close

Enter

Log in using OpenID

11 – Lazio - Coordinamento Amici del ChievoVerona

embedDownload
CAMPIONATO ITALIANO SERIE A TIM
domenica 02.02.14 - 22^ giornatA
Chievo nel mondo
Ritorna la rubrica
con le foto più belle
dei tifosi gialloblù
Pag. 23
numero
11
c’era una volta
Da Tiribocchi a Pellissier
la cronistoria delle passate
sfide con la Lazio
Pag. 17
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
bentegodi
& dintorni
[email protected]
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
Il punto della situazione
Volitivo ma poco cinico tra le mura amiche col
Parma. Magari anche baciato dalla dea bendata
ma sicuramente pratico e ben organizzato a
Napoli nell’ultimo turno di campionato. Ahinoi,
purtroppo anche sbadato - o semplicemente
sfortunato - in occasione delle due segnature
subìte nei minuti finali che hanno decretato
la sconfitta coi primi e la mancata vittoria
coi secondi. Qual è il vero volto mostrato dal
ChievoVerona in questa ripresa di stagione che
TEAM MONDO CHIEVO:
EDITORE:
Coordinamento Amici del Chievo
DIRETTORE RESPONSABILE:
Marco Sancassani
CONDIRETTORE:
Paolo Sacchi
IDEAZIONE e COORDINAMENTO:
Simone Fiorini A.C. ChievoVerona
CREATIVITà ed IMPAGINAZIONE:
MO.DA Comunicazione
www.modacomunicazione.com
COLLABORATORI:
Dino Guerrini, Gian Pietro Panareo,
Marco Sancassani, Paolo Sacchi,
FOTOGRAFI:
Andrea Bicego, Roberto Gandolfi, Renzo Udali
AMMINISTRATORE:
Coordinamento “Amici del Chievo”
STATISTICHE A CURA DI:
Ufficio Stampa A.C. ChievoVerona
e Alessandro Longo
STAMPA: Centro Offset
via Bologna, 1 - 37035 Mestrino (Padova)
Testata registrata presso il Tribunale di Verona col nr. 1850 del 7 ottobre 2009
Anno 6 - Numero 1 del 2 febbraio 2014
porta alla fase calda del campionato? Probabilmente un po’ tutti. Sicuramente anche quello di
una squadra con buone potenzialità come hanno
dimostrato gli esiti dei confronti del San Paolo e,
qunidici giorni prima, in casa dell’Inter. Due trasferte decisamente impegnative, da cui - si suole
dire - “tutto ciò che porti a casa è guadagnato”.
In entrambi i casi forse, i risultati di Paloschi e
compagni, possono aver legittimamente lasciato
in qualcuno il retrogusto amaro dell’impresa sfumata. Di tutt’altro tenore è invece il messaggio
mandato dagli uomini di Corini: “Ce la possiamo
giocare con chiunque”. Le prossime gare, per la
caratura delle avversarie, saranno di quelle al
cardiopalma ma il saper soffrire è nel DNA della
squadra e del popolo del Ceo tanto quanto il
loro fair play. Nei giorni scorsi infatti al presidente Luca Campedelli sono stati consegnati la
Coppa Disciplina e il Trofeo “Gaetano Scirea”,
due riconoscimenti cui la Società chievoveronese ha sempre avuto a cuore. Saranno ora non
solo i rinnovati equilibri tecnici dati dal mercato
o la sorte a stabilite i destini ma anche i valori
sportivi che ognuno porta con sé.
INDICE:
I protagonisti_pagine 05-07
Ciak si gioca_pagina 09
Le classifiche_pagina 11
Le rose_pagina 15
C’era una volta_pagina 17
Notizie in gialloblù_pagina 19
Chievo story_pagina 22
Il Chievo nel Mondo_pagina 23
a g e n z i a
d i
c o m u n i c a z i o n e
mioind rizzo
c lo u d s e r v i c e p r o v i d e r
MADE IN ITALY / TECNOLOGIA Pb/Ca
VASTA GAMMA DI BATTERIE AVVIAMENTO PER AUTOVETTURE
VEICOLI INDUSTRIALI / AGRICOLI / TP / NAUTICA
www.midacbatteries.com
pagina 02
L’agenzia di comunicazione MO.DA e la società di hosting e service provider MIOINDIRIZZO
hanno creato una nuova partnership che offre servizi per aumentare la tua visibilità su internet.
Siti internet integrati ai social media, spunti innovativi, e-commerce personalizzati,
design grafico esclusivo e molto altro ancora. Contattaci per qualsiasi informazione!
marco sancassani
A.C. CHIEVOVERONA
1929
1931/35
1935/48
1948/51
1951/59
1959
1959/60
1960/63
1963/65
1965/67
1967/69
1969/70
1970/75
1975
1975/80
1981/86
1986
1986/89
1989
1989/94
1994
1994/2001
2001
2001/07
2007/08
2008
2008/13
2013/14
Fondazione dell’Opera
Nazionale Dopolavoro (O.N.D.) Chievo
Partecipa al campionato
“Liberi” affiliato alla F.I.D.A.L.
Partecipa ad alcuni tornei
prima di sospendere le
attività. Nel 1948 assume
la denominazione di
A.C. Chievo
Seconda Divisione Veneta
Prima Divisione Veneta
Alla nascita della Lega
Nazionale Dilettanti la FIGC cambia la denominazione ai
campionati: la Prima
Divisione diventa Seconda
Categoria
Seconda Categoria.
Assume la denominazione di Cardi Chievo
Prima Categoria Veneta
Seconda Categoria Veneta
Prima Categoria Veneta
Seconda Categoria Veneta
Prima Categoria Veneta
Promozione Veneta.
Promozione in Serie D
Serie D. Nel 1981 assume
denominazione
Associazione
Calcio Paluani Chievo
Campionato Interregionale
Nel 1986 cambia
denominazione in
Associazione Calcio Chievo.
Promozione in Serie C2
Serie C2
Promozione in Serie C1
Serie C1. Nel 1990 assume
la denominazione attuale di
Associazione Calcio
ChievoVerona
Promozione in Serie B
Serie B
Promozione in Serie A
Serie A
Nel 2002-03 partecipa alla Coppa UEFA. Nel 2006-07
partecipa al terzo turno
preliminare di Champions’
League e quindi ancora alla
Coppa UEFA
Serie B. Promosso in Serie A.
Vince la Coppa “Ali della Vittoria”
Promozione in Serie A
Serie A. Nel 2009 il Chievo
festeggia gli 80 anni di storia
02.02.12 Pellissier primo
calciatore del Chievo a
raggiungere tra i professionisti il
traguardo dei 100 gol.
12^ stagione in
Serie A
marco sancassani
pagina 03
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
i protagonisti
simone bentivoglio
A tu per tu con i giocatori gialloblù
Il tempo a volte sembra volare. In altre,
almeno per alcuni, sa anche essere galantuomo. Come, con tutta probabilità, nel caso di
Simone Bentivoglio. Sono trascorsi sei anni
e mezzo da quel pomeriggio di Cesena di
fine agosto 2007, la sua prima volta assoluta
in maglia gialloblù. Dopo quel campionato
trionfale in Serie B col Chievo è arrivato il
debutto in A, seguito a ruota dal suo primo
gol nella massima serie, a San Siro con
l’Inter, nel dicembre 2008. Giusto un paio
di settimane fa, nello stesso stadio, con
lo stesso stemma sul petto e opposto
la stessa avversaria, ha indossato la
fascia di capitano del Chievo per la
prima volta in campionato nella sua
carriera. Una sorta di premio a un
giocatore che, mettendo alle spalle momenti meno felici, da questa stagione è tornato a essere
protagonista con il club che ha
segnato le tappe principali della
sua carriera.
Simone, sei rientrato
a fine settembre contro la Juve, poi hai
totalizzato dieci presenze da titolare in
campionato, segnato un bel gol al Genoa
e affrontato l’Inter con la fascia da capitano al braccio. Niente male, no?
Innanzitutto sono felice di essere a disposizione della squadra e del mister. Se devo
essere sincero, la gioia più grande l’ho avuta
vedendo i compagni contenti per me. Non
credo ci sia niente di meglio che condividere
le proprie soddisfazioni con chi ti sta vicino
in maniera sincera e disinteressata. Sentire
diamo i numeri
1985 L’anno di nascita. Del segno dei gemelli, festeggia il
compleanno il 29 maggio.
130. Le gare complessive col
ChievoVerona fino a oggi - di cui 83 in A - con 12 reti all’attivo.
6. i gol segnati in 38 presenze nel campionato 2007/08 – la
sua annata più prolifica - con il Chievo in Serie B, quella della
promozione. In quella stagione tra i gialloblù è stato il giocatore
di movimento più utilizzato.
5. Le maglie vestite in carriera da professionista oltre a quella gialloblù: uscito dal settore giovanile della Juventus, ha
giocato con Mantova, Modena, Bari, Sampdoria e Padova.
pagina 04
paolo sacchi
l’affetto attorno a se stessi è l’aspetto più
gratificante. Posso dire di sentirmi bene ed
essere sereno sotto tutti i punti di vista.
In campionato, dopo l’inattesa doccia
fredda col Parma, al San Paolo si è visto
un bel Chievo. Vista da fuori, per tutti
il giudizio è stato unanime: un’ottima
prova, anche di carattere.
La partita col Napoli ha dimostrato che
se siamo umili e concentrati al massimo
possiamo ottenere risultati importanti anche
contro avversarie quotate. Siamo coscienti
che per conquistare il nostro obiettivo finale
ci sarà da soffrire ma allo stesso tempo
sappiamo che se affronteremo ogni gara
compatti e con la giusta attenzione potremo
dare fastidio a chiunque.
Aldilà del calcio, dicono che tu sia uno
sportivo a trecentosessanta gradi.
Adoro il basket e mi piace giocare a
tennis. Quando ci sono i playoff NBA mi
capita di restare sveglio fino a tardi
per guardarli in tv. Sono un grande
fan di Boston. Purtroppo in questa
stagione non credo che i Celtics
riusciranno a insidiare squadre come la super-favorita
Miami. Tuttavia non sarà facile neanche per loro perché
Oklahoma proverà a fare la
guastafeste: con fenomeni come
Westbrook tutto è possibile. Degli italiani mi
piace molto Belinelli. Hanno parlato bene di
lui anche i grandi campioni NBA: credo sia il
massimo guadagnarsi il rispetto dai migliori
nel proprio sport.
Segui anche il basket italiano?
Certo. Quando riesco, vado a fare il tifo per
la Tezenis, anche perché sono un grande
amico di Pedrollo. Spero con tutto il cuore
che riescano a salire in A, anche se con un
solo posto disponibile per la promozione
non sarà facile.
E il tennis?
È diventata la mia grande passione da un
paio d’anni. Mi piace, mi emoziona davvero
molto giocare. È uno sport in fondo semplice: per praticarlo a livello amatoriale è
sufficiente avere una racchetta.
Chi è il tuo modello: Federer o Nadal?
Macché, mi limito al palleggio dal fondo! Non
ho una gran tecnica dunque punto tutto
sulle gambe. Il rovescio? Meglio lasciar stare,
sono un disastro. Il tennis però mi ha fatto
riflettere su quanto sia importante la tenuta
psicologica nello sport. È un gioco individuale, senza una squadra che ti sostiene:
talvolta perdere un punto importante può
mandarti in tilt. Occorre quindi un grande
equilibrio per restare concentrati, pensare
subito al punto successivo. In fondo il tennis
pagina 05
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
i protagonisti
simone bentivoglio
en
te
mi ha insegnato che occorre saper sempre
reagire quando ci si trova in difficoltà.
Se ti regalassero una macchina del
tempo, torneresti indietro a rivivere o
cambiare qualcosa della tua vita?
Sinceramente non vorrei modificare nulla.
Ho vissuto tutte le esperienze al massimo.
Ho apprezzato quelle belle quanto quelle
brutte mi sono servite per imparare qualcosa. Mettiamola così: i momenti di gioia
regalano emozioni temporanee, mentre le
esperienze meno felici, anche se sembrano
non finire mai, alla fine forse sono le più
costruttive.
Sul podio, tra le più belle emozioni, quali
metteresti?
Coronare il sogno di giocare a calcio è stata
indubbiamente quanto di meglio mi sia
potuto capitare. Il secondo è stato poter rinascere, sportivamente parlando, grazie alla
presenza al mio fianco nei momenti difficili
di persone che, anziché voltarmi le spalle,
hanno dato una grossa mano a farmi continuare a vivere questo sogno. Non posso non
ripetermi: in questo senso il presidente Campedelli e il Chievo sono stati fondamentali.
Proprio perché viviamo un momento storico
in cui i valori sono talvolta dimenticati, loro
nei miei confronti hanno dimostrato una
stima e una fiducia straordinaria. Non potrò
mai smettere di ringraziarli.
A proposito di classifiche, chi svetta nella
tua “hit list” musicale?
Al numero uno c’è la house music, dalla
deep alla funky. Se è come la musica da
discoteca? No, tutta un’altra cosa! A dire il
vero però mi piace spaziare: ultimamente
un amico mi ha fatto riscoprire Jamiroquai,
niente male. La verità è che mi piacerebbe
saper suonare uno strumento: ecco, non
averlo imparato forse è l’unico rimpianto
della mia vita. Al cinema? “Into the Wild” di
Sean Penn. Un film molto profondo: è la storia di un ragazzo che ha tutto ma in realtà
vuole vivere la propria vita per qualcosa in
cui crede. Riguardo anche sempre volentieri
“Last Night”, con Keira Knightley e Eva Mendes, che tratta il tema della differenza del
tradimento dell’uomo rispetto a quello della
donna.
Tornando al calcio, guardando avanti,
quali sono i tuoi obiettivi col Chievo e
personali?
Innanzitutto salvarci quest’anno. Poi magari
toglierci delle soddisfazioni più grandi nelle
prossime stagioni. Nella vita però le cose
cambiano talmente in fretta che è difficile
pensare troppo oltre. Personalmente desidero solo restare il più possibile sereno e
sorridente, come lo sono oggi.
Il futuro imminente per il Chievo si
chiama Lazio, Udinese e Juventus. Come
si affronta un trittico di partite così
delicate?
Dobbiamo avere umiltà ma anche entusiasmo e positività: sono valori importanti,
soprattutto quando si parte per sfavoriti.
Sappiamo che saranno gare difficili ma vogliamo dire la nostra, come abbiamo sempre
fatto.
Magari con un tuo “smash” o “ace” tennistico in versione calcistica.
Certo, se servisse a portare a casa i
tre punti! Sarebbe il massimo segnare
contro la Juve, oltretutto in uno stadio
prestigioso, ma in definitiva l’importante è che serva a far vincere la
squadra. E in questo caso, andrebbe
bene in qualsiasi occasione.
ra
lm
u
Lievitate Nat
pagina 06
pagina 07
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ciak, si gioca!
s.s. lazio
S C O P R I L A N U O VA I M M A G I N E C I T R E S
L’avversaria come dentro un film
N u o v i ,
b e l l i ,
c o l o r a t i
e … s e m p r e
p i ù
b u o n i !
Reduce dal successo in Coppa Italia e dal
settimo posto in campionato la Lazio si è presentata all’avvio dell’attuale stagione con l’intenzione di puntare a un piazzamento in zona
Champions. Ambizioni al momento ridimensionate complice un girone d’andata disputato
per lunga parte in sordina al punto da relegare
i biancocelesti in un’anonima posizione di
classifica. E’ stato solo grazie al cambio dell’allenatore e alla ritrovata condizione di alcuni
dei suoi migliori elementi che la compagine
biancoceleste, nuovamente affidata durante
la sosta natalizia alle cure di Edoardo Reja
subentrato all’esonerato di Vladimir Petkovic,
ha ritrovato gioco e risultati. Tre vittorie e
due pareggi coppa nazionale inclusa è questo
il bilancio che ha permesso agli “aquilotti” di
riprendere quota dando slancio ad un’annata
che li vede impegnati anche in Europa League.
Richiamato in panchina per rialzare le sorti di
una squadra discontinua e sfiduciata, i rimedi
tattici apportati e l’impronta caratteriale
imposta dall’esperto tecnico goriziano non
hanno tardato a produrre gli effetti sperati.
Decima in graduatoria e decisa dar seguito
alla striscia positiva, per la sfida con il Chievo,
Reja ritrova il capitano Stefano Mauri che,
scontata la squalifica, potrebbe trovare posto
nel modulo 3-4-2-1 proposto con la Juventus
PRET-A’-PORTER
Ci sono gol che possono valere un trofeo
e che possono cambiare la vita sportiva di
un calciatore. E’ quanto accaduto a Senad
Lulic, ventotto anni da poco compiuti, autore
del gol che al 26’ della ripresa ha deciso la
finale di Coppa Italia della scorsa stagione
nel derby con la Roma. Una rete che ha
permesso alla Lazio di iscrivere per la sesta
il proprio nell’albo d’oro della competizione
e fatto diventare l’esterno sinistro bosniaco
con passaporto svizzero, alla terza stagione
DOVE OSANO LE AQUILE
www.citresgourmet.com
CITRES S.p.A. – Via del Giglio, 19 Bovolone (VR)
pagina 08
E. Reja - Foto: R. Gandolfi
Scopri tutte le ricette su
in riva al Tevere, il nuovo beniamino dei
sostenitori laziali. Una popolarità improvvisa e cresciuta a dismisura tanto
da convincerlo a creare una linea d’abbigliamento “Lulic 71” che ricordasse il
protagonista e il minuto di quell’indimenticabile istante che, come in molti
hanno scritto e detto, ha fermato il
tempo della storia calcistica romana.
con Marchetti tra i pali, Dias, Cana e Biava in
difesa, Cavanda, Mauri, Ledesma e Lulic a centrocampo, Candreva ed Hernanes alle spalle di
Klose terminale offensivo.
QUO VADIS
Da salvatore per essere riuscito, dopo
averla rilevata nel 2004, a risollevare
la situazione finanziaria della Società
biancoceleste sull’orlo del fallimento a
bersaglio di continue e dure contestazioni
di una parte della tifoseria. La decennale
presidenza di Claudio Lotito, imprenditore romano laureato in pedagogia con
la passione per le citazioni in latino e le
iperboli dialettiche sin dall’inizio non ha
conosciuto mezze misure malgrado le due
Coppe Italia ed una Supercoppa Italiana
vinte sotto la sua gestione. A seconda
dell’andamento della squadra e delle
circostanze le principali accuse rivolte al
patron laziale erano e sono legate alla sua
presunta parsimonia nelle sessioni di mercato, ad alcune scelte ritenute impopolari
e considerate come orgogliosi e personali
atteggiamenti di sfida e al lungo elenco di
litigi, arbitrati e contenziosi legali (ultimo
in ordine di tempo quello recentemente aperto nei confronti dell’ ex tecnico
Petkovic) intrapresi, con alterni risultati,
per difendere gli interessi patrimoniali e
d’immagine del club. Della serie, “nemo
propheta in patria” .
gian pietro panareo
E’ il titolo di un famoso film con Clint
Eastwood e Richard Burton ma anche
del libro scritto da Stefano Greco dieci
anni dopo la conquista nel 2000 del
secondo scudetto laziale. Nell’anno del
centenario del sodalizio capitolino, il
sogno che si avvera al termine dell’incredibile rimonta riuscita all’ultima giornata ai danni della Juventus. Un motivo
di vanto per quella Lazio presieduta
da Sergio Cragnotti e allenata dallo
svedese Sven Goran Eriksson, uomo
di ghiaccio e fuoco abile nel plasmare
fuoriclasse ed eccellenti giocatori e
di regalare un trionfo paragonabile a
quello del primo tricolore conquistato
nel 1974 da un gruppo tanto folle e
diviso in clan nello spogliatoio quanto
unito sul campo sotto la guida di
Tommaso Maestrelli, allenatore capace
di portare una ventata di novità nel
nostro calcio ma anche di farsi amare
per le sue virtù umane. A quarant’anni di distanza i nomi di coloro che
componevano quella squadra che riuscì
nell’impresa fino ad allora solo immaginata vengono ancor oggi snocciolati a
memoria dai tifosi di vecchia e nuova
generazione.
pagina 09
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
serie a
tim
Turni e classifiche aggiornati al 29/01/14 - s.s. 2013/14 - 22^ giornata 02/02/14
squadra
punti
G
V
N
P
RF
RS
Juventus
56
21
18
2
1
51
15
Roma
50
21
15
5
1
45
11
Napoli
41
21
12
5
4
41
24
Fiorentina
41
21
12
5
4
40
23
Inter
33
21
8
9
4
38
24
Torino
32
21
8
8
5
34
27
Parma
32
21
8
8
5
32
27
Hellas Verona
32
21
10
2
9
35
34
Lazio
31
21
8
7
6
29
27
Milan
28
21
7
7
7
33
30
Genoa
27
21
7
6
8
23
27
Atalanta
24
21
7
3
11
21
30
Sampdoria
22
21
5
7
9
24
31
Cagliari
21
21
4
9
8
20
31
Udinese
20
21
6
2
13
20
32
ChievoVerona
18
21
4
6
11
16
27
Bologna
18
21
3
9
9
19
35
Sassuolo
17
21
4
5
12
22
46
Livorno
16
21
4
4
13
19
37
Catania
14
21
3
5
13
13
37
Bologna - Udinese - 1/2 ore 18
Cagliari - Fiorentina - 1/2 ore 18
Milan - Torino - 1/2 ore 20.45
Genoa - Sampdoria - 2/2 ore 12.30
Atalanta - Napoli - 2/2 ore 15
Catania - Livorno - 2/2 ore 15
ChievoVerona - Lazio - 2/2 ore 15
Roma - Parma - 2/2 ore 15
Sassuolo - Hellas Verona - 2/2 ore 15
Juventus - Inter - 26/1 ore 20.45
PROSSIMO TURNO
domenica 09.02.2014
Fiorentina - Atalanta - 8/2 ore 18
Udinese - ChievoVerona - 8/2 ore 18
Napoli - Milan - 8/2 - ore 20.45
Torino - Bologna - 9/2 ore 12.30
Lazio - Roma - 9/2 ore 15
Livorno - Genoa - 9/2 ore 15
Parma - Catania - 9/2 ore 15
Sampdoria - Cagliari - 9/2 ore 15
Hellas Verona - Juventus - 9/2 ore 15
Inter - Sassuolo - 9/2 ore 20.45
diamo
i numeri
Classifica
Marcatori
7. le reti di Gennaro Sardo nel Chievo,
2 delle quali al Napoli. Il difensore di
Pozzuoli raggiunge così Oliver Bierhoff
al 21.mo posto tra i bomber di tutti i
tempi.
14 Rossi (Fiorentina),
60. i pareggi esterni ottenuti in Serie
A. Il totale ammonta a 130 in 427
incontri.
10 Cerci (Torino), Higuain (Napoli),
Immobile (Torino), Palacio (Inter),
Vidal (Juventus),
80. con quella di Napoli, tante le gare
di campionato disputate dal finlandese
Perparim Hetemaj.
9 Balotelli (Milan), Callejon (Napoli),
Eder (Sampdoria), Gilardino (Genoa),
Llorente (Juventus), Toni (Verona),
130. le presenze raccolte complessivamente in gialloblu da Simone Bentivoglio. Anche il succitato Sardo vanta lo
stesso record.
7 Cassano (Parma), Denis (Atalanta),
Gabbiadini (Sampdoria), Jorginho
(Napoli), Paulinho (Livorno),
12 Berardi (Sassuolo),
11 Tevez (Juventus),
Foto: R. Udali
149. relativamente alla sola Serie A, alla
soglia della tripla cinquantina è arrivato
invece Luca Rigoni. il centrocampista di
Asiago è l’ottavo chievoveronese più
presente nella massima categoria
pagina 10
Incontri della
22^ giornata
6 Candreva (Lazio), Hamsik (Napoli),
Pandev (Napoli), Parolo (Parma),
Pogba (Juventus),
Sardo Sua la rete del vantaggio contro il Napoli
pagina 11
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
new Kit
special edition
SEDE CHIEVOVERONA - Via L. Galvani, 3 - 37138 Verona - tel. 045.575779/89 - dalle 9.00 alle 13.00 - dalle 14.30 alle 18.30
pAluANI lIfE - Via Aerop. A. Berardi, 37 - Chievo (VR) tel./fax. 045.57.24.02 - mob. 347.86.20869 - [email protected]
special edition
Kit gara in edizione speciale.
Ricami raffinati ed applicazioni colore oro. Disponibilità limitata.
pagina 12
sede cHieVoVerona
cHieVostore.coM
paluani life
Via L. Galvani, 3 - 37138 Verona
tel. 045.575779/89
9.00/13.00 - 14.30/18.30
Acquista il il kit gara
Special Edition direttamente
dal nostro store ufficiale
Via Aereop. A. Berardi, 37 Chievo (VR)
tel/fax 045.572402 - m. 347.8620869
[email protected]
pagina 13
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
Rose aggiornate a mercoledì 29 gennaio 2014
S.S. Lazio
A.C. ChievoVerona
Allenatore: Edoardo Reja
Allenatore: Eugenio Corini
N°
GIOCATORE
ANNO
PRESENZE
GOL
2013/14
AMM
ESP
MIN
NAZ
N°
PUGGIONI Christian
ANNO
PRESENZE
2013/14 GOL
AMM
ESP
MIN
NAZ
PORTIERI
PORTIERI
1
GIOCATORE
1981
21
-27
0
0
2000
ITA
18
SILVESTRI Marco
1991
0
0
0
0
0
ITA
28
SQUIZZI Lorenzo
1974
0
0
0
0
0
ITA
DIFENSORI
1
BERISHA Etrit
1989
4
-3
0
0
378
ALB
55
GUERRIERI Guido
1996
0
0
0
0
0
ITA
22
MARCHETTI Federico
1983
17
-26
0
0
1620
ITA
95
STRAKOSHA Thomas
1995
0
0
0
0
0
ALB
DIFENSORI
ALDROVANDI Simone
1994
0
0
0
0
0
ITA
2
BERNARDINI Alessandro
1987
4
0
0
0
360
ITA
5
CANINI Michele
1985
0
0
0
0
0
ITA
12
CESAR Bostjan
1982
19
1
11
0
1732
SLO
4
CLAITON Machado Dos Santos
1984
6
0
0
0
462
BRA
3
DAINELLI Dario
1979
12
0
3
0
1141
ITA
93
DRAME' Boukary
1985
17
0
4
0
1540
FRA
21
FREY Nicolas Sebastien
1984
17
0
3
0
1532
FRA
33
RUBIN Matteo
1987
0
0
0
0
0
ITA
17
SARDO Gennaro
1979
18
1
6
0
1441
ITA
CENTROCAMPISTI
ITA
1186
ANG
2
CIANI Michael
1984
13
1
5
0
1042
FRA
3
DIAS Goncalves Andrè
1979
10
1
1
1
815
BRA
29
KONKO Abdoulay
1984
9
0
0
0
826
FRA
85
NOVARETTI Diego Martin
1985
4
0
1
0
335
ARG
26
RADU Stefan
1986
10
0
4
0
950
ROM
32
STANKEVICIUS Marius
1981
0
0
0
0
0
LIT
VINICIUS Freitas
1993
0
0
0
0
0
BRA
BIGLIA Lucas
1986
13
1
3
0
1000
ARG
28
CENTROCAMPISTI
5
1
6
0
1452
ALB
21
6
0
0
1874
ITA
ITA
4
CRECCO Luca
1995
0
0
0
0
0
ITA
10
EDERSON
1986
15
1
0
0
580
BRA
133
GHA
9
BENTIVOGLIO Simone
1985
13
1
2
0
861
14
CALELLO Adrian
1987
0
0
0
0
0
ARG
56
HETEMAJ Perparim
1986
18
0
7
0
1458
FIN
6
KUPISZ Tomasz
1990
0
0
0
0
0
POL
7
LAZAREVIC Dejan
1990
6
1
1
0
242
SLO
24
MBAYE Maodo Malick
1995
1
0
0
0
9
SEN
8
RADOVANOVIC Ivan
1988
18
0
3
0
1276
SER
27
RIGONI Luca
1984
19
2
8
0
1793
ITA
10
SESTU Alessio
1983
12
0
3
0
639
ITA
7
FELIPE Anderson
1993
1
0
0
0
62
BRA
15
GONZALEZ Alvaro Rafael
1984
13
0
0
0
751
URU
8
HERNANES Viana Lima
1985
17
3
5
1
1281
BRA
14
KEITA Balde Diao
1995
10
2
0
0
356
SEN
24
LEDESMA Cristian
1982
13
0
4
0
1121
ARG
19
LULIC Senad
1986
15
2
4
0
1403
BOS
6
MAURI Stefano
1980
0
0
0
0
0
ITA
23
ONAZI Ogenyi Eddy
1992
17
0
4
1
1193
NIG
34
PEREA Brayan
1993
11
1
2
0
684
COL
ITA
17
PEREIRINHA Bruno Alexandre
1988
7
0
2
0
522
POR
45
TOUNKARA Mamadou
1996
0
0
0
0
0
SEN
1988
0
0
0
0
0
URU
attaccanti
1370
439
0
18
0
0
0
3
1987
1
2
2
1
1983
0
5
0
16
CANA Lorik
7
19
6
1991
CANDREVA Antonio
1991
1990
1977
CAVANDA Luis Pedro
27
ACOSTY Boadu Maxwell
PALOSCHI Alberto
BIAVA Giuseppe
39
87
22
43
20
31
PELLISSIER Sergio
1979
13
1
3
1
627
ITA
11
SAMASSA Mahamadou
1986
1
0
0
0
7
FRA
77
THEREAU Cyril
1983
20
4
1
0
1644
FRA
95
DA SILVA Victor Matheus
1995
0
0
0
0
0
BRA
attaccanti
30
ALFARO Toscano Emiliano
7
ANDERSON Felipe
1993
4
0
0
0
244
BRA
94
ANTIC Milos
1994
0
0
0
0
0
SER
99
FLOCCARI Sergio
1981
14
0
1
0
601
ITA
11
KLOSE Miroslav
1978
15
5
2
0
1263
GER
C
pagina 14
M
Y
CM
MY
CY CMY
K
pagina 15
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
c’era una volta
chievo - lazio
I precedenti tra gialloblù e biancocelesti
Se c’è un confronto che sfugge a qualsiasi
interpretazione alla luce dei più abusati
canoni calcistici, questo è sicuramente quello
tra ChievoVerona e Lazio. Raramente infatti
il fattore campo ha inciso sull’esito finale e,
se in occasione degli scontri con le big del
calcio nostrano il piccolo Ceo ha pagato dazio tanto in casa quanto lontano dalle mura
amiche, i mussi volanti hanno soprastato
l’aquila biancazzurra più sul cielo dell’Urbe
che tra le nuvole sopra Verona.
Il ballo di Simone
Nove sono invece le sconfitte riportate
dalla squadra della Diga, sette delle quali
al Bentegodi. Il pubblico chievoveronese
festeggiò l’ultimo risultato utile casalingo nel
2005/06, stagione che si concluse con la
seconda qualificazione europea del Chievo.
Eroe di giornata fu Simone Tiribocchi che,
con due reti in tre minuti, portò in vantaggio
la squadra di Pillon prima del rigore di Oddo
per il definitivo 2-2. A Verona la Lazio ha
realizzato 17 reti contro le 9 del Chievo.
Roma città aperta
Voltati Eugenio
Se la succitata vittoria rimane sinora
l’unica riportata tra le mura amiche, sono
ben 4 quelle conseguite sul terreno dello
stadio Olimpico. Due di esse si devono alle
prodezze di Paloschi (1-0 nel 2012/13) e di
Brighi (idem nel 2004/05), mentre estrema
importanza ai fini della permanenza nella
massima categoria ebbe l’esito del match del
15 marzo ’09. Un goal di Bogdani e due di
Pellissier consentirono alla squadra di Domenico Di Carlo, complici le sconfitte delle
concorrenti, di affrancarsi dal terz’ultimo
posto in classifica.
Oggi alla guida della squadra, allora battitore
designato. È legato a Eugenio Corini il ricordo del primo incrocio in Serie A, coinciso
col primo successo del ChievoVerona. Era
il 30 gennaio 2002 e il centrocampista di
Bagnolo Mella firmò la decisiva doppietta (1
rigore) dopo il vantaggio ospite di Claudio
Lopez e il pari di Marazzina. Curiosamente, la
gara subì due rinvii: il primo in conseguenza
dell’attentato alle Torri Gemelle, l’altro per
il campo ghiacciato. “Genio” fece poi tris
l’annata seguente.
marco sancassani
Dellamore, Dellamorte
Niente a che vedere con il romanzo horror
di Tiziano Sclavi, ma piuttosto il piacevole
ricordo di un calciatore che, nonostante la
breve permanenza in riva all’Adige, fu apprezzato per l’impegno. Per l’appunto Ivano
Della Morte. Delle sue 4 reti in 29 gare complessive quella indubbiamente più celebre
è quella realizzata alla Lazio il 15 settembre
’02. Fu proprio lui, ex di turno, a sancire il
primo successo esterno dopo che Simeone,
D’Anna, Bierhoff e Corradi avevano momentaneamente decretato il 2-2.
Ave Cesar
Nove infie le partite terminate senza vincitori né vinti, un terzo delle quali senza reti.
Nei loro tabellini, alla voce “marcatori”, entrarono spesso anche i difensori gialloblu. Oltre
a Legrottaglie (Laz-Chi 1-1 nel 2001/’02) e
D’Anna (Laz-Chi 2-2 nel 2005/’06), gloria vi
fu anche per Bostjan Cesar a bersaglio nel
match del 6.2.2011 (Laz-Chi 1-1).
Er più
Tre volte in casa, quattro all’Olimpico.
Assieme al Siena, la Lazio è la squadra
maggiormente colpita da Sergio Pellissier.
Nessuno ha così contribuito più di lui a far
esultare i propri tifosi. A quota quattro
troviamo quindi Hernanes (Laz), seguito con
tre reti da Corini (Chi), Klose e Oddo (Laz).
Sono in tutto 50 le segnature, 22 delle quali
a vantaggio del ChievoVerona.
Così in Coppa
Al novero delle sfide, tutte in A, si aggiunge
anche un incrocio in Coppa Italia. Nel 2°
turno dell’edizione ‘95/’96 Giordano replica
a Di Vaio e costringe la Lazio, poi vittoriosa
4-3, ai rigori.
Ristrutturare
e’ sempre stata
la nostra passione.
Passaparola!
tel. 370 -7241751
pagina 16
pagina 17
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio- Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
notizie
in gialloblu
le partite del chievo
in diretta radio!
Fatti, informazioni e curiosità dal pianeta chievoveronese
Chievo on the road
Due gli appuntamenti lontano da Verona
che ora attendono il Chievo e i suoi tifosi.
All’uscita di sabato prossimo allo stadio Friuli
di Udine seguirà infatti quella allo Juventus
Stadium di Torino. Due gare delicate e affascinanti per la squadra di mister Corini cui
gli Amici del Chievo cercheranno di offrire il
maggior supporto organizzando i pullman al
seguito. Chi volesse approfittare dell’opportunità può contattare il 345-8342977. Si
ricorda che, mentre il match coi bianconeri
torinesi si disputerà nell’orario canonico
delle 15 domenicali, quello con l’Udinese è
stato anticipato alle 18 di sabato 8. A tale
proposito il club Paluani Life (335-8140686)
organizza un fine settimana all’insegna di
sport, enogastronomia e divertimento.
Gialloblù + gialloblù = sportività al
quadrato.
È questo il risultato dell’equazione calcisticoenogastronomica sviluppata dalle tifoserie
organizzate delle due squadre in occasione della recente sfida tra Chievoverona e
Parma. Legate da anni, le rappresentanze
ufficiali dei sostenitori chievoveronesi e
ducali hanno dato vita una volta ancora a un
incontro sviluppatosi a tavola ma sostenuto
soprattutto dalla condivisione di una filosofia che fa dello sport occasione d’incontro e
non di scontro.
Metti gli Amici a cena
marco sancassani
tusiasmo dei circa 100 intervenuti alla cena
sociale del calcio club Buttapietra, tenutasi lo
scorso 21 gennaio presso la sede sociale del
club. Mentre i calciatori Théréau ed Hetemaj
si sono rivelati autentici mattatori della serata, non ha mancato di attirare attenzione
il… debutto in società dei due neonati che, a
poco più di qualche mese dalla nascita, possono già vantare l’appartenenza al mondo
degli Amici del Chievo. Il club del presidente
Giovanni Chieppe comunica che, a esclusivo
beneficio dei propri iscritti, organizzerà la
trasferta in occasione di Juventus-Chievo.
Info e adesioni al 342-0013934.
Agenda gialloblu
Fervono ora i preparativi per i raduni
conviviali dei circoli Gran Kieo di Perzacco e
Palù (4/2), S. Giovanni Lupatoto (5/2), Bure
(11/2) e Mussi Volanti (12/2). Ogni dettaglio
e riferimento telefonico per intervenire è
disponibile su www.amicichievo.it.
Cyril e Perparim su tutti ma anche Aurora e
Andrea. Sono stati loro i catalizzatori dell’en-
Chiude il tesseramento 2013/14
Chiuderà nel mese di febbraio la campagna
associativa degli Amici del Chievo che, oltre
al consueto gadget, offre la possibilità di
aderire a prezzi di favore a trasferte e manifestazioni. Unisciti a noi scoprendo il club più
vicino a te su www.amicichievo.it.
INDUSTRIA GRAFICA
verona 87.5 fm stereo
Stampa di opuscoli, libri, listini o depliant di qualità in
vari formati. Lavori di grandi quantità per la grande
distribuzione, stampati e confezionati in rotooffset.
in diretta dalle 18.30 alle 19.30
un’ora di solo chievo con massimo massi
chiama in diretta al 393.6201295
radio ufficiale
a.c. chievoverona
Area marketing Dolci Primo 3298169538
35035 Mestrino - Padova - Italia - via Bologna 1/2
Tel. 049 9001060 - Fax 049 9001909
www.centrooffset.com
pagina 18
pagina 19
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
APOSTOLICOADV.IT
ANCORA UNA VOLTA CI STIAMO
PREPARANDO A SERVIRVI
QUALCOSA DI SPECIALE
gallery
giovani cronisti
Le foto delle scuole protagoniste del progetto con i campioni gialloblu
andrea bicego
A sinistra Bernardini e Puggioni in posa con gli studenti della scuola Stefani di San Giovanni Ilarione. A destra Lazarevic e Cesar con gli alunni della scuola secondaria “Caperle” di Marzana.
Cesar e Lazarevic intervistati dai Giovani Cronisti di giornata e uno dei lavori artistici realizzato dai ragazzi della della scuola Stefani di San Giovanni Ilarione.
Anche le giocatrici della Fimauto Valpolicella rispondono alle domande degli studenti in Sala Stampa e in Tribuna Stampa dello stadio Bentegodi.
bertima.it
Via Musi, 1/A-3 - 37042 Caldiero (VERONA) - ITALIA
Tel. 045.6139711 - Fax 045.6150251 - [email protected]
BERTI - Pagina QUALCOSA DI SPECIALE - 210 x 280.indd
pagina
20
1
03/12/2013 10:25:10
pagina 21
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
ChievoVerona vs Lazio - Serie A TIM 2013/14 giornata numero 22
Chievo Story
100 volte sergio
Se anche tu hai scattato una fotografia all’estero con i
colori gialloblù (una maglia, una sciarpa, una bandiera),
oppure conosci amici che abitano oltreconfine e sostengono il ChievoVerona, mandaci una foto all’indirizzo mail: [email protected]
Esattamente due anni fa la centesima rete in gialloblù di Sergio Pellissier
1) Al museo della Ferrari, uno “speciale” Alonso gialloblù
2) Piero e James sulla vetta principale del Kilimangiaro
3) Lo scudetto del Chievo al Camp Nou
4) La piccola Emma Sofia sul prato del Bentegodi
marco sancassani
Curiosa e certamente gradita dal protagonista e dai suoi molteplici estimatori la
coincidenza dell’evento con la gara tra ChievoVerona e Lazio di quest’oggi, 2 febbraio.
Lo stesso giorno di due anni fa infatti Sergio
Pellissier - recordman per reti segnate tra
i prof - realizzava la sua centesima rete
con la casacca della squadra della Diga. Era
appunto il secondo giorno del secondo mese
dell’anno e il Chievo, allenato da Di Carlo, si
trovava a disputare il primo match, a livello
di Serie A, in casa del Novara. Dopo averla a
lungo inseguita (il centro precedente risaliva
al 20 novembre in Catania-ChievoVerona
1-2), il bomber aostano raggiungeva la
fatidica triplice cifra, superando l’estremo
avversario Ujkani e sbloccando il match.
Per la cronaca era poi il goal di Théréau a
portare i gialloblù sul 2-0 prima che Mascara
accorciasse definitivamente le distanze. Ora
come ora sono 111 le realizzazioni totali di
Pellissier in 390 presenze complessive sulla
sponda chievoveronese dell’Adige. Oltre ai
3 di Coppa Italia e ai 22 tra i cadetti, ben
86 sono i timbri nel massimo campionato.
Una collezione iniziata il 3 novembre 2002
(Parma-ChievoVerona 0-1) e proseguita
sui campi di tutta Italia, impreziosita da
13 doppiette (10 in Serie A e 3 in Serie
B) e dalla storica tripletta sul campo della
Juventus che valse il clamoroso 3-3 del 5
aprile 2009. A livello di statistiche sono 63
i portieri inchinatisi alle prodezze clivensi di
Pelobomber, i più battuti dei quali - cinque
volte ciascuno - risultano l’attuale romanista
Morgan De Sanctis (Udinese 3 e Napoli 2)
ed Emiliano Viviano, ora in forza agli inglesi
dell’Arsenal (Brescia 2, Palermo 2 e Bologna).
Proprio la Lazio, odierna avversaria, e il
Siena sono invece le squadre più colpite
con 7 segnature al passivo. Curiosità nella
curiosità: a Pellissier si deve inoltre la 1000.
ma marcatura del ChievoVerona nel calcio
professionistico. Era il 12 febbraio 2008: il
suo goal valse il momentaneo 1-1 a Modena,
poi seguito dal punto decisivo di Bentivoglio.
Cento di questi giorni!
ristorante
COMMERCIO CARNI E BESTIAME
Si informa la gentile clientela che presso la sede aziendale
è aperto uno spaccio al dettaglio di carni fresche.
Dossobuono (VR) - Via Cavour, 40
Tel. 045 513038
Chiuso il mercoledì
pagina 22
ristorante
S.Anna d’Alfaedo (Vr) Loc. Giare - Via Garibaldi, 45
tel. 045.7545162 - 7545377 fax 045.7545006
VENDITA ANCHE SU PRENOTAZIONE
COMMERCIO CARNI E BESTIAME
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
11 272 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content