close

Enter

Log in using OpenID

Concessioni gas e regolazione tecnico

embedDownload
Gare gas
A marzo 2014 si parte … siamo pronti?
Concessioni gas e regolazione tecnicoeconomica delle infrastrutture
Cesena, 10 febbraio 2014
Marco Delpero
Vice Direttore
Direzione Infrastrutture Unbundling e Certificazioni
Autorità per l’energia elettrica e il gas
www.autorita.energia.it
 Questa presentazione non costituisce
documento ufficiale dell’Autorità
Autorità per l’energia elettrica e il gas
un
2
Scaletta
• Co se f at t e
• Lavo r i in co r so
• At t ivit à f u t u r e
Autorità per l’energia elettrica e il gas
3
Scaletta
• Co se f at t e
• Lavo r i in co r so
• At t ivit à f u t u r e
Autorità per l’energia elettrica e il gas
4
Corrispettivi oneri gara - 1
• Do cu m en t o p er la co n su lt azio n e 21 g iu g n o 2012,
257/2012/R/g as
• Racco lt a o sser vazio n i
• Delib er azio n e 11 o t t o b r e 2012, 407/2012/R/g as
• Il d o cu m en t o p er la co n su lt azio n e d ell’Au t o r it à 14
f eb b r aio 2013, 56/2013/R/g as
• Delib er azio n e 30 m ag g io 2013, 230/2013/R/g as
Autorità per l’energia elettrica e il gas
5
Contratto di servizio
• Do cu m en t o p er la co n su lt azio n e 382/2012/R/g as
• La d elib er azio n e 6 d icem b r e 2012, 514/2012/R/g as:
 adozione, ai sensi dell’articolo 14, comma 1, del decreto
legislativo n. 164/00, dello schema di contratto di servizio tipo
relativo all’attività di distribuzione di gas naturale
 invio del provvedimento al Ministro dello Sviluppo Economico,
ai fini dell’approvazione
 schema approvato con decreto 5 febbraio 2013
Autorità per l’energia elettrica e il gas
6
Formato supporto informatico e schede
tecniche (art.4, comma 7) - 1
• Do cu m en t o p er la co n su lt azio n e 24 m ag g io 2012,
212/2012/R/g as
 definizione del formato del supporto informatico per la trasmissione dei dati
sullo stato di consistenza (articolo 4, comma 7, del decreto 12 novembre
2011)
 fissazione della data di entrata in vigore dell’obbligo di utilizzo del formato
di cui al punto precedente
 redazione delle schede tecniche relative allo stato di consistenza
• Gr u p p o d i lavo r o co n o p er at o r i e ANCI
Autorità per l’energia elettrica e il gas
7
Formato supporto informatico e schede
tecniche (art.4, comma 7) - 2
• Delib er azio n e 13 d icem b r e 2012, 532/2012/R/g as
 Disposizioni in materia di formati per la trasmissione dei dati relativi agli
stati di consistenza delle reti di distribuzione del gas naturale
 Per i dati: Formato XML - Per documenti di testo: PDF
 Trasmissione mediante PEC o piattaforme telematiche dedicate
 Supporto cartaceo fino a 1 marzo 2013 – schemi allegati
 Resi disponibili:
 Manuale di istruzioni
 File XSD con regole sintattiche e semantiche per predisposizione file in
formato XML
Autorità per l’energia elettrica e il gas
8
Attuazione disposizioni in materia di
bandi di gara (art. 9, comma 2) - 1
• La d elib er azio n e 21 m ar zo 2013, 113/2013/R/g as



fissazione schema nota giustificativa – comma 9.1 decreto 12
novembre 2011
invio all’Autorità linee guida programmatiche d’ambito
verifiche sulla documentazione:
o
o
o
o
o
o
scostamenti bando di gara e disciplinare
rispetto punteggi massimi articoli 12, 13, 14 e 15 decreto 12 novembre
ripartizione punteggi tra le condizioni economiche
motivazione scelta indicatori qualità del servizio
scelte punteggi sub-criteri comma 15.5 del decreto 12 novembre
coerenza analisi costi-benefici e congruità condizioni minime di
sviluppo
Autorità per l’energia elettrica e il gas
9
Attuazione disposizioni in materia di
bandi di gara (art. 9, comma 2) - 2
• Det er m in a
d el
Dir et t o r e
In f r ast r u t t u r e 2/2013




d ella
Dir ezio n e
schema nota giustificativa – comma 9.1 decreto 12 novembre
2011
identificazione documenti che la stazione appaltante dovrà
trasmettere all’Autorità
modalità invio documenti all’Autorità
punti di verifica rispetto analisi costi-benefici
Autorità per l’energia elettrica e il gas
10
Procedimento in materia di tariffe e qualità
dei servizi di distribuzione e misura del gas
per il quarto periodo di regolazione

Procedimento avviato con la deliberazione ARG/gas 44/2012/R/GAS

DCO 341/2012/R/GAS: principali direttrici di intervento

DCO 56/2013/R/GAS: primi orientamenti per la determinazione del costo
riconosciuto ai fini della fissazione delle tariffe del servizio di distribuzione
e misura del gas

DCO 257/2013/R/GAS: primi orientamenti in relazione a struttura delle
tariffe, meccanismi di perequazione e riforma dei contributi di connessione

DCO 359/2013/R/GAS: orientamenti finali

Deliberazione 573/2013/R/gas
Autorità per l’energia elettrica e il gas
11
Deliberazione 573/2013 - 1
• Pr in cip ali co n t en u t i d ella d elib er azio n e:
 Durata periodo regolatorio
 Criteri di determinazione dei costi riconosciuti (costi operativi e costi di capitale)
 fissazione tasso remunerazione del capitale investito (WACC)
 trattamento nuovi contributi
 trattamento stock contributi
 Tariffe di riferimento, vincoli ai ricavi ammessi
 Tariffe obbligatorie
 Meccanismi di perequazione
 Primo provvedimento di unificazione sul territorio nazionale di contributi per
prestazioni di attivazione della fornitura e disattivazione su richiesta del cliente
finale
Autorità per l’energia elettrica e il gas
12
Deliberazione 573/2013 - 2
• Avvio d i p r o ced im en t o p er la d ef in izio n e d ei
cr it er i d i valu t azio n e d eg li in vest im en t i d i lo calit à
 procedimento finalizzato all’adozione di metodologie di valutazione a costi
standard per i nuovi investimenti ai fini dell’aggiornamento annuale del valore
delle immobilizzazioni di località, mediante lo sviluppo di un prezzario di
riferimento, ovvero all’applicazione del metodo del price-cap esteso anche alle
componenti a copertura dei costi di capitale di località del servizio di
distribuzione, da introdurre a partire dalle tariffe applicate nell’anno 2017
• Rin vio
r eg o lazio n e
t ar if f ar ia
p er
g est io n i
d ’am b it o a p r o vved im en t o sp ecif ico d a assu m er si
en t r o il 31 m ar zo 2014, a seg u it o d i co n su lt azio n e
Autorità per l’energia elettrica e il gas
13
Scaletta
• Co se f at t e
• Lavo r i in co r so
• At t ivit à f u t u r e
Autorità per l’energia elettrica e il gas
14
Documento per la consultazione sulla
regolazione tariffaria per le gestioni
d’ambito
• E’ in preparazione un documento per la consultazione
finalizzato all’adozione del provvedimento previsto dal comma
4.1 della deliberazione 573/2013/R/gas, dedicato alla
regolazione tariffaria per le gestioni d’ambito
Autorità per l’energia elettrica e il gas
15
Deliberazione 573/2013 - 1
• Asp et t i r in viat i a su ccessivo p r o vved im en t o , a
valle d i u lt er io r i ap p r o f o n d im en t i e d i u n
p r o cesso d i co n su lt azio n e:
 definizione dei corrispettivi unitari riconosciuti a copertura dell’attività di
distribuzione – gestione delle infrastrutture di rete
 determinazione dell’X-factor
 modalità di riconoscimento in tariffa dei costi relativi alla corresponsione:
o del corrispettivo una tantum per la copertura degli oneri di gara, di cui
all’articolo 8, comma 1, del decreto 226/11
o del corrispettivo riconosciuto annualmente del gestore alla stazione
appaltante, ai sensi delle disposizioni dell’articolo 8, comma 2 del
medesimo decreto, a titolo di rimborso forfetario degli oneri sostenuti dalla
stazione appaltante e dai singoli Enti locali per lo svolgimento delle attività
di controllo e vigilanza sulla conduzione del servizio
Autorità per l’energia elettrica e il gas
16
Deliberazione 573/2013 - 2
• Asp et t i r in viat i (seg u e):
 modalità di definizione del livello iniziale del capitale investito di località con
riferimento alle gestioni d’ambito;
 introduzione di meccanismi che consentano di trattare situazioni marginale
con livelli di RAB fortemente disallineati dalle medie di settore;
 modalità di trattamento dello stock di contributi esistenti al 31 dicembre
2011;
 allineamento delle vite utili regolatorie rispetto a quelle riportate nel decreto
226/11, in coincidenza con l’assegnazione delle concessioni per ambito
Autorità per l’energia elettrica e il gas
17
Deliberazione 573/2013 - 3
• Asp et t i r in viat i (seg u e):
 definizione delle modalità di determinazione del valore delle
immobilizzazioni nette di località dei servizi di distribuzione e misura
rilevante ai fini della determinazione del valore di rimborso a regime, ai sensi
delle disposizioni del decreto legislativo 164/00, articolo 14, comma 8;
 definizione della componente della tariffa obbligatoria a copertura della
differenza tra VIR e RAB, ai sensi delle disposizioni del decreto legislativo
93/11;
 definizione della componente della tariffa obbligatoria relativa allo sconto
tariffario di gara, ai sensi dell’articolo 13, comma 1, punti i e ii del decreto
226/11;
 definizione di misure per l’uscita anticipata dai contratti di concessione in
essere, relativi a “vecchie” gestioni comunali o sovra-comunali, con scadenza
posteriore a quella delle gare d’ambito;
Autorità per l’energia elettrica e il gas
18
Deliberazione 573/2013 - 4
• Nella p ar t e d i m o t ivazio n e d ella d elib er azio n e 573/2014 so n o
st at e d at e alcu n e in d icazio n i su i cr it er i d a u t ilizzar e p er
f issar e le r eg o le t ar if f ar io p er le g est io n i d ’am b it o :


nella definizione delle modalità di riconoscimento in tariffa dei costi relativi
alla corresponsione del corrispettivo una tantum per la copertura degli oneri
di gara si tenga conto dell’esigenza di certezza dei flussi tariffari per i soggetti
che partecipano alla gara;
ai fini della definizione dei corrispettivi unitari riconosciuti a copertura
dell’attività di distribuzione – gestione delle infrastrutture di rete da applicare
nel regime di concessione per ambiti:
o siano previste regole differenziate per il calcolo dei corrispettivi unitari
nel primo triennio successivo all’affidamento del servizio e per i
successivi anni ricadenti all’interno del quarto periodo di regolazione;
o i corrispettivi unitari siano definiti a partire dai valori applicati alle
“vecchie” gestioni comunali o sovra-comunali;
o i corrispettivi unitari siano differenziati in relazione alla densità degli
ambiti
Autorità per l’energia elettrica e il gas
19
Deliberazione 573/2013 - 5
• Cr it er i p er l’ad o zio n e d el p r o vved im en t o p er le g est io n i
d ’am b it o (seg u e):
 l’X-factor relativo all’attività di gestione delle infrastrutture di
rete da applicare nel regime di concessione per ambiti venga
determinato a partire dai valori applicati con riferimento alle
“vecchie” gestioni comunali o sovra-comunali;
 la determinazione del livello iniziale del capitale investito di
località con riferimento alle gestioni d’ambito, avvenga in
coerenza con i principi già enunciati nel documento per la
consultazione 359/2013/R/gas.
Autorità per l’energia elettrica e il gas
20
Pagina WEB gare gas
Autorità per l’energia elettrica e il gas
21
Dati RAB a stazioni appaltanti
• Progetto, finalizzato a rendere disponibili alle stazioni appaltanti i valori degli
asset ai fini regolatori (RAB), in coerenza con quanto previsto dalla deliberazione
113/2013:
 in una prima fase saranno resi disponibili (entro il mese di febbraio 2014) i
valori aggregati delle RAB di località senza distinzione per soggetto
proprietario;
 in una seconda fase verranno acquisite dall'Autorità, mediante una specifica
raccolta dati, le informazioni necessarie per calcolare, ai fini regolatori, i
valori degli asset relativi alla porzione di cespiti di proprietà dei gestori del
servizio di distribuzione, necessari per la determinazione dei valori relativi al
capitale investito netto di località (RAB), che sarà oggetto di trasferimento al
gestore entrante a seguito delle gare d'ambito. Tali valori saranno disponibili,
presumibilmente, a partire dal mese di giugno 2014.
Autorità per l’energia elettrica e il gas
22
Scaletta
• Co se f at t e
• Lavo r i in co r so
• At t ivit à f u t u r e
Autorità per l’energia elettrica e il gas
23
Delibera 113/13 – articolo 3
• Ai fini della formulazione di eventuali osservazioni, l’Autorità effettua verifiche
sulla documentazione trasmessa che hanno per oggetto l’analisi:
a. di eventuali scostamenti dal bando di gara tipo e dal disciplinare di gara tipo,
alla luce di quanto previsto dall’articolo 9, del decreto 226/11, secondo cui, nella
predisposizione del bando di gara e del disciplinare la stazione appaltante, si
dovrebbe attenere alle indicazioni del bando di gara tipo e al disciplinare di gara
tipo, riportati rispettivamente nell’Allegato 2 e 3 del medesimo decreto, senza
introdurre variazioni, anche in ragione dell’esigenza di efficienza e contenimento
dei costi;
Autorità per l’energia elettrica e il gas
24
Delibera 113/13 – articolo 3 (segue)
b. del rispetto dei punteggi massimi indicati negli articoli 12, 13, 14 e 15 del decreto
226/11;
c. delle giustificazioni relative alla ripartizione dei punteggi tra le condizioni economiche,
secondo quanto previsto dal comma 13.3, del decreto 226/11 e l’analisi della coerenza di
tali scelte con i criteri individuati nel medesimo comma 13.3, del decreto 226/11;
d. delle motivazioni relative alla scelta degli indicatori relativi alla qualità del servizio e
che tale scelta debba essere coerente con i criteri individuati al comma 14.4, del medesimo
decreto 226/11;
e. delle scelte dei punteggi relativi ai sub-criteri di cui al comma 15.5, del medesimo
decreto 226/11;
f. della coerenza delle analisi costi-benefici e la congruità delle condizioni minime di
sviluppo individuate nelle linee guida predisposte dalla stazione appaltante.
Autorità per l’energia elettrica e il gas
25
Determina 2/13 DIUC
• La determina prevede che le verifiche sull’analisi costibenefici si sviluppino sull’audit dei seguenti punti:
• identificazione del progetto
• definizione degli obiettivi
• analisi di fattibilità
• analisi delle opzioni alternative
• analisi economica, fondata per quanto possibile su
monetizzazione di costi e benefici;
 analisi di sensibilità e del rischio;
Autorità per l’energia elettrica e il gas
26
Altre attività di regolazione tariffaria
• Riforma criteri di riconoscimento nuovi investimenti
• Completamento riforma e unificazione contributi di
connessione sul territorio nazionale
Autorità per l’energia elettrica e il gas
27
Grazie per l’attenzione
Autorità per l’energia elettrica e il gas
28
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 035 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content