close

Enter

Log in using OpenID

Ausili e Disabilità - Fondazione Don Carlo Gnocchi

embedDownload
Disabilità
e
vita quotidiana
Caracciolo Antonio
Fisioterapista
Coordinatore Servizio DAT (Domotica, Ausili, Terapia occupazionale)
IRCCS Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano
Di chi parliamo….
Handiccappati
Diversamente abili
Disabili
handicap
da: hand in the cap
….sistema di competizione sportiva fondata
sull’attribuzione di vantaggi differenziati
secondo una valutazione di qualità a favore
dei singoli competitori.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità
con la pubblicazione nel 2001 del documento ICF
(Classificazione Internazionale della Disabilità, del Funzionamento Umano e della Salute)
definisce la disabilità
non
come un attributo della persona,
ma
come una situazione che nasce dal divario tra
lo stato di salute di quella determinata
persona e i fattori contestuali dell’ambiente
ove la persona vive.
International Classification of Functioning (ICF)
Fattori ambientali
…. importante
conoscere dove lo
strumento dovrà essere
utilizzato
Fattori personali
importante conoscere le
aspettative/attese
dell’utente rispetto
all’adozione di uno
strumento
Pertanto fondamentale:
Progettare e produrre oggetti che siano
facilmente utilizzabili da parte del maggior
numero possibile di persone
Progettare spazi fruibili da parte del
maggior numero possibile di persone
….quanti sono….
In base alle stime ottenute dall’indagine sulla
“Condizioni di salute e il ricorso ai servizi sanitari”
del 2004-2005, emerge che in Italia le persone
con disabilita’ sono:
2 milioni 600 mila, pari al 4,8% circa della
popolazione di 6 anni e piu’ che vive in famiglia.
Considerando anche le 190.134 persone
residenti nei presidi socio-sanitari si giunge ad
una stima complessiva di
poco meno di
2 milioni 800 mila persone con disabilita’
….cosa utilizzano per le proprie
necessità….
Lo Standard Internazionale ISO 9999:2011
alla luce del modello ICF definisce un ausilio come:
"qualsiasi prodotto (inclusi dispositivi,
apparecchiature, strumenti, sistemi
tecnologici, software), di produzione
specializzata o di comune commercio, atto a
prevenire, compensare, tenere sotto controllo,
alleviare o eliminare menomazioni, limitazioni
nelle attività, o ostacoli alla partecipazione"
AUSILI
O
TECNOLOGIE ASSISTIVE
(design for need)
oppure
…..ambienti , prodotti e servizi progettati
per un pubblico “generico” ma con
attenzione anche alle esigenze ergonomiche
e funzionali delle persone con limitazioni
funzionali permanenti o temporanee.
(design for all – universal design)
tutto ciò è classificato come
FATTORE CONTESTUALE
AMBIENTALE
I FATTORI CONTESTUALI
AMBIENTALI
possono essere
FACILITATORI
o
BARRIERE
Il grado di DISABILITA’ varierà
anche in modo notevole
in riferimento alla
presenza/assenza di facilitatori
e/o
presenza/assenza di barriere
….cosa si dovrebbe conoscere….
L’ANTROPOMETRIA
GLI “SPAZI”
….cosa si utilizza….
design for need
Ci sono ausili che servono a:
compensare una menomazione
restituendo la funzione lesa:
pensiamo ad esempio ad una protesi acustica,
che restituisce l'udito; ad una protesi di arto,
che sostituisce l’arto mancante; ad un’ortesi,
che sostiene e integra la funzione presente ma
compromessa.
Altri servono a:
compensare una disabilità
consentendo lo svolgimento di attività altrimenti
impossibili:
pensiamo ad una carrozzina elettronica/manuale,
ad una posata ad impugnatura facilitata,
ad un telecomando per il controllo dell'ambiente.
Altri ancora a:
rimuovere barriere
che creerebbero handicap,
quali un montascale per superare una scalinata
in carrozzina, o un software che consente ad
un cieco di leggere le pagine Internet sullo
schermo del proprio computer.
Altri infine a:
rendere più sicuro e meno gravoso il compito
della persona che assiste,
quali un sollevatore che facilita il
trasferimento dalla carrozzina al letto.
….oppure….
design for all – universal design
ACCESSIBILITA’
SNAIDERO
POSTURA
….come informarsi….
www.portale.siva.it
www.eastin.eu
CLINICA
TERMINOLOGIA
ANATOMIA
PATOLOGIE
CAUSE
EFFETTI
Terminologia
Patologia:
La patologìa generale studia le alterazioni
patologiche fondamentali, che sono alla base dei
quadri morbosi (infiammazione, degenerazione ecc.),
e le reazioni che esse suscitano nell’organismo
(immunità).
Stato Patologico:
(causa)
Stato anormale, morboso del corpo o di una funzione.
Esito/Segno
(effetto)
Fenomeno appariscente di ciò che lo Stato Patologico
provoca
STATO PATOLOGICO
Congenito
Si dice di ciò che è presente in un organo fin dalla
nascita (condizione, patologia, malformazione).
Può essere geneticamente ereditato, oppure
sopravvenuto durante il periodo di gestazione.
Acquisito:
Non congenito
Evolutivo:
Che può subire evoluzioni:
Peggioramento
Miglioramento
Stabilizzato:
Che non sono previste evoluzioni della patologia se
non legati a problematiche “secondarie”
Genetico
Le malattie genetiche si manifestano
quando dei geni sono difettati a causa
di carenze espressive di alcune loro
sezioni
Esito/Segno
(effetto)
Paralisi
Perdita completa della capacità di contrazione (contrattilità) di uno
o più muscoli, per lesione delle vie nervose motrici a vari livelli,
dalla corteccia cerebrale fino al motoneurone periferico, per
miopatie, o per malattie generali (per esempio, carenza di potassio).
A seconda della sede della lesione nervosa si distinguono in:
paràlisi centrale, dovuta a lesione encefalica o del
midollo spinale,
paràlisi periferica dovuta a lesione dei motoneuroni
midollari e periferici
Paresi
Riduzione della motilità volontaria
Emiplegia
Paralisi che interessa una metà laterale del corpo,
determinata da una lesione vascolare (trombosi,
embolia cerebrale, emorragia), traumatica o
tumorale, a livello dell’emisfero cerebrale opposto al
lato colpito (area motoria) o del tronco encefalico o
delle vie piramidali a livello dei primi segmenti
cervicali
Paraplegia
Paralisi completa ai due arti inferiori.
La paraplegìa può essere di origine centrale, per
lesione encefalica (lobulo paracentrale bilaterale) o
del midollo spinale (tabe dorsale spastica); o di
origine periferica, per lesione del motoneurone
midollare (poliomielite acuta), o delle radici e dei
nervi (poliradicoliti o poliradicoloneuropatie).
Tetraplegia
Paralisi dei quattro arti che può estendersi anche
fino a livello della clavicola e può provocare disturbi
respiratori per paresi del diaframma.
Atassia
Disturbo della coordinazione del corpo in rapporto
con l’equilibrio, sia nel mantenimento della postura
(atassìa statica), sia nella marcia (atassìa dinamica).
L’atassìa può derivare da lesioni cerebellari, da
disturbi della sensibilità profonda (polineuropatie,
lesioni del lobo parietale), da disturbi labirintici o da
lesioni cerebrali (del lobo frontale, temporale o del
corpo calloso).
Distonia
Variazione del tono sia nel suo significato più stretto
“tono muscolare” quanto nel senso lato di attività
normale di un organo
Flaccidità
Assenza di tonicità che si riscontra in determinate
paralisi
Spasticità
Condizione patologica caratterizzata da ipertono di
uno o più muscoli, provocato da lesioni del sistema
piramidale.
Afasia
Alterazione della capacità di comprendere e usare i
simboli verbali, cioè di tradurre le parole in pensiero
e viceversa, causata da patologie neurologiche.
È classicamente distinta in afasìa di comprensione, o
di Wernicke, e afasìa motoria, o di Broca, conseguenti
a lesioni di aree cerebrali circoscritte, rispettivamente
temporo-parietali e frontali, dell’emisfero dominante
Sistema Nervoso Centrale
Encefalo
Encefalo
Patologie
Congenite:
•PCI
Acquisite:
•Traumi cranici
•Neoplasie
Esito
Tetraplegia
Emiplegia
Distonia
Spasticità
Flaccidità
Afasia
Sistema Nervoso Centrale
Midollo spinale
Midollo
Patologie
Esito
Congenite:
•Spina bifida
Paraplegia
Acquisite:
•Traumi vertebro midollari
•Neoplasie
Tetraplegia
Sistema Nervoso Periferico
Sistema Nervoso Periferico
Neuropatie
Patologie
Esito
Congenite:
Genetiche
Acquisite:
•Infettive
•Traumatiche
•Nutrizionali
•Farmacologiche
•Neoplastiche
•Paralisi
Apparato
scheletrico
Apparato scheletrico
Patologie
Esito
Congenite:
•Focomielia
Acquisite:
•Amputazioni traumatiche
•Neoplasie
Mancanza totale o parziale di
uno o più arti o di parti di arti
Organi di senso
Orecchio
Occhio
Encefalo
Organi di senso
Patologie
Esito
Congenite:
•Lesioni encefaliche
•Sordità
Acquisite:
•Traumatismi
•Neoplasie
•Cecità
Genetiche
Genetiche
Patologie
Esito
Congenite:
•Distrofia muscolare
•Sindrome di …
•Fibrosi Cistica
•Osteogenesi imperfetta
•Atrofia muscolare spinale
•Neuropatie
Paraplegia
Tetraplegia
Paralisi
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 186 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content