close

Enter

Log in using OpenID

Cliccare per scaricare il bando

embedDownload
REGIONE DEL VENETO
A Z I E N D A U. L. S. S. N. 16 P A D O V A
AREA COMPARTO
Scadenza:
12 giugno 2014
AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI
TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO
A TEMPO PARZIALE
N. 5 POSTI PER IL PERSONALE AMMINISTRATIVO (tutti i profili) con articolazione
oraria settimanale di 24 o 30 ORE orizzontali, con un rientro pomeridiano
N. 2 POSTI PER COLL. PROF. SAN. (ESP) – INFERMIERE, cat. D/DS
articolazione oraria settimanale verticale 30 ore in turno
con
N. 2 POSTI PER COLL. PROF. SAN. (ESP) – ASSISTENTI SANITARI,
SANITARI cat. D/DS,
D/DS con
articolazione oraria settimanale di 30 ORE diurno su 5 giorni;
N. 2 POSTI PER COLL. PROF. (ESP) – ASSISTENTI SOCIALI,
SOCIALI cat. D/DS:
D/DS
• 1 con articolazione oraria settimanale di 24 ORE diurno su 5 giorni;
• 1 con articolazione oraria settimanale di 30 ORE diurno su 5 giorni;
N. 3 POSTI PER COLL. PROF. SAN. (ESP) – EDUCATORI PROFESSIONALI,
PROFESSIONALI cat.
D/DS,
D/DS
• 1 con articolazione oraria settimanale di 24 ORE diurno su 5 giorni;
• 2 con articolazione oraria settimanale di 30 ORE diurno su 5 giorni;
N. 1 POSTO PER COLL. PROF. SAN. (ESP) – LOGOPEDISTA,
LOGOPEDISTA cat. D/DS,
D/DS con
articolazione oraria settimanale di 30 ORE diurno su 5 giorni.
N. 1 POSTO PER COLL. PROF. SAN. (ESP) – FISIOTERAPISTA,
FISIOTERAPISTA cat. D/DS,
D/DS con
articolazione oraria settimanale di 30 ORE diurno su 5 giorni.
N. 2 POSTI DI OPERATORE SOCIO SANITARIO - cat. BS,
BS con articolazione oraria
settimanale 30 ore verticali in turno.
N. 2 POSTI PER IL PERSONALE TECNICO (tutti i profili) con articolazione oraria
settimanale di 30 ORE orizzontali/ 24 ORE verticali in turno (qualora previsto dal
servizio di appartenenza).
(per tutti i profili si intende: coll. tec. prof. (esp.), cat. D/DS; coll. prof. assistente
sociale, cat. D/DS; assistente tecnico, cat. C; programmatore, cat. C; operatore
tecnico specializzato esperto, cat. C; operatore tecnico specializzato, cat. Bs;
operatore tecnico, cat. B; OTAA, cat. B; ausiliario specializzato, cat. A)
In applicazione della “Nuova Regolamentazione del rapporto di lavoro a tempo parziale,
in applicazione dell’art. 16, L. 183/2010” approvata con Deliberazione del Direttore Generale n.
1
234 del 08/03/2012; visto l’Accordo con le OO.SS. di integrazione e modifica del regolamento
sopra citato sottoscritto in data 25/07/2013; sono aperti i termini per la presentazione della
domanda per la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale.
Il personale interessato è tutto il personale appartenente ai ruoli/profili sopra indicati,
con rapporto di lavoro a tempo pieno, indeterminato, con almeno un anno di anzianità di
servizio.
Il rapporto di lavoro a tempo parziale non può essere concesso a chi è titolare di:
•
posizioni organizzative costituite ai sensi degli artt. 20 e 21 del CCNL 1998/2001;
•
posizioni di lavoro che comportano:
- funzioni di coordinamento di attività dipartimentali, riconoscibili con l’erogazione
della relativa indennità, prevista dall’art. 10 del CCNL 20/09/01, secondo biennio
economico 200/2001 e s.m.i.;
- funzioni di coordinamento delle attività dei servizi di assegnazione, riconducibili
con l’erogazione della relativa indennità, prevista dall’art. 10 del CCNL 20/09/01, secondo
biennio economico 200/2001 e s.m.i.
REQUISITI E PRECEDENZE
Secondo quanto definito dalla disciplina in materia, qualora il numero delle domande di
trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale superi il numero dei posti
disponibili, nella formulazione degli aventi diritto verranno applicati i criteri sotto elencati:
Motivazione
Gravi
patologie
del
dipendente
Punteggio
diverse
dalle
fattispecie previste dalla Legge n. 247 del 2007,
anche ai sensi dell’Art. 11 del CCNL Integrativo
200 punti
20/09/2001; (si considera lo stato di salute al
momento in cui viene fatta la dichiarazione)
disabilità
disabilità riconosciuta ai sensi della Legge n.
68/1999; (l’invalidità deve essere maggiore o uguale
200 punti
al 60% quando il rapporto di lavoro è già in corso,
superiore al 45% all’atto dell’assunzione, ai sensi
della L. 68/99)
gravi patologie oncologiche
oncologiche riguardanti il coniuge, i
2
figli, o i genitori del dipendente; (si considera lo stato
di
salute
al
momento
in
cui
viene
fatta
la
150 punti
DIRITTO DI PRIORITA’ L. 247/2007
dichiarazione e si riferisce a patologie che richiedono
periodiche terapie che comportano una debilitazione
del paziente dopo la loro somministrazione)
assistenza
a
persona convivente
con
totale
o
permanente inabilità lavorativa,
lavorativa alla quale è stata
riconosciuta una percentuale di invalidità pari al
150 punti
100%, con necessità di assistenza continua in quanto
DIRITTO DI PRIORITA’ L. 247/2007
non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita
(art. 12 bis, comma 2 della legge n. 247 del
24/12/2007); (rientra in questa categoria non solo
l'inabilità
lavorativa
permanente
ma
anche
l'invalidità dell'ultra 65 enne con indennità di
accompagnamento).
figli conviventi portatori di handicap ai sensi dell’art.
3 della Legge n. 104 del 05/02/1992 nonché ai sensi
100 punti
dell’art.12 bis, comma 3 della legge n. 247 del
DIRITTO DI PRIORITA’ L.247/2007
24/12/2007;
figli conviventi di età non superiore agli anni 13 in
fino a 3 anni non compiuti: 50 punti
relazione al numero e all’età ai sensi dell’art.12 bis,
fino a 6 anni non compiuti : 30 punti
comma 3 della legge n. 247 del 24/12/2007; (alla data
fino al compimento dei 13 anni:
della domanda)
10 punti
DIRITTO DI PRIORITA’ L. 247/2007
famigliari conviventi per i quali è corrisposta
l’indennità di accompagnamento di cui alla Legge
11/02/1980 n. 18; famigliari (leggasi dipendenti) che
50 punti
assistono persone con invalidità non inferiore al
70%, disabili mentali o anziani non autosufficienti
(art.1 c. 64 legge 662/96).
La
condizione
di
unico
genitore
convivente,
convivente
che
dovrà
essere
debitamente
autocertificata, consentirà un aumento del 10% del punteggio acquisito.
Per definizione di unico genitore convivente si prenderanno in considerazione le
seguenti ipotesi:
3
o
assenza fisica (morte del genitore o grave infermità accertata con documentazione medico
legale che non consente di svolgere il ruolo genitoriale) o giuridica (mancato
riconoscimento da parte di un genitore);
o
abbandono del figlio da parte di uno dei genitori, risultante da provvedimento formale
dell’autorità giudiziaria;
o
affidamento esclusivo del figlio ad un solo genitore, risultante da provvedimento fomale
dell’autorità giudiziaria.
TALI REQUISITI DEVONO ESSERE POSSEDUTI
ALLA DATA DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
La certificazione medico/sanitaria da allegare alla domanda, di data non anteriore a tre
mesi rispetto alla scadenza del presente bando , deve essere rilasciata da un medico specialista
del SSN o con esso convenzionato o dal medico di medicina generale (medico di famiglia) o dal
pediatra di libera scelta o dalla struttura sanitaria nel caso di ricovero o intervento chirurgico, il
quale attesti la sussistenza della condizione di malattia. La valutazione verrà effettuata solo ed
esclusivamente sulla base della documentazione medica specialistica allegata alla domanda. Per
i punti 2, 4, 5 e 7 dovrà essere allegata copia del verbale di invalidità e/o di riconoscimento
handicap.
L’Amministrazione potrà avvalersi di un dirigente medico afferente alle strutture
competenti aziendali al fine di verificare quanto prodotto.
L’Amministrazione
provvederà
alla
stesura
delle
graduatorie,
che
verranno
differenziate sulla base delle specifiche dei posti a bando, tenuto conto del punteggio
complessivamente assegnato a ciascun dipendente, nel rispetto dei diritti di priorità previsti
dalla legge 247/2007. A parità di punteggio,
punteggio si applicheranno le preferenze di cui all’art. 5 del
D.P.R. n. 487/1994 e s.m.i.
Le graduatorie con gli aventi titolo avranno validità 12 mesi e potranno essere
utilizzate per attribuire i posti a bando, qualora i vincitori dovessero rinunciare.
Successivamente l’Amministrazione comunicherà l’esito ai vincitori che provvederanno
agli adempimenti di competenza.
Il contratto di lavoro a tempo parziale avrà durata triennale;
triennale nell’anno di scadenza dello
stesso il dipendente potrà partecipare ad un nuovo bando.
INFORMAZIONI GENERALI SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE
L’Amministrazione definirà successivamente le assegnazioni dei posti a part-time,
tenendo conto delle capacità di assorbimento dei vari servizi, nonché delle esigenze e delle
competenze specifiche dei vincitori. Si riserva inoltre il diritto di effettuare variazioni di
4
assegnazione secondo le proprie esigenze organizzative o gestionali, nel rispetto dei vincoli di
legge e dei contratti collettivi.
Prima della decorrenza della trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a
tempo parziale, dovranno essere godute interamente le ferie maturate
maturate.
Si precisa che le vincitrici che si trovano assenti con istituti contrattuali legati alla
maternità, potranno definire la data di inizio del nuovo rapporto di lavoro a tempo parziale al
rientro dal periodo di congedo parentale utilizzato in modo continuativo rispetto al congedo di
maternità obbligatorio. Successivamente all'eventuale passaggio al nuovo contratto, gli istituti di
assenza verranno goduti, nel rispetto della normativa, proporzionandoli alla nuova articolazione.
La data di effettiva trasformazione del rapporto di lavoro, tenuto conto delle
considerazioni
sopraindicate,
sarà
definita
nel
contratto
individuale
di
lavoro
sentito
preventivamente, per il parere favorevole, il Dirigente responsabile
NORME FINALI
Le
domande
dovranno
essere
indirizzate
al
Direttore
Generale,
utilizzando
esclusivamente il Modello allegato (anche per eventuali autocertificazioni), ed entro la data di
scadenza indicata nel bando potranno essere:
consegnate a mano all’Ufficio Protocollo dell’Azienda ULSS 16 di Padova (orario di apertura:
Lunedi-Giovedì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.00; Venerdì dalle 8.30-13.00) - farà fede la
data di ricevimento;
spedite a mezzo posta al Direttore Generale dell’Azienda ULSS 16 di Padova – via E. Degli
Scrovegni, 14 - 35131 Padova - farà fede la data del timbro postale.
TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
L’Azienda, in qualità di titolare del trattamento dei dati personali, nella persona del
Direttore Generale, informa che i dati personali ed eventualmente sensibili, raccolti con la
domanda di partecipazione all’avviso, saranno trattati esclusivamente per lo svolgimento delle
procedure descritte nell’avviso, finalizzate alla predisposizione delle relative graduatorie, nonché
per i controlli, previsti dall’art. 71 del DPR 445/2000, sulla veridicità delle dichiarazioni
sostitutive di certificazioni o di atti di notorietà.
I dati saranno trattati dagli incaricati dell’ufficio responsabile della procedura, sia su
supporto cartaceo che con l’ausilio di strumenti elettronici, nel rispetto delle regole previste dal
codice sulla privacy (Ex. Art. 13 D. Lgs. 196/2003).
INFORMAZIONI
5
Per ulteriori informazioni rivolgersi a :
Modulo Posizioni Giuridiche – S.C. Amministrazione e Gestione del Personale
Orario di apertura al pubblico: Mercoledì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 – Giovedì dalle ore 13.30
alle ore 17.00
Tel. 049/8217759
Il Direttore Generale
f.to Dott. Urbano Brazzale
6
Al Direttore
S.C. Amm.ne e Gestione del Personale
Azienda ULSS 16 di Padova
Via E. Degli Scrovegni, 14
35131 PADOVA
Richiesta di trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale
Il sottoscritto/a ......................................................... Nato/a a ………………………… il…………………………
Matricola ........................
Profilo professionale………………………………………………………………………………………………………
dipendente dell’Azienda ULSS 16 di Padova, a tempo indeterminato dal………………………………….
presso ………………………………………………………………………………………….
Recapito telefonico personale…………………………………….. Recapito telefonico lavoro………………………
CHIEDE
la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale con validità di anni tre
con articolazione oraria ……………………………………………………………
(esprimere eventuale preferenza, se il bando prevede più opzioni)
La presente domanda è determinata da:
grave patologia personale diversa da quella oncologica (Legge n. 247 del 2007) anche ai sensi dell’Art. 11 del
CCNL Integrativo 20/09/2001;
disabilità riconosciuta ai sensi della Legge n. 68/1999 ;
patologia oncologica di coniuge/figli/genitori;
persona convivente con totale o permanente inabilità lavorativa, alla quale è stata riconosciuta una
percentuale di invalidità pari al 100 %, con necessità di assistenza continua in quanto non in grado di compiere gli
atti quotidiani della vita (Art. 12 bis, comma 2 della Legge n. 247 del 2007);
figlio convivente portatore di handicap (Art. 3 Legge 104 del 05/02/1992 nonché Art. 12bis, comma 3 della
Legge n. 247 del 2007);
figli conviventi di età non superiore agli anni 13 (Art. 12 bis, comma 3 della Legge n. 247 del 2007);
famigliari conviventi con indennità di accompagnamento di cui alla legge 18/1980; famigliari (leggasi
dipendenti) che assistono persone con invalidità non inferiore al 70%, disabili mentali o anziani non autosufficienti
(art.1 c.64 legge 662/96);
altre motivazioni.
E’ possibile indicare una o più possibilità.
Acconsento all’utilizzo dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003.
Data
..................................................
Firma
..........................................................................
7
CERTIFICAZIONE E DOCUMENTAZIONE ALLEGATA ALLA DOMANDA DI
TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO DA TEMPO PIENO A TEMPO PARZIALE
Il/La sottoscritto/a …………………………………… Nato/a a ……………………il……………………
DICHIARA
Sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni previste dal D.P.R. 445/2000 in caso
di dichiarazioni non veritiere, di:
Requisito n. 1 – Grave patologia personale diversa da quella oncologica (Legge n. 247 del 2007) anche ai
sensi dell’ Art. 11 del CCNL Integrativo 20/09/2001 o essere portatori di disabilità riconosciuta ai sensi della
Legge n. 68/1999.
(Allegare certificazione medica riferita alla patologia, secondo le specifiche indicate a pag.4 del presente bando.
Nel caso di disabilità dovrà essere presentata certificazione attestante l’invalidità ai sensi della Legge 68/1999 ).
Requisito n. 2 – Patologia oncologica di coniuge / figli / genitori o persona convivente con totale o
permanente inabilità lavorativa, alla quale è stata riconosciuta una percentuale di invalidità pari al 100 %, con
necessità di assistenza continua in quanto non in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (Art. 12 bis,
comma 2 della Legge n. 247 del 2007)
Patologia oncologica
Cognome e Nome …………………………….. Data di nascita……………………Luogo di nascita…………………
Residente a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Domiciliata a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Grado di parentela…………………………………………………………………………………………………………...
(Allegare certificazione medica riferita alla patologia, secondo le specifiche indicate a pag.4 del presente bando.
Allegare inoltre documentazione comprovante l’eventuale stato di convivenza)
Inabilità lavorativa totale o permanente al 100% di persona convivente
Cognome e Nome …………………………….. Data di nascita……………………Luogo di nascita…………………
Residente a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Domiciliata a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Grado di parentela…………………………………………………………………………………………………………...
(Allegare copia dell’attestazione più recente della Commissione medica/invalidità civile nonché la
documentazione comprovante l’eventuale stato di convivenza)
Requisito n. 3 - Figlio convivente portatore di handicap (Art. 3 Legge 104 del 05/02/1992 nonché Art. 12bis,
comma 3 della Legge n. 247 del 2007)
Cognome e Nome …………………………….. Data di nascita……………………Luogo di nascita…………………
8
Residente a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
(Allegare copia recente di certificazione della Commissione Medica/invalidità civile nonché la documentazione
comprovante l’eventuale stato di convivenza)
Requisito n. 4 - Figli conviventi di età non superiore agli anni 13 in relazione al numero e all’età (Art. 12 bis,
comma 3 della Legge n. 247 del 2007)
Indicare il numero dei figli: ……………..
Cognome e Nome……………………………………………….. Data di nascita………………………………………
Cognome e Nome……………………………………………….. Data di nascita………………………………………
Cognome e Nome……………………………………………….. Data di nascita………………………………………
Cognome e Nome……………………………………………….. Data di nascita………………………………………
Dichiara inoltre, al fine della maggiorazione del 10% del punteggio, di essere
unico genitore convivente
Requisito n. 5 - Famigliari conviventi con indennità di accompagnamento; famigliari (leggasi dipendenti) che
assistono persone con invalidità non inferiore al 70%, disabili mentali o anziani non autosufficienti (art.1 c.64
legge 662/96)
Cognome e Nome …………………………….. Data di nascita……………………Luogo di nascita…………………
Residente a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Domiciliata a …………………………via……………………………n……………Provincia……………………..……….
Grado di parentela…………………………………………………………………………………………………………...
Indicare se indennità di accompagnamento, invalidità superiore al 70%, disabilità mentale, anziano non
autosufficiente…………………………………………………………………………………………………………………
(Allegare copia di certificazione medica/invalidità civile, secondo quanto specificato a pag.4 del presente bando).
Il/la sottoscritto/a è consapevole che nel caso l’Amministrazione riscontrasse, a seguito di controlli, la
non veridicità di quanto dichiarato:
-
saranno applicate le sanzioni, previste dal D.P.R. 445/2000;
-
sarà revocata l’eventuale trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale.
Acconsento all’utilizzo dei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e all’accesso a certificati/atti concernenti
stati, qualità personale ai sensi art.43 DPR 445/00.
Allegare copia di un documento di identità in corso di validità.
DATA……………………………………
IL/LA DICHIARANTE
……………………………………………..
9
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
124 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content