close

Enter

Log in using OpenID

20140309_gara_skd_sabbioneta_2014_circolare

embedDownload
www.maestrolena-karate.it
A.S.D. “SHOTOKAN KARATE DO SABBIONETA”
Con il patrocinio dello CSEN Monza-Brianza organizza:
10° Trofeo Piccola Atene Città dei Gonzaga 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
APERTA AGLI ENTI CONVENZIONATI CON LA FIJLKAM
LOCALITA’:
DATA:
RITROVO:
Palazzetto dello Sport Via Santuario Sabbioneta (MN)
Domenica 09 Marzo 2014
2014
30 minuti prima dell’inzio categoria.
Dalle ore 9,15 alle ore 10,15 circa
Dalle ore 10.30 “ “ 13,30 circa
Dalle ore 14.00
circa
Dalle ore 15.30
circa
Dalle ore 16.30
Kata
Dalle ore 17,30
Kumite
Samurai
Bambini,ragazzi
Esordienti A - Sport Integrato
Eso B, Cadetti
Juniores, Seniores e Master
Juniores, Seniores
Si raccomanda la puntualità
QUOTE GARA:
10 € Samurai – Bambini - Ragazzi: (Percorso – Palloncino - Kata)
Per le altre Categorie: 10 € una specialita’ individuale
15 € due specialita’ (Kata e Kumite)
15 € Kata a squadre (€ 5 per atleta)
Da versare sul posto
ISCRIZIONI:
Tramite modulo allegato
(si prega di compilare accuratamente il modulo in tutte le sue parti, indicando anche il nome di battesimo degli atleti)
E-Mail [email protected] Fax 0375/41160 ( entro mercoledi 05/03/2014, aggiunte e modifiche
sono consentite fino alle ore 12.00 di Venerdì 07/03/2014 )
Controllare eventuali modifiche su orari di gara dal giorno 7 Marzo 2014 sul Sito:
www.csenmonza-brianza.it
Per ulteriori informazioni M° Lena Claudio
CATEGORIE E REGOLAMENTO: IN ALLEGATO
- Cell. 339/2195099 Sede: Lena Noemi 0375/41160
NON SI ACCETTANO ISCRIZIONI SUL POSTO
All’interno dei campi di gara saranno ammessi un coach ogni 10 atleti, con Pass nominativi.
Le categorie potranno subire variazioni in base al numero degli iscritti.
Le premiazioni prevedono una medaglia o coppa per ognuno dei primi quattro classificati.
A tutti gli iscritti fino alla categoria ESO”A” compresa verrà consegnata una medaglia ricordo.
Trofeo per le prime quattro Società classificate
Presso il palazzetto sarà attivo il servizio BAR
N.B. La Società organizzatrice declina ogni responsabilità per danni a persone o cose prima, durante e dopo la gara.
Sara’ presente il servizio di foto immediate
10° TROFEO PICCOLA ATENE CITTÀ DEI GONZAGA 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
PERCORSO A TEMPO
CINTURE
anno di nascita
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
2007 – 2009
2005 – 2006
2003 – 2004
CINTURE
anno di nascita
SAMURAI ( m.le + f.le )
BAMBINI ( m.le + f.le )
RAGAZZI ( m.le + f.le )
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
2007 – 2009
2005 – 2006
2003 – 2004
KATA INDIVIDUALE
CINTURE
anno di nascita
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
B – G/A – V/B/M
2007 -2009
2007 -2009
2005 - 2006
2005 - 2006
2003 -2004
2003 -2004
CINTURE
anno di nascita
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
B-G/A-V/B-M/N
2001 – 2002
2001 – 2002
1999 – 2000
1999 – 2000
1997 – 1998
1997 – 1998
1994 - 1996
1994 - 1996
1979 - 1993
1979 - 1993
1954 - 1978
1954 - 1978
CINTURE
anno di nascita
ESORDIENTI “A” ( m.le + f.le )
ESORDIENTI “B” ( m.le + f.le )
CADETTI
( m.le + f.le )
JUNIOR/SENIOR ( m.le + f.le )
MASTER
( m.le + f.le )
B/G/A-V/B/M/N
B/G/A-V/B/M/N
OPEN
OPEN
OPEN
2001 – 2002
1999 – 2000
1997 – 1998
1979 - 1996
1954 - 1978
KATA SPORT INTEGRATO
CINTURE
anno di nascita
SAMURAI ( m.le + f.le )
BAMBINI ( m.le + f.le )
RAGAZZI ( m.le + f.le )
PALLONCINO
SAMURAI ( m.le )
SAMURAI ( f.le )
BAMBINI ( m.le )
BAMBINI ( f.le )
RAGAZZI ( m.le)
RAGAZZI (f.le )
KATA individuale
ESORDIENTI “A” ( m.le )
ESORDIENTI “A” ( f.le )
ESORDIENTI “B” ( m.le )
ESORDIENTI “B” (f.le)
CADETTI ( m.le )
CADETTI (f.le)
JUNIORES ( m.le )
JUNIORES ( f.le)
SENIORES ( m.le )
SENIORES ( f.le )
MASTER ( m.le )
MASTER ( f.le )
KATA A SQUADRE
OPEN
KUMITE INDIVIDUALE
ESORDIENTI “A” ( m.le )
ESORDIENTI “A” ( f.le )
ESORDIENTI “B” ( m.le )
ESORDIENTI “B “ ( f.le )
CADETTI
( m.le )
CADETTI
( f.le )
JUNIORES
( m.le )
JUNIORES
( f.le )
SENIORES
( m.le )
SENIORES
( f.le )
CINTURE
anno di nascita
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
B/M/N
2001 - 2002
2001 - 2002
1999 - 2000
1999 - 2000
1997 - 1998
1997 - 1998
1994 - 1996
1994 - 1996
1979 - 1993
1979 - 1993
LA SOCIETÀ........................................................................................…….
VISTO IL REGOLAMENTO DI GARA , ISCRIVE I SEGUENTI ATLETI PER LA GARA DI KARATE:
10° TROFEO PICCOLA ATENE CITTÀ DEI GONZAGA 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
n.
COGNOME E NOME
Anno
nascita
M/F
PE
PA
Fon
PL
ka
ku
Peso
reale
Categoria
d’età
cintura
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Il sottoscritto .....………………................. , responsabile della Società, dichiara sotto la propria responsabilità che gli atleti sopraelencati, e l’insegnante tecnico sono regolarmente tesserati per l’anno in corso
ed in regola con le norme sanitarie in vigore.
TIMBRO E FIRMA SOCIETÀ
L’accompagnatore Recapito telefonico…................................................
LA SOCIETÀ........................................................................................…….
VISTO IL REGOLAMENTO DI GARA , ISCRIVE I SEGUENTI ATLETI PER LA GARA DI KARATE:
10° TROFEO PICCOLA ATENE CITTÀ DEI GONZAGA 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
KATA A SQUADRA
n.
COGNOME E NOME
Anno nasciM/F
ta
NOME SQUADRA
Categoria
d’età
cintura
1
1
1
2
2
2
3
3
3
4
4
4
5
5
5
6
6
6
Il sottoscritto .....………………................. , responsabile della Società, dichiara sotto la propria responsabilità che gli atleti sopraelencati, e l’insegnante tecnico sono regolarmente tesserati per l’anno in corso
ed in regola con le norme sanitarie in vigore.
TIMBRO E FIRMA SOCIETÀ
L’accompagnatore Recapito telefonico …..............................................
LA SOCIETÀ........................................................................................…….
VISTO IL REGOLAMENTO DI GARA , ISCRIVE I SEGUENTI ATLETI PER LA GARA DI KARATE:
10° TROFEO PICCOLA ATENE CITTÀ DEI GONZAGA 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
KATA KARATE INTEGRATO
n.
COGNOME E NOME
Anno
nascita
M/F
KA
cintura
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
Il sottoscritto .....………………................. , responsabile della Società, dichiara sotto la propria responsabilità che gli atleti sopraelencati, e l’insegnante tecnico sono regolarmente tesserati per l’anno in corso
ed in regola con le norme sanitarie in vigore.
TIMBRO E FIRMA SOCIETÀ
L’accompagnatore Recapito telefonico…................................................
10° TROFEO PICCOLA ATENE CITTÀ DEI GONZAGA 2014
GARA DI PERCORSO PALLONCINO KATA INDIVIDUALE E A SQUADRE E KUMITE INDIVIDUALE
Regolamento PERCORSO E PALLONCINO: vedere estratto regolamento giovanissimi allegato
Regolamento FONDAMENTALI PROVA LIBERA E KATA:
Samurai /Bambini/Ragazzi possono ripetere sempre la stessa Prova.
Eso “A” / Eso “B” / Cadetti / Jun / Sen/ Master: fino a cintura arancio possono eseguire lo stesso kata.
cinture V/B devono eseguire almeno due kata differenti.
Eso “A” / Eso “B” / Cadetti / Jun / Sen/ Master Cinture M/N devono cambiare kata ad ogni prova, le
qualificazioni alle fase finale saranno svolte a punteggio; la fase finale a bandierine.
Regolamento Prova libera A SQUADRE : Ogni atleta puo’ prendere parte ad una sola squadra. Le squadre
sono composte da tre atleti tutti della stessa categoria di età e cintura. Le squadre sono composte da tre atleti, tutti della stessa categoria di eta. La prova consiste nell’esecuzione di un solo Kata. Ogni Societa’ avra’ la possibilita’ di avere un’ atleta “Jolly” ( uno solo per Societa’ ) che potra’ far parte, in caso di necessita’, anche di un’altra
squadra nella medesima categoria.
Regolamento KARATE INTEGRATO, per tutte le fascie di eta’:
tutti gli atleti devono eseguire un Kata.
Regolamento KUMITE
Tutti gli atleti devono essere in possesso delle protezioni stabilite dal regolamento:
Conchiglia, Guantini, Paradenti, Paratibia (collo/piede), Corpetto per tutte le categorie maschili.
Paraseno per tutte le categorie femminili.
Le Società partecipanti sono responsabili che gli atleti siano in possesso dei requisiti richiesti dal
regolamento di gara e che siano idonei, anche dal punto di vista sanitario, a partecipare alla competizione.
KUMITE REGOLAMENTO ESORDIENTI “A” SPERIMENTALE
Tecniche previste nel regolamento Esordienti / A ( vedi, Programma Attività Federale FIJLKAM), con la
variante che verrà assegnato il PUNTO TECNICO. In caso di parità
si procederà all’HANTEI. La prova ha la durata di 80" . E' obbligatorio
l'uso dei guantini, dei paratibia e dei paracollo del piede. E' obbligatorio l'uso del corpetto e del paradenti.
AZIONI CONSENTITE calcio circolare frontale sul piano trasverso al capo e al tronco ( Mawashigeri jodan e chudan) calcio circolare frontale rovescio sul piano trasverso al
capo (Ura-Mawashigeri jodan) pugno rovescio al capo (Uraken jodan)
pugno diretto controlaterale al tronco (Giakutsuki chudan) Tutte le
tecniche portate alla testa, al viso e al collo (jodan) non devono arrivare a contatto, nemmeno epidermico. Tutte le tecniche portate al torace e all'addome (chudan) possono essere con leggero contatto.
COMPORTAMENTI ED AZIONI VIETATE tutte le tecniche non citate tra quelle consentite; le proiezioni;
le grida intimidatorie e gli atteggiamenti aggressivi; le tecniche consentite portate in zone del corpo non ammesse; i contatti eccessivi al
tronco (chudan) e tutti i contatti anche epidermici al capo (jodan). Durata combattimento:80 secondi senza interruzioni (Atoshi Baraku a
70)
Sono vietate tecniche dirette.
Sono consentite solo le seguenti tecniche:
-
-
Gyaku Tsuki Chudan;
Uraken Uchi;
Mawashi Gheri;
(GAMBA AVANZATA O ARRETRATA)
Ura Mawashi Gheri
(GAMBA AVANZATA O ARRETRATA)
KUMITE ESORDIENTI “B”: Durata combattimento 120 secondi ( Atoshi Baraku a 110)
PER QUANTO NON SPECIFICATO SI FA RIFERIMENTO AL “PROGRAMMA DELL’ATTIVITÀ FEDERALE 2012 – SETTORE
KARATE”.
NOTA BENE: - NEL KUMITE LE SUDDIVISIONI DI PESO VERRANNO FATTE IN SEDE DI COMPILAZIONE DEI TABELLONI
DI GARA; E’ QUINDI MOLTO IMPORTANTE CHE NELL’ISCRIZIONE SI INDICHI IL PESO REALE DELL’ATLETA
SONO AMMESSI ATLETI FUORI CATEGORIA SOLO SE APPARTENENTI ALL’ULTIMO ANNO DELLA LORO CATEGORIA, ED
ESCLUSIVAMENTE NELLE SPECIALITA’ Kata A SQUADRE; GLI ATLETI FUORI CATEGORIA VANNO EVIDENZIATI
AGGIUNGENDO A COGNOME E NOME F.C.
GLI ATLETI F.C. NON VERRANNO INSERITI NELLA CLASSIFICA DI SOCIETA’ E SARANNO PREMIATI CON UNA
MEDAGLIA.
GLI ATLETI DEVONO AVERE SEMPRE CON SE’ UN DOCUMENTO CHE ATTESTI L’ANNO DI NASCITA ED IL TESSERINO CSEN
O LA LICENZA FEDERALE PER CONTROLLARE LA COPERTURA ASSICURATIVA; VERANNO FATTI CONTROLLI A CAMPIONE
PER QUANTO RIGUARDA ANCHE IL PESO.
REGOLAMENTO PERCORSO A TEMPO e PALLONCINO
CLASSI DI ETA’ - GRADO
Samurai 5-6-7 anni
Bambini 8-9 anni
Ragazzi 10-11 anni
ASPETTI ORGANIZZATIVI DELLA COMPETIZIONE
PERCORSO A TEMPO
Il Percorso a Tempo deve svolgersi su un Tappeto costituito da materassini di gomma con
strisce alternate di colore rosso e verde per evitare di delimitare le corsie con strisce adesive.
In tutte le Classi di gara ogni errore sarà sanzionato, ove previsto, con un secondo di penalità.
CLASSI: SAMURAI 5 – 6 – 7 anni
BAMBINI 8 – 9 anni
RAGAZZI 10 - 11 anni
I rettangoli azzurri indicano il punto dove devono essere effettuate le capovolte.
Legenda:
1) Capovolta avanti seguita da balzo con circonduzione delle braccia avanti o indietro.
2) Slalom tra i paletti;
3) Balzi a zig-zag a piedi pari uniti in avanzamento superando la corda (cm. 20), minimo 4;
4) Superamento libero dell’ostacolo (cm. 20);
5) Superamento dell’ostacolo (cm. 20) a piedi pari uniti seguito da capovolta;
6) Andatura in quadrupedia prona (viso rivolto verso il basso);
7) Balzi a piedi pari uniti sui quattro lati del quadrato (cm. 20);
8) Balzi in avanzamento a rana (m. 5);
9) Corsa finale.
Materiale occorrente per il Percorso a Tempo:
n° 6 paletti con basamento, altezza 1 mt, oppure bo ttiglie di plastica piene di sabbia con bastoni;
n° 4 coni o clavette o bottiglie di plastica colora te segna limite corsia;
n° 2 coni altezza cm. 20 per la composizione dell’ El. 3;
n° 2 ostacoli altezza cm. 20 per El. 4 e 5 ;
n° 1 cono o clavetta o bottiglia di plastica colora ta per sbarrare l’ingresso a sinistra dell’ El. 2;
n° 1 rotolo di nastro in plastica bianco e rosso (t ipo lavori stradali) per la delimitazione delle corsie;
n° 1 rotolo di nastro adesivo colorato;
n° 4 coni con fori altezza cm. 20 e una corda o ast a orizzontale (di plastica) o similari, che, passando
attraverso i fori dei coni, formi un quadrato di cm. 80 per ogni lato.
Per il posizionamento degli elementi del Percorso a Tempo fare riferimento alla fig. 1.
Modalità esecutive degli elementi del Percorso a Tempo:
El. 1: capovolta avanti, con partenza e arrivo a piedi pari uniti, seguita da balzo in alto con traiettoria
in avanzamento a piedi pari uniti e contemporanea circonduzione delle braccia.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta non effettua l’esercizio come prescritto.
El. 2: slalom tra i paletti.
Si inizia alla destra del primo paletto.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta salta un passaggio tra un paletto e
l’altro.
El. 3: balzi a zig-zag piedi pari uniti in avanzamento sulla corda situata all’altezza di cm. 20.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta non effettua almeno 4 balzi e se non
effettua l’esercizio come prescritto.
El. 4: superamento libero dell’ostacolo all’altezza di cm. 20.
Il superamento dell’ostacolo è libero.
El. 5: superamento a piedi pari uniti dell’ostacolo all’altezza di cm. 20 seguito da capovolta in avanti.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta non effettua l’esercizio come prescritto.
El. 6: andatura in quadrupedia prona (viso rivolto verso il basso).
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta comincia con le mani oltre la linea di inizio o se riprende la corsa prima che entrambe le mani abbiano superato la linea di fine elemento.
El. 7: Balzi a piedi pari uniti, superando i quattro lati del quadrato (altezza cm. 20, lato cm. 80).
Il superamento dei lati del quadrato viene effettuato a piedi pari uniti.
Il primo con un balzo frontale, quello di destra con un balzo laterale a destra e balzo a rientrare, quello di
sinistra con un balzo laterale a sinistra e balzo a rientrare, quindi, superare l’ultimo lato con un balzo frontale e proseguire il percorso.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta non effettua l’esercizio come prescritto.
EL. 8: balzi a rana (m. 5).
L’elemento consiste nell’imitazione della motricità della rana, utilizzando in alternanza gli arti superiori in
appoggio palmare simultaneo corrispondente alla larghezza delle spalle seguito dal recupero degli arti inferiori pari uniti in frammezzo. La motricità che viene realizzata ha un andamento di tipo ciclico.
L’elemento viene sanzionato con un secondo di penalità se l’Atleta comincia con le mani oltre la linea di inizio o se riprende la corsa senza prima aver superato, a piedi pari uniti, la linea di fine.
EL. 9: corsa finale.
Nessuna penalità.
GIOCO TECNICO CON PALLONCINO
Il Gioco Tecnico con Palloncino deve svolgersi su Tappeti di m. 4 x 4, costituiti da materassini di gomma.
Viene usato un palloncino di spugna, dimensione calcio, sospeso all’altezza del viso in posizione di guardia.
Per tutte le Classi:
Tecniche di gambe ammesse, eseguite esclusivamente con l’arto arretrato e quello avanzato:
- calcio circolare frontale sul piano trasverso (Mawashigeri);
- calcio circolare frontale rovescio sul piano trasverso (Ura-Mawashigeri);
- calcio circolare con rotazione dorsale rovescio sul piano trasverso (Ushiro-Ura-Mawashigeri).
Tecniche di braccia ammesse:
- pugno diretto arto superiore omolaterale (Kizamitsuki);
- pugno diretto arto superiore controlaterale (Gyakutsuki);
- pugno rovescio sul piano trasverso (Uraken).
La valutazione è simile a quella del kumite esordienti.
Portare Tecniche non consentite o portare Tecniche consentite che toccano il Palloncino sono da considerare penalità e, pertanto, sarà detratto 1 punto ogni infrazione.
CLASSI SAMURAI - BAMBINI
La prova consiste in 20” di libera combinazione di tecniche di gambe e di braccia.
CLASSE RAGAZZI
La prova consiste in 20” di libera combinazione di tecniche di gambe + 15” di libera combinazione di tecniche di gambe e di braccia. Un colpo di fischietto determinerà il passaggio dalla prima alla seconda parte
della prova.
PARAMETRI DI VALUTAZIONE E DI PUNTEGGIO
CLASSI SAMURAI – BAMBINI - RAGAZZI
Percorso a Tempo:
Il tempo ottenuto determinerà il punteggio finale della prova.
In caso di parità di punteggio, prevale l’atleta più giovane.
Gioco Tecnico con Palloncino
I punti a disposizione di ogni Giudice per ciascuna prova sono 20, partendo da una base di 10.
Pertanto, il giudizio che ogni singolo Giudice esprimerà, ad esempio, per una prova giudicata non
classificabile sarà di 10 + 0 = 10. Ogni Giudice ha a sua disposizione venti tabelle numerate da 10 a
30.
Le valutazioni saranno espresse dai tre Giudici secondo i seguenti parametri:
Ogni sanzione verrà verbalizzata dall’Arbitro Centrale, detraendo ad ogni richiamo 1 punto, senza
arrivare così alla squalifica (Hansoku). Il totale del punteggio sarà dato, quindi, dalla somma dei
tre Giudici, meno le eventuali penalità. Es.: 15 + 15 + 15 – 2 richiami = 43 punti.
In caso di parità di punteggio, prevale l’atleta più giovane.
DISPOSIZIONE DEGLI UFFICIALI DI GARA
CLASSI SAMURAI – BAMBINI - RAGAZZI
Percorso a Tempo:
2 Arbitri:
Il primo da il via al primo atleta e tiene il tempo; segue l’atleta fino all’arrivo tenendo conto delle
penalità e riferisce ai giudici di tavolo.
Quando il primo ha completato il percorso parte il secondo e si comporta esattamente come il
primo seguendo il secondo atleta; contemporaneamente il primo torna alla partenza per occuparsi
del terzo atleta e così via
1 Giudice al tavolo di quadrato:
Annota il punteggio sulla colonna di sua pertinenza del Verbale di Gara
Gioco Tecnico con Palloncino
1 Arbitro Centrale;
2 Giudici seduti;
1 Giudice al tavolo di quadrato:
Somma le 3 valutazioni espresse, sottrae le eventuali penalità ed annota il punteggio sulla
colonna di sua pertinenza del Verbale di Gara
IMPORTANTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Tutti i responsabili delle Società sono invitati a leggere molto attentamente queste istruzioni e a seguirle nella compilazione del modulo di iscrizione che va considerato un documento a tutti gli effetti; i compilatori sono pregati di scrivere in maniera chiara e comprensibile, per non costringere gli estensori dei tabelloni
di gara ad operazioni di decrittazione .
Non iscrivete atleti in categorie non contemplate nella circolare di gara e indicate per gli atleti che gareggiano nel kumite il peso reale.
Il modulo di iscrizione evidentemente deve contenere, oltre a Cognome e Nome, tutte le informazioni
che permettono di inserire l’atleta nella giusta categoria ; nelle caselle corrispondenti alle colonne PE,
Fon/Ka/PL e Ku si deve apporre una croce per esprimere il desiderio di partecipare ad una e/o all’altra delle
varie specialità.
Un modulo di iscrizione compilato per bene facilita il lavoro di coloro che producono i tabelloni di gara e
questo è un punto da tenere ben presente, anche per evitare contestazioni e malcontenti il giorno della gara;
uno degli errori più comuni è relativo alle categorie di età:- alcuni non indicano la categoria e nella casella
dell’anno di nascita, scrivono l’età, ad esempio 12 anni, che, a seconda se l’atleta li ha compiuti nell’anno in
corso oppure nell’anno precedente, corrisponde a due diversi anni di nascita, che potrebbero non gareggiare
insieme in base alla categorie di gara.
E’ necessario quindi compilare sia la casella dell’anno di nascita che quella della categoria; è così possibile
effettuare un rapido riscontro della correttezza nell’attribuzione della categoria prima della compilazione
dei tabelloni di gara, durante la quale saranno effettuati dei controlli con le modalità previste dal regolamento regionale
Un'altra fonte d’errore può essere il nome in relazione alla determinazione del sesso: Andrea, che per
noi italiani è un nome maschile, nella cultura ebraica è invece femminile; è facile, anche, essere tratti in inganno da certi nomi stranieri, che non hanno nessun riscontro nella nostra lingua, per non parlare poi dei diminutivi; il nome proprio va quindi sempre indicato per esteso aggiungendo nell’apposita casella l’indicazione
del sesso.
Se la tabella delle categorie prevede che le cinture gialle e le arancio gareggino insieme è sbagliato comunque indicare nella casella cintura - gialla-arancio - perché l’organizzazione potrebbe decidere all’ultimo
momento di separare le cinture gialle dalle arancio, ad esempio per eccessivo numero di partecipanti; si indicherà quindi, sempre, il grado effettivo.
Per tutte le evenienze sul modulo di iscrizione va indicato anche un recapito telefonico a cui riferirsi
per eventuali chiarimenti, che non possono essere rimandati al giorno della gara, salvo casi particolari,
altrimenti non è possibile effettuare un corretto sorteggio del kumite.
Ovviamente il giorno della gara il coach dovrà avere a disposizione una copia del modulo di iscrizione per
controllare come sono stati iscritti gli atleti prima di dare origine a sterili polemiche che servono solo a causare ritardi nello svolgimento della gara.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
213 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content