close

Enter

Log in using OpenID

140320 PAS FAQ.indd

embedDownload
Frequently asked questions
Percorsi abilitanti speciali
1.
Come si spiega l’ammontare delle
tasse universitarie?
In base alle spese dirette e indirette da sostenere dalla
Università a causa dell’attivazione e dello svolgimento
dei Percorsi abilitanti speciali, le Università di Trento e
Bolzano hanno deliberato di fissare le tasse universtarie
per il Percorso abilitante speciale nella misura di
2.500.-€ da versare in due rate. In paragone, le tasse
universitarie previste dalle Università di Padova, Verona
e Venezia ammontano a 2.676.-€.
La Provincia autonoma di Bolzano informa sul sito della
Ripartizione Diritto allo studio, Università e ricerca
scientifica (http://www.provincia.bz.it/diritto-allo-studio/
assistenza-universitaria/borse-studio-postuniversitarie.asp) che “per i percorsi abilitanti speciali
può essere fatta richiesta di una borsa di studio
nell’ambito delle borse di studio per la formazione
post-universitaria. L’ammontare della borsa di studio è
fisso ed è stabilito in € 4.000. Tale importo viene ridotto
in considerazione del reddito depurato dell’anno 2012 e
contestualmente aumentato in caso di pagamento di
tasse universitarie. Scadenze: 30 giugno 2014, 30
settembre 2014.”
2.
Quale è il motivo della sospensione del percorso per la scuola
primaria?
Il Decreto Ministeriale n. 81/2013 prevede l’attivazione
del percorso formativo finalizzato esclusivamente
all’acquisizione di titolo valido all’inserimento nella
seconda fascia delle graduatorie d’istituto, scuola
primaria, da parte delle Università. Può accedere a tale
percorso chi si è diplomato presso un Istituto magistrale
entro l’anno scolastico 2001/2002. Questi insegnanti
figurano attualmente nella terza fascia delle graduatorie
d’istituto.
In data 6 marzo 2014, il MIUR ha emanato il decreto
riguardante i posti di studio per il percorso
summenzionato così che la Libera Università di Bolzano
ha comunicato l’avvio del percorso a partire da sabato,
15 marzo 2014.
Con nota dd. 28 febbraio 2014, non indirizzata alla Libera
Università di Bolzano (reperibile in internet il 7 marzo
2014), il Direttore di Dipartimento presso il MIUR, dott.
Luciano Chiappetta, fa presente che dovrebbe essere
emanato un provvedimento che permetterebbe
l’inserimento in seconda fascia della graduatoria
d’istituto di tutti coloro che hanno conseguito il diploma
di istituto magistrale entro l’anno scolastico 2001/2002.
Su richiesta, il MIUR ha confermato di occuparsi della
questione.
Di fronte a tale situazione e le conseguenti incertezze, la
Libera Università di Bolzano ha deciso di sospendere
l’avvio del Percorso formativo finalizzato esclusivamente
all’acquisizione di titolo valido all’inserimento nella
seconda fascia delle graduatorie d’istituto, scuola
primaria.
3.
Quando verrà emanato il provvedimento definitivo riguardo
l’inserimento nella seconda fascia
delle graduatorie d’istituto?
La Libera Università di Bolzano non ha alcun potere in
merito e quindi non è in grado di rispondere in merito.
Su richiesta, il MIUR ha solamente confermato di
occuparsi della questione.
4.
Quando partiranno i Corsi per
la scuola secondaria di primo
e di secondo grado non attivati
quest’anno?
La Libera Università di Bolzano prevede, per l’anno
scolastico 2014/2015, l’avvio dei Percorsi abilitanti
speciali per le classi di abilitazione 17/A, 19/A, 93/A,
94/A, 98/A, 246/A, 345/A, 346/A, 446/A, 646/A nella
sezione tedesca e per le classi di abilitazione 93/A, 98/A,
246/A, 345/A, 346/A, 446/A, 646/A nella sezione ladina.
Questo risulta anche dal Regolamento didattico (art. 1,
comma 4). L’avvio richiede comunque l’emanazione di un
decreto ministeriale in merito alla definizione dei posti
di studio così come recentemente avvenuto per i posti
per l’anno accademico in corso. Nell’anno accademico
2014/2015 non verranno attivati Percorsi abilitanti
speciali per la sezione italiana in quanto tutti i candidati
li frequentano nel corrente anno accademico oppure li
frequenteranno in uno dei seguenti anni accademici
presso altra Università.
5.
Come si procede per
immatricolarsi?
Innanzitutto è necessario creare un account online
tramite il portale di preiscrizione https://aws.unibz.it/
exup/it. Registrati cliccando a destra su ‘CREA IL TUO
ACCOUNT’ ed inserisci i dati richiesti. Terminata la
registrazione, ti verrà inviata una e-mail con nome
utente (il tuo indirizzo e-mail) e password. Questi dati ti
serviranno per ogni accesso futuro.
All’interno del portale, completa i campi nella sezione `I
MIEI DATI PERSONALI´, carica un documento d’identità
valido (fronte/retro – il caricamento è obbligatorio!) e
una fototessera (è consigliato il formato jpg, 5:4, min.
290x230, max. 100 KB). Clicca su ‘SALVA’.
Prosegui cliccando a destra su ‘PERCORSO ABILITANTE
SPECIALE, segui le indicazioni sulla pagina e clicca sul
corso prescelto. Dovrai compilare debitamente le pagine
successive in ogni loro parte. Prosegui cliccando su
‘AVANTI’ in fondo a destra sulle singole pagine.
Completa l’inserimento dei dati cliccando su ‘INVIA’
sull’ultima pagina. Se la compilazione del modulo online
di iscrizione è andata a buon fine, riceverai una e-mail di
conferma all’indirizzo e-mail da te indicato nella parte ‘I
MIEI DATI PERSONALI’.
A questo punto dovrai cliccare su ‘MOSTRA PDF’ nella
colonna ‘AZIONI DISPONIBILI’ e stampare il modulo. Nel
caso ti accorgessi di aver inserito dei dati sbagliati,
potrai cliccare su ‘CANCELLA CANDIDATURA’ nella
colonna ‘AZIONI DISPONIBILI’ e compilare un nuovo
modulo.
Dovrai versare la prima rata della tassa di iscrizione di
Euro 1.500 sul conto corrente bancario della Libera
Università di Bolzano:
Cassa di Risparmio di Bolzano SpA
IBAN IT72 T060 4511 6190 0000 0009 004
BIC (SWIFT) CRBZIT2B107
Causale: PAS/SLK, nome e cognomen dello studente
Per concludere l’iscrizione dovrai consegnare il modulo
datato e firmato alla Segreteria studenti di Bressanone,
Viale Ratisbona 16, personalmente o inviarlo per posta
entro e non oltre il 26 marzo 2014, ore 12:00, insieme
alla ricevuta del versamento.
Importante: In caso di trasmissione della
documentazione tramite posta non farà fede la data del
timbro postale ma la documentazione dovrà giungere
entro il termine stabilito nella Segreteria Studenti a
Bressanone.
Per domande o in caso di problemi, è possibile
contattare il team della Segreteria Studenti presso la
sede di Bressanone. Seguono i nostri contatti e gli orari
di apertura:
Libera Università di Bolzano
Segreteria Studenti, sede di Bressanone
Viale Ratisbona 16
I - 39042 Bressanone
Tel.: +39 0472 012200
Fax: +39 0472 012209
Mail: [email protected]
Orari d‘apertura:
Lunedì, Mercoledì e Venerdì
09.00 – 12:00
Martedì e Giovedì
14:00 – 16:00
Venerdì
14:00 – 16:00 (da marzo a giugno; ottobre)
6.
È vincolante l’obbligo
di frequenza?
Per ciascun insegnamento lo studente deve frequentare
l’ 80% delle ore di lezione previste. È consentito, quindi,
un massimo di assenze nella percentuale del 20% per
ciascun insegnamento. Il monte ore relativo sarà
recuperato tramite attività on-line, predisposte dal
titolare dell’insegnamento. Il docente del corso o del
laboratorio potrà ammettere lo studente al relativo
esame di profitto solamente qualora sia stato assolto il
summenzionato obbligo di frequenza (vedi art. 9, comma
1, del Regolamento didattico).
8.
7.
La Libera Università di Bolzano
pone vari quesiti all’Intendenza
scolastica e questa a sua volta
all’Università. In generale si ricava l’impressione che sia il flusso
delle informazioni che la collaborazione tra le due Istituzioni sia
lenta e talvolta a singhiozzo.
Dal momento in cui si è cominciato a parlare di PAS la
Facoltà di Scienze della formazione della Libera
Università di Bolzano e le Intendenze scolastiche hanno
intrapreso grandi sforzi comuni per realizzare questi
percorsi abilitanti.
Il Ministero dell’Istruzione ha concepito i Pas in modo
tale che le domande di ammissione dovessero essere
indirizzate alle Intendenze scolastiche. Su questa base
le Intendenze hanno poi provveduto a valutare i requisiti
di accesso dei/delle candidati/candidate e a comunicare
alle Università competenti i nominativi degli ammessi
alla frequenza. L’intendenza scolastica è competente
anche per la concessione dei permessi studio
La formazione vera e propria viene svolta presso le
facoltà competenti. Inizia con l’iscrizione e
l’immatricolazione, comprende la frequenza delle
lezioni, lo svolgimento degli esami e, da ultimo,
dell’esame finale di abilitazione.
Cosa succederà al termine dei
corsi PAS?
Il decreto ministeriale istitutivo dei PAS (N. 81 /2013)
stabilisce che l’abilitazione conseguita tramite queste
procedure non consente l’inserimento nelle graduatorie
ad esaurimento statali (in provincia di Bolzano si tratta
delle “graduatorie provinciali”) ma esclusivamente
l’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di
Istituto, oltre che essere requisito di ammissione ai
concorsi per titoli ed esami.
Il Ministero dell’Istruzione conferma ad ogni occasione
la volontà di non voler riaprire le graduatorie ad
esaurimento e, prevedendo quindi di non consentire
alcun nuovo accesso alle graduatorie stesse e di voler
bandire concorsi per titoli ed esami per l’assunzione a
tempo indeterminato degli insegnanti.
Con il possesso dell’abilitazione all’insegnamento e
l’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di
Istituto, ai sensi dell’art. 17 del contratto collettivo
provinciale per il personale insegnante spetta l’indennitá
provinciale riferita a 3 o 9 anni di servizio a fronte di una
valutazione positiva del competente dirigente scolastico.
9.
Quando dovrà essere pagata la 2°
rata delle tasse universitarie?
La 2° rata delle tasse universitarie pari a Euro 1.000
dovrá essere pagata nel periodo dal 25.08.201415.10.2014. Agli studenti sarà inviata una e-mail
contenente le informazione necessarie.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
540 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content