasi lingua ufficiale dell’UE.
● Lingua o lingue ufficiali dell’UE: IT
□ Altro
IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l’offerente è vincolato alla propria offerta
fino al: --------------------------------- (gg/mm/aaaa)
oppure
Durata in mesi: al
oppure in giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte
Data 10/07/2014
Ora: 10:00
Luogo: Direzione Generale dell’ARPA Puglia, Sala Conferenze II piano, Corso Trieste n.27 Bari.
● ○
Persone ammesse ad assistere all’apertura delle offerte si
no
Informazioni complementari sulle persone ammesse e la procedura di apertura:
Sedute di gara aperte al pubblico; possono intervenire nelle operazioni del seggio di gara soltanto i legali
rappresentanti dei concorrenti o i delegati muniti di atto formale di delega, procedure secondo quanto indicato
nel Disciplinare di Gara;
Sezione VI: Altre informazioni
VI.1) Informazioni sulla periodicità (se del caso)
○
●
Si tratta di un appalto periodico
si
no
(in caso affermativo) indicare il calendario di massima per la pubblicazione dei prossimi avvisi:
VI.2) Informazioni sui fondi dell’Unione europea
L’appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell’unione europea
(In caso affermativo) indicare il o i progetti e/o i programmi
○
si
●
no
VI.3) Informazioni complementari (se del caso)
Per tutto quanto non espressamente riportato si deve fare riferimento al Disciplinare di Gara
10
VI.4)
Procedure di ricorso
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale: TAR Puglia
Indirizzo postale:
Città: Bari
Codice Postale:70100
Posta elettronica:
Telefono:
Indirizzo internet (URL):
Fax:
Paese:
Organismo responsabile delle procedure di mediazione (se del caso)
Denominazione ufficiale:
Indirizzo postale:
Città:
Codice Postale:
Paese:
Posta elettronica:
Telefono:
Indirizzo internet (URL):
Fax:
VI.4.2) Presentazione di ricorsi (compilare il punto VI.4.2 oppure, all’occorrenza, il punto VI.4.3)
Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi:
VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione dei ricorsi
Denominazione ufficiale:
Indirizzo postale:
Città:
Codice Postale:
Paese:
Posta elettronica:
Telefono:
Indirizzo internet (URL):
Fax:
VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO
16/05/2014
11
ALLEGATO A
Altri indirizzi e punti di contatto
I) Indirizzi e punti di contatto dai quali possibile ottenere ulteriori informazioni
Denominazione ufficiale:
Carta d’identità nazionale: (se noto)
Indirizzo postale:
Città:
Codice Postale:
Paese:
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Telefono
Posta elettronica:
Fax:
Indirizzo internet (URL):
II) Indirizzi e punti di contatto presso i quali sono disponibili il capitolato d’oneri e la
documentazione complementare
Denominazione ufficiale:
Carta d’identità nazionale: (se noto)
Indirizzo postale:
Città:
Codice Postale:
Paese:
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Telefono
Posta elettronica:
Fax:
Indirizzo internet (URL):
III) Indirizzi e punti di contatto ai quali inviare le offerte/domande di partecipazione
Denominazione ufficiale:
Carta d’identità nazionale: (se noto)
Indirizzo postale:
Città:
Codice Postale:
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Posta elettronica:
Indirizzo internet (URL):
Paese:
Telefono
Fax:
IV) Indirizzi dell’altra amministrazione aggiudicatrice a nome della quale l’amministrazione
aggiudicatrice acquista
Denominazione ufficiale:
Indirizzo postale:
Città:
……………………………(utilizzare
necessario)……………………
Carta d’identità nazionale: (se noto)
Codice Postale:
l’allegato
Paese:
A,
sezione
IV,
nel
numero
di
copie
12
Allegato B
Informazioni sui lotti
Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice
Lotto n.: [ ][ ][ ]
1) Breve descrizione
Denominazione
2) Vocabolario comune per gli appalti (CPV)
Vocabolario principale
Vocabolario supplementare (se del caso)
Oggetto principale
[ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
Oggetti complementari
[ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ]. [ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
[ ][ ][ ][ ] - [ ]
3) Quantitativo o entità
(se noto, indicare solo in cifre) Valore stimato, IVA esclusa: [
]
Valuta [ ][ ][ ]
oppure
Valore tra [
] e [
]
Valuta [ ][ ][ ]
4) Indicazione di una durata diversa dell’appalto o di una data diversa di inizio/conclusione (se del caso)
Durata in mesi: [ ][ ] oppure in giorni: [ ][ ][ ][ ] (dall’aggiudicazione dell’appalto)
oppure
inizio
[ ][ ] / [ ][ ] / [ ][ ][ ][ ]
(gg/mm/aaaa)
conclusione
[ ][ ] / [ ][ ] / [ ][ ][ ][ ]
(gg/mm/aaaa
5) Ulteriori informazione sui lotti:
13
Allegato C1 – Appalti generici
Categorie di servizi di cui alla sezione II: Oggetto dell’appalto
Direttiva 2004/18/CE
Categoria n. [1] Oggetto
1 Servizi di manutenzione e riparazione
2 Servizi di trasporto terrestre [2], inclusi i servizi con furgoni blindati, e servizi corriere ad
esclusione del trasporto di posta
3 Servizi di trasporto aereo di passeggeri e merci, escluso il trasporto di posta
4 Trasporto di posta per via terrestre [3] e aerea
5 Servizi di telecomunicazioni
6 Servizi finanziari:
a) Servizi assicurativi b) Servizi bancari e finanziari [4]
7 Servizi informatici e affini
8 Servizi di ricerca e sviluppo [5]
9 Servizi di contabilità, revisione dei conti e tenuta dei libri contabili
10 Servizi di ricerca di mercato e di sondaggio dell’opinione pubblica
11 Servizi di consulenza gestionale [6] e affini
12 Servizi attinenti all’architetture e all’ingegneria, anche integrata; servizi attinenti
all’urbanistica e alla paesaggistica; servizi affini di consulenza scientifica e tecnica,
servizi di sperimentazione tecnica e analisi
13 Servizi pubblicitari
14 Servizi di pulizia degli edifici e di gestione delle proprietà immobiliari
15 Servizi di editoria e di stampa in base a tariffa o a contratto
16 Servizi di smaltimento dei rifiuti solidi e delle acque reflue, servizi igienico-sanitari e simili
Categoria n. [7]
Oggetto
17 Servizi alberghieri e di ristorazione
18 Servizi di trasporto per ferrovia
19 Servizi di trasporto per via d’acqua
20 Servizi di supporto e sussidiari per il settore dei trasporti
21 Servizi legali
22 Servizi di collocamento e reperimento di personale [8]
23 Servizi di investigazione e di sicurezza, eccettuati i servizi con furgoni blindati
24 Servizi relativi all’istruzione, anche professionale
25 Servizi sanitari e sociali
26 Servizi ricreativi, culturali e sportivi [9]
27 Altri servizi
1 Categorie di servizio ai sensi dell’articolo 20 dell’allegato II A della direttiva 2004/18/CE.
2 Esclusi i servizi di trasporto per ferrovia che rientrano nella categoria 18.
3 Esclusi i servizi di trasporto per ferrovia che rientrano nella categoria 18.
4 Esclusi i servizi finanziari relativi all’emissione, all’acquisto, alla vendita o al trasferimento di titoli o di
altri strumenti finanziari, nonché dei servizi forniti da banche centrali. Sono inoltre esclusi: i servizi
relativi all’acquisto o al noleggio, mediante qualunque mezzo finanziario, di terreni, edifici esistenti o
altri immobili o relativi diritti; tuttavia i contratti finanziari conclusi contemporaneamente oppure prima
o dopo il contratto di acquisto o noleggio, in qualunque forma, sono soggetti alla presente direttiva.
5 Esclusi i servizi di ricerca e sviluppo diversi da quelli di cui beneficia esclusivamente l’amministrazione
aggiudicatrice per l’uso nell’esercizio della propria attività, nella misura in cui la prestazione del
servizio sia interamente retribuita dall’amministrazione aggiudicatrice.
6 Esclusi i servizi di arbitrato e di conciliazione.
7 Categorie di servizi ai sensi dell’articolo 21 e dell’allegato II B della direttiva 2004/18/CE.
8 Esclusi i contratti di lavoro.
9 Ad esclusione dei contratti aventi per oggetto l’acquisto, lo sviluppo, la produzione o la coproduzione di
programmi televisivi da parte di emittenti, e dei contratti concernenti il tempo di trasmissione.
14
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
218 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content