close

Enter

Log in using OpenID

17-18 maggio 2014: Monumenti Aperti a Carbonia

embedDownload
“Sardegna Foreste, i tesori naturali di
un’isola”, mostra itinerante dell’Ente
Foreste sulla biodiversità della flora e della
fauna presente nell’isola e sulla salvaguardia del nostro patrimonio naturalistico.
“Due pesi e due misure“ mostra dedicata agli antichi e dimenticati strumenti di
misura quotidiani.
Mostre permanenti delle collezioni scientifiche della scuola:
“Il mondo delle conchiglie”, “Ricci e stelle
marine”, “Le piante grasse e i loro segreti“
Scuola Media “S. SATTA”
Mostra fotografica sulla storia delle attività sportive a Carbonia dagli anni ‘40.
Stadio Comunale
Mostra dei primi risultati sulla situazione
dei siti minerari dismessi del Bacino Carbonifero del Sulcis.
Grande Miniera di Serbariu (sede
dell’Associazione Amici
della Miniera)
Museo PaleoambientiI Sulcitani
(PAS): “Notte dei Musei” sabato 17
ore 21.00 -22.00 - 23.00.
“Notte dei Musei”: sabato 17 ore
21.00 - 22.00 - 23.00.
Visite guidate della galleria sotterranea al
buio, con l’ausilio di piccole torce individuali.
Ore 21.00. Esibizione della “Banda Musicale V. Bellini”
Lampisteria - Museo del Carbone
(Grande Miniera di Serbariu)
Mostra di tele ad olio “Il sopra e il sotto
- le tre età della Sardegna in Miniera” di
Antonio Barranca.
Auditorium (Grande Miniera
di Serbariu)
“Se comprendere è impossibile, ricordare è
necessario”. Mostra fotografica di Alessandro Spiga. Viaggio tra i volti dei reduci
della II Guerra Mondiale accompagnato
dai loro racconti.
Rifugio Antiaereo
• Mostra di pittura e poesia dei pazienti
del reparto psichiatrico. Curatori Valeria
Finazzi e Claudio Moica.
• Sabato 17 ore 17. Rappresentazione
teatrale “Studio su Edipo”, a cura dell’Associazione “Albeschida”.
• Domenica 18 ore 17. Concerto musicale
a cura del maestro Davide Mocci, a cura
dell’associazione “S’Ischiglia”.
Ospedale Civile Servizio Psichiatrico
Ospedale Civile
Percorso cittadino con trenino gommato.
Partenza da Piazza Roma.
C.I.A.M. - Carbonia Itinerari
di Architettura Moderna
“Notte dei Musei”, sabato 17.
In occasione della decima edizione della
“Notte dei Musei”, il Museo Archeologico
Villa Sulcis resterà aperto dalle 21.00 alle
24.0.
Ingresso con biglietto ridotto
Museo Archeologico Villa Sulcis
Museo di archeologia scolastica“Sulle tracce del nostro passato” raccolta di antichi
strumenti di laboratorio e interessantissimi
documenti originali sulla storia della scuola
e della città; mostra permanente “C’era
una volta Carbonia “, con la sezione “
L’officina e le macchine della Regia Scuola
Industriale per Minatori, con autentici
pezzi d’epoca risalenti ai primi decenni del
‘900.
grafica: Daniele Pani
foto: ConfiniVisivi
Il Sindaco
Giuseppe Casti
stampa: Arti Grafiche Pisano, Cagliari
COMUNE DI CARBONIA
L’Assessore alla Cultura e al Turismo
Loriana Pitzalis
monumentiaperti
Attraverso questa matassa che si dipana nel tempo giungiamo a giorni più recenti che ci regalano un gioiello di architettura razionalista oggetto di studi internazionali di grande interesse.
Così, grazie a questo percorso lungo millenni, l’oggi si arricchisce e ci rende forti di una forza
che, in una situazione difficile come quella che stiamo vivendo, ci induce a batterci per proteggere una città che è un vero e proprio museo a cielo aperto e che con determinazione intendiamo valorizzare e promuovere.
18^ edizione
Di questa integrazione sono documentate le tracce e le recenti campagne di scavo hanno portato alla luce la testimonianza che i primi abitanti del nostro territorio, nulla avevano da invidiare
alle altre popolazioni del mondo allora conosciuto.
C’è un filo conduttore che lega i vari periodi, questo filo è il lavoro manuale legato ai metalli,
che i nuragici sapevano forgiare. Questo il motivo per cui, successivamente, popoli venuti da
lontano, come i Fenici, giunsero in questi luoghi e si integrarono con le popolazioni autoctone.
La nostra città percorre una storia millenaria che tocca epoche che vanno dal paleolitico ad oggi,
dimostrando, in ogni era, di aver espresso il meglio.
Rinnovando l’impegno di adesione, vuole mettere
in evidenza la valenza culturale e civica del progetto, che offre soprattutto alle giovani generazioni,
che grazie all’istituzione scolastica di ogni ordine
e grado e alle associazioni di volontariato che le
coinvolgono, la possibilità di conoscere la propria
città e di esserne orgogliose. Insistiamo nell’affermare che il senso di appartenenza si acquisisce
attraverso la conoscenza della propria storia e dei
valori di cui essa è portatrice. Grazie al lavoro di
eventi come Monumenti Aperti, in tutti questi
anni, è cresciuta la consapevolezza delle ricchezze archeologiche storiche ed ambientali del nostro
territorio.
guida ai monumenti
Carbonia
Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale si
trova in prima fila all’appuntamento di Monumenti aperti, giunto alla sua undicesima edizione, ed
intende partecipare con tantissime novità.
www.monumentiaperti.com
17/18 maggio 2014
Carbonia
Domenica 18.
Laboratori ed esposizione: “Artigiani
all’opera”.
Dimostrazione dei mestieri artigianali di
ieri e di oggi.
Grande Miniera di Serbariu
All’interno della rassegna “Sartegna
Contemporanea” esposizione di Sergio
Bolgeri.
Museo del Carbone: Sala Argani 1
(Grande Miniera di Serbariu)
“Strumenti e ricordi: la casa e l’albergo operaio”. IV edizione della mostra
Strumenti e Ricordi, dedicata alla ricostruzione dei luoghi riservati al riposo e alla
famiglia.
Museo del Carbone: Sala Argani 2
(Grande Miniera di Serbariu)
Mostra documentaria e fotografica “Le
attività ricreative a Carbonia dalla nascita
agli anni ‘70” dedicata allo svago e al
tempo libero degli abitanti della nostra
città.
Sezione di Storia Locale (Grande
Miniera di Serbariu)
Mostra fotografica dedicata agli artisti
che si sono esibiti nel Teatro Centrale, a
cura e di Ignazio Vacca.
Teatro Centrale
Mostra culturale d’Arte Visiva di Stefano
Masili e Shikanù; reading poetico Claudio
Moica; reading poetico musicale “I tre nomadi dell’anima” con Natascia Capurro.
Torre Civica
panificazione tradizionale con cottura nel
forno a legna e distribuzione ai presenti
del pane appena sfornato.
Benvenuti !
www.monumentiaperti.com
www.monumentiaperti.com
Gusta la Città
Nei nostri ristoranti potrai gustare i delicati sapori del mare che affiancano gli aromi
più forti e speziati della terra, in un connubio di tradizioni agropastorali e marinare,
accompagnati dai pregiati vini della nostra terra.
RISTORANTE EXCALIBUR
Via Lubiana, 274
Tel.0781/672285
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a cena
RISTORANTE PIZZERIA
RED VALERY
Via Carducci, 15
Tel.0781/62944 348/7278975
Sab. aperto a cena su prenotazione Dom. aperto a pranzo e
a cena
RISTORANTE
“LA GRANDE MINIERA”
Presso Grande Miniera Serbariu
Tel.348/8636304
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo e a cena
Informazioni utili
I monumenti saranno visitabili gratuitamente, il pomeriggio di sabato
dalle ore 16.00 alle ore 20.00 e la domenica dalle ore 9.00 alle
ore 13.00 e dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode. Le
visite alle chiese verranno sospese durante le funzioni religiose. È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in
qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite
ai monumenti. In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni
organizzative o di afflusso.
monumenti aperti
sardegna
@monumentiaperti
monumentiaperti
#maperti14
e-mail: [email protected]
e-mail: [email protected]
Info Point Grande Miniera di Serbariu curato dai “Ragazzi Amici
della Miniera”.
coordinamento
della rete
ROSTICCERIA PIZZERIA PAOLINO
Presso centro comm. E. Leclerc
Sab. aperto a pranzo Dom.
aperto a pranzo
RISTORANTE PIZZERIA
LA LANTERNA
Via Satta, 67
Tel.0781/672143 - 338/3396223
Sab. aperto a cena Dom. chiuso
RISTORANTE MONTE SIRAI
Via Nazionale, 84 bivio Sirai
Tel.0781/61250 0781/63964
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. chiuso
RISTORANTE SU MEDAU
Via Nazionale - Località Flumentepido tel.0781/665029
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. chiuso
RISTORANTE S’ISTENTALE
Piazza Marmilla
Tel. 0781/1862075
aperto mattina e sera RISTORANTE TRATTORIA
IL CONVIVIO
Via Catania, 12
Tel.0781/874961 348/5652934
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo e a cena
RISTORANTE AQUARIUS
Via Sardegna, 3
Tel.0781/662143
Sab. aperto su prenotazione
Dom. aperto su prenotazione
PIZZERIA RUSTY
Piazza Marmilla
Tel.0781/63794 - 338/5901151
Chiuso Lunedì sera
RISTORANTE PIZZERIA
“I DUE MINATORI”
Via Domenico Millellire, 13
Tel. 320/4861455
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a cena
RISTORANTE ALBERGO
TANIT
(MUSEO ETNOGRAFICO)
Via Nazionale, 140 Località Sirai
Tel.0781/673793 www.tanit.tv
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo e a cena
AGRITURISMO IL PARADISO
Località Barega
Tel.0781/21046 333/2155559
www.agriturismoilparadiso.com
e-mail: [email protected]
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo e a cena
AGRITURISMO SAN GIORGIO
Località Flumentepido - Terra
Niedda- Tel.328/8731591
Sab. aperto su prenotazione
Dom. aperto su prenotazione
RISTORANTE PIZZERIA
LA PIAZZETTA
Piazza Chiesa -Località SerbariuTel.0781/871230 392/1880871
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo e a cena
RISTORANTE PIZZERIA
SA COCIULA IMBRIAGA
Via Nuoro tel. 3200569062
sabato e domenica aperto
a pranzo
ENOCAFFE’
Via Costituente - fianco Iperpan- Tel.0781/1896464
Sab. aperto a pranzo e a cena
Dom. aperto a pranzo
PIZZERIA LA PERLA NERA
via Costituente
tel. 3338910422
TRATTORIA DA VINICIO
loc. Sirai, 79
cell. 3393795576
aperto sabato e domenica
Gelateria artigianale
GIOIA MIA
Via Fosse Ardeatine, 9
cell. 3402219936
cell. 3461337829
aperto sabato e domenica
Gastronomia Friggitoria
HENRY’S FRIENDS
Piazza Rinascita, 22
cell. 3701286758
sempre aperto
Nelle sale espositive del Medau “Sa Grutta” verrà allestita la mostra dei toponimi
relativa al territorio di Carbonia. Nel
locale annesso “Sa domu de sa farra”
verrà effettuata la dimostrazione della
Medau “Sa Grutta” (Cannas di
Sotto)
- Organizzato dall’Associazione “Pedaladimmoniu”. Ciclopedalata in bici dentro
la città e dintorni (possibilità di noleggio
di mountain bike).
- Organizzato da A.S.D. Sulcis Bike
Cross Country Carbonia. Escursione in
Mountain Bike Raduno ore 8.30 nello
spazio antistante il campo sportivo di Is
Gannaus.
Percorsi in bicicletta
Domenica 18. Ore 17.30,
Ballo sardo con il gruppo Folk “Santa
Giuliana”.
Serbariu
Presso “Casa Amica San Luigi” in via don
Milani esposizione di lagenarie (zucche).
Zucche grezze nel giardino, sul carro antico e appese agli alberi. A cura di Denise
Diana.
Sabato 17 dalle ore 15.00 alle ore
20.00.
“Una finestra sul Medioevo”, laboratori
artigianali e antichi giochi.
Domenica 18 dalle ore 16.00, esibizione cori polifonici a cura dell’ Associazione
Culturale “Su Conti”.
Antico Borgo di Serbariu
Mostra presepe ospitata all’interno del
campanile della Chiesa di San Ponziano.
Accessibile al pubblico esclusivamente in
questa occasione.
Campanile Chiesa di San Ponziano
Eventi collaterali
GASTRONOMIA PINTADERA
via Costituente
tel. 3479637101
Pizzeria La Perla del Deserto
Via Trexenta
cell. 3334841911
Pizzeria Pizzettando
Via Manno, 9
tel. 07811989047
cell. 3285944385
Ristorante Pizzeria Mari e
Monti
cell. 3474760331
cell. 3489273528
DEL VIALE
Via della Libertà, 1
Località Bacu Abis
Tel. 340 8462454
E-mail: [email protected]
www.delviale.com
Ricettività
HOTELS
BED & BREAKFAST
LU’ HOTEL ****
Via Costituente
Tel. 0781/665020
Fax 0781/674240
[email protected]
LUNA BLU **
Via Satta, 47
Tel. 346 8312867
E-mail: [email protected]
www.bblunablu.it
LE TERRAZZE
Piazza Rinascita, 24/7
Tel. 334 3870208
E-mail: [email protected]
www.bebleterrazze.it
AQUARIUS *
Via Sardegna, 3
Tel. 0781 662143
Fax 0781 663634
[email protected]
www.aquariushotel.it
B&B CENTRALE
Via Gramsci, 32
Tel. 0781 671069
347 3193505
TANIT **
Località Sirai
Tel 0781 673793
Fax: 0781 670703
E-mail: [email protected]
www.tanit.tv
IL GLICINE
Via Caresias, 11
Tel. 0781 673600
347 8567909 - 349 1002166
E-mail: [email protected]
AFFITTACAMERE
ANNACARLA
Via Catania, 3
Tel. 338 3922179
E-mail: [email protected]
LUNA BLU
Via Satta, 47
Tel. 346 8312867
E-mail: [email protected]
www.bblunablu.it
L’OLEANDRO
Via Grazia Deledda, 8
Tel. 0781 63567
320 1110871
[email protected]
LOCANDA TANIT
Località Sirai
Tel 0781 673793
Fax: 0781 670703
E-mail: [email protected]
www.tanit.tv
LOCANDA MONTE SIRAI **
Via Nazionale, 84
Tel. 0781 61250-0781 63964
Fax: 0781 63964
MARREDDU ITALO
Via G.M. Angioy, 33/2
Tel. 328 0151265
329 0733945
E-mail: [email protected]
DA LORY
Via Gramsci, 58/9
Tel. 340 3835616
ASFODELO
Località Santa Caterina
Frazione Serbariu
Tel. 0781 983520- 340
5555301
FANTAR HOUSE
Località Sirai
Tel. 0781 671037
328 4854890
[email protected]
www.fantarhouse.it
ASTARTE
Frazione Sirai, 58/a
Tel. 349 6834783
IL BOUGANVILLE
Via Sansovino, 1
Località Is Gannaus
Tel. 0781 690139
347 8444377- 328 3662458
E-mail: [email protected]
OASI
Traversa Alessandria
frazione Bacu Abis
Tel.0781 65095- 347 14544683
E-mail: [email protected]
www.bboasi.com
ROTTA SUD-OVEST
Via Toscana, 115
Tel. 346 3684834
[email protected]
THE WALK
Via Sabin, 13
Frazione Cortoghiana
Tel. 392 1734341
E-mail: [email protected]
MEDAU DESOGUS
Loc. Medau Desogus, 33
Tel. 347 4914266
E-mail: [email protected]
SULCIS EXPLORER
[email protected]
Tel. 346 8442134
IL PARADISO
Località Barega
Tel. 0781 21046
333 2155559
Fax: 0781 21046
[email protected]
www.agriturismoparadiso.com
ESCURSIONI
AGRITURISMI
SAN GIORGIO
Loc. Flumentepido-Terra Niedda
Tel. 0781 675948
328 8731591
[email protected]
Partecipano alla manifestazione: scuole e associazioni
Scuole
Istituto Comprensivo “Don Milani”
Istituto Comprensivo “Deledda - Pascoli”
Istituto Comprensivo “S. Satta”
Istituto d’Istruzione Superiore “Gramsci - Amaldi”
Scuola Paritaria “Gritti”
Istituto IPIA “E. Loi”
Istituto ITS “G.M. Angioy”
Istituto “C. Beccaria”
Associazioni
Volontari del soccorso Terra Mare
A.S.Vo.C.
Auser
Solki
Radio Club Sulcis
S.E.R.
Croce Rossa Cortoghiana
Volontari del Soccorso Bacu Abis
Associazione culturale “Su Conti” Serbariu
Gruppo Comunità Via Marconi
Cooperativa Lilith
Cooperativa S.C.I.L.A.
Cooperativa Mediterranea
Cooperativa Sistema Museo
Associazione sportiva “Pedaladimmoniu”
Polisportiva “Il Girasole”
Associazione “Amici della Miniera”
Associazione sportiva “Sulcis Bike”
Gruppo Folk “Santa Giuliana”
Proloco Carbonia
Associazione “Albeschida”
A.I.A.S. Cortoghiana
Associazione Cortoghianese del verde e del cane
Associazione “Giovani terza età Cortoghiana”
Gruppo “Ragazzi Amici della Miniera”
Associazione “Pagoda 3”
Gruppo Folk Flumentepido
Coro Polifonico “Santa Cecilia”
Comitato “Santa Barbara” Bacu Abis
L.U.T.E.C.
Comitato Spontaneo Artigiani
Consorzio Turistico “L’Altra Sardegna”
Associazione “Amici della Vita”
Associazione “S’Ischiglia”
Museo dei Paleo Ambienti
Sulcitani “E.A. Martel” 1
Fondato nel 1972 dal Gruppo Ricerche
Speleologiche “E.A. Martel”, il Museo è
ospitato nei locali delle vecchie officine
della Grande Miniera di Serbariu. Rocce e
fossili, tra cui un calco completo di Tyrannosaurus Rex, raccontano l’evoluzione
della vita sulla Terra e in Sardegna.
Parco Archeologico
di Cannas di Sotto
3
L’altopiano dal quale si gode un panorama
suggestivo verso il Golfo di Palmas, fu abitato almeno dal IV millennio a.C. e scelto
dai Fenici per la sua posizione strategica
a controllo della Via Sulcitana e dei giacimenti minerari locali. Offre un’immagine
completa della cultura fenicio-punica in
Sardegna grazie ad un insediamento visitabile in tutte le sue parti.
La fortezza
del Nuraghe Sirai
L’area archeologica, situata nella Pineta di
Cortoghiana, documenta un’occupazione della zona dal IV millennio a.C. a tutta
l’età del Bronzo (II millennio a.C.). L’area
comprende: alcune domus de janas, un
nuraghe, un villaggio a capanne circolari
e una tomba dei giganti.
Chiesa di Santa Barbara,
Bacu Abis
Carbonia
@monumentiaperti
monumentiaperti
7
9
Torre Civica
Pozzo Castoldi,
Bacu Abis
10
Il pozzo deve il suo nome alla famiglia
azionista Sanna-Castoldi. È situato nella
zona sud-ovest del paese e fu attivo dal
1931 al 1941. Oggi è fruibile la struttura
in muratura con l’argano di estrazione (dal
diametro di m. 1,18), il quale permetteva il
transito di due gabbie.
15
Eretta nel 1937 come sede della casa del
Fascio, la Torre Littoria fu simbolo prestigioso del Fascismo. Alta 27, 50 m., è caratterizzata da un fitto bugnato in trachite
rosa e suddivisa in 5 piani, la Torre ospitò in
seguito il partito Sardo d’Azione e la Pretura, ed è oggi sede di Uffici Comunali.
2
26
18
19
20
16
21
25
14
Chiesa di San Ponziano
e Campanile
15
16
La principale Chiesa cittadina costruita tra
il 1938 e 1939 fu dedicata a San Ponziano, pontefice condannato ad metalla e
patrono insieme a S. Barbara. Alla sua facciata austera si antepone un nartece che
ingentilisce l’aspetto, completato da una
grande finestra circolare. Lateralmente
svetta il campanile in trachite rosa, accessibile al pubblico esclusivamente in questa
occasione.
5
17
4
6
21
25
Scuola Media “S. Satta”
11 12
Realizzate in alcune piazze dell’abitato di
Serbariu, i murales dall’artista Debora Diana illustrano vari aspetti della Sardegna, in
particolare la vita popolare, le tradizioni ed
il folklore.
1
Rifugio Antiaereo
9
10 13
22
3
Grande Miniera
di Serbariu
4
11
La miniera, una delle più importanti risorse energetiche d’Italia tra gli anni ’30
e ‘50 del Novecento, iniziò la sua attività
nel 1937 e cessò la produzione nel 1964.
Sono visitabili le due sale argani, il pozzo
1, gli esterni con la locomotiva d’epoca
FMS 101 Breda e la lampisteria (vedi Museo del Carbone).
12
Inaugurato nel 2006 in seguito al recupero del sito minerario, il museo include la
lampisteria (con l’esposizione sulla storia
del carbone, della miniera e della città), le
due sale argani e la galleria sotterranea,
fedelmente riallestita esponendo attrezzi
e macchinari d’epoca; e accessibile solo in
visita guidata.
18
Il rifugio di via Nuoro rappresenta una delle rare testimonianze di archeologia militare dell’isola. La struttura, i cui impianti di
illuminazione, areazione e acqua corrente
si conservano ancora oggi, fu costruita
probabilmente per ospitare il comando tedesco che aveva sede in una palazzina ad
essa limitrofa.
24
8
17
La struttura, nata come “Scuola Elementare Rionale Sud”, fu edificata in Via della
Vittoria su progetto di C. Valle e di I. Guidi,
tra il 1939 e il 1941. La sua architettura
testimonia gli orientamenti razionalistici
dell’epoca in sintonia con le scelte e le necessità costruttive autarchiche.
23
Museo del CarboneC.I.C.C.
7
Stadio Comunale
Piazza Venezia,
Cortoghiana
13
Con la sua pregevole architettura, Piazza
Venezia rappresenta il nucleo sociale delle
attività pubbliche e religiose; il complesso
fu progettato nel 1940 dall’architetto modenese Saverio Muratori ed edificato per
dare alloggio ai lavoratori delle miniere
circostanti.
Dopolavoro Centrale
14
Situato nella centrale Piazza Roma, parte
del complesso comprende la Torre Civica
ed il Cine-Teatro, l’edificio fu centro delle attività ricreative e didattiche, come le
rappresentazioni teatrali e i corsi di alfabetizzazione rivolte ai lavoratori. Oggi ospita
Uffici Comunali e la Sala Consiliare.
Quartiere Lotto B
19
Collocato ai piedi del Monte Rosmarino,
il quartiere si estende lungo la via Sicilia.
Tra le caratteristiche costruzioni a “camerone”, in origine erette in legno, poi in
muratura, per riporre attrezzi ed ospitare
minatori e costruttori della città, si distinguono il Dopolavoro di P.zza 1° Maggio e
la Chiesetta Operaia.
Itinerario “Sui crini
del leone”
20
Partendo dalla P.zza 1º Maggio, attraverso sentieri che profumano di cisto e lentischio e che si affacciano su un paesaggio
dalla storia millenaria, si potrà giungere,
nei pressi della vetta del Monte Leone, ad
ammirare la città di Carbonia, immersa
nella vasta natura incontaminata che la
circonda e che guarda verso il mare.
21
Dirimpetto alla ex stazione ferroviaria,
edificato negli 1939-40, il campo sportivo
comprendeva le tribune in cemento armato, il campo da gioco per il calcio e per i
salti in alto e in lungo, i campi di pallacanestro, una pista per le gare podistiche,
tutto all’interno di una recinzione in muratura.
Esposizione etnografica
Tanit
22
La grande varietà di oggetti conservati
, macine,telai, frantoi oleari,caseifici
primordiali, mezzi agricoli, utensileria,
impianti di vinificazione, suppellettili delle
case contadine, attrezzi per confezionare
il pane, ci fa rivivere le diverse fasi della
vita quotidiana del popolo che abitò
anticamente il Sulcis.
Mattatoio
5
L’antico aggregato di case rurali fu elevato
a dignità di Comune con decreto legge del
1853. Caratterizzato un tempo da viuzze
strette e case basse con cortile interno a
lolla, è oggi unito al tessuto urbano della città. Di particolare interesse il Cimitero
Monumentale e la chiesa di S. Narciso.
MURALES di Serbariu
monumenti aperti
sardegna
#maperti14
6
Attraverso un percorso didattico efficace
ed immediato so potranno ripercorrere
le tappe della storia dell’uomo, dalla sua
prima comparsa a Su Carroppu di Sirri,
attraverso il diffondersi dell’agricoltura e
della lavorazione dei metalli, per arrivare
all’epoca dei contatti con Greci, Etruschi
e Fenici, fino alla conquista romana del
territorio.
Antico Borgo di Serbariu
www.monumentiaperti.com
17/18 maggio 2014
A nord dell’abitato, nella Piazza P. Micca,
la Chiesa, costruita nei primi anni ’30, fu
intitolata dal ’38 alla Santa protettrice dei
minatori. Negli anni ’50 furono inaugurati
al suo fianco la Grotta di Lourdes, voluta da
Don Nazzareno e, dirimpetto, il Monumento ai caduti delle due Guerre Mondiali.
Sito chiave per il più tardo periodo nuragico e per quello culminante della presenza
fenicia (625-550 a.C.). Unico insediamento
cinto da fortificazioni di tipo orientale, è il
risultato dell’integrazione sardo-nuragica.
Straordinaria la scoperta della prima officina del vetro del periodo fenicio, ritenuta la
più antica dell’intero ambito sardo.
Museo Archeologico
Villa Sulcis
8
2
Il parco, oggi al centro del tessuto urbano, ospita la necropoli a domus de janas,
con 26 grotticelle scavate nella collina di
travertino almeno dal IV millennio a.C.
e, sulla sua sommità, l’antico Medau Sa
Grutta, oggi restaurato. Tali testimonianze
attestano una continuità d’uso a partire
dall’ Antichità sino al Medioevo.
Parco Archeologico
di Monte Sirai
Area archeologica
di Corona Maria,
Cortoghiana
23
L’edificio, ubicato in via Lubiana vicino
all’incrocio con la via Nazionale, fu realizzato tra il 1940 e il 1943, su progetto dell’architetto Di Tomassi e dei tecnici
dell’IACP. Era comprensivo oltre che dei locali adibiti a macello, suddivisi in scomparti, di una palazzina con uffici e alloggi per
impiegati.Interessante dal punto di vista
architettonico è il grande portale in trachite che costituisce l’entrata principale.
Insediamento punico
e romano-area PIP
24
L’insediamento noto come “villa romana
del PIP” è un insediamento con diverse
fasi di vita che vanno dal IV secolo a.C. Al
III secolo d.C., del quale sono stati finora messi in luce circa venti ambienti per i
quali si ipotizzano funzioni diverse: abitativa, produttiva e forse sacra. Nuovi scavi
potrebbero delineare al meglio l’utilizzo e
le funzioni esatte dei diversi ambienti.
Ospedale civile
25
L’edificio dell’ospedale civile, completato
nel ‘41, conserva un significato iconico di
segnale urbano per chi arriva in città da
nord. Posato su un solido zoccolo di trachite, si articola in un sistema di blocchi
lineari impegnati su un nodo centrale,
sfruttando una spazialità di tipo razionale,
tipica delle città di fondazione.
Carbonia Itinerari
di Architettura Moderna
(CIAM)
26
Prestigioso museo a cielo a aperto, il percorso urbano che parte dal Parco Archeologico di Cannas di Sotto e che giunge alla
Piazza Roma, permette di ripercorrere le
vicende antiche e moderne della città, attraverso la scoperta della sua architettura
e degli spazi insediativi.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 054 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content