close

Enter

Log in using OpenID

Avviso pubblico - Comune di San Giovanni La Punta

embedDownload
COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA
Provincia di Catania
C.F. 00453970873
- Servizio Igiene – Sanita' - Farmacie - Staff del Sindaco
AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI TECNICO
COORDINATORE PER PRESTAZIONI DI SERVIZI INERENTI LA REDAZIONE DEL PAES (PIANO
D'AZIONE PER L' ENERGIA SOSTENIBILE) DEL COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA.
Il Dirigente
Richiamato l'atto di indirizzo politico del Sig. Sindaco, prot. 212/Gab/Sind del 13.11.2014, indirizzato al
sottoscritto dirigente del SUAP;
Premesso che:
- il 29.1.2008, in occasione della settimana europea dell'energia sostenibile, l’Unione Europea ha
lanciato il "Patto dei Sindaci-Covenant of Mayors" con lo scopo di coinvolgere le comunità locali ad
impegnarsi in iniziative per ridurre nelle città le emissioni di CO2 del 20% attraverso l'attuazione di un
Piano d'Azione che preveda tempi di realizzazione, risorse umane dedicate, monitoraggio,
informazione ed educazione;
- l’obiettivo del pacchetto Clima-Energia approvato dal Parlamento Europeo in codecisione con il
Consiglio dell’UE è volto a conseguire gli obiettivi che l'UE si è fissata per il 2020: ridurre del 20% le
emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% l’energia da
fonti rinnovabili e almeno il 10% nei trasporti. Il pacchetto comprende provvedimenti sul sistema di
scambio di quote di emissione e sui limiti alle emissioni delle automobili;
- il Patto tra i Sindaci rappresenta per la prima volta, attraverso un approccio diretto dell’UE con il
Comune - livello territoriale NUTS 5 (nomenclatura delle unità territoriali statistiche) - un impegno delle
città partecipanti, per andare oltre gli obiettivi della politica energetica dell'UE, che prevede la
riduzione, di almeno il 20% delle emissioni dei gas a effetto serra, grazie ad azioni sostenibili nel
campo dell'energia. Per dimostrare tale impegno, le città e le regioni dovranno predisporre un ”Piano
d'azione sostenibile dell'energia” (definito SEAP - SUSTAINABLE ENERGY ACTION PLAN) nel quale
devono essere indicate le misure e le politiche concrete, che dovranno essere realizzate per
raggiungere gli obiettivi indicati nel Piano, entro un anno dall'approvazione e dalla firma del Patto, da
parte dei Consigli comunali della città;
- l'Amministrazione Comunale intende attuare iniziative e interventi sistematici per l'efficienza ed il
risparmio energetico, la produzione di energia da fonti rinnovabili, la riduzione delle emissioni di CO2
per il raggiungimento degli obiettivi fissati dall' U.E. per il 2020 ed inseriti nel Patto dei Sindaci;
- con Deliberazione Consiliare n. 66 del 08.08.2013 è stata deliberata l’adesione al Patto dei Sindaci;
l'adesione al Patto dei Sindaci presuppone l'impegno dell'Ente a:
- predisporre ed attuare un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile partecipato per ridurre
di oltre il 20% le emissioni di gas serra entro il 2020, tale Piano di Azione deve essere
redatto entro 12 mesi dalla data della presente deliberazione;
–
presentare almeno ogni due anni dalla data di presentazione del Piano di Azione una
relazione di attuazione ai fini della valutazione, monitoraggio e verifica;
–
organizzare, in cooperazione con la Commissione Europea ed altri attori interessati,
eventi specifici (Giornate dell’Energia; Giornate dedicate alle città che hanno aderito
al Patto) che permettano ai cittadini di entrare in contatto diretto con le opportunità e i
vantaggi offerti da un uso più intelligente dell’energia e di informare regolarmente i
media locali sugli sviluppi del Piano di Azione;
–
partecipare e contribuire attivamente alla Conferenza annuale UE dei Sindaci per una
Energia Sostenibile in Europa;
Visto il D.D.G. del Dipartimento dell’Energia n. 413 del 4.10.2013, vistato dalla Corte dei Conti in
data 12 novembre 2013, con il quale è stato approvato il Programma di ripartizione di risorse ai
Comuni della Sicilia al fine di “Promuovere la sostenibilità energetico-ambientale nei Comuni
siciliani attraverso il Patto dei Sindaci ” (Covenant of Mayors) ed è stata assegnata a questo
Comune la somma di € 29.848,60;
Vista la Circolare Dirigenziale n.1/2013 del 18 dicembre 2013 del D.G. del Dipartimento
dell’Energia recante “Modalità attuative del programma di ripartizione delle risorse ai Comuni
della Sicilia, DDG n.413 del 4.10.2013, “Promuovere la sostenibilità energetico-ambientale nei
Comuni siciliani attraverso il Patto dei Sindaci”;
Richiamati:
- l’art. 7, commi 6 e 6 bis del D.Lgs. 165/2001 e s.m.i. “Norme generali sull’ordinamento del
lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni Pubbliche”, ai sensi del quale queste ultime
possono conferire incarichi individuali, con contratti di lavoro autonomo, ad esperti di particolare
e comprovata specializzazione anche universitaria, per esigenze cui non possono far fronte con
personale in servizio, previo espletamento di procedura comparativa”;
- l’art. 3, comma 56 della Legge n. 244/2007 come modificato dal D.L. n. 112/2008 convertito con
la Legge n. 133/2008, ai sensi del quale “con il regolamento di cui all’art. 89 del D.Lgs. 18 agosto
2000, n. 267, sono fissati i limiti, i criteri e le modalità per l’affidamento di incarichi di
collaborazione autonoma, che si applicano a tutte le tipologie di prestazioni”;
Accertata l’indispensabilità ed urgenza per l’Ente di acquisire figure professionali di elevata e
comprovata competenza per lo svolgimento dell'incarico in questione;
Verificato che nell’organico dell’Ente nessun dipendente dispone dell’alta specializzazione,
dell’esperienza e professionalità, nonché dei titoli previsti dalla legge per lo svolgimento del
predetto incarico;
Visto il testo coordinato delle leggi regionali relative all’Ordinamento degli Enti Ordinario della
Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia n. 20 del 09/05/2008;
Visto il regolamento recante la disciplina per il conferimento di incarichi esterni adottato con
delibera di Giunta Municipale n. 124 del 03/11/2008;
Vista la delibera di C.C. n. 36 dell'11/08/2014 ad oggetto: "Approvazione Bilancio di Previsione
2014. Bilancio pluriennale 2014/2016 e relazione previsionale e programmatica".
Vista la delibera di Giunta Comunale n. 107 del 12/8/2014 ad oggetto: "Approvazione PE G
Anno 2014";
RENDE NOTO CHE
L'amministrazione comunale ha necessità di avviare procedura comparativa per l’affidamento, a
n. 1 tecnico Coordinatore delle prestazioni di servizi inerenti la redazione del PAES (Piano
d'Azione per l' Energia Sostenibile) del comune di San Giovanni La Punta.
Art. 1 - Oggetto del servizio e norme da rispettare
L’incarico ha per oggetto la prestazione delle attività di redazione del PAES (SEAP Sustainable
Energy Action Plan), compresa la redazione della BEI (Baseline Emission Inventory).
Dovranno essere rispettate le vigenti norme, indicazioni e linee guida in materia ed in particolare:
-le linee guida della Commissione Europea nel documento intitolato “How to develop a
Sustainable Energy Action Plan”;
-le indicazioni della Circolare n.1/2013 del Dipartimento dell’Energia;
-le indicazioni del Responsabile del Procedimento.
Art. 2 - Descrizione del servizio
L'incarico per la redazione del PAES del Comune, dovrà prevedere le seguenti fasi, ciascuna
delle quali dovrà comprendere una specifica attività formativa ed una sessione di verifica e
confronto a cura del Responsabile del Procedimento.
Incontro con l'Amministrazione per l'inizio dell'attività
-prendere contatto con il Sindaco ed i funzionari responsabili per impostare il lavoro sia di
raccolta sistemica dei dati, sia di definizione ed incontro con le parti interessate;
-organizzare il lavoro di raccolta dati presso la sede del Comune secondo i layout (tabelle, fogli
excel. etc..,) definiti nelle Linee Guida JRC per l'elaborazione dei PAES.
Ricostruzione del bilancio energetico e predisposizione dell'Inventario Base delle Emissioni (BEI)
-procedere all'elaborazione dei dati raccolti presso la sede comunale e presso altri enti o
soggetti interessati, prendendo quale anno di riferimento per l'inventario il 2011, così
espressamente previsto dalla Circolare Dirigenziale dell'Assessorato Regionale all'Energia
n.1/2013.
Particolare attenzione dovrà essere rivolta alla:
-raccolta dei dati di dettaglio sugli immobili di proprietà comunale;
-raccolta dei dati relativi agli impianti esistenti ed alle opportunità di installazione di sistemi per
la produzione di FER;
-costruzione della baseline dei consumi energetici e di emissioni di C02 secondo quanto
previsto dalle Linee Guida JRC.
Predisposizione delle analisi di settore
-occorrerà predisporre i necessari approfondimenti di settore (edilizia e illuminazione pubblica,
residenziale, terziario, trasporti pubblici e privati, industria) tali da fare emergere il contributo
che ognuno di questi potrà fornire al raggiungimento dell'obiettivo di riduzione dell'impatto del
sistema energetico sull'ambiente.
-produzione dell'Attestato di Prestazione Energetica, per tutti gli edifici pubblici per i quali
l'attestazione è dovuta ai sensi dell'art.6 della Legge 3 agosto 2013, n. 90 e segnatamente per
quegli edifici aventi una superficie utile totale o superiore a 250 mq.
-ricostruzione degli scenari di evoluzione e variazione dei potenziali di intervento
-ricostruzione e analisi dell'evoluzione tendenziale del sistema energetico e quantificazione di
scenari alternativi di efficientamento del sistema energetico locale derivante da azioni messe in
atto o promosse dall'Amministrazione comunale.
Attivazione della consultazione
Predisposizione di una campagna di consultazione da rivolgere ai decisori politici, alle diverse
categorie socio-economiche, ai portatori di interesse ed ai beneficiari diffusi come strumento
idoneo all'attivazione delle diverse azioni di efficientamento energetico.
Definizione del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile: obiettivi, azioni e strumenti
-identificazione degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas climalteranti e identificazione
degli strumenti più idonei per la realizzazione degli interventi individuati sulla base di parametri
tecnici ed economici.
Supporto alla comunicazione
-supporto alla realizzazione di una campagna di comunicazione e divulgazione delle attività
rivolta a soggetti individuati dall'Amministrazione.
-implementazione di un programma di formazione
-attuazione di momenti formativi specifici per rafforzare le competenze di funzionari e
personale tecnico interno all'Amministrazione sui temi inerenti le attività di progetto.
Alimentazione della banca dati predisposta dalla Regione Siciliana
-provvedere al caricamento dei dati relativi all'IBE e al dettaglio sui consumi del bilancio
energetico comunale su una piattaforma web-based gestita dalla Regione Siciliana.
Implementazione di un sistema di monitoraggio necessario per seguire i progressi verso i target
definiti.
-l'attività di monitoraggio dovrà comprendere una contabilizzazione standard ed una sintetica
avente carattere divulgativo.
Art. 3- Sede e modalità di esecuzione della prestazione
L’incaricato deve garantire la necessaria presenza presso gli uffici comunali per l’ottimale
espletamento delle attività, in particolare per la raccolta ed elaborazione dei dati, la redazione del
PAES, le attività di formazione, il coinvolgimento della cittadinanza e dei portatori di interesse.
Per l’espletamento delle prestazioni di servizio è richiesta la conoscenza delle “Linee Guida” del
JRC per la redazione dei PAES.
Art. 4 - Importo delle prestazioni e tempo utile – Modalità di pagamento - Contratto
Il compenso per le attività di cui sopra viene cosi fissato, sulla base di idonee analisi: in €
7.500,00 (settemilacinquecento/00) e sarà omnicomprensivo di tutti gli oneri fiscali previdenziali
ed accessori e dell'IVA.
Le prestazioni dovranno essere svolte entro 40 giorni decorrenti dalla data della convenzione di
affidamento.
Il pagamento del corrispettivo avverrà sulla base di certificazione emessa dal RUP, con
determinazione del dirigente del settore competente, con le seguenti modalità:
-acconto pari al 40% del superiore importo alla consegna del PAES; il restante saldo del 60%
all'approvazione del PAES da parte del JRC;
Il disciplinare di affidamento dell’incarico, nella forma di convenzione, sottoscritto dal Comune e
dal soggetto individuato, regolerà le modalità di espletamento dell’incarico medesimo e le
modalità di pagamento.
Art. 5 - Requisiti
A) - Requisiti di ordine generale :
possono partecipare alla procedura tutti i liberi Professionisti singoli ed associati, le società
e le altre Persone Fisiche/Giuridiche riconosciute dalla legge in possesso, alla data di
presentazione della candidatura, dei requisiti di cui agli art.38 e 39 del Codice degli Appalti
ed in particolare:
–
cittadinanza italiana o di altro Paese dell’Unione Europea;
–
godimento dei diritti civili e politici;
–
di non trovarsi in alcuna delle condizioni ostative a contrattare con la Pubblica
Amministrazione secondo le previsione della normativa vigente ed in particolare di
non trovarsi in alcuna delle condizioni di cui all’art.38 del D.lgs n.163/2006 come
recepito in Sicilia con L.r. n.12/2011 e s.m.i.
–
che nei propri confronti non sia stata emessa sentenza di condanna passata in
giudicato, ovvero sentenza di applicazione della pena su richiesta ai sensi dell’art.
444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della
Comunità che incidono sulla moralità professionale;
B) - Requisiti specifici:
potranno partecipare tutti i soggetti in possesso dei requisiti generali sopraelencati e che,
inoltre:
–
abbiano esperienza in ambito energetico, da dimostrare nel curriculum vitae;
–
possiedano titolo di studio abilitante alla certificazione energetica degli edifici di
cui all’art.2 del DPR n. 75/2013 e s.m.i.;
–
siano idonei, ai sensi della normativa vigente, allo svolgimento di professioni di
responsabilità giuridica ovvero che abbiano superato l’esame di abilitazione postdiploma o post-laurea (esame di Stato) ovvero che siano iscritti ai relativi
ordini/collegi professionali.
Art. 6 - Documenti da presentare
I candidati che intendono partecipare alla selezione dovranno presentare i seguenti documenti:
- domanda comprendente dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà attestante la veridicità
delle dichiarazioni personali e del curriculum e sulla insussistenza di cause di incompatibilità e
una dichiarazione di disponibilità all'incarico;
- dettagliato curriculum professionale;
alla domanda dovrà essere allegata fotocopia di un documento di identità del sottoscrittore in
corso di validità.
Art.7 - Modalità e termini di scadenza per la presentazione delle domande
I candidati potranno presentare la domanda entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 02/12/2014.
Le domande dovranno essere presentate direttamente presso l' Ufficio Protocollo del Comune –
Piazza Europa sn – 95037 - San Giovanni La Punta (CT); via pec a [email protected] ;
recapitate per posta, mediante raccomandata A/R: in questo caso si specifica che ai fini del
rispetto del termine indicato sopra non si tiene conto della spedizione, ma dell’effettiva ricezione
del plico da parte dell’ente. Sul plico dovrà sempre essere riportata la dicitura “AVVISO
PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DELL'INCARICO DI TECNICO COORDINATORE PER
PRESTAZIONI DI SERVIZI INERENTI LA REDAZIONE DEL PAES (PIANO D'AZIONE PER L'
ENERGIA SOSTENIBILE) DEL COMUNE DI SAN GIOVANNI LA PUNTA, la data di scadenza
prevista per la presentazione della domanda ed il mittente. Chi invia la domanda per posta è
responsabile del suo arrivo o meno presso l’Ufficio, entro la scadenza prevista.
Il Comune non assume alcuna responsabilità per eventuali ritardi o disguidi del Servizio Postale
ed in tal senso non farà fede il timbro postale di spedizione. La domanda che giunga oltre la data
di scadenza prevista sarà considerata non ammissibile e non sarà sottoposta a valutazione.
Art. 8 – Verifica delle candidature
Le candidature saranno sottoposte ad una verifica dei requisiti di ammissione richiesti così come
gli eventuali titoli preferenziali presentati dal candidato. Scopo delle verifiche è confrontare il
grado di professionalità emergente dai titoli e dal curriculum, con quello previsto dal profilo
professionale oggetto dell’incarico da conferire. La verifica sarà effettuata da una commissione
valutatrice composta dal dirigente incaricato con l'atto di indirizzo politico prot. 212/Gab/Sind del
13.11.2014 e da due membri da lui designati, che valuteranno i curricula presentati. Alla fine
della procedura comparativa, in tutti i casi in cui vi sia una sola domanda od in presenza di
curriculum o di curriculum equiparabili o quando ritenuto necessario la Commissione potrà porre
in essere eventuali colloqui valutativi della professionalità, che si rendano necessari laddove si
ritenga opportuno un approfondimento della valutazione.
Art. 9 -Valutazione
I criteri generali di valutazione saranno indicati dalla Commissione valutatrice, secondo un criterio
oggettivo finalizzato a individuare in quale percentuale i titoli ed il curriculum presentati coprano il
fabbisogno di professionalità richiesto.
Art. 10 - Affidamento degli incarichi
La procedura comparativa non si conclude con l’attribuzione di un punteggio e/o con la
formazione di una graduatoria finale di merito tra più candidati, ma consiste soltanto in una
valutazione dei curriculum, delle competenze e delle esperienze degli aspiranti all’incarico,
finalizzata a verificare quali tra le candidature presentate disponga dei requisiti migliori
per
l’affidamento dell’incarico. L’affidamento, pertanto, avverrà in favore del candidato che, in base al
curriculum presentato, dimostri di possedere un ottimale grado di copertura della professionalità
richiesta, sia per titoli che esperienza lavorativa.
La commissione di verifica, entro 10 giorni dalla scadenza del presente avviso, prorogabili di 15
giorni nel caso di numero di domande superiori a 20, provvederà ad indicare quali tra i curriculum
ricevuti possiedano l’ottimale grado di copertura della professionalità di cui sopra.
Nel caso in cui il soggetto individuato rinunci all’incarico si provvederà ad incaricare un altro tra i
candidati che abbiano superato positivamente la procedura comparativa. Il Comune si riserva di
aggiudicare l’incarico anche in presenza di una sola domanda.
Art. 11 – Modalità di definizione dell’incarico
Il Dirigente incaricato provvederà al perfezionamento degli incarichi mediante stipulazione di
contratto di collaborazione.
Articolo 12 – Tutela della privacy
I dati dei quali l'Ente entra in possesso a seguito del presente bando verranno trattati nel rispetti
del decreto legislativo 196/2003.
Art.13 - Risoluzione per inadempimento Il Comune si riserva la facoltà, consentita dall’art. 1456 del Codice civile, di risolvere il contratto
qualora il professionista non svolga con diligenza e competenza l’incarico affidato. La risoluzione
avviene previo contraddittorio formale tra le parti, esperito il quale senza buon esito, seguirà
comunicazione scritta indicante la motivazione della risoluzione stessa.
Art. 14 - Controversie Per
eventuali
controversie
derivanti
dall’esecuzione
del
presente
disciplinare,
sarà
esclusivamente competente il foro di Catania.
Art. 15 - Norme di rinvio
Per quanto non espressamente disciplinato dal presente atto, le parti fanno riferimento alle
disposizioni vigenti del Codice civile.
Art. 16 Responsabile del procedimento
Ai sensi della legge 241/90 il responsabile del procedimento finalizzato all'affidamento
dell'incarico in questione è il Dirigente dello Sportello Unico attività produttive. Orari di
ricevimento: il lunedì e venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 ed il Martedì dalle 15:30 alle 17:30.
Tel. 0957417109
Art. 17 - Trasparenza
Il presente avviso pubblico è affisso sul sito internet ed all’Albo Pretorio on line fino al 02/12/2014
e contestualmente
pubblicato sul sito internet del Comune. A conclusione della
procedura
comparativa saranno pubblicati sul sito web istituzionale di cui sopra gli estremi della
determinazione di affidamento dell’incarico, completa dei riferimenti identificativi del tecnico
Coordinatore, dell’oggetto dell’incarico e del relativo compenso, ai sensi dell’art. 3 comma 18
Legge 24 dicembre 2007, n. 244.
San Giovanni La Punta 14.11.2014
Il Dirigente del SUAP
Moschetto
Documento informatico sottoscritto da Domenico Moschetto ai sensi
degli artt. 20,21,22,23,24 del D.Lgs 7/3/2005, nr. 82, con firma
digitale rilasciata dal Certificatore ARUBA PEC S.p.A.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
109 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content