close

Enter

Log in using OpenID

copertina rassegna stampa 4 agosto 2014

embedDownload
Comune di Ostuni
Ufficio Stampa
RASSEGNA STAMPA
selezione di ritagli-stampa ad uso del destinatario - non riproducibili
Lunedì 4 agosto 2014
Sommario
•
•
•
•
Politica: In assise doppia partita tra presidenza e “divorzi”. (Quotidiano)
Politica: Presidenza del consiglio, raggiunto un accordo per Melpignano (La Gazzetta del Mezzogiorno)
Cronaca: Tra gli scogli spunta un barile. Di petrolio. (Quotidiano)
Sport: L’Ostuni si è iscritto ma il futuro è grigio. (Quotidiano)
a cura di:
Natalino Santoro
Francesco Pecere
Se il Pd confermasse il nome di Melpignano sancirebbe la rottura con i socialisti
i l
assnse dop~iia
sidenza e "divorzi"
I
ii
II,
li
di Danilo SANTORO
L'incogn-ita rimane. La
nuova fase della politica ostunese stenta a decollare. Tra
aperture al confronto, timidi
approcci e tanti silenzi, la vigilia della nuova seduta del
consiglio comunale è segnata
da una profonda incertezza,
su decisioni importanti. In
ballo la presidenza del Consiglio, Convocata ufficialmente
per questimattina la seduta
consiliare (che potrebbe però
tenersi in seconda convocazione domani) che eleggerà il
nuovo presidente.
I & a muoversi, ufiicializzando una candidatura autonoma, sono stati gli esponenti del Movimento 17 MarW :«Pur avendo dichiarato la
collaborazione programmatica all'intemo del centrosinis b a ribadiamo la nostra indipendenza politica e sosterremo la nostra rappresentante
in Consiglio Comunale, Emilia Francioso, come candidata alla Presidenza del Consiglio». Approccio al dialogo
con il centrodestra o estremo
tentativo di riunire il centrosinistra con una figura giovane
fuori dagli schemi, già capace di raccogliere un buon successo eleuorale? La seduta in
questo senso scioglierà tanti
dubbi. Dalle file dell'area socialista e liste civiche, che
fanno riferimento d ' e x sinda-
Emilia Franaoso
co Domenico Tanzarella, b arrivato un segnale tangibile di
nuova interlocuzione con il
Partito Democratico. ~Sacrifichiamo la candidatura alla
presidenza del consiglio Comunale di Nicola Santoro, affinché si ritrovi l'unità di tutta la coalizione che ha sostenuto lo stesso professionista
ostunese, contro Gianfranco
Coppola, nell'ultima tornata
elettorale. Pur nel rispetto della autonomia e della funzione
propria di ciascun partito - invitiamo il Pd - a scegliere insieme un candidato».
Messaggio distensivo quello inviato al gruppo consiliare dei democratici, per placare gli animi dopo i contrasti
Angelo Melpignano
Dal "Movimento
17 marzo"
l'unica candidata
ufficiale. Per ora
degli ultimi giorni. Ed è proprio su questo punto chiave
che si gioca la partita. Se i
democratici decidessero di
confermare la candidatura di
Angelo Melpignano sancirebbero la definitiva rottura con
le liste civiche e socialisti.
Venendo meno una condizione indispensabile per riaprire
il dialogo, le distanze aumen-
Nicola Sanloro
terebbero e sarebbero insanabili.
Significherebbe mantenere
una propria autonomia, aperta, forse, al dialogo con le altre forze presenti in Consiglio. Ma la situazione b tutta
in divenire e le sorprese non
sono di certo escluse. All'intemo del Pd il dibattito sembra approfondito: in gioco
forse anche il futuro del partito. Tra le varie correnti democratiche si valutano le scelte
da compiere, tra cui quella
della riaperiura del confronto
con socialisti e liste civiche.
L'obietiivo è provare a mantenere l'unità per evitare scissioni. Anche dal centrodestra
bocce cucite. Nessuna indica-
Il sindaco Gianfranco Coppola durante il consiglio del 21 luglio scorso
zione ufficiale sulla scelta.
Gli 11 consiglieri a sostegno
di Gianfranco Coppola si nserveranno la loro decisione
poche ore prima del voto
definitiva degli
forse la
altri
decisioni
aspettando
presenti in consiglio. Oltre al
nuovo presidente, tra gli altri
ordini del giorno anche le li-
nee programmatiche del nuovo sindaco, la paventata chiudell*uni& di ,,inecologia
e ostetricia dell,ospedale di
,,
dal
Ostuni
consigliere
e un odg
del Pd Giusep
Pe Tagliente su Gaza, dopo
la manifestazione organizzata
nella città bianca.
ATTESA PER LA PROSSIMA RIUNIONE DELL'ASSISE CIVICA
%b
Presidenza del consiglio
raggiunto un accordo
per eleggere Melpignano
8 OSTUNI. Un accordo di massima per la presidenza del Consiglio comunale ali'ingegner Angelo Melpignano (del PD e più
suffragato con 554 preferenze) è
stato raggiunto tra il sindaco
GianfPanco Coppola, la delegazione del centrodestra con quella
del Pd capeggiata dal commissario, Rosetta Fusco e con la presenza del consigliere Angelo Pomes. Rientrando Melpignano
daiia vacanza, la seduta del Consigiio si svolgerà domani in seconda convocazione (con inizio
aiie ore 9) mentre per oggi sono
convocati i direttivi per la discus-
zioni di voto ritenendo adeguate,
in tal senso,le caratteristiche atte
a garantire la piena governabiM. Domani, dopo l'approvazione dei verbali della seduta precedente, si passerà alle votazioni
per l'elezione del Presidente e dei
due vice-presidenti del consiglio.
Gli altri punti sono: presa d'atto
della Commissioneper lo Statuto
e Regolamento consiliare;elezione Commissioneelettoralecomunale; elezione Commissione comunale per l'aggiornamento degii elenchi dei giudici popolari
deiia Corte d'assise d'appello; la
lettura delle linee programmatisionediquest'intesa.iìmovirnen- che del sindaco; i criteri di deto ((17Marzo», dal canto suo, ha signazionedeirappresentantidel
ribadito sia la sua indipendenza comune di competenza del sinpolitica e giuridica e sia il so- daco e, infine, un ordine del giorstegno del proprio rappresentan- no sulla chiusura dell'Unità di
te in consiglio, Emilia Francio- ostetricia e ginecologia del preso, alla candidatura della Presi- sidio ospedaliero di Ostuni. iì
denza del consiglio, nelle opera- coordinamentodelle liste: «Ostu-
&zz-"&
=-.+~-~
-<YO
OSTUN1
Palano di
C i à attesa
sulla
decisione del
presidente del
consiglio
comunale,
raggiunta una
intesa di
massima
ni che lavora»,«Psi»,cmnzareiia
per Ostunb, ((17marzo Liberi)),
((CircoloLiber-»,«IDV Progetto
Città)),«Sei», dopo un ampio dibattito in una nota dicono: «Rhgraziando l'aw Nicola Santoro
perla disponibilità afare un passo indietro per favorire il dialogo
con il Pd, ha deciso di non proporre alcuna indicazione per
l'elezione del Presidente del consigli0 comunale ritenendo che
debba essere espressa una indicazione unitaria dali'intera coalizione che hasostenuto alle scorse elezioni I'am Nicola Santoro.
Si ritiene che questa posizione
possaesseredi aiutoasuperarele
ultime incomprensioni e a far sì
che il dialogo con il Pdpossa nuovamente awiarsi al fine di determinare tutti insieme, pur nel
rispetto della autonomia e della
funzione propria di ciascun par-
LA GAZIZEm DEL MEZZOGIORNO
LUNEDI' 4 AGOSTO 2014
l
tito e movimento,una stagione di
proficua alleanzapolitica nell'in- :
teresse della Città. La situazione I
è difficile ed occorre che, nell'in- l
teressedella Città, si affermi una
linea politica chiara che possa
qualificare l'attività del Consiglio dal punto di vista programmatico,dettando di fatto l'agenda
alì'amministrazione che, come
noto, con le sue liste non ha la
maggioranza in Consiglio».
'
LUNEDI' 4 AGOSTO 2014
È mistero sul l'effettiva provenienza del bidone trovato da un turista
Tra gli scogli spunta un barile. Di petrolio
di Maurizio DISTANTE
a
Il barile trovato tra gli scogli
Passeggiare tra gli scogli e
trovarsi di fronte a un barile di
petrolio. Pieno. È accaduto sabato pomeriggio a un turista che,
approfittando della bella giornata, stava godendosi l'aria e i panorami che la costa adriatica
ostunese, tra Lamaforca e lo
Scoglio degli Achei, offre. Tra
le tante suggestive calette e le
baie dalla sabbia dorata, tra i
tanti lidi e i villaggi turistici
che si susseguono senza soluzione di continuità, il turista si è
imbattuto in un grosso barile
dell'Eni che giaceva a pochi
centimetri dal mare, su alcuni
scogli.
«Appena l'ho visto - raccon-
ta l'uomo - mi sono avvicinato
per capire bene se e di cosa fosse pieno. Quando ho provato a
scuoterlo, mi sono accorto che
c'era del liquido oleoso per oltre la metà della capienza». Secondo quanto raccontato, il contenuto del barile doveva essere
petrolio. «Non ne sono sicuro continua il turista - era una sostanza densa e puzzolente, non
certo benzina o gasolio». A questo punto, però, un interrogativo èd'obbligo: se era pienoper
metà che fine ha fatt? l'altro
50% del contenuto? «E quello
che mi sono chiesto anch'io.
Quando ho ispezionato la latta
mi sono accorto che il tappo
era chiuso ma non sigillato: con
una piccola rotazione, questo
veniva via con facilità». Intorno
al contenitore, poi, dense chiazze nere macchiavano il terreno,
tra sabbia e scogli, col concreto
rischio che tutto il liquido mancante si sia disperso in questo
modo. «Oltre al marchio dell'
Eni, sul bidone c'era un solo numero telefonico, senza dicitura
alcuna. L'ho immediatamente
composto e mi ha risposto il
centro antiveleni di Pavia».
Tutto risolto, quindi? Certo
che no! <<~onost&te
la massima gentilezza degli operatori
che mi hanno ris~osto,dall'dtra
parte della corneita non mi hanno saputo aiutare: mi hanno solo comunicato che loro, con
questa. situazione. non c'entrano
nulla e mi hanno invitato a ri-
volgermi alle locali autorità».
Essendo un turista proveniente
dal nord Italia, l'uomo non sapeva bene come muoversi per fare in fretta: fortunatamente, in
suo aiuto, è ,accorso un pescatore di polpi ostunese che, a suo
dire, si sarebbe fatto carico della questione, rivolgendosi alle
forze iiell'ordine della Città
Bianca. Interrotta la battuta di
pesca, l'uomo si è avviato verso
Ostuni: se tutto è andato secondo i piani, il barile di petrolio
dovrebbe essere già sparito. Anche se, stando così Ie cose, è
quasi impossibile capire, pa;ticolare che sarebbe bene conoscere, come una latta di petrolio
possa essere arrivata su una delie coste più belle della Nazione.
(DuotidiaG6
LUNEDI' 4 AGOSTO 2014,
L'Oshini si è iscritto
ma il futuro è grigio
di Francesco PECERE
OSTUNI - L'Ostuni 1945 ha perfezionato I'iscrizione al campionato di Eccellenza. Per la società
ostunese si tratta del secondo torneo di Quinta Serie
consecutivo dopo il ritorno al massimo torneo regionale ottenuto nella passata stagione.
Nonostante i gravi problemi economici che attanagliano la società, le dimissioni del presidente Luca
Marzio e di buona parte del consiglio direttivo del
club gialloblù nonché i rapporti non proprio idilliaci
con l'amministrazione comunale, la prima società di
calcio della Città Bianca sarà tra le sedici squadre
partecipanti al torneo di'Eccellenza.
Gli sforzi del presidente Luca Marzio e del vice-presidente Marco Calò hanno quindi prodotto i loro risultati. Certo, i problemi economici restano ed
ora bisognerà capire su quali risorse la società potrà
contare per portare avanti
un campionato che alla luce
della riforma della Lega
Pro diventa, come detto, l a
. .quinta serie nazionale raccogliendo società blasonate
con voglia di tornare in palcoscenici uiù imoortanti.
I tifos; possÒno,
tirare un sospiro di so lievo.
Seppur ridotta ali"osso la tifoiiria ostunese non meritava di subire l'ennesima delusione in ~ o c h ianni dooo
recenti non'iscriziorii.
Sul fronte tecnico non ci
sono grosse novità. La scelI tifosidell'Ostuni in una foto d'archivo ta dell'allenatore sarà il primo passo, poi bisognerà costruire la squadra partendo da poche certezze rispetto
alla scorsa stagione. In gialloblù potrebbero rimanere
sono Manuel e Mattia Miccoli che potrebbero essere,
i giocatori da cui ripartire per costruire una squadra
composta per la maggior parte da atleti originari di
Ostuni, come spesso ricordato nelle varie conferenze
stampa dallo stesso presidente Marzio. Si comincia il
14 settembre con il solito prologo della Coppa Italia
e con tante sfide interessanti. Tornano in Eccellenza
squadre blasonate che sicuramente provvederanno ad
innalzare il tasso tecnico di un torneo che torna a sedici squadre dopo diversi campionati a diciotto e che
sicuramente non sarà facile per nessuno.
'vndi9
A
l
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
1 243 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content