close

Enter

Log in using OpenID

Appendice Tecnica ( FILE .PDF 109KB )

embedDownload
Ministero della Difesa
SEGRETARIATO GENERALE DELLA DIFESA
E DIREZIONE NAZIONALE DEGLI ARMAMENTI
DIREZIONE DEGLI ARMAMENTI NAVALI
3° Reparto Sistema di Combattimento
7a Divisione Sistemi Subacquei
APPENDICE TECNICA
SISTEMA MULTI BEAM ECHO-SOUNDER (MBES) PER
BASSI FONDALI PER NAVE MAGNAGHI
1.
SCOPO ....................................................................................................................................................................... 1
2.
DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO .......................................................................................................... 1
3.
a. Disponibilità ........................................................................................................................................................ 1
b. Documentazione Nazionale................................................................................................................................ 1
c. Documentazione Internazionale ........................................................................................................................ 1
d. Documentazione NATO ..................................................................................................................................... 1
PRESTAZIONI E CARATTERISTICHE DEI LOTTI DI FORNITURA .......................................................... 2
4.
DOCUMENTAZIONE.............................................................................................................................................. 4
5.
CODIFICAZIONE .................................................................................................................................................... 5
6.
GARANZIA ED ESTENSIONI................................................................................................................................ 5
7.
COMPOSIZIONE DELLA FORNITURA ............................................................................................................. 5
8.
COMPETENZE......................................................................................................................................................... 5
9.
a. Competenze Ditta ............................................................................................................................................... 5
(1) Trasporto.......................................................................................................................................................... 5
(2) Installazione..................................................................................................................................................... 6
(3) Collaudi. .......................................................................................................................................................... 6
b. Competenze MMI............................................................................................................................................... 6
APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 (REACH) ............................................................... 6
1. SCOPO
La presente Specifica Tecnica (ST) ha lo scopo di:
-
illustrare le caratteristiche/prestazioni generali di un sistema Multi Beam Echo Sounder
(MBES) che dovrà essere installato a bordo di Nave MAGNAGHI;
precisare i criteri generali che dovranno essere seguiti per la stesura del progetto di
installazione ed integrazione a bordo, la messa a punto e le prove di collaudo del sistema;
definire la dotazione delle parti di rispetto.
Le operazioni di survey idrografico, nonché la mappatura del fondale marino in shallow water
viene attualmente assicurata tramite le imbarcazioni idrografiche in dotazione a Nave
MAGNAGHI che rimane in appoggio alle stesse. L'istallazione di un MBES per shallow water
sull’Unità permetterebbe di:
-
eliminare il gap capacitivo dell'Unità per i bassi fondali in quanto attualmente è idonea solo
per rilievi su alti fondali;
ridurre i tempi di prospezione del fondale in quanto il Magnaghi potrebbe operare
contemporaneamente ed in prossimità delle imbarcazioni.
La fornitura sarà costituita dai lotti descritti nel successivo paragrafo 3.b.
2. DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
La documentazione di cui ai successivi punti 2.b, 2.c e 2.d fa parte integrante, se non
diversamente specificato, della presente A.T., entro i limiti dalla medesima definiti. Sarà
considerata valida l’edizione della documentazione in vigore alla data d’emissione del presente
documento.
a. Disponibilità
La documentazione di cui sotto, e quella pertinente richiamata, può essere consultata presso
il competente Ufficio del Ministero Difesa M.M. di NAVARM.
b. Documentazione Nazionale
-
NAV-80-5800-0003-14-00B000 “Specifica Tecnica per l’installazione di sistemi ed
apparati elettronici a bordo delle Unità Navali militari”;
NAV-80-9999-0041-40-00B000 “MM/STD06 - Marcatura di identificazione degli
apparati”;
NAV-13A075 “Capitolato Tecnico Marina Militare per cavi isolati con materiali
sintetici per uso di bordo”;
NAV-80-6160-0024-14-00B000 “Specifiche generali per impianti elettrici di bordo delle
Unità Militari di superficie della MMI”;
ALL-G-006 “Guida al Sistema di codificazione NATO”.
c. Documentazione Internazionale
-
U.E. UNI EN ISO 9001-2008;
IHO Standards for Hydrographic Surveys – Special Publication Nr. 44, 5th Edition, Feb
2008 – International Hydrographic Bureau, Monaco.
d. Documentazione NATO
-
AQAP-2110 Nato quality assurance requirements for design, development and
production;
1 di 7
-
STANAG-4107 Mutual acceptance of government quality assurance and Usage of the
Allied Quality Assurance Publications.
3. PRESTAZIONI E CARATTERISTICHE DEI LOTTI DI FORNITURA
Fornitura, Installazione e Configurazione su Nave Magnaghi di un Multi Beam Echo Sounder
per Bassi Fondali e consegna dei manuali di impiego/gestione/manutenzione
Il presente lotto prevede la fornitura di un MBES con le seguenti caratteristiche di
riferimento:
-
-
il sistema dovrà essere Commercial off-the-shelf (COTS);
il sistema dovrà permettere di coprire un range operativo di almeno 400 metri e in
particolare dovrà assicurare gli standard minimi previsti dalla Tabella 1 (Allegato 1)
della Special Publication 44 del IHO (International Hydrographic Organization) di cui
al riferimento 2.c, alla voce Special Order sino alla quota di 40 metri, Order 1a fino a
100 metri, Order 1b oltre. L’offerta dovrà specificare il soddisfacimento di detto
requisito o precisare gli scostamenti dallo stesso;
il sistema dovrà essere multi frequenza nel range 200÷400 kHz (numero minimo di
frequenze, due: 200 e 400 kHz);
il sistema dovrà avere la possibilità di processare almeno 256 beams per ping alla
frequenza minore (sono accettate modalità sia single swath sia dual swath);
il max swath angle dovrà essere 120°;
la along-track beamwidth 1° m a 400kHz;
la across-track beamwidth 1° m a 400kHz;;
il sistema dovrà essere dotato di un sonda di rilevazione della velocità del suono alla
profondità del trasduttore in grado di fornire dati real time al sistema di acquisizione
compatibili con le caratteristiche tecniche del multibeam;
dovrà essere indicato il massimo ping rate specificando i parametri di riferimento nei
quali si ottiene.
dovrà essere possibile acquisire, oltre ai dati batimetrici, i backscatter time series e i raw
water coloumn data;
il sistema dovrà essere roll stabilized.
Oltre alle caratteristiche sopra elencate dovrà essere fornito tutto l’hardware ed il software
necessario alla gestione completa del sistema, alla acquisizione, registrazione e
rappresentazione dei dati del sonar, nonché dei dati complementari e delle funzioni
accessorie con particolare riferimento alla calibrazione di tutte le apparecchiature. Inoltre
dovranno essere forniti per la rappresentazione in tempo reale e off-line, almeno due
monitor i cui locali di installazione saranno indicati dal personale di Nave Magnaghi durante
il sopralluogo a bordo necessari per la definizione del progetto preliminare.
Dovrà essere fornito un apparato di navigazione integrato del tipo GPS aided con capacità
DGPS ed RTK, in grado di fornire dati di posizione, attitude, heading, escursione verticale e
velocità della nave.
In sede di offerta le ditte dovranno presentare tutta la documentazione tecnica disponibile,
dimostrativa e descrittiva dello specifico sistema MBES offerto, al fine di consentire alla
commissione di effettuare e approfondire la valutazione tecnica.
Il sistema di cui sopra dovrà essere installato e configurato, nella sede di La Spezia, a bordo
di Nave MAGNAGHI, secondo le indicazioni della MMI.
2 di 7
Le ditte interessate all’impresa di cui alla presente specifica sono tenute ad effettuare un
sopralluogo a bordo di Nave MAGNAGHI, presso la sede che sarà indicata nella lettera di
invito, al fine di acquisire tutte le informazioni tecniche necessarie alla definizione del
progetto d’installazione. Di tale sopralluogo, sentito peraltro il parere del Comando
dell’Unità Navale, sarà rilasciata relativa dichiarazione da parte del Comando di bordo, da
allegare alla documentazione tecnica in sede di offerta, a pena di esclusione dalle
successive fasi del procedimento di aggiudicazione.
All’offerta tecnica dovrà, quindi, essere allegato il progetto d’installazione preliminare a
bordo di Nave MAGNAGHI, il quale dovrà riportare, tra l’altro:
-
-
i lay-out quotati d’installazione di tutti i componenti del sistema e dei relativi accessori a
bordo dell’unità Navale;
la descrizione delle predisposizioni che la Ditta dovrà attuare a bordo, al fine di rendere
possibile l’installazione del sistema; nella valutazione si dovrà tener conto della NON
impiegabilità di eventuali passaggi a ponte o a paratia già esistenti ma occupati,
seppure parzialmente, e già sigillati;
i disegni indicanti il passaggio di tutti i cablaggi e collegamenti tra il Sistema e i suoi
Sottoassiemi e gli apparati di bordo con i quali questo dovrà interfacciarsi (passaggi a
paratia, punti di prelievo delle alimentazioni, ecc.);
l'elenco dettagliato e la descrizione di tutti i materiali necessari ad effettuare
l'installazione/integrazione del sistema, che costituiranno parte integrante della fornitura
Ditta.
La qualità tecnica del progetto prospettato sarà valutata secondo i criteri che verranno resi
noti contestualmente alla lettera di invito. La Ditta sarà responsabile della fornitura di tutti i
materiali e dell’esecuzione delle attività/lavorazioni che si renderanno necessari per eseguire
“a regola d’arte” l’installazione del sistema, comprese quelle di eventuale
rimozione/riposizionamento (smontaggio, sbarco, ecc.) di altre apparecchiature/impianti.
Tutte le apparecchiature/impianti/accessori costituenti il sistema dovranno essere installate
in modo da avere il minimo impatto possibile, in termini di ingombro, sugli spazi disponibili
a bordo.
Progetto di installazione finale
Il progetto d’installazione finale dovrà essere validato dal Registro Italiano Navale (RINA) e
presentato a MARIDROGRAFICO e MARINARSEN LA SPEZIA, entro novanta (90)
gg.ss., decorrenti dalla data di ricezione, da parte della Ditta, della comunicazione di avvio
del Contratto nei modi di Legge. Tale progetto di installazione finale dovrà prevedere
l’esecuzione delle attività di seguito elencate:
-
la rappresentazione dei layout di installazione quotati di tutti i componenti del sistema e
dei relativi accessori, nei vari locali della Nave e sui vari ponti;
la descrizione della totalità delle predisposizioni che la Ditta dovrà attuare a bordo, al
fine di rendere possibile l'installazione del sistema;
i disegni con l’indicazione del “passaggio” di tutti i cablaggi/collegamenti tra i vari
sottoassiemi e gli apparati di bordo con i quali interfacciarsi. In tali disegni dovranno
essere riportati/evidenziati:
x
tutti i passaggi “a paratia”, “a ponte” e quanto necessario per permettere la
realizzazione/stesura dei vari collegamenti;
3 di 7
x
-
i punti di prelievo delle alimentazioni (quadri, sottoquadri, interruttori, prese
elettriche, ecc.);
la definizione della lista apparati suddivisa per sottosistemi/impianti, corredata di tutte le
informazioni accessorie per l'installazione e l'integrazione fisica a bordo;
la
definizione
delle
sistemazioni
esterne
ed
interne,
relative
alle
apparecchiature/impianti/accessori;
l’elaborazione di tutta la documentazione necessaria ad eseguire le predisposizioni per
l’installazione/integrazione in termini di strutture, basamenti e sistemazioni accessorie
ed ausiliarie (unità interne/esterne);
l’elaborazione della documentazione della rete di distribuzione delle alimentazioni
elettriche;
l’elaborazione della documentazione realizzativa dei materiali/sottosistemi/impianti e
delle lavorazioni a bordo;
la verifica delle interconnessioni funzionali di tutti i sottosistemi/impianti tra di loro e
con gli apparati di bordo, con l’integrazione delle informazioni scambiate (solcometro,
ecoscandaglio,GPS, ecc.);
la definizione delle eventuali modifiche alle “strade cavi” esistenti con aggiunta di
percorsi, per quanto necessario a soddisfare le necessità dei collegamenti definiti ai punti
precedenti;
l'elenco dettagliato e la descrizione di tutti i materiali necessari ad effettuare
l'installazione/integrazione del sistema e che dovranno costituire parte integrante della
fornitura Ditta;
la descrizione della totalità delle interfacce tra i vari assiemi costituenti il sistema e tra
essi e gli impianti/apparati di bordo;
la rimozione (smontaggio, sbarco, ecc) delle eventuali apparecchiature/impianti presenti
a bordo, che dovessero risultare di ostacolo all’installazione del nuovo sistema o che
vengono sostituiti nell’ambito dello stesso o il loro riposizionamento;
il
trasporto,
l’imbarco,
l’installazione
e
l'integrazione
delle
apparecchiature/impianti/accessori costituenti il sistema e di quanto altro necessario;
la messa in opera delle canalizzazioni elettriche, dei cablaggi, degli allacciamenti
idraulici, delle alimentazioni elettriche e di quanto altro necessario per il corretto
funzionamento dell’intero sistema;
l’accensione degli apparati di bordo, interfacciati con il sistema o movimentati per
l’installazione, e la verifica del loro buon funzionamento secondo quanto previsto dalle
rispettive monografie. Ove, per tali apparati, si dovessero manifestare malfunzionamenti
non riscontrati in sede di verifica (precedente all’inizio dei lavori di installazione), la
Ditta sarà tenuta a ripristinarne il corretto funzionamento a sua cura e spese.
In particolare la Ditta dovrà dare evidenza del rispetto delle norme di cui al para 2.b.
4. DOCUMENTAZIONE
Nell’ambito della fornitura la Ditta dovrà produrre e consegnare a Nave MAGNAGHI la
sottonotata documentazione relativa al sistema:
-
Progetto di installazione preliminare (in sede di offerta di gara);
Progetto di installazione finale approvato dal RINA (entro 90 gg.ss. dall’avvio del c.tto –
T0);
Nr. 2 Copie dei manuali di tipo commerciale di impiego e manutenzione del MBES;
4 di 7
-
Nr. 2 Copie (su carta e CD ROM) degli schemi a blocchi di cablaggio indicanti la posizione
fisica di eventuali cassette di giunzione/derivazione, il numero identificativo dei cavi e tutti i
componenti interconnessi.
5. CODIFICAZIONE
La codificazione del sistema e di tutti i principali sottosistemi e componenti dovrà essere
effettuata dalla ditta fornitrice secondo quanto specificato dalla normativa NATO attualmente in
vigore. Eventuali chiarimenti a riguardo potranno essere richiesti direttamente alla stazione
appaltante.
6. GARANZIA ED ESTENSIONI
Tutti i materiali forniti dovranno essere coperti da una garanzia della durata non inferiore a 365
giorni solari, decorrenti dalla data di accettazione degli stessi da parte dell’A.D. In tale arco di
tempo, la ditta dovrà impegnarsi ad intervenire per la risoluzione di eventuali
avarie/malfunzionamenti, entro e non oltre dieci giorni solari a partire dalla richiesta di
intervento, da parte dell’A.D.
Avrà titolo preferenziale, in sede di offerta, l’estensione del periodo di garanzia più conveniente
per l’AD.
7. COMPOSIZIONE DELLA FORNITURA
La fornitura sarà composta da un unico lotto:
“Fornitura, Installazione e Configurazione su Nave Magnaghi di un Multi Beam Echo Sounder
per Bassi Fondali e consegna dei manuali di impiego/gestione/manutenzione”
Il sistema si intende CHIAVI IN MANO, completo di tutti gli accessori necessari al suo corretto
funzionamento ed alle operazioni di ordinaria manutenzione.
La documentazione tecnica in formato commerciale dovrà essere tale da consentire l’uso e la
manutenzione del sistema nel suo complesso e di ciascuno dei singoli sottosistemi
singolarmente. Ove disponibile, è richiesta la fornitura della documentazione tecnica originata
dal produttore.
La codificazione del sistema e di tutti i principali sottosistemi e componenti dovrà essere
effettuata dalla ditta fornitrice secondo quanto specificato dalla normativa NATO attualmente in
vigore.
8. COMPETENZE
a. Competenze Ditta
La ditta dovrà fornire i materiali e tutto quanto necessario per eseguire l’impresa di cui
trattasi, anche se non espressamente menzionato nel presente documento. In particolare:
(1) Trasporto
La ditta dovrà farsi carico, a sua cura e spese, della spedizione e della consegna di tutto il
materiale di fornitura a bordo dell’Unità navale designata, presso la Base Navale di La
Spezia.
5 di 7
(2) Installazione
La ditta dovrà farsi carico, a sua cura e spese, di tutto quanto necessario all’installazione
“a regola d’arte” del sistema a bordo di Nave MAGNAGHI, avvalendosi eventualmente
di altre ditte specializzate da subappaltare (inclusi trasporti, imballaggi e sollevamenti).
Essa dovrà, quindi:
-
fornire tutti i materiali e la strumentazione necessari all'esecuzione dell’installazione
e dell’integrazione del sistema con la piattaforma nave;
rimuovere/riposizionare (smontaggio, sbarco, ecc.) eventuali apparecchiature e/o
impianti presenti a bordo, che dovessero risultare di ostacolo all’installazione del
nuovo sistema;
effettuare l’imbarco, l’installazione e l'integrazione delle apparecchiature costituenti
il sistema;
mettere in opera le canalizzazioni elettriche, i cablaggi, le alimentazioni elettriche e
quanto altro necessario per il corretto funzionamento dell’intero sistema;
provvedere all’accensione degli apparati di bordo interfacciati con il sistema e
verificare il loro buon funzionamento secondo quanto previsto dalle rispettive
monografie. Ove, per tali apparati, si dovessero manifestare malfunzionamenti non
riscontrati in sede di verifica (precedente all’inizio dei lavori di installazione), la ditta
sarà tenuta a ripristinarne il corretto funzionamento a sua cura e spese.
La ditta si intende pienamente responsabile del progetto d’installazione e dei relativi
lavori, nei confronti della A.D.
(3) Collaudi.
La ditta dovrà produrre e proporre all’approvazione della M.M.I. delle procedure (Test
Memoranda) per l’esecuzione delle prove verifica di conformità idonee a verificare la
corretta funzionalità e rispondenza alle specifiche del sistema 60 gg.ss. prima della
presentazione al collaudo.
Il collaudo si terrà nella sede di La Spezia e potrà essere svolto, del tutto o in parte, a
bordo di Nave MAGNAGHI, in porto e/o navigazione. La Ditta dovrà mettere a
disposizione idoneo personale necessario alla condotta del sistema durante l’esecuzione
delle prove di collaudo. La Ditta rimarrà responsabile di tutto il materiale fornito, fino al
termine del collaudo stesso.
b. Competenze MMI.
La Marina Militare, a titolo non oneroso, metterà a disposizione Nave MAGANGHI a bordo
della quale saranno svolte le installazioni e le prove di collaudo del sistema.
9. APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO (CE) 1907/2006 (REACH)
Alla presentazione al collaudo del lotto contrattuale la Ditta fornirà alla Commissione di
Collaudo una Dichiarazione di conformità al regolamento REACH da cui risulti che è al
corrente dei propri obblighi, che ha adempiuto agli stessi e che ha verificato che i suoi eventuali
subfornitori hanno operato conformemente al regolamento in parola.
Nel caso in cui le sostanze superino, ai sensi del suddetto Regolamento, la quantità di una
tonnellata metrica l’anno, dovrà essere fornito inoltre un Attestato di conformità sul quale
dovranno essere riportate le seguenti informazioni:
6 di 7
-
codice ELINCS/ES number e CAS di tutte le sostanze, da sole o in preparato;
peso totale della sostanza.
L’attestato dovrà riportare, inoltre, il nominativo del legale rappresentante ai fini del programma
REACH. In ogni caso la Ditta fornirà i codici identificativi dei prodotti/materiali di fornitura
contenenti le sostanze pericolose ai sensi del Regolamento in parola e le relative schede di
sicurezza.
Ai sensi del suddetto regolamento la Direzione degli Armamenti si configura come “utilizzatore
a valle”.
La mancanza della Dichiarazione e dell’eventuale Attestato e delle schede di sicurezza, ove
necessarie, non consentirà la presentazione al collaudo dei materiali.
7 di 7
Allegato 1 A.T. MBES Nave MAGNAHI
IHO STANDARDS FOR HYDROGRAPHIC SURVEYS (S-44)
5th Edition February 2008
TABLE 1
Minimum Standards for Hydrographic Surveys
(To be read in conjunction with the full text set out in this document.)
Reference
Chapter 1
Order
Description of areas.
Special
Areas where under-keel
clearance is critical
1a
Areas shallower than 100
metres where under-keel
clearance is less critical but
features of concern to surface
shipping may exist.
Chapter 2
Maximum allowable THU
95% Confidence level
Maximum allowable TVU
95% Confidence level
Full Sea floor Search
2 metres
Feature Detection
Para 3.2
and note 1
Glossary
and note 2
Para 2.1
Para 3.4
Para 3.5
and note 3
Para 3.6
and note 4
Chapter 2
and note 5
Chapter 2
and note 5
Chapter 2
and note 5
Recommended maximum
Line Spacing
2
Areas generally deeper than
100 metres where a general
description of the sea floor is
considered adequate.
5 metres + 5% of depth
1b
Areas shallower than 100
metres where under-keel
clearance is not considered to
be an issue for the type of
surface shipping expected to
transit the area.
5 metres + 5% of depth
a = 0.25 metre
b = 0.0075
Required
a = 0.5 metre
b = 0.013
Required
a = 0.5 metre
b = 0.013
Not required
a = 1.0 metre
b = 0.023
Not required
Cubic features > 1 metre
Cubic features > 2 metres, in
depths up to 40 metres; 10%
of depth beyond 40 metres
Not defined as full sea floor
search is required
Not defined as full sea floor
search is required
Not Applicable
3 x average depth or 25
metres, whichever is greater
For bathymetric lidar a spot
spacing of 5 x 5 metres
20 metres + 10% of depth
Not Applicable
4 x average depth
Positioning of fixed aids to
navigation and topography
significant to navigation.
(95% Confidence level)
2 metres
2 metres
2 metres
5 metres
Positioning of the Coastline
and topography less
significant to navigation
(95% Confidence level)
10 metres
20 metres
20 metres
20 metres
Mean position of floating
aids to navigation (95%
Confidence level)
10 metres
10 metres
10 metres
20 metres
15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
109 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content