close

Enter

Log in using OpenID

Alessandro Bergonzoni

embedDownload
# 190
marzo
Teatro Alessandro Bergonzoni La prosa in regione Marzo al
Miela Società dei concerti Butterfly e Traviata Wunderkammer
Cats Arte Franko Vecchiet Danilo Donati Clavora e Zors Breuer
Gloria Tronkar Schermi & Musica Tagliacorti Trieste is rock
A ritmo di jazz Zapping Belcomposto Dedica 2014 Festival
della poesia Albergo diffuso a Sutrio Premio Giorgetti
Giovedì 27 marzo
Alessandro Bergonzoni
Teatro Comunale di Monfalcone
1 marzo 2014 / Network Caffè n. 190/ Anno XIX/ Tel. 3488044685 / Aut. Trib. TS n. 980 del 9/4/199NTWK Aut. Trib. TS 1028 del 22/06/2001 - DIFFUSIONE GRATUITA - Spedizione in A.P. - 70% DC TS
friendly magazine
1 marzo 2013 / Nwork Caffè n. 177/ Anno XVII / Tel. 3488044685 / Aut. Trib. TS n. 980 del 9/4/199NTWK Aut. Trib. TS 1028 del 22/06/2001 - DIFFUSIONE GRATUITA - Spedizione in A.P. - 70% DC TS
]fik\U]fik\
P
E
]fik\U]fik\
14
]fik\U]fik\
SPAZIO 11B
20
SPAZIO 11B
SPAZIO 11B
spazio 11b
S
Casual Prêt-à-Porter Boutique
SPAZIO 11B
via S. Caterina 11b Trieste ! t. 040 661821 ! www.spazio11b.it
SP
marzo 2014
190
TEATRO
I lacci di Bergonzoni | I protagonisti di
Monfalcone, Rossetti e Contrada | La
fortuna di Molière | Tragedia e commedia
di oggi | La mafia in scena | Miela a pieno
regime | Società dei Concerti verso il gran
finale | Protagoniste femminili al Verdi |
Wunderkammer e la musica europea |
Tempo di grandi musical
Tel. 348 8044685
www.ntwk.it
[email protected]
[email protected]
STAFF
Direzione
FABIO FIERAMOSCA
Lacci, il nuovo spettacolo di
Alessandro Bergonzoni al
Teatro Comunale di Monfalcone
il 27 marzo
Lorenzo De Vecchi
Grafica e impaginazione
Erratacorrige, Trieste
[email protected]
Un grazie a tutti gli Uffici
stampa ed alle Agenzie di
comunicazione che hanno
fornito materiale per questo
numero.
da pagina 4
DA PAGINA 16
Franko Vecchiet | Memorabilia |
Eclettismo di artisti a Trieste: Spigai,
Dittmann-Soldcic , Clavora, Zors Breuer |
Danilo Donati a Villa Manin | Gloria
Tronkar
SCHERMI
MUSICA
NTWK è un’edizione:
da pagina 16
A PAGINA 21
A PAGINA 22
I grandi concerti, da Skunk Anansie
ad Alex Britti | Protagonisti firmati
Trieste is rock | Ubijazz e Thelonious |
Le serate musicali slovene
ZAPPING
Registro periodici
autorizzazione Tribunale di Trieste
n. 980 del 9/4/1998 e
n. 1028 del 22/6/2001
Distribuzione gratuita
ARTE
Taglia corti, il concorso di cortometraggi
e videoclip musicali under 35
Stampa
Tipografia Stella, Trieste
Alcune immagini e testi riprodotti sono
usati a scopo informativo e divulgativo e
mantengono il © dei rispettivi detentori.
La responsabilità su giudizi ed opinioni
espressi negli articoli è esclusivamente
di chi li ha firmati o siglati e non necessariamente della direzione o della proprietà
editrice. Le date dei concerti possono
subire variazioni o errori di stampa: decliniamo ogni responabilità ed invitiamo ad
usare le info disponibili. È vietata la riproduzione anche parziale dei testi o delle
immagini senza espressa autorizzazione
della casa editrice.
Questo numero è stato chiuso per la stampa il 28 febbraio 2014
DA PAGINA 4
a pagina 22
a pagina 26
A PAGINA 26
Bel Composto, per conoscere la cultura
della città | Olio capitale e Pollice verde |
Sulla neve di Sutrio-Zoncolan | Due grandi
festival: Dedica a Pordenone e il Festival
della poesia a Duino | Letteratura, arte e
diritti umani col Premio Giorgetti
NETWORK CAFFÉ
Le date del Friuli Venezia Giulia
GLI INDIRIZZI DOVE TROVI NTWK A TRIESTE:
HOTEL MILANO, v. Ghega 17 • JOLLY HOTEL v. Cavur 7 • HOTEL DUCHI p. Unità d’Italia 2 • BAR ROMA4 v.Roma 4 • BIP COMPUTER v. Donota 9 • DIME v.Milano 21 •
SABBADIN v. Roma 28 • CENTER FITNESS v. San Nicolò13 • LA PORTIZZA p. Borsa 6 • BAR URBANIS p. Teatro 4 • SPAZIO 11 v. S.Caterina 11 • CAFFE JOICE v. Roma
14 • BAR REX g. Protti 1 • UTAT POINT c. Italia 6 • CAFFE’ TORINESE c. Italia 2 • BUFFET BORSA v. Cassa Risparmio 2 • RISTOBAR PRIMO v. Santa Caterina 9 •
CAFFE’ STELLA POLARE v. Dante 14 • CAFFE’ TOMMASEO p. Tommaseo 4/c • MALABAR p. San Giovanni 6 • CAFFE’ VIA DELLE TORRI v.delle Torri 3 • BAR ALPINO
v. San Lazzaro 8 • CAFFE’ PONCHIELLI v.Ponchielli 3/b • LA FELTRINELLI v. Mazzini 39 • BAR X v. Coroneo 11 • CIRCUS v. San Lazzaro 11 • CAFFE’ SAN MARCO
v.Battisti 11 • LA PREFERITA v.le XX Settembre 29 • AQVEDOTTO v.le XX Settembre 37/c • COSTA v.le XX Settembre 24 • CAFFE’ROSSETTI v.le XX Settembre
45/a • BAR EXCELSIOR v.le XX Settembre 3 • BAR HARRY’S v.Carducci 2/c • TABACCHI ST.CENTRALE p. Libertà • CREMA&CIOCCOLATA v. Dante14/a • OSTERIA
ISTRIANO r. Grumula 6 • SIORA ROSA p. Hortis 3 • EMEROTECA p. Hortis 4 • BAR UNIVERSITA’ v. Vecchia Università 1/b • BIBLIOTECA STATALE l.go Papa Giovanni
6 • CASA DELLA MUSICA v. Capitelli 3 • KNULP v. Madonna del Mare 7/a • BAR STELLA l.go Pitteri 4 • CALZEDONIA p. Borsa 4 5 • BAR ROSSETTI V. XX Settembre
43 • BAR AUDACE p.Unità d’Italia 3/a • CAFFETTERIA del BORGO v. Malcanton 6 • OSTERIA da MARINO v. del Ponte 5 • INFORMAGIOVANI v. Procureria 2/a • SOL
del SUR v. d. Campanelle 85 • VIA EMILIA c/o C. C. MONTEDORO v. Flavia 119 • TEATRO MIELA, p. degli Abruzzi 3 • Vinerie Pirona, via dell’Annunziata 6/c
4
TEATRO
MONFALCONE | TEATRO COMUNALE
GIOVEDì 27 MARZO
WWW.ILROSSETTI.IT
I lacci di Bergonzoni
A Monfalcone il nuovo spettacolo del versatile artista bolognese
Davvero difficile costringere in una definizione il
teatro di Alessandro Bergonzoni. Al punto che perfino
il titolo del suo nuovo spettacolo, Lacci (al Comunale di
Monfalcone giovedì 27 marzo
nella rassegna “contrAZIONI”),
è provvisorio.
Indovinare prima del debutto gli argomenti e la struttura
di un suo spettacolo è sempre
stato difficile ma dopo Urge – la
sua ultima e fortunatissima
pièce – e la pubblicazione di L’amorte – il suo primo libro di
poesie uscito per Garzanti nel 2013 – è diventata una vera e
propria impresa vista la vastità del suo orizzonte d’interesse.
Scrittore originale, drammaturgo e interprete fra i
più interessanti della scena italiana, artista innovativo, pensatore ironico, enigmatico intellettuale: Bergonzoni è tutto questo e molto altro ancora.
Acclamato ospite del Festival della Letteratura di Mantova, di quello della Filosofia di Modena, dell’Antropologia
di Pistoia e del Festival della Spiritualità di Torino (dove si è
confrontato con il teologo Vito Mancuso sul tema “dell’agire
secondo legge di libertà”), Bergonzoni è stato il protagonista
TRIESTE | POLITEAMA ROSSETTI
31 MARZO E 1 APRILE
di originali incontri presso scuole,
biblioteche e università (non
ultima quella di Oxford).
Nelle vesti di artista (sono
sempre più numerose le sue mostre, collettive e personali), nel
2013 ha esportato il suo lavoro in
Europa, a Berlino, Madrid, Amburgo e Salamanca.
Vincitore dei più prestigiosi premi teatrali (Hystrio, UBU,
Premio dell’Associazione NaAlessandro Bergonzoni
zionale Critici Teatrali), l’autore
bolognese prosegue con Lacci il
suo personalissimo percorso di ricerca teatrale e linguistica,
spinto dalla necessità di sconfinare dai luoghi conosciuti alla
ricerca di orizzonti nuovi e diversi; di esplorare, in costante
movimento, i territori del comico, del non senso e dell’assurdo per sfuggire alle insidie del reale e trovare nuovi punti di
vista.
Perché il teatro di Alessandro Bergonzoni non è soltanto
un entusiasmante esempio di liturgia comica ma, soprattutto, uno strumento di visione, che ci permette di leggere
e meglio comprendere l’inesplicabile tutto che ci circonda.
Un teatro che porta, anche grazie ad una risata, dallo
stupore alla rivelazione.
WWW.ILROSSETTI.IT
Haber - Craxi
Una notte in Tunisia di Vitaliano Trevisan
La regia di Andrée Ruth Shammah, l’interpretazione di Alessandro Haber e degli altri attori, la bella
drammaturgia di Vitaliano Trevisan,
a detta della critica nazionale fanno
di Una notte in Tunisia uno degli
appuntamenti da non mancare in
questa stagione.
Il testo – opera di uno degli autori
più valenti del panorama contemporaneo – si muove sul delicato confine fra cronaca e storia, e a partire
dall’epilogo della vita di Craxi rappresenta una metafora del potere e della
sua caduta. Raffigurare Bettino
Craxi come un personaggio alla
Thomas Bernhard, trasformare il più controverso
emblema delle contraddizioni della vita pubblica italiana degli ultimi decenni
in uno di quei vecchiacci logorroici, ossessivi, livorosi
che popolano il suo teatro...
Trevisan sottrae Craxi
all’urgenza del dibattito politico, lo proietta in
qualche modo in una sfera
Alessandro Haber
Lo Zio Vanja
Una tenuta in campagna, libri,
vodka, dibattiti intellettuali, una
vita ordinata scossa dall’arrivo di un
professore e della sua giovane moglie
che apre pensieri sulla gioventù perduta e su aspirazioni non realizzate, un
anelito alla bellezza che distruggiamo
senza pensare al suo valore. Il capolavoro della letteratura russa verrà messo
in scena dal regista Ivica Buljan, uno
spatteacolo da non perdere per tutti
coloro che amano il teatro alto, malinconico del grazde Cechov. Lo spettacolo
sarà in scena al Teatro sloveno di
Trieste dal 14 al 23 marzo.
www.teaterssg.it
5
WWW.TEATROMONFALCONE.IT
A MARZO
MONFALCONE | TEATRO COMUNALE
Scanzi e Branciaroli
A Monfalcone l’Orchestra di Padova e del Veneto
Il cartellone di marzo del Teatro
Comunale di Monfalcone si apre mercoledì 5 con l’originalissimo concerto
de La Capilla, un ensemble fondato
dai migliori musicisti fiamminghi che
ha come organico base quattro voci e
liuto e che si dedica al repertorio della polifonia transalpina del Quattrocento; in programma una selezione
dai migliori compositori-cantori
della cosiddetta “scuola fiamminga”, scesi in Italia alla corte degli
Estensi a Ferrara.
Andrea Scanzi
Mercoledì 12 marzo l’Orchestra
di Padova e del Veneto presenta
la sua sezione dei fiati, integrata
per l’occasione da un violoncello e
un contrabbasso. Diretta da Michele Carulli, che dopo una brillante
carriera di clarinettista è passato
alla direzione, l’Orchestra propone
un capolavoro di raro ascolto, la
Serenata “Gran Partita” K 361 per
tredici strumenti a fiato di Mozart, e
la popolare Serenata op. 44 di
Dvořák.
Mercoledì 19 marzo
si apre un ciclo, triennale,
dedicato all’Integrale dei
Concerti per pianoforte e
orchestra di Beethoven.
Protagonisti di questo progetto sono la FVG Mitteleuropa Orchestra e sei giovani
pianisti dell’area triveneta; al
triestino Lorenzo Cossi e a Gloria
Campaner sono affidati, rispettivamente, il Concerto n. 1 ed il n. 3
mentre a dirigere l’Orchestra è Paolo
Paroni.
Ad aprire il cartellone di prosa di
marzo è un appuntamento di “contrAZIONI”, la rassegna dedicata alla
drammaturgia contemporanea e alla
scena emergente. Fra gli spettacoli
dedicati a Fabrizio De André, quello scritto e interpretato dalla coppia
Casale-Scanzi spicca per lucidità
del racconto e sensibilità dell’interpretazione; ne Le cattive strade
(giovedì 6 marzo) alla narrazione di
Andrea Scanzi, che ripercorre la vita
e l’opera del poeta e cantautore, si
intersecano le interpretazioni del
cantautore e attore Giulio Casale,
capace di personalizzare, nel segno
del rispetto, il repertorio di Faber.
Lunedì 17 e martedì 18 marzo
è invece la volta di Servo di
scena, fra le opere più celebri di
Ronald Harwood. Raccontando
le rocambolesche vicende di una
compagnia inglese di provincia che
resiste ai bombardamenti nazisti e
del suo vecchio capocomico ormai al
tramonto – interpretato dallo straordinario Franco Branciaroli – Servo
di scena è soprattutto un omaggio al
teatro, alla sua capacità di resistere,
alla sua insostituibilità.
A chiudere il cartellone di marzo
è, attesissimo, Alessandro Bergonzoni (giovedì 27 marzo), che approda
a Monfalcone, fresco di debutto,
con il suo nuovo spettacolo (il titolo,
assolutamente provvisorio, è Lacci):
un nuovo, entusiasmante esempio
di liturgia comica al confine fra il
divertissement linguistico e il teatro
dell’assurdo.
TEATRO
TEATRO
COMUNALE
DI MONFALCONE
STAGIONE 2012-2013
LA TRASMISSIONE
DEL PENSIERO
M A R Z O
MUSICA
GIOVEDÌ 7 MARZO ore 20.45
ENSEMBLE INITIUM ati
Gouvy / Enescu / d’Indy / Caplet
VENERDÌ 15 MARZO ore 20.45
FVG MITTELEUROPA ORCHESTRA
ENRICO BRONZI direttore e violoncello
Wagner / Saint-Saëns / Beethoven
GIOVEDÌ 28 MARZO ore 20.45
NELSON FREIRE pianoforte
Mozart / Brahms / Skrjabin / Rachmaninov
Chopin
PROSA
MARTEDÌ 12 MARZO ORE 20.45
contrAZIONI - nuovi percorsi scenici
RIBELLIONI POSSIBILI
di Luis Garcìa-Araus e Javier Garcìa Yagüe
regia di Serena Sinigaglia
con Mattia Fabris, Stefano Orlandi, Maria Pilar
Pérez Aspa, Arianna Scommegna,
Chiara Stoppa, Sandra Zoccolan
LUNEDÌ 18, MARTEDÌ 19 MARZO ore 20.45
IL NIPOTE DI RAMEAU
di Denis Diderot
regia di Silvio Orlando
con Silvio Orlando, Amerigo Fontani,
Maria Laura Rondanini
MARTEDÌ 26, MERCOLEDÌ 27 MARZO
ore 20.45
THE FULL MONTY
libretto di Terrence McNally
musiche di David Yazbek
regia di Massimo Romeo Piparo
con (in ordine alfabetico) Paolo Calabresi,
Gianni Fantoni, Sergio Muniz, Paolo Rufni,
Jacopo Sarno, Pietro Sermonti
BIGLIETTI
Biglietteria del Teatro
(tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19)
Ticketpoint / Trieste
Libreria Antonini / Gorizia
ERT / Udine
www.greenticket.it
I fiati dell’Orchestra di Padova e del Veneto
INFORMAZIONI
0481 494 369
[email protected]
www.facebook.com/teatromonfalcone
www.teatromonfalcone.it
6
TEATRO
TRIESTE | LUOGHI VARI
A MARZO
INFO VARIE
Esperimenti in prosa
Buccirosso e Dapporto alla Contrada, Gogol al Rossetti
L’ispettore generale di Gogol
Dal 12 al 16 marzo al Rossetti L’ispettore generale di Gogol’, un testo immaginifico, divertente, livido che offrirà valida
materia alla sua creatività. Gogol’ trasse l’ispirazione per la
commedia da un fatto di cronaca, perfetto per la satira sociale
con cui intendeva denunciare una società sempre più volgare
e corrotta, popolata di figure grottesche, in cui probabilmente
appariranno significative assonanze con la nostra.
Rappresentato per la prima volta a San Pietroburgo
nel 1836 L’ispettore generale racconta di una cittadina in
cui il sindaco e tutti i notabili sono corrotti: naturalmente
la voce di una visita “in incognito” di un ispettore generale li
manda nel panico. Scambiano per il temuto funzionario un giovane impiegato di passaggio, ed iniziano a blandirlo: il giovane
– che è peraltro
in difficoltà
economiche
– è invitato a
soggiornare in
casa del sindaco e subissato
da offerte anche di denaro,
L’ispettore generale
sempre meno
corrette. Compreso l’equivoco, ne approfitta più che può e
scappa prima che la sua vera identità sia svelata... ma intanto
al sindaco si presenta il vero ispettore. www.ilrossetti.it
La vita è una cosa meravigliosa
Forse la vita del protagonista
Mario Buonocore, semplice capotreno, sembrava un po’ troppo meravigliosa alla guardia di finanza che lo
sottopone ad un controllo fiscale per
scoprire cosa nascondesse il suo un
tenore di vita superiore decisamente
inadeguato allo stipendio delle ferrovie. E poi che sono quei movimenti
strani sul suo conto corrente? Dopo
un interrogatorio-interrogazione, il
protagonista decide di ritirarsi nell’abitazione delle sorelle in teoria per ricucire i rapporti, in pratica perché l’unico
modo per risolvere i problemi con la guardia di finanza è quello
di redimerle da uno stile di vita che Mario Buonocore non gra-
disce. E qui si aprono risvolti davvero
inaspettati, tra soldi nascosti e da nascondere. Le due sorelle interpretate da
Antonella Morea la “zitella” e Maria
Del Monte “la vedova” sono in realtà
delle usuraie. In tutto questo fanno da
contraltare tutti gli altri personaggi
che a loro modo traggono profitto dall’
“azienda di famiglia”. Il protagonista
vuole mettere ordine a questa situazioCarlo Buccirosso
ne per restituire l’onore al buon nome
della famiglia Buonocore. Il risultato è una commedia divertentissima con un retrogusto amaro che lascia spazio alla
riflessione. Protagonista Carlo Buccirosso. Alla Contrada
dal 28 marzo la 2 aprile. www.contrada.it
Ladro di razza: Clementi e Dapporto
Roma 1943. Un modesto ladro e truffatore, Tito, abituato a inventarsi la vita, esce dal carcere, dopo aver
scontato l’ennesima pena. Non può tornare a casa dei suoi,
perché sulle sue tracce c’è un usuraio, noto per la sua crudeltà. Decide quindi di rifugiarsi nella catapecchia di Oreste, suo
amico d’infanzia, che lavora
come operaio
nelle fornaci di
Valle Aurelia.
Tito deve
assolutamente trovare al
più presto
dei soldi, per
Il cast
placare l’ira
del “cravattaro”. Conosce casualmente una ricca zitella
ebrea, Rachele, che vive da sola in un appartamento lussuoso
del ghetto. Sarà lei la sua vittima. Tito la corteggia e, dopo
un’estenuante resistenza della donna, riesce finalmente ad
entrare nelle sue grazie. Ormai è di casa e pronto per il furto,
in cui coinvolge anche l’amico fornaciaro. E’ l’alba del 16 ottobre 1943, il momento del rastrellamento degli ebrei nel ghetto
di Roma da parte dei nazisti. In questa storia, mai il detto “Al
posto sbagliato nel momento sbagliato” fu più puntuale.
Ma il piccolo uomo Tito, opportunista e vigliacco, catapultato
di colpo in un episodio storico dirompente, scoprirà in sè un
inaspettato coraggio che gli consentirà un grande riscatto.
“Ladro di razza” si ispira alla grande tradizione del cinema
neorealista, indagando in chiave di tragicommedia un momento della nostra Storia. Alla contrada dal 7 al 10 marzo.
www.contrada.it
7
WWW.ILROSSETTI.IT
TRIESTE | POLITEAMA ROSSETTI
DAL 5 AL 9 MARZO
TEATRO
Erano tutti miei figli
Il capolavoro di Arthur Miller nella versione di Giuseppe Dipasquale
Scrittore eccellente e coraggioso, nonché sottile analista
del proprio tempo, Arthur Miller non ha mai evitato di prendere una chiara posizione rispetto alle problematiche della
società a lui contemporanea, quella società capitalistica di cui
volle occuparsi fin dal suo esordio
teatrale, nel 1944 con The Man
who had all the Luck. Erano tutti
miei figli (All My Sons, 1947)
arrivò poco dopo e lo rivelò al
mondo aprendo la fase dei suoi
maggiori successi.
In una struttura che evoca la
drammaturgia ibseniana, dove
sono gli errori del passato a determinare i traumi del presente,
Miller immagina e costruisce il
dramma di una famiglia della
classe media americana, rivelando battuta dopo battuta
la dura verità che si nasconde dietro una facciata apparentemente inappuntabile. Un cast elegante, capeggiato da Mariano Rigillo (che reciterà nel ruolo di Joe Keller) e Anna Teresa
Rossini (Kate Keller), si addentra
con sapienza nelle lacerazioni e nelle
potenti denunce proposte dall’autore, che tuttavia sbalza con grande
finezza anche i ritratti dei singoli
personaggi, ognuno interessante,
vivo, ricco di chiaroscuri.
Saranno tali interpretazioni –
sullo sfondo della metaforica scena
di Antonio Fiorentino – i punti di
forza del nuovo allestimento di questo classico del Novecento, firmato
dal Teatro Stabile di Catania.
INFO VARIE
A MARZO
FVG | LUOGHI VARI
La fortuna di Molière
Il classico francese a Gorizia, al Pasolini una rivisitazione del Malato immaginario
L’avaro
A chiudere il cartellone
di prosa del Teatro Verdi
di Gorizia il 27 marzo sarà
il grande classico L’avaro,
commedia in cinque atti
scritta nel 1668 dal commediografo francese Molière.
Ispirata all’Aulularia di Plauto, la commedia affronta la
tematica dell’amore e del
matrimonio. Protagonista
della commedia è Arpagone,
un vecchio taccagno. Pur
di tenere per sé i suoi soldi,
sceglie di far sposare al figlio
una vedova molto ricca e
alla figlia un marchese che,
ricco com’era, aveva
rinunciato alla dote
di lei. Per sé vuole
invece una ragazza
bellissima e con molte
virtù, seppure senza
dote. Purtroppo quello che vuole il padre
non corrisponde ai
Le Molière imaginaire
sentimenti dei figli: infatti
Elisa è innamorata del valletto Valerio, che ha perduto
la famiglia in mare, mentre
Cleante è innamorato di
Marianna, la giovane che suo
padre vorrebbe sposare.
Nella traduzione dello
straordinario Cesare
Garboli, l’immortale vicenda
di Arpagone raccontata da
nove preparati attori del
Teatro Stabile di Napoli e del
Teatro Stabile delle Marche.
www3.comune.gorizia.it
Argante, il protagonista
de Il Malato immaginario,
lo sostiene con convinzione:
“vivere è essere malati”! A lui
non interessa la guarigione,
ma quel mistero che i medici,
con la loro presenza, le loro
cure, le loro formule in latino
gli promettono. La malattia
come bisogno di non esistere, di addormentarsi, finché
tutta la vita sia risucchiata
da quel nulla che aspira
all’eternità.
Ma in questo allestimento del Teatro Kismet
c’è molto di più: assieme al
gioco della vita e della morte,
nel controluce della paura del
male, c’è anche il gioco tutto
molieriano del teatro, con
le sue farse, i suoi inganni e
travestimenti. C’è un malato
brontolone accudito da una
serva petulante e ficcanaso, insolente e fedele come
sapevano essere certe nostre
donne, un po’ zie un po’
comari, un po’ tuttofare che
governavano casali, masserie o palazzotti di signori o
finti signori. Questo Malato
immaginario è ambientato in
una casa del sud, con tanto
bianco e tanto nero e qualche lampo di colore, dove la
maschera italiana per eccellenza, Pulcinella. al Pasolini
di Cervignano il 31 marzo.
www.cssudine.it
8
TEATRO
FVG | LUOGHI VARI
INFO VARIE
A MARZO
Tragedia e commedia oggi
Le variazioni di Schmitt al Rossetti. Il genio di Tolcachir al Palamostre
Variazioni enigmatiche
Emilia
Éric-Emmanuel Schmitt è fra gli autori francesi
più affermati al mondo, sia nel campo della narrativa
(il recente Concerto in memoria di un Angelo ha ottenuto
il Premio Goncourt de la Nouvelle), sia in quello del teatro
e del cinema (un titolo fra tutti, Monsieur Ibrahim e i fiori
del Corano, interpretato da un memorabile Omar Sharif).
Il Teatro Stabile ne ha fatto più volte oggetto dei propri
spettacoli di produzione (Il Visitatore, con Turi Ferro e Kim
Rossi Stuart diretti da Antonio Calenda e Piccoli crimini
coniugali con Andrea Jonasson e Giampiero Bianchi) e in
questa stagione ripropone – dopo il bell’allestimento della
compagnia Mauri-Sturno di oltre dieci anni fa – l’emozionante Variazioni Enigmatiche. È un testo di sofisticata
costruzione drammaturgica e di grande tensione,
amato in tutta Europa. La
regista Gabriela Eleonori
assicura una prospettiva
femminile a una piéce dove
protagonista è l’assenza di
una donna, il cui vero profilo sembra inafferrabile,
proprio come la melodia su
cui sono composte le Enigma Variations di Elgar.
Dal 26 al 29 marzo alla
sala Bartoli del Rossetti.
Variazioni enigmatiche
www.ilrossetti.it
Emilia è stata per
diciassette anni la tata
di due fratelli argentini,
che oggi sono due quarantenni in crisi. E ora
che lei, dopo vent’anni,
è rientrata per un caso
nella loro vita, ricorderà
a entrambi che bambini
sono stati e soprattutEmilia
to, con sguardo schietto
e impietoso, che adulti sono diventati. Un giorno, infatti,
Walter, uno dei due fratelli, riconosce Emilia e la invita a
casa sua, dove vive con la sua nuova famiglia.
Quel bambino un tempo timido, balbuziente, ora
è un uomo di successo. Emilia si fa prendere dai ricordi
e ricostruisce nitidamente l’infanzia di quel bambino che
è stato forse il più grande amore della sua vita. Walter
sembra invece non ricordare o non volerlo fare. Mentre
la famiglia di Walter è nel bel mezzo di un trasloco, Emilia
osserva tutti e scopre che il ragazzo sciocco che ha cresciuto in fondo non è molto migliorato e che tiene assieme la
sua famiglia con gli artigli, solo per un disperato bisogno di
sentirsi amato. Ma c’è qualcosa che si mette di mezzo fra i
ricordi. C’è un segreto, qualcosa di indicibile. Emilia sta
scontando una pena in carcere. Sa bene perché si è ritrovata
lì, e non ha rimpianti. Di Claudio Tolcachir. Al Palamostre di
Udine il 21 e il 22 marzo.
Dopo il silenzio: “Liberi tutti” a teatro
Il silenzio omertoso è una delle armi della mafia: il
teatro invece è parola, comunicazione, presa di coscienza.
Sarà per questo motivo che Pietro Grasso ama il teatro e
per la seconda volta vi approda, dopo la significativa esperienza
di Per non morire di mafia – molto apprezzato allo Stabile che lo ha ospitato
nel 2010 e nel 2012 – con un nuovo
testo, Dopo il Silenzio, che Francesco
Niccolini e Margherita Rubino traggono dal suo libro Liberi tutti.
A dare voce al suo fondamentale
messaggio, è nuovamente Seba-
panni del mafioso. «In questo caso il palcoscenico è il luogo della
Storia – riflette il regista Alessio Pizzech – di una storia collettiva
che attraversa le piccole vicende personali di ognuno di noi e che
quindi può in sé contenere le fondamenta di un possibile riorientamento nazionale. In questa ottica anche in Dopo il Silenzio la
parola teatrale diventa strumento di indagine di una Storia
di un paese, l’Italia, che
coincide, si scontra talora,
diverge e poi trova punti di
contatto con la storia della
mafia con i suoi addentellati
politico-economici, con il suo
ribaltamento valoriale che si è
unito ad un imbarbarimento dei
costumi e della vita pubblica. Al
stiano Lo Monaco, accompagnato
questa volta in scena da Mariangela
D’Abbraccio – che incarna i vari
personaggi femminili del testo – e
Turi Moricca che vestirà invece i
Sebastiano Lo Monaco
Rossetti il 26 e il 27 marzo.
www.ilrossetti.it
10
TEATRO
TRIESTE | TEATRO MIELA
A MARZO
WWW.MIELA.IT
Marzo al Miela
Teatro, cinema e tanta musica, da Basaglia alla musica classica, gospel e rock
Reduci dal bel successo di pubblico e di critica de LA
COSCIENZA DI ZENO SPIEGATA AL POPOLO, Goulash
Blues Explosion, la Compagnia del Pupkin Kabarett si
ripresenta sul palco del Miela con tre appuntamenti di
satira il 3 il 17 e il 31 di marzo con i lunedì alternativi alle
proposte cittadine. Pronti a togliersi di dosso i panni
invernali, frizzanti come non mai, calceranno le scene
improvvisando sketch a ritmo di musica live della niente
Band al gran completo.
Prosegue nel mese di marzo, la fortunata collaborazione con il teatro Stabile del FVG , il 12, 13 e 14 marzo
alle ore 21.00 MURI - PRIMA E DOPO BASAGLIA, di
Renato Sarti con Giulia Lazzarini scene e costumi di
Carlo Sala e musiche Carlo Boccadoro. Tutto “funziona” al
millimetro, in Muri e al centro di tutto un’attrice semplice
Pupkin Kabarett (ph. Baxa)
e sublime come Giulia Lazzarini, che «non recita, ma vive
nuovo disco “Sassi” che esce per la Tempesta Dischi. Un disco
il personaggio».
minimale e sincero. Venerdì 28 marzo sempre alle 21.30 i
Anche quest’anno come da consuetudine consolidata da
TRAIN TO ROOTS una delle realtà più importanti e conoormai sette stagioni, marzo è il mese del Festival Pianistico
sciute del panorama reggae nazionale, e il 7 aprile Kristal
Internazionale, organizzato da Associazione Musicale “Il
and Jonny Boy è un duo
Concerto” e Bonawensvedese artistica mescolano
tura. Ogni sabato alle
le caratteristiche dei can21.00 per gli amanti
tautori acustici con alcuni
della musica classica
elementi elettronici e con la
il teatro Miela sarà
danza contemporanea.
sede di concerto.
Riprende la rassegna
L’1 marzo, CLARA
promossa da Bonawentura
RIVIERI E JURI DAL
in collaborazione con ITIS e
DAN OCTET, In the
ARIS /LA STAGIONE DEL
Still of the Night, il
RACCOLTO La maturità
giorno 8 PROMISED
della vita nel cinema. Gli
LAND, Spiritual gospel
appuntamenti della domenian’songs, il 16 Orcheca pomeriggio alle 16.30. Il 9
stra da Camera ARCHI
marzo IL MATRIMONIO CHE
GIULIANI , solista
Clara Rivieri e Juri Dal Dan octet - il concerto
VORREI di David Frankel;
JACOPO FERESIN, il
con Meryl Streep e Tommy
22 Recital del pianista
Lee Jones, il 16 il classico, IL VECCHIO E IL MARE di John
MARCOS MADRIGAL , “Musica Cubana del Siglo XIX”, e per
Sturges; con Spencer Tracy, il 23 BUON NATALE… BUON
finire il Recital della pianista ALESSANDRA AMMARA.
ANNO di Luigi Comencini, ispirato all’omonimo romanzo di
Ancora musica ma di diverso genere con i concerti di
Pasquale Festa Campanile e il 30 A LADY IN PARIS di Ilmar
Miela Music Live (OFF) il 25 alle 21.30 Maria Antonietta,
Raag; con Jeanne Moreau.
una ragazza con la chitarra e litri di sangue versato e il un
Ancora cinema con FILM – OUTLET il
cimena in lingua originale del mercoledì, offre
il 5 marzo, (sempre due proezioni alle 19 e
alle 21.30) MOOD INDIGO - LA SCHIUMA DEI
GIORNI di Michel Gondry , basato sul romanzo
“La schiuma dei giorni” di Boris Vian. Il 19 CHE
STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore
Scola. Un ricordo/ritratto di Federico Fellini,
raccontato da Ettore Scola in occasione del
ventennale della morte del regista. Il 26 marzo THE SQUARE - Inside the Revolution di
Jehane Noujaim. Vincitore al Sundance 2013
del Premio del Pubblico nella sezione “World
Train to roots
Cinema Documentary”.
TEATRO MIELA
STAGIONE 2013/14 MARZO
SATIRA
lun 3 marzo, ore 21.01
PUPKIN KABARETT
L’appuntameto alternativo
del lunedì
La Compagnia del Pupkin
Kabarett, ancora reduce da
“La Coscienza di Zeno spiegata
al popolo”, e in altre faccende
affacendata, si presenta puntuale
all’appuntamento del lunedì al
Teatro Miela.
lun 17 marzo, ore 21.01
PUPKIN KABARETT
Senza diritto di replica
Riflessioni stralunate,
inconfessabili confessioni,
irrilevanti rivelazioni, rassegne
stampa ormai rassegnate,
tutto questo e molto altro
ancora per una serata riflessiva
di meditazione forzata che
allontani lo stress dell’inverno.
lun 31 marzo, ore 21.01
PUPKIN KABARETT
The Spring
La primavera è arrivata e la
Compagnia più strampalata del
Nord Est non si è fatta cogliere
impreparata.
Gli attori frizzanti, corrosivi e
ipervitaminizzati affrontano
il palco accompagnati da una
spumeggiante niente Band al
gran completo.
PROSA
mer 12, gio 13 e ven 14 marzo,
ore 21.00
Il Rossetti Teatro Stabile
del FVG e Bonawentura
Altri percorsi
MURI - PRIMA E DOPO BASAGLIA
di Renato Sarti
regia Renato Sarti
interpreti Giulia Lazzarini
scene e costumi Carlo Sala
musiche Carlo Boccadoro
S/PAESATI
gio 20 marzo, ore 11.00 e 21.00
Malab e S/paesati
L’URLO DAL MONDO
di Laila Wadia, Mefenja Tatcheu e
Sabrina Morena. Con Marcela Serli
e Mefenja Tatcheu.
Le storie delle bambine e dei
bambini di tutto il mondo
che subiscono violenze e
maltrattamenti. Un urlo di
denuncia di chi vive nel dramma e
una voce di speranza di chi ne esce.
CINEMA
MUSICA
VII FESTIVAL PIANISTICO
INTERNAZIONALE 2014
Associazione Musicale
"Il Concerto" / Bonawentura
sab 1 marzo, ore 21.00
CLARA RIVIERI
E JURI DAL DAN OCTET
In the Still of the Night
“Ci siamo resi conto che
avevamo dentro di noi
un repertorio di musiche
dell’anima, antiche e
suggestive, che da sempre
ci accompagnano, nella vita
e nella nostra esperienza di
musicisti.”
Clara Rivieri e Juri Dal Dan
sab 8 marzo, ore 21.00
PROMISED LAND
Spiritual gospel an’ songs
CADMOS ENSEMBLE
Gruppo vocale LE PLEIADI
Un concerto in bianco e nero
dentro le tradizioni musicali
dello spiritual, del gospel e delle
carols.
sab 15 marzo, ore 21.00
Orchestra da camera
ARCHI GIULIANI
Solista Jacopo Feresin
Jacopo Feresin accompagnato
dall’orchestra da camera Archi
Giuliani diretta da Carlo Grandi
proporrà una scelta di autori
con forti contrasti passando
dal concerto per pianoforte di
Mozart k414 al repertorio del
novecento e contemporaneo.
sab 22 marzo, ore 21.00
Recital del pianista
MARCOS MADRIGAL
Musica Cubana del Siglo XIX
Musiche di Guastavino,
Lecuona, Viter, Ponce
Marcos Madrigal, pianista
cubano, è il paradigma di un
popolo che vive la musica
classica con gioia contagiosa,
immune da liturgie mondane
ma con la serietà sincera di chi
nutre per quest’arte il massimo
rispetto e dedizione.
sab 29 marzo, ore 21.00
Recital della pianista
ALESSANDRA AMMARA
Musiche di Caetani, Chopin,
Liszt e Ravel
Alessandra Ammara ha
attirato l’attenzione del mondo
musicale in seguito alle sue
brillanti affermazioni in
alcuni importanti concorsi
internazionali.
mar 18 marzo, ore 21.00
GROOVE MACHINE
Gaspare Pasini – alto e soprano sax
Dado Moroni – piano
Dave Zinno – contrabbasso
Adam Nussbaum - batteria
La “macchina del groove” è
un’idea nata da un intreccio di
amicizie tra quattro musicisti dai
curriculum davvero importanti
e rappresenta un autentico
sentire il jazz come costante ed
imprescindibile pulsione ritmica.
MIELA MUSIC-LIVE
mar 25 marzo, ore 21.30
MARIA ANTONIETTA
Una ragazza con la chitarra e
litri di sangue versato presenta
il suo nuovo disco “Sassi”:
minimale e sincero, come tutte
le cose che sono uscite dalla sua
bocca.
ven 28 marzo, ore 21.30
TRAIN TO ROOTS
Una delle realtà più importanti
e conosciute del panorama
reggae nazionale. L’intenso
lavoro in studio si riflette nelle
coinvolgenti performance live
della band, che negli ultimi anni
ha calcato i palchi dei festival
reggae più importanti e varcato
i confini nazionali per esibirsi in
tutta Europa.
VARIE
gio 6 marzo, ore 19.00
Bobo e i suoi amici
I RAGAZZI DEL TEATRO
di Andrea Andolina e Valentina
Burolo ispirato a I Ragazzi della
Via Pal, serata conclusiva de
Il Teatro dei ragazzi, scuola di
teatro per ragazzi dai 7 ai 14 anni.
lun 10 marzo, ore 20.00
I.C.S. (Consorzio Italiano di
Solidarietà)
PREMIO INTERNAZIONALE
MARISA GIORGETTI
2° edizione
Inaugurazione della mostra della
pittrice Francesca Zucca, a cura
di Juliet Art Magazine.
Serata di Premiazione per la
Sezione Letteraria e per la
Sezione Diritti umani, con
l’allestimento teatrale della
compagnia Consorzio Scenico.
Teatro Miela / Bonawentura
Trieste, Piazza Duca degli Abruzzi 3
[email protected]
tel. 040 365119
www.miela.it
seguiteci anche su
FILM-OUTLET
Bonawentura
in collaborazione con
La Cappella Underground
mer 5 marzo, ore 19.00 e 21.30
MOOD INDIGO
LA SCHIUMA DEI GIORNI
di Michel Gondry
Francia, Belgio 2013, 125’,
versione originale sott.it.
mer 19 marzo, ore 19.00 e 21.30
CHE STRANO CHIAMARSI
FEDERICO
di Ettore Scola
Italia 2013, 90’
versione originale italiana
mer 26 marzo, ore 19.00 e 21.30
THE SQUARE
Inside the Revolution
di Jehane Noujaim
Egitto, USA 2013, 90’
versione originale sott.it.
LA STAGIONE DEL RACCOLTO
La maturità della vita
nel cinema
Bonawentura in collaborazione
con ITIS e ARIS
dom 9 marzo, dalle 16.30
IL MATRIMONIO CHE VORREI
di David Frankel; USA, 2012, col. 100’
dom 16 marzo, dalle 16.30
IL VECCHIO E IL MARE
di John Sturges; USA, 1958, col., 86’
dom 23 marzo, dalle 16.30
BUON NATALE… BUON ANNO
di Luigi Comencini; Italia, Francia,
1989, col., 100’
dom 30 marzo, dalle 16.30
A LADY IN PARIS
di Ilmar Raag; Francia, Belgio,
Estonia, 2012, col., 94’
gio 27 marzo, dalle 16.00
Radioincorso.it
TAGLIA CORTI
Serata finale del concorso di
cortometraggi e videoclip musicali
under 35, con le proiezioni delle
opere finaliste alternate da
performance musicali.
12
TEATRO
TRIESTE | POLITEAMA ROSSETTI
A MARZO
WWW.SOCIETADEICONCERTI.NET
Pronti per il gran finale
Prosseda chiude il centro della stagione, che si concluderà con tre concerti ad aprile
Febbraio è stato un mese
ricchissimo per la Società dei
Concerti. Quattro concerti di
fila, dal 10 febbraio al 3 marzo,
hanno visto alternarsi sul palco
del Rossetti artisti di prima grandezza e giovani di grandi speranze. Dal variegato concerto del
Trio Eclettica seguito dal duo
Giovanni Gnocchi-Chiara Opalio
a un grande del violoncello come
Antonio Meneses, accompagnato al pianoforte dal solidissimo
Gerard Wyss; dalla giovane ma
già affermata pianista Beatrice Rana alla lezione-concerto
di uno dei più acclamati pianisti italiani, Roberto Prosseda.
Marzo è un mese di riposo che prelude al gran finale di aprile,
mese in cui si succederanno tre concerti, dal 7 al 28 del mese.
La prima di queste serate vedrà come protagonista ancora
TRIESTE | TEATRO VERDI
A MARZO
una formazione giovane e molto
originale, il Quartetto Ebène.
Ormai famoso per i suoi programmi
sorprendenti e per la sua attitudine giocosa, votata al crossover, il
Quartetto francese proporrà, come
spesso accade nei loro concerti,
una prima e sostanziosa parte
dedicata ai grandi classici del
repertorio. Si comincia con uno dei
quartetti che Mozart dedicò ad
Haydn, il terzo, K428. Si tratta di
un capolavoro del genere, in cui
Mozart, pur ricordando da vicino
il grande maestro, mette chiaramente il suo geniale sigillo,
come lo stesso Haydn non mancò di notare. Si prosegue con
il D887 di Schubert, immensa composizione tra le ultime
del pur giovanissimo musicista austriaco. A fine programma,
l’unica indicazione è: jazz&crossover.
WWW.TEATROVERDI-TRIESTE.IT
Protagoniste femminili
Si inizia con Butterfly e si finisce con Traviata. Recital pianistico a fine mese
C’è tempo fino all’8 marzo per assistere alla Madama
Butterfly al Verdi. Un grande ritorno per una delle opere
più amate del repertorio, diretta dalla bacchetta esperta di
Donato Renzetti e interpretata da un
cast di grande prestigio, tra cui spiccano
Amarilli Nizza, Luciano Ganci, Giorgio Caoduro.
L’opera successiva nel cartellone
vede ancora una grande eroina femminile, anch’essa disperata per amore e
anch’essa destinata a morire alla fine
del dramma. La traviata sarà presentata nel memorabile allestimento
della Fondazione Pergolesi Spontini dai
bozzetti scenografici di Josef Svoboda
che meglio ne sintetizza la genialità
artistica. Sarà la conferma che la grande
arte non ha età perchè parla un linguaggio universale che non teme lo scorrere
del tempo. Noto ed applaudito in tutto il
mondo come “la traviata degli specchi”
questo spettacolo infatti è entrato di
diritto a far parte della tradizione del
teatro d’opera contemporaneo. La regia
è affidata ad Henning Brockhaus,
dopo il grande successo del Macbeth
della scorsa stagione. Debutta a Trieste nel ruolo del titolo il
soprano Jessica Nuccio. Nuovamente sul podio per l’occasione il M° Gianluigi Gelmetti. Lo spettacolo andrà in scena
dal 21 marzo al 1 aprile.
Si incrocerà alle repliche di
Traviata il concerto della Stagione
sinfonica, venerdì 28 marzo (con
replica il giorno dopo). Si tratta, in
realtà, di un recital pianistico con
Giuseppe Albanese: al “Verdi”,
dove ritorna dopo il suo debutto
dell’ottobre 2009, si propone con
il programma che sta incidendo in
questo periodo, augurandosi che “ il
pubblico triestino - particolarmente
competente - possa apprezzare le
composizioni scelte, che sono degli
autentici capolavori dell’ Ottocento
romantico”: alla Fantasia in do maggiore op. 17 di Robert Schumann
farà seguito la celeberrima Sonata
quasi una fantasia in do diesis minore op. 27 n. 2 Al chiaro di luna di
Beethoven e infine la Fantasia in
do maggiore D 760 op. 15 Wanderer
Jessica Nuccio
di Franz Schubert.
13
WWW.WUNDERKAMMER.TRIESTE.IT
A MARZO
TEATRO
TRIESTE | LUOGHI VARI
In attesa del grande evento
Il 21 marzo il compleanno di Bach e la Giornata Europea della Musica Antica
Wunderkammer torna a stupire a in attesa del 21 marzo, primo giorno di primavera, compleanno di Johann
Sebastian Bach e, dall’anno scorso, Giornata Europea
della Musica Antica. Organizzata dalla Rete Europea della
Musica Antica (REMA - Réseau Européen de Musique Ancienne / European Early Music Network), riunisce e coinvolge
nelle celebrazioni oltre settanta festival in più di venti paesi
dell’Unione, tra i quali Wunderkammer, unica realtà musicale
in Friuli Venezia Giulia parte della Rete.
In attesa del grande evento Wunderkammer porta avanti
la sua stagione 2014. Si inizia il 4 marzo
con il concerto di Korneel Bernolet,
Cittadino Balbastre, nella sala Giorgio Costantinides del Museo Sartorio,
alle 21; un recital inserito nella sezione
Giovani Interpreti dedicato all’ultimo
grande compositore francese per clavicembalo, maestro di musica della regina
Maria Antonietta e, dopo la rivoluzione,
attivissimo trascrittore per tastiere degli
inni rivoluzionari. Il 13 marzo appuntamento con Tetraktys e Kees Boeke
WWW.ACTISTRIESTE.ORG
“I più begli occhi”: distillata in preziosi codici miniati di
eccezionale ricchezza, l’Ars Subtilior di Johannes Ciconia e dei
suoi contemporanei è essenzialmente musica d’avanguardia.
L’avanguardia del quattordicesimo secolo, ma sempre di avanguardia si tratta, che Kees Boeke e Tetraktys portano sulla
frontiera sonora di oggi, perfettamente in linea con l’idea
di Wunderkammer che fare musica antica significa mettere
l’accento su eccitazione e scoperta. Il 17 marzo il Trio Caterina composto da Tania Arcieri, Valentino Pagliei, e Andrea
Pandolfo proporranno per il ciclo Wunderkammer Laboratori
“Il gioco dell’oca barocca”, uniranno cioè la
loro esperienze ai confini tra la musica popolare italiana e il genere klezmer alle sfumature
antiche, per il pubblico e musicisti insieme, in
un Laboratorio Wunderkammer, in cui sperimentare nuove sonorità e nuovi percorsi. Chiude la stagione un terzetto di eventi importanti,
dalla Giornata della Musica Antica, il 21 marzo
in collaborazione con associazioni musicali in
tutta Europa, passando al futuro il 26 marzo
con il ritorno di iT’S b.a.ROCK!, giovani band di
Kees Boeke
oggi suonano come nel passato, solo oggi!
DAL 28 DICEMBRE AL 7 FEBBRAIO
TRIESTE | LUOGHI VARI
Retrospettiva su Danceproject
Festival Manifestazione di danza contemporanea e teatro-danza - Occhi sull’abisso
Si è appena conclusa l’XI edizione
del Danceproject Festival, organizzata dall’Associazione Culturale Teatro Immagine Suono ACTIS di Trieste,
che grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e della
Fondazione Casali ha avuto modo di
presentare un approccio e una visione particolare sul tema della Grande
Guerra, Occhi sull’abisso, appunto.
La manifestazione di danza contemporanea, teatro e teatro danza, si è
svolta dal 28 dicembre del 2013
al 7 febbraio 2014. Gli spettacoli
hanno avuto sede alla Sala Bartoli del
teatro “Il Rossetti”, al Teatro Stabile
Sloveno, al Teatro di Gradisca all’interno del Circuito Danza promosso
da Artisti Associati di Gorizia e in
spazi non convenzionali, quali la
sede dell’ACTIS e la sala conferenze
dell’Archivio di Stato, in cui è andato
in scena tra parole e passi di danza /
Occhi sull’abisso, una lettura
scenica su alcuni testi di Benco, Slataper, Stuparich e Rilke,
custoditi presso l’Archivio che
hanno rivelato il panorama ricco
di suggestioni e tensioni di quel
periodo (Il video della serata
verrà trasmesso su RaiStoria). La
proposta dell’ACTIS è quella di un
Festival che vuole toccare in maniera trasversale temi che attraverso la contaminazione del teatro e della danza contemporanea
affrontano tematiche complesse che riguardano anche
il nostro territorio, come era
accaduto per la X edizione in cui
il filo rosso era lo scrittore James
Joyce. Peculiarità del Festival
resta comunque la ricerca sui
linguaggi artistici, presentando
spettacoli che testimoniano un
percorso di innovazione.
14
TEATRO
TRIESTE | LUOGHI VARI
A MARZO
INFO VARIE
È tempo di musical
Cats torna a Trieste nell’allestimento di Trevor Nunn. Sugar alla Contrada
Cats
A distanza di sei anni, è sembrato
interessante offrire agli spettatori la
possibilità di applaudire ancora i “gatti
più famosi del mondo”. Ed in effetti Cats
vanta dei record di tutto rispetto: 21
anni e 8.950 repliche a Londra e 18
di tenitura a New York, 7 Tony Award,
tra cui quello per miglior musical,
miglior colonna sonora e miglior regia,
un Grammy per il miglior album, un’aria
divenuta celeberrima, Memory e incisa
da almeno 150 star della musica (fra cui
Barbara Streisand)...
Ad ispirare Webber per questo capolavoro è stata The Old
Possum’s Book of Practical Cats una raccolta di poesie sui
gatti scritte da Eliot, il celebre drammaturgo inglese di Assassinio nella Cattedrale. Il compositore ha immaginato che in una
notte di luna, in una poco romantica discarica – che però diventerà un luogo pieno di magia – si raduni un numeroso gruppo
di gatti. Ognuno racconterà la propria vita e le proprie passioni
– dando adito a eccellenti numeri coreografici e di canto – al
saggio Old Deuteronomy: il
vecchio gatto le valuterà ed
assegnerà al più meritevole la
possibilità di rinascere in una
nuova “Jellicle Life”.
L’arrivo della malconcia
Grizabella e il racconto della sua
commovente parabola, chiude
con puro incanto un crescendo
di numeri tutti memorabili. Lo
spettacolo è infatti di altissimo
Cats
livello: la regia di Trevor Nunn
(uno dei più celebri registi inglesi) è divenuta un vero punto di riferimento, per la sua armonia
e pienezza nell’equilibrare ogni apporto, dalle irraggiungibili
musiche di Webber, alle coreografie, ai costumi di John Napier
celebri e riconoscibili in tutto il mondo.
Uno spettacolo dunque che è assieme storia e pura vivissima emozione, che allo Stabile applaudiremo nell’interpretazione di un cast di prima qualità, naturalmente con orchestra dal vivo. Dal 19 al 23 marzo. www.ilrossetti.it
Sugar
Joe e Jerry sono due squattrinati musicisti che si trovano
nel posto sbagliato al momento
sbagliato diventando testimoni
involontari della strage di San
Valentino. La città diventa
quindi troppo pericolosa per
i due musicisti che si vedono
costretti a scappare trovando
un ingaggio in una piccola orchestra tutta femminile diretta
in Florida.
Travestiti da donne iniziano il loro viaggio con “Sweet
Sue e la sua banda” verso
Thriller Live
Miami. Durante il viaggio, oltre
a familiarizzare con tacchi e
movenze femminili, Joe e Jack,
diventati Josephine e Daphne,
si ritroveranno alle prese con
Sugar, la splendida cantante del
gruppo che si affezionerà alle
due nuove amiche confidando
loro la sua intenzione di sposare un miliardario in Florida.
Josephine e Daphne dovranno
quindi cercare di tenere a bada
i loro sentimenti per Sugar e
riuscire a scappare dai gangster
che inaspettatamente arriveranno in Florida per un
convegno.
Una serie di equivoci e tanta buona
musica jazz fanno da
contorno a una storia
che sa appassionare e far
sognare, e che dimostrerà che in fondo in fondo…
“nessuno è perfetto”.
Dal 21 al 24 marzo al
Bobbio di Trieste
Sugar
www.contrada.it
L’esordio nazionale di Thriller Live è
avvenuto nel novembre del 2009, proprio al
Politeama Rossetti, davanti a un pubblico fitto
e calorosissimo, incapace alla fine di trattenersi dal ballare assieme agli artisti. Lo spettacolo
è un grande, ipertecnologico ed energico
omaggio al genio artistico di Michael Jackson, il Re del Pop che era scomparso allora da
pochi mesi. Nuovamente in esclusiva italiana,
unica tappa del tour europeo che lo porterà
nuovamente a Vienna, Berlino e Monaco di
Baviera, lo spettacolo sarà allo Stabile
regionale dal 15 al 18 maggio per regalare
una serata di spettacolo di alta professionalità
e straordinaria energia. www.ilrossetti.it
Thriller
16
ARTE
TRIESTE | MUSEO REVOLTELLA
FINO AL 30 MARZO
WWW.MUSEOREVOLTELLA.IT
Memorabilia di Franco Vecchiet
L’antologica dell’artista triestino nelle sale del Revoltella
“Memorabilia” è il titolo della mostra antologica
dell’artista triestino Franco Vecchiet allestita nelle sale
del Museo Revoltella. Organizzata da Comune di Trieste,
l’Unione Culturale Economica Slovena–Slovenska kulturnogospodarska zveza SKGZ, il Museo Revoltella–Galleria d’arte
moderna e l’Associazione culturale
per l’arte KONS. La mostra è a cura
dell’Unione Culturale Economica
Slovena – Slovenska kulturno-gospodarska zveza SKGZ. La curatrice è la
giovane storica dell’arte Giulia Giorgi
che ha anche redatto i testi che accompagneranno il pubblico attraverso la
visita della mostra e assieme al maestro
Vecchiet è anche curatrice dell’allestimento.
L’esposizione di Franco Vecchiet si
sviluppa attraverso un percorso tematico: ogni sezione appare come uno
scrigno di suggestioni, pensieri, oggetti, ricordi. In genere, con il termine
memorabilia, si intendono oggetti che servono a conservare
nella memoria un evento, un luogo, una persona, ma in senso
lato possono essere anche appunti, immagini, suoni. Nel caso
di Vecchiet sono anche impressioni: in parte di luoghi che ha
TRIESTE | LUOGHI VARI
A MARZO
visitato o nei quali ha vissuto, in parte di opere di altri artisti,
come lui stesso dichiara. La sezione “Similare”, narra episodi
chiave nella vita dell’autore e della comunità slovena di Trieste, della quale fa parte, e induce alla riflessione sull’appartenenza ad una comunità. Due stanze sono dedicate alla grafica:
una, “Pavimenti”, racconta degli istituti
d’arte di Trieste, Venezia e Parigi, dove
Vecchiet ha insegnato e lavorato; l’altra,
“Coal”, raffigura le suggestioni americane. Un’ampia sezione è legata alla stampa:
i riferimenti vanno dai caratteri mobili,
alla debordante produzione odierna,
alla quale si riferiscono i “Diari”, fino ai
paradossali “Libri di piombo”. In questa
esposizione personale, che ripercorre le
fasi salienti della carriera di Vecchiet,
grafica e altri mezzi espressivi rappresentano temi che talvolta rimandano a cose
tangibili e legate al territorio,come nei
lavori “di sale”, talvolta a concetti astratti
e simbolici, come nelle “Piastrelle”.
Procedendo nel percorso della mostra, oggetti preziosamente custoditi per serbarne il ricordo, diventano
immagini che rendono pubblica la memoria visiva ed
emotiva dell’artista.
WWW.TRIESTECULTURA.IT
Foto ed eclettismo
Le creazioni di Alessandra Spigai e le immagini di Magrit Dittmann-Soldcic
Spigai - Muse interiori
Figure misteriose
e dense di significato,
rappresentanti dei numerosi
strati emozionali che costituiscono l’essere umano.
Un selezionato e variegato
insieme di personaggi che
sembrano provenire da
un passato classico di un
tempo indefinito e giungere
contemporaneamente da
un ipotetico futuro visionario, dove gli stati d’animo
come la grazia, il coraggio, la
contemplazione, l’alterigia,
trovano la loro forma fisica
in figure diverse, in espressioni conformazioni e
dettagli a volte provocatori, a volte ironici, a volte
riflessivi.
Sono le parti delicate
e quelle intense, nascoste e conviventi di noi
stessi, e il riconoscerle e
celebrarle è il fine della
ricerca di Alessandra Spigai. Alla Sala Comunale
d’arte fino al 12 marzo.
Dittmann-Soldcic
La mostra a cura di Magrit
Dittmann-Soldcic si intitola
Sulle tracce dell’anima del
violinista Velemir Dugina,
visitabile a palazzo Costanzi
fino al 9 marzo.
Così racconta la fotografa:
“La mia storia su Velemir
Dugina è nata per caso. Mi
ha colpito la fotografia sulla
lapide della sua tomba. Il suo
sguardo era così aperto che
mi è sembrato di poter guardare nella sua anima.
Ho saputo che aveva finito la sua giovane vita suicidandosi. Nella lettera d’addio
ha chiesto di essere sepolto a
Stivan, un villaggio dell’isola
di Cherso, in Croazia. È stato
l’inizio di un’intensa ricerca”.
Palazzo costanzi, fino al 9
marzo.
17
WWW.VIILLAMANIN-EVENTI.IT
DAL 9 MARZO AL 22 GIUGNO
CODROIPO | VILLA MANIN
ARTE
Trame di cinema
Danilo Donati: costumi nei film di Citti, Lattuada, Faenza, Fellini, Pasolini, Zeffirelli
Villa Manin ospiterà la
straordinaria collezione di costumi di scena
disegnati da Danilo
Donati (Oscar per i costumi di Romeo e Giulietta di
Zeffirelli nel 1969 e per il
Casanova di Federico Fellini (1977) nel corso della
sua straordinaria carriera
di scenografo e costumista
e realizzati dalla storica
sartoria Farani di Roma
oggi diretta dal friulano
Amarcord
Luigi Piccolo.
Nello spazio espositivo
della dimora dogale dei Manin verrà ripercorsa la carriera di
questo geniale artista attraverso i costumi di scena realizzati
per alcuni dei più importanti maestri del cinema italiano: da
Federico Fellini a Pier Paolo Pasolini, da Franco Zeffirelli a
Alberto Lattuada, da Sergio Citti a Roberto Faenza.
Le voci originali dei registi sul set, le musiche dei film e
una selezione di testi documentali curati da Andrea Crozzoli
accompagneranno lo stupefatto visitatore in un viaggio
nel passato quando ancora il
cinema italiano era ammirato
dai pubblici di tutto il mondo.
Le diciotto stanze che oggi
costituiscono il suggestivo
percorso espositivo di Villa
Manin accoglieranno centoventi costumi restaurati e
perfettamente conservati
nella collezione della sartoria fondata da Piero Farani a
Roma alla fine degli anni cinIl Casanova di Federico Fellini
quanta. Il percorso espositivo
– curato da Patrizio De Mattio
e Fabiola Molinaro - sarà integrato da un ricco materiale iconografico con ingrandimenti fotografici degli scatti realizzati
sui set, con la proiezione di sequenze di molti film, di interviste con i registi e con Danilo Donati provenienti dal fondo
conservato dagli eredi, dagli archivi di Cinemazero, del Fondo
Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna, dalla Fondazione
Federico Fellini di Rimini e delle Teche Rai.
NAIMA JAZZ CAFFÈ TRIESTE
NAIMA`
JAZZCAFFÈ
d u e p u n t o z e r o
L’atmosfera di sempre, gli stessi drink
Da Lunedì a Venerdì 12-15 e 20-03 Sabato 20-03 Domenica chiuso
In via San Francesco 30, Trieste - 040 366900
18
ARTE
TRIESTE | STUDIO TOMMASEO
FINO AL 19 MARZO
Fumetti e animazione
Kaja Avberšek e Stefano Ricci
Kaja Avberšek e Stefano
Ricci hanno inaugurato sabato
1 marzo allo Studio Tommaseo
di Trieste alle 19 una mostra a
due dedicata al fumetto e all’animazione, settori della creatività
visiva nei quali sono protagonisti
fin dall’inizio della loro formazione
artistica. I due disegnatori espongono a Trieste una selezione di
nuovi disegni e alcune serie di
immagini in sequenza prodot-
TRIESTE | CENTRALE IDRODINAMICA
te per recenti cortometraggi di
animazione. L’iniziativa è realizzata da Trieste Contemporanea
in collaborazione con Vivacomix–
Pordenone, Galerie Martel–Paris e
Studio Tommaseo–Trieste e con il
contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia
Giulia. Essa, a cura
a Trieste di Paola
Bristot e Katerina
Mirovic, è parte della
manifestazione VIVA
I FUMETTI / ŽIVEL
STRIP.
VIVA I FUMETTI
ha come punta di
diamante della programmazione italoslovena un concorso
di fumetto e animazione aperto alle Scuole e alle
Università della Regione Friuli
Venezia Giulia e della Slovenia al
quale si può partecipare fino al
18 marzo.
FINO AL 15 MARZO
WWW.TRIESTECONTEMPORANEA.IT
Roberto Cantarutti
Una mostra dedicata al pittore di Cormòns,
al Museo Civico del Territorio fino al 30
marzo. La sua pittura si sviluppa nell’ambito
della figurazione e la ricerca di nuove tessiture
espressive. I rapporti tra corpo e natura, corpo
come gesto-azione, sono gli elementi del suo
costruire .Dopo un irregolare percorso di studi
tra il 1996 e il 1998
partecipa al laboratorio
del progetto Visibili/
invisibili delle Officine
Creative di Udine. Dal
1995 al 2004 dipinge
ed espone nello studio
di Cividale del Friuli.
Vive e prosegue la
propria ricerca artistica
a Cormons, dove dall
2008 apre “spazioTILT”
spazio espositivo con
annesso laboratorio
nel centro storico della
città.” Nelle composizioni di Roberto Cantarutti la pittura indaga
l’anima attraverso la natura. La figura umana
che è il centro affettivo della riflessione pittorica è immersa ma non governa le cose ne è parte
nel divenire”. www.comune.cormons.go.it
040.6732620
Tradizione mineraria
Le Miniere di Cave del Predil in mostra alla Centrale Idrodinamica di Porto Vecchio
L’esposizione, che rientra nell’iniziativa culturale
di Italia Nostra “Distretti costieri e distretti
minerari dismessi tra il
Baltico e il Friuli Venezia
Giulia” ed è stata organizzata in collaborazione con
l’Istituto di cultura Marittimo Portuale di Trieste e il
Comune di Tarvisio, vuole
far conoscere il patrimonio
di archeologia industriale di questo importante sito (sfruttato fin dall’inizio del XIV sec.) per ricordare la sua storia e per
dare un riconoscimento al significato economico e sociale di
un’attività estrattiva che ha caratterizzato per secoli l’area
del Tarvisiano. Vi sono esposti una serie di pannelli con
importanti documentazioni fotografiche di grande
suggestione che raccontano la storia delle persone, del loro
La miniera di Cave del Predil
lavoro, le tecniche, le macchine e i luoghi che costituiscono
lo straordinario mondo della miniera di Raibl. L’esposizione
è stata allestita dall’arch. Stefano Krevatin con la diretta
collaborazione del Comune di Tarvisio e dell’Associazione
“Minatori di Raibl” che si è interessata alla raccolta della documentazione storico-fotografica che collaborerà nell’assistenza ai visitatori durante la mostra.
19
INFO VARIE
A MARZO
ARTE
TRIESTE | LUOGHI VARI
Conoscere l’arte triestina
La Monografia su Silvano Clavora e la mostra di Serena Zors Breuer
Serena Zors Breuer
Venerdì 14 mardel Comune di
zo alle 18 nella
Trieste, il quale
Sala Paolo Alesfirma la prefazione
Silvano
si del Circolo
del volume, che
Clavora
1 9 6 3 - 2 0 13
della Stampa di
si avvale dei testi
Trieste (corso Itainediti di Accerboni
lia 13) l’arch. Mae del critico Sergio
rianna Accerboni
Brossi.
presenta l’eleIn una città dalla
gante monografia
“scontrosa grazia”
dedicata al pittore
di sabiana memoria,
Silvano Clavora,
esistono a volte in
che ripercorre attraverso più di
ambito artistico-culturale e
200 pagine e numerosissime
scientifico dei gioielli nascosti,
immagini a colori il lungo itiche, per riservatezza o desidenerario creativo e l’inesausta
rio di guardare avanti e di prosperimentazione condotta dal
durre, si celano essi stessi con
‘63 al 2013 dall’artista triestilevità e noncuranza al pubblino, che in modo del tutto perco. - osserva Accerboni - Tra
sonale ha saputo interpretare
queste personalità, pluridotate
lo spirito delle avanguardie del
e in fondo schive, possiamo
secondo novecento e degli anni collocare l’animo sorridente di
2000.
Silvano Clavora, pittore polieInterverrà Adriano Dugulin
drico e artista discreto e fantadell’Area Cultura e Sport
sioso. Info: 335.6750946
S’inaugura il 28 marzo
alle 19 a Trieste nella Sala
del Giubileo (via Mazzini
3) un’importante personale
della pittrice Serena Zors
Breuer, che, attraverso una
cinquantina di affascinanti
lavori, ricostruisce il suo percorso creativo dagli anni ’80
a oggi: arte del vetro, design,
scultura, disegno e pittura,
concentrati intorno a una modularità espressiva molteplice,
giocosa e coinvolgente nella
sua metafisica e surreale gioia
di vivere, connotano la rassegna, che sarà presentata dalla
SILVANO CLAVORA 1963-2013
Silvano Clavora
In copertina
“Espressione carsica” (particolare)
curatrice, architetto Marianna
Accerboni.
Nata a Trieste, la lascia poco
più che ventenne per Monaco
di Baviera, dove vive e opera.
Sin da giovanissima si dedica al
disegno e alla pittura. A Monaco è allieva della Kunstgewerblerin Erika Liebl, da cui apprende l’arte del vetro secondo
Tiffany, che realizza quindi su
proprio design, esponendo in
numerose mostre con grande
consenso, che e la porta a lavorare per arredamenti d’interni.
Dal ’91 ha esposto con successo a Trieste, Venezia e
Monaco. Da fine anni ’90 si
dedica anche alla scultura e
dal 2008 a fantastiche composizioni simbolico-oniriche a
tecnica mista e collage (fino
al 17 aprile/ orario tutti
i giorni 11 - 20/ info 040
301580/+491792983633).
ARTE
20
RUBRICA DI ROBERTO VIDALI
Gloria Tronkar
E il frammento Rocaille
Gloria Tronkar, nata a Gorizia nel
1987, nel 2010 consegue il Diploma
di indirizzo pittorico all’Accademia di
BB. AA. di Venezia e nel dicembre del
2013 si laurea in Storia dell’arte presso l’Università degli studi di Trieste,
con una tesi che ha per argomento
Rosalba Carriera a Gorizia: i Lantieri
committenti di pitture in pastello e i
Santi di Francesco Pavona. Recentemente ha partecipato alla collettiva
“Quattro” (ottobre 2013, progetto
firmato da Elisabetta Bacci) presso
Luisi Art&Space (assieme Graziella
Menozzi, Annalisa Pisoni, Magda
Starec Tavcar).
Che cosa fai di bello a Gorizia?
Negli ultimi tre anni mi sono
concentrata sullo studio della storia
dell’arte moderna, conciliando l’attività pittorica con il poco tempo che
rimane disponibile.
E trovi che la tua città sia un
adeguato punto di riferimento
per la cultura contemporanea?
No, non direi...
Come ti aggiorni, allora? Come
ti tieni informata?
Frequento il più possibile gli
eventi artistici e culturali offerti dal
Triveneto, come le mostre del Correr,
del Guggenheim e di Punta della
Dogana e leggo riviste specializzate...
Film, libri e musica sono indispensabili (purché buoni) anche se non
hanno esattamente una portata di
influssi diretta o, meglio, riconoscibile su quello che faccio.
Allora, mi vuoi far capire che
in una piccola città ti è più facile
concentrarti, operando anche
piccoli e frequenti spostamenti...
Sì, il vantaggio di una città
molto piccola è quello di poter prendere le distanze da quello
che nella metropoli succede senza soluzione di continuità,
trovando una risposta “meditata” al vortice di suggestioni. E
poi spostarsi spesso, anche per breve tempo, per me è molto
stimolante.
G
Ma tu credi che la regione Friuli
Venezia Giulia, e il Triveneto in
senso più ampio, possano offrire
delle opportunità di mercato alle
giovani leve?
Non credo che qui ci siano molte
opportunità: è un po’ tutta l’Italia che è
stagnante. Ma io non posso fare testo
perché con il mio carattere schivo e
la mia ritrosia a farmi conoscere non
sono certo un buon parametro per misurare l’accoglienza dei giovani artisti
da parte del pubblico e del mercato.
Tuttavia, non penso sia una cosa facile, non lo è mai stata e gli enti pubblici
non credo abbiano la forza e la volontà
di sostenere una cosa del genere.
Come procede il tuo attuale
lavoro artistico?
Ho sempre avuto l’impressione
che il mio lavoro procedesse lungo un
unico filo rosso, anzi lungo un’unica
linea, invariabilmente curva. La mia
“poetica” parte dalle impressioni e
dalle immagini che mi affascinano,
incontrate nell’esperienza quotidiana (il corpo, le piante, organismi
microscopici e concrezioni naturali), o
che vengono dalla storia dell’arte (le
grottesche pompeiane, il rococò, la secessione viennese...), per cui lo studio
degli stili storici e il fare pittorico per
me si alimentano a vicenda. Da questa
collezione di immagini e motivi cerco
di ricavare un’essenza il più possibile
condensata, per poi tradurla in forme
e linee quasi stenografiche. Quello che
vorrei catturare sulla tela è un universo interiore fluido e privo di centro che
stenta a stabilizzarsi in forme statiche.
Anche l’assenza di titoli ha finora avuto
l’intento di sottrarsi a un possibile “riconoscimento” per obbligare il
riguardante a trovare un proprio ordine o senso. Se si volesse,
tuttavia, appiccicarmi addosso un genere pittorico, sarebbe,
senz’altro, la natura morta perché il soggetto è dato in tutto e
per tutto come composizione e la sua grazia sta nella condizione di cosa effimera e instabile.
loria Tronkar ha in programma la mostra “Rocaille” presso il Centro di formazione sociale Ad Formandum di
Trieste, in via Ginnastica 72 (la vernice è fissata per venerdì 7 marzo, ore 18.30). L’iniziativa viene realizzata con il
concorso dell’Associazione Juliet, e con il sostegno di Nicolini Assicurazioni (sede provinciale Club Medici). L’organizzazione e la presentazione della mostra è a cura di Elisabetta Bacci. Per ulteriori info: 335 264611.
21
WWW.RADIOINCORSO.IT
27 MARZO
TRIESTE | TEATRO MIELA
SCHERMI
Taglia Corti 2014
Ritorna il concorso di cortometraggi e videoclip musicali realizzato da Radioincorso.it
Torna puntuale come ogni anni l’appuntamento con Taglia Corti, il concorso di cortometraggi e videoclip musicali under 35, organizzato
da Radioincorso.it, la radio web radio degli studenti
dell’Università di Trieste. Il festival, giunto ormai alla
sua quinta edizione, in programma per giovedì 27
marzo al Teatro Miela, è un’occasione per conoscere
i nuovi talenti nel campo delle videoproduzioni, del
cinema e della musica. Taglia Corti dà spazio a giovani
video-maker provenienti da tutto il mondo, proiettando le loro opere in un contesto giovane ed effervescente. La vitamina cinema è infatti il leitmotiv della
manifestazione e quest’anno viene rappresentata
degnamente da arance e spremiagrumi. A tutti i concorrenti è stato chiesto dunque di spremere la propria
creatività e di inviare il succo delle proprie idee. Sono
arrivate così più di quattrocento opere da tutto
il mondo, che dall’Italia alla Spagna, dalla Svezia
alla Grecia, passando per Iran, Corea del Sud, Cina e America
raccontano attraverso la pellicola
storie diverse tra loro, ma tutte
allo stesso modo avvincenti. Dalla
commedia al thriller, senza dimenticare la sperimentazione
e la video arte, moltissimi sono
anche i generi rappresentati nelle
due categorie in concorso dedicate ai cortometraggi. Da una parte
quella Professionale, destinata ai
registi più esperti e dall’altra quella
Esordiente, che vede in gara i corti
di video-maker alle prime armi, ma
che riescono allo stesso modo a realizzare idee originali e spesso alternative. A caratterizzare il
concorso c’è poi la sezione Videoclip Musicali, che propone
Davide “Boosta” Di Leo
le opere che meglio riescono a tradurre la musica in immagini e che ogni anno vede in gara lavori creati da giovani registi per i grandi nomi della musica o
per le band emergenti del panorama
nazionale e internazionale. I lavori
finalisti verranno proiettati al
Teatro Miela a partire dalle 20.15
all’interno di uno show che mixa il
cinema alla musica e allo spettacolo
e che vedrà come ospite d’eccezione
Davide “Boosta” Di Leo, celebre
tastierista dei Subsonica. Boosta,
oltre a essere uno dei giurati della
categoria Videoclip Musicali, racconterà al pubblico il suo lavoro di musicista, dj, compositore e scrittore,ma
anche la sua esperienza come regista di alcuni documentari. Durante la serata verranno assegnati i premi delle tre
categorie in concorso e le menzioni delle categorie parallele.
Quest’anno, però, il festival si allarga e a dalle 16.00
alle 19.00, sempre nella sala principale del Miela, si
terranno le proiezioni della neonata categoria dedicata all’Animazione e della sezione fuori concorso, che
racchiude una serie di opere che non gareggeranno, ma che
sono altrettanto valide per la capacità dei giovani registi
di rappresentare un’idea o un pensiero in modo originale e
alternativo. In questa categoria saranno molti anche i corti
a sfondo sociale e i documentari che raccontano temi attuali
da punti di vista differenti. È la sera però che il palco si anima con lo show finale, condotto da Enrico Matzeu e Marta
Zannoner, che tireranno le fila di questa quinta edizione
tra ospiti, premi e musica emergente. A seguire nella zona
bar interna al teatro si terrà un party after show con tutti
i concorrenti in gara e un imperdibile dj set. Taglia Corti è
realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli
Venezia Giulia e la BCC Staranzano Villesse, con il sostegno dell’Università degli Studi di Trieste e di Erdisu
Trieste e con il patrocinio di Turismo FVG, Comune di
Trieste e Provincia di Trieste.
22
MUSICA
RUBRICA
Acustico e femminile
Grandi protagonisti come Skunk Anansie e Sarah Jane Morris, Elisa al PalaTrieste
Venerdì 7 marzo al Pasolini di
Cervignano sarà un omaggio all’universo femminile attraverso la voce
calda e sensuale di una protagonista
internazionale, Sarah Jane Morris,
cantante inglese dalla timbrica così
profonda da sembrare nera e al tempo
stesso con un’ incredibile estensione
vocale. Una grande interprete con un
passato da corista di rango - dai Communards di Jimmy Sommerville ai primi
Eurythmics - che ha poi saputo imporsi
con uno stile sofisticato e versatile, dal
pop al blues, fino al jazz. Da sempre ispirata dalla mitica Billie Holiday, molti
dei suoi lavori sono frutto dell’amicizia
e della collaborazione con Marc Ribot
e della passione per grandi cantautori
come John Lennon, Leonard Cohen e
Marvin Gaye.
A Roncade il 14 marzo Neffa
canterà presso il New Age Club, mentre
il 21 del mese al Gran Teatro Geox
di Padova si esibirà Alex Britti. Il
tour invernale di Alex sarà nei teatri
– spazi intimi e raccolti – luoghi ideali
per raccontare un disco così immediato
nella scrittura, intessuto di piccole cose
quotidiane. Ad Alex piacciono tutte:
acustica, elettrica, classica, 12 corde, a
doppio manico, steel guitar, midi; e per
questo tour le avrà tutte lì sul palco con
lui. Tantissime chitarre, alcune percussioni, qualche campionatore per un
concerto che lo vede nuovamente solo
in scena a rileggere il suo repertorio tra
invenzioni elettroniche e improvvisazioni acustiche.
Il giorno dopo, stesso luogo per gli
Skunk Anansie. Una nuovissima avventura per Skunk Anansie, l’ennesima
- nei quasi vent’anni di carriera - sfida
per la travolgente
rock band capitanata
da Skin, ideatrice di
questo tour acustico,
partito da un ragionamento rispetto alla
“confidenza” che la
singer ha con la sua
voce: “Molti cantanti
non amano la propria
voce e in qualche
modo sono anch’io
molto insicura e ho
timore ad esporre la
mia voce senza che
sia accompagnata
da un suono. Mi sono
chiesta: ok sono in grado di cantare
forte, ma potrei farlo ugualmente cantando piano?”
Martedì 25
Giovanni Allevi si
esibirà al Giovanni di
Udine. Chiuso il 2013
con la sfida vinta di un
album interamente
dedicato alla magia
del Natale, “Christmas
for you”, e la recente
certificazione del Disco
di Platino per “Alien”,
il compositore tornerà in concerto, per
riportare sul palco un
Alex Britti
programma musicale
di pianoforte solo che abbraccia la sua
pluripremiata e ventennale attività
compositiva.
Il 28 al Naonian Concert Hall i Vanilla Fudge in concerto. Nascono nel
1966 a New York e rappresentavano da
subito una grande novità dal punto di vista
del suono fondendo
hard rock e psichedelia e influenzando
una generazione di
musicisti. Rimangono memorabili le
loro interpretazioni
di “Ticket To Ride” e
“Eleonor Rigby” brani
di uno dei gruppi che
loro amano di più, i
Beatles. Tra i maggiori
successi “You Keep Me
Hangin’ On” e “Bang
Skunk Anansie
Bang” portata al successo in Italia da
Equipe 84. Ora, tre dei quattro membri
originali, Mark Stein, Vince Martell e il
mitico batterista Carmine Appice, con
Pete Bremy al basso, sono in tour.
Nella stessa città, ma al Palasport,
il 5 aprile arriva Claudio Baglioni.
Una nuova dimensione del dialogo artista-pubblico in un crescendo di intensità e profondità, per una straordinaria
stagione di grandi appuntamenti dal
vivo. Questo in sintesi l’ultimo grandioso progetto di Claudio Baglioni, denominato “ConVoiLive”, ispirato all’ultimo
omonimo album di inediti - il primo dal
2003, pubblicato lo scorso 22 ottobre
- che si divide in tre fasi, la prima delle
quali iniziata già lo scorso dicembre nei
teatri con lo spettacolo “Diecidita”.
Il 29 marzo la tappa triestina di
Elisa col suo L’anima vola Tour. “Canterò 32 brani, riservando anche uno
spazio juxebox. I ragazzi scriveranno
sui cartelli le canzoni richieste e io le
suonerò”.
Claudio Baglioni
23
WWW.TRIESTEISROCK.IT
DAL 18 MARZO AL 5 APRILE
TRIESTE | LUOGHI VARI
MUSICA
Gli eventi di Trieste is rock
Grande attesa per il concerto degli House of Lords il 5 aprile
Ricco calendario nelle prossime settimane di Triesteisrock.
Si apre il 18 marzo con Ian Siegal & Mike Sponza
Band. Siegal oggi rappresenta la punta di diamante della scena
blues britannica e viene
considerato il massimo
esponente del genere.
Proviene da Londra;
cantante, chitarrista e
compositore, propone uno
spettacolo assolutamente
originale e coivolgente.
Nel corso degli ultimi anni
la carriera di Ian Siegal ha
subito una forte impennata, sia per l’attenzione
rivolta dal pubblico e dai
media ai suoi spettacoli (quasi sempre sold out!), sia per i suoi
lavori discografici “Meat & Potatoes”, “Dust” e “Swagger”.
Mike Sponza celebra i trent’anni di musica con il nuovo progetto
“Central European Orchestra”, inedita e innovativa iniziativa
discografica che vede coinvolti, oltre alla sua storica band,
un’orchestra di 35 elementi. Mike consolida così ulteriormente
la sua immagine sulla scena blues internazionale. Dopo anni
d’intensa carriera artistica – che lo hanno visto on stage nei piu’
blasonati festival dedicati al blues – e discografica, si confer-
ma, senza alcun dubbio, come uno dei protagonisti di maggior
spicco del blues europeo.
Il 22 marzo Miami & the Groovers. Hanno pubblicato
tre album in studio (Dirty
Roads 2005, Merry go
round 2008, Good Things
2012), due Ep (Are you
ready? 2008, Biancorosso
2011) ed un bootleg live
(The official Bootleg 2009),
oltre ad una intensa attività live che li ha portati a
suonare in tutta Italia oltre
a USA, Inghilterra, Francia,
House of Lords
Austria, Svezia. A supporto
Hernandez & Sampedro,
due musicisti ravennati che hanno nel cuore la musica Made
in USA, per lo stile, l’attitudine rock e per le emozioni che essa
trasmette.
Grande attesa per il 5 aprile con gli House of Lords
al Macaki. La band californiana, nata dalle ceneri dei più
“leggeri” Giuffria grazie alla geniale intuizione di Gene Simmons (bassista dei Kiss, occorre dirlo?) che li scritturò sotto la
sua Simmons Records, è una delle più note ed imporanti del
panorama melodic rock.
24
MUSICA
FVG E VENETO | LUOGHI VARI
A MARZO
INFO VARIE
A ritmo di jazz
Eventi e festival in regione e il ricco programma di Ubi jazz a Mirano
Continua la stagione del circolo
Thelonious al Knulp di Trieste. L’11
marzo ci sarà una jam session ovviamente a sfondo jazz, mentre il 25 Luz
feat. Tomeka Reid: il gruppo è formato
da Tomeka Reid al violoncello, Giacomo
Ancillotto alla chitarra, Igor Legari al
contrabbasso, Federico Leo alla batteria. www.thelonious-trieste.com.
Il 7 marzo si chiude il ciclo Jazz in
progress di Ilcarsoincorso con gli Astral
Interchanges. Ancora un capitolo
inedito e di grande innovazione chiude
la rassegna monfalconese, confermando la grande
qualità della ricerca
musicale proposta
dai titoli in locandina: il progetto
Astral Interchanges
vede protagonisti
il pianoforte di
Francesco De Luisa
e il contrabbasso
di Giovanni Maier:
nuove esplorazioni
sono al centro dello
studio armonico del duo,
che si muove
agilmente e
con curiosità
inesausta tra
standard e
composizioni
original. www.
ilcarsoincorso.it.
Torna la versione invernale (anche
se quest’anno siamo già in profumo di
primavera) di Ubi Jazz,
un itinerario di circa 25
appuntamenti fatto di
musica e cultura che per
più di due mesi (da marzo
a maggio) animerà il territorio del miranese (Mirano, Santa Maria di Sala,
Spinea, Scorzè, Martellago
e Noale). La suggestiva location di Villa Farsetti sarà
successivamente animata
dai Zeta Trio (7/03), con
un originale progetto che
Tamburini
collega la musica classica ai
classici del jazz. Il 13
marzo sarà il turno
del Tamburini –
Onorati duo, che
con il loro “Colours”
intendono esplorare
le contaminazioni tra linguaggio
jazzistico e musica
contemporanea.
Tomeka Reid
Infine si esibirà il
nuovo trio di Roberto Gatto, il Gatto –
Rubino – Conte Trio (19/03), composto
da alcuni tra i più importanti esponenti
del jazz italiano.
Una novità all’interno della rassegna è l’idea di dar spazio a una serie di
“concerti didattici” pensati e dedicati
ai giovani per avvicinarli al mondo
della musica e del jazz in particolare,
che saranno tenuti da alcune delle più
importanti scuole di musica del territorio: il Liceo Musicale Giorgione, la Scuola
T. Monk e la Scuola La Semicroma. Ai
concerti didattici saranno dedicate
quattro domeniche pomeriggio (9, 16, 23
e 30 marzo), sempre nel Jazz Club di Villa
Farsetti. www.ubijazz.it
SLOVENIA GIG GUIDEmarzo 2014
Lubiana offre
molti live e djset
in marzo. Kino
Siska (www.
kinosiska.
si) inizia con il
sound fatato di
Sea+Air il 5 e le
storie cantate di
Frank Turner and The
Sleeping Souls
il 7. Nel mese
Frank Turner
anche il live
degli attesissimi Toy il 24 e i Ministry of Wolves il 26, prima
della partenza fulminea di Aprile (Blood Red Shoes e Mum, 1
e 2 del mese rispettivamente). Sul versante dell’elettronica il K4
porta in consolle Marusha il 1, Pearson Sound il 7, Da Flow il
13, e una sicurezza come Anja Schneider chiude il mese il 28.
Jeff Mills sarà al Gavioli, Izola, il 23. Tornando nelle capitale, a
Channelo 0 di Metelkova, Dj Stingray 313, uno degli alfieri
della Detroi Techno, il 14, mentre il 17 tocca a Joe Nice, l’ambassador del dubstep statunitense.
Toy
25
RUBRICA I CRISTIANO PELLIZZARO
WWW.FACEBOOK.COM/LATANADEIGECHI
latanadeigechi.blogspot.com
MUSICA
Parola di Geco...
La ricerca della perfezione sonora,
sappiamo essere in continua evoluzione e questo con lo scopo di poter
coinvolgere l’ascoltatore il più possibile
con suoni sempre più reali. Questa avventura, che vede impegnati a
tempo pieno il mondo del cinema e dei
videogiochi, è iniziata tanti anni fa con
la stereofonia per arrivare alle odierne
tecniche 3D, che impiegano calcoli matematici HRTF, poiché ogni ascoltatore
localizza il suono in maniera personale
basandosi anche sulla forma della
testa e sulla configurazione e posizionamento del proprio orecchio. A livello
pratico per poter effettuare questo tipo
di registrazioni chiamate Binaurali, si
utilizzano degli appositi manichini con
dei microfoni posizionati al posto dei
timpani delle orecchie. Giorgio Multineddu, ingegnere elettronico di Udine,
ha approfondito quest’argomento
mediante studi, ricerche, pubblicazioni,
sukkology.net/tnt/, un
sito amatoriale vi offre tutti i
testi con traduzione, nel pieno
rispetto del copyright degli
e realizzazione
autori. Nulla di nuovo ma il
di alcune di
lavoro svolto dal suo ideatore
queste registraè talmente curato, ordinato
zioni mediante
e preciso che vale la pena
Giorgio Multineddu
un’apposita
segnalarvelo. Nelle note della
testa binaurale da lui stesso costruihome page inoltre s’invitano i visitatori
ta, riuscendo ad ottenere degli ottimi
a collaborare integrando con traduzioni
risultati molto realistici. Impegnativo
in altre lingue e testi di altri artisti.
questo argomento, andrebbe affrontaLo stesso sito ospita già una sezione
to approfondendo la conoscenza anche
dedicata ai Cure.
della tecnologia Holofonics di Hugo
Pronti per l’invasione degli Artisti
Zuccarelli, come lo stesso Giorgio
in Vetrina? Il contest del nostro caposuggerisce e del quale parleremo il
luogo porta in giro per la Regione i suoi
prossimo mese.
talenti, mentre la nuova compilation è
Per ogni curiosità resounda poco disponibile. Info date e [email protected], resounbilità cd al sito artistinvetrina.it
ding-sounds.blogspot.it, youtube.com/
Avete voglia di un ottimo concerto?
user/pellegrinodelsuono per un video
Ritornano i Camel per un tour celedimostrativo, oppure soundcloud.com/
brativo della loro carriera lunga ben
resoundingsounds per gli esperimenti
quattro decadi. The Snow Goose e altri
da ascoltare rigorosamente in cuffia.
classici saranno riproposti dal vivo
Siete ancora con la testa ai connella loro bellezza a Torino e Vicenza, il
certi dei Depeche Mode? Alla pagina
20 e 21 marzo. Imperdibili!
RUBRICA | A CURA DI ALCE &VALVA
Alcepedia
Cari lettori,
Lo scorso mese è passato per
Trieste il tour di Bombino, chitarrista tuareg che ci ha assolutamente
entusiasmato e ha scaldato gli animi
dei fortunati presenti al teatro Miela,
un plauso agli organizzatori. Per
approfondire visitate il nostro blog:
alcepedia.blogspot.it.
In questo primo scorcio di stagione sto ascoltando parecchio il cofanetto retrospettivo di uno dei grandi
della chitarra: il compianto Mike
Bloomfield. Tre Cd e Dvd tra jam live
blues con leggende del calibro di Janis
Joplin, Al Kooper e Muddy Waters
(giusto per citarne alcuni) e chicche
da studio, un gigante da riscoprire !
Tra le nuove uscite vi consiglio
“World Boogie Is Coming” dei
North Mississippi Allstars, band
costituita dai figli di Jim Dickinson:
Luther e Cody. Dopo una serie di
album più o meno riusciti, i due fratelli hanno finalmente fatto centro:
una sorta di “Exile On Main Street”
modernizzato per il nuovo millennio.
Robert Plant se li porterà come band
RUBRICA | A CURA DI LONDONDERRY
Masterpiece
Alcepedia con Bombino
d’apertura nel suo prossimo tour
estivo.
Altro disco entusiasmante è
“Chatma”, sonorità desertiche dei
Maliani di origine Tuareg “Tamikrest”; gruppo che ha avuto un
richiamo mediatico, qualche anno
fa, grazie alla proficua collaborazione con Chris Eckman e colleghi nei
Dirtmusic. La fonte di gran parte
della nostra musica favorita viene
dall’Africa ed è bene ricordarlo.
Il disco del passato per questo
mese è “Medicine Show” capolavoro dei Dream Syndicate, anno di
grazia 1984, si tratta di uno dei dischi
migliori di quella decade. È di pochi
giorni fa la notizia di un loro tour
europeo della durata di dieci giorni
a inizio maggio. Tre le date italiane:
Treviso, Milano e Ravenna. A buon
intenditor..
È tutto, alla prossima !
Questo mese voglio portarvi nella
San Francisco psichedelica dei Moby
Grape e del loro omonimo primo LP del
1967.
Un album significativo, con ballate
lisergiche che prendono spunto dal
panorama americano più trasgressivo
di quegli anni. Degne di nota le grandi
suggestioni acustiche guidate dal
chitarrista Skip Spence ex Jefferson
Airplane. Purtroppo il gruppo non
avrà grande fortuna, ma comunque
questo album è una pietra miliare del
Work Rock. Buon ascolto!!!
Max Gazzè
26
ZAPPING
TRIESTE | LUOGHI VARI
A MARZO
INFO VARIE
Per conoscere Trieste
Divulgazione culturale con Bel composto e le giornate del FAI
Bel composto
“Bel composto”: dalle parole
coniate da Filippo Baldinucci
nel 1682 per definire l’impiego
simultaneo di più tecniche artistiche in un medesimo spazio da
parte di Gianlorenzo Bernini, ad
un nuovo soggetto nel campo
della divulgazione culturale
attivo tra Trieste e Ferrara. Bel
composto si prefigge lo scopo di far
conoscere la storia, l’arte e la musica italiana in Età moderna, tra
Quattrocento e primo Ottocento,
ad un vasto pubblico attraverso
incontri e lezioni, itinerari e visite
a tema, manifestazioni artistiche
articolate in più momenti.
Da non perdere la seconda
parte di I percorsi del bello: Il
grande Cinquecento tra arti
figurative e musica, che si pone
l’obiettivo di ripercorrere le principali tappe delle vicende artisti-
Olio e pollice verde
che italiane ed europee dal tardo
Medioevo all’inizio dell’Ottocento,
attraverso la visione delle opere di
quei grandi protagonisti in grado
di determinarne e modificarne la
storia. Dal 18 marzo al 3 giugno
spazio alla musica con Caffè
musicale TuttoHaydn, in cui
erranno forniti, volta per volta,
tutti i riferimenti storici e artistici
necessari all’inquadramento della
personalità di Haydn all’interno
del più ampio contesto culturale
ed artistico europeo suo tempo.
Date e info in fondo al giornale.
www.belcomposto.it
Dal 4 al 6 aprile a Gorizia si tiene la
consueta Fiera Pollice Verde, l’evento
che rappresenta l’antica e radicata vocazione di Gorizia “Città Giardino”: il capoluogo isontino riscopre la sua storia di ville e
palazzi eleganti, di giardini curati e attraenti e il quartiere fieristico apre i battenti
al verde, alle meraviglie della natura e a
tutto ciò che rende più belli e accoglienti
la casa, il terrazzo, il giardino, l’orto e la
città. Pollice Verde non è solo una mostra
mercato dedicata al florovivaismo e all’orticultura, ma una preziosa occasione per
parlare di natura, ambiente ed ecologia,
per scoprire quanto c’è da sapere per la
coltivazione di piante, bonsai e giardini
zen, per la coltivazione e l’alimentazione
biologica e biodinamica, per l’arredo verde
e le soluzioni per il verde urbano, parchi e
giardini. www.udinegoriziafiere.it
Altrettanto consueto l’appuntamento
Giornate del Fai
23 e24 marzo: come ogni
ammo, Le giornate del Fai,
evento di rilevanza nazionale
che ogni anno apre più di 700luoghi di interesse culturale in Italia. A Trieste la Sottostazione
Elettrica aprirà eccezionalmente le sue porteper far visitare a
tutti gli appassionati il salone
principale. In questa giornata
della cultura faranno da Ciceroni
giovani volontari del Fai che,
sotto la guida della direttrice del
Polo Museale, dott.ssa Antonella
Caroli, hanno avuto la possibilità
di diventare veri e propri esperti
di questo edificio storico.
Aperto anche il Museo
ferroviario di Campo Marzio.
Questa iniziativa, promossa da
alcuni ferrovieri, che riunì anche
appassionati di diversi estrazione professionale, aveva lo scopo
di divulgare la conoscenza del
mondo ferroviario, sia nel campo
storico sia tecnico.
La sottostazione elettrica
oliocapitale
con Olio capitale, dal 7 al 10 marzo alla
Stazione marittima di Trieste. Si tratta
della più importante fiera interamente dedicata all’olio extravergine d’oliva, evento
specializzato che presenta le migliori
produzioni nazionali ed estere. Perchè
visitare Olio Capitale?
Per conoscere direttamente i produttori e comprare l’olio più giusto per
te in una salone che presenta oltre 200
produttori. Per imparare dagli esperti
come assaporare e scegliere un buon olio.
Seguire i mini corsi d’assaggio e partecipare alla giuria che premierà gli oli migliori
del 2014. Per iscrizioni: [email protected]
it. Per imparare dai migliori chef il corretto
abbinamento olio/pietanza con dimostrazioni e assaggi nella Scuola di Cucina di
Olio Capitale. www.oliocapitale.it
27
WWW.ALBERGODIFFUSO.ORG
A MARZO
SUTRIO | ALBERGO DIFFUSO
ZAPPING
Sutrio Zoncolan
Divertimento 100% sulla neve all’Albergo Diffuso
Tanti sono i modi di vivere l’inverno in Carnia, e noi
ve ne proponiamo uno davvero originale per le ultime
giornate di divertimento
sulla neve!
A Sutrio l’Albergo Diffuso
offre un’ospitalità genuina abbinata alla moderna
ospitalità alberghiera in
antiche case ristrutturate.
L’albergo diffuso prevede la
sistemazione in bellissimi
appartamenti indipendenti, ma facenti capo ad
un’unica reception. I servizi
offerti sono gli stessi di un
tradizionale albergo: dal
cambio delle lenzuola alla
colazione.
Il vero valore aggiunto è
fornito dalla possibilità di
immergersi nella vita di un tipico borgo di montagna, di
vivere una vacanza rilassante e rigenerante. Per gli amanti
della neve non può certo mancare un polo sciistico di tutto
rispetto.
Lo Zoncolan - con accesso da Ravascletto e da Sutrio composto da un “carosello” di piste tutte rivolte a est, per-
mette di sciare sempre al sole
con una neve per lo più farinosa
e mai ghiacciata, rappresenta
un vero “unicum” in quasi tutto
l’arco alpino.
Infine, il comprensorio
può contare sulla presenza di
alberghi, ristori accoglienti e
tante iniziative. Nelle vicinanze,
inoltre, si trova il celebre Centro
termale di Arta, dove sono disponibili numerosi trattamenti e
percorsi personalizzabili aventi
tutti un unico obiettivo: relax e
benessere. Dopo una divertente
giornata sulla neve, ci si può far
coccolare con un dopo-sci tutto
da godere.
OFFERTE MESE MARZO:
PACCHETTO WEEK END
SUGLI SCI: 2 pernottamenti in
appartamento con colazione, 2 ski pass Zoncolan: € 100,00
euro a persona. Possibilità di pernottamenti anche infrasettimanali. Su richiesta “Cena Romantica” a 25,00 euro a
persona.
Sconto del 10% per tutti quelli che prenotano dando
il codice “NTWK”
Troticoltura Vidotti. Camere e trattoria Alle Trote
Dal 1962 la famiglia Vidotti alleva trote, trote salmonate e
salmerini nel proprio impianto di allevamento, alimentato da acqua sorgiva che proviene dalle montagne attorno
allo Zoncolan. Oltre all’attività di allevamento e vendita diretta
dei prodotti appena pescati, l’azienda ha intrapreso un percorso
di multifunzionalità specializzandosi nella produzione di trota
salmonata affumicata a caldo e nella preparazione di confezioni
di filetti di trota tagliati a coltello e di hamburgher di trota. Queste preparazioni hanno fatto ottenere all’azienda prestigiorsi riconoscimenti sia in ambito nazionale che internazionale (Medaglia d’Argento 2007 e 2010 nella fiera del prodotti
agricoli di Klagenfurt organizzata nell’ambito del progetto Interreg Italia-Austria) (0433.778061 – [email protected])
La trattoria Alle
Trote è ospitale ed
accogliente in tutte
le stagioni. D’estate
si può pranzare anche
all’aperto sotto i gazebo. D’inverno la tube
tirolese riscalda le due
sale, creando
un’atmosfera
speciale
per
serate intime
oppure in compagnia di amici. La trota è la
protagonista
del menù, in
cui compaiono
anche i piatti tipici della tradizione carnica con alcuni richiami
alla vicina Austria. Le cinque ampie camere sono arredate
in stile lineare e caldo, dove il genio domina. Alcune sono
dotate di ampia terrazza con vista sul vicino allevamento (Tel
0433.778329 – [email protected]).
L’allevamento e la trattoria si trovano a Sutrio, in prossimità della Strada Statale 52bis che parte ad Tolmezzo e collega
l’Austria. La località è a 10 minuti di strada dal comprensorio dello Zoncolan. Ci si può arrivare in auto salendo dalla SS52Bis o da
Sutrio: la strada che porta alla località Peschiera, segnalata da
cartelli indicatori, si trova in prossimità del ponte a metà strada
tra le frazioni di Priola e Noiaris.
28
ZAPPING
CASTELLO DI DUINO
DAL 18 AL 23 MARZO
HOME.CASTELLODIDUINOPOESIA.ORG
Duino, castello della poesia
Sei giornate di incontri, reading e workshop rivolti ai giovani
Dieci anni di poesia, da festeggiare nel luogo dove sono di casa:
lo splendido Castello di Duino, che
sorge in una pittoresca posizione su un
carsico sperone roccioso a precipizio
sul mare, con una strabiliante veduta
del golfo di Trieste. Fu dimora e fonte
d’ispirazione per gli artisti che lo abitarono: Dante, Johann Strauss, Gabriele D’Annunzio, Mark Twain, Franz
Liszt, Paul Valéry e il poeta Rainer
Maria Rilke, che compose qui le sue
famose “Elegie Duinesi” e che presta il
proprio nome a una delle passeggiate più belle e suggestive
a strapiombo sul mare, il sentiero Rilke, che si conclude al
Collegio del Mondo Unito. Riservato ai poeti fino ai 30 anni
di età, il concorso prevede una graduatoria speciale per i
giovanissimi (under 16), una sezione riservata alle scuole e
una sezione teatrale. Una giuria di altissimo livello, composta di critici letterari, poeti e docenti universitari di letterature comparate, valuta le poesie nella lingua madre degli
| LUOGHI
TRIESTE | TEATRO
MIELA
PORDENONE
VARI
DALL’8 AL 22 MARZO
autori. Ma a rendere peculiare il concorso è
la sua ispirazione: promosso dall’Associazione di volontariato “Poesia e Solidarietà” di Trieste, rientra in un vasto
progetto basato sull’idea che la parola
poetica e il dialogo senza confini possano
promuovere il pacifico confronto sui valori.
A testimonianza del forte impegno civile
che caratterizza il Concorso Internazionale
di Poesia “Castello di Duino” ad ogni edizione i giovani vincitori offrono una parte
del loro premio in solidarietà e, per volontà
di Antonietta Risolo, titolare della Casa
Editrice Ibiskos Risolo, anche il ricavato del libro che raccoglie le poesie dei vincitori va alla Fondazione Luchetta Ota
D’Angelo Hrovatin, per i bambini vittime di guerra.
A fare da corollario alla premiazione del concorso anche
quest’anno ci saranno molte iniziative collaterali: dal 18 al
23 marzo, passando per il 21 marzo, Giornata Mondiale
della Poesia proclamata dall’Unesco, Duino si trasformerà in un grande laboratorio poetico-letterario.
www.triestefilmfestival.it
WWW.DEDICAFESTIVAL.IT
Dedica Festival
Scrivere tra due culture: Tahar Ben Jelloun
prova tangibile: la tradizione culturale
“Scrivere tra due culture: uno
e la spiritualità araba di cui egli si è nusguardo duplice sul mondo”: seguirà
trito impregnano la lingua francese in
le suggestioni di questa traccia la 20.a
cui ha scelto di esprimersi, dando alla
edizione di Dedica, festival promosso
sua opera un ritmo e una profondità
dall’Associazione Culturale Thesis,
del tutto nuovi nel panorama letterain programma a Pordenone dall’8 al
rio contemporaneo.
22 marzo 2014.
Ne sarà protagoDedica propone
una successione di
nista Tahar Ben
11 appuntamenti
Jelloun, celebre
che si snoderanno
scrittore francofra il Convento di
marocchino che
San Francesco, il
alla sua storia
personale, positiTeatro Verdi e il
Municipio della
vamente segnata
città. Nell’arco di due
dalla compresenza
settimane, converdi due diverse
sazioni, spettacoli,
matrici culturali,
conferenze, proieziodeve la sua idea
aperta della cultuni, musica, daranno
vita a un percorso
ra e la capacità di
organico di riflessione
osservare la realtà
sull’opera, sul penda una più ampia
siero e sul mondo del
prospettiva. La sua
dedicatario.
scrittura ne è la
Tahar Ben Jelloun
Ntwk per tutti
Dal #0 al #187 consultabile in comodi volumi. Ntwk ha donato, alla
Biblioteca Statale di Trieste in
largo Papa Giovanni, la collezione
completa di 187 riviste rilegata
in 16 volumi. Diciassette anni di
produzione culturale e di consumi
culturali in Friuli Venezia Giulia,
e in particolare a Trieste. Tutti gli
spettacoli e gli artisti locali, nazionali
ed internazionali, l’evoluzione dei festival, il rilancio del teatro, la grande
musica, i concerti, le grandi mostre
d’arte, il contemporaneo internazionale, le arti e gli artisti del territorio.
Questo rappresenta una nitida
fotografia e fucina di informazioni su
tutti gli eventi culturali che si sono
succeduti dal 1996 ad oggi in Friuli
Venezia Giulia, l’iniziativa risponde
all’esigenza di fornire uno strumento di consultazione per studenti,
relatori, studiosi del settore
culturale e dello spettacolo.
30
ZAPPING
TRIESTE | LUOGHI VARI
10 E 11 MARZO
WWW.PREMIOGIORGETTI.ORG
Premio Marisa Giorgetti
2a edizione del premio internazionale: letteratura, arte e diritti umani
Dopo il successo della prima edizione si consolida a Trieste il Premio Internazionale Marisa Giorgetti (www.premiogiorgetti.org) la cui
seconda edizione si terrà lunedì 10 marzo 2014
al teatro Miela con inizio alle ore 20.00 con inaugurazione della mostra della pittrice Francesca
Zucca, a cura di Juliet Art Magazine e a seguire
alle ore 20.30 l’evento di premiazione che non
sarà “convenzionale” bensì con la performance
teatrale della compagnia Consorzio Scenico,
si alterneranno letture, musiche, proiezioni
audiovisive e testimonianze dirette delle personalità premiate. Dopo la premiazione seguirà un
rinfresco con cucina di vari paesi del mondo
a cura delle comunità di accoglienza dei rifugiati
di I.C.S. (Consorzio Italiano di Solidarietà) l’ente
che cura l’accoglienza dei rifugiati a Trieste e che ha ideato
e organizzato il premio.
Ingresso libero con stand libri nel foyer del teatro
Martedì 11 marzo, alle ore 17.30 presso l’Auditorium
ex pescheria,
Salone degli Incanti (via Nazario
Sauro n.1) con la
collaborazione
del Comune di
Trieste, i vincitori dell’edizione
2014 (sia sezione
letteraria che
sezione diritti)
incontreranno
la cittadinanza
per un dialogo e una riflessione sulle loro opere e sulle loro
esperienze.
Il Premio Internazionale Marisa Giorgetti intende
dare visibilità a chi, in ogni parte del mondo, pur essendo
rimasto poco noto per condizionamenti geografici, sociali
o politici, abbia prodotto opere letterarie di pregio sul tema
specifico delle migrazioni e sulla cultura del dialogo (sezione letteraria) o abbia agito per la promozione dei diritti
umani (sezione diritti umani).
Per la Sezione letteraria il Premio 2014 va a Claudia
Priano, Il cuore innanzitutto, editrice Guanda 2013, per
aver affrontato il tema struggente della nuova barbarie,
quella che abita le nostre città, le case, spesso senza nemmeno sospettarlo;
finché appare una
“crepa” a sconvolgere
la vita e a premere
verso la presa di
coscienza e verso la
maturazione di uno
sguardo nuovo, in
un tempo e in contesti sociali definiti e
riconoscibili. A cura
de “Il Piccolo”, sarà
assegnata una menzione speciale al giornalista Giulio di Luzio per il saggio
Clandestini. Vocabolario della paura, Ediesse 2013 per aver
lanciato un invito, attraverso un “viaggio tra le parole” a
sviluppare e a privilegiare l’analisi e l’approfondimento
per non permettere alle parole di alimentare pregiudizi e
stereotipi negativi.
La giuria della Sezione diritti umani assegnerà il Premio
2014 a Giuseppe Pugliese per aver dato voce ai migranti
africani braccianti agricoli di Rosarno e degli
altri paesi della piana di Gioia Tauro, fornendo
un contributo insostituibile a mantenere alta
l’attenzione nazionale sulle loro condizioni di
vita e di lavoro e promuovendo, attraverso la
nascita di SOS Rosarno, una rete di sostegno
ad un’economia giusta e trasparente a partire
dalla produzione agricola e successiva filiera.
La menzione speciale della sezione diritti umani
verrà infine assegnata infine a Zijo Ribic, giovane sopravvissuto allo sterminio del suo villaggio e della sua famiglia a Srebrenica (BosniaErzegovina), per la sua incessante ricerca di
giustizia e per il messaggio di forza, di coraggio
e di tolleranza che ha saputo diffondere.
Sistema Network Caffè
Ad aprile pubblichiamo gratuitamente le date che riceviamo
entro il 21 marzo 2014
La redazione consiglia:
Dall’1 al 3/4 Balkan Burger Ts
Dal 14 al 16/3 Irlanda in festa Pn
Dall’8/3 Arkadyi Shaikhet Ud
22 e 23/3 Festa delle viole Ud
20/3 Talk Radio Go
Dal 12 al 14/3 Muri-Prima e dopo Basaglia TS
Dal 18 al 20/3 Frankenstein Junior Ud
25/3 Maria Antonietta Ts
Insieme ai poveri. Insieme ai dimenticati. Insieme alle vittime della
camorra. Insieme ai detenuti. Insieme ai malati. Insieme agli anziani soli.
Conto corrente postale n.57803009 - www.insiemeaisacerdoti.it
Segui la missione dei sacerdoti sulla pagina FB facebook.com/insiemeaisacerdoti
32
PORDENONE
TRIESTE
MARZO
musica
Venerdì 7
Arrigoni di San Vito al Tagliamento, Pordenone-Info: 0434.80251
l’apertura del programma, con
uno tra i maggiori capolavori del
repertorio concertistico barocco:
Chenai Zynyuku
il Concerto in do minore per oboe,
Direttamente da Londra, CHENAI
violino, archi e basso continuo di
Dmitri Levkovich
ZYNYUKU che nasce e cresce nella
Johann Sebastian Bach nell’oriAnche quest’anno, abbiamo il
città di Bradford, da padre dello
ginale versione elaborata dallo
privilegio di ascoltare alla Fazioli
Zimbabwe e da madre inglese.
stesso Galliano-Ore 20.45-Teatro
Concert Hall il vincitore del GerL’amore di Chenai per la musica e
Comunale G. Verdi, viale Martelli 2,
man Piano Award, prestigioso riper il canto inizia in giovanissima
Pordenone-Info:
conoscimento conferito al migliore età e da subito viene influenzawww.comunalegiuseppedi una qualificata lista di candidati, ta da artiste del calibro di Betty
verdi.it
allievi di importanti scuole di
Wright, Aretha Franklin, Whitney
perfezionamento tedesche. E se,
Houston, Mariah Carey e dalla
per regolamento, il vincitore deve Funky House-Ore 22-Opium
Sabato 22
anche distinguersi per avere già al SS13 Pontebbana Km 84, PordenoYoung lean & Sad Boys
suo attivo apparizioni internane-Info: 0434.959883
White Marble è il tour del giovaniszionali degne di nota, il giovane
simo talento svedese accompapianista canadese di origine ucraiMercoledì 19
gnato dalla sua band, i Sad Boys:
na Dmitri Levkovich pare averne
24 città in 26 giorni e ben tre date
tutti i titoli-Fazioli Concerto Hall,
Inna Faliks
in Italia (Roma, Milano e PordenoSacile, Pordenone-Info:
Per la sua comparsa alla Fazioli
ne). L’ immaginario di Yung Lean &
www.fazioli.com
Concert Hall, l’artista si presenta
Sad Boys si costruisce e si rafforza
sciorinando una tavolozza intra i riferimenti alla cultura pop
terpretativa
dai
colori
accesi:
si
Sabato 8
che li circonda quotidianamente: i
passa dalla scrittura implacabile
Digimon, Space Jam, il NintenHispanish & Blues
e potente del compositore russo
do64, Mindcraft, i Transformers, il
Shchedrin, a quella improvvisaSongs
popolare videogame Super Smash
tiva e tempestosa di Beethoven,
Con questo suo nuovo e inedito
Bros., i Pokemon e gli screensaver
passando attraverso le intense
progetto il pianista Claudio Cojadi Windows… Nati tra il ‘95 ed il ‘96,
e poetiche miniature schumanniz unisce in una unica sintesi il
i Sad Boys hanno una creatività ed
mondo musicale ispanico e l’Africa niane. Completa la proposta un
attraverso il Blues. Canzoni d’amo- pezzo contemporaneo ad opera di un gusto quasi asimmetrico...-Ore
21.30-Deposito Giordani, Pordeuna versatile e raffinata autrice
re di vibrante passione. Suoni che
none-Info:
brasiliana-americana, Clarice Assono inni alla vita. Perché il Blues
www.naonianconcerthall.com
sade, scritto espressamente per
è il linguaggio dell’Uomo e tutti
la Faliks e qui proposto in prima
abbiamo bisogno di musiche che
europea-Fazioli Concerto Hall, Sa- Venerdì 28
celebrino un nuovo umanesimoOre 21-Teatro Arrigoni di San Vito cile, Pordenone-Info:
Vibraction Indoor
www.fazioli.com
al Tagliamento, Pordenone-Info:
Vanilla Fudge. Nascono nel 1966
0434.80251
a New York e rappresentavano
da subito una grande novità dal
Mercoledì 12
punto di vista del suono fondendo
hard rock e psichedelia e influenPaganini, capricci
zando una generazione di musiciOltre il violino, nella leggenda.
sti. Rimangono memorabili le loro
Poche opere, come i Capricci per
interpretazioni di “Ticket To Ride”
violino solo di Paganini, hanno
e “Eleonor Rigby” brani di uno
raggiunto una celebrità assoluta.
dei gruppi che loro amano di più,
Sfida esaltante per l’interprete,
i Beatles. Tra i maggiori successi
costituiscono una pagina fonda“You Keep Me Hangin’ On” e “Bang
mentale dell’evoluzione violiniBang” portata al successo in Italia
stica, un’esplorazione - secondo
da Equipe 84. Ora, tre dei quattro
alcuni persino esasperata - degli
membri originali, Mark Stein,
aspetti tecnici e delle possibilità
Vince Martell e il mitico batterista
timbriche dello strumento.
Carmine Appice, con Pete Bremy al
Si cimenta nei primi 12 Capricci
Marcin Wasilewski
basso, sono in tour-Ore 21.30-DePavel Berman, virtuoso dalla
Pianista e compositore polacco.
“forza espressiva immensamente Per la rassegna “Piano Jazz”, ideata posito Giordani, Pordenone-Info:
densa”, figlio d’arte e già enfant
dal Circolo culturale Controtempo- www.naonianconcerthall.com
prodige (Medaglia d’Oro al ConTeatro Comunale G. Verdi, viale
corso Violinistico InternazionaMartelli 2, Pordenone-Info:
Domenica 30
le di Indianapolis nel 1990)-Ore
www.controtempo.org
20.45-Teatro Comunale G. Verdi,
Enoarmonie
viale Martelli 2, Pordenone-Info:
London Jubilee String Quartet,
Giovedì 20
www.comunalegiuseppeEnorelatore Guido Barbieri. MuDEConstructions
verdi.it
siche di W. A. Mozart, L. Janácek,
F. Schubert. Sinestesie con i vini
Dance Company
dell’azienda Pitars-Ore 18-Castello
La DEConstructions Dance ComDal 14 al 16/3
del Vino, San Martino al Tagliapany che, dopo un primo anno di
Irlanda in festa
mento, Pordenone-Info:
tour e acclamati successi, torna
Connemara Stone Company e Hire in italia con “Open”, del geniale
www.sergiogaggia.com
be Dragons. In occasione della
coreografo statunitense Daniel
Festa di San Patrizio, il Naonian
Ezralow. Lo spettacolo si fonda su
Mercoledì 2/4
Concert Hall ospiterà una tre gior- un’idea di danza fatta di divertini di festeggiamenti all’Irlandese!
mento, sorpresa, leggerezza, utiT.A.N.G.O.S
Si esibiranno sul palco Connemara lizzo emozionale delle tecnologie
Alcuni tra i migliori interpreti di
Stone Company venerdì 14 e Here visive, con coreografie che si tratango argentino nel panorama
Be Dragons sabato 15 marzo. Da
sformano in veri e propri “eventi”
internazionale, conducono il pubnon perdere!-Deposito Giordani,
mediatici. Un corpo di ballo fatto di blico in un viaggio ideale attraverPordenone-Info:
talenti e stili differenti porterà in
so i differenti stili che hanno reso
www.naonianconcerthall.com scena quello che sarà di certo tra i il tango un’Arte. Quattro coppie
più grandi successi della stagione di straordinari ballerini, in un
teatrale-Teatro Mascherini di Azprogramma costruito su misura e
Sabato 15
zano Decimo, Pordenone-Info:
accompagnati dall’eleganza musiKeith Tippett e
www.teatromascherini.it
cale dell’Hyperion Ensemble, vanGiovanni Maier
no dirette all’anima più profonda
Protagonista della effervescendell’Argentina, al cuore di una
Venerdì
21
te stagione del jazz-prog inglese
danza e di una musica rese mitiche
degli anni Settanta, collaboratore Richard Galliano
da Gardel e Piazzolla, mettendone
dei King Crimson, al centro della
La fisarmonica di Richard Galin risalto la nobile trasformazione
straordinaria avventura del jazz
liano, musicista che negli ultimi
attraverso i decenni. Una metasudafricano in esilio; basterebbero anni ha instaurato un profondo
morfosi che coinvolge il tango nelqueste poche note per fare di Kei- sodalizio artistico con la Camerata la sua totalità espressiva, musicale
th Tippett una vera e propria legDucale, è protagonista assoluta di e coreografica-Ore 20.45-Teatro
genda della musica-Ore 21-Teatro questo concerto. Di ampio respiro
Comunale G. Verdi, viale Martelli 2,
Pordenone-Info:
www.comunalegiuseppeverdi.it
Sabato 5/4
Claudio Baglioni
Il 2014 in musica del Friuli Venezia
Giulia si apre con l’annuncio di un
nuovo sensazionale concerto live.
Dopo le star della musica italiana
Antonello Venditti, Max Pezzali,
Elisa e la notizia dell’arrivo a giugno dei fenomeni del rock mondiale, i Pearl Jam, Claudio Baglioni,
uno dei cantautori più amati di
sempre, ufficializza oggi il suo
grande ritorno in regione a distanza di cinque anni dal suo ultimo
grande show tenuto nel 2009 a
Villa Manin. L’importante appuntamento, parte del “Convolive
Tour” che da fine febbraio a maggio toccherà i palazzetti più importanti d’Italia, sarà al PALASPORT
FORUM di Pordenone-info:
www.azalea.it
teatro
Mercoledì 5
Le cattive strade
Fra gli spettacoli – non pochi –
dedicati a Fabrizio De André,
quello scritto e interpretato da
Giulio Casale e Andrea Scanzi
spicca per lucidità del racconto e
sensibilità dell’interpretazione.
Le cattive strade è una sorta di
incontro-spettacolo che in circa
un’ora e mezza illustra l’eccezionale percorso artistico di De André:
non un’agiografia ma un racconto
appassionato, in cui risuonano le
continue rivoluzioni e le poderose
intuizioni (anche musicali) di un intellettuale inquieto, scomodo e irripetibile. Alla narrazione di Andrea
Scanzi – giornalista, scrittore e autore teatrale – che ripercorre la vita
e l’opera del poeta e cantautore
ligure, si intersecano le interpretazioni del cantautore e attore Giulio
Casale, capace di personalizzare,
nel segno del rispetto, il repertorio
di Faber. Da Geordie a Brassens,
dal Suonatore Jones alla Canzone
del maggio, da Se ti tagliassero a
pezzetti ad Anime salve-Teatro
Pier Paolo Pasolini, Casarsa della
Delizia, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
6 e 7/3
Pinocchio
Pinocchio è un mondo, un personaggio multiforme da cui scaturisce una storia insieme lineare
e complicatissima, un racconto
(straordinario) per bambini e una
intricatissima rete di significati
simbolici, un susseguirsi di incontri con personaggi fantastici
che rimanda continuamente a un
percorso di formazione pieno di
insidie, di esperienze esemplari e a
volte enigmatiche. Per Ugo Chiti e
Arca Azzurra l’appuntamento con
Pinocchio era ineludibile e anche
se più volte rimandato, ripensato,
messo in discussione l’incontro con
il burattino-bambino di Collodi stava lì ad aspettare, neanche tanto
paziente, forte della comune radice
linguistica, del continuo richiamo
a quel mondo fantastico legato
alla cultura popolare toscana che
attraversa il trentennale lavoro di
Chiti con la sua compagnia-Teatro
Comunale G. Verdi, viale Martelli 2,
Pordenone-Info:
www.comunalegiuseppeverdi.it
Venerdì 7
Quelli del Cabaret
Cochi e Renato
Continua la straordinaria avventura teatrale del duo più famoso
d’Italia, Cochi e Renato. Da oltre
quarant’anni rinnovano l’invenzione di una comicità stralunata e irriverente riuscendo sempre a colpire
nel segno. Reduci da due stagioni
all’insegna del completo «sold
out» nei maggiori teatri italiani,
Cochi e Renato ci propongono una
carrellata di nuovissime gag prendendo di mira tic e cliché dell’Italia
contemporanea con lo spettacolo
«Quelli del Cabaret»-Teatro Pileo,
Prata di Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
La semplicità ingannata
La semplicità ingannata racconta
le rivendicazioni delle donne nel
’500, nel tentativo di ridare slancio
a una rivoluzione di cui non sentiamo più il bisogno, e forse non
per un caso fortuito, ma per una
precisa strategia che, con modi
diversi, ci schiaccia ancora sotto lo
strapotere maschile-Auditorium
comunale Hermann Zotti, San Vito
al Tagliamento, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Domenica 9
L’acqua e il mistero di
Maripura
Lo spettacolo è tratto dal libro
“L’acqua e il mistero di Maripura” di
Chiara Carminati, illustrato da Pia
Valentinis (Fatatrac) e promosso
nell’ambito della Campagna per il
Contratto Mondiale sull’acqua del
Centro di Volontariato Internazionale-Ore 16-Teatro Comunale G.
Verdi, viale Martelli 2, PordenoneInfo:
www.comunalegiuseppeverdi.it
Uno stinco di santo
Ambientato in un Friuli non ben
datato, è la storia che si ripete
di conquiste di terre, di amori, di
tradimenti e speranza. Gustinon,
friulano d’origine, ma a servizio
della Serenissima Repubblica di
Venezia, vuole impossessarsi della
Reliquia di San Marco, simbolo e
protezione della Patria del Friuli,
custodita dalla famiglia AntoniniOre 16-Auditorium Concordia Pordenone, via Intena 2, PordenoneInfo:
www.fitapordenone.it
Lunedì 10
Come diventare italiani in 40 minuti
Di Laila Wadia, regia di Sabrina Morena, con Marcela Serli. Associazione culturale Spaesati Simpatiche
e divertenti istruzioni per l’uso per
una perfetta integrazione. Un gioco comico fra stereotipi e scorciatoie sulla moda, gli usi e i costumi, i
gesti, e le parole d’ordine suggeriti
da chi vive in Italia e spiega a chi
arriva come vivere al meglio nel
Paese e in città-Ore 21-Teatro Vendramini, Pordenone-Info:
www.compagniadiartiemestieri.it
Martedì 11
Boeing Boeing
Il nuovo allestimento della commedia Boeing Boeing di Marc Camoletti ritorna dopo quarant’anni
sui nostri palcoscenici come una
delle commedie più divertenti e
rappresentate nel mondo. Entrata
PORDENONE
MARZO
di diritto nel Guinness dei primati
(solo a Londra, dal 1965 è rimasta
in cartellone per ben sette anni
consecutivi), Boeing Boeing è
tornata sui palcoscenici londinesi
nel 2007 con un restyling anni
Sessanta ad opera di uno dei più
rappresentativi e giovani registi
europei, Matthew Warchus, che
ne ha curato uno spassosissimo
revival adattando scene e costumi
a quegli anni. Il risultato è stato
sorprendente: pubblico e critica
hanno decretato il successo di
questa commedia che, nonostante
l’età, dimostra ancora di avere le
gambe per camminare a lungoTeatro Verdi, Maniago, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Martedì 18
Grisù, Giuseppe e Maria
Con Paolo Triestino e Nicola Pistoia
Una sagrestia di Pozzuoli, nell’Italia povera e appassionata degli
anni cinquanta.. Un sacerdote
ed il suo strampalato sagrestano, due sorelle nei guai insieme
al fascinoso farmacista del paese
ci prendono per mano e ci fanno
ridere, sorridere, emozionare e ci
riportano ad un’Italia dove i sogni
erano spesso affidati a chilometri
e valige di cartone, ad una canzone, ad una miniera lontana, ad un
pallone. Gianni Clementi, autore di
eleganti testi contemporanei tra i
quali ricordiamo “La vecchia Singer”, “Cappello di carta” e “Ben Hur”
ci presenta stavolta uno straordinario ed appassionante affresco
dell’Italia degli anni CinquantaAuditorium comunale Hermann
Zotti, San Vito al Tagliamento,
Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Giovedì 20
La fabbrica dei preti
Giovedì 13
Boeing Boeing
Vedi martedì 11-Auditorium Aldo
Moro, Cordenons, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Dal 14 al 16/3
La coscienza di Zeno
Dopo l’applauditissimo debutto
nazionale al Teatro Carcano di
Milano il 16 gennaio 2013 e una
tournée che ha toccato, tra le altre, le piazze di Bolzano, Savona,
Arezzo, Grosseto, Treviso, Thiene, Rimini, Asti, Sassari, Roma, lo
spettacolo torna protagonista del
palcoscenici anche nella stagione 2013-14.
Protagonista nel ruolo di Zeno
Cosini Giuseppe Pambieri, attore tra i più versatili del nostro
teatro, che tratteggia il suo
personaggio con tocchi insieme
ironici e meditativi. La regia, nitida e elegante, è firmata da uno
dei maestri del teatro italiano e
internazionale, Maurizio Scaparro, che vince in scioltezza la non
facile scommessa di portare sulla
scena il capolavoro sveviano,
non catalogabile come romanzo
d’azione o d’intreccio, bensì libro
d’iniziazione e introspezioneTeatro Comunale G. Verdi, viale
Martelli 2, Pordenone-Info:
www.comunalegiuseppeverdi.it
Domenica 16
Il quadro bianco
Sophie, medico dermatologo, Monique, avvocato, Yvonne, cartolaia,
sono amiche di vecchia data. Sophie ha acquistato, spendendo
molti soldi, un quadro totalmente
bianco. L’acquisto di Sophie, incomprensibile per Monique e che lascia
perplessa Yvonne, è il fatto scatenante che porta le tre amiche a
mettere in discussione il rapporto
d’amicizia che per anni le ha legate
assieme, ma che con il tempo è andato lentamente logorandosi.
Il quadro bianco, commedia sarcastica e ironica, è soprattutto una
riflessione sull’amicizia-Ore 16-Auditorium Concordia Pordenone, via
Intena 2, Pordenone-Info:
www.fitapordenone.it
La dimensione umana dei sacerdoti è un piccolo tabù della nostra
società sul quale vale la pena di
alzare il velo, non per alimentare
morbose curiosità ma per rimettere l’essere umano e i suoi bisogni al
centro o, meglio, al di sopra di ogni
norma e ogni dottrina. I seminari
di qualche decennio fa hanno
operato per dissociare il mondo
affettivo dei piccoli futuri preti
dalla loro dimensione spirituale e
devozionale-Teatro Verdi, Maniago, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Venerdì 21
Carta canta
Ennio Marchetto
Ennio Marchetto è un artista unico. In quasi 20 anni di carriera è
stato alla ribalta dei palcoscenici
più prestigiosi del mondo (Edimburgo, Londra, Parigi, Berlino, New
York, Los Angeles solo per citarne
alcuni). Non è facile spiegare cosa
esattamente succede durante un
suo spettacolo. Ci sono dei costumi
di carta che raffigurano grandi
cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a
questi costumi ripetendo movenze
e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante-Auditorium comunale, Zoppola, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Lunedì 24
AUT
Un viaggio con Peppino Impastato
gine del capolavoro di Dostoevskij
e che César Brie affronta in “Karamazov” trasposizione corale teatrale del romanzo che verrà messa
in scena il 25 marzo alle 21. Un
Karamazov visionario che parla del
nostro presente e sublima in due
ore di spettacolo le inquietudini e
la poesia del romanzo, prodotto nel
2012 da Ert - Emilia Romagna Teatro, e nominato tra le tre migliori
regie al Premio Ubu-Ore 21-Auditorium Concordia, Pordenone-Info:
0434.520074
Lavori in corso
Lavori in corso nasce dal desiderio di poter sperimentare e
far maturare idee e suggestioni, uscite da una prima fase di
lavoro a tavolino, nella quale ne
abbiamo, insieme ad Antonio De
Santis, delineati confini e struttura. Per poter far vivere queste
nuove situazioni, per far parlare
i personaggi, per farli interagire,
per dar una voce alle parole fin
ora solo scritte, lasciando libero
sfogo all’improvvisazione che da
queste potrà scaturire, c’è bisogno, inevitabilmente del palco.
In Lavori in corso ogni spettacolo
partirà dall’esperienza della rappresentazione precedente, trasportando di sera in sera, tutto
ciò che di nuovo lo ha arricchito.
Ogni spettacolo sarà dunque diverso dall’altro. Non mancheremo
di portare con noi alcuni momenti
del nostro repertorio classico,
dalla panchina al noir, alternandoli a parti inedite, in cui poterci
sentire complici col pubblico,
nello scoprire battute o reazioni
inaspettate-Teatro Zancanaro,
Sacile, Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Mercoledì 26
Lavori in corso
Vedi martedì 25-Teatro Pier Paolo
Pasolini, Casarsa della Delizia,
Pordenone-Info:
www.ertfvg.it
Dal 28 al 30/3
Sogno di una notte di
mezza sbornia
Dopo il lavoro degli ultimi anni,
durante i quali è stato realizzato un puntuale approfondimento sulla drammaturgia di
Eduardo del primo dopoguerra,
con Sogno di una notte di mezza
sbornia la Compagnia di Teatro
di Luca De Filippo propone un
nuovo progetto, questa volta
specificatamente tematico, sui
testi di Eduardo-Teatro Comunale G. Verdi, viale Martelli 2,
Pordenone-Info:
www.comunalegiuseppeverdi.it
Aut è un viaggio di un treno fantasma che corre sulle rotaie che
saranno la tomba di Peppino Impastato, il giovane sciliano ucciso
dalla mafia perchè attraverso la
sua radio “AUT” ne rivelava i crimini, rompeva il muro dell’omertà
e faceva crescere la ribellione in
Sicilia alla criminalità organizzata-Ore 21-Auditorium Concordia,
Pordenone-Info:
www.compagniadiartiemestieri.it
Martedì 25
Karamazov
Domenica 30
L’amore, la passione, la morte, la
Gran Galà della Magia
giustizia, la pietà e la fede: sono
Lo straordinario ventriloquo
alcuni dei temi che riempiono le pa- Samuel, la magia fatta di carte,
candele, fiori e colombe del Mago
Luca e le grandi illusioni del Duo
Diamond sapranno stupire grandi e piccini in un vero e proprio
Galà della Magia, presentato
dal Mago Sirius. Uno spettacolo coinvolgente, dove tutto
può succedere-Ore 17-Teatro
Mascherini di Azzano Decimo,
Pordenone-Info:
www.comune.azzanodecimo.pn.it
cinema
Fino al 22/2
Laboratorio di
Cinema
“Sperimentando sonoro e colore
la voce della natura e l’astrazione cromatica” è questo il
tema scelto per il Laboratorio
di Cinema promosso dal Centro
Iniziative Cultura di Pordenone. Da sabato 25 gennaio cinque
appuntamenti con le “immagini in movimento”, curati da
Carlo Montanaro già Direttore
dell’Accademia delle Belle Arti
di Venezia e dedicati ai giovani
con più di 16 anni-Casa Zanussi,
Pordenone-Info:
www.centroculturapordenone.it
arte
Fino al 6/3
Nadia Costantini
Tagliare, unire, raggruppare,
tensionare, costringere fasce
che nascono da semplici forme
geometriche per poi liberarsi
in fluttuanti direzioni spaziali,
questo è il senso della mia ricerca tesa a strutturare empaticamente lo spazio. Così nascono le
Torsioni, Flussi di superficie, e
i Fluttuanti, la cui derivazione
dall’opera pittorica è conseguente.
Infatti le fasce pittoriche muovendosi dinamicamente in apparente tridimensionalità nel
campo del quadro, danno origini
a forme complesse che si realizzano sotto il nome di Modulazioni di superficie e Scansioni di
superficie. Tra me e il materiale
che uso, plastica (polipropilene),
teflon, pvc e acciaio inox, cè un
conoscersi e rispettarsi,
accettando anche le modificazioni nel tempo, per concedermi di ricavare forme diverse e
in continua evoluzione nello
spazio:comunque di trovare un
posto altrove-La Roggia, viale
Trieste 19, Pordenone-Info:
www.laroggiapn.it
varie
Dall’1 al 9/3
Ortogiardino
Dove germogliano le idee migliori per i professionisti e soprattutto per gli appassionati
del verde. Piante da giardino,
da appartamento, ornamentali e tropicali. I fiori più colorati e
ricercati. Tante idee per un giardino ogni giorno più bello e più
ricco-Fiera di Pordenone-Info:
www.fierapordenone.it
Dall’8 al 22/3
Dedica Festival
Dedica è uin percorso che di
anno in anno propone l’approfondimento di un autore e della
sua opera, del suo impegno e
dei suoi ambiti culturali.ltura
italiana ed internazionale-Pordenone-Info:
www.dedicafestival.it
>>articolo a pag. 28
Mercoledì 12
Le voci del corpo
Roberto Cescon: Il corpo nella
poesia del Novecento . Marco Durigon: Il culto del corpo nell’antica
Roma-Ore 17.30-Biblioteca Civica,
Pordenone-Info:
www.leomajor.pn.it
Dal 13 al 16/3
Italian Baja
Sport, turismo e territorio:
sono queste le tre componenti
dell’Italian Baja, la più importante manifestazione di fuoristrada
a livello nazionale, inserita stabilmente nel Fia International
Cup For Cross Country Bajas, una
formula che comprende gare in
Russia, Arabia Saudita, Ungheria, Spagna, Portogallo e, per
l’appunto, Italia-Pordenone-Info:
www.italianbaja.com
Mercoledì 19
Le voci del corpo
Francesco Stopp a e Mario Colucci,
I corpi vanno a scuola , modera
Cristina di Fusco. biblioteca Civica
di Pordenone, ore 17.30.
Dal 21 al 24/3
Italian Baja
Spazi commerciali e un ricco
calendario di eventi saranno la
struttura portante di questo
progetto fieristico nato sotto
il segno del gusto, delle produzioni speciali e tipiche, delle
lavorazioni alimentari più sane e
apprezzate del momento-Fiera di
Pordenone-Info:
www.cucinare.pn
33
34
UDINEMARZO
musica
Ogni venerdì
Musica dal vivo
Birreria La Casa Matta, via Codroipo 4, Biauzzo di Codroipo,
Udine-Info:
www.lacasamatta.it
Ogni sabato
Kara-love music party
Birreria La Casa Matta, via Codroipo 4, Biauzzo di Codroipo,
Udine-Info:
www.lacasamatta.it
Mercoledì 5
Graphic Novel is Dead Live
Un momento esclusivo per incontrare Davide Toffolo, uno dei
fumettisti più amati del paese, e
le canzoni dei Tre Allegri Ragazzi
Morti, band che da vent’anni
segna la musica indipendente
italiana. Lo spettacolo - nato per
presentare il suo nuovo libro a
fumetti Graphic Novel is Dead
(uscito il 15 gennaio per LizardRizzoli) - vedrà Davide suonare in
un set unplugged le migliori canzoni dei Tre Allegri Ragazzi Morti.
Ma non solo… Graphic Novel is
Dead Live sarà uno spettacolo
dove verrà in luce la natura di entertainer comico di Toffolo. Dove
il front-man dei Tre Allegri Ragazzi Morti si trasforma in EltofoBar del Visionario, via Asquini,
Udine-Info:
www.visionario.info
Venerdì 7
Sarah Jane Morris
Il Ristorante Primo è a Trieste
in via Santa Caterina 9
040.634398
L’appuntamento
dei mercoledì
è con
Il concerto del 7 marzo è un
omaggio all’universo femminile attraverso la voce calda e
sensuale di una protagonista internazionale, Sarah Jane Morris,
cantante inglese dalla timbrica
così profonda da sembrare nera e
al tempo stesso con un’ incredibile estensione vocale. Una grande
interprete con un passato da corista di rango - dai Communards
di Jimmy Sommerville ai primi
Eurythmics - che ha poi saputo
imporsi con uno stile sofisticato e
versatile, dal pop al blues, fino al
jazz. Da sempre ispirata dalla mitica Billie Holiday, molti dei suoi
lavori sono frutto dell’amicizia
e della collaborazione con Marc
Ribot e della passione per grandi
cantautori come John Lennon,
Leonard Cohen e Marvin GayeOre 21-Teatro Pasolini, Cervignano, Udine-Info:
www.euritmica.it
Mercoledì 12
Milena Mollova
Virginiana Miller
Da quasi vent’anni sulle scene, un
successo dopo l’altro e un David
di Donatello vinto qualche mese
fa grazie a “Tutti i santi giorni”
(brano chiave dell’omonimo film di
Paolo Virzì) i Virginiana Miller non
sono più i ragazzi prodigio della
musica italiana d’autore ma uno
dei gruppi più stimati dalla critica.
L’ultimo lavoro è una sorta di viaggio nell’anima del gruppo: 11 brani
diretti ed efficaci che mettono in
mostra un cambio d’atteggiamento radicale da parte della band, un
album di grande ricchezza, musicale oltre che lirica. L’album è stato
anticipato dall’uscita del singolo
“Una bella giornata”, accompagnato dal videoclip girato dal grafico e
videomaker Tomas Uolli MarcuzziTeatro Palamostre, piazzale Paolo
Diacono, Udine-Info:
www.euritmica.it
Letizia Michielon pianoforte,
Enorelatore Angelo Foletto. Musiche di F. Chopin. Sinestesie con i
vini dell’azienda de Claricini-Ore
18-Villa de Claricini Bottenicco di
Moimacco, Udine-Info:
www.sergiogaggia.com
Venerdì 7
La Haine
Bar del Visionario, via Asquini 33,
Udine-Info:
www.visionario.info
Dal 18 al 20/3
Frankenstein Junior
Il Teatro Nuovo Giovanni da Udine propone un nuovo titolo al
Musiche di Bach, Beethoven,
pubblico appassionato di musical,
Musorgskij-Ore 20.30-Teatro Paannunciando un grandissimo
lamostre, piazzale Paolo Diacono,
successo della Compagnia della
Udine-Info:
Rancia: Frankenstein Junior, il muwww.amicimusica.ud.it
sical di Mel Brooks interpretato da
Giampiero Ingrassia e diretto Saverio Marconi. Il musical sostituiVenerdì 14
sce lo spettacolo già annunciato I
Salotto dei concerti
Promessi Sposi - Opera moderna
Elena Fabiani arpa, Elisabetta Sal- avendo il Teatro Nuovo Giovanni
vador pianoforte-Ore 20.30-Galle- da Udine ricevuta improvvisa
ria d’arte La cantina, vioa Radaelli comunicazione della cancellazio6, Latisana, Udine-Info:
ne della produzione e dell’intera
www.scdmlatisana.it
tournée-Teatro Nuovo Giovanni
da Udine, via Trento 4, Udine-Info:
www.teatroudine.it
Sabato 15
Domenica 16
Chopin, tra sogno e
fantasia
Dj Zippo
Il Ristorante Primo è da sempre a Trieste
in via Santa Caterina 9
info: 040.764199
scondersi si inseriscono, fingendosi donne, in una piccola orchestra
tutta femminile. Così travestiti,
Bar del Visionario, via Asquini 33, partono con Sweet Sue e la sua
banda per Miami. I due fanno suUdine-Info:
bito amicizia con Sugar (Zucchero
www.visionario.info
Candito), splendida cantante del
gruppo. Sugar confida alle due
Domenica 9
nuove “amiche” la sua intenzione
di trovare un miliardario in Florida
Matteo Andri
Verdi-Liszt: Miserere du Trovatore e di sposarlo, ma per “Josephine” e
“Daphne”, obbligate a non rivelare
S.433 (1860) Réminiscences de
la loro vera identità, sarà l’inizio di
Boccanegra S.438 (1882), Don
un’esilarante serie di equivoci… Il
Carlos Coro e Marcia funebre
S.435 (1867-68). Wagner-Liszt: Am film di Billy Wilder A qualcuno piastillen Herd aus Die Meistersinger ce caldo, uscito nelle sale cinemaS.448 (1871), Ouvertüre zu Tann- tografiche nel 1959 e definito “la
häuser S.442 (1848)-Ore 10.45-Bi- migliore commedia della storia del
cinema”, fu un enorme successo di
blioteca Civica don Gilberto Prespubblico e critica, grazie anche alla
sacco, Codroipo, Udine-Info:
bravura dello strepitoso tris di prowww.scuolamusicacodroitagonisti: Jack Lemmon, Tony Curpo.it
tis e Marilyn Monroe. La versione
flauto e pianoforte
“musical” rappresenta uno dei
Luca Chiandotto pianoforte, Mititoli più esilaranti del genere, pur
chele Pignolo e Sara Abriola, flauto non essendo nato direttamente
e pianoforte-Ore 20.30-Centro
per il palcoscenico-Teatro sociale,
culturale-Bressanin-Sicher, p.zza Gemona del Friuli, Udine-Info:
Libertà, Musile di Piave, Latisana, www.ertfvg.it
Udine-Info:
www.scdmlatisana.it
Venerdì 7
La Haine
Martedì 18
Sugar, the musical
Siamo a Chicago nel 1929. Joe e Jerry sono due musicisti squattrinati
che assistono casualmente alla
strage di San Valentino. Per na-
Giovedì 20
Sax Bridge
Sebastiano Gubian pianoforte.
Quartetto di sax Bridge, Mattia
Tomat, Elias Faccio, Federica
Agostini, Francesco Facca-Ore
20.30-Centro culturale-Bressanin-Sicher, p.zza Libertà, Musile di
Piave, Latisana, Udine-Info:
www.amicimusica.ud.it
Salotto dei concerti
Gloria Ammendola e Federico
Marchionda , flauto e pianoforte.
Teresa Vio e Tommaso Vio, violino
e pianoforte -Ore 20.30-Scuola di
musica di Latisana, Udine-Info:
www.amicimusica.ud.it
Venerdì 21
Sogno di un valzer
Sogno di un Valzer di Straus è un
classico, un affresco dipinto con i
diversi stili del valzer: una sorta di
simbolo dell’operetta grazie anche
alla storia d’amore che racconta:
una storia più vera di altre. Una
storia moderna che potremmo
UDINE
MARZO
ritrovare anche oggi perché in
Sogno di un Valzer i sentimenti, le
azioni, le reazioni, e gli immancabili momenti comici non sono così
prevedibili... e poi? E poi e soprattutto c’è la musica, quella proprio è
un sogno- Ore 20.45-Teatro Nuovo
Giovanni da Udine, via Trento 4,
Udine-Info:
www.teatroudine.it
e perfezione tecnica dei suoi protagonisti, ma fortemente strutturata sull’impronta francese della
sua guida artistica. Interamente
realizzato su composizioni di Maurice Ravel questo appuntamento
si apre con Home front, narrazione
costruita su una suggestiva varietà di interpretazione dei cinque
movimenti dell’opera Le Tombeau
Mercoledì 26
de Couperin, cui segue Wien, considerato tra i più significativi spetI Nomadi
Dal 21 al 23/3
tacoli della compagnia per la carica
Il rock dei Nomadi a Teatro prenevocativa della sua coreografia. Si
World dance trophy
derà il via con uno spettacolo che
prosegue poi, in Prelude to Night,
La chiarezza e la trasparenza
rivisita alcune delle più grandi
per un viaggio immaginario attrasono alla base e nella tradizione
canzoni del gruppo, scelta tra un
verso il tempo e lo spazio di una
di questo evento che negli anni è
vastissimo repertorio, e la produprogredito con l’obiettivo di offrire zione più grintosa degli ultimi due figura femminile centrale ai tre
brani che lo compone, per arrivale migliori e più prestigiose oppor- anni. Il Tour Teatrale celebra i 50
re infine al catartico Bolero-Ore
tunità ai concorrenti e partecipan- anni di carriera della band, la più
ti in ogni disciplina e specialità. Le longeva della musica italiana, fon- 20.45-Teatro Nuovo Giovanni da
Udine, via Trento 4, Udine-Info:
splendide collaborazioni con i più
data nel 1963 da Beppe Carletti e
grandi Professionisti ed Organizdall’indimenticato Augusto Daolio- www.teatroudine.it
zazioni del pianeta Danza sono da Teatro Nuovo Giovanni da Udine,
sempre il punto di partenza per lo via Trento 4, Udine-Info:
Mercoledì 2/4
sviluppo della carriera artistica e
www.azalea.it
Kaiorda
sportiva di questi entusiasti raQuartetto Prazak Voce, darbouka, cajon, bouzuki,
gazzi che da molti anni si confronCristina Nadal
mandolino, chitarra barocca fitano non tanto per una meritata
sarmonica, danza. Musiche, balli,
vittoria, quanto per essere “nota- Nuova Orchestra AdM - Udine
Nel 90° anniversario della prima
canti della tradizione del sud Italia.
ti”, molto spesso “scritturati”, dai
In collaborazione con l’Associaziopersonaggi che di anno in anno, di esecuzione mondiale dell’opera ‘Il
ne Euritmica-Ore 20.30-Teatro Paedizione in edizione, si avvicenda- Tramonto’ di Ottorino Respighi,
lamostre, piazzale Paolo Diacono,
no in giuria-Palazzetto dello Sport, da lui diretta a Udine il 26 marzo
1924. Musiche di Respighi, Mozart, Udine-Info:
Lignano, Udine-Info:
J. Suk, Smetana-Ore 20.30-Teatro
www.amicimusica.ud.it
www.worldancetrophy.com
Palamostre, piazzale Paolo Diacono, Udine-Info:
Sabato 22
www.amicimusica.ud.it
Giselle
Sulle meravigliose musiche di
Adolphe C. Adam, il coreografo
Eugenio Scigliano riscrive una
pagina “assoluta” del repertorio
ballettistico, registrando le minime sfumature del cuore in gesti
e movimenti di ampio respiro.
Junior Balletto di Toscana-Teatro
“A. Ristori”, Cividale del Friuli,
Udine-Info:
www.cividale.net
Domenica 23
Enoarmonie
Fabio Ceccarelli flauto traversiere,
Fabio Ciofini fortepiano , Enorelatore Stefano Catucci. Musiche
di J. Ch. Bach, W. A. Mozart, L. van
Beethoven. Sinestesie con i vini
dell’azienda Perusini-Ore 18-Villa
Perusini, Corno di Rosazzo, UdineInfo:
www.sergiogaggia.com
Lunedì 24
FVG Mitteleuropa
Orchestra
Philipp von Steinaecker direttore
Jian Wang violoncello. Schumann
Ouverture, Scherzo e Finale op.52;
Saint-Saëns Concerto n.1 op.33
per violoncello e orchestra; Mendelssohn-Bartholdy Das Märchen
von der schönen Melusine, Ouverture op.32; Schubert Sinfonia
n.5 D.485-Ore 20.45-Teatro Nuovo
Giovanni da Udine, via Trento 4,
Udine-Info:
www.teatroudine.it
Martedì 25
Giovanni Allevi
Non smette di sorprendere Giovanni Allevi. Dopo il successo del
suo ultimo album interamente
dedicato alla magia del Natale
“Christmas for You”, uscito il 19
novembre 2013 per Bizart/Sony
Music, e dopo il recentissimo
successo al Teatro Ponchielli di
Cremona in cui ha eseguito il suo
progetto sinfonico “Sunrise” alla
guida dell’orchestra e del violini-
sta solista Yury Revich, l’artista
tornerà dal vivo nella dimensione più intima del pianoforte solo
con alcune date d’eccezione nella
Primavera 2014-Ore 20.45-Teatro
Nuovo Giovanni da Udine, via
Trento 4, Udine-Info:
www.azalea.it
Giovedì 6
L’abito fa o no il monaco?
Quattro giovani registi a confronto con grandi classici del teatro e
con i temi che li rendono attuali:
il classico è tale perché crea
relazione, domanda, fiducia nel
poter dar ordine alle esperienze.
Sarà Mario Brandolin a proporre
i temi che emergono più attuali
dai testi della rassegna Giovani
Compagnie e Autori Classici (abb.
Giovani Teatri e classici), ai registi e agli ospiti presenti - scelti
assieme ai registi - e completati
dalle domande del pubblico-Ore
17.30-Foyer del Teatro Nuovo
Giovanni da Udine, via Trento 4,
Udine-Info:
www.teatroudine.it
Sabato 8
Laboratorio di piccola
scenografia teatrale
Nel cuore del suo edificio, attorno
ad un simbolico fogolâr, il Teatro
Nuovo Giovanni da Udine propone
due laboratori dedicati ai bambini e
alle loro famiglie, affinché “andare
a teatro” sia più che mai l’occasione per condividere esperienze e
conoscenze nuove tra genitori e
figli. Materia, luce e ombra permetteranno di creare suggestioni
all’interno dell’atelier ricreato in
Teatro, luogo di sperimentazione
dove i bambini saranno guidati
ad utilizzare numerose tecniche
espressive e strumenti luminosi.
Venerdì 28
Giochi di luce, sovrapposizioni,
Martedì 4
proiezioni e piccole costruzioni
Di jerbas e di suns
sceniche, realizzate dai bambini,
Di jerbas e di suns Musica e PaTutto Shakespeare in
ricreeranno la magia e lo stupore
role per una Spoon River carnica
Quelli
del
cabaret
90 minuti
che gli allestimenti teatrali evocamette in scena la Carnia e il Friuli.
Vedi
mercoledì
5-Teatro
Italia,
PonTutto Shakespeare è soprattutto
no. Le piccole scenogra e dei bambiUno spettacolo di teatro-canzone
tebba,
Udine-Info:
un racconto delle opere del Bardo
ni daranno forma ad un’installache scava in profondità nei testi
www.ertfvg.it
filtrato dalla sensibilità moderna,
zione temporanea all’ingresso del
di Giorgio Ferigo, medico, storico,
giovanile e irriverente di Adam
L’arte della commedia Teatro, rendendoli scenografi per
etnologo, musicista, poeta, narraLong, un inglese che ha osato
un giorno-Ore 16-Teatro Nuovo
Di Eduardo De Filippo, con (in
tore e animatore culturale scomstravolgere la quintessenza della
Giovanni da Udine, via Trento 4,
o.a.) Michele Altamura, Vittorio
parso nel 2007 e al tempo stesso
cultura del suo Paese, un po’ come Continelli, Nicola Conversano,
Udine-Info:
anche un viaggio nel cuore della
se noi italiani “toccassimo” Dante.
www.teatroudine.it
Simonetta Damato, Nicola Di
musica del Povolâr Ensemble,
Long ha toccato i tasti giusti, e
Chio,Patrizia Labianca, Riccardo
formazione che già alla fine degli
lo spettacolo da anni fa il tutto
Lanzarone, Gabriele Paolocà,
Domenica 9
anni ’70 provò a diffondere la nuoesaurito a Londra-Ore 20.45-TeaMichele Sinisi, scene e luci di Miva canzone d’autore in friulano.
La pecora nera
tro Nuovo Giovanni da Udine, via
chelangelo Campanale
Le canzoni di “Cjamp dai pierduts
Trento 4, Udine-Info:
Le cose, gli spazi, ci parlano di noi,
costumi di G.d.F. Studio-Ore
amôrs”, il secondo album dell’Enwww.teatroudine.it
20.45-Teatro Nuovo Giovanni da delle diversità che danno sapore
sembel, datato 1983, vengono
alla vita, del gioco, dello stare inUdine, via Trento 4, Udine-Info:
oggi riproposte e riarrangiate
sieme e del ritrarci, dell’essere un
Mercoledì 5
www.teatroudine.it
con echi e sonorità jazz da Mauro
gruppo e dell’essere da soli…
Costantini, pianista e ‘direttore’
Quelli del Cabaret
La semplicità Ecco una pecora nera. E’ arrabbiadi una formazione di musicisti già Cochi e Renato
ta? A chi assomiglia? Con chi gioca?
ingannata
noti al pubblico del Teatro Pasolini- Continua la straordinaria avvenSe ne sta sola perché è dispettosa.
Marta Cuscunà
Ore 21-Teatro Pasolini, Cervignano, tura teatrale del duo più famoso
Nel ’500 avere una figlia femmina Anzi, forse è dispettosa perché gli
Udine-Info:
d’Italia, Cochi e Renato. Da oltre
era un problema: agli occhi del pa- altri la guardano male... Il gregge
www.euritmica.it
quarant’anni rinnovano l’invenzio- dre era una parte del patrimonio
e la sua uguaglianza ordinata è
ne
di
una
comicità
stralunata
e
irriSalotto dei concerti
economico che andava in fumo al raccontato attraverso immagini
verente
riuscendo
sempre
a
colpire
leggere e giocose; il numero è la
Victor Valisena chitarra, Franmomento del matrimonio. Avere
nel segno. Reduci da due stagioni
sua forza, il bianco il colore che la
cesco Rocco pianoforte-Ore
una figlia femmina equivaleva
all’insegna
del
completo
«sold
20.30-Galleria d’arte La cantina,
ad una perdita economica. Certa- racconta. Forse un bianco un po’
out»
nei
maggiori
teatri
italiani,
troppo netto, destinato, prima o
vioa Radaelli 6, Latisana, Udinemente una figlia bella era econoCochi e Renato ci propongono una micamente vantaggiosa, perché
poi, ad incontrare il colore …-Ore
Info:
carrellata
di
nuovissime
gag
pren15 e 17- Teatro Nuovo Giovanni da
www.scdmlatisana.it
poteva essere accasata con una
dendo di mira tic e cliché dell’Italia
Udine, via Trento 4, Udine-Info:
dote modesta, mentre una figlia
contemporanea con lo spettacolo
www.teatroudine.it
con qualche difetto fisico preveDomenica 30
«Quelli del Cabaret»-Ore 20.45-Te- deva necessariamente esborsi più
atro
Nuovo
Giovanni
da
Udine,
via
Quartetto di clarinetti
salati. Purtroppo però, in tempi di Dall’11 al 13/3
Davide Sclosa chitarra. Quartetto Trento 4, Udine-Info:
crisi economica, il mercato matriLa coscienza di Zeno
www.teatroudine.it
DAMAROVA , quartetto di clarimoniale subì un crollo e si dovette
Sullo sfondo di una Trieste conetti, Valentina Cecco, Matteo
cercare una soluzione alternativa
smopolita e mercantile, crogiolo
Colavitto, Daniela Calligher, Romiper sistemare le figlie: la monacaculturale della mitteleuropa tra la
na Dal Rovere-Ore 20.30-Centro
zione forzata. La semplicità inganfine della Belle Époque e la Prima
culturale-Bressanin-Sicher, p.zza
nata racconta le rivendicazioni
Guerra mondiale, si svolge la vicenLibertà, Musile di Piave, Latisana,
delle donne nel ’500, nel tentativo
da di Zeno Cosini, che, partendo
Udine-Info:
di ridare slancio a una rivoluzione
da una seduta psicanalitica, evoca
www.amicimusica.ud.it
di cui non sentiamo più il bisogno,
i momenti salienti della sua vita
e forse non per un caso fortuito,
(la morte del padre, l’amore non
ma per una precisa strategia che,
Lunedì 31
ricambiato per una fanciulla, il macon modi diversi, ci schiaccia antrimonio di ripiego con una sorella
cora sotto lo strapotere maschileRioult Dance New
di lei, la rivalità con il cognato Guido
Teatro Benois De Cecco, Codroipo,
York
- che muore suicida - la relazione
Udine-Info:
Una compagnia dai tratti inequiextraconiugale con Carla)-Ore
www.ertfvg.it
vocabilmente americani per stile
20.45-Teatro Nuovo Giovanni da
teatro
35
36
UDINE
TRIESTE
MARZO
HAITI
CAFÈ
Artist’s Area
via Imbriani 14 - Trieste
wine - café - aperitivi
del tutto inattese e potrà capitare
che i nobili personaggi verdiani
si dimentichino i testi di Arrigo
Boito per usare quelli di Mogol o di
Mercoledì 12
Zucchero… Un progetto speciale
Predis
con tanta musica e vocalità, arricTre sacerdoti in una sala d’attesa.
chito dagli equilibrismi canori e
Fin qui nulla di strano, se non
dai montaggi beffardi ma impecfosse che la porta dietro la quale
cabili cui ci hanno abituati questi
stanno aspettando è quella di un
5 formidabili attori e cantanti,
Reparto di Ostetricia. La partodiventati in poche stagioni beniariente è una donna che, per diversi mini del pubblico teatrale, seguiti
motivi, sta molto a cuore a tutti e
da decine di migliaia di spettatori
tre: un’immigrata a cui loro hanno anche su Internet-Auditorium codato accoglienza e aiuto per inse- munale, Lestizza, Udine-Info:
rirsi nel tessuto sociale.
www.ertfvg.it
Ma ciò che rende i tre preti ancor
più partecipi al lieto evento è il
Giovedì 13
fatto di non sapere chi sia il padre
La fabbrica dei preti
del bambino che sta per nascere.
I seminari degli anni ’50 e ’60
Ed è per questo che, con lievità,
assumono su di sé il ruolo di padri hanno formato una generazione
di preti che sono stati ordinateneri, preoccupati, amorevoli.
ti negli anni in cui si chiudeva il
Sentimenti che li portano a fare i
conti con le maldicenze di qualche Concilio Vaticano II e si apriva
l’era delle speranze post-conciparrocchiano, i pregiudizi, ma
liari. Una generazione che fa il
soprattutto con i loro dubbi, con il
bilancio di una vita. Una vita da
loro stesso bisogno di paternità.
preti che ha attraversato la storia
In attesa della chiamata il temcontemporanea e sta assistendo
po si sospende: sarà una lunga
notte-Teatro Pasolini, Cervignano, al crollo dello stesso mondo che li
ha generati. La dimensione umaUdine-Info:
na dei sacerdoti è un piccolo tabù
www.cssudine.it
della nostra società sul quale vale
Boeing Boeing
la pena di alzare il velo, non per
Il nuovo allestimento della comalimentare morbose curiosità ma
media Boeing Boeing di Marc Caper rimettere l’essere umano e i
moletti ritorna dopo quarant’anni suoi bisogni al centro o, meglio,
sui nostri palcoscenici come una
al di sopra di ogni norma e ogni
delle commedie più divertenti e
dottrina-Teatro comunale Luigi
rappresentate nel mondo. Entrata Candoni, Tolmezzo, Udine-Info:
di diritto nel Guinness dei primati www.ertfvg.it
(solo a Londra, dal 1965 è rimasta
in cartellone per ben sette anni
Venerdì 14
consecutivi), Boeing Boeing è
tornata sui palcoscenici londinesi La fabbrica dei preti
Vedi giovedì 13-Nuovo teatro
nel 2007 con un restyling anni
Monsignor Lavaroni, Artegna,
Sessanta ad opera di uno dei più
Udine-Info:
rappresentativi e giovani registi
www.ertfvg.it
europei, Matthew Warchus, che
ne ha curato uno spassosissimo
Boeing Boeing
revival adattando scene e costu- Vedi mercoledì 12-Teatro Odeon,
mi a quegli anni. Il risultato è stato Latisana, Udine-Info:
sorprendente: pubblico e critica
www.ertfvg.it
hanno decretato il successo di
questa commedia che, nonostan- Predis
Vedi mercoledì 12-Teatro Luigi
te l’età, dimostra ancora di avere
le gambe per camminare a lungo- Bon, Colugna di Tavagnacco,
Udine-Info:
Teatro Adelaide Ristori, Cividale
www.ertfvg.it
del Friuli, Udine-Info:
www.ertfvg.it
Udine, via Trento 4, Udine-Info:
www.teatroudine.it
OtHello, la H è muta
2013. 200 anni dalla nascita di
Giuseppe Verdi. 200 anni dalla
nascita di Richard Wagner. 10
anni di Oblivion… Nel 1603 Shakespeare scrive Othello. Otello è
la prima parodia mai scritta dagli
Oblivion. Otello è la prima opera di
Verdi in cui si avverte chiaramente l’influsso di Wagner. Otello è
anche la prima parodia mai scritta
dagli Oblivion. La classica vicenda
Shakesperiana prenderà pieghe
Sabato 15
Karenina
Anna prima di diventare Karenina. Karenina prima di incontrare
Tolstoj. Lo spettacolo non è un
adattamento teatrale del capolavoro russo, ma un’esplorazione
avvincente alla scoperta di una
Anna primigenia, personaggio
alla ricerca del suo autore, dagli
appunti iniziali alla prima pubblicazione dell’opera nel 1877. Dice il
regista, Giuseppe Bertolucci: “Un
pianoforte, un’attrice, le note di
Cajkovskij, le parole di Tolstoj-Ore
20.45-Teatro Nuovo Giovanni da
Udine, via Trento 4, Udine-Info:
www.teatroudine.it
Sexmachine
Un’attrice ed un musicista in scena danno voce ed anima a sei personaggi che, visti in sequenza,
formano un quadro di contemporanea umanità multiforme e
complicata. Sono quattro uomini
e due donne: Dino, pensionato;
Vittorio, agente di commercio;
Monica, mamma di Cristian; Silvana, prostituta; Igor, ventenne
addetto all’assemblaggio; Sandro,
piccolo imprenditore. Hanno tutti
in comune due cose: appartengono alla cultura del nord-est e
trovano soddisfazione ai loro bisogni e ragione alle loro paure nel
variegato e complesso mondo dei
rapporti sessuali a pagamento.
La musica, sostegno e contrappunto al lavoro sui personaggi,
ha accompagnato fin dall’inizio
la composizione drammaturgica.
A ciascun carattere corrisponde
un tappeto musicale che non è un
semplice commento bensì l’eco
dell’identità e dell’energia del
personaggio-Teatro Plinio Clabassi, Sedegliano, Udine-Info:
www.ertfvg.it
Giovedì 20
Gli uomini vengono
da Marte, le donne da
Venere
Con Paolo Migone
Una cosa è sicura: gli uomini e
le donne vivono su due pianeti
diversi. Tutti si sono già scontrati e irritati per i comportamenti
incomprensibili dell’altro sesso.
Le ragioni? Si pensa troppo spesso che l’altro funzioni come noi,
dimenticando che è fondamentalmente diverso. Ad esempio:
l’uomo è sequenziale. Quando
cuoce la pasta, spesso attende dinanzi alla pentola fino a
quando l’acqua bolle senza fare
nient’altro. La donna, invece è
multifunzionale, farà dieci cose
allo stesso tempo, con il rischio
di lasciare che l’acqua evapori. La
donna a necessità di sentirsi dire
“ti amo” regolarmente. Gli uomini, si chiedono il perché, poiché
l’hanno già detto 5 anni prima e
sono ancora lì al loro fianco-Teatro Benois De Cecco, Codroipo,
Udine-Info:
www.ertfvg.it
Giovedì 27
Lavori in corso
Ale e Franz
Lavori in corso nasce dal desiderio
di poter sperimentare e far maturare idee e suggestioni, uscite da
una prima fase di lavoro a tavolino,
nella quale ne abbiamo, insieme ad
Antonio De Santis, delineati confini e struttura. Per poter far vivere
queste nuove situazioni, per far
parlare i personaggi, per farli interagire, per dar una voce alle parole
fin ora solo scritte, lasciando libero
sfogo all’improvvisazione che da
queste potrà scaturire, c’è bisogno,
inevitabilmente del palco. In Lavori
in corso ogni spettacolo partirà
dall’esperienza della rappresentazione precedente, trasportando di
sera in sera, tutto ciò che di nuovo
lo ha arricchito. Ogni spettacolo
sarà dunque diverso dall’altro.
Non mancheremo di portare con
noi alcuni momenti del nostro
repertorio classico, dalla panchina
al noir, alternandoli a parti inedite,
in cui poterci sentire complici col
pubblico, nello scoprire battute o
reazioni inaspettate-Teatro Odeon, Latisana, Udine-Info:
www.ertfvg.it
Venerdì 28
Lavori in corso
Boeing Boeing
Vedi mercoledì 12-Teatro comunale Gustavo Modena, Palmanova,
Udine-Info:
www.ertfvg.it
Vedi giovedì 27-Teatro comunale
Luigi Candoni, Tolmezzo, UdineInfo:
www.ertfvg.it
Veneti Fair
28 e 29/3
Circus Klezmer
Mio figlio era come un padre
per me
Marta Dalla Via è un’attrice che
da qualche anno ha scoperto il
piacere di essere anche autrice
dei suoi lavori. Nel 2010 scrive e
mette in scena Veneti Fair e nel
2011 insieme al fratello Diego
Dalla Via scrive Piccolo Mondo Alpino. Questa loro collaborazione
da casuale e affettiva diventa effettiva e voluta: nascono i Fratelli
Dalla Via, un’impresa famigliare
che costruisce storie. Ve li vogliamo presentare in una serata,
con il primo e l’ultimo – in termini
temporali – dei loro lavori: Veneti
Fair e Mio figlio era come un padre per me, il loro nuovo progetto
totalmente pensato con mani
e cervelli raddoppiati, vincitore
del Premio Scenario 2013-Ore 21Teatro San Giorgio, Udine-Info:
www.cssudine.it
Mercoledì 19
Talk Radio
In una notte qualunque, uno
stralunato speaker manda in
onda musica e parole. Barricato
in uno studio polveroso, lancia
in aria una scaletta di pezzi che
raccontano il disordine della vita.
Ma non è da solo. Lo ha raggiunto
un ospite inatteso, Giò Di Tonno.
I due dialogano, le note s’insinuano e li accompagnano in un
viaggio di ricordi ed emozioni: la
notte, un pianista e due musicisti
sono i loro complici. Giò Di Tonno
ripercorre il suo cammino di cantautore, di artista di grandi musical, si diverte con le sue imitazioni, veste i panni di Cocciante, di
Gino Paoli. Gli argomenti saltano,
la sua voce si scioglie e dimentica
le regole, ecco i suoi successi, poi
Notre Dame de Paris, i Promessi
Sposi, poi una giravolta e Vuelvo
al Sur-Auditorium alla Fratta, San
Daniele del Friuli, Udine-Info:
www.ertfvg.it
In un villaggio ebraico dell’Est Europa, in un tranquillo (ma non troppo) Shtetl sicuramente confinante
con quelli che ci ha fatto conoscere
21 e 22/3
Moni Ovadia, si celebrerà un matriEmilia
monio: la sposa è incantevole, la zia
Teatro Palamostre, piazzale Paolo è terribile, lo zio è stonato, lo sposo
Diacono, Udine-Info:
non vede l’ora che giunga il suo mowww.cssudine.it
mento, il matto del villaggio com>>articolo a pag. 8
bina guai. In chiusura, citazione
dell’antica parabola che accomuna
i folli di Dio di ogni nazionalità e
Sabato 22
credo religioso-Ore 20.45-Teatro
Decamerone
Nuovo Giovanni da Udine, via
Un incontro di racconti da DecaTrento 4, Udine-Info:
merone di Giovanni Boccaccio per www.teatroudine.it
la voce e le mani di Chiara Carminati. L’aggettivo “classico” dà tanti sapori alle cose. Ciascuno di noi Sabato 29
ha i propri classici, sono la nostra Classici e bambini
“enciclopedia di riferimento” con L’aggettivo “classico” dà tanti
la quale misuriamo e comprensapori alle cose. Ciascuno di noi
diamo la realtà. Un’enciclopedia
ha i propri classici, sono la nostra
che, sebbene intimamente per“enciclopedia di riferimento” con
sonale, ci è stata consegnata per la quale misuriamo e comprendiacontagio e per corrispondenze
mo la realtà- Ore 16-Teatro Nuovo
e appartiene anche ad altri. E le
Giovanni da Udine, via Trento 4,
storie che si incontrano da piccoli, Udine-Info:
ci appartengono con maggiore
www.teatroudine.it
tenacia-Ore 16-Teatro Nuovo
Predis
Giovanni da Udine, via Trento 4,
Vedi mercoledì 12-Teatro Plinio
Udine-Info:
Clabassi, Sedegliano, Udine-Info:
www.teatroudine.it
www.ertfvg.it
Domenica 23
African Requiem
Dopo Ottavia Piccolo e Lucilla
Morlacchi, tocca ora a Isabella
Ragonese, attrice di evidenza
crescente sul palcoscenico e nel
cinema, incarnare la figura di
Ilaria Alpi, cuore di un Requiem
africano scritto su di lei e per lei,
nel ventennale del suo omicidio,
da Stefano Massini, infaticabile e versatile drammaturgo
fiorentino, caro alle stagioni di
Akrópolis-Ore 21-Teatro Palamostre, piazzale Paolo Diacono,
Udine-Info:
www.teatroclubudine.it
Domenica 30
Lavori in corso
Ale e Franz
Vedi giovedì 27-Teatro Italia, Pontebba, Udine-Info:
www.ertfvg.it
Lunedì 31
Le Molière imaginaire
Argante, il protagonista de Il Malato immaginario, lo sostiene con
convinzione: “vivere è essere malati”! -Teatro Pasolini, Cervignano,
Udine-Info:
www.cssudine.it
UDINE
MARZO
Piccoli, nata proprio nel mese di
febbraio del 1914”. La Collezione comprende diverse sezioni:
La commedia fu scritta in dialetto il Fondo Podrecca (marionette,
scene, bozzetti, documenti), che
nel 1750 (nel gruppo delle sedila Signorelli acquisì nei primi
ci “commedie nuove” scritte in
quell’anno da Goldoni) per la com- anni ‘60; un fondo di marionette
triestine degli inizi del Novecenpagnia Medebach e fu poi pubblicata in lingua italiana nel 1753-Ore to; le marionette italiane dei secoli XVIII-XX; i burattini italiani
20.45-Teatro Nuovo Giovanni da
dei secoli XIX-XX, i burattini e le
Udine, via Trento 4, Udine-Info:
marionette straniere del XX sewww.teatroudine.it
colo; i Pupi siciliani, pugliesi e napoletani; le marionette orientali;
Giovedì 3/4
numerosi pezzi di “teatro delle
Genesi di un comico
ombre”, attualmente esposte al
Graditissimo ritorno è quello che
Museo nazionale d’arte orienvede protagonista Giuseppe Giatale “Giuseppe Tucci” di Roma;
cobazzi, a Udine con il suo nuovo
e le maschere, nonché teatri di
spettacolo tour «Un po’ di Me»,
carta, burattini, marionetteche segue il fortunatissimo «Apo- giocattolo e altri generi minori.
calypse ». Giacobazzi è pronto a
Si staglia per imponenza il Fondo
coinvolgere ed ammaliare il pubdi burattini ideati e realizzati da
blico con il suo nuovo esilarante
Maria Signorelli nel corso della
spettacolo in cui a farla da padrone sua lunga attività teatrale-Chiesaranno le sue argute osservazio- sa di Santa Maria dei Battuti,
ni, condite da una mimica unica e
Cividale del Friuli, Udine-Info:
la capacità di riuscire a dire sempre 340.1035044
la cosa giusta nel momento giustoTeatro Nuovo Giovanni da Udine,
Fino al 30/3
via Trento 4, Udine-Info:
www.azalea.it
Stars e Stripes
Martedì 1/4
La bottega del caffè
sensibilità verso l’arte incisoriaStamperia d’Arte Albicocco,
Udine-Info:
www.stamperiaartealbicocco.it
Jacopo Linussio e
Jeans
Il fashion accessibile
da parte
Monastero di Santa Maria in Valle, Cividale del Friuli, Udine-Info:
0432.710460
arte
Fino al 14/3
Carla Asquini
Mostra personale-Banca Sella,
viale della Vittoria 15, Udine-Info:
www.raffaellaferrari.it
Fino al 16/3
Maria Signorelli &
Vittorio Podrecca
L’esposizione vuole presentare
al pubblico una parte della Collezione Signorelli. La mostra vuole
anche celebrare i cento anni della
fondazione della Compagnia dei
Illustrazioni, fumetti e altri
segni
Il fulcro della mostra D/segni sono
le facce, come quelle che vediamo
tutti i i giorni al supermercato,
sull’autobus o al bar. Volti da cui
siamo letteralmente circondati ma
che inevitabilmente finiamo per
ignorare. Poco importa che si tratti
di Elisabetta I o di Salvo (il pensionato dell’appartamento accanto),
c’è spazio per tutti. Tra fumetti e illustrazioni si animano personaggi
Fino al 27/4
ironici e grotteschi: persone comuni, autocrati dittatori e cinici Babbi
Biodiversitas
La mostra, aperta al pubblico dal 1° Natale vivono la loro quotidianità
dicembre 2013 al 27 aprile 2014, ha semplice e comune come quella di
tutti noi, una scatoletta dalla ducome obiettivo quello di far conoplice valenza di gabbia arrugginita
scere al visitatore la biodiversità
e oggetto prezioso-Visionari, via
della nostra Regione, così ricca
Asquini 33, Udine-Info:
da non avere eguali in Europa-ex
www.danielcuello.com
chiesa di San Francesco, UdineInfo:
[email protected]
La mostra, che prosegue l’iniziativa “Carnia ‘700, mette a
Arte Americana dagli anni
confronto un produttore e un
Settanta
prodotto che hanno fatto la
Proseguendo nell’intento di offrire al pubblico eventi espositivi storia della moda alla portata
che focalizzino quanto di meglio di tutti,conosciuti a livello internazionale. Jacopo Linussio,
si è prodotto nell’arte dalla secon la sua “Fabrica” di Tolmezzo
conda metà del XX secolo fino ai
giorni nostri, la programmazione e le altre sedi sparse nella regione, riuscì a occupare fino a
espositiva del 2013 si conclude
32.000 persone rivoluzionando
con un nuovo importante progetto che, partendo da un nucleo la produzione tessile e lo stesconsistente di opere appartenen- so concetto di organizzazione
industriale, innovando senza
ti alle raccolte museali, propone
una rilettura dell’arte americana dislocare per dare una possibilità
economica alla sua gente. Il suo
a partire dagli anni Settanta del
successo industriale fu tale che
Novecento-Museo d’Arte MoVenerdì 4/4
Venezia aveva una voce daziaria
derna e Contemporanea - Casa
a suo nome. Tra i colori più caCavazzini, Udine-Info:
Teo Teocoli
ratteristici della sua produzione
“Restyling”, il nuovo spettacolo di www.udinecultura.it
fu l’indaco, lo stesso usato nei
TEO TEOCOLI, comico fra i più ama- Silvio Bujatti.
jeans.-Palazzo Frisacco, Tolmezti dal pubblico con all’attivo oltre
Fotografo
zo, Udine-Info:
50 anni di carriera, si terrà venerdì
L’esposizione, curata da Silvia
www.concatolmezzina.it
4 aprile al Teatro Nuovo Giovanni
Bianco e Loris Milocco, propone
da Udine, con inizio alle 21.00. Lo
la ristampa di una selezione delle Fortini antichi erano
show, originariamente previsto
all’intorno di Cividale
fotografie realizzate da Silvio
per il 21 marzo al Palasport ManArcheologia e castelli nel Friuli
Maria Bujatti e conservate in
lio Benedetti, trova dunque una
Fototeca. Il fondo Bujatti è stato nord-occidentale. La mostra,
nuova location e una nuova datadonato alla Fototeca da Tito Ma- ospitata nelle sale del museo, è
Teatro Nuovo Giovanni da Udine,
niacco nel 1989 ed è costituito da dedicata alle ultime ricerche sui
via Trento 4, Udine-Info:
lastre fotografiche e positivi au- castelli del Friuli nord-orientale.
www.azalea.it
tografi esemplificativi dell’intera In esposizione, oggetti proveattività del fotografo e della sua nienti dagli scavi dei castelli in
tendenza pittorica-Galleria Tina alcuni casi mai esposti al pubblcio, portatori di messaggi dal
Modotti, Udine-Info:
medioevo-Museo Archeologico
www.udinecultura.it
Nazionale, Cividale del Friuli,
Impara l’arte e mettila Udine-Info: 0432.700700
Espressioni Artistiche al
Femminile
Fino al 15/5
D/segni
Fino all’11/5
Donne, dame e
guerrieri
Roberto da Cevraja è nato a
Castions, provincia di Pordenone, il 6 giugno 1946, dove vive e
Fino al 12/4
lavora. L’approccio di Roberto alla
Pictor Optimus
pittura avviene accompagnando
In punta di pennello
due Maestri affermati nel territoA Safet Zec, tra i massimi esporio friulano come Duilio Jus e Ugo
nenti della pittura della Ex JuTonizzo nei loro vagabondaggi
goslavia ed erede della migliore
artistici per concorsi e mostre.
arte incisoria del nostro tempo,
Pian piano si lascia affascinare
la prestigiosa Stamperia d’Arte
dal movimento espressionista
Albicocco di Udine dedica una
che da tempo si muove dal Nord
personale. Per il maestro Safet
Europa. Sarà proprio l’incontro
Zec si tratta di un felice ritorno in fra l’esperienza figurativa e la
Friuli Venezia Giulia e in partico- suggestione espressionista a
lare a Udine dove grazie a questa caratterizzare la sua pittura ben
mostra si rinnova il sodalizio
riconoscibile nel segno forte e nel
con Corrado Albicocco, uno dei
colore pregnante e vivace-Villa
più grandi stampatori a livello
Conti Toppo Wassermann, Toppo
nazionale, noto per la straordina- di Travesio, Pordenone-Info:
ria professionalità e la raffinata
www.arcometa.org
Dall’8/3
Arkadyi Shaikhet
Un maestro della fotografia
russa degli anni ’20 e ‘30
La mostra, inizialmente prevista
per l’inverno 2013, è stata poi
posticipata ed è prodotta dal Comune di Torviscosa e dal CRAF
con il sostegno della Regione Friuli
Venezia Giulia e del fondo FESR
e la collaborazione di Foto Soyuz
di Mosca. Particolare interesse
storico riveste lo studio e la comparazione delle immagini fotografiche prodotte nell’ Italia degli
anni ’30 quando venne avviata la
costruzione di Torviscosa – città
di fondazione, in quella che era
palude diventata terreno fertile
– con l’ esperienza diametralmente opposta della Russia sovietica
dove allo stesso modo venivano
avviati grandi progetti di pianificazione e di trasformazione
delle campagne-CID di Torviscosa,
Udine-Info:
www.craf-fvg.it
litti di queste vestigia emergono
qua e là nella campagna, altre
vengono ancor oggi utilizzate,
spesso senza conoscerne l’originaria ideazione e la relativa funzione. In questo incontro verrà
illustrato l’articolato complesso
difensivo e logistico italiano che
coinvolgerà e trasformerà l’intero territorio-Ore 20.30-Centro
Culturale Mundi Art, Fiumicello,
Udine-Info:
www.turismofvg.it
Dal 12 al 15/3
Young
Future for you
Young è orientamento allo studio e al mondo del lavoro in una
stimolante ottica “formativa” in
quanto consente agli studenti e
agli utenti della manifestazione
di entrare direttamente in relazione con le realtà del proprio territorio nell’ambito della ricerca,
dei servizi e del sistema produttivo-Fiera di Udine-Info:
www.udinegoriziafiere.it
Domenica 16
Risonanze
Letture da testi di D. Diderot,
G. Simmel, L. Wittgenstein, G.
Didi-Huberman. In ascolto dei
diversi linguaggi parlati da pittura e musica, cinema e teatro,
l’estetica filosofica può farci conoscere le forme di un’empatia
propria dell’arte, operante per
vie indirette, diverse da quelle
dell’etica. Incorporazioni, formule
di pathos, risonanze indicano singolari relazioni degli esseri umani
tra loro e con gli oggetti: il senso
del mondo allora non si libra al
di sopra del sensi, si manifesta
piuttosto nelle rete delle loro
dissomiglianze-Ore 11-Teatro San
Giorgio, Udine-Info:
www.cssudine.it
22 e 23/3
Festa delle Viole
La festa dedicata alle viole vedrà
allestito un mercatino di fiori,
articoli da giardino, bancarelle di
dolci, confetture, torte alle viole
e momenti musicali-Spilimbergo,
Pordenone-Info:
www.arcometa.org
Domenica 23
Festa del sole
Dal 9/3 al 22/6
Danilo Donati
Oltre cento costumi del due
volte Premio Oscar
Villa Manin, Udine-Info:
www.villamanin-eventi.it
>>articolo a pag. 17
varie
Lunedì 10
La prima guerra
mondiale
nei paesi “redenti”
L’ampia zona di pianura retrovia del fronte carsico e isontino
venne interessata da notevoli
lavori difensivi fin dai primi giorni di guerra. Le linee naturali dei
corsi d’acqua Judrio, Versa, Torre
e Isonzo servirono a definire le
linee di resistenza arretrate. Re-
Nella borgata di Pradis si festeggia il ritorno del sole dopo la lunga
assenza invernale. Festa locale
con degustazione dei prodotti tipici di Tramonti di Sopra e musica
tradizionale-Dalle 15-Tramonti di
sopra, Pordenone-Info:
www.arcometa.org
Domenica 30
Unesco cities
marathon
La grande corsa nel cuore del
Friuli - Venezia Giulia-Cividale del
Friuli, Udine-Info: 0432.710350
37
38
TRIESTEMARZO
musica
Ogni martedì
Franco Toro e Nicole Pellicani
Led by the Sun-Trattoria storica
triestina Antico Spazzacamino, via delle settefontane 66,
Trieste-Info:
www.anticospazzacamino.
com
Be erasmus partyHip
Hip hop, rock, soul, dancehall,
Miguel selekta-Five Points, via
Valdirivo 30/b, Trieste-Info:
www.facebook.com/MiguelSelekta
Ogni mercoledì
Aperitivo a KM “0”
Perchè andare lontano con
tutto quello che offre il nostro
territorio?-Ore 18.30-Corte cafè,
piazza S.Giovanni 5, Trieste-Info:
[email protected]
Mihuel Selekta
University of groove-Colonia, via
del Canal piccolo 2, Trieste-Info:
www.facebook.com/miguelselekta
Da Primo con Zippo
Via dell'Annunziata n° 6/C 34100 Trieste
Tel: +39 040 3229353
11:00 - 14:00 / 17:00 - 23:30 - Lunedì chiuso
INVIATECI LE VOSTRE DATE
[email protected]
Bar Ristorante Primo, via Santa Caterina 9, Trieste-Info:
040.764199
Fino all’8/3
Madama Butterfly
Dalla novità assoluta in tempi
moderni per Trieste, a un grande
ritorno alla fine di febbraio per
Madama Butterfly di Giacomo
Puccini, che sarà in scena al
“Verdi” nell’allestimento ideato
da Pier Paolo Bisleri con la regia
di Giulio Ciabatti. In questa occasione sul podio triestino sale
il M° Donato Renzetti; Amarilli
Nizza, Luciano Ganci, Giorgio
Caoduro, gli interpreti principaliTeatro Verdi, piazza Verdi 1,
Trieste-Info:
www.teatroverdi-trieste.com
Martedì 4
Korneel Bernolet
Un recital dedicato all’ultimo
grande compositore francese per
clavicembalo, maestro di musica
della regina Maria Antonietta e,
dopo la rivoluzione, attivissimo
trascrittore per tastiere degli inni
rivoluzionari. Il disco di debutto
di Korneel Bernolet è già nella
rosa dei finalisti di Radio Klara in
Belgio tra le tre migliori produzioni
discografiche dell’anno-Ore 21-Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.wunderkammer.trieste.it
Venerdì 7
Ogni giovedì
Jazz e improvvisazione Phinx + Hate Boss
Rock ed elettronica: in via della
Ore 21-Trattoria storica triestina
Antico Spazzacamino, via delle
settefontane 66, Trieste-Info:
www.anticospazzacamino.
com
Ogni giovedì da romi-Via Torino
30, Tiretse-Info: 040.308240
Rotonda 3 è in arrivo un carico
massiccio di schitarrate e inesorabili casse dritte. Un’accoppiata
di band poco consigliata a chi è
debole di cuore!-Ore 21.30-Ore
21.30 Tetris Palace, via della Rotonda, Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
Ogni giovedì se baila
Tim Reynolds
Jazz live
Salsa Cuba y Puertorico, Merengue, Bachata, Reggaeton.
Ingresso libero-Ore 22-Bowling
di Duino, via Duino 5, Duino,
Trieste-Info: 339.5225000
Non Aperitivo
Al Cappellaio Matto, via xxx
ottobre 15/b, Trieste-Info:
040.2457261
Pane, amore e...
giovedì
In onda solo al Pane quotidiano,
via Sette fontane 42, Trieste-Info:
040.39060
Giovedì dell’anticrisi
Happy hour di birre artigianali
alla spina, panini ed empanadasDalle 20-Pub/Birreria argentino
“Sol del Sur”, via Campanelle 85,
Trieste-Info: 040.395423
Ogni venerdì
Latino e caraibico
Ogni venerdì sera appuntamento con i ritmi latini e caraibici, per
una serata danzante-Ore 22-Discoteca Paradiso, via De Franceschi 3, Trieste-Info: 040.812391
Aperitivo musicale
Aperitivi musiciali con concerti
e musica dal vivo, con le migliori
band locali e non. Ingresso libero,
super buffet offerto-Ore 19-Bar
Vatta, via Nazionale 38, TriesteInfo: 328.2192020
Venerdì danzante
Con Miguel Selekta-Mandracchio, piazza Verdi, Trieste-Info:
338.1438397
mette di replicare il successo dei
precedenti recital rivelando, ancora una volta, l’originalità di questo
singolarissimo ensemble, capace
di coniugare - come ben sanno i
tantissimi che le hanno applaudite
in questi anni - grande vocalità e
pregevole gusto musicale-Ore 21Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Martedì 11
Futura
Balletto di Roma
A due anni dalla sua scomparsa
e a una settimana da quello che
sarebbe stato il giorno del suo
70esimo compleanno (il 4 marzo),
a tre anni dalla sua ultima apparizione sul palco del Politeama
insieme a De Gregori con Work in
Progress tour, il Teatro Stabile del
Friuli Venezia Giulia ha deciso di
celebrare Lucio Dalla ospitando
Futura, uno spettacolo-tributo
al grande musicista e cantautore italiano. Non un concerto o un
susseguirsi di canzoni del grande
maestro. Qualcosa di più romantico, più emozionante-Ore 20.30Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
Siamo spiacenti di comunicare
che il tour di TIM REYNOLDS è
stato annullato per sopraggiunti
impegni dell’artista in America.
Con la speranza di poter riprogrammare la tournée in autunno
informiamo che i biglietti dei
concerti saranno rimborsati
presso le prevendite d’acquisto
entro il 15 marzo-Ore 21-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
>>articolo a pag. 10
Sabato 8
Glory Owl + Tons
Festa delle donne? No, festa di
suoni e rabbia. I Glory Owl sono un
nome tra più importanti e validi
della scena stoner triestina. Insieme a loro i Tons, band sludge/doom
micidiale da Torino-Ore 21.30
Tetris Palace, via della Rotonda,
Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
Promised land
Spiritual gospel an’songs
a combinazione perfetta per la
festa della donna: due formazioni entrambe femminili il Cadmos
Ensemble (Ondina Altran, Silvia
Bonesso, Manuela Marussi e Francesca Moretti, artiste del Teatro
Verdi di Trieste) e Le Pleiadi, che
in questi anni, si sono fatte conoscere anche in ambito nazionale, accompagnate al pianoforte
da Gianni Del Zotto e al flauto da
Daniela Brussolo. Un concerto in
bianco e nero dentro le tradizioni
musicali dello spiritual, del gospel
e delle carols: lo spettacolo si ripro-
Un duca per un
principe
I brani del mitico Duca Bianco per
ricordare Igor Slavich. Due anni
sono passati e per ricordare un
amico altri amici suoneranno
ancora una volta la sua musica,
quella che lui amava e le note voleranno fino a Igor. Anche quest’anno la musica abbatterà i confini,
la musica che Igor amava unirà i
cuori e volerà fino a sopra il cielo...
Saliranno sul palco alcune delle
rock band che calcano la scena
musicale triestina-Ore 20-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Is4ic presents
Alaskan
Infrasettimanale con il botto a
Tetris! Gli amici di IS4IC vanno in
Canada a pescare una delle band
metal/hardcore/sludge più bestiali in circolazione: gli Alaskan.
Sarà un evento imperdibile!-Ore
21.30-Ore 21.30 Tetris Palace,
via della Rotonda, Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
TRIESTE
MARZO
Giovedì 13
I più begli occhi
Il 13 marzo con Tetraktys e Kees
Boeke “I più begli occhi”: distillata in preziosi codici miniati di eccezionale ricchezza, l’Ars Subtilior di Johannes Ciconia e dei suoi
contemporanei è essenzialmente musica d’avanguardia. L’avanguardia del quattordicesimo
secolo, ma sempre di avanguardia si tratta, che Kees Boeke e
Tetraktys portano sulla frontiera sonora di oggi, perfettamente
in linea con l’idea di Wunderkammer che fare musica antica
significa mettere l’accento su eccitazione e scoperta-Ore 21-Sala
Bartoli del Politeama Rossetti,
largo Gaber 1, Trieste-Info:
www.wunderkammer.trieste.it
Venerdì 14
Alfabox
Indie pop dal sapore metropolitano da Udine. Gli Alfabox sono
tra le band locali più interessanti:
testi molto belli e profondi, e arrangiamenti che sembrano partoriti dalle più valide etichette
di Londra o New York-Ore 21.30
Tetris Palace, via della Rotonda,
Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
Sabato 15
King Mastino
L’appuntamento con Bornlosers
di marzo è di quelli da segnarsi sull’agenda: arrivano i King
Mastino, garage/rock di rara
potenza da La Spezia! Una serata
per veri amanti delle chitarre in
aria-Ore 21.30 Tetris Palace, via
della Rotonda, Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
St. Patrick
Rock’n Roll Riot per festeggiare
San Patrizio-Osteria da Marino,
via del Ponte, Trieste-Info:
www.osteriadamarino.com
Guca sul Carso
Trombe, ottoni, ritmi incalzanti, danze sfrenate, sound tra
influenze gitane e mediorientali,
migliaia di giovani e meno giovani da tutta Italia e da tutta Europa, tutto questo è Guca sul Carso,
ovvero il più importante festival
balkan in Italia-Borgo Grotta Gigante, Trieste-Info:
www.gucanakrasu-gucasulcarso.com
Jacopo Feresin
Serata per pianoforte ed orchestra con il concerto di
W.A.Mozart k414 eseguito da
una giovanissima promessa
della nostra regione: Jacopo
Feresin di soli sedici anni, accompagnato dall’orchestra da
camera Archi Giuliani diretta
da Carlo Grandi che proporrà
una scelta di autori con forti
contrasti passando dal concerto
per pianoforte di Mozart k414
al repertorio del novecento e
contemporaneo-Ore 21-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Dal 15/3 al 13/4
The Mask – il musical
P.A.T. Teatro presentera’ l’inedito
ed originale musical dialettale
“The Mask – il musical” di David
Briscek, per la regia di Lorenzo
Braida-Teatro S.Giovanni di via
S.Cilino 99/1, Trieste-Info:
www.patteatro.it
Lunedì 17
Piano Recital
Johannes Kropfisch, pianoforteOre 20.30-Aula Magna del Conservatorio, via Ghega 12, Trieste-Info:
www.conservatorio.trieste.it
St. Patrick
Si festeggia ancora con regali
speciali-Osteria da Marino, via del
Ponte, Trieste-Info:
www.osteriadamarino.com
Trio Caterina
Il 17 marzo il Trio Caterina composto da Tania Arcieri, Valentino
Pagliei, e Andrea Pandolfo proporranno per il ciclo Wunderkammer
Laboratori “Il gioco dell’oca barocca”, uniranno cioè la loro esperienze ai confini tra la musica popolare
italiana e il genere klezmer alle
sfumature antiche, per il pubblico
e musicisti insieme, in un vero e
proprio laboratorio Wunderkammer, in cui sperimentare nuove sonorità e nuovi percorsi-Ore 21-Sala
Bartoli del Politeama Rossetti,
largo Gaber 1, Trieste-Info:
www.wunderkammer.trieste.it
Mercoledì 19
Trio Kanon
Il Trio Kanon è composto da
L.Yokoyama violino, A.Copia Violoncello, D.Maccagnola Pianoforte,
in programma musiche di Brahms
e Ravel-Ore 20.30-Aula Magna
del Conservatorio, via Ghega 12,
Trieste-Info:
www.conservatorio.trieste.it
Dal 19 al 23/3
Cats
Due misteriosi occhi gialli su fondo
nero...-Politeama Rossetti, largo
Gaber 1, Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
>>articolo a pag. 14
Teddy Reno
My Way, Recital-Politeama
Rossetti, viale 20 settembre 45,
Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
Martedì 18
Groove machine
La “macchina del groove” è un’idea
nata da un intreccio di amicizie tra
quattro musicisti dai curriculum
davvero importanti e rappresenta un autentico sentire il jazz
come costante ed imprescindibile
pulsione ritmica. Lo swing, nell’immenso panorama di straordinari
strumentisti che costellano gli
scenari della musica afroamericana, viene spesso trascurato, se
non addirittura dimenticato, per
privilegiare ricerche armoniche
così esasperate da risultare fuorvianti rispetto al naturale fluire
delle idee improvvisative-Ore
21-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Ian Siegal & Mike
Sponza Band
Macaki, viale XX settembre 39,
Trieste-Info:
www.triesteisrock.it
>>articolo a pag. 23
Alle sorgenti dello
stile classico
Ogni martedì dal 18 marzo
l seminario si prefigge lo scopo
di fornire una esauriente e sistematica guida all’ascolto e alla
comprensione del linguaggio
musicale di Franz Joseph Haydn
(1732-1809), un grande autore
del passato troppo spesso oscurato dall’ingombrante presenza
di Wolfgang Amadeus Mozart.
Padre della sinfonia e del quartetto d’archi nonché modello indiscusso di riferimento per tutti
i compositori dell’età classica e
oltre, da Mozart e Beethoven a
Paganini e Rossini, fu all’origine
della svolta classicista del tardo
Settecento-Ore 17.30-La Caffetteria del Borgo, Trieste-Info:
www.belcomposto.net
>>articolo a pag. 26
Rachel Kolly d’Alba
Concerto per violino. Musiche di
J.S. Bach, Paganini e Ysaÿe-Ore
18-Palazzo del Governo, TriesteInfo:
www.acmtrioditrieste.it
Venerdì 21
Wunderkammer
Il 21 marzo Wunderkammer renderà di nuovo omaggio alla Giornata della Musica Antica, evento
in collaborazione con associazioni
musicali in tutta Europa, e in aprile
la presentazione del film “Richard
Wagner. Diario Veneziano della
Sinfonia Ritrovata” presenta il
regista Gianni Di Capua con la
partecipazione del pianista Igor
Cognolato e del compositore Davide Coppola-Ore 21-Sala Bartoli del
Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.wunderkammer.trieste.it
>>articolo a pag. 13
21 e 22/3
Uonted
Musical celestiale
Bandablanda del gruppo teatrale
Amici di San Giovanni-Teatro
Silvio Pellico, via Ananian, Trieste-Info:
www.teatroarmonia.it
Sabato 22
Tenfold rabbit
Una serata di pop tranquillo e ben
scritto, una band che arriva dalla
lontana Estonia: i Tenfold Rabbit
delizieranno il pubblico con un
songwriting semplice, pulito e
profondissimo-Ore 21.30 Tetris
Palace, via della Rotonda, TriesteInfo:
www.gruppotetris.org
Miami & the Groovers
Macaki, viale XX settembre 39,
Trieste-Info:
www.triesteisrock.it
>>articolo a pag. 23
Dal 21 al 24/3
Sugar, The Musical
Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio
12, Trieste-Info:
www.contrada.it
Dal 21/3 all’1/3
La traviata
Il quarto titolo del cartellone è una
delle opere più amate del repertorio verdiano, La traviata, presen-
39
40
TRIESTEMARZO
tata nel memorabile allestimento
della Fondazione Pergolesi Spontini dai bozzetti scenografici di Josef
Svoboda che meglio ne sintetizza
la genialità artistica-Teatro Verdi,
piazza Verdi 1, Trieste-Info:
www.teatroverdi-trieste.com
>>articolo a pag. 12
Sabato 22
Marcos Madrigal
Musica classica a Cuba significa
libertà. Libertà di suonare Brahms
in tinta caraibica, di affermare una
coscienza culturale che può cambiare la vita, di sognare un giorno
l’Europa e una famosa accademia
musicale. Marcos Madrigal, pianista cubano, festeggiato nel suo
Paese come una rockstar, che poi
ha deciso di ricominciare daccapo
e venire in Italia a studiare all’International Piano Academy “Lake
Como”, è il paradigma di un popolo
che vive la musica classica con gioia contagiosa, immune da liturgie
mondane ma con la serietà sincera
di chi nutre per quest’arte il massimo rispetto e dedizione-Ore 21Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
nazionale. L’intenso lavoro in studio si riflette nelle coinvolgenti
performance live della band, che
negli ultimi anni ha calcato i palchi
dei Festival Reggae più importanti
(Rototom Sunsplash, Reggae Explosion, Sardinia Reggae Festival,
Venice Reggae Festival, Bababoom, Positive River, Soca Riversplash, Positive Vibration e molti
altri ancora...), e varcato i confini
nazionali per esibirsi in Spagna,
Slovenia, Ungheria e Germania.
Importante anche il percorso di
crescita e studio intrapreso come
band di supporto per artisti di
fama internazionale quali Al Cambpel, Ranking Joe, General Levy,
Tippa Irie, Earl Sixteen,U Brown
e molti altri ancora-Teatro Miela,
Trieste-Info:
www.miela.it
28 e 29/3
Recital pianistico
Giuseppe Albanese è il protagonista del recital pianistico in
programma il 28 e 29 marzo: al
“Verdi”, dove ritorna dopo il suo
debutto dell’ottobre 2009, si propone con il programma che sta
incidendo in questo periodo, augurandosi che “ il pubblico triestino
Martedì 25
- particolarmente competente
Maria Antonietta
- possa apprezzare le composizioMaria Antonietta, al secolo Letizia ni scelte, che sono degli autentici
Cesarini classe 1987, è una ragazcapolavori dell’ Ottocento romanza con la chitarra e litri di sangue
tico”: alla Fantasia in do maggiore
versato. Dopo aver autoprodotto
op. 17 di Robert Schumann farà seil suo primo disco nel luglio 2010
guito la celeberrima Sonata quasi
“Marie Antoinette wants to suck
una fantasia in do diesis minore
your young blood” e dopo aver
op. 27 n. 2 Al chiaro di luna di Befondato, nella sua Pesaro, il proethoven e infine la Fantasia in do
getto shoegaze Young Wrists, con- maggiore D 760 op. 15 Wanderer di
feziona l’esordio in italiano, che
Franz Schubert-Teatro Verdi, piazesce il 6 gennaio 2012, registrato e za Verdi 1, Trieste-Info:
prodotto da Dario Brunori. Segue
www.teatroverdi-trieste.com
un lungo tour che dura quasi un
anno e mezzo, poi un brano “AniSabato 29
mali” nel maggio 2013, una cover
di Gigliola Cinquetti ed ora un nuo- Ooze
Doom e sludge, violenza e tenebre:
vo disco che si intitola “Sassi” ed
esce per la Tempesta Dischi: mini- a Tetris regnerà il caos in una seramale e sincero, sincero come tutte ta dalle tinte decisamente scure.
Gli Ooze arriveranno con un bel
le cose che sono uscite dalla sua
carico di incubi da regalare al pubbocca-Teatro Miela, Trieste-Info:
blico. Sconsigliati a chi ha paura del
www.miela.it
buio!-Ore 21.30-Tetris Palace, via
della Rotonda, Trieste-Info:
Mercoeldì 26
www.gruppotetris.org
Cello - Accordeon
Evening
Mario De Secondi violoncello e
Hans Maier fisarmonica. In programma musiche di Frescobaldi,
Boccherini, Pintscher, J.S.Bach,
Yun. In collaborazione con Trossingen Musikhochschule-Ore 20.30Aula Magna del Conservatorio, via
Ghega 12, Trieste-Info:
www.conservatorio.trieste.it
Elisa “L’anima vola Tour”
corsi internazionali (“G.B. Viotti” di
Vercelli, “J. Iturbi” di Valencia, “Van
Cliburn” di Fort Worth). Nel 2000
è stata una dei tre “Laureates”
al Concorso “Esther Honens” di
Calgary, grazie a questo risultato
ha ulteriormente intensificato la
propria attività concertistica che
la vede applaudita protagonista in tutto il mondo. Le musiche
interpretate in questo concerto
includono molte delle sue incisioni
discografiche più recenti. Musiche
di Caetani, Chopin, Liszt e RavelOre 21-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Domenica 30
Raw power
I Raw Power sono una band, semplicemente leggendaria. I Raw Power sono attivi dal 1981, vengono
da Reggio Emilia e sono una delle
band più importanti del punk/hardcore in Italia. Evento da raccontare ai posteri!-Ore 21.30-Tetris Palace, via della Rotonda, Trieste-Info:
www.gruppotetris.org
Venerdì 4/4
Mahler Jugend
Ensemble
Diana Tishchenko - primo violino,
Saskia Otto - secondo violino,
Marie-Louise de Jong - viola, Marusa Bogatai - violoncello, Herbert
Hackl - clarinetto, Alberto Menèndez Escribano - corno, Mathis Kaspar Stier - fagotto, Ana Cordova
Andrès - contrabbasso. Musiche di
Ludwig van Beethoven (Trio op.9
n.2) e Franz Schubert (Ottetto in fa
magg. D. 803)-Ore 20.30-Palazzo
del Governo, Trieste-Info:
www.acmtrioditrieste.it
Sabato 5/4
House Of Lords
Dopo il grande concerto del 2012,
tornano a Trieste i leggendari
House of Lords, che suoneranno
sabato 5 aprile al Macaki presentando il nuovo album “Precious
Metal”, in uscita a febbraio per
Frontiers Records. La band californiana, nata dalle ceneri dei più
“leggeri” Giuffria grazie alla geniale intuizione di Gene Simmons
(bassista dei Kiss, occorre dirlo?)
che li scritturò sotto la sua Simmons Records, è senza dubbio una
delle più note ed imporanti del panorama melodic rock-Macaki, viale
20 settembre, Trieste-Info:
www.triesteisrock.it
>>articolo a pag. 23
Un album che segna anche un’importante svolta nella carriera
dell’artista, essendo lo stesso il
primo lavoro composto da brani
interamente scritti in italiano.
La tracklist completa di “L’Anima
Vola”: “Lontano da Qui”, “Pagina
Bianca”, “Un Filo di Seta negli Abissi”, “L’ Anima Vola”, “Maledetto Labirinto”, “E Scopro Cos’è la Felicità”
Giovedì 27
feat. Tiziano Ferro, “A modo Tuo”,
Fino al 9/3
“Specchio Riflesso”, “Ancora Qui”,
Giovanni Calò
Una
Ore 11.30-Sede del Circolo Ufficiali “Non fa Niente Ormai”, “Ecco che”- Circondata da panni vuoti, secPalaTrieste-Info:
dell’Esercito, via dell’Università 8,
chi e incolori, UNA inumidisce
www.azalea.it
Trieste-Info:
e stira le grinze della sua vita,
www.conservatorio.trieste.it
come a cercare di renderle più
interessanti, vivide. Con innato
istinto teatrale popola il vuoto
Venerdì 28
bianco che la circonda di figure
The academy
memorabili, trasformando un
Release party del nuovo disco di
paio di mutande in una rêverie
una delle band migliori dell’indie
erotica, una macchia di rossetto
rock locale. I The Academy sono
in una sceneggiata liberatoria, la
giovani ma con idee già molto mafedera di un cuscino in una banture: serata consigliatissima agli
diera bianca sventolata in nome
amanti della musica fatta benedi tutti i perdenti della terra. E nel
Ore 21.30 Tetris Palace, via della
finale trova persino il coraggio di
Alessandra Maria
Rotonda, Trieste-Info:
tentare una sortita dal suo piccoAmmara
www.gruppotetris.org
lo universo claustrofobico...-Sala
Alessandra Ammara ha attirato
Bartoli del Politeama Rossetti,
l’attenzione del mondo musicale
Train to roots
largo Gaber 1, Trieste-Info:
in seguito alle sue brillanti afferUna delle realtà più importanti e
mazioni in alcuni importanti con- www.ilrossetti.it
conosciute del panorama reggae
teatro
Lunedì 3
Pupkin Kabarett
La Compagnia del Pupkin Kabarett, ancora reduce da “La
Coscienza di Zeno spiegata al
popolo”, e in altre faccende affacendata, si presenta puntuale
all’appuntamento del lunedì al
teatro Miela. Monologhi scioccanti, verità inconfutabili, notizie
incredibili ma rigorosamente
vere, qualche canzone rivisitata e
molto altro ancora per una serata
divertente e sicuramente unica.
La Niente Band al gran completo
accompagnerà la serata-Ore
21.01-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Martedì 4
Marlene Dietrich
L’attrice e cantante Marlene
Dietrich viene presentata da
Nebojša Pop-Tasic in una ricostruzione della sua vita e del percorso artistico parlando di gloria,
amore, guerra e patria. La vicenda dell’icona, il suo rapporto con il
nazismo, la carriera a Hollywood,
le canzoni e gli amori sono un argomento intrigante per uno spettacolo su una donna che ha creato un mito-Teatro Stabile Sloveno,
via Petronio 4, Trieste-Info:
www.teaterssg.com
Dal 5 al 9/3
Erano tutti miei figli
Un cast elegante, capeggiato da
Mariano Rigillo (che reciterà nel
ruolo di Joe Keller) e Anna Teresa
Rossini (Kate Keller), si addentra
con sapienza nelle lacerazioni e
nelle potenti denunce proposte
dall’autore Arthur Miller-Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
>>articolo a pag. 7
Giovedì 6
I ragazzi del teatro
Sulla scia della positiva esperienza della stagione passata,
anche quest’anno la Compagnia
Teatrale Bobo e i suoi amici ha
organizzato, in stretta collaborazione con la Cooperativa Bonawentura, un laboratorio di teatro
aperto ai ragazzi dai 7 ai 14 anni
presso il teatro Miela di Trieste.
Tutto questo è stato possibile
attraverso la sinergia tra Bonawentura, realtà culturale ormai
consolidata nel panorama cittadino e non solo, e la Compagnia
Teatrale Bobo e i suoi Amici, forte
dell’esperienza maturata in 10
anni di teatro ragazzi e laboratori
teatrali nelle scuole elementari e
di collaborazioni con la RAI in programmi televisivi educativi-Ore
19-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Silvio Pellico, via Ananian, Trieste-Info:
www.teatroarmonia.it
8 e 9/3
Drio le quinte
E’ con molto impegno che LA
BARCACCIA Giovani porta in
scena uno dei lavori del nostro
fondatore Carlo Fortuna, è una
commedia tratta da Atto Unico di
Italo Svevo e trasposta in dialetto
triestino da Carlo e adattata da
Giorgio e Nicoletta Destradi per i
nostri giovani che sono il futuro
della Barcaccia. Li vedremo impegnati nei preparativi di uno spettacolo con tutti i problemi e gli
inconvenienti che il pubblico non
vede e non sa ma che succedono
dietro le quinte, ma poi lo spettacolo riuscirà come sempre con
la soddisfazione di tutti-Teatro
dei salesiani, via dell’Istria 53,
Trieste-Info:
www.teatrolabarcaccia.it
Dal 12 al 14/3
Muri – prima e dopo
Basaglia
Tutto “funziona” al millimetro,
in Muri – prima e dopo Basaglia:
a partire dal testo di Renato Sarti
che si dedica con consapevolezza
al teatro politico e sociale. E poi le
luci efficaci, le scene essenziali,
le musiche... E al centro di tutto
un’attrice semplice e sublime
come Giulia Lazzarini, in grado di
stupire e commuovere con piccoli
studiatissimi gesti, con un modo
di essere in scena raffinatissimo e
assieme vivo di spontaneità. Interprete amatissima da Strehler, che
– a detta della critica – a questo
lavoro ha donato tutta sé stessa,
scavando in ogni piega con sensitività-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
Dal 12 al 16/3
L’ispettore generale
Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
>>articolo a pag. 6
Dal 14 al 23/3
Lo zio Vanja
Teatro Stabile Sloveno, via Petronio 4, Trieste-Info:
www.teaterssg.com
>>articolo a pag. 4
Domenica 16
La famiglia
dell’antiquario
La famiglia dell’antiquario offre
a Goldoni la cornice ideale per
deridere in lingua “i vezzi colti”
dei suoi concittadini, col pretesto
di una trama apparecchiata a Palermo, ma condita dalle maschere
della tradizione veneziana. Troviamo così Arlecchino, occasionalmente travestito da Armeno per
Dal 7 al 10/3
meglio gabbare il padrone di casa,
Ladro di razza
Conte Anselmo Terrazzani, sprovMassimo Dapporto, Susanna Marveduto antiquario dilettante; e
comeni e Blas Roca Ray saranno
poi Brighella, servitore briccone e
impegnati in una storia tutta itatramaccione; Colombina, camerieliana, ambientata a Roma proprio
ra astuta e pettegola; Pantalone,
alle soglie del 16 ottobre del 1943che ha voluto maritare la figlia
Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio
Doralice al contino Giacinto-Tea12, Trieste-Info:
tro dei salesiani, via dell’Istria 53,
www.contrada.it
Trieste-Info:
>>articolo a pag. 6
www.teatrolabarcaccia.it
La caccia delle
Dal 7 al 16/3
strighe
Chi va co’l sempio...se Commedia brillante scritta e
insempia
diretta da Paola Pipan e Bruna
Compagnia dei Giovani-Teatro
Brosolo-Ore 17-Teatro del Centro
TRIESTE
MARZO
giovanile di Roiano, Trieste-Info:
www.teatroincontro.it
O’ scarfalietto
timentale. Uno spettacolo che
piacerà senza dubbio ai bambini,
Il monaco nel letto
Teatro Silvio Pellico, via Ananian, ma soprattutto ai grandi”. Così
presentano la loro Cercasi CeneLunedì 17
Trieste-Info:
rentola Saverio Marconi, anche
www.teatroarmonia.it
Pupkin Kabarett
regista, e Stefano D’Orazio, autoLa Compagnia del Pupkin Kare dei testi delle canzoni. Gli in26 e 27/3
barett, si appresta ad affrongredienti del classico della Disney
tare questo mese di marzo con
ci sono tutti: la carrozza, i rintocDopo il Silenzio
l’ottimismo malinconico che la
Politeama Rossetti, largo Gaber 1, chi di mezzanotte, la matrigna
contraddistingue. Riflessioni
e le sorellastre, il principe e l’imTrieste-Info:
stralunate, inconfessabili confes- www.ilrossetti.it
mancabile scarpetta di cristallo,
sioni, irrilevanti rivelazioni, rasche calza a pennello solo a una
>>articolo a pag. 8
segne stampa ormai rassegnate,
misteriosa e bellissima fanciulla...
tutto questo e molto altro ancora
Ma il tutto sarà condito con qualper una serata riflessiva di meche sorpresa-Politeama Rossetti,
ditazione forzata che allontani
largo Gaber 1, Trieste-Info:
lo stress dell’inverno-Ore 21.01www.ilrossetti.it
Teatro Miela, Trieste-Info:
Jack Calcagno
www.miela.it
Un americano a Trieste-Teatro
Silvio Pellico, via Ananian, TrieDal 19 al 22/3
ste-Info:
Grisù, Giuseppe e
www.teatroarmonia.it
Maria
Muratori, Ben Hur, lo scorso anno
Trote... Chi ha visto questi spettacoli non mancherà di assistere
al ritorno sul palcoscenico di Paolo Triestino e Nicola Pistoia. La
chiave di lettura attraverso cui
interpretano la realtà contemporanea ha fatto dei due artisti
dei veri beniamini del pubblico,
capaci di toccare argomenti delicati e attuali (negli anni scorsi
l’integrazione, lo sfruttamento, la
malattia) e trattarli con sensibilità, regalando però al pubblico un
grandissimo divertimento-Sala
Bartoli del Politeama Rossetti,
largo Gaber 1, Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
Dal 28/3 al 2/4
La vita è una cosa
meravigliosa
Il protagonista Mario Buonocore (Carlo Buccirosso) si trova ad
affrontare guai con la guardia di
finanza per un controllo fiscale a
causa di un tenore di vita supeÉric-Emmanuel Schmitt è fra gli riore a quello che lo stipendio da
capotreno gli possa permettere e
autori francesi più affermati al
per una serie di movimenti strani
mondo, sia nel campo della narrativa (il recente Concerto in me- sul proprio conto corrente. Dopo
moria di un Angelo ha ottenuto il un interrogatorio-interrogazioPremio Goncourt de la Nouvelle), ne, il nostro protagonista decide
di ritirarsi nell’abitazione delle
sia in quello del teatro e del
cinema (un titolo fra tutti, Mon- due sorelle, in teoria per ricucire i
sieur Ibrahim e i fiori del Corano, rapporti, in pratica perché l’unico
modo per risolvere i problemi con
interpretato da un memorabile
Omar Sharif)-Sala Bartoli del Po- la finanza è quello di redimerle da
uno stile di vita che Buonocore
liteama Rossetti, largo Gaber 1,
non gradisce-Teatro Bobbio, via
Trieste-Info:
del Ghirlandaio 12, Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
www.contrada.it
>>articolo a pag. 8
>>articolo a pag. 6
Dal 26 al 29/3
Variazioni
enigmatiche
Giovedì 27
African Requiem
Domenica 23
Travolte da un
insolito destino
nell’azzurro mar Egeo
Approfittando di un’offerta lastminute cinque amiche sbarcano
su una minuscola isola deserta,
un piccolo paradiso terrestre in
mezzo all’Egeo, per trascorrervi una settimana di vacanza,
lontane dalla vita di ogni giorno,
ma soprattutto senza uomini. Le
cinque amiche passano il tempo
prendendo il sole in mezzo alla
natura incontaminata, ma soprattutto parlando d’amore e di
uomini. Tra chi è separato, tra
chi vive un matrimonio infelice,
tra chi ha tante avventure e
chi infine spera d’aver trovato
finalmente il compagno ideale, il
dibattito nel corso della settimana diventa sempre più serrato e
frustrato-Teatro dei Salesiani,
via dell’Istria 53, Trieste-Info:
www.teatrolabarcaccia.it
In occasione del ventesimo
anniversario dell’omicidio a Mogadiscio di Ilaria Alpi, Stefano
Massini conclude il suo progetto
drammaturgico triennale che
ha visto alternarsi attrici del
calibro di Ottavia Piccolo, Lucilla
Morlacchi e adesso la stella del
nostro nuovo cinema Isabella
Ragonese. In un collage di immagini, video, accompagnate da
suggestive musiche dal vivo, la
giovane Isabella dà voce al calvario appassionato che porterà
Ilaria a farsi martire del giornalismo d’inchiesta-Ore 20.30-Teatro Bobbio, via del Ghirlandaio
12, Trieste-Info:
www.contrada.it
29 e 30/3
Le fa male qui?
Una giornata come tante in un
pronto soccorso come tanti…
Dove una serie di storie si incrociano: una barbona, un funzionario di stato, un ragazzo malato di
AIDS, un infermiere, una prostituta,… Personaggi di tutti i giorni,
ricordati o dimenticati che siano,
che danno vita a momenti di
riflessione mescolati a momenti
brillanti come solo Pino Roveredo
sa creare con il suo classico stile
“dello schiaffo e della carezza”.
“Le fa male qui?” viene riproposta in seguito alle numerose
richieste ricevute da parte del
pubblico-Teatro dei Salesiani, via
dell’Istria 53, Trieste-Info:
www.teatrolabarcaccia.it
Venerdì 28
Domenica 30
Le relazioni pericolose
I raccontastorie
Choderlos de Laclos ha rivelato
nel suo capolavoro Le relazioni
pericolose (1782) il cinismo della
società aristocratica del tempo
con la storia del crudele gioco
dei sentimenti innescato dalla
gelosia della marchesa de Merteuil che, volendo vendicarsi di
un ex amante chiede al libertino
Valmont di sedurne la promessa
sposa. Nel 1985 il drammaturgo Christopher Hampton ne
Ma che distin
ha realizzato l’adattamento
Commedia brillante tratta dal
teatrale-Teatro Stabile Sloveno,
testo “Per favore lascia che ti am- via Petronio 4, Trieste-Info:
mazzi” di Lo Castro, libero adatta- www.teaterssg.com
mento in dialetto di Fulvia Cristin
- regia di Enrico Cavallero-Ore
Dal 28 al 30/3
17-Teatro del Centro giovanile di
Cercasi Cenerentola
Roiano, Trieste-Info:
“Divertente, emozionante, senwww.teatroincontro.it
Laboratorio di arte recitativa a
cura di Grazia Mariantoni-Ore
17-Teatro del Centro giovanile di
Roiano, Trieste-Info:
www.teatroincontro.it
Lunedì 31
Pupkin Kabarett
Non c’è due senza tre… e tre sono
gli appuntamenti che il Pupkin
Kabarett propone in questo mese
di marzo all’affezionato pubblico
del Teatro Miela. La primavera
è arrivata e la Compagnia più
strampalata del Nord Est non si è
fatta cogliere impreparata.
Gli attori frizzanti, corrosivi e iper
vitaminizzati affrontano il palco
accompagnati da una spumeg-
CIN CIN
CON LA
MIMOSA
W LE DONNE!
D R I N K D O LC I U M I C A F F E T T E R I A
TA B A C C H I R I C A R I C H E T E L E F O N I C H E
PA R T I T E I N D I R E T TA S K Y
TRIESTE, via Carducci 2c, 040.361800
INVIATECI LE VOSTRE DATE
[email protected]
41
42
TRIESTEMARZO
giante niente Band al gran completo. Serata da non perdere!-Ore
21.01-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
31/3 e 1/4
Una notte in Tunisia
Alessandro Haber
Politeama Rossetti, largo Gaber 1,
Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
>>articolo a pag. 4
Dall’1 al 3/4
Balkan Burger
Sullo sfondo di una Bosnia straordinariamente complessa, in un
miscuglio ricchissimo e assortito
di religioni, alfabeti e modi di vivere, nel periodo in cui l’ex-Jugoslavia era sede di inesauribili scontri
etnici e culturali... In sottofondo le
musiche e il canto di Enrico Fink,
dai ritmi di una ballata klezmer,
le musiche tradizionali ebraiche
accompagnate da violino e clarinetto. Al centro del palco, spesso
seduta a terra come in un parco a
raccontare una storia agli amici,
una ragazza ebraica, Razna-Sala
Bartoli del Politeama Rossetti,
largo Gaber 1, Trieste-Info:
www.ilrossetti.it
Dal 2 al 6/4
Ballata di uomini e
cani
Marco Paolini ha iniziato a lavorare su Ballata di uomini e cani
raccontando storie nei boschi,
nei rifugi alpini, nei ghiacciai:
e in effetti – è stato notato da
un critico – il suo teatro ha il sapore di un’ascesa in montagna.
L’osservazione del paesaggio, la
fatica dell’avvicinarsi alla meta,
l’assenza di fretta, il ritmo, la
meditazione, l’entusiasmo per
aver raggiunto il traguardo dopo
un itinerario forse tortuoso, ma
di certo arricchente...-Politeama
Rossetti, largo Gaber 1, TriesteInfo:
www.ilrossetti.it
cinema
Entro il 15/4
Premio Mattador
Ancora possibile partecipare al 5°
bando del Premio Internazionale
per la Sceneggiatura MATTADOR dedicato a Matteo Caenazzo.
Il termine ultimo per l’invio dei
lavori è il 15 aprile 2014. La Premiazione avverrà il 17 luglio 2014
a Venezia nelle Sale Apollinee del
Teatro La Fenice-Info:
www.premiomattador.it
Mercoledì 5
Mood indigo
Di Michel Gondry; con Romain
Duris, Audrey Tautou, Gad Elmaleh, Omar Sy, Aïssa Maïga, Francia, Belgio 2013, 125’, versione
originale sott.it.-Ore 19 e 21.30Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
8 e 9/3
Direzione della
fotografia
Mestieri del cinema: workshop
di direzione della fotografia con
Daniele Trani-La Cappella Underground, trieste-Info:
www.lacappellaunderground.org
Domenica 9
Il matrimonio che
vorrei
Kay e Arnold sono sposati da più
di trent’anni. Le loro abitudini di
vita sono ben radicate, ma a dirla
tutta soddisfano più lui che lei.
Ora che i figli sono fuori di casa,
Kay si sente più sola di prima, si
scopre infelice e decide di prendere in mano la situazione. Venuta a
sapere della settimana intensiva
di terapia di coppia che il rinomato dottor Feld tiene ogni anno
nel Maine, trascina là lo scettico
Arnold, in cerca della miccia che
possa riaccendere tra loro la scintilla che si è spenta con gli anni (o
che potrebbe anche non esserci
mai stata). Ingresso libero-Ore
16.30-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
crisi-Ore 16.30 e 21-Cinema Teatro Dei Fabbri, via dei Fabbri 2/A,
Trieste-Info:
www.goethe.de/trieste
Domenica 16
Il vecchio e il mare
Di John Sturges; con Spencer
Tracy, Felipe Pazos, Harry Bellaver
USA, 1958, col., 86’-Ore 19 e
21.30-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Martedì 18
Dicke Mädchen
Sven vive con la madre Edeltraut
nello stesso appartamento e addirittura divide con lei il vecchio
letto matrimoniale. Quando lui
deve andare al lavoro, viene a
casa Daniel che si occupa della
donna malata di Alzheimer. Un
Martedì 11
bel giorno, Edeltraut chiude il suo
badante fuori dal balcone e scapCesare Pavese e il
pa. Sven e Daniel cercano la donna
cinema
Conversazione con il prof. Franco scomparsa. Potrebbe essere l’inizio di un’amicizia meravigliosa, se
Prono (docente di storia del cinema - DAMS Torino) e la prof.ssa solo Sven non avesse tendenze
così apertamente omosessuali e
Cristina Benussi (Università di
Daniel non avesse moglie e figlio a
Trieste)-Ore 17-Sala conferenze
casa. Così, invece, si sviluppa una
della Biblioteca Statale “S. Cristoria d’amore tragicomica. Il suo
se”, L.go Papa Giovanni XXIII 6,
lieto fine non propone un’unione
Trieste-Info:
www.circoloculturaeartits.org fra i due ma l’emancipazione di
Sven-Ore 16.30 e 21-Cinema TeaUnter dir die Stadt
tro Dei Fabbri, via dei Fabbri 2/A,
Svenja, moglie di Oliver Steve,
Trieste-Info:
rampante bancario che lavora
www.goethe.de/trieste
per una banca di investimenti,
Mercoledì 19
intraprende una relazione con il
Che strano chiamarsi
capo di suo marito. In seguito a
ciò, Oliver viene tolto di mezzo e
Federico
“promosso” a Giacarta. La passio- Un ricordo/ritratto di Federine all’interno delle coordinate del co Fellini, raccontato da Ettore
potere e del denaro conduce alla Scola in occasione del ventennale
della morte del regista. Oltre alla
ricchezza del cinema di un ineguagliabile Maestro – patrimonio comune al pubblico di tutto il mondo
– un ammiratore devoto rievoca
il privilegio di averlo conosciuto e
le emozioni che suscitava in chi lo
ascoltava, con l’ironia e le riflessioni su “la vita che è una festa”. Il loro
incontro nei primi anni Cinquanta;
le loro frequentazioni comuni – il
“Marc’Aurelio”, Ruggero Maccari,
Alberto Sordi, Marcello Mastroianni –; le loro visite “di piacere”
sui set dei rispettivi film; i teatri
di posa di Cinecittà, il Teatro 5 e
altre analogie tra i due registi, che
hanno cementato e fatto durare
nel tempo la loro amicizia-Ore 19 e
21.30-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Domenica 23
Buon Natale...buon
anno
Di Luigi Comencini; con Paolo Graziosi, Virna Lisi, Michel Serrault,
Mattia Sbragia. Italia, Francia,
1989, col., 100’-Ore 16.30-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Martedì 25
Fickende Fische
Un sedicenne è stato infettato
TRIESTE
MARZO
con il virus HIV in seguito a una
trasfusione di sangue e si isola
dal mondo. Ciò nonostante incontra una ragazza che cambierà,
almeno a tratti, il suo modo di
vedere la vita malgrado tutte le
difficoltà...-Ore 16.30 e 21-Cinema
Teatro Dei Fabbri, via dei Fabbri
2/A, Trieste-Info:
www.goethe.de/trieste
Mercoledì 26
The square
Inside the Revolution
La rivoluzione egiziana è stato
un ottovolante di avvenimenti.
Nell’arco di tre anni sono stati
eletti e poi destituiti tre diversi
capi di stato. Se i telegiornali
lasciano soltanto intravedere le
battaglie più cruente, i volti dei
protagonisti e le immagini di folle
oceaniche in marcia, “The Square” porta invece lo spettatore
a stretto contatto con le drammatiche ed emozionanti storie
personali che si nascondo dietro
alla notizia-Ore 19 e 21.30-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Giovedì 27
Taglia Corti
Serata finale del concorso di
cortometraggi e videoclip musicali under 35, con le proiezioni
delle opere finaliste alternate da
performance musicali-Dalle 16Teatro Miela, Trieste-Info:
radioincorso.it
>>articolo a pag. 21
Domenica 30
A lady in Paris
Anne Rand ha divorziato da un
marito ubriacone e vive in Estonia
con una madre malata. La morte
improvvisa del genitore la convince ad accettare un’offerta di
lavoro a Parigi, dove dovrà prendersi cura di un’anziana signora.
L’incontro con Frida, fiera parigina
ostinata a dimenticare le sue origini estoniane, non è dei migliori
ma a convincerla a restare è Stéphane, gestore di una brasserie
e amante della donna molti anni
prima. La convivenza e la reciproca curiosità invitano presto al dialogo e alla comprensione. Tra un tè
caldo e un croissant di pasticceria,
Anne e Frida troveranno un sentimento amicale, che le spingerà
a fare il punto della loro vita e a riprendere la vita-Ore 16.30-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Martedì 1/4
Wolke 9
Inge conosce Karl, si innamora di
lui candidamente e perdutamente e dopo ben trent‘anni di matrimonio lascia il marito Werner
per andare a vivere con Karl. Una
storia d’amore come tante, se non
fosse che i suoi protagonisti
sono tutti ultrasessantenni se
non addirittura settantenni...
-Ore 16.30 e 21-Cinema Teatro
Dei Fabbri, via dei Fabbri 2/A,
Trieste-Info:
www.goethe.de/trieste
arte
A marzo
Mostra della
tradizione mineraria
di Cave del Predil
La mostra documentaria sulla
miniera Cave del Predil (Raibl)
realizzata a Trieste, presso la
Centrale Idrodinamica vuole far
conoscere il patrimonio di archeologia industriale di questo
importante sito per ricordare la
sua storia e per dare un riconoscimento al significato economico e
sociale di un’attività estrattiva
che ha caratterizzato per secoli
l’area del Tarvisiano. Vi sono
esposti una serie di pannelli
con importanti documentazioni
fotografiche di grande suggestione che raccontano la storia
delle persone, del loro lavoro, le
tecniche, le macchine e i luoghi
che costituiscono lo straordinario mondo della miniera di Raibl.
L’esposizione è stata allestita
dall’arch. Stefano Krevatin con la
diretta collaborazione del Comune di Tarvisio e dell’Associazione
“Minatori di Raibl” che si è interessata alla raccolta della documentazione storico-fotografica
che collaborerà nell’assistenza ai
visitatori durante la mostra-Centrale Idrodinamica del Porto
Vecchio di Trieste -Info:
www.icmp.porto.trieste.it
>>articolo a pag. 18
Fino al 6/3
Rocaille
Mostra di Gloria Tronkar-Centro
di formazione sociale Ad Formandum, via Ginnastica 72, TriesteInfo: 335264611
compie gli studi in psicologia, sociologia, pedagogia all’Università
J.W. Goethe di Francoforte. Dal
1987 ha una seconda residenza nell’isola di Cherso-Cres, in
Croazia-Sala Umberto Veruda
palazzo Costanzi, piazza Piccola
2, Trieste-Info:
www.retecivica.trieste.it
>>articolo a pag. 16
Algida Trieste volo tra
mare e vento
Ha il suo attivo più di 30 mostre
personali, 12 volumi fotografici
con sue foto, mostre collettive e
numerosi articoli su quotidiani e
mensili. Nel 2005 è stata due mesi
nello Skri Lanka e in India (Ladahk
e Kashmir) come volontaria nelle
missioni italiane. Nel 2010 ha passato tre mesi in Australia, Nuova
Zelanda e Cina. Insignita dell’onorificenza A.F.I.A.P. Artiste de la
Federation Internationale de l’Art
Photographique, è stata invitata
a partecipare alla 54° Biennale di
Venezia Padiglione Italia Biennale
Diffusa. È stata ammessa con più
di 80 foto a 20 concorsi internazionali FIAP, ha ricevuto due medaglie
d’oro in Italia e in Serbia, quattro
menzioni d’onore in California, Serbia, Cina e Spagna e numerosi altri
premi vinti anche in Italia-Storico
Caffè Tommaseo, piazza Tommaseo 4/C, Trieste-Info: 335.6750946
Fino al 12/3
Alessandra Spigai
Muse interiori-Sala Comunale
d’arte, Trieste-Info:
www.triestecultura.it
>>articolo a pag. 16
Fino al 15/3
Distretto di Cave del
Predil
Si tratta di una mostra fotografica documentaria che vuole far
conoscere e valorizzare il patrimonio di archeologia industriale
di Parco Internazionale geomineMostra fotografica collettiva
Associazione Officina Istantanea- rario del Raibl – Cave del Predil.
Organizzata dall’Istituto di CultuThe Art Photo Gallery, via Diaz
ra Marittimo Portuale in
22/c, Trieste-Info:
www.officinaistantanea.com collaborazione con l’Associazione
Italia Nostra e il Comune di
Tarvisio, per ricordare la storia
Fino al 8/3
e dare un riconoscimento al
significato economico e sociale
Amazonen
di un’attività estrattiva che ha
La mostra nasce dall’esperiencaratterizzato per secoli l’area
za vissuta da Uta Melle, che nel
del Tarvisiano-Porto Vecchio,
2008 ha affrontato la diagnosi
Trieste-Info:
di cancro al seno, risolvendosi
www.icmp.porto.trieste.it
per l’asportazione di entrambe
>>articolo a pag. 18
le mammelle. Fonda in seguito
il gruppo “Amazonen”, per conFino al 19/3
dividere con altre l’esigenza di
reagire alla malattia, che lascia
Kaja Avberšek e
pesanti conseguenze a livello
Stefano Ricci
psicofisico e che colpisce ogni
Kaja Avberšek è una designer,
anno decine di migliaia donne fenomeno in allarmante crescita illustratrice ed autrice di fumetti.
Stefano Ricci è nato nel 1966 a
in tutta Europa. Uta Melle ha
inizialmente coinvolto 20 donne Bologna, vive in Germania, ad
diverse per età, educazione e am- Amburgo e Quilow. Disegnatore,
biente sociale, accomunate dalla dal 1986 collabora con la stampa
periodica e l’editoria in Italia e
volontà di superare il trauma
all’estero. Ha pubblicato storie
della loro esperienza-Biblioteca
brevi, romanzi grafici e illustraStatale Stelio Crise, largo Papa
zioni per antologie-Studio TomGiovanni XXIII 6, Trieste-Info:
maseo, Trieste-Info:
040.300725
www.triestecontemporanea.it
Fino al 9/3
>>articolo a pag. 18
Dal 7/3
The Best Officina
Istantanea - Polaroid®
Magrit DittmannSoldcic
Sulle tracce dell’anima del violinista Velemir Dugina
Fotografa, nasce nel 1950 a Itzehoe, in Germania. Tra 1969 e
1970 è a Londra. Dal 1972 al 1977
Fino al 20/3
Francesca Zucca
Il lavoro di Francesca Zucca è in
presa diretta e ravvicinata: prima
di approdare alla tela procede
per appunti e schizzi dal vero che
possono richiamare alla mente
gli studi analitici di Géricault. Poi,
da questo culto per il dettaglio, da
questo istinto realistico, l’autrice
procede per velature, quasi a
far sì che la stratificazione della
materia, nel suo sedimentarsi e
asciugarsi, possa divenire il registro di una scansione temporale chiamata a sostenere l’intero
impianto dell’opera-Twins Club 2.0
Art&Gym, via Economo 5, TriesteInfo:
[email protected]
Trieste-Info:
[email protected]
Lunedì 10
I percorsi del Bello
Venezia. La maturità di Tiziano e
gli esordi di Bassano e TintorettoOre 17.30-Caffetteria del Borgo,
Trieste-Info:
www.belcomposto.net
Fino al 30/3
Franco Vecchiet
L’esposizione di Franco Vecchiet si
sviluppa attraverso un percorso
tematico: ogni sezione appare
come uno scrigno di suggestioni,
pensieri, oggetti, ricordi. In genere, con il termine memorabilia, si
intendono oggetti che servono
a conservare nella memoria un
evento, un luogo, una persona, ma
in senso lato possono essere anche
appunti, immagini, suoni-Museo
Revoltella, via Diaz 27, Trieste-Info:
www.museorevoltella.it
>>articolo a pag. 16
Giovedì 13
Carlo Piemonti
La serata sarà introdotta da Alessandra Vicari. Nell’incontro verranno, quindi, approfondito il significato di alcune opere recenti
che sono state esposte di recente
nella sede di AdFormandum. I
termini ricorrenti del dibattito
saranno quelli di “interruzione”,
Fino al 13/4
“taglio arbitrario” “frammentaCalendario di visite
zione”, “presa di possesso sulla
guidate
realtà”. Seguirà una discussione
Visite guidate di Trieste, un proaperta sugli argomenti toccati
dotto dell’Agenzia TurismoFVG
nella serata con la possibilità di
sempre molto apprezzato da turisti chiedere ulteriori approfondie cittadini che, alle 10.30 di tutti i
menti. A fine serata il brindisi
sabati, domenica e festivi fino al
sarà offerto da Girardi Spumanti13 aprile, potranno passeggiare
Ore 20-Scuola del Vedere / Libera
alla scoperta di una città dove la
Accademia di Belle Arti, via Rittcultura italiana e mitteleuropea si meyer n 18, Trieste-Info:
incontrano in un connubio affasci- [email protected]
nante. Dopo il 13 aprile il servizio
diventerà giornaliero. Le visite
guidate sono disponibili in italiano Venerdì 14
e inglese al costo di 8,50 euro o
Silvano Clavora
gratuitamente per i possessori del- Presentazione della monograla FVG Card e per i bambini sotto i
fia-Ore 18-Circolo della Stampa,
12 anni accompagnati da un adulto Corso Italia 13, Trieste-Info:
pagante-Info: 800016044
335.6750946
>>articolo a pag. 19
Fino al 2/6
Scritte, lettere e voci
Tracce di vittime e superstiti
della Risiera di San Sabba
Una mostra dedicata alle tracce
lasciate dalle persone passate
in Risiera: le scritte e i graffiti
tracciati nelle cellette, le pagine
dei diari di Diego de Henriquez in
cui lo studioso triestino ricopiò
le scritte che vennero poco dopo
cancellate, le lettere scritte dai
prigionieri e le memorie di chi
poté tornare indietro a raccontare quello che aveva subíto. La
mostra è curata da Franco Cecotti, Francesco Fait, Dunja NanutCivico Museo della Risiera di San
Sabba, Trieste-Info: 040.826202
Giovedì 6
Luigi Tolotti
Un incontro con il fotografo Luigi
Tolotti la serata sarà costruita
in dialogo con la stilista Daniela
Giacometti. Nell’incontro verrà,
quindi, analizzata in dettaglio le
modalità della tecnica di ripresa
con foro stenopeico e delle modalità di stampa rayografiche.
Seguirà una discussione aperta
sugli argomenti toccati nella serata con la possibilità di chiedere
ulteriori approfondimenti. A fine
serata il brindisi sarà offerto da
Girardi Spumanti-Ore 20-Scuola
del Vedere / Libera Accademia
di Belle Arti, via Rittmeyer n 18,
Dal 18/3
Concorso
Internazionale di
Poesia Castello di
Duino
Aprirà la manifestazione, il 18
marzo, l’inaugurazione della mostra fotografica legata al concorso, che quest’anno ha come tema
“Io/Tu” (Amore, Amicizia Dialogo,
Odio, Solidarietà, ogni possibile
tipo di rapporto con l’”Altro”) e
raccoglie una selezione di scatti
inviati da tutto il mondo dai giovani poeti del Concorso Internazionale di Poesia Castello di Duino, commentati con i loro stessi
versi, per riportare, nell’età del
“visuale”, l’immagine alla parolaCastello di Duino, Trieste-Info:
home.castellodiduinopoesia.org
>>articolo a pag. 19
43
44
TRIESTEMARZO
Giovedì 20
Spazi & Arte
Incontro con l’artista Anna
Pontel. La serata sarà presentata dall’arch. Elena Carlini e si
incentrerà attorno al tema “Spazi
& Arte”. Anna Pontel mette in relazione spazio e corpo umano attraversando vari media, dall’abito
alla scultura fino all’architettura:
in questo senso il movimento è
sempre implicito ma non ne conosciamo il percorso, dobbiamo scoprirlo. Lo spazio tra corpo umano e
paesaggio verrà analizzato all’interno di un percorso attraverso
l’opera di un’autrice che costruisce involucri leggeri e percorsi di
parole. Seguirà una discussione
aperta sugli argomenti toccati
nella serata con la possibilità di
chiedere ulteriori approfondimenti. A fine serata il brindisi sarà
offerto da Girardi Spumanti-Ore
20-Scuola del Vedere / Libera Accademia di Belle Arti, via Rittmeyer n 18, Trieste-Info:
[email protected]
Dal 20/3
K.K. staats
gewerbeschule
A Trieste aveva sede una delle
più importanti scuole dell’impero
austroungarico, dove si sono fondate le più importanti personalità
della cultura tecnica e delle arti
applicate. Patrimonio oggi conservato nella sede dell’istituto A.
Volta e che divulgheremo nell’ambito di una mostra espositiva
nella sottostazione elettrica di
riconversione, edificio progettato
dall’arch. Giorgio Zaninovich, allievo illustre di questa scuola-Porto
Vecchio, Trieste-Info:
www.icmp.porto.trieste.it
Lunedì 24
I percorsi del Bello
La terraferma veneziana. Pordenone, Lotto, Romanino, Moretto,
Savoldo-Ore 17.30-Caffetteria del
Borgo, Trieste-Info:
www.belcomposto.net
Giovedì 27
Raffaella Busdon
La serata sarà introdotta da
Francesco Grazioli. Nell’incontro verranno, quindi, analizzate in dettaglio alcune immagini
dell’autrice, soffermandosi in
particolare sulla rivisitazione
delle tematiche della figura e del
ritratto. Seguirà una discussione
aperta sugli argomenti toccati
nella serata con la possibilità di
chiedere ulteriori approfondimenti. A fine serata il brindisi
sarà offerto da Girardi SpumantiOre 20-Scuola del Vedere / Libera
Accademia di Belle Arti, via Rittmeyer n 18, Trieste-Info:
[email protected]
Dal 28/3 al 17/4
Serena Zors Breuer
Sala del Giubileo, via Mazzini 3,
Trieste-Info: 040.301580
>>articolo a pag. 19
varie
Fino al 31/5
Corsi gratuiti di
italiano per stranieri
Ore 19.15-Biblioteca comunale
Quarantotti Gambini, via delle
Lodole 6, Trieste-Info:
www.retecivica.trieste.it
Entro il 28/2
Concorso letterario
L’associazione culturale IrRealeNarrativakm0 indice per l’anno
2014 la prima edizione del concorso di narrativa denominato:
“Raccontami il Mare”. Si concorre
inviando un racconto breve
inedito in lingua italiana avente
come tema il mare. Il racconto
partecipante va inviato entro il
28 febbraio 2014-Info:
www.circolodeilettoritrieste.it
Ogni lunedì
Gli Ambasciatori delle
Storie
Ogni lunedì feriale, si tengono
gli appuntamenti con gli Ambasciatori delle Storie di Nati per
Leggere alla biblioteca “Stelio
Mattioni”, con letture individuali
o di gruppo, consigli di lettura e
informazioni sul progetto (dalle
ore 16.00 alle 17.00 per bambini
da 6 mesi a 3 anni e dalle 17.00
alle 18.00 per bambini da 3 a 6
anni-Biblioteca “Stelio Mattioni”,
via Petracco 10, Trieste-Info:
www.retecivica.trieste.it
Ogni martedì
Gli Ambasciatori delle
Storie
Vedi Ogni lunedì-Dalle ore 16.00
alle 17.00 per bambini da 6 mesi a
3 anni e dalle 17.00 alle 18.00 per
bambini da 3 a 6 anni-Biblioteca
Comunale Quarantotti Gambini,
via delle Lodole 6, Trieste-Info:
www.retecivica.trieste.it
Ogni mercoledì
Estate al Polo
Fresche e giovani idee al P.a.g.
Toti-Dalle 18 alle 21.45-Via del
Castello 1, Trieste-Info:
www.comune.trieste.it
Temperamatite
Corso di scrittura creativa tenuto
da Corrado Premuda-Dalle 20 alle
22-Spazio Metrokubo, via dei Capitelli, Trieste-Info: 333.7245244
Giovedì 6
Umano e post umano
Incontro con il prof. Giuseppe O.
Longo. A cura delprof. Andrea
Sgarro-Ore 17.30-Antico Caffè San Marco, Via Battisti 18,
Trieste-Info:
www.circoloculturaeartits.org
Venerdì 7
Famelab
Selezione locale del concorso FameLab, il talent show scientifico
internazionale per giovani scien-
ziati, ricercatori, studenti universitari che si sfidano nel comunicare al pubblico, in tre minuti e
a suon di parole, un argomento
scientifico che li appassiona-Ore
9-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Dal 7 al 10/3
Olio Capitale
Dal 7 al 10 marzo 2014 si svolgerà
a Trieste, nelle prestigiose sale
della Stazione Marittima, l’8a
edizione di Olio Capitale, la più
importante fiera interamente
dedicata all’olio extravergine
d’oliva, evento specializzato che
presenta le migliori produzioni
nazionali ed estere-Stazione Marittima, Trieste-Info:
www.oliocapitale.it
>>articolo a pag. 26
Sabato 8
Festa della donna
Cestino di pasta fillo con ratatouille di verdure, gamberi rossi e
salsa olandese; Paccheri ai canestrelli e capesante con pomodorini e taccole ; Tortino di sogliola e
melanzane con salsa alle erbette
verdi Flan di cioccolato Domori
con cuore morbido, gelato al
Baileys-Trattoria Ai fiori, piazza
Hortis 7, Trieste-Info:
www.aifiori.com
Lunedì 10
Premio Giorgetti
Ore 20-Teatro Miela, Trieste-Info:
www.premiogiorgetti.org
>>articolo a pag. 30
Ingiusto fece me
contra me giusto
Chi era Pier delle Vigne e perchè
si trova nel tredicesimo canto
dantesco? Come si forma la selva
dei sucidi e chi sono coloro che
scappano tra gli arbusti? Il contrappasso, l’episodio di Polidoro e
le corti italiane. Una rilettura di
uno degli episodi più famosi della Divina Commedia attraverso
curiosità, aneddoti e significati
nascosti-Ore 18-Libreria “Ubik
Tergesteo”, Trieste-Info:
www.circolodeilettoritrieste.it
Martedì 11
Premio Giorgetti
e al rinnovamento delle forme,
dei temi e dei simboli della poesia.
Ciascuno di questi argomenti
sarà trattato in un breve ciclo di
lezioni. Alla fine di ogni lezione,
come nell’edizione precedente,
saranno presentati testi di autori
presumibilmente meno familiari
ai lettori italiani-Ore 20.30-Caffè
Verdi, Trieste-Info:
www.caffeteatroverdi.com
Dal 18 al 23/3
Concorso
Internazionale di
Poesia
Info:
home.castellodiduinopoesia.org
>>articolo a pag. 28
Mercoledì 19
Neuromania
Brain imaging e conoscenza
della mente
Incontro con il prof. Carlo Arrigo
Umiltà (Professore Ordinario Emerito, Università di Padova). A cura
del prof. Maurizio De Vanna-Ore
17-Sala conferenze della Biblioteca
Statale “S. Crise”, L.go Papa Giovanni XXIII 6, Trieste-Info:
www.circoloculturaeartits.org
Letture da un premio
Nobel
Incontro “Letture da un premio
Nobel”, reading dei racconti di Alice Munro, la scrittrice canadese
vincitrice del Nobel 2013 per la
Letteratura-Castello di Duino,
Trieste-Info:
home.castellodiduinopoesia.org
Riprendono al Caffè Teatro Verdi,
gli incontri del Corso di poesia per
lettori, curato da Marco Fernandelli, Ermanna Panizon, Corrado
Travan. Gli incontri quest’anno
saranno dedicati alla continuità
Venerdì 21
Giornata Mondiale
della Poesia
Workshop dal titolo “Tradurre,
nell’officina del traduttore poeta”,
che farà il punto sul lavoro di traduzione di testi poetici, sulle sue
difficoltà e sul suo intenso fascino. Nella stessa giornata si terrà
l’incontro “Il dono delle culture”,
con letture dei past winners del
concorso e la partecipazione del
Maestro Stefano Sacher e i musicisti del Collegio del Mondo Unito
dell’Adriatico-Castello di Duino,
Trieste-Info:
home.castellodiduinopoesia.org
Sabato 22
Paolo Di Paolo
Il 22 marzo ospite della manifestazione sarà il giovane scrittore,
giornalista e critico letterario
Paolo Di Paolo-Castello di Duino,
Trieste-Info:
home.castellodiduinopoesia.org
22 e 23/3
Sottostazione
Elettrica
Sottostazione Elettrica, TriesteInfo:
www.icmp.porto.trieste.it
>>articolo a pag. 26
Domenica 23
Davide Rondoni
Domenica 23 marzo, ci sarà l’incontro con il poeta Davide Rondoni, testimonial del concorso,
e, nel pomeriggio, la cerimonia
di premiazione del Concorso Internazionale di Poesia Castello
di Duino, nella splendida location
offerta dal castello, che prevede
tra gli altri premi la medaglia del
Presidente della Repubblica al
poeta vincitore-Info:
home.castellodiduinopoesia.org
Giovedì 20
Dalla guerra alla pace
Il 20 marzo sarà la volta di un
I vincitori dell’edizione 2014 (sia reading in contrappunto, “Dalla
guerra alla pace”, che avrà come
sezione letteraria che sezione
protagonisti Giuseppe Ungaretti
diritti) incontreranno la cittae Nelson Mandela. Sarà dedicadinanza per un dialogo e una rito al premio Nobel per la pace
flessione sulle loro opere e sulle
loro esperienze-Ore 17.30-Salone anche l’incontro successivo, dal
titolo “Nelson Mandela: l’uomo
degli Incanti, Trieste-Info:
e il suo messaggio”, con letture
www.premiogiorgetti.org
interpretate dagli attori della
>>articolo a pag. 30
“Macchina del Testo”-Castello di
Duino, Trieste-Info:
Lunedì 17
home.castellodiduinopoeUmano e post umano sia.org
Gli Antichi Navigatori Romani
Cena con Stane
raggiunsero le Americhe? Ne
30 anni di grande cucina a Trieparleranno il 17 marzo il Soprinste. Fusioni: la cucina del Carso
tendente Archeologico del Friuli
oggi con la locanda Devetak
Venezia Giulia Luigi Fozzati e il
assieme al mare del nostro chef
giornalista e scrittore Elio CadeFederico-Trattoria Ai Fiori, piazza
lo-Ore 18-Civico Museo del Mare,
Hortis 7, Trieste-Info:
trieste-Info:
www.aifiori.com
[email protected]
Corso di poesia per
lettori
vostro servizio che vi serviranno
i migliori cocktail nazionali ed internazionali-Dalle 18-Corte Cafè,
piazza San Giovanni 5, Trieste
L’urlo dal mondo
Un urlo di denuncia di chi vive nel
dramma e una voce di speranza
di chi ne esce-Ore 11 e 21-Teatro
Miela, Trieste-Info:
www.miela.it
Cocktail Dream
Tre generazioni di barman al
Stanze d’albergo
La nuova raccolta poetica di Angela Siciliano-Ore 11-Caffè San
Marco, Trieste-Info:
www.francopuzzoeditore.it
Lunedì 24
Idrografia,
Ecoscandagli
e gli albori delle Linee Batimetriche sulle Carte Nautiche
Ore 18-Civico Museo del Mare,
trieste-Info:
[email protected]
Ingiusto fece me
contra me giusto
Vedi lunedì 10-Ore 18-Libreria
“Ubik Tergesteo”, Trieste-Info:
www.circolodeilettoritrieste.it
Giovedì 27
La scrittura degli
enigmi
Gli enigmi della scrittura
Incontro con lo scrittore Paolo
Maurensig. A cura del prof. Elvio Guagnini-Ore 17.30-Antico
Caffè San Marco, Via Battisti 18,
Trieste-Info:
www.circoloculturaeartits.org
GORIZIA
MARZO
musica
Mercoledì 5
La Capilla
I Fiamminghi a Ferrara
Da Ferrara passano i più grandi
nomi della polifonia transalpina
del Quattrocento; come maestri
di cappella al servizio di Ercole I
(1471-1505) troviamo il sommo Josquin Desprez, Jacob Obrecht, Antoine Brumel fino ad arrivare poi
a Willaert nel 1515 e nel 1520.
A questo repertorio si dedica, con
una prestigiosa carriera concertistica e discografica, la Capilla
Flamenca, un gruppo fondato dai
migliori musicisti fiamminghi che
ha come organico base quello di
quattro voci e liuto. Un ensemble
il cui nome evoca quello della
Cappella di corte dell’Imperatore
Carlo V che, lasciato il suo paese
nel 1517, portò con sé in Spagna i
suoi migliori musicisti-Ore 20.45Teatro Comunale, corso del Popolo 20, Monfalcone, Gorizia-Info:
www.teatromonfalcone.it
Venerdì 7
Astral Interchanges
Ancora un capitolo inedito e di
grande innovazione chiude la
rassegna monfalconese, confermando la grande qualità della ricerca musicale proposta dai titoli
in locandina: venerdì 7 marzo
è di scena il progetto Astral Interchanges, con il pianoforte di
Francesco De Luisa e il contrabbasso di Giovanni Maier: nuove
esplorazioni sono al centro dello
studio armonico del duo, che si
muove agilmente e con curiosità
inesausta tra standard e composizioni originali-Il Carso in Corso,
Corso del Popolo 11, Monfalcone,
Gorizia-Info:
www.ilcarsoincorso.it
Honoré de Balzac. Coreografia:
Alexei Ratmansky Con l’Orchestra del Bolshoi Teatro Accademico di Stato, i solisti del Bolshoi
e il Corpo di Ballo del Bolshoi-Ore
18.30-Kinemax, piazza Vittoria
41, Gorizia-Info:
www.kinemax.it
Mercoledì 19
Daniel Ezralow - Open
Il nuovo spettacolo del geniale
coreografo statunitense Daniel
Ezralow, approda in Italia con
una nuova proposta teatrale. L’arte coreografica di Daniel
Ezralow si fonda su un’idea di
danza fatta di divertimento, agilità, sorpresa, leggerezza, coinvolgimento diretto del pubblico,
utilizzo emozionale delle tecnologie visive più all’avanguardia.
Sono questi gli elementi che
hanno reso le sue coreografie
veri e propri “eventi” mediatici.
In “Open”, la danza contemporanea si fonderà con la musica
classica in un esaltante connubio-Ore 21-Teatro Comunale, Cormòns, Gorizia-Info:
www.artistiassociatigorizia.it
Si rinnova la collaborazione con
l’Orchestra di Padova e del Veneto che quest’anno presenta
la sua sezione dei fiati, spesso
impegnata in produzioni concertistiche che prevedono repertori
per questo tipo di organico (qui
integrato da un violoncello e un
contrabbasso). Musiche di Dvoràk e Mozart-Ore 20.45-Teatro
Comunale, corso del Popolo 20,
Monfalcone, Gorizia-Info:
www.teatromonfalcone.it
Martedì 18
Illusioni perdute
Un balletto in 3 atti che mette in
scena la “Commedia Umana” di
Venerdì 21
Inga Dzektser
Appuntamento di qualità con il
recital della pianista russa Inga
Dzektser, artista di ottimo livello,
già molto apprezzata e applaudita
dal pubblico goriziano. Eseguirà.
nella prima parte Sonata in Fa
magg. K.280 di W.A. Mozart, Sonata No. 30 in Mi magg. op. 109 di
L.v. Beethoven, mentre la seconda parte sarà dedicata a F. Chopin
con Notturno in Mi bem. magg.
op. 55, n. 2, Mazurka in Si bem.
magg , op. 7, n. 1, Mazurka in Si
bem. minore, op. 24, n. 4, Studi op.
10 n. 6, 7, 8 e 9, Ballata n.1 in Sol
minore, op. 23-Teatro “L. Bratuž”,
Gorizia-Info:
www.lipizer.it
centrato esplosivo di comicità,
divertenti equivoci, grandi travestimenti, coreografie coloratissime e musiche effervescenti
che rendono questo musical molto apprezzato dal pubblico. Nel
ruolo di Sugar Kane, che fu della
indimenticabile Marylin, la frizzante Justine Mattera, arrivata
in Italia proprio come sosia della
Monroe-Ore 20.45-Teatro Verdi,
Gorizia-Info:
www3.comune.gorizia.it
Giovedì 20
Talk Radio
In una notte qualunque, uno
stralunato speaker manda in
onda musica e parole. Barricato
in uno studio polveroso, lancia
in aria una scaletta di pezzi che
Giovedì 3/4
Linapolina
Le stanze del cuore
Linapolina è parola che detta
più volte consecutivamente dice
sempre Napoli, fa cantare Napoli:
Napoli all’infinito. La straordinaria attrice partenopea Lina – al
secolo Guendalina – Sastri, in
questa occasione anche regista
e drammaturga, ha voluto chiamare proprio così questo spettacolo. Accompagnata da otto
eccellenti musicisti e passando
con disinvoltura dalla parola alla
musica alla danza, lo spettacolo
è capace di raccontare in maniera unica Napoli-Ore 20.45-Teatro
Verdi, Gorizia-Info:
www3.comune.gorizia.it
Venerdì 4/4
Violoncello e
pianoforte
FVG Mitteleuropa
Orchestra
Si apre con questo concerto un
ciclo triennale dedicato all’Integrale dei 5 Concerti per pianoforte e orchestra di Ludwig
van Beethoven, che comprenderà anche la Fantasia op. 80
Lunedì 10
per pianoforte, coro e orchestra.
Protagonisti di questo progetto,
Pierino e il Lupo
che si realizzerà nelle prossime
Orchestra dell’Opera Giocosa
tre stagioni, la valorosa FVG Mitil Maestro Severino Zannerini
teleuropa Orchestra, che confercon L’Orchestra dell’Opera Giocoma così il suo ruolo significativo
sa del Friuli Venezia Giulia, che ci
nella programmazione musicale
proporrà un’assoluta novità. Inidella nostra regione, e sei giovazierà lo spettacolo con la notissini pianisti dell’area trivenetama fiaba musicale per orchestra e
Ore 20.45-Teatro Comunale,
voce recitante “Pierino e il Lupo”
corso del Popolo 20, Monfalcone,
op. 67 (1936) di S. S. Prokofiev
Gorizia-Info:
per proseguire con il nuovissima
www.teatromonfalcone.it
“lavoro” composto dal M° maestro Zannerini stesso, dal titolo
Sugar - Il musical
“Pinocchio...senza il lupo, ma con Torna a Gorizia la premiata ditta
Geppetto, la bella bambina dai
Billy Wilder e Marylin Monroe.
capelli turchini (Fata), Mangiafo- Dopo la commedia Quando la
co, il Gatto e la Volpe e tanti altri
moglie è in vacanza, ecco a voi
personaggi”-Teatro “L. Bratuž”,
Sugar Il musical, tratto dal celeGorizia-Info:
bre film del 1959 A qualcuno piawww.lipizer.it
ce caldo. La commedia è un con-
Mercoledì 12
Fiati
raccontano il disordine della
vita. Ma non è da solo. Lo ha raggiunto un ospite inatteso, Giò Di
Tonno. I due dialogano, le note
s’insinuano e li accompagnano in
un viaggio di ricordi ed emozioni. Marco Caronna è lo speaker
della trasmissione notturna che
ospita vari artisti, accompagnati
dalle musiche dal vivo eseguite
da Alessandro Nidi e Valter Sivilotti. Giò Di Tonno ripercorre
il suo cammino di cantautore,
di artista di grandi musical-Ore
21-Nuovo Teatro Comunale, Gradisca d’Isonzo Gorizia-Info:
www.artistiassociatigorizia.it
Il violoncello e il pianoforte
insieme costituiscono un duo
cameristico per eccellenza: dedicate a questi strumenti esistono
musiche di rara bellezza e di
preziosa fattura. Un assaggio
l’offriranno a Gorizia Giuseppe
Barutti - indicato da Lorin Mazel come uno dei grandi talenti
Sabato 29
del violoncello per l’alta qualità
Orchestra Civica di
delle sue interpretazioni e per
Fiati
l’unicità della voce data al suo
Il programma di circa un ora e
strumento - e la sorella Anna
mezza prevede sinfonie di Verdi, Barutti – nota solista e docente
Bellini, musiche da film di Nino
al Conservatorio “B. Marcello” di
Rota e variazione sul tema del
Venezia. Musiche di Beethoven,
Carnevale di Venezia per orche- Brahms e Debussy-Teatro “L.
stra di Fiati-Ore 20.30-Kulturni
Bratuž”, Gorizia-Info:
Center Bratuz, Gorizia-Info:
www.lipizer.it
0481.21117
1 e 2/4
Viviani varietà
Massimo Ranieri
Massimo Ranieri, diretto da
Maurizio Scaparro, ricompone la
galleria di ritratti in musica che
Viviani ha disseminato nelle sue
opere, riunendo nelle sale di terza classe del Duilio il popolo vitale
e dolente degli ambulanti, delle
prostitute e della povera gente:
sono loro i protagonisti e gli spettatori del varietà popolare che va
in scena nella sala del piroscafo
affacciata sul blu dell’oceano.
Accompagnati dal vivo da una
piccola orchestra, e cantando in
acustica, Ranieri ed il nutrito cast
di attori che lo affianca restituiscono voce ed anima alle parole,
ai versi ed alle melodie dello
“scugnizzo” più famoso del mondo-Ore 20.45-Teatro Comunale,
corso del Popolo 20, Monfalcone,
Gorizia-Info:
www.teatromonfalcone.it
teatro
Mercoledì 5
Tutto Shakespeare in
90 minuti
Dopo un interminabile successo
a Londra, prima nei teatri off e
in seguito per quasi un decennio
da record al Teatro Criterion di
Piccadilly Circus ed ancora in
tour da più di vent’anni, per la
prima volta in Italia, lo spettacolo che ha divertito fino alle
lacrime decine di migliaia di
spettatori di tutto il mondo. Una
sfida teatrale ai limiti dell’incredibile: come condensare l’opera
omnia del Bardo, 37 opere, in 90
minuti? O raccontare l’‘Amleto
in 43’’? L’idea di Adam Long, Daniel Singer e Jess Winfield, nella
traduzione di Paolo Valerio e
con l’adattamento di Alessandro Benvenuti, anche regista, è
stata affidata, in questa ripresa,
a due grandi attori, Alessandro
Benvenuti e Nino Formicola-Ore
20.45-Teatro Verdi, gorizia-Info:
www3.comune.gorizia.it
Giovedì 6
Nascosto dove c’è più luce
Gioele Dix
Il testo prende spunto dal geniale paradosso con il quale uno psicanalista argentino ha definito il
complesso e contraddittorio rapporto fra l’attore e il suo stare in
scena. Quel “nascondersi” sotto
i riflettori descrive il desiderio di
mettersi in mostra che combatte
con l’impulso a sottrarsi e fuggire lontano, racconta dell’illusoria sensazione di immunità che
prova chi si esibisce in pubblico,
certifica la protettiva solitudine
in cui si rintana chi vive nella
costante esposizione di sé-Ore
21-Teatro Comunale, Cormòns,
Gorizia-Info:
www.artistiassociatigorizia.it
Le cattive strade
Casale - Scanzi per De André
Fra gli spettacoli – non pochi –
dedicati a Fabrizio De André,
quello scritto e interpretato da
Giulio Casale e Andrea Scanzi
spicca per lucidità del racconto e
sensibilità dell’interpretazione.
Le cattive strade è una sorta di
incontro-spettacolo che in circa
un’ora e mezza illustra l’eccezionale percorso artistico di De
André: non un’agiografia ma un
racconto appassionato, in cui risuonano le continue rivoluzioni
e le poderose intuizioni (anche
musicali) di un intellettuale
inquieto, scomodo e irripetibileOre 20.45-Teatro Comunale,
corso del Popolo 20, Monfalcone,
Gorizia-Info:
www.teatromonfalcone.it
Giovedì 13
Magazzino 18
L’esodo di italiani cancellati
dalla storia
Simone Cristicchi torna con un
nuovo racconto civile. Magazzino 18, nome del deposito dove gli
esuli istriani e dalmati in epoca
titina lasciavano i propri effetti
personali, dà voce in maniera cruda e schietta a una delle
vicende meno raccontate della
recente storia italiana. Scritto
a quattro mani con Jan Bernas,
Simone Cristicchi racconta con
musica e parole di quei quasi
350.000 “umani” che nel 1947
decisero di avventurarsi verso
un’Italia disastrata, ma apparentemente più sicura. Sono l’esule
da Pola, il bambino di un campo
profughi, la donna “rimasta” che
45
46
GORIZIAMARZO
scelse di non partire, il monfalconese che decide di andare in
Jugoslavia, il prigioniero del lager comunista di Goli Otok. Tutti
partiti da un luogo simbolo: il
Magazzino 18 del porto vecchio
di Trieste-Ore 20.45-Teatro Verdi, Gorizia-Info:
www3.comune.gorizia.it
17 e 18/3
Servo di scena
Servo di scena è uno dei più
celebri testi teatrali di Ronald
Harwood (che curò anche
l’adattamento cinematografico
dell’omonimo film di culto di Peter Yates, interpretato da Albert
Finney) ed è, soprattutto, un testo ritagliato ad hoc sulla figura
di un attore di grande carisma.
Appassionato omaggio al teatro
e alla sua gente, Servo di scena
racconta con tono ironico le
rocambolesche vicende di una
compagnia inglese di provincia
che, eroica e spericolata, resiste
ai bombardamenti nazisti (siamo
nel 1940) e quella del suo vecchio capocomico, un non meglio
identificato “Sir” – interpretato dallo straordinario Franco
Branciaroli-Ore 20.45-Teatro
Comunale, corso del Popolo 20,
Monfalcone, Gorizia-Info:
www.teatromonfalcone.it
2008 come miglior revival anni
etica in musica”-Ore 20.45-Tea60. Il nuovo allestimento della
tro Verdi, Gorizia-Info:
commedia Boeing Boeing di Marc www3.comune.gorizia.it
Camoletti, ritorna dopo quarant’anni sui nostri palcoscenici, come una delle commedie
più divertenti e rappresentate
nel mondo. “Boeing Boeing” è
la storia di un “quadrilatero”
amoroso ambientato a Parigi,
negli anni Sessanta, nel mondo
delle hostess aeroportuali di tre
delle principali compagnie aeree
internazionali-Ore 21-Teatro Comunale, Cormòns, Gorizia-Info:
www.artistiassociatigorizia.it
Giovedì 27
L’avaro
A chiudere il cartellone di prosa
del Teatro Verdi sarà il grande
classico L’avaro, commedia in
cinque atti scritta nel 1668
dal commediografo francese
Molière. Ispirata all’Aulularia di
Plauto, la commedia affronta la
tematica dell’amore e del matrimonio. Protagonista della commedia è Arpagone, un vecchio
taccagno. Pur di tenere per sé i
suoi soldi, sceglie di far sposare
al figlio una vedova molto ricca
e alla figlia un marchese che,
ricco com’era, aveva rinunciato alla dote di lei. Per sé vuole
invece una ragazza bellissima e
con molte virtù, seppure senza
dote. Purtroppo quello che vuole
Sabato 22
il padre non corrisponde ai senCarta canta
timenti dei figli: infatti Elisa è
Ennio Marchetto
innamorata del valletto Valerio,
Ennio Marchetto è un artista
che ha perduto la famiglia in
unico. In quasi 20 anni di carriera mare, mentre Cleante è innamoè stato alla ribalta dei palcoscerato di Marianna, la giovane che
nici più prestigiosi del mondo
suo padre vorrebbe sposare-Ore
(Edimburgo, Londra, Parigi, Ber- 20.45-Teatro Verdi, Gorizia-Info:
lino, New York, Los Angeles solo www3.comune.gorizia.it
per citarne alcuni). Non è facile
>>articolo a pag.4
spiegare cosa esattamente succede durante un suo spettacolo. Lacci
Alessandro Bergonzoni
Ci sono dei costumi di carta che
Difficile, davvero difficile coraffigurano grandi cantanti e
grandi personaggi italiani e stra- stringere in una definizione,
nieri; dietro c’è lui, straordinario descrivere a parole il teatro di
Alessandro Bergonzoni, al punperformer, a dar vita a questi
costumi ripetendo movenze e tic to che perfino il titolo del suo
nuovo spettacolo (che approda
di questi personaggi, rendendo
a Monfalcone a marzo, fresco di
tutto esilarante. Ma non è solo
debutto) è in via di definizionequesto. Come per i più grandi
Ore 20.45-Teatro Comunale,
trasformisti, la forza dello spetcorso del Popolo 20, Monfalcone,
tacolo sta nella straordinaria
velocità con cui Ennio Marchetto Gorizia-Info:
muove i costumi, li apre, aggiun- www.teatromonfalcone.it
ge particolari disegnati e parruc- >>articolo a pag. 7
che di carta: Whitney Houston,
Giovedì 3/4
Tina Turner, Luciano Pavarotti,
Mina, Patty Pravo, Liza Minelli,
Linapolina
Marilyn Monroe, Lucio Dalla,
Linapolina è parola che detta
Vasco Rossi-Auditorium Biagio
più volte consecutivamente dice
Marin, Grado, Gorizia-Info:
sempre Napoli, fa cantare Napoli:
www.ertfvg.it
Napoli all’infinito. La straordinaria attrice partenopea Lina - al
Lunedì 24
secolo Guendalina - Sastri, in
questa occasione anche regista
Lo zio Vanja
e drammaturga, ha voluto chiaUna tenuta in campagna, libri,
vodka, dibattiti intellettuali, una mare proprio così questo spettacolo. Accompagnata da otto
vita ordinata scossa dall’arrieccellenti musicisti e passando
vo di un professore e della sua
giovane moglie che apre pensieri con disinvoltura dalla parola alla
sulla gioventù perduta e su aspi- musica alla danza, lo spettacolo
razioni non realizzate, un anelito è capace di raccontare in maniera unica Napoli. Nonostante sia
alla bellezza che distruggiamo
conosciuta dal grande pubblico
senza pensare al suo valore. Il
capolavoro della letteratura rus- per le sue straordinarie doti di
attrice (soprattutto drammatica
sa verrà messo in scena dal regista Ivica Buljan-Kulturni Dom, e tragica), la Sastri nasce come
cantante: tra l’89 e il 2010 ha
Gorizia-Info:
infatti pubblicato ben 13 dischi.
www.teaterssg.com
Per la prima volta compare inoltre come autrice unica dei testi
Martedì 25
di uno spettacolo: “ogni parola è
Boeing Boeing
scritta da me, ogni verso è nato
Allestimento scenico originale
di getto, e così è rimasto, e l’ho
prodotto da Sonia Friedman LTD collocato nello spettacolo, che
e vincitore del TONY AWARD
così è diventato una cantata po-
gonisti della letteratura teatrale
contemporanea a Timmel, allora
di moda: accanto alla Giulietta di
Shakespeare, troviamo Giannetto
e Neri dalla Cena delle beffe di
Sem Benelli, accanto a Colombina
e Arlecchino di Goldoni, l’Ippolito
e il San Sebastiano di D’Annunzio,
Mafarka di Marinetti o personaggi
minori di drammi ora quasi dimenticati, come quel Forchis uscito
dalla tragedia di Morselli intitolata
Glauco, o ancora Cecco Angiolieri rivisitato da Nino Berrini-Sala
espositiva della Fondazione Cassa
di Risparmio di Gorizia, via Carducci 2, Gorizia-Info:
www.mostre-fondazionecarigo.it
Roberto Cantarutti
cinema
Venerdì 7
L’amore che resta
Di Gus Van Sant (U.S.A., 2011 91’)-Ore 20-Auditorium dell’Istituto Tecnico Economico “Luigi Einaudi”, Straanzano, Gorizia-Info:
www.turismofvg.it
Museo Civico del Territorio, Cormòns, Gorizia-Info:
[email protected]
fvg.it
Dall’1 al 15/3
Riordino fondiario
Personale di Evaristo Cian-Biblioteca Statale Isontina, Gorizia-Info:
www.isontina.librari.beniculturali.it
Dal 10 al 24/3
Preziosismi
Venerdì 21
Amore a prima svista
Di Bobby Farrelly e Peter Farrelly
(U.S.A., 2001 - 113’)-Ore 20-Auditorium dell’Istituto Tecnico
Economico “Luigi Einaudi”, Straanzano, Gorizia-Info:
www.turismofvg.it
Venerdì 4/4
Vuoti a rendere
Di Jan Sverak (Repubblica Ceca,
Gran Bretagna, 2007 - 100’)-Ore
20-Auditorium dell’Istituto Tecnico Economico “Luigi Einaudi”,
Straanzano, Gorizia-Info:
www.turismofvg.it
arte
Fino al 16/3
Incrocio_3
installazioni confine
Prosegue a Gorizia il percorso della
decima edizione della Rassegna di
Arte Contemporanea di Cervignano del Friuli con la sezione dedicata
alle installazioni. Una mostra che
segue le già inaugurate sezioni
di sound-visual art a Cervignano
e di fiber art a Pordenone-Spazio
Metropolitana, via San Michele 42,
gorizia-Info:
www.artecorrente.it
Fino al 30/3
Vito Timmel
Suggestioni secessioniste a
Monfalcone
Quanto questo complicato e indiavolato artista fosse attento al
potere della linea e alla sfera dei
sentimenti, lo si può vedere nella
scelta e nella rappresentazione dei
personaggi della storia del teatro
e della letteratura realizzati per
il teatro di Panzano. Accanto ai
classici, vengono proposti i prota-
Tre incontri curati Sergio Figar
per affinare l’ attenzione su tutto
quello che quotidianamente ci
circonda e che in potenza può essere trasformato in gioiello. Con i
materiali più svariati si comincerà
un viaggio nell’immaginario orafo,
cercando la tenica e l’utensile più
adatto per trasformare il nostro
materiale povero in gioiello. Attraverso la nostra sensibilità sarà
possibile una “trasformazione
gioiosa” di un sasso, una radice..
Le lezioni alterneranno una parte
teorica ad una parte pratica-Ore
17.30-Borgo Castello,
Sede Associazione Noi dell’Arte,
Gorizia-Info: 347.1733342
Mercoledì 5
Funerale del re
Carnevale
Come da tradizione il corteo funebre partirà dal piazza De Amicis
e percorrerrà, tra pianti ed urla
delle prefiche e delle maschere,le
principali vie cittadine. Anticipato dal suono della grancassa
richiama il pubblico di grandi e
piccini che si uniscono al corteo in
onore di Bepo Zanet, giungendo
infine allo stadio Baiamonti dove
avverrà la cremazione-Centro di
Gorizia-Info:
www.comune.gorizia.it
Domenica 9
Isola della Cona
Puliamo la Riserva: giornata di
volontariato con pastasciutta
finale-Ore 9.30-Isola della Cona,
Gorizia-Info:
www.riservafoceisonzo.it
Venerdì 21
La cucina della
tradizione
Con la Dott.ssa Marialuisa Cecere, storica dell’alimentazione
- Accademia J. Rudel di Gradisca
d’Isonzo. Alle persone con difficoltà di spostamento - o che per
altri motivi potessero trovare
difficile raggiungere il luogo degli
incontri - la C.R.I. e la Parrocchia
di San Nicolò rendono disponibile - a titolo gratuito - il trasportoOre 15.30-Centro Civico, Sagrado,
Gorizia-Info:
www.comune.sagrado.go.it
Domenica 23
Camminata ta le vigne
de l’Isonz
Marcia ludico-motoria, rispettivamente di Km. 6 -11-18 con
partenza dalle ore 09,00 alle ore
10,00. La partenza ed il ritorno
sono presso l’Azienda Agricola Lorenzon Enzo & C Via Cà del
Bosco,16 San Canzian d’Isonzo
(Pieris). I percorsi si snodano su
Dal 21/3 al 9/4
sterrato in mezzo alla natura
lungo la sponda sinistra del fiume
Tullio Vietri
Sono persone e non cose, a cura di Isonzo arrivando, con il percorso
Roberto Costella-Biblioteca Statale più lungo, fino all’Isola della Cona
ed il ritorno in mezzo ai vignetiIsontina, Gorizia-Info:
www.isontina.librari.benicul- Partenza dall’Azienda Agricola
Lorenzon Enzo & C Via Cà del
turali.it
Bosco,16 San Canzian d’Isonzo,
Gorizia-Info:
www.comune.sancanziandisonzo.go.it
varie
Fino al 9/3
Magnemo Fora de Casa
La tradizionale iniziativa gastronomica della Bisiacarìa, in
collaborazione con i ristoranti del
mandamento, vede proposti per
circa un mese prima del Carnevale
una serie di menù con piatti tipici
e sfiziosi ad un prezzo convenzionato. L’ambito premio Piatto
del Carnevale viene conferito da
un’apposita giuria alla migliore
proposta culinaria-Monfalcone,
Gorizia-Info: 0481.411525
A marzo
Grado cooking in laguna
A scuola di cucina con i grandi
chef. Un pacchetto all-inclusive
con pernottamento, degustazioni, e corso di cucina con Fabrizio
Nonis che parlerà dell’importanza
della materia prima-Hotel Laguna
Palace, Grado, Gorizia-Info:
www.gradocooking.com
Dal 4 al 6/4
Pollice verde
Pollice Verde, l’evento che rappresenta l’antica e radicata vocazione di Gorizia “Città Giardino”:
il capoluogo isontino riscopre la
sua storia di ville e palazzi eleganti, di giardini curati e attraenti e il quartiere fieristico apre i
battenti al verde, alle meraviglie
della natura e a tutto ciò che rende più belli e accoglienti la casa,
il terrazzo, il giardino, l’orto e la
città-Fiera di Gorizia-Info:
www.udinegoriziafiere.it
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 982 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content