close

Enter

Log in using OpenID

Brescia – Ricollocazioni

embedDownload
Segreteria Territoriale Brescia
Brescia, 22 aprile 2014
Poste Italiane
S.p.A.
Responsabile Risorse Umane
Sede Regionale Lombardia
Responsabile ALT Lombardia
p.c. Responsabile RAM 4 Brescia
Segreterie Nazionale
Regionale Uilpost
Oggetto: Ricollocazione personale CMP Brescia
Riteniamo ancora una volta richiamare la Vostra attenzione sul problema della
ricollocazione dei colleghi del CMP di Brescia.
Mentre gli accordi nazionali e regionali riportano la necessità di prelazionare ed
accordare corsie di ricollocamento preferenziali al personale eccedentario del CMP di
BRESCIA, ci ritroviamo a constatare discrasie, che rispetto a quanto concordato sui
diversi tavoli favoriscono aree di discrezionalità ad esclusivo beneficio dei soliti noti.
Non è infatti dato sapere in base a quale principio taluni addetti alle lavorazioni
interne vengano temporaneamente applicati in altri centri. Dalle informazioni in nostro
possesso risulta infatti che, ancora e nonostante un vostro primo intervento, una
addetta alla ripartizione del CPD di Leno era stata distaccata inizialmente al CSD di
Bagnolo Mella, poi ( dopo vostro intervento ) dal CSD di Bagnolo Mella al CSD di
Ghedi. Un altro caso è riscontrabile nello spostamento avvenuto ancora dal CSD di
Iseo al CPD di Leno.
Da questo evidenziamo che i suddetti al momento del distacco non avevano e
non hanno nessun titolo di anzianità valido, pertanto riteniamo ciò altamente lesivo
nei confronti degli aventi diritto.
Queste iniziative hanno nuovamente ostacolato coloro che, inseriti in una
regolare graduatoria, ancora oggi si vedono scavalcati da questo tipo di “favoritismi”.
Un ulteriore problema che contrasta le attuali esigenze di ricollocamento è
sicuramente riscontrabile negli ultimi e non per ultimi passaggi di livello effettuati sulla
RAM 4, vedi "capisquadra di livello “C” che vengono posti in crescita per incarichi di
livello “B" ( ultimo in ordine di tempo dal CPD di Rezzato al CSD di Bagnolo Mella e poi
anche dal CPD di Brescia al CPD di Rezzato) in un meccanismo del tutto interno alle
solite logiche clientelari, non attingendo alle stesse figure presenti ed in esubero,
presso il CMP di Brescia.
Pertanto richiediamo più trasparenza rispetto a tutto quanto esposto rendendo
necessario ed urgente l’istituzione di un tavolo regionale di confronto.
Cordiali saluti
Segreteria UILpost Brescia
(originale firmato)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
194 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content