close

Enter

Log in using OpenID

clicca qui per visualizzare il giornale.

embedDownload
SALERN
GRANATA
Vi offre:
- CESSIONI DEL QUINTO
A PENSIONATI INPS E INPDAP;
- CESSIONE DEL QUINTO
A DIPENDENTI STATALI E SOCIETA’ PRIVATE
- DELEGHE. ANCHE NO TFR;
- FIDEJUSSIONI;
- PRESTITI PERSONALI;
- LEASING;
- MUTUI IN TUTTA ITALIA;
- CONSOLIDAMENTO PRESTITI;
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Mont. Rovella (SA)
Tel. 089.981939 - 349.4433718
www.maglianogroup.it
e-mail:[email protected]
PERIODICO SPORTIVO - ANNO IV - NUMERO 2 - Sabato 27 Settembre 2014 - DISTRIBUZIONE GRATUITA
www.salernogranata.it
Salernitana
4
Aversa Normanna 3
Martina Franca 1
Salernitana
2
Vigor Lamezia
Salernitana
0
1
Ischia Isolaverde
Salernitana
0
1
Poker
da capolista
Foto: Armando Fortunato
Via F.lli Rosselli, 91 - Macchia di Montecorvino Rovella (SA) Tel. 089.981939 - 349.4433718 e-mail:[email protected]
La Rubrica
Redazione
I CONSIGLI GASTRONOMICI DELL’AVV. CRISCUOLO PER LA TRASFERTA DI FOGGIA
rima ostica
trasferta
pugliese per i
granata a
Foggia per un match
molto sentito da
entrambe le tifoserie. I granata sono di
scena al Pino Zaccheria (via V.Gioberti25.000 spettatori) per una sfida davvero infuocata, e non solo dal punto di
vista climatico. L'avvocato gastronomico Andrea Criscuolo, prima di andare a
tifare per la nostra squadra, Vi consiglia
di gustare le bonta' enogastronomiche
del territorio foggiano, in modo particolare formaggi e derivati , presso
Osteria La Giara
Via Saverio Altamura, 34, 71121
Foggia - Tel. 3341266853
Atmosfera calorosa, cibo squisito
Ottima la qualità delle pietanze, ben
presentate e molto gustose.
Antipasto della casa (tagliere di salumi
e formaggi con marmellata)
Troccoli al sugo - Orecchiette cime di
rapa - Straccetti funghi e panna Tagliata di filetto - Caciotta arrostita Ottimi vini del territorio.
Cucina Foggiana
La Capitanata (e Foggia in particolare)
è la terra della buona cucina, fatta di
ricette semplici e di prodotti tipici locali;
molti dei quali sono i prodotti tipici della
città. Inoltre la gastronomia foggiana
annovera numerosi prodotti appartenenti alla tradizione agricola
La pasta, come il pane, viene prodotta
con farina poco raffinata e, quindi,
assume un colorito scuro. Oggi si
utilizzano anche farine di semola
rimacinate mescolate in una certa
percentuale con la farina tradizionale
che, comunque, resta fondamentale.
Tra i piatti tipici troviamo le lagane con
legumi e, naturalmente, pasta al sugo:
cavatelli, le celebri orecchiette, ravioli
con la ricotta, i fusilli, i troccoli, la pasta
di grano bruciato, il grano dei morti e la
pizza di grano d'India. Di importante vi è
anche la semola battuta, una pastina
per brodo.
Per quanto riguarda il pane l'importante
P
specialità è quello di grano duro. Per la
produzione del pane si utilizza il lievito
naturale e la cottura avviene nel forno
di pietra. Una tipologia tradizionale è la
puccia, una pagnotta con le olive
realizzata con una farina di grano molto
più raffinata rispetto al pane semplice al
quale vengono aggiunte olive nere di
dimensioni piccole. Fra i prodotti da
forno importantissimi i taralli, i taralli
neri con vincotto e gli scaldatelli, conservabili per lunghi periodi.
Muschiska: è una carne essiccata per
circa 20 giorni, di pecora, di capra o di
vitella, prodotto nel foggiano,
Le verdure sono tra i protagonisti della
cucina foggiana. Si troveranno verdure
di ogni stagione, tra le coltivate troviamo: gli asparagi e i carciofini sott'olio, le
melanzane, i peperoni e le zucchine
(serviti secchi al sole o sott'olio).
Importantissima anche la produzione di
olive verdi (schiacciate o in salamoia),
necessarie alla realizzazione dell'olio
extravergine aromatizzato. Nella
cucina foggiana sono un importante
prodotto vegetale i pomodori verdi e
maturi sia secchi al sole che sott'olio,
necessari alla realizzazione della salsa
di pomodoro e del concentrato secco di
pomodoro.
Oltre alle verdure coltivate si raccolgono numerosi tipi di verdure selvatiche: i
lampascioni detti anche pampasciuni o
pampasciuli (che sono delle cipolline
selvatiche), i capperi (preparati
sott'aceto) e la salicornia (preparata
sott'olio). Molti piatti anche con i funghi
spontanei che sono serviti secchi al
sole o sott'olio.
Tra le specialità preparate con la frutta
si menziona la cotognata, il cotto di fico
e i fichi secchi (preparati con un ripieno
di mandorle), marmellata di arancio e
limone, marmellata di fichi, la mostarda
di uva e mele cotogne e il vincotto.
I formaggi foggiani sono per lo più di
origine ovina, data la diffusione
dell'allevamento delle pecore e delle
capre. Nella stagione estiva si produce
il caciocavallo.
Tipici della stagione invernale sono il
formaggio pecorino e la ricotta. Ottima
da aggiungere al ragù o spalmare sulla
bruschetta è la ricotta forte (per via del
sapore che pizzica il palato), che si
presenta come una crema spalmabile e
si ottiene dalla fermentazione della
ricotta.Tra i principali formaggi possiamo
trovare:burrata: è un formaggio fresco a
pasta filata, simile alla mozzarella ma
dalla consistenza molto più morbida e
filamentosa, prodotto nella Murgia in
particolare ad Andria suo luogo di invenzione ed in varie zone della Puglia.
caciocavallo: è un formaggio stagionato a pasta filata tipico dell'Italia meridionale di forma tondeggiante, a "sacchetto", prodotto con latte particolarmente
grasso di vacche podoliche, con
l'aggiunta di solo caglio, fermenti lattici e
sale. giuncata: è un formaggio fresco
molle di latte vaccino o ovocaprino. Ha
una forma cilindrica o fusiforme che ha
origine dalla fascera di giunco in cui
viene avvolto. pecorino, ricotta, scamorza.Tra i dolci foggiani il posto centrale è
occupato dalle cartellate, dei nastri di
una sottile sfoglia di pasta, ottenuta con
farina, olio e vino bianco, unita e avvolta
su se stessa sino a formare una sorta di
"rosa" coreografica con cavità e aperture, che poi verrà fritta nell'olio. La ricetta
tipica e con il vincotto tiepido o miele, e
poi spolverate con cannella, zucchero a
velo o confettini colorati. Un'altra specialità sono i dolci di pasta di mandorla,
ottenuta dalla macinazione di mandorle
sgusciate e zucchero. Di solito con
marmellata, che tipicamente è la cotognata (marmellata di mele cotogne),
oppure la marmellata d'uva locale di
varietà negroamaro detta mostarda.
Satolli ma pienamente soddisfatti, siamo
pronti a correre allo Stadio Zaccheria per
tifare Salernitana.
Il Commento
GIOIELLI PANDORA
del direttore
Alessandro FERRO
SALERNITANA: LA PARTENZA SPARATA FA BEN SPERARE
C
www.gioielleriamanzo.it
[email protected]
Dal 1972 - Servizi Funebri
Cav. ANTONIO GUARIGLIA
(Presidente Club Vittorio Tosto)
SALERNO - Via S. Mobilio,45/47
Tel. 089.790719
FRANCESCO: 347 2605547
SALERNO - Via S. Leonardo, 134
(di fronte Ospedale S. Leonardo)
hi ben comincia è a metà
dell’opera. Il vecchio adagio
calza a pennello con il
campionato della Salernitana. 13
punti in 5 partite. Quattro vittorie, un
pareggio, zero sconfitte. Mettere
fieno in cascina all’inizio di un
cammino lungo e difficile può rivelarsi
fondamentale. Soprattutto quando
punti alla promozione in una stagione
con 38 partite in calendario. I granata
ne hanno disputate ancora troppo
poche per avere un’idea chiara del
futuro ma è senza dubbio preferibile
vestire i panni della formica piuttosto
che della cicala. Restando in tema
campestre, non vale un altro vecchio
adagio perché l’erba del vicino non è
detto che sia sempre più verde.
In questo caso la Salernitana può
vantare un primato assoluto per la
categoria perché risulta difficile
trovare in Lega Pro un campo di gioco
migliore di quello dell’Arechi.
L’intervento di rifacimento del terreno
ha regalato ai granata un alleato in più
perché, per una squadra dalle qualità
tecniche superiori alla media del
campionato, giocare su un campo in
perfette condizioni è un vantaggio da
sfruttare. L’erba del vicino Arechi,
però, è sempre verde grazie alla
ristrutturazione del Volpe che ha
risolto un antico problema che spesso
ha condizionato in passato la
preparazione e quindi il rendimento
della squadra. Aspetto che consente
a Menichini di avere un “privilegio”
non indifferente rispetto ai suoi
Foto SalernoGranata.it
predecessori degli ultimi 20 anni.
Eppure gli infortuni, giustificati in
passato anche dalla continua
variazione dei campi di allenamento,
stanno caratterizzando anche questo
avvio di stagione. La storia di
Mendicino è emblematica.
Per l’attaccante milanese si potrebbe
tranquillamente parlare di “calvario”,
sportivo si intende. Arrivato l’anno
scorso dalla Lazio, Mendicino ha
dovuto saltare tutto il ritiro estivo a
causa di un problema fisico. Superata
questa fase con grande tenacia e
forza di volontà, la punta granata è
incappata poi in una serie di infortuni
che non gli hanno impedito
comunque di realizzare 8 gol (alcuni
Cartolibreria
NUOVA SEDE
CAVA DE’ TIRRENI
Cava de’ Tirreni (SA) - C.so Mazzini, 256
(di fronte stadio S. Lamberti)
Tel. 089.9780781
ENRICO TESCIONE
Sconto 10% su
Articoli per la scuola
Via Dei Mille, 92
Pastena (Salerno)
CAFFETTERIA
2000
APERTI TUTTI I
SABATO NOTTE
dei quali anche molto belli) in 21
partite.
Rimasto a Salerno, nonostante le
proposte ricevute dalla serie B,
Mendicino quest’anno ha trovato
meno spazio del previsto ma, pur
giocando 200 minuti in 4 partite, ha
segnato comunque 3 reti rialzando
per l’ennesima volta la testa. Ok i
risultati, manca invece un’identità di
squadra alla Salernitana. Ma per
costruirla c’è tempo, soprattutto
quando nel frattempo arrivano le
vittorie pur cambiando spesso
giocatori e moduli tattici. Segnali
evidenti di una superiorità notevole
rispetto agli avversari fin qui
incontrati.
CUCCINIELLO
Belle Arti
Vasta scelta di Caffè Speciali
Colori - Parati - Moquettes
Via Trento, 63 - SALERNO
tel. 089.522225
seguici su Facebook
caffetteria duemila
Via Rocco Cocchia, 2
Pastena (SA)
adiacente piazza largo prato
Tel. 089 711147
Oggi all’Arechi
CCSC news
FINALE MISS GRANATA: VINCE ANTONELLA FIORDELISI, MISTER SIMONE RICOTTA
ALLA BELLISSIMA SHARON MERONI IL TITOLO DI MISS BABY
Redazione
Mario RUGGIERO
IL MELFI, LINEA GIOVANE ED UN TIFOSO GRANATA NELLA ROSA
I
l Melfi giunge all'Arechi con un
bottino amaro di tre punti e due
sconfitte casalinghe consecutive: i
giallo-verdi hanno infatti impattato
con Savoia, Ischia e Foggia le prime
tre partite di campionato mentre
all'Arturo Valerio, tra le mura amiche,
ha raccolto i pesanti k.o. con
Catanzaro (2-4) e Vigor Lamezia (12).
I lucani sono la squadra più giovane
del girone: ben 21, 9 anni di media. Il
calciatore più "anziano" è Loris
Tortori, classe 1988 (26 anni da
compiere a metà ottobre).
Un solo straniero è presente nella
rosa della squadra allenata dal
tecnico Leonardo Bitetto, vera e
propria garanzia in questa categoria,
forte delle precedenti esperienze con
Catanzaro, Frosinone, L'Aquila tra le
altre. E' Kastriot Dermaku, albanese,
difensore centrale scuola Sassuolo. I
gialloverdi sono al dodicesimo anno
consecutivo di professionismo, il
primo in terza serie.
Rispetto all'anno scorso la rosa è
stata completamente stravolta: il
blocco che ha raggiunto la
Fonte: Internet
promozione nella Lega Pro Unica
completamente smantellato. Sono
rimasti il portiere Perina, i tre difensori
Amelio, Annoni e Dermaku e
l'attaccante Tortori.
Tantissimi giovani, come detto,
presenti nei lucani. Tra questi spicca
Giuseppe "Peppe" Fella, tifosissimo
della Salernitana, attaccante che ha
già segnato in questo campionato
(contro il Savoia) e reduce da uno
spiacevole episodio quando era un
tesserato dell'Avellino.
In occasione di Salernitana - Fondi, il
giovane bomber aveva pubblicato sul
profilo di un noto social network una
foto in cui era presente allo stadio
Arechi per tifare la propria squadra
del cuore. Un comportamento
inaccettabile per i sostenitori irpini
che lo insultarono a più riprese per la
"foto maledetta". Una soluzione
identica a ciò che visse Nalini l'anno
scorso in occasione della partita
Napoli - Inter.
I giallo-verdi sono solito utilizzare due
moduli: il 4-3-1-2 (disposto nelle
partite casalinghe) e il 4-4-2 (più
accorto, usato spesso in trasferta).
Squalificato il centrocampista
Guerriera, espulso nel finale nel
match infrasettimanale con la Vigor
Lamezia.
I lucani non hanno un vero e proprio
leader su cui fare affidamento, i
prospetti interessanti ci sono ma ciò
che realmente conta è la manovra
corale, il gruppo. Una squadra
battagliera che può dar più di qualche
fastidio ai granata nella corsa alla
promozione in Serie B.
D
ivertente e spettacolare la
serata finale della 14^ edizione
di “Miss Granata Salerno”,
tenutasi la sera di lunedì 15 settembre
presso l’Anfiteatro Comunale di
Baronissi (SA), evento organizzato dal
Club Granata “Highlander”, presieduto
da Alfonso Pugliese, in collaborazione
con il Ccsc, presieduto da Riccardo
Santoro, con il patrocinio del Comune
di Salerno e del Comune di Baronissi e
la collaborazione dell’U.S. Salernitana
1919. Antonella FIORDALISI da
Salerno , che aveva già prevalso nella
seconda e terza tappa di selezioni a
Pellezzano e Castelcivita, si è aggiudicata il titolo di “Miss Granata Salerno
2014”. Al secondo posto Chiara
ARPINO da Montecorvino Pugliano
(SA) e Francesca LAMBERTI da
Giffoni Sei Casali (SA). Ex equo anche
per il terzo posto di Carmen VISCITO
da Salerno e Lucia ALFANO da
Baronissi (SA). Per i Mister la vittoria è
andata a Simone RICOTTA da
Pontecagnano Faiano (SA) che ha
preceduto, nell’ordine, Mario
SANTORO da Salerno, vincitore della
tappa di Castelcivita, e Giuseppe
SESSA da Montecorvino Pugliano
(SA). Tra le baby ha trionfato Sharon
MERONI di anni 5 da Salerno .
Antonella FIORDELISI è una giovanissima studentessa ed è anche un’atleta
affermata. Potremmo definirla un’atleta
– fotomodella. Dotata di un sorriso
ammaliante, la bella ragazza salernitana con la passione per la moda è
un’abile schermitrice ed ha ottenuto
prestigiosi risultati sia nel circuito under
14 che nella categoria Cadetti. E’
allieva della maestra Ewa Borowa, e
componente della squadra di spada
femminile della Nedo Nadi che milita in
serie A2. Le gradinate dell’Anfiteatro,
erano gremite da diverse centinaia di
cittadini che hanno assistito entusiasti
alla serata finale della kermesse,
presentata dal bellissimo e affiatatissimo duo composto da Gianni NOVELLA
e Maria SCHERZI e con ospite
d’eccezione Enzo GUARIGLIA, ormai
affermato showman salernitano,
storico amico della manifestazione, per
Fonte: Internet
l’occasione opinionista e commentatore delle sfilate; tanti gli applausi per le
miss ed i mister, nonché per le esibizioni dei gruppi che hanno intrattenuto gli
spettatori, tra una sfilata e l’altra, e che
hanno divertito e coinvolto tutti in un
crescendo di emozioni. Bellissime le
esibizioni della scuola di arti marziali ed
il balletto del gruppo di danza della
Palestra A.S.D. TEMPIO DI SHAOLIN
di Baronissi del maestro Bruno
GIORDANO e l’esibizione canora del
giovane tenore Daniele FALCONE
promettente artista locale. Colorata e
spumeggiante la sfilata di FEMMINA
negozio di abbigliamento ed accessori
per ragazze di Salerno (via Posidonia).
Tra gli ospiti presenti non poteva
mancare la Salernitana rappresentata
da Sasà AVALLONE, dirigente della
Salernitana che ha accompagnato il
forte attaccante granata Denilson
GABIONETTA, alcuni rappresentanti
delle due amministrazioni comunali tra
cui il Sindaco Gianfranco VALIANTE e
della tifoseria granata (i rappresentanti
di tutti i Club associati del Centro
Coordinamento Salernitana Club),
nonché giornalisti inviati da diversi
organi d’informazione locali.
Tre le giurie che hanno giudicato le 23
miss, i 15 mister e le 20 baby miss che
si sono contesi il titolo 2014. Le miss,
inoltre, hanno gareggiato anche per la
qualificazione alla sessione fotografica
per il calendario MISS GRANATA 2015
(le prime 12). Le miss classificatesi al
primo e secondo posto, infine, avranno
l’opportunità di partecipare alla fase
finale del concorso nazionale “Miss la
tifosa più bella d’Italia” che si terrà il
prossimo 10 ottobre 2014 a Pescara.
Durante la serata le miss, accompa-
gnate dai mister, hanno sfilato per ben
tre volte: in costume da bagno; con abiti
eleganti; in abbigliamento intimo.
Fashion, moda e sensualità l’hanno fatta
da padroni in questa edizione che è stata
caratterizzata dalla particolare bellezza
dei concorrenti.
Arduo è stato il compito delle tre giurie, in
particolare della giuria composta dai
giornalisti, che ha dovuto, per estrazione, giudicare con voto palese con tanto
di lavagnetta e pennarello la sfilata in
intimo, ultima della serie, che è stata
decisiva ai fini dell’assegnazione dei
titoli in palio. I giurati hanno espresso il
verdetto valutando non solo la bellezza,
ma anche la sensualità, il portamento e
la simpatia.
Si è conclusa così l’edizione 2014 di
Miss Granata, con una spettacolare
serata finale degno suggello delle tre
precedenti tappe di Salerno, Pellezzano
e Castelcivita anch’esse caratterizzate
da un clima di grande entusiasmo e
partecipazione a fronte di un programma
articolato con momenti di cultura, sport e
spettacolo che hanno caratterizzato
l’intero svolgimento della kermesse.
Focus su...
Armando IANNECE
GABIONETTA CHE SUCCEDE?
E
Un mondo di servizi
intorno al trattamento
delle superfici,
alla pulizia
e alla sanificazione
dei vostri ambienti...
Company Treatment Floors
Specializzati nell’opera del trattamento di pavimenti, in particolari materiali
quali il cotto, il marmo nelle sue varietà e tutti i tipi di pietra naturale.
Una rete di servizi dalla pulizia ordinaria, sanificazione e disinfezione degli
ambienti a interventi più specifici come il trattamento delle superfici.
I nostri servizi di trattamento e pulizia possono essere effettuati
per ogni tipo di struttura:
UFFICI PUBBLICI E PRIVATI - SCUOLE - CONDOMINI
PALESTRE ED IMPIANTI SPORTIVI
APPARTAMENTI - NEGOZI - OSPEDALI E CASE DI CURA - INDUSTRIE
Il nostro personale, altamente specializzato a tale lavoro, dispone di
attrezzature e prodotti specifici per il trattamento delle superfici.
www.avaglianocleaning.com
e-mail:[email protected]
Via S. Felice in Pastorano, 13 - Salerno - Tel. 334 6738214
’ stato il colpo del mercato
estivo della Salernitana, quel
classico numero dieci, capace
di far sobbalzare dalla sedia i tanti
tifosi granata che sotto l’ombrellone
auspicavano un salto di qualità della
squadra con il cavalluccio sul petto:
Denilson Gabionetta, professione
fantisista, ha impiegato un pò di
tempo per decidere di accettare la
corte del Ds Fabiani, ma alla fine il
matrimonio, tanto auspicato ed
atteso, si è finalmente consumato,
per la gioia dei supporter granata che
non vedevano l’ora di stropiccarsi gli
occhi per le magie del nuovo carioca
granata.
E l’occasione non è tardata ad arrivare, e precisamente il quattro Agosto
ad Eboli, nell’amichevole di lusso
contro il Parma dell’ex Palladino.
Dribbling ubriacanti, accelerazioni
improvvise, al punto da costringere
Donadoni a sostituire il suo diretto
marcatore Meshab, non propriamente l’ultimo arrivato, per manifesta
difficoltà. Il tempo di prendere una
traversa ad Alessandria contro la
locale formazione nel primo impegno
ufficiale della stagione, che ha inizio il
campionato, in casa contro la neo
promossa Cosenza.
Venti minuti fantastici che gli consentono in primis di guadagnarsi e realizzare un rigore per l’illusorio vantaggio
della Salernitana, salvo poi mettere in
crisi gli statici difensori calabresi
letteralmente annichiliti dalle giocate
dell’ex Crotone. Poi il nulla.
Uscito per un leggero acciacco
muscolare al termine del match
Fonte: Internet
Foto: Armando Fortunato
contro i rossoblù di Cappellacci,
Gabionetta non riesce ad incidere
nelle partite successive, dove si
contraddistingue più per gli inutili
dribbling compiuti a centrocampo e
per le numerose botte ricevute che lo
costringono spesso alle terre, che per
l’incisività offensiva auspicata. Sia a
Martina che a Lamezia Terme la sua
sostituzione dal campo è coincisa con
la svolta della partita a favore della
squadra di Menichini . Prima Negro e
poi Mounard non fanno rimpiangere
l’asso brasiliano fornendo un contributo importante nell’ormai famoso
“quarto d’ora” granata. E Gabionetta?
Costretto a saltare la partita contro
l’Ischia per un infortunio muscolare,
nei confronti del fantasista granata
sorgono i primi interrogativi: che non
abbia compreso la categoria in cui si
sta disimpegnando oppure l’essere
sceso in serie c gli ha consegnato
incosciamente una leggera suppo-
Prenota il tuo spazio
pubblicitario su
Salerno Granata
chiama il 347.7219365
nenza? Difficile dare una risposta,
certamente Gabionetta è sceso
decisamente nella lista di gradimento
dei supporter granata. Eppure, un
calciatore della sua classe, nonchè
esperienza e determinazione non può
passare da colpo di mercato a colpo
di sole in meno di un mese, soprattutto in un campionato dove fin troppi
calciatori manifestano qualità che non
hanno, la sua di qualità deve necessariamente venir fuori. E questo non
può prescindere dal contesto in cui
essa si manifesta ma soprattutto nel
modo in cui debba venir fuori, e cioè al
servizio della squadra e non per se
stesso.
Se il “Gabio” prenderà maggiormente
in considerazione la necessità di
dover sviluppare il suo gioco con i
compagni, la Salernitana potrà
disporre presto di una freccia assai
letale nel suo arco.
La Curiosità
CMA RICAMBI S.R.L.
RICAMBI s.r.l.
vendita ricambi
agricoli, industriali
e movimento terra
Giuseppe PUCCIARELLI
20 SETTEMBRE 2014, LA BRECCIA DI LAMEZIA TERME
2
S.S. 18 - Km. 83.400 - 84025 BIVIO S. CECILIA (EBOLI)
Tel. 0828 601890 - Fax 0828 601891
www.cmaricambi.it
[email protected]
0 settembre 1870. I bersaglieri
entrano a Roma aprendo una
breccia a Porta Pia.
La “città eterna” è strappata dal
potere temporale dei Papi.
L'unificazione d'Italia può dichiararsi
conclusa.
20 settembre 2014. All'85' di Vigor
Lamezia – Salernitana, gara valevole
per la 4a giornata di Lega Pro girone
C 2014/2015, Tuia verticalizza per
Calil. L'ex Crotone lascia rimbalzare
la sfera e lascia partire un destro sul
quale l'estremo difensore calabrese
Piacenti non può nulla.
E' il gol vittoria per la Salernitana.
Probabilmente Calil non ne è a
conoscenza. Ma questa rete è già
entrata di diritto nella piccola, grande
storia granata. Il motivo è presto
detto. Nei tre precedenti in campionato in cui la Salernitana ha giocato
in trasferta il 20 settembre, è sempre
tornata a casa con le pive nel sacco.
La vittoria al “D'Ippolito” rappresenta
quindi un tabù sfatato. Si può considerare una piccola breccia.
Questi infatti erano i precedenti della
Salernitana disputati nel giorno della
vigilia di S.Matteo fuori le mura
amiche. Il 20 settembre 1981, i
granata allenati da Antonio
Giammarinaro sono impegnati nella
prima giornata di campionato di C
1981/82 a Civitanova Marche. Il
risultato è deludente. La gara finisce
2-0 per la Civitanovese, con reti di
Ilari e Aristei entrambe realizzate nel
primo tempo. Giammarinaro durò
poco a Salerno. Venne esonerato dal
presidente Troisi dopo la sconfitta
alla sesta giornata contro il
Campania Ponticelli.
Al suo posto arrivò il compianto
Romano Mattè, che concluse il
torneo al quarto posto.
Il 20 settembre 1987, la Salernitana
di Claudio Tobia, considerata da tutti
la favorita del campionato di C1
1987/88, esordisce a Sassari contro
la Torres.
Ma, come si dice, il buongiorno si
vede dal mattino. I sardi si impongono quel giorno 1-0 con rete di Ennas
al 45’. E la cosiddetta “supercorazzata” Salernitana riuscì quell’anno
a…salvarsi per un solo punto, anche
grazie a Roberto Clagluna che
subentrò in panchina a Tobia.
Il 20 settembre 1992, la Salernitana
di Giuliano Sonzogni è di scena al
“Curi” di Perugia, per la 4a giornata di
campionato.
I granata subiscono il gol beffa degli
umbri firmato Savi al 91’ e vengono
sconfitti.
Quel torneo terminerà con la delusione della mancata promozione in B.
Un vero e proprio tabù per i granata,
quello del 20 settembre in trasferta.
Un tabù sfatato all’85’ di Vigor
Lamezia – Salernitana, campionato
di Lega Pro girone C 2014/2015.
Con la “breccia” di Lamezia Terme
firmata Caetano Calil.
B
I numeri del
Campionato
MOBILI
ELMONTE
Arredare con stile
Arredo Casa - Arredo Ufficio - Arredo Giardino
APERTI LA DOMENICA MATTINA
A
M
G
I
AZ Z
D
N
A
I
R
dei F.lli MALANGONE
Aperti dal lunedi al sabato
Abbigliamento
NI
G
Via Dell’Industria - trav. Giotto, 15 BELLIZZI (SA)
Tel./Fax 0828.51384 www.belmontemobili.it
Uomo
Donna
Bambino
Neonato
Cerimonia
Casual
NUOVI ARRIVI
AUTUNNO - INVERNO 2014/15
Statale 18 - Zona Campo Sportivo - Via Firenze
Tel. 089.385002 - Pontecagnano (SA)
SESTA GIORNATA
CLASSIFICA - Gir. C - Lega Pro
SQUADRA
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
GIORNATA PRECEDENTE
ANDATA
24/09/2014
Pt.
Gi.
V
N
P
GF
GS
DR
13
BENEVENTO
11
LUPA ROMA
11
CATANZARO
10
MATERA
9
CASERTANA
8
LECCE
8
VIGOR LAMEZIA
8
JUVE STABIA
8
BARLETTA
7
FOGGIA (-1)
5
SAVOIA
5
REGGINA
5
PAGANESE
4
MESSINA
4
ISCHIA
3
AVERSA NORM.
3
MELFI
3
MARTINA FRANCA 2
COSENZA
2
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
4
3
3
3
2
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
0
0
0
0
1
2
2
1
3
2
2
2
2
1
3
2
2
1
1
3
3
3
2
2
0
0
0
1
0
1
1
1
1
2
1
2
2
3
3
2
2
2
3
3
9
8
8
9
9
7
4
6
7
5
5
6
7
3
3
2
6
4
7
4
5
4
5
5
3
5
2
4
6
4
6
7
6
6
9
4
9
7
10
9
4 SERIE B
4 P.-Off
3 P.-Off
4
6
2
2
2
1
1
-1
-1
1
-3
-6
-2 P-Out
-3 P-Out
-3 P-Out
-3 P-Out
-5 Serie D
SALERNITANA
10
12
00
01
11
22
12
10
00
00
5° GIORNATA
RITORNO
18/01/2015
CASERTANA - COSENZA
CATANZARO - MATERA
FOGGIA - AVERSA N.
ISCHIA - SALERNITANA
LUPA ROMA - BENEVENTO
MARTINA J. STABIA
MELFI - V. LAMEZIA
PAGANESE - MESSINA
REGGINA - BARLETTA
SAVOIA - LECCE
GIORNATA ODIERNA
ANDATA
27/09/2014
6° GIORNATA
RITORNO
25/01/2015
AVERA N.- ISCHIA
BARLETTA - SAVOIA
BENEVENTO - MARTINA F.
COSENZA - CATANZARO
J. STABIA -REGGINA
LECCE - PAGANESE
MATERA - LUPA ROMA
MESSINA - CASERTANA
SALERNITANA - MELFI
V. LAMEZIA - FOGGIA
PROSSIMA GIORNATA
ANDATA
05/10/2014
CLASSIFICA MARCATORI
2 reti
Di Carmine (Juve S.; 1 rig.)
3 reti
Cicerelli (Aversa N.)
Tajarol (Lupa Roma)
De Vena (Aversa N.; 2 rig.) Alfageme (Benevento)
Pellecchia (Martina Franca)
Floriano (Barletta; 1 rig.) Eusepi (Benevento; 2 rig.) Madonia (Matera)
Pagano (Catanzaro; 1 rig.) Russotto (Catanzaro; 2 rig.) Calil (Salernitana; 1 rig.)
Ripa (Juve Stabia)
Calderini (Cosenza; 1 rig.) Negro (Salernitana)
Letizia (Matera; 1 rig.)
Agnelli (Foggia)
Sanseverino (Savoia)
Insigne (Reggina)
Iemmello (Foggia)
Del Sante (Vigor Lamezia)
Mendicino (Salernitana)
Ciotola (Ischia; 1 rigore)
Improta (Vigor Lamezia)
7° GIORNATA
RITORNO
01/02/2015
CASERTANA - MATERA
CATANZARO - AVERSA N.
FOGGIA - SALERNITANA
LUPA ROMA- BARLETTA
MARTINA F. - V. LAMEZIA
MELFI - BENEVENTO
MESSINA - LECCE
PAGANESE - J. STABIA
REGGINA - COSENZA
SAVOIA - ISCHIA
SUPERMERCAT
IPER
SIGARETTE ELETTRONICHE
Io ho scelto
Nient’altro che il
piacere di fumare
Via Puglia, 5 - Montecorvino Pugliano (SA)
Tel. 0828.54547 Fax 0828.53552 Cell. 339.4257700
e-mail: [email protected]
Via Roma, 330
Bellizzi (SA)
Seguici su FB:PuffstoreBellizzi
Tel.: 0828/210157
Biglietteria Aerea - Marittima - Ferroviaria.
Eventi Sportivi - Concerti - Teatro.
Viaggi di nozze - Benessere - Gruppi.
Prevendita biglietti trasferte Salernitana
Via G. B. Amendola, 61- Pastena (Salerno)
Tel. 089.6307575
www.buenosdiasviaggi.it
www.turistanelmondo.it
L’arma
in più
SALERN
GRANATA
Le foto con i tifosi all’Arechi...
Vincenzo BUONINFANTE
CLASSE, GRINTA E SOSTANZA: NALINI E’ LA VERA RIVELAZIONE GRANATA
E
...e quelle in trasferta a Lamezia Terme e Ischia...di Buenos Dias Viaggi
ra una sola cosa che mancava
all’avvio di stagione strepitoso
di Andrea Nalini: il gol. Ed ecco
servita una rete pesantissima, che
vale tre punti e regala il quarto successo consecutivo alla Salernitana (il
terzo di fila lontano dall’Arechi).
Un colpo di testa che trasforma in
assolutamente perfetto l’inizio di
campionato dell’esterno veneto. È
sicuramente lui la nota più lieta di
questa fase iniziale. L’ex Virtus
Vecomp Verona è risultato il migliore
in campo praticamente in tutte le gare
fin qui disputate dalla squadra di
Menichini.
Con un sistema di gioco ancora da
rodare, con meccanismi non oleati e
movimenti da mettere a punto, Nalini
rappresenta la certezza a cui affidarsi
in caso di difficoltà.
E’ lui, in questa fase, l’elemento in
grado di saltare l’uomo sistematicamente e creare la superiorità numerica in mezza al campo. La condizione
fisica è già formidabile e sembrano
lontani i tempi in cui quella maledetta
pubalgia minacciava di farlo passare
come una semplice meteora nella
storia granata.
Se la gara contro l’Aversa Normanna
ha regalato quell’altalena di emozioni, il merito è in gran parte suo.
Contro la formazione di Novelli,
infatti, Nalini è stato protagonista in
tutte e quattro le reti segnate dai
granata. Le doppiette di Negro e
Mendicino sono nate entrambe dai
piedi del ventiquattrenne centrocampista.
Fonte: Internet
Una prestazione eccellente, che ha
rinsaldato il ruolo di protagonista
assoluto che Nalini si sta ritagliando
in questo primo scorcio di campionato.
In un mercato che ha visto approdare
a Salerno tanti elementi considerati di
categoria superiore, vedi Calil e
Gabionetta tanto per fare due nomi, la
Salernitana ha riscoperto in casa un
talento purissimo che solo i problemi
fisici erano riusciti a tenere a freno. Il
numero 7 granata ha però avuto il
merito di non lasciarsi abbattere.
Nalini non s’è fatto tarpare le ali da
infortuni che potevano pesare come
macigni nella mente di un giovane
che fino a due anni fa era costretto a
lavorare in fabbrica per tirare a campare.
Con un ritiro strepitoso, Nalini era
riuscito a stregare già Mario Somma
che vedeva in lui uno dei punti cardini
della sua Salernitana.
Poco o nulla è cambiato con l’avvento
di Menichini, col tecnico di Ponsacco
che ha puntato sin dall’inizio su quel
ragazzo tanto timido ed umile fuori
dal campo, tanto sfacciato,impertinente e deliziosamente decisivo nel
rettangolo di gioco.
L’augurio è che sia solo l’inizio della
favola per Andrea Nalini e per la
Salernitana.
Periodico «SALERNO GRANATA»
Reg. Trib. di SA n°1028 del 30/07/2012
Redazione: Via G. D’Annunzio, 17 - Bellizzi (SA)
e-mail: [email protected]
Azienda Leader nel settore
della corretta e sana alimentazione
Per informazioni telefonare
allo 089.3061286
tutti i giorni dal Lunedì a
Venerdi dalle ore 9.00 alle ore12.00
Ricerca per la zona di Salerno e Provincia
consulenti da inserire nel proprio organico
Editore
Rocco Calenda
Prenota il tuo spazio
pubblicitario su
Salerno Granata
chiama il 347.7219365
Direttore Responsabile
Alessandro Ferro
Redattori
Responsabile Sito Web
Vincenzo Buoninfante
Armando Iannece
Mario Ruggiero
Giuseppe Pucciarelli
Alessandro Luciani
Antonio Calenda
Fotografo Ufficiale
Armando Fortunato
Stampa
PRINTLINK
La collaborazione al periodico è a titolo gratuito.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
7 791 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content